Autore Topic: [intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]  (Letto 46817 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline ALIEN

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 13
  • Applausi 1
    • Mostra profilo
vi inoltro un post del Radioamatore IN3ECI sul forum di "arifidenza" (forse a lui crederete) riguardo la formula dell'efficienza di un'antenna:


Illustro un parallellismo tra antenne verticali,dedotto unicamente dall' esperienza, caricate tipo stick o tipo miracle e canne da pesca con radiatore lungo realmente 1/4 d'onda;
Cominciamo con un dogma: La resistenza di irradiazione dipende quasi totalmente dalla lunghezza dell'antenna e decresce rapidamente al di sotto del quarto d'onda

Per verificare l'efficenza di una antenna verticale occorre stabilire il valore dell'impedenza totale nel punto di alimentazione.L'impedenza totale è la somma di tre resistenze:

quella tipica dell'antenna
quella dovuta dalle perdite del conduttore
e quella dovuta alle perdite del terreno.

La somma ci fornisce il valore dell'impedenza totale nel punto di alimentazione.


La resistenza dovuta al diamtertro del conduttore si può trascurare . ma non si può trascurare quella relativa alle perdite del terreno dove se ne va tanta della potenza a disposizione (proprio quella che tentiamo di spremere dalle nostre già asfittiche radioline QRP) .

Ci sono altre perdite dovute a trappole o bobine lungo il conduttore ( se la mia verticale fosse multibanda).

Ormai tutti sappiamo che la resistenza di radiazione in un punto qualsiasi dell'antenna è il rapporto tra tensione e corrente, scorrente (scusate l'assonanza ma il participio presente è questo !) nell'antenna.
La maggior parte delle verticali a quarto d'onda intere o accorciate vengono di solito alimentate alla base ( cioè il posto dove la corrente alta e tensione bassa) in questo modo si spiega come la resistenza di radiazione delle antenne verticali in miniatura sarà bassa tanto più bassa quanto più corta è l'antenna.

Bisogna mantenere la resistenza di radiazione più alta possible rispetto all'impedenza totale affinchè l'antenna verticale sia efficente. Un antenna verticale a un quarto d'onda ha una resistenza di radiazione di 36ohm . ( non considero le perdite ohmiche del conduttore che reputo ormai trascurabili) . Le perdite del terreno, cattivo conduttore, possono essere a sua volta elevate ( anche superiori in certi casi al valore della resistenza di radiazione dell'antenna stessa) supponiamo, un numero, tipo 14ohm, giusto per fare i calcoli facili.

L'impedenza totale nel punto di alimentazione sarà equivalente a 14+0+36 = 50 ohm e, come per magia, l'antenna ci risulta adattata alla sua brava linea di alimentazione: il rosmetro sonnechia tranquillo ed i finali della radio sono freschissimi..

Ma portare del metallo qualsiasi (forchetta, portachiavi, stilo telescopico) a 50 ohm non è un problema . si riesce a farlo perfino con i carichi fittizi. il problema e trasformare un carico fittizio o del metallo in una antenna.

Un basso valore di ROS non ci dice nulla sull'efficenza dell'antenna ma indica solamente che non c'è disadattamento tra linea coassiale a cui è collegata (leggendo solo il rosmetro, non possiamo capire se il metallo a cui è collegata la radio possiamo cosiderarlo, o meno, un' antenna); allo stesso modo ROS 1:1 non significa che tutta la potenza versata nel nostro pezzo di metallo (forchetta, portachiavi, stilo telescopico) sia irradiata.

a noi serve capire la sua efficienza cioè la capacità del nostro pezzo di metallo di irradiare il più possibile la potenza della nostra radio ed assumere quindi, a ragione, il rango di antenna ; e per conoscerla ,almeno in percentuale, dobbiamo fare il rapporto tra valore della resistenza di radiazione ed il valore dell'impedenza al punto di alimentazione cioè, usando di nuovo i numeri di prima, 36/50 = 72%

cioè con il mio 817 se alimento una verticale (canna da pesca 1/4 onda) con 5W ne irradio solo il 72 % e cioè 3,6W . se uso antennine mini da 1/8 di onda, caricata induttivamente avrà una resistenza di radiazione di circa 15ohm , aggiungo come sopra le altre perdite: perdite del terreno di 10ohm , perdita dovuta alla bobina di carico di 5ohm avremo una impedenza nel punto di alimentazione di 15+10+5= 30 ohm. l'efficenza sarà quindi di 15/30= 50% ; nella mia antenna entrano 5W e ne escono 2,5W

risulta evidente che riducendo la lunghezza fisica dell'antenna al disotto del quarto d'onda, la resistenza di radiazione decresce rapidamente e di conseguenza diminuisce l'efficenza dell'antenna.

per compensare queste perdite si usano i radiali . cioè almeno si cerca di cancellare le perdite dovute al terreno. ma questo potrebbe fare in modo che l'impedenza totale dell'antenna scenda al di sotto dei 50ohm e quindi il ros comincia a salire. alla fine bisognerà arrivare ad un compromesso tra efficenza e ROS basso... ma questa è un'altra storia!

Offline wilson

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1452
  • Applausi 82
  • Sesso: Maschio
  • Radioamatore e CB
    • Mostra profilo
    • E-mail
Ah però!
Vedo che sei tornato bello carico!  :miiii: :miiii: :miiii:
Non è che ora riapri tutte le tue vecchie discussioni, VERO?!?!
lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol lol
« Ultima modifica: 31 Marzo 2015, 15:54:46 da wilson »

Offline sassa "ottone"

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 222
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
  • CortoCircuito ergo sum! 73 - Max, Roma.
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: iz0yza
Re:[efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #127 il: 19 Novembre 2019, 21:03:09 »
Riporto a galla questo thread, quotando per pertinenza quì un post originariamente fatto su un'altra discussione che di seguito linko:
topic originario
L'amico Alberto Rommel scrive:

Salve a tutti.

Come più volte ho ripetuto, sono appassionato di elettronica in generale ma non molto esperto riguardo le antenne.

Il discorso del "Q" dell'autotrasformatore risonante per le antenne a 1/2 onda, mi interessa, anche perché tra le poche antenne sperimentate nel tempo, c'è proprio una mezz'onda autocostruita (su progetto di Skipperman), con prestazioni largamente superiori rispetto ad una precedente e vecchia boomerang, ma con una banda passante ampia quindi con "Q" sicuramente basso.

La domanda che pongo è questa:
Per aumentare il "Q" dell'autotrasformatore, che materiali devo impiegare?

Avevo pensato di fare le 10 spire con una bandella (piattina) di rame spiralate in lunghezza, poi naturalmente il variabile di tipo ad aria.

Poi il conduttore per realizzare lo stilo verticale influisce sul rendimento ed in che modo?

E' meglio un conduttore con la sezione massima possibile oppure minima?

Per rimanere sempre nell'ambito dell'elettronica in generale, ma anche avere un minimo di disponibilità per la RF (almeno per la 27MHz), mi sono da poco comperato un oscilloscopio da 100 MHz ed un generatore di funzioni che può raggiungere 60 MHz.

Con questi strumenti potrei fare delle prove per testare le caratteristiche dell'antenna, quindi vedere se eventuali modifiche vanno nella giusta direzione oppure no.

Non sono strumenti specificatamente pensati per fare questo, ma penso che qualcosa si possa fare.

Saluti a tutti da Alberto.

Ti rispondo quì Alberto:
in genere, credo in coerenza con le formule riportate da Arnaldo ik2nbu che ne sa più di me, la resistenza della bobina (che determina una concreta riduzione del Q = fattore di merito) si riduce con la qualità dei materiali e la loro inferiore resistenza ohmica. Costruire la bobina di una ringo o mezz'onda su canna da pesca in rame argentato (difficile da isolare, servono gli spaziatori per tenere le spire equidistanti ed evitare il cortocircuito) o in alluminio, da risultati abbastanza diversi.
Come avrai capito, io consiglio il rame smaltato o meglio ancora argentato, mantenendo la lunghezza dello stilo radiante tra i 5-5,2 metri massimo (bisogna considerare il fattore di ritardo dovuto dalla guaina che ricopre il filo di rame 1,5-2,5 mmq - di buona qualità, quindi non ferroso - e il supporto canna da pesca su cui viene steso tale il cavo) per assicurarsi di avere appunto la più alta impedenza al punto di alimentazione. Come variabile va bene quello in aria di recupero da un lineare CB. In questa maniera dovrebbe essere abbastanza "stretta" di banda (la mia realizzazione che compare forse ancora nel thread apposito, aveva circa 500 Khz più o meno con ROS entro 1.5:1, prima di dover ritoccare il variabile per risintonizzarla) e andava davvero bene, anche se lì dove l'avevo realizzata e lasciata, non avevo mai avuto modo di compararla con una 5/8 ad esempio. Era fatta sul modello descritto con dovizia di particolari da skypperman, yeti ed altri utenti.

Credo infine che l'importante differenza di resa tra la boomerang e la mezz'onda, dipenda anche dalle inferiori perdite per assorbimento che la mezz'onda ha: mi pare infatti che tu le antenne le tieni installate sul balcone, quindi vicine al cemento/ferro.
Probabilmente ad antenne installate alte, aperte e libere da ostacoli, tali differenze si assottiglierebbero. [emoji106]
Quid non mortalia pectora cogis Hokuto Ryuken?

Offline IZ2UUF (davj2500)

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3394
  • Applausi 538
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:[efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #128 il: 19 Novembre 2019, 21:22:10 »
Credo infine che l'importante differenza di resa tra la boomerang e la mezz'onda, dipenda anche dalle inferiori perdite per assorbimento che la mezz'onda ha: mi pare infatti che tu le antenne le tieni installate sul balcone, quindi vicine al cemento/ferro.
Ciao a tutti.

Tra i fattori che penalizzano la boomerang c'è sicuramente il fatto che è molto corta rispetto alla lunghezza d'onda.
Qualunque circuito di accordo, per quanto efficiente sia, ha la sua resistenza dissipativa in serie alle frazioni di ohm di resistenza di radiazione che queste antenne hanno.
Non ci mette niente il circuito d'accordo a mangiarsi anche 10dB su un'antenna corta.

Ciaoo
Davide
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/

Offline sassa "ottone"

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 222
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
  • CortoCircuito ergo sum! 73 - Max, Roma.
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: iz0yza
Re:[efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #129 il: 19 Novembre 2019, 21:26:24 »
Ciao a tutti.

Tra i fattori che penalizzano la boomerang c'è sicuramente il fatto che è molto corta rispetto alla lunghezza d'onda.
Qualunque circuito di accordo, per quanto efficiente sia, ha la sua resistenza dissipativa in serie alle frazioni di ohm di resistenza di radiazione che queste antenne hanno.
Non ci mette niente il circuito d'accordo a mangiarsi anche 10dB su un'antenna corta.

Ciaoo
Davide
Ciao Davide,
spero almeno che Alberto stesse riferendosi alla boomerang a lunghezza piena (2,6-2,7 metri), sennò siamo al cospetto della antenna da mobile montata sulla ringhiera o quasi...
E pensare che spesso sui depliant/cataloghi vengono date per "n" dBi di guadagno (non "-n" dBd come dovrebbero)
Quid non mortalia pectora cogis Hokuto Ryuken?


Offline IZ2UUF (davj2500)

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3394
  • Applausi 538
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:[efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #130 il: 19 Novembre 2019, 21:27:57 »
Ciao Davide,
spero almeno che Alberto stesse riferendosi alla boomerang a lunghezza piena (2,6-2,7 metri), sennò siamo al cospetto della antenna da mobile montata sulla ringhiera o quasi...
E pensare che spesso sui depliant/cataloghi vengono date per "n" dBi di guadagno (non "-n" dBd come dovrebbero)
Ah ci sono boomerang così lunghe? Ero rimasto a quelle lunghe un metro.

Ciaoo
Davide
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/

Offline sassa "ottone"

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 222
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
  • CortoCircuito ergo sum! 73 - Max, Roma.
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: iz0yza
Re:[efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #131 il: 19 Novembre 2019, 21:34:44 »
Ah ci sono boomerang così lunghe? Ero rimasto a quelle lunghe un metro.

Ciaoo
Davide
Beh sì, esiste pure la thunder 27 o storm.. è una "antenna" per la 27 fatta di sola bobina all'interno di un contenitore plastico lungo una ottantina di centimetri circa, che non è buona nemmeno come carico fittizio.
Qualcuno negli anni l'ha anche definita antenna "fallica" [emoji1] [emoji1]

Ciao
Quid non mortalia pectora cogis Hokuto Ryuken?

Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2313
  • Applausi 83
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #132 il: 19 Novembre 2019, 22:38:48 »
è una "antenna" per la 27 fatta di sola bobina all'interno di un contenitore plastico lungo una ottantina di centimetri circa, che non è buona nemmeno come carico fittizio.

eppure ha il suo utilizzo e il suo scopo, come i "molloni" dei mattoncini CB.
installazione critica in alta montagna o in riva al mare, con un raggio di utilizzo da lì a qui:
metti un'antenna di 1 metro circa, di plastica, e te la dimentichi finché non si spacca il palo o il ghiaccio/la salsedine la massacra (anni).
va considerato che per lungo tempo le frequenze CB hanno avuto anche usi utilitari, la thunder27 deriva da quegli usi.
« Ultima modifica: 19 Novembre 2019, 22:42:24 da kz »

Offline sassa "ottone"

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 222
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
  • CortoCircuito ergo sum! 73 - Max, Roma.
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: iz0yza
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #133 il: 19 Novembre 2019, 23:13:12 »
Senz'altro kz, un utilizzo lo trovi sempre.
Mi chiedo però se non fosse più economico ed efficiente usare al posto della thunder (sulla stessa installazione) un dipolo autocostruito oppure una banale GP 1/4 di quelle ancora prodotte da Sirio.
Quid non mortalia pectora cogis Hokuto Ryuken?


Offline sassa "ottone"

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 222
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
  • CortoCircuito ergo sum! 73 - Max, Roma.
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: iz0yza
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #134 il: 19 Novembre 2019, 23:24:48 »
Poi il conduttore per realizzare lo stilo verticale influisce sul rendimento ed in che modo?

E' meglio un conduttore con la sezione massima possibile oppure minima?

Su questa cosa non avevo risposto Rommel:

diametro del conduttore e materiale influenzano la larghezza di banda dell'antenna: a sezioni inferiori corrispondono bande passanti inferiori.
Ricordo che questa era una delle caratteristiche vantate sulla pubblicità degli anni 80/90 della Mantova 1.
« Ultima modifica: 20 Novembre 2019, 00:10:58 da sassa "ottone" »
Quid non mortalia pectora cogis Hokuto Ryuken?

Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2313
  • Applausi 83
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #135 il: 19 Novembre 2019, 23:38:12 »
Senz'altro kz, un utilizzo lo trovi sempre.
Mi chiedo però se non fosse più economico ed efficiente usare al posto della thunder (sulla stessa installazione) un dipolo autocostruito oppure una banale GP 1/4 di quelle ancora prodotte da Sirio.
il dipolo non ha mai incontrato i favori della utenza CB, è sempre stato ritenuto un ripiego artigianale e "povero".
inoltre va tarato e installato con un minimo di perizia e di pazienza, la thunder (e simili: storm, tornado) la butti su un palo e ce la lasci: niente taratura, niente orientamento, niente supporti/fili che si spezzano.
quante GP 1/4 con i radiali portati via del vento hai visto negli anni?
sono considerazioni che abbiamo già fatto ripetutamente altrove: possiamo dannarci quanto ci pare a spiegare perché e percome alcune scelte sono tecnicamente inefficaci ma i consumi hanno i loro criteri che non sono necessariamente i nostri (anzi sono piuttosto remoti rispetto ai nostri).


Offline sassa "ottone"

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 222
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
  • CortoCircuito ergo sum! 73 - Max, Roma.
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: iz0yza
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #136 il: 20 Novembre 2019, 00:16:13 »
il dipolo non ha mai incontrato i favori della utenza CB, è sempre stato ritenuto un ripiego artigianale e "povero".
inoltre va tarato e installato con un minimo di perizia e di pazienza, la thunder (e simili: storm, tornado) la butti su un palo e ce la lasci: niente taratura, niente orientamento, niente supporti/fili che si spezzano.
Beh... non mi venite a dire che la thunder 27:
1 - funziona a livello da poterla definire antenna e non carico fittizio;
2 - abbia sempre e comunque ros basso o pari ad 1:1

Tanti sono i miti e credenze popolane in 27, a partire dal cavo che va tagliato a multipli di 11 metri..
per cui non stento a credere che tanti CB possano pensare che per pigrizia mentale di non voler autocostruire (o comprare bello e fatto, in rete ci sono) un dipolo per gli 11 metri sia peggio di una Thunder 27; men che meno voglio credere che non sia tu a pensare questa cosa.
Quì di povero tra dipolo e thunder mi sa che c'è solo la thunder.

Poi ognuno di noi è libero di credere ciò che vuole, ma ripeto quanto ti ho detto in altro topic:
una cosa sono le credenze e i miti, un'altra la fisica.
Il dipolo saluta la thunder 27 da lontano,  ma proprio tanto lontano. I miscredenti lo spiegassero agli OM che lo usano in HF, che è meglio spiralizzare tutto ed infilarlo in un tubo di plastica lungo un quindicesimo di lambda. Eddaje no...
« Ultima modifica: 20 Novembre 2019, 00:19:14 da sassa "ottone" »
Quid non mortalia pectora cogis Hokuto Ryuken?

Offline IZ2UUF (davj2500)

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3394
  • Applausi 538
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #137 il: 20 Novembre 2019, 00:33:15 »
Tanti sono i miti e credenze popolane in 27, a partire dal cavo che va tagliato a multipli di 11 metri..
Della mia veramente modestissima carriera in CB ricordo un aneddoto di una quarantina d'anni fa. Andai con mio padre a comprare qualche armamentario per rendere decente la raffazzonata stazione CB che avevo e il negoziante mi diede un'antenna "SkyLab" e 11m di RG-58. Io montai il tutto e gli 11m di RG-58 arrivavano esattamente al rosmetro. Per anni mi chiesi come diamine avesse fatto il negoziante a sapere che ci volevano esattamente 11m. Solo molti anni dopo capii che aveva solo tentato di fregarmi ma era stato sconfitto dalla mia fortuna sfacciatissima!  [emoji23]

Ciaoo
Davide
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/

Offline madison

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 202
  • Applausi 2
    • Mostra profilo
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #138 il: 20 Novembre 2019, 08:53:40 »
ciao Davide ..eri tu che dovevi dirgli quanti metri di cavo ti servivano ...lui non ha fatto altro che darti una lunghezza d'onda intera ,non capisco in che senso voleva fregarti ...Cordialità Madison

Offline IZ2UUF (davj2500)

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3394
  • Applausi 538
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #139 il: 20 Novembre 2019, 09:11:13 »
ciao Davide ..eri tu che dovevi dirgli quanti metri di cavo ti servivano ...lui non ha fatto altro che darti una lunghezza d'onda intera ,non capisco in che senso voleva fregarti ...Cordialità Madison
Beh il discorso è semplice: con la storia dei multipli di mezz'onda, è innegabile il vantaggio dei venditori. Se ti servono 9m, ovviamente non puoi comprarne 5.5m perché non ci arrivi, devi comprarne 11m e lasciare due metri di cavo arrotolati per terra. Io chiesi una decina di metri e il negoziante mi spiegò che ce ne volevano 11 perché dovevano essere multipli della lunghezza d'onda.
Siccome la necessità dei cavi lunghi mezz'onda è una leggenda metropolitana (ma quarant'anni fa non lo sapevo), i negozianti che la sfruttavano consigliando di prendere il cavo a multipli invece di consigliare di prendere la lunghezza che serve secondo me non erano del tutto corretti.

Ciaoo
Davide
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/


Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2313
  • Applausi 83
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #140 il: 20 Novembre 2019, 09:17:38 »


una cosa sono le credenze e i miti, un'altra la fisica.

Mi costringi a ripetermi: quando si ha a che fare con i comportamenti umani (in questo caso i consumi) la scienza va a farsi benedire.
Per me è sempre utile e necessario comprendere "perché fanno così" oltre che capire "come funziona".
Quindi il mio obiettivo non è poter dire "il dipolo a V è meglio di un'antenna a bobina elicoidale" (e grazie...) bensì "a che serve? Che scopo ha? Perché hanno scelto tale soluzione?"
Alle domande irrazionali (antenna ready to install,  cortissima, senza taratura, efficiente) la scienza riesce sempre a dare risposte o analisi razionali (nun se pô fa', intanto pîate questa).

Offline Aquila tw71

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1178
  • Applausi 71
  • Sesso: Maschio
  • cave ab homine unius libri
    • Mostra profilo
  • Nominativo: Aquila tw71
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #141 il: 20 Novembre 2019, 10:37:53 »
Non tutti hanno/avevano la pazienza/capacità/spazio/opportunità di poter montare sul tetto una GP con radiali oppure un dipolo lungo minimo 5,5 m. Quel tipo di antenne così poco efficenti avevano uno scopo e un utilizzo. Sono state commercializzate per quella nicchia di mercato che ne richiedeva l' uso. Inefficente o no quando la CB era in auge anche se arrivavi entro 2Km ti ritrovavi (specie nelle città) qrm e splatter su tutti e 23 i canali e minimo 10 QSO di gente a cui anche con 50mW arrivavi (e ti arrivava) a 9+30.
Le disquisizioni sulla valenza tecnica le conosciamo ma non conosciamo le persone e le loro opportunità/bisogni.
Aliena vitia in oculis habemus, a tergo nostra sunt...

Offline sassa "ottone"

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 222
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
  • CortoCircuito ergo sum! 73 - Max, Roma.
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: iz0yza
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #142 il: 20 Novembre 2019, 11:42:54 »

Mi costringi a ripetermi: quando si ha a che fare con i comportamenti umani (in questo caso i consumi) la scienza va a farsi benedire.
Per me è sempre utile e necessario comprendere "perché fanno così" oltre che capire "come funziona".
Quindi il mio obiettivo non è poter dire "il dipolo a V è meglio di un'antenna a bobina elicoidale" (e grazie...) bensì "a che serve? Che scopo ha? Perché hanno scelto tale soluzione?"
Alle domande irrazionali (antenna ready to install,  cortissima, senza taratura, efficiente) la scienza riesce sempre a dare risposte o analisi razionali (nun se pô fa', intanto pîate questa).
Siamo su un forum di psicanalisi o di tecnica kz?
Ho come la sensazione che scrivi per dire la tua a tutti i costi, sapendo che se puoi avere appigli (condivisibili), l'antenna di cui parli non è difendibile nè dal punto di vista economico, nè da quello tecnico. Quindi perchè ribadire che qualcuno la prende?
Un esempio, l'alcool in eccesso come bevanda fa male, eppure tanti lo usano in eccesso. E quindi?
Vabbè.. chbe ti devo dire, buona thunder 27. [emoji106]

P.S. La solita boomerang a lunghezza piena sarebbe migliore della Thunder e magari costa lo stesso prezzo e non si scassa come vuoi far credere, ma io penso che fondamentalmente ti sei risentito perchè avevi la thunder. Di questo mi spiace (se ti sei sentito toccato da alcune affermazioni poco diplomatiche che non erano le mie), ma non solo il solo a pensare che la Thunder 27 sia fondamentalmente soldi buttati.
Stay tuned. [emoji106]
Quid non mortalia pectora cogis Hokuto Ryuken?

Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2313
  • Applausi 83
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #143 il: 20 Novembre 2019, 12:26:06 »


Siamo su un forum di psicanalisi o di tecnica kz?
Ho come la sensazione che scrivi per dire la tua a tutti i costi, sapendo che se puoi avere appigli (condivisibili), l'antenna di cui parli non è difendibile nè dal punto di vista economico, nè da quello tecnico. Quindi perchè ribadire che qualcuno la prende?
Un esempio, l'alcool in eccesso come bevanda fa male, eppure tanti lo usano in eccesso. E quindi?
Vabbè.. chbe ti devo dire, buona thunder 27. [emoji106]

P.S. La solita boomerang a lunghezza piena sarebbe migliore della Thunder e magari costa lo stesso prezzo e non si scassa come vuoi far credere, ma io penso che fondamentalmente ti sei risentito perchè avevi la thunder. Di questo mi spiace (se ti sei sentito toccato da alcune affermazioni poco diplomatiche che non erano le mie), ma non solo il solo a pensare che la Thunder 27 sia fondamentalmente soldi buttati.
Stay tuned. [emoji106]

Il sarcasmo di solito è l'ultima risorsa prima degli schiaffi.
Spiacente ma credo o di essermi spiegato molto male o che proprio non hai letto ciò che ho scritto.
Le uniche antenne che ho e ho avuto erano autocostruzioni.
Mi interessa la tecnologia, non solo per mestiere, mi interessa discuterne con persone competenti,  se ho usato argomenti e termini errati me ne scuso, evidentemente ho sbagliato luogo.


Offline sassa "ottone"

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 222
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
  • CortoCircuito ergo sum! 73 - Max, Roma.
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: iz0yza
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #144 il: 20 Novembre 2019, 13:02:45 »
Per non protrarre ulteriormente l'increscioso OT che non ha a che vedere con l'efficienza delle antenne e del quale mi scuso, mi chiarisco con kz in privato.
Ciao
« Ultima modifica: 20 Novembre 2019, 14:25:57 da sassa "ottone" »
Quid non mortalia pectora cogis Hokuto Ryuken?

Offline IK4MDZ-Franco

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 496
  • Applausi 58
  • Sesso: Maschio
  • http://web.tiscali.it/ellepi_progetti/
    • Mostra profilo
    • il mio sito
    • E-mail
  • Nominativo: IK4MDZ
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #145 il: 20 Novembre 2019, 13:16:33 »
Ditemi voi che ci vedete meglio di me (mi hanno appena fatto la cataratta nell'occhio destro), ma quello che si vede in punta alla Mantova 1 e' un cappello capacitivo o un pezzo di plastica qualsiasi ?
Grazie 
73'
Alias  trodaf_4912

Offline sassa "ottone"

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 222
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
  • CortoCircuito ergo sum! 73 - Max, Roma.
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: iz0yza
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #146 il: 20 Novembre 2019, 14:10:53 »
Ditemi voi che ci vedete meglio di me (mi hanno appena fatto la cataratta nell'occhio destro), ma quello che si vede in punta alla Mantova 1 e' un cappello capacitivo o un pezzo di plastica qualsiasi ?
Grazie
73'
Ciao Franco,
ti auguro di rimetterti presto, dopo recupererai un visus che adesso è probabilmente sconosciuto. [emoji106]

Originariamente quello sulla cima della mantova 1/5/turbo è un tappino plastico verniciato con colorante grigio conduttivo, che ha (credo) solo funzioni di ridurre il potere dispersivo delle punte per via delle dimensioni molto ridotte (quindi capacità bassa).
Col tempo le vernice conduttiva salta via e diventa solo tappino.
Se vola via perchè si crina la plastica, manco tappino! [emoji1]
Quid non mortalia pectora cogis Hokuto Ryuken?

Offline IZ1PNY

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1762
  • Applausi 85
  • ARI Milazzo IQ9MY - Qth Saluzzo "CN"
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #147 il: 20 Novembre 2019, 15:12:34 »
Il tappino, oggi usato in qualche modello Sirio, magari a forma diversa, doveva servire per 3 motivi.
Il primo per la statica, il secondo per non avere un aereo proprio a punta viva...per i fulmini, il terzo papabile, cappello capacitivo.
Anche nella VR6 G.P. c'era.
« Ultima modifica: 20 Novembre 2019, 15:14:08 da IZ1PNY »


Offline IK4MDZ-Franco

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 496
  • Applausi 58
  • Sesso: Maschio
  • http://web.tiscali.it/ellepi_progetti/
    • Mostra profilo
    • il mio sito
    • E-mail
  • Nominativo: IK4MDZ
Re:[intefressante discussione efficienza antenne nelle varie configurazioni]
« Risposta #148 il: 20 Novembre 2019, 15:25:02 »
Porca miseria , una dietro l'altra, adesso la cataratta, prima mi hanno investito e il ginocchio dx non ha piu' la cartilagine ; se vado a Lourdes si secca la fontana. Il prox anno la faro' anche all'altro occhio. Fine OT.
Se e' un pezzo di plastica allora serve a nulla, mentre se e' un componente metallico allora mi spiego la pubblicita' che compare sulla figura dove dice che e' piu' corta delle altre in quanto e' un cappello capacitivo. 
Come scriveva Marziale in un suo epigramma :
"fortuna spondet multa multis, praestat nimini"
che significa che la fortuna promette molto a molti ma mantiene a nessuno, e io sono il Sig.nessuno. 
73'
Alias  trodaf_4912