Autore Topic: Come calcolare bobina induttanza per accordatore  (Letto 1198 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 15914
  • Applausi 384
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Come calcolare bobina induttanza per accordatore
« Risposta #25 il: 20 Marzo 2019, 01:12:30 »
Credo di poter affermare senza essere smentito che:
 - più la bobina è grande ( diametro ) a parità di altro e maggiore sarà il valore di induttanza ( uH alti )
 - maggiore è il numero di spire a parità di altro e maggiore sarà il valore di induttanza ( uH alti )
 - maggiore è la frequenza e maggiore sarà la reattanza della bobina ( in ohm), ma i uH saranno gli stessi.
Questa conclusione non mi sembra vera, anzi ...
alle frequenze basse, per avere lo stesso valore di reattanza/impedenza induttiva occorre avere bobine più "grosse".
Ma quale valore di reattanza serve dipende ...
Spero che altri possano darti informazioni più utili.
73 a tutti, concordo assolutamente, chiaramente si può anche sbagliare\ non conoscere le basi e costruire un'accordatore funzionante ma le basi teoriche aiutano... il condensatore per sua natura è un circuito aperto alla corrente continua e in funzione della frequenza diventa un circuito chiuso con una reattanza capacitiva (resistenza del condensatore per la corrente alternata ) di valore sempre più basso man mano che sale la frequenza, l'induttanza (comunemente chiamata bobina) è un cortocircuito per la corrente continua e in funzione della frequenza diventa una reattanza induttiva di valore sempre maggiore fino a valori tali da interrompere la corrente rf, l'esempio più facile da capire è nelle antenne trappolate dove un circuito LC posizionato in un punto preciso del radiatore fà da interruttore alla frequenza di lavoro calcolata apposta, quindi calcolando il valore dell'induttanza e della capacità del condensatore in modo che le reattanze si eguagliano si ottiene il circuito risonante parallelo (usato per interrompere parte dell'antenna nelle antenne trappolate ) oppure nel caso degli accordatori si usano combinazioni variabili per compensare le reattanze dell'antenna e sia con il pgreco che il T o altre configurazioni lo scopo è compensare le reattanze in modo tale da far vedere al trasmettitore un carico adattato alla sua impedenza standard, i 50 ohm classici...  quindi ad esempio se l'antenna è uno stilo di 7 mt e lo voglio usare in 40 mt dovrò compensare le reattanze dello stilo fino a far vedere al tx i 50 ohm puramente resistivi, vuol dire in questo caso partire dallo stilo che presenta un'impedenza caratteristica di 10 ohm resistivi con una reattanza capacitiva di 10 ohm e che l'accordatore compensa ad esempio con una resistenza di 2 ohm resistivi, 30 ohm capacitivi e 40 ohm induttivi, con questi valori il trasmettitore vede ros 1:1.2 e trasmette regolarmente... concetto semplificato al massimo con valori a caso ma non molto differenti da quelli reali, a seconda della frequenza di lavoro lo stilo cambia impedenza caratteristica e avere la possibilità di variare il valore delle due capacità e dell'induttanza permette di compensare valori molto diversi, poi se l'accordatore serve per una porzione minima di frequenze (banda cb e 10 mt) l'escursione dei condensatori sarà minore rispetto all'accordatore che serve per fare tutte le hf,la bobina sarà con un'induttanza fissa mentre per l'accordatore hf ci saranno più prese intermedie o bobine perchè l'escursione dei valori da compensare è molto maggiore, un'antenna cb fatta lavorare 2 mhz fuori banda ha una reattanza da compensare minima, bastano i due condensatori da 100 pF del circuito pgreco classico, per le hf si passa da pochi ohm a 1000 ohm reattivi di segno opposto e quindi è necessario utilizzare condensatori con capacità massima da 500-1000 pF e induttanze da pochi nH a diversi µH, poi se la bobina ha diametro maggiore ed è più corta o ha il diametro piccolo ma è allungata oppure si usano più bobine diverse l'induttanza è sempre la stessa a qualsiasi frequenza, sicuramente cambia la reattanza induttiva fino a valori molto diversi ma sempre minore a frequenza minima e maggiore a frequenza massima...

Offline Equinox

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 31
  • Applausi 1
    • Mostra profilo
Re:Come calcolare bobina induttanza per accordatore
« Risposta #26 il: 21 Marzo 2019, 16:49:46 »

OK partiamo dalle basi:


a) facci sapere come risuona ora, su quali bande e con che ROS misurato in stazione ( massimo ROS 2,5 è accettabile )

b) una volta che sappiamo questo, si puo pensare ad un classico accordatore PGreco che riporti quelle bande originali a 1.1

c) Sappi che avendo un 4:1 alla base e 10 metri di filo verticale, se vuoi coprire altre bande molto lontane dalle risonanze che hai ora, la soluzioe migliore è escludere il balun e fare un accordatorea L dedicato.  Bastano 2 relay in una scatola alla base.

Mostraci la tabella dei tuoi ROS e bande attuali.

Arnaldo ik2nbu

Buon pomeriggio a tutti,

 L'antenna dovrebbe risuonare da 10 a 80 Metri e il ROS è superiore a 4 su tali bande.

 Ma si pou' escludere il balun ?


Offline ik2nbu Arnaldo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 106
  • Applausi 10
  • Sesso: Maschio
  • Saldatore per Sempre
    • Mostra profilo
    • www.ik2nbu.com
  • Nominativo: ik2nbu
Re:Come calcolare bobina induttanza per accordatore
« Risposta #27 il: 21 Marzo 2019, 19:12:45 »
Buon pomeriggio a tutti,

 L'antenna dovrebbe risuonare da 10 a 80 Metri e il ROS è superiore a 4 su tali bande.

 Ma si pou' escludere il balun ?


Caro Equinox,

faccio solo 3 supposizioni non potendo venire a casa tua x controllare di persona:

a)  La costruzione del balun contiene degli errori tuoi o del progettista a cui ti sei ispirato

b)  L'installazione dell'antenna è in un posto talmente inadatto che anche fosse corretta la realizzazione del balun 4 a 1, per ostacoli vari, cemento, masse che non ci sono.... meno di 4 di ros non riesci ad avere

c)  In ultimo lo strumento che stai usando per misurare le onde stazionarie è fuori taratura di brutto.

Detto questo tutte le antenne multibanda alimentate con un balun alla base sono sempre dei compromessi
solitamente hanno 2 bande buone con ros entro 1.5 e altre 2 bande con ros a 2, ma facilmente aggiustato dall'accordatore in stazione. Nei casi + fortunati hai 3 bande buone ed una pessima, spesso invece le risonanze non sono propio come da teoria, esempio antenna dovrebbe andare anche in 14 mhz, invece risuona a 10 o a 18 mhz....ma nel tuo caso se hai 4 di ros dappertutto, rifai tutto da capo che è meglio.


a)  canna da pesca da 7 metri tieni quella ed ok
b)  alla base metti un doppio balun intercambiabile ( bastano 2 relais ) con rapporti diversi
generalmente balun 4 a 1 da usare dai 14 mhz in su, e balun 9 a 1 da usare sotto i 14 mhz.

La tensione + 12 Volt per commutare i 2 balun sotto antenna la mandi su direttamente sul centrale del cavo coassiale, è uno schemino molto semplice. In stazione dentro lo stesso accordatore che vuoi costruire, ci metti un interrutture che fa la commutazione in antenna.

Sono in trasferta, quando rientro a casa ti faccio lo schema completo, è una soluzione furba che usano anche gli SWL e che consente + bande entro il 2 di ros, da ritoccare sempre con accordatore P Greco in stazione

PS  DIMENTICAVO !!!

Quando smonti tutto, togli antenna e al suo posto collega un carico fittizio da 50 ohm alla fine del
cavo RG , poi in stazione fai la misura il ROS che se non ci sono corti nel cavo RG, saldature o PL danneggiati
dovrà essere a ROS zero su tutte le banda HF.Se così non fosse hai un problema anche sul cavo di antenna.

Arnaldo  www.ik2nbu.com
« Ultima modifica: 21 Marzo 2019, 19:43:35 da ik2nbu Arnaldo »


Offline Equinox

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 31
  • Applausi 1
    • Mostra profilo
Re:Come calcolare bobina induttanza per accordatore
« Risposta #28 il: 22 Marzo 2019, 08:14:43 »
Buon giorno a tutti,

Grazie Arnaldo per la risposta.

 Sicuramente l'errore è mio: ho rifatto diverse volte il balun ( ma penso di farne uno col torroide invece che su PVC) e l'antenna è si in giardino, ma cirocondata da piante e da un piccoplo gazebo.

Non ho carico fittizio da 50 ohm.

Grazie1000

Online IZ2UUF (davj2500)

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3149
  • Applausi 465
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:Come calcolare bobina induttanza per accordatore
« Risposta #29 il: 22 Marzo 2019, 14:51:20 »
Ciao a tutti.

Ho aperto un topic con illustrato il procedimento matematico grazie al quale un accordatore può "accordare".

https://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=72590

Attenzione! Contiene somme, sottrazioni, moltiplicazioni e divisioni pertanto può causare mal di testa.  [emoji2]

Ciaoo
Davde
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/


Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1274
  • Applausi 43
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:Come calcolare bobina induttanza per accordatore
« Risposta #30 il: 22 Marzo 2019, 17:30:52 »
Attenzione! Contiene somme, sottrazioni, moltiplicazioni e divisioni pertanto può causare mal di testa.  [emoji2]

a me ha fatto uscire il sangue dal naso

Online IZ2UUF (davj2500)

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3149
  • Applausi 465
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:Come calcolare bobina induttanza per accordatore
« Risposta #31 il: 22 Marzo 2019, 21:30:51 »
a me ha fatto uscire il sangue dal naso

Avrai sbattuto il naso contro uno degli insidiosi elevamenti al quadrato non segnalati.

Ciaoo
Davide
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/


Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1274
  • Applausi 43
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:Come calcolare bobina induttanza per accordatore
« Risposta #32 il: 22 Marzo 2019, 22:05:14 »
Avrai sbattuto il naso contro uno degli insidiosi elevamenti al quadrato non segnalati.


ci sono pure i trabocchetti? non era già abbastanza difficile?