Autore Topic: La prima trasmissione radio di Guglielmo Marconi  (Letto 1584 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline sliverbuild

  • 1RGK112
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3504
  • Applausi 1
  • Sesso: Maschio
  • 1RGK112 e 1IT112
    • Mostra profilo
    • my site
    • E-mail
La prima trasmissione radio di Guglielmo Marconi
« il: 18 Novembre 2008, 16:05:25 »
73 a tutti ragazzi. Questo settembre sono stato a Dover.

Lì c'è il faro di South Foreland da dove Guglielmo Marconi ha trasmesso la prima comunicazione sperimentale "wireless" via radio, alla presenza di Ufficiali della Marina Inglese.

Da quel faro comunicò con un battello "faro" e con la sponda della Francia che s'affaccia sull'altro lato del canale della Manica.



Da lì abbe il brevetto dell'invenzione e la radio fu introdotta negli uffici postali di Londra e Roma e da lì..... si sa cos'è successo.....

Dà lì la storia la sappiamo.... e ne facciamo parte, testimoni di questa grande invenzione che non avrà mai tramonto....






PER AETHERA OMNI SERVO
C.O.T.A. MEMBER #309 OR

Simone IZ0RNU
visitate il mio sito
http://iz0rnu.jimdo.com

Yaesu FT-7800/Yaesu FT-950/Yaesu VX-3/Wouxun KG-UVD1P/PUXING PX888/VR5000/MFJ-948/BLMtop80,DIPOLIvar


1PNP548

  • Visitatore
Re: La prima trasmissione radio di Guglielmo Marconi
« Risposta #1 il: 18 Novembre 2008, 16:50:59 »
complimenti per il viaggio e per le foto!
grazie
73

Offline undo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 565
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • Il mio Santo? Padre Pio da Pietralcina.
    • Mostra profilo
Re: La prima trasmissione radio di Guglielmo Marconi
« Risposta #2 il: 18 Novembre 2008, 17:27:21 »
Complimenti per le foto e la ricerca. Bell'introduzione del nostro inventore della radio, comunque mi ricordo così vagamente che installò una stazione di trasmissione a Poldhu in Inghilterra i primi esperimenti risalgono al 1892 quando aveva 18 anni, in uno di questi collegò due conduttori posti sul tetto della sua villa di pontecchio, a un campanello elettrico tramite un rudimentale ricevitore, ogni volta che scoppiava un temporale il campanello si metteva a suonare.Fu un seguace di Augusto righi dove nel 1894 impartiva lezioni all'università di Bologna, in quel tempo il Righi ricercava sulle propietà delle onde elettromagnetiche. Ciao. Giovanni. (Un pò di storia).
Giovanni.


Offline tulipano

  • 1RGK030
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3604
  • Applausi 23
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: La prima trasmissione radio di Guglielmo Marconi
« Risposta #3 il: 19 Novembre 2008, 08:50:31 »
Un bel viaggio!!! :up:
Giusy Tulipano

1RGK030

Offline scienziato

  • 1rgk093
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3301
  • Applausi 7
  • Sesso: Maschio
  • IT9BDM - 1RGK093
    • Mostra profilo
    • IT9BDM
    • E-mail
Re: La prima trasmissione radio di Guglielmo Marconi
« Risposta #4 il: 20 Novembre 2008, 22:41:41 »
Un bel viaggio!!! :up:
bellissimo , vorrei andare a visitare la casa di guglielmo marconi !!  :up: :up: :up: :up: :up: :up: :up:
Yaesu ft 1000MP YAGI 7 ELEMENTI 10-15-10 FULL SIZE , 3 el 50 mhz home made, yaesu ft817, yaesu ft100d Kenwood ts140
dipoli 40-80 full size amplificatore fl2100b
YAGI 9 +9  ELEMENTI VHF- 9+19 V-UHF PER SAT


Offline devilx

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1457
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: La prima trasmissione radio di Guglielmo Marconi
« Risposta #5 il: 21 Novembre 2008, 09:15:12 »
i Cervelloni sono sempre italiani.......


Offline gioiello

  • 1rgk240
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 72
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • 1RGK240 la leggenda
    • Mostra profilo
Re: La prima trasmissione radio di Guglielmo Marconi
« Risposta #6 il: 23 Novembre 2008, 08:37:02 »
i Cervelloni sono sempre italiani.......


  concordo ma come sempre li facciamo scappare  :down:
cordialità 73/51 e ai rispettivi QRAfamigliari la mia stzione:icom756+ic HM15+ZG TM 535 icom706MK2G+IC SM20 antenne:mantova 5+sirio 827+ diamond v2000+lafayette ma6000 direttiva 3 elementi