Autore Topic: Come analizzare un’antenna per CB portatile  (Letto 420 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline magius

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 32
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: camionetta
Come analizzare un’antenna per CB portatile
« il: 09 Maggio 2019, 23:10:30 »
Ciao a tutti!
In realtà avrei dovuto mettere un punto interrogativo alla fine del titolo, perché non ho idea di come si fa!

Per capire, ricercare, imparare e giocare vi propongo questo test e vi prego di correggermi dove sbaglio.

Per questo test ho preso spunto dal topic di ‘orecchiobuono’  https://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=72911.0 e mi è venuto il dubbio: ma come facciamo a valutare l’efficacia di un’antenna per CB portatile/palmare che acquistiamo? Ci fidiamo dei dati pubblicizzati?

Sia in barra mobile che in quella fissa, dopo aver posizionato la nostra antenna in sede, grazie ad un semplice rosmetro possiamo valutarne la sua efficienza. Con un passo oltre possiamo collegare l’antenna ad un analizzatore e scovare dati ancora più precisi. Ma con un’antenna per portatile?

Le antenne per le radio palmari, presumo, che non iniziano nel connettore, ma utilizzano tutto l’apparato e la nostra massa corporea per emettere nei miglior modo possibile l’onda radio. Quindi anche collegare un semplice rosmetro in serie fra radio e antenna, i valori ricavati dallo strumento non sono così reali. Peggio ancora collegare l’antenna all’analizzatore perché i dati estratti a me appaiono indecifrabili.

Per darvi un’idea più precisa, vi propongo sotto una prova che ho fatto utilizzando la mia Albrecht CB-Flex B con cui ho avuto solo buone prestazioni.

Utilizzando un rosmetro e l’Alan 42DS i valori restituiti variavano fra un SWR massimo di 2.2 e 1.2 a dipendenza se il rosmetro era più o meno lontano dal mio corpo.
Le cose cambiano connettendo la CB-Flex al RigExpert.
Nelle due immagini in fondo alla pagina, potete notare come l’analizzatore vede la CB-Flex e se non fosse che l’ho già usata con buoni risultati e che finora l'Alan funziona ancora, dando retta solo ai dati poteva finire nel cestino.

Quindi, se compro un’antenna da un fornitore serio sono tranquillo; se invece non mi fido comunque e voglio controllare io l’antenna senza correre il rischio di rovinare la trasmittente, come si fa?
73
magius
« Ultima modifica: 10 Maggio 2019, 15:59:25 da magius »

Online IZ2UUF (davj2500)

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3190
  • Applausi 474
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:Come analizzare un’antenna per CB portatile
« Risposta #1 il: 10 Maggio 2019, 08:50:19 »
Sia in barra mobile che in quella fissa, dopo aver posizionato la nostra antenna in sede, grazie ad un semplice rosmetro possiamo valutarne la sua efficienza. Con un passo oltre possiamo collegare l’antenna ad un analizzatore e scovare dati ancora più precisi. Ma con un’antenna per portatile?

Ciao magius.

Una radio portatile è fatta per stare in mano ad uno che parla.
Considera che il near-field di un'antenna si estende per circa mezz'onda attorno all'apparato per cui, pure fosse in banda 70cm, l'operatore sarebbe comunque nel mezzo del near-field variando di continuo l'impedenza dell'antenna.
Se colleghi l'antenna all'analizzatore e avvicini la mano, vedi che i valori continuano a cambiare.
Per questa ragione il disadattamento dell'antenna può facilmente raggiungere valori molto elevati, con livelli di ROS molto alti.
Gli apparati portatili sono costruiti per funzionare con livelli di ROS molto alti altrimenti vedremmo una strage continua di portatili.

Ciaoo
Davide
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/

Offline magius

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 32
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: camionetta
Re:Come analizzare un’antenna per CB portatile
« Risposta #2 il: 10 Maggio 2019, 10:30:52 »
Grazie Davide per il tuo professionale contributo! Tra parentesi l'anno scorso ho costruito con successo il tuo amperometro RF.

Sono contento che ciò che pensavo corrisponde alla realtà.
Quindi, se abbiamo per le mani un'antenna "cinese" in che modo possiamo valutarla per ridurre il rischio di danni alla radio?
73
magius
(Marzio)
« Ultima modifica: 10 Maggio 2019, 11:14:51 da magius »


Offline aquiladellanotte

  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3355
  • Applausi 136
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Come analizzare un’antenna per CB portatile
« Risposta #3 il: 10 Maggio 2019, 19:52:15 »
Ad esempio la surecom, nel suo swr meter v-uhf suggerisce di mettere un piano di massa sotto l'antenna "portatile". Non è la stessa cosa ma credo sia una buona approssimazione del corpo umano. Che ne pensate?

inviato WAS-LX1A using rogerKapp mobile

aquila della notte 1adn089
IZ0PQE

Offline orecchiobuono

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 80
  • Applausi 3
    • Mostra profilo
Re:Come analizzare un’antenna per CB portatile
« Risposta #4 il: 11 Maggio 2019, 12:50:10 »
73. Se guardate bene la foto che ho postato dell'antenna, si vede chiaramente la messa a terra, probabilmente con un piatto magnetico tipo quello della Diamond.
Quindi credo che per una prova a distanza sia la strada giusta.


Offline magius

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 32
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: camionetta
Re:Come analizzare un’antenna per CB portatile
« Risposta #5 il: 11 Maggio 2019, 20:10:46 »
Prendendo spunto dai contributi di ‘aquiladellanotte’ e da ‘orecchiobuono’ questo pomeriggio ho costruito…

Girovagando per il web, ho poi trovato anch’io il piano di massa che consiglia la Surecom per il suo swr meter v-uhf, come osservava 'aquiladellanotte; infatti non è altro che una lamiera di alluminio di ca 10x15cm da fissare all’apparecchio.

Orecchiobuono avverte di osservare bene l’immagine pubblicitaria del suo nuovo acquisto, e si nota chiaramente una sorta di “tiger tail” fissata come piano massa.

Ora grazie alle vostre idee ho pensato di costruire con materiale rigorosamente di scarto, un piano massa per il mio RigExpert.
Ho preso un lamierino di alluminio da 2mm, foro da 16.5mm  in modo da poterlo fissare tramite il PL e in coda al lamierino, ho fissato due vecchi baffi TV che estesi raggiungono 80cm. In fondo due foto.

Ora, tornando ad analizzare la CB-Flex, i valori restituiti sono psicologicamente più rassicuranti…
Per contro prova ho testato un gommino vhf su 27.205MHz ed effettivamente al RigExpert piace poco.

Boh, non sarà il metodo più corretto e tantomeno scientifico, ma un’idea su come può comportarsi l’antenna cinese collegata all’Alan ce la possiamo fare.

Cedo la parola agli esperti.

73
Marzio
« Ultima modifica: 11 Maggio 2019, 20:27:08 da magius »