Autore Topic: quanto cavo ci vuole?  (Letto 3610 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline sbando

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 32
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
quanto cavo ci vuole?
« il: 02 Gennaio 2009, 19:40:08 »
salve a tutti.
inazitutto sono nuovo delle radio quindi scusate la mia ignoranza.
vorrei sapere se è vero che i cavi vogliono tagliati in multipli di  tre
per riuscire a tarare le antenne  è vero?
ciao a tutti


jackaroe

  • Visitatore
Re: quanto cavo ci vuole?
« Risposta #1 il: 02 Gennaio 2009, 19:54:17 »
Dovrebbero essere tagliati a multipli della lunghezza d'onda dell'antenna che si vuol tarare, cioè:
antenna CB a 27 mhz quindi 11 metri, taglierai a multipli di 11 (11-22-33).
Questo in teoria, io in pratica per la 27 me ne sono sempre sbattuto altamente  :mrgreen: ; per le altre bande non ho ancora esperienza, ma probabilmete adotterò lo stesso sitema.
73

Offline tornado

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1218
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • UTENTE CANCELLATO
    • Mostra profilo
Re: quanto cavo ci vuole?
« Risposta #2 il: 02 Gennaio 2009, 19:56:51 »
salve a tutti.
inazitutto sono nuovo delle radio quindi scusate la mia ignoranza.
vorrei sapere se è vero che i cavi vogliono tagliati in multipli di  tre
per riuscire a tarare le antenne  è vero?
ciao a tutti
Anche se la discussione è stata chiusa per motivi non inerenti il topic,quì troverai info:
http://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=2739.0

Bastava usare la funzione "RICERCA",per questa volta sei perdonato ma la prossima volta  frusta .............. :grin:


Offline Mayko

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 857
  • Applausi 1
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: quanto cavo ci vuole?
« Risposta #3 il: 02 Gennaio 2009, 19:59:22 »
Nòòòòòòò... io con cavetti, commutatori, wattmetri, prolunghe di ogni tipo, vario la lughezza della calata anche di 2 o 3 metri da una prova all'altra senza che il ros ne risenta in maniera visibile !!!

Offline Gian Carlo

  • 165RGK016
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1604
  • Applausi 14
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: quanto cavo ci vuole?
« Risposta #4 il: 02 Gennaio 2009, 20:51:35 »
Ciao 73 a tutti. Questo argomento è stato trattato ampiamente, usa la funzione "cerca" e troverai le risposte ai tuoi interrogativi. Ancora Buon Anno a tutti, Gian Carlo.
Gian Carlo


1PNP548

  • Visitatore
Re: quanto cavo ci vuole?
« Risposta #5 il: 02 Gennaio 2009, 21:35:57 »
per avere la giusta corrispondenza tra ciò che avviene alla base dell'antenna e ciò che succede in stazione, il cavo deve essere tagliato a multipli della 1/2 lunghezza d'onda elettrica, quindi non basta fare 300/27mhz = 11mt/2 =5,5mt, ma si deve tenere conto del fattore di velocità di propagazione di ogni cavo, per cavi tipo RG58,RG213 il fattore è 0,66, quindi i 5,5mt vanno moltiplicati per 0,66 =3,63mt.
con questa misura ed i suoi multipli siamo sicuri che i ROS che leggiamo in stazione sono effettivamente quelli misurabili sotto l'antenna.
73

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16399
  • Applausi 418
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: quanto cavo ci vuole?
« Risposta #6 il: 02 Gennaio 2009, 22:28:02 »
per avere la giusta corrispondenza tra ciò che avviene alla base dell'antenna e ciò che succede in stazione, il cavo deve essere tagliato a multipli della 1/2 lunghezza d'onda elettrica, quindi non basta fare 300/27mhz = 11mt/2 =5,5mt, ma si deve tenere conto del fattore di velocità di propagazione di ogni cavo, per cavi tipo RG58,RG213 il fattore è 0,66, quindi i 5,5mt vanno moltiplicati per 0,66 =3,63mt.
con questa misura ed i suoi multipli siamo sicuri che i ROS che leggiamo in stazione sono effettivamente quelli misurabili sotto l'antenna.
73
73 a tutti giusto,ma senza porsi il problema di misurare il cavo l'antenna è da tarare con un pezzo di cavo corto e poi se lo cambi e allunghi quanto ti serve il ros non deve variare,se varia vuol dire che l'antenna non è perfettamente adattata e la lunghezza del cavo falsa la misura,solo quando hai il ros1:1  il cavo non influisce più e con qualsiasi misura di cavo hai sempre il ros a 1:1


IZ0OWB

  • Visitatore
Re: quanto cavo ci vuole?
« Risposta #7 il: 02 Gennaio 2009, 23:22:07 »
73 a tutti,
sono rimasto esterefatto...  8O (che non vuole dire "fatto da droghe estere")
ancora vanno in giro le storielle della lunghezza del cavo... 1/4 lambda ,1/2 birra e una gazzosa... :birra:
Meno male che c'è gente come R5000!!? :mrgreen:
Eppoi dicono che fanno TVI!!!

Lino

  • Visitatore
Re: quanto cavo ci vuole?
« Risposta #8 il: 03 Gennaio 2009, 07:04:53 »
Buona giornata.

Premesso che faccio parte della "parrocchia" di coloro che pensano che non si "tara" l'antenna col cavo e quindi condivido il concetto che, dove è possibile, l'antenna va controllata e tarata nella sua posizione finale e direttamente sotto l'antenna.

Ma sarebbe ancora più importante, specialmente per coloro che si avvicinano per la prima volta ad affrontare queste problematiche, dare dei consigli e dei suggerimenti semplici ma che tengano sempre conto dei concetti teorici di base.

Sicuramente non è sempre semplice ma, per esempio, oggi come oggi con tutte le varietà di cavi coassiali che ci sono, ognuno con le sue caratteristiche elettriche, è inevitabile che nell'eventuale calcolo delle lunghezze fisiche del cavo non si può fare a meno di tener conto del fattore di velocità che varia di cavo in cavo, e questo dato viene dimenticato proprio dai fautori del "cavo a misura".

Saluti, Lino 


Offline Gian Carlo

  • 165RGK016
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1604
  • Applausi 14
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: quanto cavo ci vuole?
« Risposta #9 il: 03 Gennaio 2009, 08:22:33 »
Buogiorno Lino, 73 cordiali a te e a tutti. Come sai, concordo al 100 con la tua teoria e con gli altri che esprimono lo stesso concetto. Sempre più spesso si leggono opinioni a riguardo sulla domanda, "quanto deve essere lungo il cavo che collega la radio all'antenna?". Molto spesso si fa molta confusione e a proposito avrei un'idea che, trovando la disponibilità di chi può, scrvere una serie di informazioni di carattere tecnico "leggero", in modo che tutti gli interessati possano avere la possibilità di capire come funziona e quindi commettere meno errori. Che ne pensate?
A tutti l'augurio di una buona giornata. Gian Carlo.
Gian Carlo

IZ0OWB

  • Visitatore
Re: quanto cavo ci vuole?
« Risposta #10 il: 03 Gennaio 2009, 16:48:45 »
In risposta all’idea di Gian Carlo provo a buttare giù due righe.
Premetto che questa mia piccola spiegazione sulla lunghezza del cavo non ha la pretesa di essere esaustiva e precisa, è solo una semplice spiegazione per cercare di avere le idee più chiare sull’argomento.
Tengo a precisare che questa non è teoria ma fatti spiegabili attraverso formule matematiche ,anche complesse, riportate sui testi o reperibili in giro per la rete:
Sarete tutti d’accordo con me che la funzione di un cavo in un impianto di trasmissione è quella di trasferire la radiofrequenza dal generatore all’antenna con minori perdite possibile.
Nel nostro caso i cavi usati hanno un’impedenza di 50 Ohm perché gli RTX hanno la stessa impedenza (anche se qualche tempo fa non era cosi) cosi pure le antenne,  sia che siano ground plane , 3/4 d’onda, 5/8 d’onda o direttive.
Se l’antenna presenta un’impedenza di 50 Ohm ed è risuonante alla frequenza di lavoro, se il cavo è a 50 Ohm,
NON C’E’ ALCUNA LUNGHEZZA DEL CAVO MIGLIORE DI ALTRE, salvo ovviamente il discorso delle perdite distribuite lungo il cavo, le quali saranno tanto maggiori quanto maggiore sarà la lunghezza del cavo.
Nel caso in cui si voglia utilizzare un cavo di una lunghezza predeterminata (11-22-33mt dell’esempio postato da qualcuno) le cose non cambiano, tranne nel caso in cui ci sia un forte disadattamento dell’antenna.
In quest’ultimo caso infatti potrebbe risuonare il cavo che, comportandosi da antenna, sarà causa di campi di irradiazione indesiderate spesso associate a fenomeni come TVI e BCI e darà delle false indicazioni al rosmetro facendovi credere che sia tutto a posto quando in realtà l’antenna ha qualche problema.
Le tecniche del calcolo della lunghezza del cavo in relazione alla frequenza vengono, o forse venivano usate dai radioamatori per cercare di far “vedere” al loro trasmettitore i 50 Ohm su frequenze multiple da quelle usate in risonanza. Chiaramente la performance non è delle migliori, inoltre i molti fattori che influenzano questo “adattamento” altezza da terra, ostacoli nelle vicinanze ecc. portano il radioamatore ad usare l’accordatore d’antenna, che entro certi parametri è più performante, in termini di adattamento di impedenza.


Offline sbando

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 32
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: quanto cavo ci vuole?
« Risposta #11 il: 03 Gennaio 2009, 17:46:33 »
 :-Dmolte grazie siete stati molto chiari,non trovavo nessuno che sapesse spiegarmi con chiarezza questa cosa
ma adesso ho capito come gira..

1PNP548

  • Visitatore
Re: quanto cavo ci vuole?
« Risposta #12 il: 03 Gennaio 2009, 21:34:59 »
73 a tutti,
sono rimasto esterefatto...  8O (che non vuole dire "fatto da droghe estere")
ancora vanno in giro le storielle della lunghezza del cavo... 1/4 lambda ,1/2 birra e una gazzosa... :birra:
Meno male che c'è gente come R5000!!? :mrgreen:
Eppoi dicono che fanno TVI!!!

carissimo, le storielle esistono quando le antenne non si è capaci di tararle! supponiamo di aver tarato l'antenna con ros 1.1 e cavetto da 45cm, e poi fai il cavo di discesa lunga alla "culo" (scusate il termine ma rende bene l'idea), e supponiamo che dopo un anno ti si stacca un radiale o i merli ti hanno causato qualche falso contatto, tu fresco fresco in stazione leggi magari ros a 1.2 e invece è "la lunghezza del cavo" che ti fa vedere un valore non veritiero, mi dici come fai ad accorgerti?
se l'antenna è tarata il cavo non influisce,ma se c'è qualche problema non te ne accorgi.

le storiele del cavo sono ben riportate su testi che hanno insegnato a tutti negli ultimi 40 anni, tutte cazzate?
non voglio far polemica, r5000 ha spiegato tutto molto bene, basta leggere.
73


Lino

  • Visitatore
Re: quanto cavo ci vuole?
« Risposta #13 il: 03 Gennaio 2009, 21:44:50 »
Buona serata.

Ben vengano iniziative come quelle ipotizzate da Gian Carlo e messe subito in pratica da IZ0OWB:

Per ciò che mi riguarda, la corretta informazione tecnica può solo arricchire il forum e chi lo segue in modo da poter effettuare uno scambio di opinioni e confrontare le proprie esperienze personali partendo da punti di riferimento validi.

Saluti, Lino

Offline TITANO

  • 1RGK326
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 9762
  • Applausi 115
  • Sesso: Maschio
  • Nominativo - TITANO - 1Rgk326 ( Cb - Swl )
    • Mostra profilo
Re: quanto cavo ci vuole?
« Risposta #14 il: 04 Gennaio 2009, 02:55:02 »
Volendo dire la mia dico che sono tra quelli che nn ha mai rispettato sta storia del filo e dei suoi multipli,in quanto ho avuto antenne con ROS sempre 1,1 max 1,3 anche nn usando questa teoria che alla fine altro nn e' !!!!.All'amico sbando cui saluto e porgo a lui e famiglia un augurio per un buon anno dico di nn trascurare cmq nemmeno il fatto che oltre a tarare l'antenna come detto da amici sopra,di fare attenzione a fare bene le connessione sotto l'antenna e dietro la radio,e poi per quello che riguarda il filo considerando che L'RG 58 nn e' proprio il massimo in fatto di perdite,gli dico di puntare su un filo che sebbene costi qualcosina in piu',gli possa dare anche maggiori garanzie per quello che riguarda il buon fine di tutto,e quindi gli consiglio come cavo L'ECOFLEX 10 che e' un cavo molto piu' flessibile rispetto ai cavi di una volta,sempre 50 OHM e perdite bassissime.Se poi mi sto sbagliando sul cavo che ben venga che qualcuno mi corregga.Ancora felice 2009 a tutti da.....TITANO.  (NA).
Antonio...Titano...1RGK326....Citta'  Prov. Napoli....!