Autore Topic: pmr digitale o tradizionale  (Letto 3850 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline antennino

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 47
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
pmr digitale o tradizionale
« il: 07 Ottobre 2008, 12:24:41 »
salve a tutti,
qualcuno saprebbe dirmi che differenze e quali vantaggi effetivi ci sono tra un modello radio portatile tipo midland g7 e i modelli digitali? hanno la stessa portata? Possono essere potenziati? A parte il maggior numero di canali perchè dovrei scegliere un modello digitale, che tra l'altro costa molto di più?
ringrazio tutti quanti vogliano chiarirmi le idee.


Offline PAPERO ( THE DUCK )

  • 1RGK015
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4955
  • Applausi 23
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • materassi ruega www.ruegamaterassi.com
Re: pmr digitale o tradizionale
« Risposta #1 il: 07 Ottobre 2008, 12:59:43 »
DIGITALE TIPO?
RTX : FT 890 AT , FT 990 AT , FT 7800 , FT 8800, G7 , WOUXUN KVD1, JACKSON + ECO MASTER PLUS , MB 40
ANTENNA : MANTOVA 5 , X50N , DIPOLO CUSCRUFT D4d
www.ruegamaterassi.com

Offline scienziato

  • 1rgk093
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3301
  • Applausi 7
  • Sesso: Maschio
  • IT9BDM - 1RGK093
    • Mostra profilo
    • IT9BDM
    • E-mail
Re: pmr digitale o tradizionale
« Risposta #2 il: 07 Ottobre 2008, 13:04:33 »
DIGITALE TIPO?

non ho capito se intende il sistema di trasmissione digitale , oppure quelli di ultima generazione ????? :up: :up:
Yaesu ft 1000MP YAGI 7 ELEMENTI 10-15-10 FULL SIZE , 3 el 50 mhz home made, yaesu ft817, yaesu ft100d Kenwood ts140
dipoli 40-80 full size amplificatore fl2100b
YAGI 9 +9  ELEMENTI VHF- 9+19 V-UHF PER SAT


Offline hafrico

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 23338
  • Applausi 254
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: pmr digitale o tradizionale
« Risposta #3 il: 07 Ottobre 2008, 13:07:18 »
salve a tutti,
qualcuno saprebbe dirmi che differenze e quali vantaggi effetivi ci sono tra un modello radio portatile tipo midland g7 e i modelli digitali? hanno la stessa portata? Possono essere potenziati? A parte il maggior numero di canali perchè dovrei scegliere un modello digitale, che tra l'altro costa molto di più?
ringrazio tutti quanti vogliano chiarirmi le idee.

..............nel senso che ci digiti.... sopra..... :culo: :culo: :culo:

Offline antennino

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 47
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: pmr digitale o tradizionale
« Risposta #4 il: 07 Ottobre 2008, 13:58:30 »
DIGITALE TIPO?

scusatemi forse mi sono espresso male: i mod. digitali intendo quelli programmabili da PC tipo alan HP 446 extra o intek 446 XP


Offline antennino

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 47
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: pmr digitale o tradizionale
« Risposta #5 il: 07 Ottobre 2008, 14:00:16 »
DIGITALE TIPO?

non ho capito se intende il sistema di trasmissione digitale , oppure quelli di ultima generazione ????? :up: :up:
scusatemi forse mi sono espresso male: i mod. digitali intendo quelli programmabili da PC tipo alan HP 446 extra o intek 446 XP

aquilabianca

  • Visitatore
Re: pmr digitale o tradizionale
« Risposta #6 il: 07 Ottobre 2008, 14:04:33 »
beh, che i modelli programmabili in genere non sono di libero uso, comunque le prestazioni sono simili, un pelo inferiori i g7.
CIAO


Offline cinghiale

  • 1RGK185
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1386
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: pmr digitale o tradizionale
« Risposta #7 il: 07 Ottobre 2008, 16:59:42 »
dipende ce ne sono tanti...... ci sono anche quelli a 16ch e 5 watt !!
CB IL CACCIATORE - IZ6RNE - op. JACOPO

Offline antennino

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 47
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: pmr digitale o tradizionale
« Risposta #8 il: 07 Ottobre 2008, 18:33:49 »
dipende ce ne sono tanti...... ci sono anche quelli a 16ch e 5 watt !!
mi sembra di capire che se prendo un intek 5050 con 4 w di potenza riesco ad avere le stesse prestazioni o quasi di un pmr professionale e spendo molto meno!!


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16452
  • Applausi 421
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: pmr digitale o tradizionale
« Risposta #9 il: 07 Ottobre 2008, 21:37:35 »
73 a tutti certamente è più potente,ma per stare tranquilli il pmr deve essere i modello omologato e non quello export da 5watt, esteticamente è uguale ma cambia la targa,poi che vadano propio a guardare se corrisponde a un modello omologato o no è difficile  ma possibilissimo,con tutte le varie radio cinesi controllano se c'è l'omologazione,e quindi è da sapere prima...

Offline roccica

  • GeorgeTutNA
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1521
  • Applausi 7
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: pmr digitale o tradizionale
« Risposta #10 il: 08 Ottobre 2008, 01:29:49 »
73,la differenza sostanziale tra due apparati rtx analogico o digitale stà nel tipo di modulazione dell'informazione.Cioè con la radio analogica a parità di distanza vi è presente un rumore di fondo quale il famoso fruscio,mentre in quelle digitali questo problema viene eliminato totalmente,quindi si avrà sempre un ottima ricezione chiara e pulita da effetti di disturbo.Questo perchè il segnale audio iniziale viene prima elaborato sotto forma numerica e codificata secondo algoritmi,dalla parte opposta di chi riceve si avrà il processo inverso e cioè che il segnale una volta ricevuto in forma numerica,poi viene decodificato e rimesso in altoparlante sotto forma sinusoidale cioè analogica. C'è però da premettere che queste radio hanno il limite del livello in cui l'informazione può essere trattata,quindi in teoria la distanza deve essere tale da consentire un livello idoneo per il processamento altrimenti succede come quando stiamo guardando una trasmissione sul satellite e il segnale viene degradato dalle nuvole dando origine a fenomeni di squadrettatura delle immagini,caratteristiche queste che dipendono molto dal tipo di sensibilità e di progettazione di queste radio oltre che alla distanza utile.
Trouver un remede www.viagrasansordonnancefr.com vente libre en France


Offline Ricciolino

  • 1RGK420
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1096
  • Applausi 35
  • Sesso: Maschio
  • IU0NHF - 1RGK420
    • Mostra profilo
Re: pmr digitale o tradizionale
« Risposta #11 il: 08 Ottobre 2008, 08:36:30 »
73,la differenza sostanziale tra due apparati rtx analogico o digitale stà nel tipo di modulazione dell'informazione.Cioè con la radio analogica a parità di distanza vi è presente un rumore di fondo quale il famoso fruscio,mentre in quelle digitali questo problema viene eliminato totalmente,quindi si avrà sempre un ottima ricezione chiara e pulita da effetti di disturbo.Questo perchè il segnale audio iniziale viene prima elaborato sotto forma numerica e codificata secondo algoritmi,dalla parte opposta di chi riceve si avrà il processo inverso e cioè che il segnale una volta ricevuto in forma numerica,poi viene decodificato e rimesso in altoparlante sotto forma sinusoidale cioè analogica. C'è però da premettere che queste radio hanno il limite del livello in cui l'informazione può essere trattata,quindi in teoria la distanza deve essere tale da consentire un livello idoneo per il processamento altrimenti succede come quando stiamo guardando una trasmissione sul satellite e il segnale viene degradato dalle nuvole dando origine a fenomeni di squadrettatura delle immagini,caratteristiche queste che dipendono molto dal tipo di sensibilità e di progettazione di queste radio oltre che alla distanza utile.

ineccepibile, direi...  :birra:
cb "Ricciolino" Op. Davide | 1RGK420 | IU0NHF

Offline antennino

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 47
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: pmr digitale o tradizionale
« Risposta #12 il: 08 Ottobre 2008, 12:48:26 »
73,la differenza sostanziale tra due apparati rtx analogico o digitale stà nel tipo di modulazione dell'informazione.Cioè con la radio analogica a parità di distanza vi è presente un rumore di fondo quale il famoso fruscio,mentre in quelle digitali questo problema viene eliminato totalmente,quindi si avrà sempre un ottima ricezione chiara e pulita da effetti di disturbo.Questo perchè il segnale audio iniziale viene prima elaborato sotto forma numerica e codificata secondo algoritmi,dalla parte opposta di chi riceve si avrà il processo inverso e cioè che il segnale una volta ricevuto in forma numerica,poi viene decodificato e rimesso in altoparlante sotto forma sinusoidale cioè analogica. C'è però da premettere che queste radio hanno il limite del livello in cui l'informazione può essere trattata,quindi in teoria la distanza deve essere tale da consentire un livello idoneo per il processamento altrimenti succede come quando stiamo guardando una trasmissione sul satellite e il segnale viene degradato dalle nuvole dando origine a fenomeni di squadrettatura delle immagini,caratteristiche queste che dipendono molto dal tipo di sensibilità e di progettazione di queste radio oltre che alla distanza utile.
Grazie era proprio quello che volevo sapere!!! Che tu sappia ci sono modelli modificabili  es. cambiare l'antenna o interventi similari per potenziarli ?


aquilabianca

  • Visitatore
Re: pmr digitale o tradizionale
« Risposta #13 il: 08 Ottobre 2008, 12:49:17 »
io ti consiglio gli m5050, gli metti il kit flex midland che si adatta perfettamente e se vuoi esagerare un antenna diamond e via!

Offline antennino

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 47
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: pmr digitale o tradizionale
« Risposta #14 il: 08 Ottobre 2008, 13:02:52 »
io ti consiglio gli m5050, gli metti il kit flex midland che si adatta perfettamente e se vuoi esagerare un antenna diamond e via!
Lo penso anch'io, credo sia la soluzione ottimale e più economica visto i prezzi dei modelli digitali. Mi consigli antenna diamond, è migliore del kit flex? posso montarla anche sulle midland G7 o GXT950?
grazie ciao


aquilabianca

  • Visitatore
Re: pmr digitale o tradizionale
« Risposta #15 il: 08 Ottobre 2008, 13:46:00 »
occhio che le gtx 950 non solo non sono omologate in Italia ma usano frequenze ADEBITE ad usi importanti occhio!
Per l'antenna usi il supporto del kit flex, e poi o ci metti la coda di topo o qualcosa di più performante...

Offline k2lele

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 176
  • Applausi 9
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: k2lele
Re: pmr digitale o tradizionale
« Risposta #16 il: 26 Ottobre 2008, 15:56:47 »
beh, che i modelli programmabili in genere non sono di libero uso, comunque le prestazioni sono simili, un pelo inferiori i g7.
CIAO
Mi permetto di dissentire.
I modelli programmabili dal rivenditore attraverso il pc sono legali a tutti gli effetti: basta che siano impostati a 500 mW di potenza rf, rientrino nelle frequenze pmr446. Ufficialmente il rivenditore programma solo i toni da attribuire ad ogni canale, le suonerie, lo scramber ett.
Sono in genere apparati professionali ma con libera licenza e tassa di 12 E.
Si caratterizzano da una impressionante robustezza, da pacchi batterie al litio 2000mA, da potentissimi altoparlanti e devono essere praticissimi nell'uso. In genere non hanno display.
Poi che si possano programmare anche in modalità illegali (aumento di potenza a 2,5 e oltre) è un altro fatto e perdono l'omologazione e quindi sono c.....i dei proprietari e non di chi te li programma.
Ma non venitemi a dire che l'ALAN HP446 EXTRA' o ICOM o il famosissimo KENWOOD PROTALK non sono omologati.
Lo sono e come, però te li devi tenere come vengono preimpostati per l'Italia.
Ciao