Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - FoxG7

Pagine: 1 2 3 4 5 [6] 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 ... 92
301
Ottima la dritta sulla Pkw ma i bracci di che materiale sono?

La PKW dichiara il bronzo come materiale di realizzazione dei suoi dipoli

302
Avevo adocchiato il dipolo monobanda della sigmaeurocomm ma i bracci sono fatti con del cavetto d'acciaio

Hmmm, ho visto l'articolo in questione, ma non ho troivato scritto nulla sul materiale di cui son fatti....a vedere dalle immagini sembrerebbe una trecciola in acciaio in effetti, ma la vedrei come una scelta piuttosto infelice se non giusto per poterli tirare  come "corde di violino".  Esistono molti tipi di materiali acciaiosi, ma  preferirei andare sul classico rame o al limite alluminio 


Purtroppo la lunghezza totale dei 20 metri è un parametro obbligato anzi sarebbe meglio un po' più corta ma se voglio fare almeno  i 7 Mhz decentemente...

Eh, allora mi sa che dovrai andare su un dipolo caricato anche per i 40 metri...oppure lasciare i 40metri e orientarti dai 20 m in su

303
....eventuali suggerimenti su dipoli di altre marche da circa 20 metri sono graditi.

Eh, i "circa" 20 metri sono una misura bastarda....sei a cavallo fra poter mettere un dipolo che anche senza avere prestazioni stratosferiche ti permette di fare anche li 80 metri, oppure fermarti rigorosamente ai 40 metri....questione di cm a meno che ti prenda una di quei dipoli ipercaricati che io ti sconsiglio per un discorso di resa

I dipoli dellka Kelemen sono costruttivamente ben curati, certo non li regalano....es. il Kelemen dipolo DP-8040201510  lungo 22 metri totali che però supporta giusto 400 W sulle bande utili

Potenza interessante, ma se ti dovesse andare di provare in altre bande..non so quanto potrebbe reggere, chiaramente a resa decisamente inferiore






304
discussione libera / Re:Problematiche antenne/vicinato.
« il: 31 Dicembre 2019, 07:57:20 »
Io non sorrido più con gli amministratori... ormai ad ogni richiesta fatta riesco a capire dove si vuole arrivare.

Beh, le cose dai tempi della 494/1996 son cambiate parecchio....trovo giusto che un amministratore o un semplice committente privato si tuteli il più possibile chiedendo documentazione appropriata, del resto la legge lo consente [emoji106]

Trovo magari più assurdo il fatto che il controllo si limiti quasi unicamente alla parte documentale, non controllando POI cosa avviene effettivamente in fase lavorativa

L'esperienza di tanti anni di lavoro, mi insegna che i documenti vanno chiesti, ma ancor di più che va verificata "la sostanza", ossia come lavora poi una ditta sul campo.

Se te lavori con professionalità, non hai nulla fa temere ad interfacciarti con tecnici o amministratori,  ma tante ditte tue "concorrenti" farebbero bene a "chiudere bottega" ! [emoji23]  [emoji27]  [emoji33]

305
evidentemente hai sbagliato qualcosa, a parte LA (una) bobina di carico che pesa senz'altro piu del filo, ne ho realizzate due una dietro l'altra e non ho avuto tutti i tuoi problemi di taratura.

Ciao, si vero, l'olandesina classica ha una sola bobina di carico, mi scuso per l'imprecisione:  io la feci giusto per vedere come andava in filo elettrico da 1.5 mmq avvolta su tubo in pvc da 100 mm....parecchio pesante, ma sicuramente è possibile ridurne il peso

Riguardo alla taratura, non so che dire....a me interessava principalmente per gli 80-160 m....il ROS mai sceso sotto a 2, comunque vedo che anche il tuo esemplare in 160 m non ha proprio ROS bassissimo, buono invece in 40 ed 80m  [emoji106]

306
Non è detto che abbia un condensatore, in genere lavorano sulle armoniche mentre al punto di alimentazione hanno un trasformatore 4:1 o 6:1 insieme al balun
 [/url]

Ok, grazie per le info... [emoji106] .....devo approfondire....conosco assai poco di teoria su questa specifica tipologia di antenne  [emoji24]  [emoji33]

307
Trattandosi di un OCFD la scatola conterrà quasi sicuramente un balun 4:1.

Si, pare si tratti di un dipolo alimentato fuori centro, ma dalle foto non sembra che abbia su un braccio il tipico condensatore che lo aiuti a  far risonanza sulla banda più lunga....non ho idea di cosa ci possa esser li dentro [emoji1]

308
io ho fatto "l'olandesina" da 20 metri più bobina di carico e altri due metri di cavo
balun 1:49.
ros basso sui 20/40/80 metri. a V invertita con il punto più alto a 6 metri dal suolo... se  riesci a realizzarla sul tetto avrai delle belle soddisfazioni

Se posso dire la mia....eviterei...io ho provato a farla l'olandesina ed a parte l'avere le bobine quasi in estremità che rende non facile il metterla in tensione, non mi ha mai dato grossi risultati, ma  parecchi problemi di taratura....cosa che vuol evitare Turbomassi

309
La cosa che non mi è chiara e se l'MFJ-2012 è un dipolo puro quindi 2 cavi/bracci di rame più connettore per il cavo o se all'interno della scatola c'è un balun o cose simili.

A giudicar dalle foto (si vede che ha un contenitore sul retro della piastra) ipotitizzerei che abbia a coirredo  qualche trasformatore

Altro problema di questo tipo di antenne è che SE lo volessi utilizzare fuori banda con l'aiuto di un accordatore....rischi di far fuori il BAL UN (o trasformatori) nanche con potenze decisamente più basse del dichiarato

Se utilizzi 100 W puoi andar tranquillo, ma 500 W in SSB es. in 17 m non ce li butterei....
[emoji27]

310
attività radioamatoriale / Re:Frequenze monitor in hf
« il: 30 Dicembre 2019, 11:00:40 »
Salve a tutti e buon anno a tutti voi,
apro questo post perché sto facendo molto ascolto su tutte le bande e sto in vacanza a Massa per il capodanno provando sia la Atas 120 che il 857d sinceramente va molto bene sia l’una che l’altro e ascoltando stamattina su 7,115 una stazione in lingua ispanica

Ciao Nicola, penso ti sia imbattuto in soggetti che non avevano nessun diritto a pretendere che sia lasciata libera in assoluto tale frequenza

Non esistono frequenze monitor in HF (se non decise da qualche gruppo di OM sbruffoncelli quindi che valgono ZERO), al più esistono le frequenze "dedicate" alle trasmissioni per questioni di emergenza, quale potrebbe essere sui 40 metri la 7110 ed i 3760 in 80 (ce ne sono altre, ma adesso non ricordo), MA per quanto ne so NON sta scritto da nessuna parte che debbano esser tenute libere, al più liberarle in caso di utilizzo per usi specifici.

SE qualcuno è meglio informato di me, leggo con interesse

311
Buona sera a tutti dopo una lunga ricerca in Internet e vari ragionamenti sono intenzionato a montare una MFJ-2012 POWER-LITE OCFD, 40/20/10/6M sul tetto del condominio dove abito,

Ciao...io ti consiglieei di rivalutare un po' la tua scelta....mettere su un palo (in acciaio tipo TV) da 8 metri (son tanti !) con BAL UN e piastra al vertice non è una passeggiata...DEVI metter su dei tiranti obbligatoriamente in modo da stabilizzare il palo di sostegno

Secondo me faresti meglio ad orientarti su una antenna tipo doublet se hai in casa un accordatore manuale per linee bilanciate e se hai modo di portare in casa la linea

Al di là di quanto si dica  un dipolo per i 40 metri messo con vertice a 6 metri (altezza più probabile) è basso....funziona si...ma più che altro su corte distanze [emoji24]

312
discussione libera / Re:Problematiche antenne/vicinato.
« il: 30 Dicembre 2019, 09:54:48 »
Ma alcuni più pignoli o con intenzioni di metterti i bastoni tra le ruote, possono volere la lista dei DPI utilizzati con allegate le date di scadenza dei controlli e il piano di sicurezza.

Ciao Coppo76...leggere queste cose mi fa un po' sorridere [emoji1]  [emoji1], a proposito il D.Lgs 81/2008 e smi è l' evoluzione del D.Lgs 494/96 seguito dal 528/1999 parlando di cantiere temporanei e mobili, non della 626.

Buone installazioni  [emoji106]

313
discussione libera / Re:Ma il presentarsi e' diventato un optional??
« il: 29 Dicembre 2019, 17:00:34 »
Quello di PRESENTARSI, quando si entra in un Forum, e' diventato un OPTIONAL ???..

Beh, non posso che evidenziare quanto sopra citato e mi permetto di esternare un mio pensiero al riguardo:

SE in un forum è richiesta una presentazione, presumo lo sia affinchè il resto della comunità possa conoscere il nuovo utente  e tale utente per farsi conoscere dovrebbe fare una descrizione idonea di sè (tipo se è OM, CB, SWL, semplice interessato in materia)...non limitarsi a dire  "ciao sono nuovo".....[emoji1]  [emoji48] che non serve assolutamente a nulla  [emoji41]  [emoji48]

Penso che uno possa decidere di entrare a far parte di un forum per tanti motivi, ma principalmente dovrebbe farlo  per scambiarsi  concetti ed informazioni e cercare di crescere insieme sul nostro hobby preferito [emoji106]

Invece......leggo spesso di persone che entrano a gamba tesa, tendono ad esternare capacità tecniche "superiori ai comuni mortali", oppure  esprimersi al primo post con frasi mediamente poco gradite  (tipo lamentarsi pesantemente con tutto il forum) in quanto di fronte a richieste palesemente irrispettose della legge.....i più si rifiutano di rispondere perchè amano il proprio hobby e vorrebbero continuare a farlo con tranquillità e nel rispetto delle regole

In altri forum (non necessariamente di radio) la presentazione è obbligatoria ed i moderatori bloccano i nuovi utenti fino a quando non si sian degnati di scrivere un loro profilo decente  ...in altri "tagliano subito loro la testa" se per esempio esprimono concetti illegali (per dire....con la mia auto modificata ho tirato fino ai 230 km/h sull' A1..)

Insomma personalmente penso che sarebbe bene dar più "peso" alle presentazioni ed effettuare un maggior controllo ai primi post scritti da un nuovo utente

Il parere è personale, tuttavia mi par di capire che una buona fetta di utente la pensi come me.....

Termino lasciando la "palla" ai gestori del forum che ovviamente son liberissimi di intraprendere una strada piuttosto che un 'altra  [emoji106]  [emoji2]

314
Si [emoji4] conosco il campo in quanto lavoro in un’impresa edile.

Il mio problema principale è che non ho camini “utili” per questo tipo di installazione, quindi devo installare una staffa a muro oppure sul pavimento del tetto.

Ciao...la questione da valutare a mio  vedere è principalmente una:  hai la possibilità di mettere degli ancoraggi che abbiano un minimo di tenuta ?

Dovresti in altre parole piazzare degli anelli nel massetto di copertura, se ce l'hai e di spessore minimo 70 mm, oppure utilizzare ancoraggi da fissare alle pignatte magari con l'aiuto di ancoraggi chimici ad espansione.

Il fatto che gli ancoraggi non lavorino diciamo ad "estrazione" ti facilita parecchio il compito, certo che devono garantire un minimo di sicurezza..... [emoji106]


In caso di risposta positiva ti si aprirebbero tante possibilità, potresti prenderti anche una base a stella del tipo ribaltabile  e "gestire" la sua stabilità con un ordine di tiranti ben teso entro i primi 2.5 m e magari inserirne un altro (come diceva R5000) che entri in servizio giusto in occasione di venti di intensità importanti....in quanto a mio vedere le verticali possono esser si tirantate, ma i punti di ancoraggio sull'antenna vanno scelti con criterio (pena rottura della stessa) o almeno seguire le indicazioni date dal produttore se fornite

Fatti subito una assicurazione per danni verso terzi per caduta dell'antenna (o pezzi della stessa), la prudenza non è mai abbastanza



 

315
Cavoli ... ho dato un occhio alle due antenne HF che hai citato ... ma non servono tiranti e niente?

Sono molto alte e su un video youtube ho visto che ondeggiano parecchio ... ma in caso di temporale e forti raffiche???

Eh eh...caro mio...l' OM deve imparare a convivere con il rischio fulminazioni altrimenti non metterebbe fuori neppure uno spillo ! [emoji1]

Diciamo che quelle citate son antenne costruttivamente abbastanza robuste esono in grado di resistere anche a venti di un certa intensità.... basta che Eolo non esageri [emoji56]....oscillano ma normalmente non si rompono

Preparati ad avere qualche "rognetta" per installare in condominio (forse avrai già letto post recenti), ma se parti preparato e fornisci la documentazione necessaria all'amministratore, dovresti riuscire a metter su l'antenna e  iniziare l'attività  [emoji106]

 



 

316
Perchè?

Perchè con una classica antenna verticale tipo una X200- X300 Diamond  ti fai lo stesso traffico sui ponti locali in FM che potresti fare con un portatilino cinese da 25 euro, sempre se l'attività ti piacerà.... [emoji12]

Per quanto riguarda l'antenna HF, ci srebbero tanti elementi da valutare....ma se ti interessano gli 80 m....e vuoi partire giusto con due zanche....potresti orientarti verso la Hy gain Av680 o la Cushcraft R9



317
Ciao...se indichi quali sono le bande di tuo interesse (per quanto riguarda le HF) forse sarebbe possibile esser più precisi.....

Le antenne vanno scelte in base alle proprie possibilità (economiche ed installative) ed in base alle pretese che hai o pensi di avere nell'immediato futuro

Riguardo alle VHF / UHF...io ti dirrei di non metterla neppure su (se pensi ad una verticale) ....pensa te [emoji12]  [emoji13]

318
Yaesu / Re:Problema potenza Yaesu FT-897D
« il: 26 Dicembre 2019, 19:18:31 »
Ciao...obiettivamente la cosa è unpo' strana, ma per provare a gare una diagnosi e vedere se effettivamente iltuo FT897D ha dei problemi, ti chiederei di specificare

-Da quanti A è la batteria che stai usando per i tests?
-Come fai a verificare che la batteria sia totalmente scarica o totalmente carica? Hai uma pinza amperometrica o altro ?
-L'alimentatore che stai usando, sei sicuro che funzioni bene e riesca ad erogare i sui teorici 30 A ?

319
discussione libera / Re:FAKE o REALTA' .... notizie dalla rete
« il: 22 Dicembre 2019, 11:42:56 »
Ovviamente parliamo di impianti con antenna a tetto ed identificabili....se utilizzi soluzioni più rudimentali impossibile che ti trovino anche perchè inoltre dovrebbero averti registrato precedentemente....tempo che ti bussano alla porta con un mandato tu spegni e nascondi tutto

Beh, qualche considerazioni giusto per parlare, al di là del fatto che la notizia sia vera o no.....

A mio vedere il mondo CB può essere racchiuso in 5 categorie di appassionati, dscrizione schietta e sincera.... [emoji12]

1.1)Il CB.ista che sta sui 40 ch omologati e con apparati omologati, quindi sta nel suo e non ha nulla da temere [emoji106]
 
1.2)Il CB.ista che usa apparati non omologati (apparati HF), magari utilizzando anche lineari e al 90% dei casi va fuori banda (27.555 ?)
 
1.3)Il Cb.ista che si è preso la patente giusto per continuare a fare attività CB in modo apparentemente più "regolare", ma ai fini pratici ricade nella categoria precedente

1.4) Gli OM che "in ricordo" delle origini vanno ogni tanto in banda CB utilizzando apparati HF a debole potenza (5-10 W) giusto per fare "quattro chiacchere senza impegni".
 
1.5) Gli OM che sbattendosene delle regole (e questo è grave !!)  usano i propri apparati HF (ad alta potenza) per andare in banda CB, magari pure fuori banda

Ipotizzando che alcuni controlli vengan effettuati per arginare il problema delle interferenze su frequenze riservate al ministero della difesa, quelli ad esser eventualmente colpiti non sarebbero certo coloro che hanno antenne in casa o su terrazzo (non sarebbero fastidio a nessuno !), MA unicamente coloro che esagerano in modo sistematico !!!


Identificare tali soggetti non sarebbe neppur difficile, basterebbe mettere dei ricevitori a monitorare un'area per alcuni giorni.....nulla di impossibile, al di là di quello che si dica o si possa pensare

Per ultimo un pensiero,  riguardo a molte frasi che si leggono sui forum riguardo effettuare attività (non soltanto possedere) con mezzi palesemente illegali:  il tutto oltre che dimostrare un senso notevole di spavalderia nei confronti della legge,  nuoce a tutta la comunità radio (sia OM che CB)....poi non ci lamentiamo del fatto che l' amministratore "X" chiede  tal documento o che il vicino di casa ci accusa di non vedere più la TV......anche se poi non siamo la causa del problema [emoji24]

Meditiamoci sopra gente, prima che fare l' attività radio diventi impossibile !!!  [emoji24]

 

320
discussione libera / Re:Quadribanda o apparati dedicati?
« il: 21 Dicembre 2019, 08:50:42 »
p.s. le radio vanno tutte bene (piu' o meno) se collegate ad una ottima antenna ed in presenza di segnali decenti, la differenza si sente quando i segnali sono minimi......

Si, MA anche quando il segnale che interessa (anche se non necessariamente debole) è posto molto vicino ad altro segnale che arriva forte......prova a utilizzare un po' il 7300 in situazioni contest e poi mi dirrai.... [emoji23]

Il sistema SDR del 7300 non va male, assolutamente, ma in certi casi si sente la mancanza di un "aiutino" tipo un preselettore in entrata che in certi casi fa la differenza

321
discussione libera / Re:Quadribanda o apparati dedicati?
« il: 20 Dicembre 2019, 11:28:22 »
Intanto ti ringrazio JN53RR per aver risposto al mio quesito.Al momento non sono in possesso di alcuna antenna direttiva o omnidirezionale per le bande che finora ho frequentato, se non di antenne veicolari. Detto cio', per come gentilmente mi hai consigliato,atteso che sono gia'in possesso di un ftm 100 de yaesu..provero' ad orientarmi su un hf 50 tipo icom 7300 etc..anche se l'idea della vhf in ssb mi incuriosisce. Per le antenne sinceramente, anche se ho diverso spazio a disposizione sono indeciso tra una Windom 10 80 o una G5RV..volevo dapprima esplorare un po' tutte le bande e poi eventualmente dare priorità a quelle di maggiore interesse. I miei 73

Ciao, vedo che hai ricevuto molti pareri, pareri che chiaramente vengon dati in base alle proprie esperienze e "visioni" del mondo del radiantismo

Riguardo alla radio, IC 7300 sicuramente radio interessante (spectrum scope favoloso) tuttavia allo stato attuale io forse preferirei a livello compessivo uno Yeasu FT Dx3000, giusto perchè fa più stazione ed è più completa a livello connessioni rispetto a quanto può avere il 7300

Chiaramente anche  al 7300 si  possono aggiungere "accessori" integrativi che ne migliorano la praticità (vedasi avere più connettori antenne, la presa RX separata, etc), ma il tutto ha un costo.......devi capir te se pensi di averne bisogno o meno

Le antenne....più che la tipologia (fra Windom e GR5V)....devi capire come ed a che altezza le puoi mettere:  un dipolo per gli 80 metri posto ad H di 3 metri dalla coperturà farà pena in termini di collegamenti su lunga distanza....già arrivare ad H di 10-15 metri è tutt'altra musica  [emoji41]  [emoji106]

322
discussione libera / Re:Quadribanda o apparati dedicati?
« il: 19 Dicembre 2019, 18:53:49 »
Salve a tutti..sono nuovo del forum.Premetto c che sono in possesso della patente da radioamatore da circa 8 anni...ma per vari motivi ho sempre fatto attivita' in 2 e 70 tra portatile e veicolare. Finalmente ho deciso di esplorare il meraviglioso mondo delle hf ma come ogni neofita avrei bisogno di qualche consiglio per poter operare al meglio. Chiuso l'inciso partendo da un budget di circa 1000 euro sono dubbioso se acquistare un quadribanda per farci magari le vhf in ssb o apparati dedicati. Grazie chi mi dedicherà parte del suo tempo. Saluti IZ8YWS

Ciao e benvenuto.  Beh, hai la patente già da qualche anno ed anche se le HF rappresentano per te un mondo nuovo, penso ti sarai già fatto un 'idea su quel che si può fare in banda 2 m o 70 cm, anche se in FM in relazione chiaramente alle antenne di cui puoi (o potresti) disporre

Da qua, se non possiedi sistemi di antenne direttive per le V ed U e non è tua intenzione metterne su.....io continuerei ad utilizzare quanto hai (in FM) per far traffico sui ponti (o poco più) e prendere invece un apparato HF puro per dedicarsi maggiormente alle HF

Le HF son molto diverse dalle bande che hai frequentato finora, sono estremamente "governate" dalla propagazione e per lavorare (decentemente) su alcune bande (quelle basse in particolr modo) è necessario avere tanto spazio a disposizione, sia che te opti per antenne verticali che per antenne filari

Per la scelta della radio...ed antenne...opterei per un sistema abbastanza bilanciato, non ha senso avere radio da 5-6000 euro ed usare un pezzo di filo come antenna (se non per 80 e 160 m) così pure avere dei sistemi direttivi importanti ed usare  radio basiche per le HF, quali potrebbero essere es.  Yeasu 897D oppure un Ft450D

La seconda accoppiata è sicuramente meglio della prima, ma il sistema bilanciato è quello più corretto, almeno per iniziare....poi vedrai da solo su quale direzione muoverti e perchè [emoji106]

323
Le associazioni non sono studi legali stai pur tranquillo che oltre l'agevolazione verso la compagnia di assicurazione (in quanto socio) in caso di problemi pensi si costituirebbero parte civile per difenderti? No.

Beh, questo è poco ma sicuro, infatti io quest'anno mi faccio anche una integrazione per tutela legale che comunque ho già per questioni lavorative (un rinforzino non fa mai male...... [emoji12] )

L'assicurazione di muove nella direzione su cui spende di meno...sempre ed in ogni settore, ma questo lo si sa o lo si dovrebbe sapere

324
Io credo che questa certificazione il radioamatore non possa fornirla....

Su questo discorso mi trovi d'accordo....fatto sta che il radiamatore sembrerebbe (almeno ad ora) non essere tenuto a rilasciare proprio dichiarazioni di conformità (al limite una assunzione di responsabilità),  ha però l'obbligo di installare rispettando una serie di norme urbanistiche, di natura impiantistica e di sicurezza.

Questione spinosetta, mi auguro che presto venga fuori qualche circolare che chiarisca meglio il tutto [emoji36]


325
......soprattutto perché mi pare che le antenne non abbiano alcuna certificazione sulla resistenza strutturale o sbaglio?

No in senso stretto del termine, ma ti dichiarano (almeno quelle dinamiche e/o di alluminio) che tali antenne (le commerciali) son testate per venti fino a "X" km/h....quindi l' OM "vispo" che abita in zona ventosa (molto ventosa) farebbe bene a prendersi un margine di sicurezza al riguardo [emoji106]

I pali e tralicci commerciali invece son proprio dichiarati per un carico Max verticale e per un area massima esposizione al vento delle antenne che possono esser montate sopra, il che fornisce tutta una seri di parametri per fare valutazioni anche se "spannometriche"  [emoji106]
 

326
Quindi se ho capito bene un OM può autocertificare il proprio impianto di antenna "a regola d arte" però deve produrre un certificato di conformità ogni volta che cambia un antenna o ne modifica la tipologia ?

Beh, son questioni delicate....in realtà il concetto stesso di AG esclude  in un  certo senso l'OM (il CB.ista no....questo in teoria ogni volta che cambia anche un bullone dovrebbe rifar fare una nuova dichiarazione di conformità ad installatore qualificato) a rilasciare "certificazioni", proprio perchè è l' AG lo autorizza a montare il suo parco antenne per fare le sue sperimentazioni.

Ipotizzando che un amministratore (non si sa bene poi con quale titolo...le sentenze passate mi pare sian abbastanza esaustive) insista comunque per avere una sorta di "assunzione di responsabilità" da parte dell'OM, questa (a mio vedere) la si intende con l'opzione "presente e futura"...quindi (per come la vedo io) non sarebbe necessario aggiornare proprio nulla anche quando si fa attività modificando le proprie antenne. 

CHIO...fai te, ma io di dirrei di tener duro [emoji56]  [emoji56]

327
Se non ci fosse la linea vita potrebbe persino rifiutarsi di eseguire il lavoro dando il KO tecnico.

A dire il vero non starebbe propriamente così....  [emoji12]

E' il proprietario che "invia" il tecnico sulla propria copertura a doversi curare della sua sicurezza, quindi se per assurdo (ma non più di tanto... [emoji33]  [emoji31] ) il tecnico insistesse per andar su adottando precauzioni poco convincenti( [emoji107] )....il proprietario DEVE prenderlo per il colletto e dirgli:  no caro, qua non ci monti fino a quando non mi dimostri che lavorerai in sicurezza [emoji13]  [emoji13] !!

328
Se siete invece fortunati possessori di casa singola privata, potrebbero persino darvi la multa se vi vedono lavorare sul tetto di casa vostra senza la fune di sicurezza... (obbligatoria nelle nuove case)....[emoji33]

Arnaldo ik2nbu

Questa mi era sfuggita.....e dico semplicemente MAHHHHHHH [emoji23]  [emoji23]   in quanto non è argomento coerente con il post


329
L autocertificazione non vale per ogni dove e per ogni cosa.
  Beh che dire...io non ho e non voglio convincere nessuno....penso soltanto...se per una volta la legge riconosce tale possibilita all OM non vedo perche uno non debba sfruttarla....se uno ovviamente si sente di farla con le sue competenze e assunzione di responsabilita

Il fatto che per ogni nuova installazione antenne NON vada rifatta la dichiarazione di conformita ë una cosa che la afferma soltanto chi non le fa.....la certificazione riguarda lo stato ATTUALE punto e basta!

Non ragioniamo come coloro che dicono....il mio elettricista mi ha fatto l.impianto e certificato....poi peró io ho cambiato delle prese e dei fili perche mi tornavan meglio per l arredo...

Facciam che in tal locale (che sia un albergo) scoppi un incendio causa *corto circuito*....e ci sia io decesso di persone...vorrei vedere chi sistiene.ANCORA queste teorie....davanti ad un giudice [emoji33]

Ognuno faccia come crede meglio....ma se queste sono le condizioni....il radiantismo avrebbe le ore contate.....


330
Ciao Chio...mi pare che l argomento sia stato abbastanza sviscerato sotto vari aspetti...ma alla fine la soluzione a tutti i problemi non esiste.....

Anche se facessi fare questa famosa dichiarazione di conformita...te la potrebbero fare sullo stato attuale.....magari il certificatore si fara due foto per dimostrare che lui ha certificato X situazione e via.....e te sei fregato !





 

331
.....le antenne devi fartele montare da ditte specializzate in modo da mettere in cantiere le relative spese e farsi due conti.


Scusa CHIO, è apprezzabile il voler fare per le cose secondo legge (se fossimo tutti così in Italia andremo meglio [emoji24] ), MA riflettendo dietro al tuo concetto..... SE per esempio io oggi tiro su un palo tipo antenne tv da 6 metri (mettendo due zanche nella muratura e tre tiranti) con sopra un dipolo in filo di rame da 0.3 mm e nessun BALUN.......POI mi faccio certificare il tutto da un installatore qualificato e mando il doc all'amministratore....secondo te SE (e l'OM lo fa per definizione [emoji12] ) io cambio antenna, ci metto un BALUN e magari un dipolo trappolato con 3 bobine da 1 kg l'una per braccio...devo farmi ricertificare tutto un 'altra volta ???

A livello teorico si, in quanto vado a variare parecchio i carichi in sommità al palo  e lo sforzo che gli ancoraggi dovranno sostenere......

Oppure il certificatore in via preventiva dovrà dichiarare che la cosa è valida per una antenna che non provochi uno sforzo sui tiranti superiore a "X", sforzo di taglio  "Y"  sulle zanche e.....mettiamoci altro ? 

Ed il povero OM che non sia un ingegnere strutturista (le inceertezze ci sarebbero comnunque) per timore di "ritorsioni" fa ricertificare nuovamente spendendo altri 100 euro per un pezzo di carta ??

E se cambia nuovamente antenna ??  No via,non esiste.....

La quesione è semplice, SE te la senti di prenderti delle responsabilità fai come ti ho detto io (dichiarazione di assunzione responsabilità), se non te la senti spera di trovare un antennista che ti certifichi io tutto e NON cambiare mai più antenna !!! [emoji48]

332
Ciao,
in questi giorni mi sono visto recapitare dall'amministratore di condominio, nel quale condominio risiedo e dove sono montate le antenne (antenna filare per le HF e una verticale V/UHF montate su palo telescopico tipo TV) la dichiarazione di conformità dell'impianto con la normativa vigente

Sai come la penso CHIO?  [emoji41]  [emoji48]

Questa è l'ennesima riprova di un amministratore che spinto dalle pressioni degli altri condomini (che non vedono di buon occhio l'attività del radioamatore) si sta "inventando" qualcosa per metter tutti a tacere e fare il suo lavoro con più tranquillità (per quanto può esser tranquillo  [emoji27]  [emoji27]  il lavoro in questione).

La legge in materia parla chiaro, l'OM è in caso di richiesta un "autocertificatore" e si può fare in proprio tutti gli impianti che vuole, certamente rispettando le normative in materia edilizia, urbanistica, etc e chiaramente quelle legate alle questioni sicurezza.

Quindi è unicamente un discorso di assunzione di responsabilità, un modo per scaricare la colpa su qualcuno di "concreto", nulla di più:  per dire...se io fossi un tecnico strutturista impazzito (e non lo sono [emoji12]  [emoji12])......qualcuno mi chiedesse di dichiarare la conformità ai sensi di " X" ed "Y"  su un'opera palesemente NON rispondente a normativa, pensate che l'ente X, Y, Z, vada a controllare se poi è vero  quanto ho dichiarato? 

No di sicuro, a meno che non accada un sisma, un vento con intensità decisamente inferiore a quello di progetto (il tutto ipotizzando CHE la realizzazione pratica risulti poi conforme al progetto...) ed il tutto collassi rovinosamente....[emoji33]

Il progettista fa da garante verso la pubblica amministrazione perchè ne ha (o dovrebbe avere) i titoli per farlo; la stessa cosa la può fare l' OM chiaramente assumendosi tutta una serie di GROSSE responsabilità, chiaramente SE l'instazione in questione è "compatibile" con i regolamenti urbanistici etc del luogo e non richiede pratiche edilizie particolari (il tuo mi pare uno di questi casi [emoji106] )

Quindi, se ti rompono le scatole.... per conto mio è sufficiente che  faccia avere all'amministratore una dichiarazione ove te riporti  le tue responsabilità, allegando magari patente, autorizzazione generale e se ce l'hai (il che non guasta mai) copia della polizza assicurativa sul parco antenne per danni cerso terzi.

Ecco, qua spendo "due" parole volentieri:  l'assicurazione che l' ARI concede ai propri iscritti (anche se certamente non copre cifre enormi) è dedicata al mondo radioamatoriale e non mi risulta ci siano clausole ingannatorie che vadano a cercare vizi dell'installazione ai fini di NON pagare una richiesta danni...lo stesso discorso non mi sentirei di farlo per altre assicurazioni  più "generiche" andrebbero analizzate caso per caso.

Io a volte rimango allibito da certe installazioni fatte da OM che NON rispecchiano minimamente un minimo di buon senso in fatto di sicurezza [emoji33],  ma almeno formalmente l'assicurazione in questione dovrebbe pagare in caso dovessero verificarsi danni verso terzi.

L'unica cosa sulla quale ha ragione un amministratore (che spesso si prendono oltretutto dei rischi che neppur lontanamente si rendono conto per altre questioni bem più ricorrenti !!)  è quella di pretendere che un OM vada a fare le proprie installazioni e manutenzioni in sicurezza questo perchè va su una zona condominiale e NON di proprietà esclusiva.

Sicurezza non significa appendersi ad un filo di corda "in vita" e mettere l'altro capo ad uno sfiato del wc......ma di essere formato ed addestrato, affinchè la persona interessata sia in grado di DIMOSTRARE che sta facendo tutto il possibile per ridurre al minimo i rischi, sia che esista un sistema di ancoraggio certificato (e qua.... [emoji23]  [emoji23] ) sia che non esista.


In bocca al lupo !  [emoji106]

333
attività radioamatoriale / Re:consiglio su antenna hf
« il: 13 Dicembre 2019, 20:52:06 »
Scusate se mi intrometto ma "il ROS basso vuole dire che l'antenna e' accordata" e' una affermazione che non condivido
Ciao,  si....dici assolutamente una cosa corretta, magari è stata fatta una omissione per semplificare il concetto, ma in realtà con accordatore in stazione si va a lavorare sia sull'antenna che sul cavo, poi possono venir fuori combinazioni +/- favorevoli del "sistema" ma questo è altro discorso [emoji1]

334
attività radioamatoriale / Re:consiglio su antenna hf
« il: 13 Dicembre 2019, 09:09:33 »
.......e mi hanno sentito radio modulazione 4/ con segnale8 /9  decentemente in europa, arabia,paesi dell est altri paesi lontani  ,etc etc per essere un carico fittizio funziona lo stesso decentemente antenna mantova turbo    ros max 2,3/2,5 bande10/20/40/80      come lo spiegate?
Ciao Marc.....il fatto di riuscire a collegare (o meno) stazioni DX (l' EU non è un DX) dipende da molti fattori, provo ad elencarteli:

1)Le caratteristiche del tuo QTH:
-se aperto a 360° (domanda a chi è chiuso fra le montagne alpine....)
-con caratteristiche del terreno circostante che facilitino il buon funzionamento di una determinata antenna piuttosto che un 'altra (SI, non è detto che una antenna che faccia "faville" in un QTH abbia lo stesso comportamento in un altro)
-la silenziosità elettromagnetica di un 'area (per dire...i 160 m  in area urbana uno se li può dimenticare o quasi  parlando di DX)

2)Presenza di propagazione che faciliti il "cammino" dei segnali DA e PER un determinato punto del globo IN relazione all'antenna utilizzata (SI, da antenna ad antenna l'intensità dei segnali ricevuti cambia e non solo per una questione di guadagno oltretutto teorico)

3)Caratteristiche della stazione del tuo corrispondente: per dire....penso che tutti i DX.er conoscono il notissimo "Kazu" stazione giapponese che può vantare dei sistemi direttivi in 40 m....stazioni come queste (non ce ne sono poi tante nel mondo) le senti anche con "uno spaghetto" e ti ricevono anche se arrivi loro con un segnale bassissimo

4)La "tipologia" di Country cui ti sei interessato fino ad adesso:  considera che per il bacino europeo l' EU non è da considerarsi DX e neppure le vicine zone del medio Oriente, sono oltretutto posti che si fanno con estrema facilità (almeno in 20 e 15 m) anche con sistemi mediocri, pertanto poco richiesti dalla comunità OM dedita al DX ed alla caccia dell' Honor Roll.......quindi se anche arrivi loro con un segnale bassino, MA sei l'unico (o quasi) a chiamare.... ti sentono e ti rispondono senza problemi (i segnali passati sono oltretutto spesso molto ottimisti, lo capirai con il tempo)  se nelle stesse coordinate ci fosse un country ricercato (ove non c'è stabile attività OM)  stai pur tranquillo che le carte in tavola cambierebbero di parecchio....ma di parecchio, provare per credere ! [emoji1]

Beninteso, riuscire nell'attività DX non è soltanto "forza muscolare" , ma spesso anche furbizia e saper sfruttare i momenti migliori, ci sono tanti OM che riescono ad ottenere buoni risultati anche con antenne modestissime, però posson magari stare in radio 24 ore su 24, cosa che per la maggior parte di noi non è possibile

335
attività radioamatoriale / Re:consiglio su antenna hf
« il: 12 Dicembre 2019, 17:27:08 »
..antenna cp6 la terrei sul tetto ,la visione libera non ci sono palazzi davanti  ne montagne e colline vicine
Beh, se questa è la tua reale situazione (occhio perchè spesso gli ostacoli orografici son più alti in termini di gradi sull'orizzonte teorico di quello che sembrano) penso che anche con una CP6 potresti ottenere discreti risultati, specialmente sui 15-20m, con resa a calare ovviamente sulle bande più basse

La resa di una antenna la si valuta in termini di energia che è capace di irradiare (un ROS basso significa il giusto..) e con che angolo la irradia

Normalmente i dipoli a V intertita se disposti con vertici ad H  intorno ai 5-6m sono poco prestazionali in quanto irraddiano magari bene (buona effecienza) ma con angoli alti, il tutto va in contrasto con il concetto di DX

Quindi non to resta che provare....io ti posso dire che avere una antenna efficiente sul DX in 40-80 m è tutt'altro che semplice ! [emoji23]

336
discussione libera / Re:consiglio su antenna hf
« il: 11 Dicembre 2019, 18:18:23 »
salve ,conoscete antenna HF  cp6? come sono prestazioni in trasmisaione e ricezione in collefamento radioamatoriale a distanza Dx?

inviato W-V800-EEA using rogerKapp mobile
Eh eh...domanda che si presta ad un milione di risposte ! [emoji1]

Ti consiglierei di usare la funzione "cerca" in quanto ne abbiam già parlato ampiamente, comunque resta da capire cosa è per te "un DX", poi valutare le caratteristiche del tuo QTH (se in mezzo ai palazzi o su una collina libera a 360°) ed "i clienti" (inteso come Country) cui intendi rivolgere le tue attenzioni.....

Definiti questi aspetti, magari sarà possibile risponderti con più concretezza [emoji106]

337
Yaesu / Re:Appena comprato ft 857d consigli grazie
« il: 09 Dicembre 2019, 15:52:31 »
Per caso, visto che hai questa radio, puoi darmi dei consigli come impostare un po’ i menù? Anche quelli della modulazione i filtri dsp etc sono un po’ all’asciutto ho i filtri normali sull’icom li metto e via qui si devono settare.
Ciao Nicola, oltre che consigliarti di leggere il manuale (che presumno avrai, altrimenti scaricabile dal sito Yeasu), non è che l' 857D abbia chissà quali settaggi da fare, tanto più in TX per variare le caratteristiche modulato in SSB

Ci sono soltanto dei settaggi da fare tramite l'equalizzatore microfonico DSP menu 48:  si puà scegliere fra la modalità OFF, LPF, HPF e BOTH....servono per disabilitare l'equalizzatore (OFF), oppure per esaltare più i toni alti e/o bassi, oppure con il BOTH per enfatizzare i toni  medi

Per quanto mi ricordi  l' FT 857D non ha la possibilità di ascoltare la modulazione regolata in cuffia (che poi..insomma...lascia il tempo che trova) pertanto non ti resta che fare qualche tentativo (facendo se lo permette anche regolazioni congiunte sul microfono) chiedendo poi un "controllo" a qualcuno, oppure riascoltandoti mediante qualche SDR disponibile on line

Maggiori possibilità di set up in fase di RX, anche qua esistono i comandi classici (NR, NB,il filtro passabanda DSP, CLAR/IF, RF Gain, etc ) ma vanno provati via via in base al segnale che si deve ricevere, non esiste un settaggio "globale" per ogni segnale, sarebbe troppo bello [emoji1] [emoji1]

Diciamo che un segnale forte lo sentirai bene comunque, un segnale debole potrai magari sentirlo (e poi ugualmente perderlo) dopo aver smanettato fra i vari settaggi, per questo ti ho fatto notare fin dall'inizio che i comandi "nascosti" mal si adattano ad un utilizzo rapido ed efficace sui segnali deboli

Io non starei ad ammattire per un uso in portatile o /M....quando metterai su lo Yeasu Ft3000 in stazione sarà tutt'altra storia [emoji106]

338
Yaesu / Re:Appena comprato ft 857d consigli grazie
« il: 09 Dicembre 2019, 09:33:03 »
Ciao FoxG7 hai ragione non sono stato chiaro, ho comprato ieri questa radio ed era compreso nel pacchetto l’Atas 120 un accordatore mfj 902b che mi venderò e lo strumentino LDG, l’ho preso per montarlo sia in camper che in auto...
Ciao Nicola, adesso è tutto molto più chiaro e quindi ok......spero che il "kit" l'abbia pagato seconda giusta quotazione, ma per l'uso cui è destinato  dirrei che possa andar bene.

Io come ti ho già scritto lascerei tutto così com'è senza mettere filtri aggiuntivi, a meno che gli originali abbiam problemi e provochino una sorta di "sordità" dell'apparato

Le interfacce da te citate -u5link-non le ho mai avute, ma almeno la SB 2000 MK2 ha bisogno del cavetto dedicato per la radio Yeasu cui andrà destinata, quindi verifica prima dell'acquisto

Riguardo all'accordatore LDG, non ne ho mai avuti, ma penso che ci voglia una cavetto dedicato per la tua radio, oltre che chiaramente uno spezzone di coassiale intestato con dei PL

[emoji106]

339
Yaesu / Re:Appena comprato ft 857d consigli grazie
« il: 08 Dicembre 2019, 18:10:08 »
Salve a tutti ho appena comprato un ft857d......


Ciao Nicola...ho letto due volte da cima a fondo il tuo post, ma non ho capito cosa vorresti fare con il tuo nuovo Yeasu Ft857D  e su quale base chiedi quindi consigli, quindi provo a farti una "panoramica"..... 

La radio (quadribanda) in questione è con vocazione prettamente portatile, non è certo una radio da stazione, nel senso che....volendo puoi farci tutto , ma è poco pratica in quanto ha un display da "autoradio", i comandi con azionamento diretto son minimali e per arrivare a quelli "secondari" (compresi i filtri) bisogno smanettare parecchio

Dici di averla associata ad una ATAS 120A....antenne "onesta" tuttofare ma dalle prestazioni non certo eccelse parlando di attività in HF, se escludiamo i contatti con stazioni a noi assai prossime (vedasi livello europeo) parlando delle condizioni propagative attuali  non certo favorevoli per affrontare il DX con attrezzature modeste

Parli della u5link si ok....quella/e servono per interfacciare appunto il pc con la radio e tramite i software dedicati fare FT8, Psk31, RTTY (etc) e penso anche il CW pur con tutte le limitazioni del caso:  io non conosco tale interfaccia, ma ti posso dire di aver provato un SB2000 MK2 con un Ft897 (il suo fratello maggiore) senza nessun problema

I filtri....io eviterei di spenderci soldi...un certo miglioramento installando filtri più stretti potresti averli, MA obiettivamente non so quanto possa valer la pena, parlo del rapporto costi benefici.....con 500 euro ti prenderesti (per dire) uno Yaesu Ft450D che in HF andrebbe decisamente meglio del tuo attuale Ft857D

In VHF / UHF, forse è il settore in cui potresti sfruttarlo di più per fare traffico tramite ponti (impara a gestire i toni) che dirette senza troppe pretese, non tanto per la radio quanto per l'antenna....per andare lontano in VHF / UHF ci voglioni sistemi di direttive e QTH aperto a 360°, importante sempre, ma ancor più più per le bande V/U

Intanto inizia ad utilizzarlo così, poi capirai la tua "vocazione" radiantistica e potrai investire in una direzione piuttosto che in un 'altra [emoji106]

340
sezione Dx'ing - Contesting / Re:VK9CZ DX SPEDITION
« il: 28 Novembre 2019, 15:58:55 »
Biongiorno a tutti, questa mattina finalmente è arrivata la conferma....

Beh, son cose che posson capitare....ora questi alla fin fin son collegamenti non certo rari (anche se sempre dei bei DX), ma per i VERI most wanted la registrazione o comunque qualche prova dell'avvenuto collegamento  sarebbe sempre bene produrla [emoji106]

Per me i 40 m continuano ad essere "tabù", ma ho avuto modo di lavorarli (seppur li avessi giù confermati in 15 m) sia in 20  che in 17 m

Spero nella prossima attivazioni di riuscire anche sulle bande basse [emoji28]

341
antenne radioamatoriali / Re:x-50 o x-200/300?
« il: 19 Novembre 2019, 12:16:16 »
quali sono le vostre esperienze in utilizzo "cittadino"?
grazie
Ciao....le UHF / VHF si propagano prevalentemente in portata ottica, quindi più che cambiare antenna, mi verrebbe di dirti...realizzati unn supporto alto il più possibile...e li sopra mettici la tua X30-50 [emoji106]

342
attività radioamatoriale / Re:IL PEGGIORE SPOT DELLA RADIO
« il: 17 Novembre 2019, 16:32:49 »
Forse in questo caso sarebbe meglio lavorare in split, ma un minimo di correttezza ci vuole altrimenti diventa davvero uno ZOO disgustoso!

Beh, che la correttezza ci voglia è fuori discussione, ma ormai non mi meraviglio più di nulla !   Riguardo all'usare o meno lo split: sicuramente per i "meno antennati" uno split lungo rappresenta una situazione più semplice per veder di passare, MA la scelta utilizzare o meno tale tecnica rimane sempre a scelta dell'operatore che magari non ha interesse a fare 100.000 di contatti, ma semplicemente fare un po' di radio, quando si è rotto stacca e via [emoji2]

343
appena richiesta qsl diretta tramite clublog...
Ottimo ! [emoji106]

344
Icom / Re:RX adapter per ICOM IC-7300
« il: 17 Novembre 2019, 16:23:36 »
Ciao Dario, avevo visionato pur  io tale modifica, ma pare che siano soltanto cavi e connettori già "predisposti" per ottenere tal risultato, non vedo presenza di relè da nessuna parte...

Oltretutto pure il produttore indica correttamente di fare attenzione sull'uso di amplificatori con tale configurazione, oppure verificare se nelle immediate vicinanze c'è un altro OM che "spara" roba tosta.......mi verrebbe quindi di pensare che con i 100 W dell'apparato il rischio di fare danno è minimo.... [emoji106]

345
LPD - PMR - SRD / Re:Consigli per Midland G18
« il: 16 Novembre 2019, 10:53:18 »
Ciao Gino,
scusami per il ritardo, vedo solo ora la risposta.
Io vivo in lombardia, zona Varese. L'aumento di potenza sulla G18 mi interessa relativamente, ma un cambio antenna sì, perchè con l'originale ho prestazioni peggiori di quelle della G9. Vorrei montare l'antenna lunga Midland, montata di fabbrica sulla G10. Avrei potuto prendere quella direttamente, ma è più grande, plasticosa, e il tasto PTT è duro come quello della G9 (che spesso utilizzo con l'auricolare).
La potenza sulla G18 comunque è un'incognita. Dal software di programmazione i canali risultano settati su "high" di default. Posso impostare "low" canale per canale, oppure assegnare un tasto laterale per fare lo switch da "high" a "low" su tutti i canali. Non ho trovato alcuna impostazione che consenta di settare la radio a potenza "fuori omologazione". Diciamo quindi che non so a che potenza corrisponda "high" e a che potenza corrisponda "low", anche a volerla tenere entro i limiti di legge. Riuscire a smontare l'antenna mi consentirebbe di testarla con un wattmetro. Io nel dubbio sto usando la bassa potenza perchè va bene così e risparmio batteria. Mi è parso poi di capire che questi antennini non possono fare molto, a prescindere dalla potenza che ci si mette dentro.

Grazie, a presto!
Ciao Raffaele....i Pmr446 in "High" trasmettono (per legge) a non più di 500 mW (0.5 W) in antenna (con la loro antenna) ed a 10mW in "Low"
Riguardo al test di misura.......tanti hanno provato, ma son misure che "lasciano il tempo che trovano" in quanto  magari una radio "X" ti  potrebbe fornire 4 W con batterie al 100%, dopo 10 minuti di uso cali già a 3W, dopo altri 10 a 2.5 W....quindi poco ti interessa ai fini pratici sapere la massima potenza erogabile, anche perchè fra 3 e 4 W la differenza pratica è minima, quasi nulla
Per mandare la radio fuori omologazione, ci sta che ci sia qualche modifica hardware da fare, tipo ponticellare o sponticellare qualcosa, ma non ho idea di cosa....

346
LPD - PMR - SRD / Re:Manuale per PMR446 Hi-Tel pmr200
« il: 14 Novembre 2019, 20:58:03 »
Volevo anche far presente, che questa radio in questione, ha dei menù a me criptici...  [emoji29] ecco perchè necessito, o del manuale, oppure di una spiegazione...
I menù in questione sono:

GR che va da off fino a 38 (Gruppo ??)
OT on/off
RM (Remote) On/off
HR 0 a 12
8M off/16
SR off a 4
R6 off/on
K8 on/off
RE (probabilmente reset) y/n
Funzione baby monitor...

Necessito di una spiegazione sui suddetti menù!
Grazie anticipate [emoji12]
Ciao, non ho idea di cosa significhino tutti i valori di tal menù, ma per certo ti posso dire che:

-GR sono i subtoni (da 1 a 38) che tutti i pmr446 hanno

-8M probabilmente sono memorie sulle quali impostare canale e subtono

-Baby monitor non credo ci sia molto da aggiungere...

Un po' tutte le pmr446 hanno tutte le stesse funzioni,  magari prova a smanettare e vedi un po':

-Regolazione potenza: High 0.5W , Low 10 mW
-Impostazione suoneria, ossia la suoneria che emette l'apparato quando chiamati
-Scansione dei canali
-Impostazione del VOX (PTT che si attiva parlando, quindi senza uso di mani)
-Regolazione / impostazione Vibrazione in più alla suoneria
-Impostazione Beep quando si pigiano i tasti
-Impostazione per monitor di 2 canali (alternatuvamente, ma in rapida successione)
-Altro che non mi viene in mente [emoji12]

347
Yaesu / Re:Yaesu FT450D o FT-950??
« il: 14 Novembre 2019, 08:08:36 »
.....per un uso con antenne comuni non si trova differenza e vai di 450

Beh, ormai Pesciolino73 hai già scelto ed ha fatto una buona scelta, tuttavia non trovo del tutto giusto quanto affermi, almeno parlando di "ottica DX" alla quale Pesciolino si sta dedicando attivamente:  se parliamo di Dx estremo disciplina in cui si va a caccia di segnali veramente al limite, è importante anche avere quel "pizzico" in più che ti permette magari nel 5% dei casi di fare un collegamento o non farlo, ma ne vale la pena,soprattutto se si è a buon punto con il DXCC (tipo oltre i 230 country collegati e confermati) e la strada è profondamente in salita con la propagazione attuale
Il fatto che uno poi possa (o voglia) investire soldi in una radio migliore per riuscire magari (a parità di tempo disponibile, manico, di antenne e di qth) qualche volta in più ......è altra questione
Il 450 è una radio onestissima, ma con il 7300 troverà sicuramente dei notevoli benefici




348
Yaesu / Re:Yaesu FT450D o FT-950??
« il: 14 Novembre 2019, 07:48:52 »
Ho tagliato la testa al toro!!
Ho già a casa l icom 7300.
Hihi

inviato SM-A510F using rogerKapp mobile

Eh eh..ma pensa hai proprio cambiato casa addirittura !!  Ti sei dseciso di spendere un po di piu ed hai fatto bene, il 7300 è una radio moderna ed ha uno stupendo spectrum scope.
Io forse per quei soldi avrei valutato anche il FTDX3000 Yeasu, ma va bene così, impara ad usarlo (è una concezione di radio diversa rispetto al 450 che avevi) e ne trarrai buone soddisfazioni !

349
sezione Dx'ing - Contesting / Re:TX7T Marquesas isl. Oc 027
« il: 11 Novembre 2019, 22:04:35 »
La buona notizia è che chiamano BEAMING EUROPE in fonia al momento giusto.....monitorate le bande e tentate se potete!


Bravo, non hai fatto poco vedendo come hanno messo le antenne...  [emoji33]

Per me rappresenta un postaccio.....poi mettiamoci il poco tempo che ho adesso....appuntamento rimandato al prox giro [emoji1]  [emoji1] 

350
Yaesu / Re:Yaesu FT450D o FT-950??
« il: 11 Novembre 2019, 10:42:24 »
non è diretto a nessuno:

mi piacciono molto questo discussioni .

non so voi altri come siete messi a finanze ,ma da 600 euro a 1000 euro c'è una bella differenza ed il 3000 non fa più miracoli del 950

Beh, i "miracoli" nessuna radio li fa, si tratta di cercare di affinare il più possibile l'ascolto ed in questo son convinto (basta guardare i dati tecnici) che il 3000 è migliore del 950 / 1200

Poi il 3000 ha un spectroscope decente.....ha più connessioni esterne, insomma altra cosa...anche se costa minimo il doppio del 950  [emoji23]




351
Yaesu / Re:Yaesu FT450D o FT-950??
« il: 11 Novembre 2019, 09:58:20 »
rispolvero questa discussione.
felice possessore di un ft 450 d ho l opportunita di prendere un ft 950 a meno do 600 euro.
perplessità:faccio veramente un salto di qualità?
posterirmente gli "attacchi" sono in entrambe le radio uguali? dovrei se non fosse così rifare  tutti gli attacchi ( ptt ampli,interfaccia digitale etc..)
mi dicono la radio sia recente ( 4-5 anni) ..
rimango molto perplesso.....

Beh, io non ho mai avuto il 950, ma il 450 si e penso di conoscerlo abbastanza nei pro e contro

Se cerchi un si/no al tuo quesito io non te lo voglio dare, in quanto a mio vedere il 950 è si un pochettino meglio del 450 in termini di ricezione (vedasi anche filtri disponibili), ma non pensare di ascoltare quello che non arriva in assoluto

Quindi,lo cerchi perchè ti piace, perchè fa più radio e perchè non ti scomodano i 600 euro, a differenza degli oltre 1000 per puntare magari ad un FTDX3000 usato? Se sussistono queste condizioni...prendilo ed usalo con fuducia!  [emoji106]

352
sezione Dx'ing - Contesting / Re:TX7T Marquesas isl. Oc 027
« il: 10 Novembre 2019, 11:59:19 »
Buondì...sto seguendo pochissimo l'evolversi di questa spedizione, MA a giudicare dalle foto relative al loro qth ed alle antenne montate....(la migliore è forse una hex beam)...i primi ad avere impostato erroneamente la cosa son loro...hanno difficoltà in RX ed ovviamente anche in TX quindi nel farsi sentire su lunga distanza [emoji24]

A meno di un cambio drastico della propagazione, la vedo veramente difficile collegarli....

Meno male che il country  è al 58.mo posto nella lista dei most wanted....la spedizione prima è stata nel 2017, quindi ci sta che nel giro di 2-3 anni ci possan tornare si spera in migliori condizioni propagative

353
sezione Dx'ing - Contesting / Re:ZK3A Dx operation da Tokelau
« il: 04 Novembre 2019, 13:57:14 »
Grazie, nell'articolo ho parlato indirettamente anche di voi perchè in questa esperienza c'è anche quello che ho imparato confrontandomi su questo thread......

Bravo Giulio, complimenti anche da parte mia, bell'articolo...ove racconti in prima persona la tua visione del DX [emoji106]






354
LPD - PMR - SRD / Re:Consigli per Midland G18
« il: 02 Novembre 2019, 18:32:46 »
Buongiorno Fox, grazie.  [emoji6]
Può essere che andrà come dici, ma la G18 può funzionare a 5 watt da 400 a 520 mhz in duplex. Non è poi tanto diversa dalla Midland ct690 radioamatoriale

Ciao Raffaelle, diciamo che un apparato UHF / VHF di buona qualità è ben diverso dal tuo G18......che non ha neppure le SSB....certo, per il traffico suoi ponti ti basta ed avaza il G18  "aperto", ma se arriverai a voler qualcosa di più a livello di collegamenti.....capirai quanto è costoso e impegnativo fare attività DX tanto più in VHF / UHF

Riguardo ai pappagalli, c'è stato un periodo in cui un ispettorato della regione (? non mi ricordo) di fronte ad una domanda ben mirata espresse un parere favorevole alle condizioni che venisse rispettata la normativa (quindi radio non modificate), ma si è trattata di una "mosca bianca" infatti nel successivo aggiornamento normativo il tutto è stato vietato

Il possesso e utilizzo di un apparato OM senza patente ed AG non è più reato penale, MA è sempre una rogna che potrebbe incidere potenzialmente  anche su una eventuale richiesta futura di parecipazione agli esami, senza contare pesanti ammende....diciamo che i controlli non son molti, MA chi vien beccato paga per gli altri 1000  che detengono e usano abusivamente

Cambiare antenna, così come portarlo a 5 W non guadagni più di tanto.....fidati ! Le UHF hanbno trasmissine in portata ottica, se pretendi di fare collegamenti all'interno di una città in mezzo ai palazzi perdi solo tempo

Più volentieri abbraccia la strada della CB [emoji106] con antenna esterna chiaramente o su auto





355
Idem.....devo informarmi riguardo OQRS perché non ho idea di come funzioni. Qualcuno lo usa?


La richiesta qsl tramite OQRS la si può fare nel momento in cui il log è caricato su Club log (cui è necessario registrarsi):

-si cerca il callsign per il quale si intendende richiedere la qsl card
-si immettono i dati del collegamento fatto (data, ora, modo e rapporto) per "incrociare i dati", poi si procede al pagamento tramite pay pal o carta di credito
-normalmente arriva in email una conferma dell'operazione conclusa con successo
-si attende la qsl card a casa ev normalmente anche il caricamento quasi immediato del collegamento su LOTW


356
LPD - PMR - SRD / Re:Consigli per Midland G18
« il: 01 Novembre 2019, 09:49:48 »

Non so se qualcuno lo sappia, ma non ho comunque capito come poter eventualmente smontare l'antenna originale.

Riguardo all'antenna credo ci sia giusto un po' di colla...la radio propabilmente termina conn un connettore SMA maschio, tant'è che le antenne per il G18 hanno tutte un SMA femmina

357
LPD - PMR - SRD / Re:Consigli per Midland G18
« il: 01 Novembre 2019, 09:44:48 »
Quando avrò la patente la sbloccherò in tutte le sue funzioni e ci monterò un'antenna di almeno 35 cm per specifici usi.

Ciao...quando avrai la patente...prenderai il G18 e lo butterai in nun cassetto, anzi se è questa la tua intenzione..evita di spenderci soldi

I "pappagalli" hanno avuto un 'epoca d'oro, ma adesso anche ipotizzando che te ne metta su uno (illegale), penso che sarai da solo a parlarci......haimè [emoji24]

358
Colpite ora in 40 7182 !!! Evvai!!
Aspetto il log....scongiuri...hihihi

inviato SM-A510F using rogerKapp mobile

Bravo, ma ti dico la verità......mi aspettavo che riuscissi a collegarli in 40m....del resto i dipoli tipo " cornuta" in 40 m vanno nnolto bene ! [emoji106]

Io ormai ho rimesso i "remi in barca"...dopo l'esperienza con DUCIE anche questa si prospettava estremam difficile per me ed infatti così è stato....attenderò il prossimno gioro sperando in una miglor propagazione

Complimenti  a tutti coloro che son riusciti a beccarli  [emoji106]

359
Ah bene...buono a sapersi, seppur non è la prima volta che accade  [emoji23]   Meno male che non li ho mai collegati [emoji12]  [emoji12]  [emoji12]  [emoji1]

360
LPD - PMR - SRD / Re:Consigli per Midland G18
« il: 30 Ottobre 2019, 18:32:32 »
Ciao kz.  [emoji6]

Per fortuna non scrivo male ma... hai ragione: scrivo troppo e parlo troppo, aggiungerei. Il vero problema è che sintetizzare significa rimuovere informazione, ed è qualcosa che tendo a non fare, onde evitare incomprensioni. Poi, se si tratta di un forum come questo, scrivo senza badare alla lunghezza del messaggio. Stavolta ho esagerato però, cercherò di essere più sintetico in futuro.

"Lo scrambling sta alla criptazione come un algoritmo di sostituzione sta alla crittografia a doppia chiave asimmetrica"

Non ho le conoscenze tali per poter capire, ma non importa, cioè non mi serve una lezione (andrò a leggere.  [emoji6] )
D'accordo che ciò che non è esplicitamente permesso è spesso implicitamente vietato ma, se vendi un prodotto sul territorio italiano (in negozio magari) e in esso includi funzioni ILLEGALI, dovresti anche prendertene la responsabilità, non scaricarla sul cliente. Supponendo che io non usi lo scrambler e non venga colto sul fatto quando lo uso, in un controllo potrebbero comunque contestare che la mia radio ha lo scrambler (e che ci posso fare?). Non so se la funzione sia disponibile solo tramite programmazione (ciò scaricherebbe la responsabilità solo sul cliente), verificherò.

Credevo che i parrot in PMR446 fossero leciti, almeno così avevo letto in giro. Sarà forse che le frequenze PMR sono ad uso militare (così avevo letto), ma sinceramente non capisco perchè limitare così tanto le trasmissioni. Per i privati non patentati, l'unico modo per comunicare via radio a qualche km di distanza in zona urbana e sub urbana è il CB con antenne adeguate.

Buona serata!

Raffaele

Ciao Raffele..dagli scritti che fai traspare la tua giovamne età, ma va bene così:  vediam di fare un po' di chiarezza, innanzitutto PMR (diciamo per semplicità le radio ad uso "civile" tipo VVFF, vigili urbani) è una cosa, PMR446 altra storia...son appunto ilo tuo G18, G9, etc etc

Il fatto che un prodotto venga venduto con certe caratteristiche vietate o che necessitano di autorizzazioni particolari è un classico, si vedano ad esempio gli apparati OM  che i venditori vendono senza chiedere minimamente patente e autorizzazione generale, si vendono i pmr446 dicendo che sono di uso libero.....lasciando all'utente l'"intepretazione" di quella frase "magica" con rif. normativo ove si indica che son soggetti a dichiarazione inizio attività e versamento canone annuo...quindi ti meravigli ancora?

Riguardo alle tue considerazioni sulle bande deserte, è assolutamente cosa vera : la radio è oggigiorno poco diffusa fra i comuni cittadini (Om a parte), l'unica possibilità che hai è quella di recarti in altura e provare a fare qualche collegamento, ma ricorda che molti di coloro che sentirai stanno lavorando con i pmr446 e non ti considereranno minimamente anche se li chiamerai

Pagine: 1 2 3 4 5 [6] 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 ... 92