Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - FoxG7

1921
discussione libera / Re:Questa mattina esame per la patente
« il: 23 Luglio 2016, 11:25:10 »
Per imperatore 90: certo la richiesta del nominativo la puoi inviare via PEC. La dichiarazione della marca da bollo è un foglio che dovrebbe certificare sotto tua responsabilità che la marca da bollo che hai apposto è vera.
Per quanto riguarda l'invio dell'autorizzazione generale ho letto opinioni differenti: staremo a vedere. Nel frattempo non vedo ostacoli legali a modulare.

More to follow.....

Ciao, ti consiglio pur io di richiedere un documento che comprovi il rilascio dell' AG....all' Ispettorato di Firenze rilasciano (o almeno rilasciavano) un documento formato carta di credito con su riepilogati n°patente e dati personali e n° dell' AG.... ;-)

Riguardo al poter modulare fin da subito... a seguito del rilascio del nominativo.....obiettivamente mi pare un po' cosa assurda, ancor di più  il fatto che l'ispettorato  si lasci 30 gg di tempo per  revocare l' AG  "provvosoria" in caso di problemi.... :rool: :rool: :rool:

Per dire, i controlli a monte dovrebbero esser già stati eseguiti prima di far partecipare all'esame,  ma se all'ultimo controllo dovessero venir fuori motivazioni  tali da annullare l' AG concessa in fase temporanea.....cosa fanno....ti ritirano l' aG dopo averti lasciato trasmettere tranquillamente per un mese ?   :grin: :grin: :grin: Mahhhh ??! :rool:

Era più logico come in passato....si dovevano attendere i 30 gg dall'a richiesta dell' AG e se allo scadere del 30.mo giorno non era arrivata comunicazione al riguardo, l' AG era da ritenersi accettata....




1922
discussione libera / Re:Appuntamento sui 27 Mhz: facciamo QSO
« il: 23 Luglio 2016, 10:51:17 »
Allora domani mattina diciamo intorno alle 10 11, sul canale 40 27405 USB

Io sul ch 40 27.405.... ad ora non sento nessuno....se state facendo qso...qua in zona 5 non arrivate :-\ :-\

1923
discussione libera / Re:Questa mattina esame per la patente
« il: 22 Luglio 2016, 15:11:03 »
skytex

da neopatentato a neopatentato... complimenti! Io sono più fortunato con i tempi, perché ho sostenuto l'esame il 15 giugno e il 5 luglio mi è arrivata la patente. Sono in attesa del nominativo, mentre l'autorizzazione generale, a Firenze, viene rilasciata immediatamente se ci si presenta di persona. Quindi, se tutto va bene, per inizio agosto potrei essere in condizione di stare in frequenza.

Ah, beh...allora hanno cambiato....meglio così.  Non capisco a questo punto cosa servissero prima i 30 gg......evidentemente il ritiro di persona non era previsto  :rool: :rool: :rool:

1924
discussione libera / Re:Questa mattina esame per la patente
« il: 22 Luglio 2016, 14:59:09 »
Nominativo arrivato oggi. Ecco qui: IU5HIW (meglio W che V....)
Data esame, 15 giugno, data arrivo nominativo 22 luglio: pensavo molto peggio.
Primo qso in vhf. Confesso che è un bel momento.

Bene, complimenti, ma.....il qso l'hai fatto come secondo operatore presso una stazione autorizzata, presumo....
In Toscana, per poter trasmettereì dalla propria stazione,  devono passare 30 gg dal ricevimento da parte dell' Ispettorato della richiesta di AG......almeno fino a pochi anni fa era così, informati !  ;-)

1925
discussione libera / Re:Disturbo Tv
« il: 22 Luglio 2016, 10:17:25 »
Salve, grazie mille intanto!
Chiedo scusa anche ai radioamatori che vengono spesso erroneamente demonizzati per questi "problemini", non è assolutamente mia intenzione puntare il dito contro chicchessia, mi sembra giusto e doveroso specificarlo  :birra:

Ciao, io credo che dovresti iniziare ad analizzare il problema a livello temporale... sei suicuro cge il problema dsi verifichi sempre fra le le 20 e le 24 ?

Modi per verificare ed individuare la fonde dei disturbi ci sono....mai sentito parlare della cisiddetta "caccia alla volpe" in ambito radiamatoriale?



1926
discussione libera / Re:Tante Antenne ma nessuno parla
« il: 22 Luglio 2016, 10:10:40 »
Preferivo di gran lunga i tempi dove si dialogava molto e ci si limitava a collezionare le QSL, trascurando invece l'aspetto agonistico.
L'attivita' radioamatoriale non e' uno sport a punti, ma una passione, e spesso se colleghi qualcuno in chissa' quale parte del mondo, vuoi sapere che antenna ha, le sue condizioni di trasmissione ecc.

Beh, scusate se esco un attimo dall'argomento, ma obiettivamente io la vedo in modo un po' diversa da DXseven.......  Il discorso potrebbe essere fattibile ed accade tuttora  in collegamenti relativamente tranquilli con stazioni normalmente presenti on air...(es. facendo un qso con il notissimo "Kazu" dal Giappone.... ;-)) durante il quale l'operatore dx chiede spesso e volentieri le condizioni operative di chi lo sta collegando, ma reputo la cosa impossibile (ed antiproduttiva per tutti) sulle  spedizioni dx che attivano magari isolette sperdute e disabitate.....e che che mediamente fanno migliaia di contatti in 10-15 gg di operatività......

Per sapere con cosa trasmettono...basta andare a vedere  le informazioni disponibili in rete.... A me personalmente  :up:,  interessa più fare il collegamento (e li son "botte" !! :rool: :grin:) passando e ricevendo uno squallido 59  e ricevere magari conferma via  lotw, che sapere con quanti W e d il meteo che fa lì in tal momento...... :-D

Tornando al discorso del topic, buona iniziativa quella di cercar di "risvegliare la CB" sui 40 ch  standard: io a volte ci ho provato a fare qualche chiacchera in CB (con 4-5 W) e posso affermare con sicurezza che raramente riesci ad entrare nelle "ruote" regionali e farti sentire da tutti con un CB omologato; i  "miracoli" con la CB (regolare) esistono solo con la propagazione aperta....negli altri casi, o si va a trasmettere a 2000 m slm, oppure ci si accontenta di coprire quei 15-20 km max, quindi ci deve essere un operatore entro tale distanza :rool:

 






1927
discussione libera / Re:esame si esame no
« il: 10 Luglio 2016, 14:41:03 »
Beh, oggi giorno l'esame per avere la patente di radiamatore non è nulla di impossibile, seppur ultimamente pare ci sia la tendenza a voler "stringere nuovamente le maglie".....ed obiettivamente lo trovo anche giusto, ma non perchè uno debba dimostrare di avere chissà quali conoscenze di elettronica e di elegante comportamento operativo per passare l'esame,  ma neppure che la patente venga data  a "radiamatori" che vanno li  per tentare la sorte (quindi rispondono a caso :'( :'( :'( :'()  senza aver neppur aperto un libro e non sapere neppur minimamente come è fatta una radio..... 8O 8O 8O

Questo per dirti, per passare l'esame un minimo di cose vanno sapute, ma niente di impossibile ed oltretutto l'esame non verte su prove pratiche (a meno che veramente non rimettano la prova del CW), quindi non è necessario sapere saldare dei circuiti, basta sapere come funzionano i componenti principali e circuiti elementari

Vale il consiglio che vien dato sempre, ossia....se ti è possibile...inizia a frqequentare qualche conoscente radiamatore, oppure vai alla sede ARI più vicina....a volte tengono dei corsi per preparare agli esami ed in compagnia, anche le cose più ostiche, si imparano meglio e più velocemente  ;-)






1928
discussione libera / Re:Questa mattina esame per la patente
« il: 07 Luglio 2016, 15:33:45 »
Niente chiacchiere purtroppo, questo è quanto hanno riportato dalla sezione ARI di Pontedera e lo hanno ripetuto in molti altri.
Ma comunque nessun problema, in ogni caso aspettiamo che sia ufficiale, nel frattempo chi desidera prepararsi lo faccia senza troppe preoccupazioni, anche nel caso di CW, date retta.

Ok, ti ringrazio per le info.... :up:

Io, onestamente, avrei visto più di buon occhio introdurre domande più complesse, così chi veramente sa (e ha studiato) ......passa....chi non sa (e spera magari n una botta di  "piiiip") ...rimane al palo.... 

Ho forti dubbi che la cosa venga realmente reintrodotta,  ma chissà.....  ;-) 8O :rool:


1929
discussione libera / Re:Questa mattina esame per la patente
« il: 07 Luglio 2016, 12:05:03 »
Probabilmente dal prossimo anno sarà reintrodotto però il CW, ma nessuno si scoraggi, al massimo ci sono le sezioni ARI pronte a dare una "manona" con ottime lezioni di preparazione e credete anche a me, ne vale davvero la pena se avete passione al radiantismo !

Scusa, per curiosità, ma riporti "chiacchere da bar", oppure hai saputo qualcosa quantomeno di "ufficioso" tramite gli esaminatori ? Grazie per l'info  :up:

1930
discussione libera / Re:Tante Antenne ma nessuno parla
« il: 07 Luglio 2016, 11:31:58 »
Ragazzi, dal momento che abbiamo questo fantastico Forum, non sarebbe affatto difficile rimettere su la stazione, postare che siamo di nuovo attivi nella zona di... (e quì diamo il nostro QTH), sulle frequenze dal canale... al canale..., magari ci mettiamo d'accordo sull'orario e ricominciamo a fare delle ruote gigantesche come una volta

Beh, che dire....io ho l'autorizzazione per uso CB / pmr446, ma non faccio CB (il mio vecchio Intek è passato oltretutto a miglior vita) in quanto non amo eccessivamente le ruote, nè in CB, ne in VHF / UHF  (io son più tipo da Dx, piu estremo, meglio è...) se non giusto per fare un veloce saluto.....tuttavia a parte questo, ti posso dire che con un CB in 40 ch con 4-5 W.....qua ad ora andresti da poche parti, in quanto in zona non c'è nessuno ed è impensabile  partecipare a ruote "allargate" con tale equipaggiamento :-\ :-\ :-\

Se un giorno le cose cambieranno, in altre parole si dovessero rimettere "in moto" molte ruote locali, non escludo la possibilità di riprendermi un CB, ma al momento sarebbero soldi totalmente buttati :P :P :P :P


1931
discussione libera / Re:Tante Antenne ma nessuno parla
« il: 07 Luglio 2016, 11:17:30 »
Verissimo anche che chi parla con la sua ruota di amici se ne frega di dirti se ti ha copiato quando lo chiami per dieci minuti di seguito e questo e' segno di pessima educazione ed egoismo (ma non stupisce)

Non mi sentirei di definirlo un comportamento propriamente egostico, ma solo un comportamento che rispecchia il desiderio di una persona "X" di far radio..... Ci sono coloro che lo utilizzato per praticità di comunicazione (le tipiche comunicazioni fra camperisti) e credo sian assai poco interessati al "resto del mondo".......mentre altri che come te,  vivono la CB  più con il desiderio di interfacciarsi con nuovi operatori, cogliendo forse più l'essenza del vero radiantismo...ossia di chiamare, affidare il proprio CQ CQ all'etere  e non sapere chi ti potrà rispondere......

Il fatto che la CB possa rinascere o meno, dipenderà molto dalla volontà di coloro che intendono provarci,  un discorso è il ricostituirsi di ruote prettamente locali per partecipare alle quali è veramente sufficiente un CB omologato ed una modesta antenna, altro......completamente diverso.....è il voler provare ad allargare il giro, qua non bastano più le attrezzature di prima, ci vuole ben altro.......e questo può essere un deterrente nel riprendere l' attività CB verso chi non può e non vuole investire soldi in antenne assai performanti, c'è poco da fare :-\ :-\ :-\ :-\

Parlo ovviamente di condizioni in cui la propagazione è limitata / assente......quando c'è....comunicare anche a 700-800 km con 4-5 W ed antenna approssimativa, non ci vuol niente  :-D




1932
discussione libera / Re:Tante Antenne ma nessuno parla
« il: 07 Luglio 2016, 09:41:22 »
Pochi Mhz sopra da OM posso sparare fino a 500W in CB 4W/5 non penso abbia senso ma è cosi' in un certo senso ..ha senso...CB = banda cittadina, con un'antenna normale la città la copri con 4/5W. Diciamo che e' concepita per quello ma la gente ha perso interesse :-(

Beh, su questo aspetto mi trovi solo in parte d'accordo, in quanto è pur vero che molti OM usano delle potenze notevoli in modo irresponsabile ed ingiustificato (e sarebbero tutti da sospensione della patente :-\ :-\ :-\), ma pensare di poter dar legalmente la possibilità ad un CB che naviga nel totale anonimato....di usare magari 100-150 W, che poi giusto per sgarrare un pochettino magari diventerebbero 250-300 W magari tirati fuori da un ampli che fa spurie da tutte le parti......mi sembra una pura follia !!! :rool: :rool: :rool:

Potrebbe avere un senso soltanto se esistessero dei controlli e regolamenti assai ferrei, ma nel momento attuale...proprio no !   :P :P :P

Il CB è una banda cittadina e per me li deve restare....chi ha ambizioni maggiori (e se uno ha passione il passo è breve ;-)),  si mette a studiare e consegue la patente da OM ;-)




1933
73 a tutti, ragionando bene a riguardo del cambio della frequenza monitor mi sorgeva solo un dubbio, quotidianamente mi posiziono sulla monitor rimanendo in ascolto, risultato è che non mi è mai capitato di ascoltare una chiamata da parte di iscritti al forum

Ciao Roberto, beh.....se leggi qualche mio mess indietro....avevo già espresso un po' tale dubbio, ma non perchè l'idea della frequenza monitor in sè sia sbagliata......  :rool: :-\

Il motivo di tale "vuoto" è secondo me da ricercare nel fatto che un operatore radio specialmente alle prime armi (e non ex CB "dxer"),   vuol esser sicuro che dall'altra parte ci sia in ascolto una "stazione amica"......appunto un utente rgk o comunque qualche stazione italiana, vuoi per la scarsa padronanza della lingua inglese, vuoi per mille altri motivi..... ;-)

Io ti potrei consigliare, invece di stare soltanto in ascolto, ad iniziare te a fare  cq cq cq.......puoi chiedere anche esplicitamente "cq cq only italian station"...in tal modo ti dovrebbero rispondere soltanto stazioni italiane e perchè no...qualche utente di Rgk che sta li come te ad aspettare che qualcuno faccia il primo passo

Provaci e vedrai che qualcuno salterà fuori !  :up:






1934
discussione libera / Re:Tante Antenne ma nessuno parla
« il: 06 Luglio 2016, 09:46:59 »
Beh non si dovrebbe dire (in quanto non legale) ma non c'e' retroattività di colpe...comunque negli anni 90 dopo i famosi 40 ch CB presi un President Lincoln 26-30 Mhz sintonia continua AM/FM/SSB e senza lineari ed una Sigma Vr6 al 7 piano ma in riva al mare da PA collegai 30 e passa countries ovviamente in propagazione. Bei tempi ma "ho dato" ecco perche' ora non faccio le HF :-P

Beh, non è che oggi non si possan far più HF o collegamenti Dx estremi  (anche se molto più difficili rispetto ad anni indietro), anzi ti consiglierei di riprendere l'attività anche in veste radiamatoriale..... poi ognuno fa radio come preferisce, ci mancherebbe altro  :up:





1935
discussione libera / Re:Tante Antenne ma nessuno parla
« il: 06 Luglio 2016, 09:17:18 »
Eppure ci sono intere pagine Facebook dedicate alla 27, aziende che modificano i baracchini con customizzazioni di ogni tipo. E Cecina non e' proprio un paese, ha oltre 25000 abitanti, il porto di PIombino ha un traffico di auto e camion da paura! Magari insistendo con brekko b rekko qualcuno si risveglia, oppure mi sa che smonto tutto e ciao Ninetta.

Beh, capisco il tuo desiderio e rammarico nel non riuscire a far CB mettendoti in collegamento con altri Cb.isti, ma nella tua analisi hai tralasciato un dettaglio che in realtà dettaglio  non è.....ossia che i CB.isti che ascolti...... al 90%...NON usano il CB per far qso con estranei, ma solo ed esclusivamente con amici / nucleo familiare....te potrai anche chiamare per ore, ma se trovi questo tipo di operatore radio, dubito che avrai risposta...questo il punto

Tutto ciò accade anche nel mondo OM,  sia a chi frequenta la radio per "far salotto", sia a chi cerca stazioni DX.... Es.  se io mi mettessi a far cq cq cq in HF......in fonia....in digitale già è un po' diverso....(magari in 20 m)   essendo dotato di antenne "standard" e potenze modeste.....quindi non potendo arrivare a enormi distanza se non in momenti particolari, chi credi che mi risponda ?  Forse  i soliti ed onnipresenti amici ucraini, qualche stazione della russia europea, magari qualche inglese....poi finita lì.....perchè....a pochi (se non proprio una new entry) interessa collegare una stazione italiana........

Per stazione italiana, intendo quelle appartenenti al "continente", se  poi parliamo di Sardegna, Repubblica di San Marino, Vaticano, altre isolette frequentate da pochi OM...il discorso cambia e non poco...ma non è il mio caso e neppure il tuo......anche se in certi momenti la prepagazione dovesse portare il tuo cq cq più lontano....

Lo stesso discorso bene di male lo faccio io, quindi nulla da recriminare.....infatti benchè sia relativamente fresco di patente, ormai (a parte qualche particolare caso...tipo sked organizzati per amici di Rgk).....quando sto in radio, vado a cercare country che non ho ancora collegato, oppure al più...cerco country che non ho confermato in una determinata banda.....ma difficilmente rispondo a cq cq cq  di stazioni italiane o europee...quindi il discorso torna

Io ti consiglierei di provare ad ampliare il più possibile i tuoi orizzonti, magari se vedi che ci sono delle aperture sui 10-11 metri...prova anche a fare qualche chiamata in lingua inglese....ci sta che qualche stazioni non italiana ti possa sentire e rispondere

Ciaooo














1936
sezione Dx'ing - Contesting / Re:S79V - Mahe Island (Seychelles)
« il: 01 Luglio 2016, 23:42:10 »
Collegata circa 30 minuti fa in fonia, banda 20 m. Arrivava con segnale non forte tipo S1-S2....ma son riuscito lo stesso a collegarla senza problemi...lavoravan in split a +5 up

Provateci, non sarà una entita' rara, ma non capita proprio tutti i giorni di collegare tali zone  :up:

1937
riparazione radio amatoriali / Re:ameritron al811
« il: 25 Giugno 2016, 12:28:32 »
Beh, con i 220-230 V della rete, si dovrebbe avere un voltaggio di placca intorno ai 1700 V...anche qualcosina di più se la tensione di rete è un po' + alta.....
Obiettivamente, 1500 V mi sembrano un po' pochini..... :rool:

Imposta inizialmente i valori di plate e load sui valori indicati nel libretto di istruzioni e cerca poi (muovendoli enttambi) di accordare sulla frrequenza di lavoro magari partendo basso (con 20-25 W di pilotaggio) per poi arrivare al Max...credo 70-80 W.....se ti fornisce i 600-650 W pep (pep....occhio !) dirrei sia a posto

Facci sapere

1938
discussione libera / Re:qsl
« il: 23 Giugno 2016, 12:15:45 »
Azz.....leggermermente carucce....
lungi da me far pubblicità a questo o quell'altro

io faccio stampare le qsl in piccole quantità da un fotografo e mi prende in base alla quantità dai 80 cent una a 1 euro l'una avete qualche sito internet dove comprare le qsl e che sia affidabile e conveniente?

grazie in anticipo


Azz..leggermente carucce...io me ne son fatte scampare credo 800-1000 presso una nota tipografia reperibile in rete , più nel dettaglio dal buon Emilio, zona 0....senza far pubblicità

Io ho realizzato in proprio la bozza, loro me l'hanno adattata come colori e parametri alle loro macchine di stampa.....son rimasto soddisfatto devo dire

Se non erro 1000 qsl in quadricromia mi son venute intorno ai 70 Euro, con in più un paio di simpatici omaggi

 ;-)

1939
Yaesu / uindi
« il: 20 Giugno 2016, 16:37:48 »
Le Longwire e le Rybakov appartengono a quelle antenne che pur avendo un trasformatore d'impedenza necessitano su alcune bande di aggiustare il Ros, quindi un accordatore torna sempre utile

Si, concordo....tuttavia, anche se a volte non ne possiam fare a meno....è tecnicamente errato utilizzare antenne non risuonanti su una determinata frequenza, magari utilizzando un accordatore esterno che accordi veramente antenne fortemente disadattate....

Questo perchè la resa del sistema sarà scarsissima e la potenza effettivamente irradiata diventerà magari un 20% di quella teoricamente immessa...va da se che i risultati ottenibili sia in ricezione che in trasmissione saranno assai modesti :-\ :-\ :-\

In più...così facendo....anche se è un ipotesi abbastanza remota utilizzando i 100 W della radio,  non è neppure impossibile (specialmente se si fanno passaggi di qualche minuto) che si possano danneggiare le bobine presenti in antenna (le cosiddette "trappole") oppure il balun o un un che si sta utilizzando.....

Vedo che questi aspetti son poco discussi nei vari forum, ma tali problamiche posson accadere......dipende da quanto è disadattata l'antenna, dalla potenza immessa e dai tempi di tx....

Quindi, si....accordatore utile / indispensabile, ma da usarsi quando proprio non se ne può fare a meno ;-)


1940
Yaesu / Re:yaesu ft 450d oppure ft 897d
« il: 20 Giugno 2016, 16:14:26 »
Buongiorno, dovrei acquistare uno dei due apparati in oggetto, ho però un po di dubbi visto che dovrei usare la radio anche in configurazione mobile/veicolare non permanente. Le considerazioni che faccio sono anche legate all'aspetto economico.
Di pro l'ft 450d ha l'accordatore interno quindi presumibilmente con lo stesso prezzo dell'ft 897 (se non meno) riuscirei ad avere radio ed accordatore, di contro rispetto all'ft 897 non prevede l'utilizzo in portatile con vano batterie interno.
La domanda che mi pongo è sostanzialmente legata all'alimentazione iin portatile... dei due chi è piu gestibile? eventualmente come potrei alimentare l'ft 450d contenendo gli spazi e peso? saluti IU6CRP

Ciao......io li ho entrambi, tuttavia io di portatile faccio ben poco, quindi è un aspetto poco rilevante per me....e non ho mai approfondito troppo l'argomento....

Comunque, a parte questo....se non ti prendi le batterie per  l' 897D (quindi da disporre internamente) e quindi poniamo il discorso sulla questione della compattezza / portatilità, per me, dal punto di vista alimentazione, uno vale l'altro...... ;-)

L' 897D è un quadribanda, quindi in più rispetto al 450D ha le V / U, ma a mio vedere, la sezione ricevitore dell' 897D è inferiore (e non poco) rispetto al 450D, che a sua volta è di molto inferiore ad apparati di fascia più elevata.... quindi..si parla di  una "scala di qualità".... :-\ :-\ :-\

Sicuramente l' 897D è più rognoso nei settaggi del DSP, fatto sta che se NON lo si usa tramite CAT collegato ad un Pc, va a finire che i filtri uno li lascia sempre in posizione fissa il più delle volte.... :rool:

Il 450D, sicuramente è più versatile e meno macchinoso nell'uso rispetto all' 897D....ma fa solo le HF  :-\

Chiaramente,  le differenze in HF si fanno più evidenti in presenza di segnali molto deboli tipo S0 / S1....sui segnali sopra S5...obiettivamente le differenze si riducono di parecchio, quindi molto dipenderà dal tipo di attività che vorrai fare....quindi collegamenti a livello italiano / europeo oppure Dx estremo

Riguardo all'accordatore, si quello del 450D non è male, ma in stazione un accordatore esterno ci vuole.......quindi vedi te se acquistarlo subito oppure in seguito

Io, dovessi scegliere adesso, probabilmente non prenderei nè l'uno nè l'altro (soldi permettendo), mi dirigerei su un apparato di classe superiore per le HF (cui va associata una buona antenna, quella sempre!!) e per le V/U mi prenderei magari un onesto veicolare anche usato.....ma sono idee mie...che di V/U faccio assai poco e non certo a livelli "estremi"

La scelta, alla fin fine, la devi far te,  in base alle tue "tendenze" radiantistiche






1941
discussione libera / Re:Funzionamento tester!!!!!!
« il: 17 Giugno 2016, 18:19:06 »
Ciao, mi spiegheresti come misurare bene l'assorbimento di un carico??? Non ho capito il collegamento in serie. Gentilissimo

Riprendendo le indicazioni che ti ha dato Rommel, ossia

Nel caso avessi bisogno di misurare la corrente di assorbimento di un carico applicato all'alimentatore, per prima cosa devi sapere che non puoi eccerere oltre il valore di 500 mA (se il carico assorbe di più bruci il tester), poi devi mettere una delle portate presenti (meglio partire la DC 500 mA poi eventualmente scalare) e devi mettere lo strumento "in serie" al carico cioè il puntale rosso sulla boccola + dell'alimentatore (solitamente rossa), il puntale nero sull'ingresso + del carico e l'ingresso - del carico nella boccola - dell'alimentatore (solitamente nera).

Ti provo ad illustrare l'operazione da un punto di vista pratico, ipotizzando che il tuo carico, sia una piccola lampadina ad incandescenza...quelle a filamento,  ok ?  Le lampadine, nella loro base, hanno un polo (+) ed un polo (-) chiaramente isolati fra loro.......normalmente quello positivo è rappresentato dalla "puntina" della base, mentre il (-) è rappresentato dalla parte filettata

Quindi....il puntale rosso del tester  (+) andrà collegato sulla boccola rossa dell'alimentatore (+), il puntale nero del tester andrai onvece a collegarlo sulla "puntina" posta sulla base della lampadina (+), poi con un altro cavettino (esistono i cosiddetti cavi con i "coccodrillini" per comodità esecutiva) è sufficiente che colleghi la parte filettata della lampada, alla boccola nera (-) dell'alimentatore

In tal modo si chiude il circuito, e vedrai quanto assorbe la piccola lampadina (piccola...altrimenti rischi di fumarti il tester)



1942
attività radioamatoriale / Re:Sked 40m rogerk
« il: 16 Giugno 2016, 16:50:33 »
Ciao
Ha fatto piacere anche a me risentirci in radio dopo parecchio tempo, dirrei che nonostante l'ora lo sked è perfettamente riusciuto.



Ciao Giampaolo, per me è stata una vera sorpresa ascoltarti così forte. Generalmente ti avevo sempre ascoltato con difficoltà e massimo S-6/7 tanto che ieri ho detto: IU5BJS ha messo l'amplificatore? Oppure ha cambiato/modificato la sua antenna? Hai fatto qualcosa o è solo propagazione?

73's - Michele

Ciao Michele, non saprei dirti se è anche merito della propagazione, ti posso tuttavia dire che ho cambiato antenna da alcuni mesi, adesso ho un dipolo rigido a V...una "cornuta" in altre parole.

Per adesso sta molto bassa (neppure a 2 metri dalla copertura), quindi non rende al 100% delle sue possibilità, inoltre mi risuona (forse per tal motivo) più in alto rispetto ai 7.109 usati per lo sked......questo per dire...che quando avrò modo di alzarla, dovrebbe ulteriormente e complessivamente migliorare nella resa

Nessun ampli, solo potenza della radio, l' Ft 450D

Ciaooo


1943
attività radioamatoriale / Re:Sked 40m rogerk
« il: 16 Giugno 2016, 10:52:23 »
Ha fatto piacere anche a me risentirci in radio dopo parecchio tempo, dirrei che nonostante l'ora lo sked è perfettamente riusciuto. Peccato che Antonio non sia riuscito a partecipare,  buoni segnali un po' per tutti, ottimo così !   ;-)


Ciao a tutti  ;-)

1944
attività radioamatoriale / Re:Sked 40m rogerk
« il: 15 Giugno 2016, 22:46:51 »
Buonasera.....un po' di rapporti di ascolto dalla Toscana ;-)

Michele... 59+10
Roberto...59
Alessandro...59


1945
attività radioamatoriale / Re:Sked 40m rogerk
« il: 15 Giugno 2016, 18:21:49 »
Grazie a tutti, spero di non rimanere solo ad ascoltare il fruscio della radio ...
73 Roberto IS0GFV


Hmm, forse è un po' tardino per i 40 m....a livello italiano, ma al di là di questo...vedo di affacciarmi per un saluto  ;-)


1946
antenne radioamatoriali / Re:cavo per cb elevate potenze
« il: 15 Giugno 2016, 11:38:38 »
2€ al metro per un RG213 mi sembrano una follia

Ok....ma ho scritto al Max 2 euro /metro.....poi si, credo vada intorno a 1.5 euro/metro ;-)  Poi che esistano anche cavi migliori, che costino poco di più, non lo metto in dubbio... :up:

1947
antenne radioamatoriali / Re:cavo per cb elevate potenze
« il: 15 Giugno 2016, 09:45:14 »
Ciao Carlo, credo che RGK ultimamente sta diventando sempre più pesante da leggere, questo a mio avviso....ogni giorno ce sempre il professore di turno...

Ciao Rino, beh, condivido il tuo discorso, tuttavia....a mio vedere il mondo del radiantistismo si sta assai deteriorando (più di quello che già è...) ...e ogni tanto non fa male ricordare un po' quale potrebbe essere la miglior strada da seguire, normative a parte,  tutti sappiamo che ci sono :rool:

Ok per la sperimentazione, uno non fa male a nessuno (entro certi limiti), etc....ma onestamente... leggere post di nuovissimi utenti (che non hanno mai preso una radio in mano).....con argomenti tipo....."che radio PMR446 mi consigliate di prendere, che me la faccio subito modificare da un amico per arrivar più lontano....."   8O 8O 8O mi fa pensare.....

A parer mio questo non è sperimentazione.....non si sa neppure di cosa si sta parlando e subito si pensa ad "arrivare più lontano"..mah !??!   Nella maggior parte dei casi, tali  modifiche risultano  "insufficienti" e deludenti...e l'utente "tipo" ripone il tutto in un cassetto...fine attività  :-\

La strada a mio vedere va percorsa per gradi.....capire cosa si ha in mano, sapere le caratteristiche delle onde radio e poi magari veder se è il caso di effettuare effettivamente modifiche o passare ad apparecchiature più performanti, magari prendendosi anche la patente.....e comportandosi in ogni caso da radio appassionati decorosi.....no comment sulle innumerevoli "mele marce" della categoria (tutte, OM, CB, Pmr.isti) :P :P :P


1948
antenne radioamatoriali / Re:cavo per cb elevate potenze
« il: 15 Giugno 2016, 09:22:43 »
 Usa un buon RG213 associato a degli ottimi PL....non avrai nessun problema....il cavo costerà al max 2 euro / metro


1949
discussione libera / Re:falsi radioamatori
« il: 10 Giugno 2016, 15:55:35 »
D'accordissimo con Carlo ed IZ1.
Non e' obbligatorio essere su QRZ.com

Eh beh, certo che no...tuttavia io la reputo cosa carina iscriversi, giusto per far vedere a chi eventualmente è interessato, la propria stazione e le proprie antenne, parlo ovviamente di operatori contattati in dx....oppure anche per trovare un recapito email (per chi lo mette), utile per scambiarsi info sulle qsl card inviate o ricevute, etc

Non si è obbligati certo a metterci foto proprie, della moglie, figli e cane, etc :grin: :grin: :grin:


1950
Icom / Re:Opinioni su Icom 718
« il: 08 Giugno 2016, 18:42:05 »
73 amici,
riprendo questo post in quanto molto incuriosito dal 718.
possiedo un ft 450D, di ca 9 mesi di vita.
in realtà non mi piace molto. in rx devo usare tutti gli accrocchi che ha, DSP, DNR,Nocht e tutti i sistemi di filtraggio che ha, per averfe un discreto ascolto.
in tx, tutti mi dicono che con le dovute accortezze va una bomba. ma in realtà 1) non ha il proc 2) quell'eq pre impostato da una mod , che o ti piace , oppure non puoi più modificare.
a detta di alcuni amici ,  la mia radio necessita di un impostazione mike seria.
ma mai nessuno mi ha passato delle impostazioni concrete.
in fine possiedo un ts 440, ultime serie.
a mio avviso molto ma molto più performante del ft 450... indiscutibilmente... sia in tx che rx.
il 440 e un tripla conversione.

Beh, io posso esprimere sul FT 450D un parere "operativo"......ma non di raffronto con altre radio, in quanto non ho di mio e mai ho avuto modo ad ora di provare altri apparati di fascia nettamente superiore sotto la mia stessa antenna.....

Io considero l' FT 450D  dotata di ricevitore discreto finchè si opera in presenza di qrm non particolarmente elevato e  con segnali non particolarmente bassi, ma quando si vanno a cercare i segnalini deboli deboli (tipo S0-S1) tipici del Dx estremo e si lavora magari a filo qrm (in 20-15-10 metri) ....secondo me, la differenza fra tal ricevitore e quello di radio di fascia superiore (oltre il 1200 Yeasu per capirsi e rimanere su tale casa), esiste.....esiste eccome :-\ :-\ :-\

Anche utilizzando al meglio tutti i settaggi, dei miglioramenti ci sono, ma...bisogna farsi "le orecchie a punta" :mrgreen: :mrgreen: e "cogliere l'attimo" per arrivare a qualcosa su tal tipo di attività estrema, mentre invece si comporta benissimo per le attività "più correnti", tipo qso a livello italiano / europeo  ;-)

Per sentito dire........molti apparati vecchi di 25-30 anni fa, avevano dei ricevitori anche forse migliori di questi entry level attuali, ma io onestamente, non andrei mai a lasciarci un 400-500 Euro su un qualcosa che ha 30-35 anni....preferirei aspettare e prendermi un prodotto migliore, ma più recente








1951
Chiaro che se la frequenza non è praticabile chi lancia lo Sked ne comunicherà una alternativa

Giusto pochi minuti fa, i 7.130 erano occupati da una stazione spagnola che arrivava molto bene.......questo per ribadire quanto già detto, ossia che non esiste una frequenza mediamente sempre libera / occupata....dipende dai momenti.  Comunque, se gli amministratori son d'accordo.....possiam pure provare... ;-)


1952
Si otterrebbe un deterrente ai disturbi dovuto ai maggiori costi (chi disturba generalmente compra una radio cinese da 30 euro), si avrebbe una rete più pulita, analogica alla quale arriverebbero solo i veri appassionati

Ciao Michele, personalmente, penso......al di là delle reali problematiche tecniche ed amministratiche delle quali ha giustamente parlato Conte Dracula.....che sarebbe una "denaturalizzazione" dell' attuale sistema Cisar, in quanto....presumo avrai notato..... che la maggior parte degli utilizzatori di tal sistema (dirrei un 80%almeno) è rappresentato da OM che con  un semplice portatilino da 30-40 Euro.....effettuano con semplicità collegamenti con tutta Italia..... ;-)

Io vedo tal sistema come un utile "by pass" per uscire dal qso locale senza svenarsi nell'acquisto di apparati costosi o installare antenne in copertura......se il tutto venisse trasferito sui 1200 Mhz....si....diminuirebbero drasticamente i "disturbatori seriali", ma anche pesantemente il numero di utenze che frequentano attualmente e più o meno occasionalmente il sistema..... :-\ :-\ :-\

Il sistema CISAR per me va bene così.....chi vuol può accedervi appunto con  mezzi semplici e poco costosi,  accettando seppur a malincuore la presenta degli onnipresenti disturbatori, a chi non va giù....passa magari al digitale con il C4fm o Dmr..... ;-)





1953
L'unico problema è che ci possono essere contest, diplomi, attivazioni ecc.

Infatti, il poblema potrebbe essere proprio in questi termini....diciamo che forse una frequenza più "bassa" è mediamente e più frequentemente occupata da colleghi italiani durante i giorni feriali, ma come rovescio della medaglia...dai 7.120 in su....abbiam frequenze ove vengono effettuate attivazioni, diplomini, contest, etc etc da parte anche (oltre i nostri) di colleghi OM europei durante il week end..... :-\ 

Provare non costa comunque nulla, ok..se tutti d'accordo vada per i 7.130  ;-)

1954
Io proporrei proprio 7.130 ma lascio a voi la decisione. A mio parere le frequenze sopra i 7.100 sono più libere specie durante la settimana

Beh, resto sempre della mia idea che difficilmente tale frequenza potrà rimanere costantemente libera da trasmissioni oppure da sbaleracci provenienti da frequenze limitrofe, ma a parte questo....io vedrei la frequenza di riferimento (che sian 7.130 o altro poco importa) come un punto di incontro "fisso" fra gli utenti di questo forum, senza per forza di cose che uno lanci l'appuntamento per uno sked  tramite forum....

Ossia fare  come succede un po' d'appertuto a livello locale in VHF..... se un utente "X" è interessato alla cosa,  si sintonizza su tale frequenza "monitor"e inizia a chiamare, oppure mantiene il VFO su quella frequenza nell'attesa che qualcun altro chiami..... tutto qua !

La risposta sul fatto che la cosa possa funzionare o meno, lo dirrà il tempo,  la disponibilità /fattibilità della frequenza e l'interesse dei vari utenti del forum .....verso l'argomento

 ;-)


1955
Per  come la vedo io...la banda dei 40 metri è una frequenza poco adatta ove indicare una frequenza di riferimento in quanto spesso e volentieri gli sbalteri ci son su tutta la frequenza, in altre parole....sarà difficile che "tal angolino" rimanga esente da disturbi.....in modo continuativo :-\ :-\

Molto meglio realizzarla in 20 metri, banda più pulita e con meno KW........usati a sproposito... :-\ :-\ :rool:..anche se riconosco che tal frequenza sia meno adatta per programmare qso a livello italiano in modo contibuativo :-\

Eventuali "accordi" per far qso o prove per utenti del forum sui 40 metri, per conto mio, vanno presi in "real time" e tramite le pagine del forum stesso

Poi....se gli amministratori decidon di cambiare, per conto mio, nessun problema ;-)

Ciaoo :up:




1956
attività radioamatoriale / Re:Sked 40m rogerk
« il: 03 Giugno 2016, 19:10:41 »
QSO a 7.147...eventualmente cominicate altra frequenza

1957
attività radioamatoriale / Re:Sked 40m rogerk
« il: 03 Giugno 2016, 19:05:12 »
Si, la propagazione non è granchè....io sino a 7147.5...se qualcuno vuol chiamare...ascolto

1958
attività radioamatoriale / Re:Sked 40m rogerk
« il: 03 Giugno 2016, 17:52:43 »
ascolto Italia e Europa occidentale.. c'è qualcuno di noi?


Io son in radio, se vuoi passa una frequenza e magari fai qualche chiamata, ti dico se ti sento o meno

1959
Fatta sia in 20 che 40 metri ....adesso non mi resta che provare in 15....vediamo ;-)

1960
attività radioamatoriale / Re:Sked 40m rogerk
« il: 03 Giugno 2016, 10:34:34 »
Oggi possiamo replicare e se qualche amico del forum volesse essere della partita... evviva!  cq
73
Paolo (Leo)[/color]

Per quanto mi riguarda, pur non avendo l'antenna posizionata al 100% delle sue possibilità, Vi farei volentieri un saluto veloce, nonchè passarvi un rapporto di ricezione dalla zona 5...vediam gli orari ;-)

1961
discussione libera / Re:Quale trasmettitore per iniziare....
« il: 29 Maggio 2016, 17:21:30 »
Tanto per dirne una al volo, poco fa in 20 metri ho collegato W6CCP con la canna da pesca senza nemmeno il 4:1....

Beh, questo può significare tanto e poco....senza dubitare sulla qualità della tua antenna che oltretutto in questo collegamento non era neppure al 100% delle possibilità.

Io per dire, a causa della mia posizione gli Stati Uniti mi restano un po' ostici...in quanto ho una collina vicinissima proprio in tal direzione, mentre son sicuramente più aperto verso il Sud America ed in generale verso l'est asiatico:  i  qso fino ad ora effettuati da me lo dimostrano chiaramente a parità di antenna utilizzata.....

Io vedo le antenne tipo canne da pesca come antenne dalle buone potenzialità, che rendono soprattutto utilizzando un po' di potenza (in quanto una buona parte ne va persa a seconda delle bande di utilizzo) e chiaramente la loro resa viene "amplificata" se utilizzate in qth "favorevoli"non limitati....orograficamente








1962
discussione libera / Re:Quale trasmettitore per iniziare....
« il: 28 Maggio 2016, 18:08:05 »
Ciò a dire che, è certamente vero che le buone antenne (i tralicci) etc. possono fare spesso la differenza ma non è la regola e anche con mezzi più modesti se si dedica tempo e passione i risultati ci sono

Certo che si,  ma si torna sempre lì.....dipende quanto tempo uno ha per praticare questo hobby e per quanto tempo gli "obiettivi" son disponibili..... vedi es. dx expedition, se uno chiaramente è interessato a farle ;-)


1963
discussione libera / Re:Quale trasmettitore per iniziare....
« il: 28 Maggio 2016, 14:57:57 »
+accordatore manuale che riesca a gestire un minimo di 300 W pep

Se vuoi spendere inizialmente il meno possibile, nessuno ti vieta di rinunciare all'accordatore ....sarà sufficiente utilizzare antenne perfettamente risuonanti per la banda di tuo interesse oppure utilizzare le antenne dotate di trasformatore di impedenza (es, le canne da pesca) esclusivamente sulle bande ove il ROS è basso, quindi con impedenza risultante prossima a quella del classico cavo coassiale

Evitiamo di parlare di resa ed angoli di irradiazione, per adesso.....poi con il tempo avrai modo di affinare il tutto  ;-)


1964
discussione libera / Re:Quale trasmettitore per iniziare....
« il: 28 Maggio 2016, 14:46:20 »
Grazie a tutti per i consigli, a me non interessa fare le dx competititon, mi piacerebbe soltanto andare un po' oltre i contatti nazionali andando magari in Europa, essendo alle prime armi come giustamente detto non intendo investire tanto, è anche vero che mi piacerebbe aver eun apparato ed un'antenna per iniziare che mi permettessero di fare un po' di tutto dal momento che non so cosa effettivamente mi "prenderà" di questo fantastico  mondo, per l'autocostruzione mi piacerebbe tanto ma al momento non saprei da dove iniziare se non da qualcosa vista su internet...

OK, quindi...alla luce di tutto ciò, essendo ben consapevole (+ o -....finchè non toccherai con mano o con orecchio.... :mrgreen:), io ti consiglierei di lasciar perdere almeno ad ora il C4fm, dmr, etc)  e veder di trovare magari un quadribanda di accettabile qualità, tipo uno Yeasu 897D (anni 2011-2012, eviterei roba più vecchia)+accordatore manuale che riesca a gestire un minimo di 300 W pep, associandoci una classica bibanda ( VHF /UHF) tipo una Diamond X200 o X300 o similari.....più che sufficienti per il traffico locale e qualche collegamento più lungo quanto c'è propagazione (in genere in estate) ed appunto una antenna tipo canna da pesca (come ti diceva Michele) oppure se hai spazio anche (oppure) un dipolo multibanda che copra almeno i 10-15-20 metri.........

Con questo setup, potrai iniziare a capire un po' "la realtà" del mondo radiamaoriale:   farai fin da subito conoscenza con gli OM "abituali" dei ponti della tua zona che parleranno di argomenti tecnici, ma anche di molto altro.......sarai  contentissimo quanto riuscirai a collegare in HF  (magari in 20 metri) i primi paesi europei ed aree vicine.......sarai dispiaciuto e sconsolato quando sentirai che molti altri OM italiani (e non) riusciranno a collegare un paese un pochettino più raro e te...no..... :-\ :-\ :-\ ...oppure ancor peggio quanto non riuscirai neppure a sentirlo il "country" più raro e molti altri lo collegheranno........escludendo fattori legati a fenomeni propagativi, ovvio.....

Sarai stanco, ma contentissimo per essere magari riuscito a collegare una dx expedition di "media / bassa difficoltà" ...dopo che avrai chiamato e richiamato per ore ripetendo il tuo callsign......un attimo prima di pensare..."basta lascio perdere".....

Rimarrai meravigliato o sconsolato  :grin: dalla banda dei 6 metri....e dalle sue "bizzarre" caratteristiche

Questo a grandi lineee....è quanto ti aspetta "fuori".....goie e dolori e tanta tanta strada ed esperienza da fare  ;-)

Benvenuto fra noi....a presto on air  :up:




1965
discussione libera / Re:Quale trasmettitore per iniziare....
« il: 28 Maggio 2016, 11:53:39 »
Dipende tutto dal target e dalla propria concezione di Ham radio. Sicuramente agli inizi è meglio capire prima cosa ci piace fare, magari sei più affascinato dal C4fm che dal Contest o preferirai fare Qso nazionali rispetto al Dx estremo oppure come me ti accontenterai di collegare ciò che riesci a collegare senza preoccuparti della competizione

Condivido in pieno questa frase, che riassume in poche righe tante cose.... ;-)

1966
discussione libera / Re:Quale trasmettitore per iniziare....
« il: 28 Maggio 2016, 09:42:30 »
....mi interessa più che altro fare dx. Cosa mi consigli come verticale?

Ciao Spacejam

Michele ti ha già dato ottimi consigli, ma scusa se mi permetto di dirtelo, te secondo me stai mettendo veramente troppa troppa "carne sul fuoco" e poi va a finire che si brucerà....ossia rischierai di prendere antenne ed apparati spendendo cifre "importanti" almeno per me (un 2500-3.000 euro...lo sono per un hobby), senza conoscere minimamente le problematiche che possono star dietro alle molteplici attività che ci sono permesse :-\ :-\ :-\ :-\

Io ti consiglierei di cominciare con moolta calma, a meno che te non abbia una cifra simile da inverstire a cuor leggero....iniziare con antenne "arrangiate" e magari apparati onesti , tipo appunto lo Yeasu Ft450D....che funziona discretamente, si....ma quando si inizia versamente a far sul serio sul dx estremo...mostra purtroppo tutti i suoi limiti nei confronti del suoi fratelli maggiori Yeasu e o altre marche.....chiaramente in riferimento alla stessa antenna :-\ :-\ :-\   

E' un po' normale per tutti iniziare con poco e poi investire nella strada che si reputa più interessante ed appagante.....non pensare che con un 'antenna verticale "decente" ed una radio altrettando decente.....si possa (ad ora...e con propagazione modesta) competere con il mondo radiamatoriale mondiale (poi a maggior ragione senza esperienza) cercando magari di collegare i paesi più rari o le  dx espedition che attivano aree ove non abita nessun operatore radio.... :rool: :rool: :rool:

Questo non per frenare il tuo entusiasmo, ma per metterti di fronte alla realtà, poi, se te per "attività Dx" intendi dire collegare i "soliti" paesi ove la presenza di OM è abbastanza massiccia, è tutto un altro discorso.... ;-)

Ripeto.....non si tratta di un "rimprovero", ma giusto una indicazione per metterti in guardia ed evitarti delusioni e spese inutili, poi....chiaramente sei liberissimo di prendere quello che ti piace di più  ;-)

Ricorda, per quanto se ne dica....che se te acquisti un apparato magari usato e lo paghi per dire 600 Euro, quando andrai a renderlo indietro (quindi sarà un "terza mano")....magari ad un negoziante per permuta, non pensare che lui ti ridia il valore teorico dell'apparato, ti renderà almeno un 40% in meno...in quanto poi lui ci deve fare un profitto sopra rivendendolo.... è normale e giusto che sia così.... ;-)

Io ti inviterei a cercare magari un "aggancio" verso qualche OM di zona disponibile e con buona esperienza che si presti a farti un minimo da "guida" facendoti toccare "con mano"  la realtà, ti sarà più facile così capire la strada dalla quale iniziare il tuo cammino radiantistico senza troppi esborsi e soprattutto con tante soddisfazioni  ;-)






1967
discussione libera / Re:Quale trasmettitore per iniziare....
« il: 24 Maggio 2016, 18:41:43 »
Ottimo consiglio faro delle ricerche anche su delle verticali, grazie.
73 da fabio

Si, alla fin fine, forse una antenna verticale, potrebbe almeno all'inizio rappresentare un buon compromesso, soprattutto se in zona non ci sono particolari disturbi, in quanto già di loro....le verticali son piuttosto rumorose. Hanno solo un difettuccio...le commerciali buone, tipo multibanda....costano anche più della radio :-\ :-\ :-\

1968
LPD - PMR - SRD / Re:modifica midland g7 3 watt!!
« il: 24 Maggio 2016, 16:35:02 »
Certamente FoxG7, ho trovato questo. Non mi sembra pero' tanto chiaro

Grazie.....si tuttavia li non si parla per ponticello Jp3.....quindi non saprei....ma a meno che abbiano stravolto il circuito dei nuovi G7....mi par strano che il Jp3 non vada toccato. Per come la vedo io....seguendo le indicazioni dello schema da te postato, la Potenza Max si ferma a 0.5 W....quindi in pratica si aumenta soltanto in LPd e non di poco !!

1969
discussione libera / Re:MI PRESENTO SONO: ........
« il: 24 Maggio 2016, 16:16:05 »
Grazie per tutto, a presto sentirci, per ora ho un solo apparatino portatile vhf-uhf tipo Baofeng

Avrai sicuramente modo di capire meglio quali saranno le tue "ambizioni radiantistiche"......comunque nel momento in cui avrai la patente ed AG, potrai iniziare a far radio anche così, magari accedendo al circuito Cisar, poi....pian piano uno migliora  :up:


1970
LPD - PMR - SRD / Re:modifica midland g7 3 watt!!
« il: 24 Maggio 2016, 15:53:15 »
Ciao Wolf21, guarda questo schema con le varie tipologie di alimentazione ed i relativi watt che tira fuori il G 7, 2 watt in piu' fanno tanto!, in banda U non sono affatto pochi, 73 x tutti.

Grazie per aver postato tal tabella.....interessante, ma da tali misure (se reali), si capisce che un G7 usato con le normali batterie ricaricabili (1.2 V nominali), non arriva ad erogare neppure 2 W in Alta potenza. 

Wolf21 chiedeva se era possibile aumentare la potenza soltanto in banda pmr446....se te ne sai qualcosa....per favore riporta ;-)


1971
discussione libera / Re:Quale trasmettitore per iniziare....
« il: 24 Maggio 2016, 08:56:26 »
Si come antenna ho già l'idea piu chiara, con una orizzontale da 20mt windom, che mi darà il figlio di un mio amico OM che purtroppo recentemente è mancato

Mah, se è pur vero che si possa iniziare con qualsiasi cosa, io ti inviterei a prenderti qualcosa di più performante come antenna principale (se hai un minimo di interesse per il Dx)  in quanto.....è vero che......le windom....se disposte ad altezza sufficiente (almeno 6-8 metri) rispetto all'ideale piano di massa (es. terreno / copertura) offrono il vantaggio di avere una antenna con cui fai un po' tutte le bande (magari anche all'aiuto di un accordatore), ma sappi che hanno anche dei grossi svantaggi:

1)In genere essendo con i bracci asimmetrici tendono a produrre rientri di RF, da qua l'obbligo di pensare fin da subito ad un buon choke che ti copra decentemente anche l'ultima banda bassa utilizzabile (es. i 40 metri)

2)Son piuttosto rumorose.....specialmente se utilizzate in ambito cittadino..e tendenzialmente "sorde" specialmente in alcune bande

3)Hanno inoltre una resa assai poco costante a seconda delle varie bande, il tutto può dipendere da come è messa e dal Balun 6:1 o 4:1 utilizzato (tipo di ferrite). Per resa poco costante intendo dire, che in alcune bande avrai una buona efficienza in termini di W effettivamente irradiati, magari anche con angoli "interessanti"  idonei per fare attività un minimo fuori dal territorio italiano / europeo, mentre su altre...la resa sarà assai modesta e con angoli talmente elevati con i quali si va poco lontano..... :-\ :-\

Le windom in genere si dispongono a V invertita con angolo al vertice intorno ai 100-110° , giusto per avere una discreta omnidirezionalità ed una impedenza media compatibile con i balun sopra citati

Questo giusto a livello di panoramica, poi...come dice giustamente Michele "non si vive necessariamente solo di HF".......ti invito quindi a riflettere  un attimo sulle tue scelte al fine di evitare di spendere "due volte" o spendere su cose che a te non interessano  ;-)









1972
discussione libera / Re:Quale trasmettitore per iniziare....
« il: 23 Maggio 2016, 21:04:30 »
Per iniziare quale TX conviene comprare? O meglio conviene comprare un hf e poi un bibanda per le vhf/uhf, o conviene prendere un quadribanda.
Risolto questo dubbio mi domando quali potrebbero essere dei tx validi?

Beh, come ti hanno già riportato...non esiste una scelta valida al 100%....da parte mia eviterei (potendo) di prendere materiale usato, a meno che non sia veramente "quasi nuovo" tipo entro i 6 mesi dalla vendita.......in quanto, è si vero che acquistando presso i negozi specializzati uno ha (almeno a livello teorico) una garanzia da far valere, ma bisogna esser disposti ad incorrere in qualche noia, tipo  magari attendere anche un 20-30 gg affinchè la tanto sospirata radio vada e torni dal centro assistenza :rool: :rool:

Io personalmente  tralascerei (almeno inizialmente) il discorso VHF / UHF (se limitato alla frequentazione di ponti locali e co), quindi investirei tutto quanto il possibile su un HF puro (tipo appunto lo Yeasu FT450D che va piuttosto bene in relazione al prezzo)  ed una buona antenna+palo / traliccio....che può costare anche più della radio....al più prendere un cinesino da 30 euro per far qualcosa in VHF / UHF

Quanto riportato è giusto una indicazione dettata dalle mie idee, la scelta alla fin fine la devi fare te.... :up:






1973
LPD - PMR - SRD / Re:modifica midland g7 3 watt!!
« il: 23 Maggio 2016, 19:41:25 »
Ciao FoxG7, grazie per aver risposto. In realtà al momento non sento il bisogno di maggiore potenza per gli usi che faccio, la mia più che altro era una curiosità anche per capire meglio cosa uno ha tra le mani e in caso di necessità cosa si può ottenere (metti che sei in una situazione di pericolo e hai bisogno di maggiore portata  ;) ).

Ok, hai fatto bene a mettere il modello di radio.....si in effetti pare che in quelle ci sian tre ponticelli in filo metallico da tagliare...quindi ancora più facile !  Mi verrebbe da pensare che per modificare solo in pmr446, dovrai tagliare oltre al ponticello 3, probabilmente solo il ponticello 1, ma attendi conferme, meglio ! ;-)

Purtroppo la banda pmr446, come tutte le UHF si esprimono al meglio se fra i due interlocutori c'è visione diretta (o quasi),  quadruplicare (al max) la potenza rispetto all'originale, potrai portarti a miglioramenti in caso di collegamento al limite del fruscio di sottofondo, ma non pensare che se fra di voi non vi sentite per niente,  con l'ncremento di potenza si arrivi a chissà quale risultato....questo volevo farti capire ;-)

1974
discussione libera / Re:MI PRESENTO SONO: ........
« il: 23 Maggio 2016, 11:51:34 »
Salve a tutto,
ho visto che altri hanno usato questa sezione per presentarsi ed ho pensato di fare altrettanto.
Ho messo un post nella sezione del mercatino e mi sono presentato anche lì, ma ora vorrei farlo più ufficialmente ed in modo migliore.

Mi chiamo Valerio (Alpha 2), CB da tantissimo tempo (dal 1983), ho la passione per la radio da quando ero bambino ed ho iniziato prestissimo: con due coperchi della ceretta per scarpe, forati al centro e uniti con uno spago, è in questo modo che la mia mamma mi fece sentire che la voce si poteva propagare attraverso questo mezzo con lo spago teso, da lì è iniziato tutto.

Ora sono in procinto di dare l'esame per la patente OM, sono in attesa della convocazione e ormai il corso giunge alla fine.
Passione grandissima per l'elettronica, quindi per l'autocostruzione e la sperimentazione, soprattutto per quanto riguarda le onde elettromagnetiche attraverso misurazioni di campo dal mio ricetrasmettitore e ambientali (temporali compresi...).

Bene, che dire altro dire, ho cercato di sintetizzare il pioù possibile quindi non rimane che dire che sono di Pontedera (Pi) e spero di ritrovare gli amici di tanti anni fa di nuovo in frequenza e magari anche quì.

Grazie a tutti per l'attenzione, a presto.

Benvenuto sul forum RGK Valerio, vedrai....nel momento in cui avrai fatto l'esame e sarai in grado di metter su una stazione radio radiamatoriale, ti si apriranno tante porte in più rispetto alla CB ed a leggere dalla tua presentazione, ci son tutti i presupposti affinchè te possa diventare un ottimo operatore di stazione radiamatoriale ;-)

A presto on air  :up:

1975
Riprovo (su altro ponte) una chiamata e di nuovo ascolto male e capisco che non sono parole di cortesia

Che dire, la scortesia non dovrebbe esistere anche nei confronti di un non patentato...che chiede giusto un controllo....evidentemente hai trovato qualcuno che ha un po' "il dente avvelenato" verso i non OM che vanno ad impegnare i ponti abusivamente :rool: :rool:

Beninteso, un OM non è autorizzato a parlare con operatori che non forniscono il proprio nominativo, ma personalmente, trovo che sarebbe bastato dirlo cortesemente :-\ :-\


1976
Beh, in genere è l'acqua salmastra a provocare danni pressochè irreversibili all'elettronica....un bagnetto in acqua dolce, in genere non è proprio sinonimo di radio da buttare. Io ti consiglierei di non insistere ad usarla, riaprila togliendo la batteria e lasciala qualche giorno all'aria per far evaporare tutte le tracce di acqua....poi riprova ;-)
Facci sapere


1977
LPD - PMR - SRD / Re:modifica midland g7 3 watt!!
« il: 23 Maggio 2016, 10:23:20 »
Salve ragazzi, scusate se riprendo questo topic ma volevo capire bene una cosa. Ho letto in diversi forum pareri contrastanti. In definitiva per aumentare solo la potenza da 0,5 a 3 W si deve tagliare il J3 o anche J1 e J2?

Ciao, partendo dal presupposto che a mio vedere son modifiche pressochè inutili, in quanto proprio al Max e con batterie stra.cariche, il G7 potrà tirar fuori 2.5 W...... mi risulta che aprendo tutti e 3 i ponticelli, si abbia un aumento di potenza sia in Pmr446 che in Lpd,  ci sono tuttavia soluzioni "intermedie" che permettono di aumentare soltanto in PMR446

Io ti parlo dei vecchi G7 (fino al 2012) ove non eran  presenti dei "ponticelli"da tagliare,  bisognava andare ad intervenire direttamente sul circuito togliendo delle piccole saldature ed aprendo quindi 3 punti, i nuovi non so onestamente come sian fatti  :-\ :-\ :-\

Se proprio senti il bisogno di avere un po' di potenza in più, prenditi un apparato radiamatoriale cinese declassato a PMR446,  con una modifica minima (magari anche via software) avrai quanto cerchi, con una qualità generale dell'apparato sicuramente superiore ;-)

Tanto, non saresti in regola in ogni modo e nonostante che in molti forum si legga che "nessuno si accorgerà mai della modifica"....sappi che aprendo tutti i ponticelli, sulla G7 cambiano anche i menù (parametri High e Low)  e volendo...le modifiche si vedono, eh se si vedono  :mrgreen: :mrgreen:



1978
LPD - PMR - SRD / Re:T-Rex Bologna
« il: 20 Maggio 2016, 19:21:54 »
Salve a tutti,ma mi sapete dire se questo gioiello sarà mai riattivato? o e' stato disattivato appositamente? non so dove fosse ma era di sicuro una buonissima location,potrei aiutarvi io a riattivarlo!!
73...e auguri di buoni dx in 446!!
Noi abbiamo bisogno di location x qualcosa di meglio di un pappagallo,nulla?!

Inviato dal mio A0001 utilizzando rogerKapp mobile


Vedi chi c'è....la passione per la radio si affievolisce, ma non sparisce...eh eh ?!?  Piacere di rileggerti ;-) :up:

1979
Sono di nuovo qui con i miei dubbi ...... ora riguardano un-un e di conseguenza anche bal-un

Beh,  se lo fai giusto per sperimentare le prime, primissime antenne...tutto fa brodo, ma alla luce della pur mia modesta esperienza, una "long wire" da 16.2 m (o lunghezze comunque similari...) è il peggio del peggio che uno possa "arrangiare" per fare una antenna :-\ :-\ :-\

Gli unici vantaggi che ti fornisce una tal soluzione, è quella di essere facile, immediata da fare e posizionare, poco ingombrante e che dia poco nell'occhio alla gente curiosa e magari un po "rompiscatole", ma gli svantaggi sono innumerevoli...... :P :P primo fra tutti la grande differenza di rendimento fra una banda ed un 'altra, sia in trasmissione che in ricezione, oltretutto tali tipo di antenne sono anche piuttosto rumorose :P

Io, ti dico la verità......se vuoi rimanere sulla tipologia filare, mi orienterei più volentieri su un dipolo windom onda interna per i 40 metri (o anche una 1/2 onda) oppure un dipolo multibanda........che se posizionati correttamente ed abbastanza alti, permettono di fare collegamenti  nazionali ed occasionalmente qualche dx anche con una  propagazione assai scarsa, come è in  questo periodo  :P :P :P


Poi, chiaramente....ognuno realizza e prova ciò che vuole...in particolar modo se inizialmente non si hanno grosse pretese, il mio è giusto un consiglio ;-)




1980
discussione libera / Re:Espansione frequenze Yaesu FT-897...
« il: 19 Maggio 2016, 10:55:28 »
Buongiorno a tutti.
Vorrei cortesemente sapere cosa può eventualmente comportare l'espansione in TX a livello legale dell'apparato in oggetto, visto che in rete se ne leggono molte a riguardo...
Grazie. 


IU5APK, Massimo.

Ciao, nessun problema, un OM può detenere qualsiasi tipo di apparato che operi in qualsiasi banda, l'importante è che poi venga usato esclusivamente sulle bande consentite ;-)