Autore Topic: La morte dei modi digitali e del randiantismo in genere  (Letto 636 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1940
  • Applausi 260
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Non si può cambiare il mondo, siamo formichine ma una sola cosa penso sia giusta sopratutto per se stessi. Dire cosa si pensi. L'ho sempre fatto ed è il motivo per il quale ogni notte vado a letto tranquillo. Non cambierà mai nulla ma almeno dirò la mia.
Ho approcciato sia il Wires-X/C4fm, vengo da decenni di analogico in HF e 5 anni di V/U analogiche, appoggiate a 4 anni di C4FM e 8 mesi di DMR.
Credeteci o meno di radio un po ne so.
Mi son preso insulti anche fin troppo personali sui ponti analogici, ho imparato a chinare la testa o prendere il tutto con ironia in modo che il molestatore di turno ..beh non trovando pan per denti la smetteva.
Da 4 anni son passato sui modi digitali. 4 anni in C4FM/Wires-X devo dirla tutta? Tutto un'altro mondo forse perchè le radio hanno tecnologia proprietaria e costano dai 150 ai 300 euro? Si selezione naturale mi verrebbe da dire.
Mi sono poi interessato al DMR, ottimo sistema digitale, molte potenzialità ma e parto da uno radio (me compreso che l'ho comprata) a basso costo. Questo ha invogliato personcine che malgrado 30 anni di nominativo e patente non hanno mai capito nulla dello spirito del radioamatore.
Ci sono 3 reti. La faccio breve (ma non riesco) il DMR è uno standard, in molti non lo sanno, è un pò come il GSM o il 3G ci può essere TIM,Vodafone, etc. cambia la copertura ma il servizio e' identico...torniamo alla radio: che motivo c'è di avere nella sola Italia 3 reti? BrandMeister, DMR+, IT-DMR ed oggi sento di una quarta rete mentre DMR+ sta progressivamente "abbattendo i ponti" nel senso che li switchano da un sistema all'altro.
Che motivo c'è all'interno di ogni rete di avere decine di TG quando di fatto non parla nessuno? Che motivo c'è se si usa il nazionale di una delle 3 o forse 4 di essere ripresi per far traffico?
Andiamo in modo pragmatico. Chi ci guadagna? Le FM broadcast mandano pubblicità come i canali DDT e quanto altro ma in radio la gente spende e basta e dovrebbe farlo per la comunità OM visto che sono solo costi e non introiti.
Ti svegli oggi ed il repeater X è BM, lo memorizzi...dopo 1 mese diventa DMR+ dopo 2 mesi DMR+ annuncia la chiusura, saltano le interconnessioni i TG variano....ci siamo capiti. Quello era su X poi si sposta su Y ...da Y si fa la sua rete ZZZZZZZ e si mette d'accordo con altri 4 amici per andare su ZZZZZZ. Ma quale e' il senso di tutto questo? Emergere su chi e per cosa?
Le reto digitali oltre alla parte RF (ne più ne meno come un RPT analogico) hanno semplicemente una connessione (spesso carente, in pochi usano l'adsl o la fibra) via internet. Quindi se mi fai la 3 o 4 rete sei bravo? No sei un pirla prendi un serverino gli monti l'immagine linux e ti fai figo? Ci riuscirebbe anche mio nipote a 10 anni ad installare qualcosa del genere.
Mette un'ip statico, routing appropiato, trovi 4 pirla che fanno lo stesso ed e' fatto.
Bravo a farti la 3 o 4 rete? No stai solo distruggendo la voglia che gli OM hanno di fare radio. Il motivo e' semplice: che sia BM o DMR+ o IT-DMR o IT-XXX essendo lo standard eguale e spesso non avendo interconnessioni verso il resto del mondo e delle reti digitali avete solo ed esclusivamente alimentato il vostro ego ma nessun valore aggiunto di fatto. Ci siamo capiti lo spirito HAM (prosciutto) resta ormai solo un'insaccato ma nulla di più.
Disperdere invece che aggregare.
Non parliamo poi delle pseudo regole che si pone il singolo sysop roba che non sta scritta da nessuna parte.
Io come patentato sono autorizzato da un'ente statale ad usare 144-146 e 430-440 delle regole e regoline che mettono in Analogico e digitale me ne potrei fregare del tutto. Parrocchie e Parrocchiette non esistono o almeno io non le accetto. Quindi se rispetto determinate regolucce lo faccio per il quito vivere ma di sicuro sono ESCLUSIVAMENTE responsabile del mio QSO verso il MISE ed altri organi di controllo non al gestore X, Y, Z del quale personalmente me ne posso fregare delle sue regolamentazioni.
Non mi dispiace, non ringrazio manutentori, sysop e quanti altri perchè in 5 anni ho scoperto che dall'analogico al digitale fanno sempre e solo tutto per aumentare la loro autostima e favorire amici ed amici degli amici.
Torni sugli analogici, torno a prendermi gli insulti, torno se e se mi va a fregarmene di TG nazionale locale o interconnesso. Io rispondo esclusivamente alle autorità competenti non ai furbetti del quartiere. Che poi abbiano 30 anni di patente vedi chi se ne frega.
Questo post se bannato compare su https://www.epki.it/theend
« Ultima modifica: 20 Marzo 2019, 19:28:41 da Pieschy »
IU2 DLC
Operatore Pietro
QTH Locator: JN45NK
DMR-ID: 2222603

Offline lake

  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1395
  • Applausi 209
  • Kenwood-Yaesu-Puxing-Baofeng
    • Mostra profilo
Re:La morte dei modi digitali e del randiantismo in genere
« Risposta #1 il: 20 Marzo 2019, 20:55:45 »
Pietroooooo… dai lo hanno capito tutti qui su rgk che non ti piace il dmr, fai il bravo non continuare a ripeterlo in continuazione con fiumi di parole  ,cosa cerchi, un sostegno morale ??
 ciascuno poi rimane della sua idea, a me ad es.non piace nulla in digitale a meno che sia in hf ma non mi interessa esternare, condividere come la penso
molti dei tuoi intereventi sono interessanti e li condivido al 100 %, ma questa filippica sul dmr proprio no
un abbraccio
Monitor R1A IR2CL  145.637,5
https://ik2zlj.jimdo.com/ir2cl-fm/

Offline Marcello iw9hli

  • Administratore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4138
  • Applausi 160
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IW9HLI - 1RGK001
Re:La morte dei modi digitali e del randiantismo in genere
« Risposta #2 il: 20 Marzo 2019, 20:58:51 »
Motivi per bannarti non ci sono, ma almeno mettilo un link di rogerk al tuo blog!! [emoji12]  [emoji12]

Cmq se ti piace sfogarti con questo digitale fai pure, però gli argomenti affrontali una volta sola, oppure uniamo tutti i topic che hai aperto, tanto cambia poco, ripeti sempre le stesse considerazioni.

Posso darti un consiglio?

A sto punto fatti una rete DMR pure tu e facciamo la 5° in Italia!




Online IZ2UUF (davj2500)

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3249
  • Applausi 492
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:La morte dei modi digitali e del randiantismo in genere
« Risposta #3 il: 20 Marzo 2019, 21:07:30 »
Questo post se bannato compare su https://www.epki.it/theend

Ciao Pieschy.

Perché mai questo post dovrebbe essere bannato?
Però la domanda che sorge spontanea è: perché pratichi quest'hobby se, a giudicare dai tuoi post ripetuti ormai quasi giornalmente, non fa altro che provocarti fastidio e frustrazione?
Hai più volte ribadito la pragmaticità della tua scelta dell'antenna sullo stendino, con la quale puoi collegare il mondo, sottolineato nel contempo l'inutilità di onde corte ed altri metodi di comunicazione che richiedono più impegno.
Il prezzo della tua scelta è che sei legato mani e piedi ai capricci di chi rutta e di coloro che gestiscono i network - e non mi pare una gran scoperta. Se i gestori si svegliano male la mattina, tu con il tuo stendino non parli più con nessuno.
Invece quei fessi che hanno costruito un dipolo per gli 80m, non solo sono gratificati dall'averlo costruito con le loro mani, ma un QSO la sera lo rimediano sempre. Ed infatti si lamentano molto meno.

Ciaoo
Davide
« Ultima modifica: 20 Marzo 2019, 21:24:39 da IZ2UUF (davj2500) »
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/

Offline tre-ciclo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3459
  • Applausi 154
  • Sesso: Maschio
  • Radioamatore-cb-swl (TRENTINO)
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:La morte dei modi digitali e del randiantismo in genere
« Risposta #4 il: 20 Marzo 2019, 21:27:17 »
Siccome è molto tempo che non si fa sentire(leggere) il piagnucolone suo conterraneo(Sicilia)....ci si è messo lui....
(chissà perchè si prende male parole sui ponti analogici lombardi....mah...io una mezza idea ce l'avrei...)
Pedalate!...Tanto,sarete sempre dietro..


Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1940
  • Applausi 260
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:La morte dei modi digitali e del randiantismo in genere
« Risposta #5 il: 20 Marzo 2019, 21:41:32 »
Marcello sei troppo forte, riesci sempre a strapparmi un sorriso.
Hai ragione ed il link a questo thread lo metto per correttezza e perchè si fa così senza se e ma. Ragionissima e detto in modo carinissimo.
Lake, ci conosciamo da tempo, non sono una zitella nevrotica voglio solo evidenziare o meglio mettere a conoscenza di alcuni comportamenti che a me non vanno giù.
Lake io ho venduto 2 giorni fa l'FT1DE per restare con il GD77 che è DMR quindi io direi che adoro il DMR perchè offre un'ottima qualità, molte interconnessioni,etc.
Ti sbagli a dire che odio il DMR nulla a fatto. La Yaesu l'ho venduta non per i soldi ma perchè avendo il DMR ed avendo la stessa ancora mercato mi scocciava lasciarla come fermacarte visto che di mani essendo umano ne ho solo due e posso usare una radio alla volta...se poi convergono o ne uso una o l'altra :-)

Mi spiace il messaggio non sia trapelato, io non critico il DMR critico la gestione umana dello stesso che per me ad oggi non ha alcun senso.

Si potrebbero unire le sinergie e linkare i ripetitori su BM in modo da avere molta copertura nazionale ed internazionale, molti ponti, una sola rete ove anche i vari manutentori possono condividere e mettere insieme le loro risorse sia fisiche (ponti/nodi/etc) sia a livello di conoscenza. Mi sembra che dovrebbe essere nel nostro ambito lo spirito giusto invece di creare parrocchie e parrocchiette che servono a nulla perchè le ho provate tutte e 3 e non e' che una vada meglio dell'altra cambia solo come e quanto sono interconnesse.

Malgrado i toni accesi , ma lo faccio solo per far riflettere, non ce l'ho con nessuno.

Saluti,

IU2 DLC Pietro.

P.S: Marcello metto link sul mio sito a questo thread, scusami se non l'ho fatto prima.
IU2 DLC
Operatore Pietro
QTH Locator: JN45NK
DMR-ID: 2222603

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1940
  • Applausi 260
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:La morte dei modi digitali e del randiantismo in genere
« Risposta #6 il: 20 Marzo 2019, 21:49:38 »
Marcello sei troppo forte, riesci sempre a strapparmi un sorriso.
Hai ragione ed il link a questo thread lo metto per correttezza e perchè si fa così senza se e ma. Ragionissima e detto in modo carinissimo.
Lake, ci conosciamo da tempo, non sono una zitella nevrotica voglio solo evidenziare o meglio mettere a conoscenza di alcuni comportamenti che a me non vanno giù.
Lake io ho venduto 2 giorni fa l'FT1DE per restare con il GD77 che è DMR quindi io direi che adoro il DMR perchè offre un'ottima qualità, molte interconnessioni,etc.
Ti sbagli a dire che odio il DMR nulla a fatto. La Yaesu l'ho venduta non per i soldi ma perchè avendo il DMR ed avendo la stessa ancora mercato mi scocciava lasciarla come fermacarte visto che di mani essendo umano ne ho solo due e posso usare una radio alla volta...se poi convergono o ne uso una o l'altra :-)

Mi spiace il messaggio non sia trapelato, io non critico il DMR critico la gestione umana dello stesso che per me ad oggi non ha alcun senso.

Si potrebbero unire le sinergie e linkare i ripetitori su BM in modo da avere molta copertura nazionale ed internazionale, molti ponti, una sola rete ove anche i vari manutentori possono condividere e mettere insieme le loro risorse sia fisiche (ponti/nodi/etc) sia a livello di conoscenza. Mi sembra che dovrebbe essere nel nostro ambito lo spirito giusto invece di creare parrocchie e parrocchiette che servono a nulla perchè le ho provate tutte e 3 e non e' che una vada meglio dell'altra cambia solo come e quanto sono interconnesse.

Malgrado i toni accesi , ma lo faccio solo per far riflettere, non ce l'ho con nessuno.

Saluti,

IU2 DLC Pietro.

P.S: Marcello metto link sul mio sito a questo thread, scusami se non l'ho fatto prima.

Fatto come vedi ci metto 5 minuti e poi collaborare ed esprimere le proprie idee non guasta mai. Ciao Marcello (il link è sulla parola ROGERK.NET...la sorpresa la trovi a fine articolo)
IU2 DLC
Operatore Pietro
QTH Locator: JN45NK
DMR-ID: 2222603


Offline IK4MDZ-Franco

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 304
  • Applausi 30
  • Sesso: Maschio
  • http://web.tiscali.it/fbalestrazzi/
    • Mostra profilo
    • il mio sito
    • E-mail
  • Nominativo: IK4MDZ
Re:La morte dei modi digitali e del randiantismo in genere
« Risposta #7 il: 21 Marzo 2019, 10:39:46 »
Esprimo la mia opinione sul radiantismo in generale. Da giovane ero molto attivo in HF poi, quando le necessita', prima familiari e poi lavorative che mi hanno portato all'estero, sono in parte scemate. Non a causa dei modi di emissione ma perche' il rubare tempo alla famiglia e ai figli era in contrasto  con questo tipo di passione. In ogni caso la posso descrivere come un virus che una volta entrato nel tuo organismo non si riesce a debellare, magari rimane latente ma poi si ripresenta in maniera virulenta a distanza anche di molti anni; nel mio caso non saprei descriverlo altrimenti. Non ha importanza il modo di operazioni se analogico o digitale, il tipo di apparecchiature o quant'altro, e' come l'herpes che rimane in agguato e quando le difese immunitarie si abbassano eccolo che si scatena. Questa, almeno e' la mia esperienza. Il radiantismo ha varie sfaccettature : il DXer puro, l'autocostruttore, l'amante del qso tranquillo sui ponti, colui che usa l'rtx senza conoscerne i principi di funzionamento a causa di una spolverata necessaria solo per ottenere la licenza, altri che amano capire come funziona l'oggetto che stanno utilizzando e le regole fisiche che permettono il collegamento radio punto punto. Non ho parlato dei modi digitali attuali poiche' ne sono del tutto all'oscuro (ignorante) e perche' purtroppo, essendo vecchio, non ho particolare interesse per essi, magari sono eccezionali, ma io rimango legato al mio vecchio CW, cambiare abitudini e' difficile alla mia eta'.
In ogni caso tutti, e dico tutti, i tipi di radioamatori sono degni di chiamarsi tali e dovrebbe valere tra loro la regola dell'ham spirit. Putroppo leggo sempre piu' spesso liti che degenerano in offese per futili motivi e questo non e'un bene in quanto l'educazione e il rispetto devono essere sempre presenti nel comportamento di un radioamatore. Occorre ricordare sempre che quando si trasmette non si viene ascoltati solo dal proprio interlocutore ma da molteplici ascoltatori che non ci immaginiamo e che ci giudicano e questo, a parere mio, dovrebbe essere considerato anche scrivendo sui vari forum utilizzando una correttezza formale nei confronti di coloro che ci sono antipatici.
Bene scusate l'intromissione ma visto che si parla del nostro "secondo lavoro" ho pensato di dire anche io la mia e mi scuso se in qualche modo ho fatto storcere il naso a qualcuno, non era mia intenzione ma, sapete, l'eta' e' quella che e' e quindi autorizzo tutti a considerarmi arteriosclerotico.
Franco
« Ultima modifica: 21 Marzo 2019, 10:51:22 da IK4MDZ-Franco »
Alias  trodaf_4912

Offline TW 71

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 852
  • Applausi 48
  • Sesso: Maschio
  • 3db 3db 3db
    • Mostra profilo
  • Nominativo: TW71
Re:La morte dei modi digitali e del randiantismo in genere
« Risposta #8 il: 21 Marzo 2019, 11:00:24 »
Esprimo la mia opinione sul radiantismo in generale. Da giovane ero molto attivo in HF poi, quando le necessita', prima familiari e poi lavorative che mi hanno portato all'estero, sono in parte scemate. Non a causa dei modi di emissione ma perche' il rubare tempo alla famiglia e ai figli era in contrasto  con questo tipo di passione. In ogni caso la posso descrivere come un virus che una volta entrato nel tuo organismo non si riesce a debellare, magari rimane latente ma poi si ripresenta in maniera virulenta a distanza anche di molti anni; nel mio caso non saprei descriverlo altrimenti. Non ha importanza il modo di operazioni se analogico o digitale, il tipo di apparecchiature o quant'altro, e' come l'herpes che rimane in agguato e quando le difese immunitarie si abbassano eccolo che si scatena. Questa, almeno e' la mia esperienza. Il radiantismo ha varie sfaccettature : il DXer puro, l'autocostruttore, l'amante del qso tranquillo sui ponti, colui che usa l'rtx senza conoscerne i principi di funzionamento a causa di una spolverata necessaria solo per ottenere la licenza, altri che amano capire come funziona l'oggetto che stanno utilizzando e le regole fisiche che permettono il collegamento radio punto punto. Non ho parlato dei modi digitali attuali poiche' ne sono del tutto all'oscuro (ignorante) e perche' purtroppo, essendo vecchio, non ho particolare interesse per essi, magari sono eccezionali, ma io rimango legato al mio vecchio CW, cambiare abitudini e' difficile alla mia eta'.
In ogni caso tutti, e dico tutti, i tipi di radioamatori sono degni di chiamarsi tali e dovrebbe valere tra loro la regola dell'ham spirit. Putroppo leggo sempre piu' spesso liti che degenerano in offese per futili motivi e questo non e'un bene in quanto l'educazione e il rispetto devono essere sempre presenti nel comportamento di un radioamatore. Occorre ricordare sempre che quando si trasmette non si viene ascoltati solo dal proprio interlocutore ma da molteplici ascoltatori che non ci immaginiamo e che ci giudicano e questo, a parere mio, dovrebbe essere considerato anche scrivendo sui vari forum utilizzando una correttezza formale nei confronti di coloro che ci sono antipatici.
Bene scusate l'intromissione ma visto che si parla del nostro "secondo lavoro" ho pensato di dire anche io la mia e mi scuso se in qualche modo ho fatto storcere il naso a qualcuno, non era mia intenzione ma, sapete, l'eta' e' quella che e' e quindi autorizzo tutti a considerarmi arteriosclerotico.
Franco

Non sono O.M. e la mia opinione vale per quello che è ma trovo lo scritto assolutamente condivisibile. Forse comincio ad essere arteriosclerotico anche io. Ma se è questo l' effetto (buonsenso ed educazione) non mi dispiacerà molto esserne affetto.


Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1651
  • Applausi 50
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:La morte dei modi digitali e del randiantismo in genere
« Risposta #9 il: 21 Marzo 2019, 11:27:34 »
Non sono O.M. e la mia opinione vale per quello che è ma trovo lo scritto assolutamente condivisibile. Forse comincio ad essere arteriosclerotico anche io. Ma se è questo l' effetto (buonsenso ed educazione) non mi dispiacerà molto esserne affetto.

allora spero di diventare arteriosclerotico in fretta perché condivido ogni parola

Offline IW4BJG

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 241
  • Applausi 41
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:La morte dei modi digitali e del randiantismo in genere
« Risposta #10 il: 21 Marzo 2019, 12:13:23 »

leggo  :  " solo tutto per aumentare la loro autostima e favorire amici ed amici degli amici "  (Pieschy)


nella mia veste di manutentore ponte radio radiomatoriale posso dire che se invece di prendere freddo e caldo,insulti e frecciatine dai radioamatori,metterci anche dei soldi ecc ecc me ne stessi a casa a farmi gli affari miei la mia autostima non ne soffrirebbe affatto...

73

"L'egoismo comune cagiona e necessita l'egoismo di ciascuno" ( G.Leopardi)
"La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci" (I.Asimov)
"Siamo tutti dilettanti.Non viviamo abbastanza per diventare di più."  (C.Chaplin)


Offline IK4MDZ-Franco

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 304
  • Applausi 30
  • Sesso: Maschio
  • http://web.tiscali.it/fbalestrazzi/
    • Mostra profilo
    • il mio sito
    • E-mail
  • Nominativo: IK4MDZ
Re:La morte dei modi digitali e del randiantismo in genere
« Risposta #11 il: 21 Marzo 2019, 13:57:28 »
Scusate se metto un'altra volta il piede nella porta. Questo sito, ed anche altri, rivolti al mondo radioamatoriale e' nato per lo scambio di informazioni utili all'accrescimento delle nozioni in questo campo. Non voglio ergermi a tutore di nulla, ma lasciamo gli argomenti e le polemiche che poco o nulla hanno a che fare con questo argomento ai discorsi da bar sport. Cerchiamo di mantenere "pulito" e fruibile da tutti coloro che vogliono avvicinarsi ed imparare qualcosa in piu'.
Per quanto riguarda i ponti che siano analogici, digitali, marziani, etc..., io sono e saro' sempre grato ai gestori per gli sforzi fisici ed economici che si sobbarcano per tenerli in funzione in quanto non e' che il medico abbia prescritto loro di installare un sistema del genere. Guardate che manutenere un ponte attivo in ogni stagione e' una rogna non da poco e questo lo posso affermare con cognizione di causa. Se ad un utente non gli sta bene, non lo usa, punto e basta. Cosi' come un 3D che non gli interessa non e' obbligato a scriverci e se il 3D e' stato aperto da una persona che gli e' antipatica, pazienza, ci passa sopra. Siamo persone adulte e comportiamoci come tali.
Scusate ancora per il "pippone" ma sarebbe un peccato fare prendere una piega negativa al forum, anch'esso gestito da persone meritevoli che rubano tempo alla famiglia per gestirlo.
Ho gia' scritto troppo e sicuramente qualcuno pensera' che ho pontificato  ma la tolleranza e' una dote che non dobbiamo mai dimenticarci in ogni momento.
Saluti a tutti
Franco
« Ultima modifica: 21 Marzo 2019, 13:59:26 da IK4MDZ-Franco »
Alias  trodaf_4912

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1940
  • Applausi 260
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:La morte dei modi digitali e del randiantismo in genere
« Risposta #12 il: 21 Marzo 2019, 14:48:07 »
Vengo frainteso ma vabbene così
IU2 DLC
Operatore Pietro
QTH Locator: JN45NK
DMR-ID: 2222603


Offline Marcello iw9hli

  • Administratore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4138
  • Applausi 160
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IW9HLI - 1RGK001
Re:La morte dei modi digitali e del randiantismo in genere
« Risposta #13 il: 21 Marzo 2019, 16:38:41 »
Pieschy, effettivamente vieni frainteso molto spesso quando apri topic di questo argomento, e quando ne parli sei sempre pessimista, critico, parli sempre lamentandoti, perché vedi cose che non ti stanno bene ed é giusto che tu lo faccia.

Però é anche giusto che non si opprimano i lettori sentendo sempre le stesse cose, siamo in un forum, come é giusto che chi non é interessato non intervenga é anche giusto che chi non vuole sentirti ripetere sempre le stesse cose te lo dica!

A questo punto ti chiedo di usare il tuo blog per questo genere di argomenti anche perché già l'opinione di tanti, ti é stata ampiamente data.

Un abbraccio ma chiudo questo argomento.
 [emoji12]