Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - FoxG7

1861
LPD - PMR - SRD / Re:Midland G9
« il: 13 Settembre 2016, 16:05:12 »
Si lo so che bisogna pagare la tassa... non e possibile usarlo tra amici?

inviato SM-A510F using rogerKapp.



Certo che si, ma l' "autorizzazione" è nominativa....ogni possessore di pmr446 per essere in regola dovrebbe farla pagando il relativo canone. Seiliberissimo di fare tutto quanto o no...però sappi che se te lo porti in giro e ti facesser un controllo approfondito, la sanzione c'è......credo  poche decide di euro, ma c'è....

1862
LPD - PMR - SRD / Re:Midland G9
« il: 13 Settembre 2016, 15:36:52 »
Grazie mille ma volevo sapere qualcosa di piu informativo! Io lo uso a livello di chiacchiera

inviato SM-A510F using rogerKapp.



Per esempio, cosa ?  Ah, visto che dichiari di averlo preso adesso, leggiti la normativa che c'è dietro...un pmr446 non è di libero uso, è necessario effettuare una sorta di comunicazione di inizio attività presso il tuo ispettorato telecomunicazioni di zona e pagare un canone di 12 euro /annui

1863
LPD - PMR - SRD / Re:Midland G9
« il: 13 Settembre 2016, 15:33:06 »
Qualcuno mi consiglia qulche stazione radio per midland G9? Grazieeee

inviato SM-A510F using rogerKapp.



Ciao, hmm, intendi dire qualcosa da ascoltare con il tuio midland G9, forse.....

Se è così....sappi che il G9 è un portatile che lavora esclusivamente sulla banda PMR446, quindi in UHF intorno ai 446 Mhz.....tale banda, escludendo passionisti ed escursionisti, è molto usata a livello lavorativo, se abiti in città e ti piazzi su una collina, dovresti sentire diverse "chiacchere".....

Data la sua modesta potenza e caratteristiche dell' UHF, in città si arriva (e potranno arrivarti comunicazioni) non oltre i 2 -3 km...in altura, potrai arrivare ed ascoltare segnali provenienti anche da 50-100 km

Spero di aver soddisfatto al  tuo quesito



1864
discussione libera / Re:Patentato ma...
« il: 11 Settembre 2016, 15:47:00 »
Il problema che sull'usato non vorrei puntarci perchè penso che siano cose veramente delicate.
E se non trovi il prodotto buono si comincia ad avere rogne.

Beh, io ho preso le radio che ho....usate, ma quasi nuove (pochi mesi di vita):  se vuoi andare di usati, ti consiglierei di rimanere su questa tipologia di apparati, altrimenti vai sul 450 nuovo e vai tranquillo

1865
discussione libera / Re:Patentato ma...
« il: 11 Settembre 2016, 15:40:54 »

Falco095 ...mi pare un inizio classico e "bilanciato", troverai tante soddisfazioni, ma anche tanti ostacoli, che ti faranno capire in che direzione investire per migliorarti nel corso del tempo

1866
discussione libera / Re:Patentato ma...
« il: 11 Settembre 2016, 15:37:48 »
Sono d'accordo con te ma il problema è se poi con la tua antenna e la potenza a disposizione riesci a farti sentire da quel "segnalino" quando altri sono "segnaloni".

Certo, condivido il tuo pensiero, ma purtoppo da qualche parte bisogna pur cercare di iniziare, no ?? ;-) :-D

1867
discussione libera / Re:Patentato ma...
« il: 11 Settembre 2016, 09:29:07 »
A quanto ho capito meglio andare sul nuovo carissimo... Oppure trovare qualche usato FIDATO.

Volevo iniziare con un alimentatore cosi poi magari comprare un microset o un CEP.

All'inizio è così per tutti.....non sapendo bene il tipo di attività che uno preferisce.....a te la scelta.....in base al tuo "sentimento" ed al portafoglio...tieni presente...che anche le buone antenne costano !!

1868
discussione libera / Re:Patentato ma...
« il: 11 Settembre 2016, 09:21:29 »
Ciao FOXG7 ringrazio anche a te per la considerazione, il problema che io devo iniziare e non so cosa mi affascina se il DX estremo o meno, quindi davvero ti ringrazio ma sono davvero indeciso

Beh, certo, mi pare cosa assai normale in questa fase, io te lo dicevo così per farti vedere un po' pià in là sul possibile percorso....io se avessi potuto, avrei fatto come ho consigliato a te, ma non l'ho fatto e adesso mi trovo tal FT4540D che in certe condizioni.....lo butterei dalla finestra  :-\ :-\

Cerco di rispondere condensando sia a Lake che a IZ8XOV.....è vero che i dx su lunga distanza (o comunque quelli difficili per una serie di motivazioni che non sto qua a descrivere) si fanno avendo buone antenne (quantomeno decenti), una buona location e sperando parecchio nella propagazione, ma questo può valere  sopratutto per le stazioni "sempreverdi"  :-D...ossia quelle presidiate da operatori del posto che trasmettono in linea di massima tutto l'anno.... ;-)

Se andiamo a cercare il collegamento verso l'isolotto sperduto chissà dove attivato dall'operatore vacanziero di turno (che sarà tanto esser li con una verticale tipo canna da pesca o un diplo filare e 100 w)  oppure le spedizioni che permettono di collegare ogni  "x" anni angoli remoti del nostro pianeta....ecco....se li non arrivi fra il giorno "x ed  y" (magari 7-10 gg) oppure ancor peggio non lo senti (ecco il discorso ricevitore non particolarmente silenzioso e ad alta selettività del Ft450D)...il collegamento è andato....... :P :P :P :P

Son d'accordo sul fatto che è sempre meglio investire 100 sull'antenna e molto meno sulla radio, ma son dell'idea che con un ricevitore "top" riesci a captare tutto quanto l'antenna riesce a tirar dentro, mentre con un ricevitore tipo Ft450D (o simili)  ti perdi  preziosi segnalini per strada......per quello...potendo....ho consigliato a falco095 di partire con un ricevitore qualitativamente migliore.....se lo ritroverebbe in futuro.....qualsiasi tipo di attività che decida di fare :up:

Poi, è chiaro...non è che con una radio che costa 7000 Euro senti quello che non c'è...... :-D :-)


1869
discussione libera / Re:Patentato ma...
« il: 10 Settembre 2016, 21:05:09 »
Vai di FT450D, oppure se vuoi ed hai possibilità nell' HF puro, il IC 7300 ma costa quasi il doppio...quasi

Beh, io da possessore di un Ft450/D....ti dico...potendo......dirigiti subito su radio di fascia superiore.......la radio in sè vale sicuramente quel che costa, ma se hai o avrai presto interesse per il dx estremo (ci vogliono anche antenne quantomeno decenti per farlo) io te lo sconsiglio..... :rool: :rool:

Personalmente ad ora non ho avuto il piacere di sentire personalmente come vanno in ricezione radio di fascia alta (dell' Icom 7300 tutti ne parlan bene...pur non essendo di fascia alta)  ma l' FT 450D ha un ricevitore piuttosto rumoroso e non ti permette di ascoltare in modo distinto i segnali deboli deboli....che ti arrivano a filo qrm....... :-\

Con ciò, non significa che non sia un buon investimento per attività più a corto raggio e/o comunque in presenza di segnali più forti ;-)

1870
discussione libera / Re:Come "NON" diventare radioamatori
« il: 08 Settembre 2016, 18:29:57 »
Perdonami ma il punto è un altro. Ognuno di noi si adatta e sono il primo a farlo, non possiamo pretendere il Qso su misura, il punto è se è normale dover bussare 6 volte per entrare in un Qso ritrovandosi nuovamente esclusi perché hanno fatto confusione con i nominativi, è questo che metto in discussione cioè una totale disattenzione o se preferisci una forma di maleducazione. E' come se tu fai una festa, bussa un ospite e tu lo lasci fuori dalla porta. Se io sono in Qso e c'è una bussata io sono ansioso di farla entrare perché sono incuriosito innanzitutto dal conoscere un nuovo Om ma anche da ciò che potrà chiedere o lanciare come nuovo argomento di discussione.


Beh no....trovo che non far entrare una bussata  sia un comportamento alquanto maleducato....a me onestamente...seppur la mia esperienza sui ponti sia assai limitata, non è mai capitato ;-)

1871
discussione libera / Re:Come "NON" diventare radioamatori
« il: 08 Settembre 2016, 17:52:35 »
Confermo, anche un sacco di prepotenti !!!!!!!  ???

Beh, non credo sia il caso di generalizzare, ci sono tanti buoni operatori ed altrettanti pessimi, ma questo accade in tutti i momenti della vita....qualsiasi attività o questione che sia....

Io non frequento molto i ponti e neppure faccio dirette a livello locale,  tuttavia agli inizi....mi son subito "scontrato" con OM di vecchia data che non accettavano di buon grado la buona pratica di segnarsi i nominativi, di rispettare l'ordine della ruota e soprattutto di passare il mike tramite nominativo.....inutile dire che io fresco patentato.....mi son trovato un po' a disagio....... :-\ :-\ :-\

Però non li ho mai considerati persone cattive o presuntuose, ma giusto persone che hanno adottato una linea più "amichevole" invece di quella "stringata" e "asettica" in rispetto del regolamento...... :rool:

Che dire....pur non condividendo tal modo operativo, son dell'idea che se uno vuol stare "al gioco", è necessario adattarsi alle regole esistenti......se in un qso cui si vuol partecipare nessuno riporta i nominativi, se non magari a fine qso......giusto per fare qrt.......anche colui che ha buone intenzioni da vendere.....non può ogni volta ostinarsi ed imporre "le regole"......l'OM di turno verrebbe rapidamente messo da parte....... :-\ :-\

Non è giusto, lo so....ma l'altra soluzione percorribile è quella di abbandonare il qso e non affacciarsi più su quel ponte o quella frequenza :(

In molti qso o su molti ponti....i modi di fare son questi, non si fa del male a nessuno, anche se.....così facendo non si rispettano pienamente le regole, più che vero

Evito di commentare il mondo del dx, perchè anche qua ci sarebbe molto da dire, ma si sa.......specialmente in presenza di stazioni rare.....lo ZOO è sempre dietro l'angolo :rool: :rool:


1872
discussione libera / Re:PER AWARD QRZ
« il: 07 Settembre 2016, 11:55:12 »
Ciao, basta essere registrati (anche se non paganti)....è sufficiente totalizzare un certo numero di conferme fra i collegamenti effettuati...una volta ottenuto, se vuoi avere il "diplomino"...va pagato e te lo inviano a casa. Se non ti interessa avere il diplomino, una volta raggiunto il numero di collegamenti sufficienti,  basta validare il tutto  e nella tua pagina di qrz.com in alto apparirà il diploma conseguito

I primi 2 (in ordine di difficoltà) son facili da fare...già il Dx Word award....par facile arrivarci, ma non è... :P :P..considera che in molti operatori su qrz.com non confermano, oppure confermamno nel corsi degli anni 8O 8O

1873
Ciao...se è solo per ascoltare.....anche collegando un pezzo di filo elettrico o realizzando un dipolo filare "random" qualcosa sentirai.....certo che sentirai esclusivamente solo i segnali più forti presenti nella tua area..... non di più !

Non so quale ricevitore abbia (frequenze operative?)  comunque ti posso dire che per ascoltare le eventuali trasmissioni radioamatoriali effettuate in banda laterale (SSB), ci vuole un ricevitore che abba tale caratteristica.....altrimenti potrai ascoltare le trasmissioni in FM o AM  magari quelle via ponte quindi in VHF o UHF

Il cavo da 50 ohm (te citi l' RG 58...il peggio del peggio per le VHF / UHF) avrebbe un senso solo per trasmettere...per ascoltare fa bene anche il 75 ohm....magari attenua pure di meno ;-)

Le antenne logaritimiche TV sono fatte per ricevere appunto  i canali TV, quindi operano di qualche decina di Mhz al di fuori delle bande OM, ma ciò non significa che non riceverai nulla......

Presta attenzione al tipo di connettore che hai sul ricevitore e vedi se ne trovi uno compatibile con il cavo tv.......

Tieni presente che ti stai muovendo in direzione moooolto approssimativa....valuta meglio cosa vuoi fare....e se ti piace il radio ascolto...ti consiglierei vivamente di evitare strani "accrocchi" e prenderti una antenna multibanda ..le cosiddette antenne discone che costano sui 50-60 Euro.....con quelle ricevi un po' di tutto, seppur non siano "specializzate" in nessuna frequenza particolare  :-\ :-\ :-\

Ciaooo  ;-)







1874
DX su banda cittadina / Re:info per neofita
« il: 21 Agosto 2016, 17:54:54 »
Per curiosità oggi ho provato con mio figlio a casa e io in giro in macchina.
Beh io a 5 km con Alan42 e antennino originale, lo sentivo con Santiago 5 e radio 3/4, quindi mi ritengo soddisfatto.
Dovrò attrezzarmi un po' sulla parte mobile...
73+51 a tutti per i consigli


inviato iPhone using rogerKapp.

Beh, non male......più o meno siamo sulla distanza che ti avevo indicato...magari potresti arrivare anche a 10 km, ma con ogni probabilità avrai una ricezione molto più disturbata.

I valori indicati son con "antenne di fortuna", se avrai modo di montare sul balcone magari una boomerang o comunque qualcosa di più performante  come ti diceva BRIVIDO BIANCONERO.....ci sta che possa arrivare intorno ai 15-20 km....dal secondo piano...spero per te di più,  tuttavia molto dipende dall'orografia del territorio....se è tutta pianura...potresti farti anche qualcosa di più....se ci son colline intorno....la cosa è già più problematica

Comunque, prova a chiamare e scansiona i canali ...magari alla sera dopo le 21....ci sta che riesca ad intercettare qualcuno !

Facci sapere

1875
LPD - PMR - SRD / Re:RETE RADIO MONTANA
« il: 20 Agosto 2016, 15:54:45 »
Abbiamo aggiunto una nuova pagina nel sito ufficiale che mostra, anche ai non iscritti che quindi non hanno accesso a RERAMONET, tutte le zone in cui nella giornata odierna ci sarà un utente della RRM sintonizzato sul CANALE 8-16, sia se praticheranno attività outdoor, sia se praticheranno attività di monitoraggio radio da postazione fissa. E' quindi una pagina statistica per capire la situazione nell'intera giornata:


Bene, interessante.....purtroppo come pensavo...qua sui "miei monti" non c'è nessuno.....ma terrò d'occhio la pagina, giusto per curiosità per capire se ci sarà qualcuno di RRM e perchè no...scambiarci "due" parole in pmr446  ;-)

1876
DX su banda cittadina / Re:info per neofita
« il: 20 Agosto 2016, 14:52:12 »
Ok FoxG7
Grazie dei consigli ma purtroppo le mie possibilità son quelle
73+51

Ma va benissimo così, l'errore è acquistare materiale migliore senza saper poi neppure cosa si vorrà fare !  Le onde radio sono affascinanti ed imprevedibili, bisogna apprezzare quello che si può fare con i materiali che si hanno a disposizione, poi la passione prende....si investe in un momento successivo  ;-) :up:

1877
DX su banda cittadina / Re:info per neofita
« il: 20 Agosto 2016, 14:40:43 »
Certo ma il 48 e in barra fissa con antenna sul balcone, speravo di fare più di 5 km....[emoji33][emoji33][emoji33]


Se abitassi al 6°piano e magari con nessuna edificio davanti....potresti fare anche 10-15 km....andare oltre, con antenne "di fortuna"...la vedo difficile

SE poi riuscirai a fare di più, meglio.... :rool:

1878
DX su banda cittadina / Re:info per neofita
« il: 20 Agosto 2016, 14:17:49 »
73 foxG7
Ma l'utente precedente acuì ho risposto prima si trova a una 30 di km da me, magari qualcuno trovo...
Per quanto riguarda il tuo consiglio della montagna è valido ma l'antennino del 42 non può fare i miracoli.
Purtroppo prima d'investire altri € vorrei trovare corrispondenza.


inviato iPhone using rogerKapp.

Si, Ok, ma considera che anche soli 30 km non son pochi per un CB omologato con antenna veicolare o da portatile: per avere collegamenti quasi certi, dovresti trovare qualcuno che abita a 5 km da te ! 

Più alto vai, più si allarga la tua area operativa e....ti assicuro che anche con 5 W ed antennino portatile, si fanno tanti km se trasmetti da un 'altura bella aperta ! 

Provaci, vedrai !

Sto parlando di trasmissioni cercando di sfruttare l'onda di terra, in quando la propagazione ionosferica sugli 11 metri non è presente in modo costante


1879
DX su banda cittadina / Re:info per neofita
« il: 20 Agosto 2016, 14:06:08 »
Ci
Io posseggo un alan48 e un 42 portatile, ma non trovo corrispondenze...

Ciao, se posso permettermi di dare un consiglio.....pianifica qualche uscita in quota (possibilmente dai 1000 m slm in su) scegliendo zone il più aperte possibile.....chiama e richiama senza timore....in tal modo allargerai parecchio la tua area operativa. Una volta che sarai riuscito a contattare qualche appassionato, potrete trovarvi, organizzare insieme uscite,. etc etc etc

Non per essere pessimista, ma dubito riuscirai a trovare qualcuno sul forum...che abiti vicino a te.....sarebbe proprio un caso !  :-\ :P


1880
DX su banda cittadina / Re:info per neofita
« il: 20 Agosto 2016, 11:57:45 »
Ora mi chiedevo se vale la pena spendere qualche euro in più per questo apparecchio, che magari un domani si può espandere (dopo aver preso la licenza) per provare a fare DX, oppure no

Personalmente trovo estremamente errato il tuo pensiero di partenza......fra fare quattro chiacchere in locale (o mentre viaggi) con un CB e 5 W ed ambire a fare il DX (i veri DX...non quello con la Germania o la Grecia e comunque a livello europeo)....di "acqua ne deve passare tanta sotto i ponti" , ma tanta......e pure tanti soldi....da investire in antenne e ottime radio.

Un CB (qualsiasi possa essere) non è un ottima radio tanto per esser chiari fin da subito !  :-\ :P

Quindi, mi unisco a chi ti ha consigliato di prenderti un CB omologato, per iniziare ...spendendo il giusto, poi vedi se l'argomento ti da soddisfazione o meno.....da qua deciderai se prepararti per la patente o meno

Benvenuto in questo mondo ! ;-)









1881
discussione libera / Re:Ritorno nei 40 canali legali cb
« il: 19 Agosto 2016, 14:13:10 »
Bisogna però risalire alle origini della CB. Intanto è inutile dire: "Banda CB", perché CB contiene già il termine "band", che è in Inglese, ma significa sempre "banda". Poi non significa affatto "banda cittadina", come quasi tutti dicono, bensì "Banda del Cittadino", che significa che non è una radio-banda amatoriale, ma aperta a chiunque la voglia usare, con l'esclusivo obbligo della sola cittadinanza, intesa come residenza in USA, concessa anche a residenti esteri

Ma pensa te........non conoscevo questa cosa...grazie Carlo per aver riportato queste informazioni  :up:

1882
discussione libera / Re:Ritorno nei 40 canali legali cb
« il: 19 Agosto 2016, 11:11:09 »
Tornando a noi...........se un nuovo CB avesse soddisfazione credo si appassionerebbe di più e potrebbe iniziare più facilmente il percorso che porta ad essere radioamatori!

SODDISFAZIONE = più stazioni collegate = più potenza = LEGALITA'

Beh, un ritorno alla legalità  in radio sarebbe un bene per tutti....tuttavia....torno a ripetere, l'incremento di potenza fra 5 e 30 W in banda CB non stravolgererre il mondo, se non forse da un punto di vista psicologico........ :mrgreen:

Nelle bande alte (10 ed 11 metri) la fa da padrona la signora propagazione...l'incremento di potenza porterebbe qualche giovamento su cortissime distanze (tipo 50-100 km), ma per andare oltre......a poco servono quella manciata di W in più....

Per fare un esempio.....ieri mattina in 15 metri ho collegato una stazione algerina (quasi 2000 km) con soli 5W in SSB.....lui aveva una antenna veicolare installata alla  "peggio".....ma ci siam sentiti ugualmente seppur bassi come segnale.....54 /55

Avendo io giusto un dipolo rigido......non certo una mega direttiva.....non posso che ringraziare la discreta propagazione che c'era sui 15 metri.....per esser riuscito ad effettuare il collegamento......se non c'era quella.....avrei potuto metterci anche 500 W....non sarebbe bastato lo stesso ! :rool: :'(

Io credo che nel momento in cui ti prenderai  la patente, cambierai idea sulle potenzialità medie della banda CB...sicuramente ha rappresentato e rappresenterà una importane rampa di lancio per molti futuri OM, ma è troppo legata ai capricci propagativi (con 5 o 50 W poco cambia), se un Cb.ista volesse uscire dalla "cerchia locale" dei 50-100 km :rool: :rool:













1883
discussione libera / Re:Ritorno nei 40 canali legali cb
« il: 18 Agosto 2016, 15:45:54 »
Se il problema riguarda le potenze di emissione (5W sono pochini) perchè non farci sentire e chiedere tutti insieme con una petizione di aumentare la potenza legale della Banda Cittadina?! In questo modo ogni stazione avrebbe un raggio d'azione più ampio e si colmerebbe il vuoto lasciato da tanti che hanno abbandonato l'hobby. Tante stazioni = più interesse = hobby che torna a vivere = più soldi che girano

Beh, parere strettamente mio personale......sarà tutto tempo sprecato (spero di sbagliarmi.....): ormai la legge sul tema radiantistico è rimasta ferma e  "congelata" e non saranno certo "quattro gatti" passionisti della radio a  far modificare una legge.... :'( :'( :'(

Nonostante  i numerosi tentativi fatti nel corso degli anni a livello di mondo radiamatoriale anche da parte di associazioni a livello di ARI...... per esempio proposte atte a permettere l'aumento di potenza e adeguarsi così a molti altri paesi europei  oppure concedere nuove frequenze....sono state ad ora rifiutate e/o stanno andando nel dimenticatoio......quindi dubito fortemente che per la  banda CB che si chiama "banda cittadina" non a caso= collegamenti su corte distanze.......abbiano voglia di sbattersi...... 8O :rool:

Il problema della banda CB non è tanto legato al  limite sulla potenza usabile (anche se concedessero 20-30 W.....cambierebbe poco)  ma sta nella frequenza stessa....purtroppo fantastica in periodi di alta attività solare, morta o quasi nei restanti casi.....se non per collegamenti effettuati tramite onda di terra o  in occasione di brevissime e sporadiche aperture :-\ :-\ :-\

















1884
LPD - PMR - SRD / Re:RETE RADIO MONTANA
« il: 18 Agosto 2016, 11:48:29 »
[/quot
Fortunatamente anche se il segnale cellulare non prende il GPS dello smartphone prende. GPS+GLONASS per i telefoni moderni

Beh, mica sempre....se il malcapitato si dovesse trovare in zone con molta vegetazione....ho forti dubbi che il GPS funzioni.....

Sarà considerata roba "antiquata", ma a tutt'oggi reputo a prova di tutto o quasi a fini di sapere dove ci troviamo....i seguenti mezzi da far lavorare insieme:

1)Mappe cartografiche tipo IGM
2)Bussola e righello
3)Altimetro da usarsi come si deve e da ricalibrare prima di ogni uscita

Purtroppo, la gente "comune"....non è in grado di fare queste cose, escludendo penso pochi casi isolati.... :rool:


1885
LPD - PMR - SRD / Re:RETE RADIO MONTANA
« il: 18 Agosto 2016, 11:40:10 »
Per quanto riguarda la Toscana, le zone più attive sono le Alpi Apuane e parte dell'Appennino tra Emilia Romagna e Toscana.

Possibile........in effetti qua dalle mie parti...quindi prendendo come riferimento la catena montuosa dell'appenino centro Toscana....non si sente mai nessuno di affiliati a RRM....a meno che tutti stiano sul ch 8/16 in totale silenzio.....

Così per prova, pur non facendo parte di RRM, sto tenendo acceso in questi giorni il mio pmr446 sulla frequenza di riferimento....ogni tanto si sente parlare qualcuno (a tratti), ma non credo siano escursionisti :-\ :rool:

1886
...io la vedo cosi sono giochini che possono essere visti come cose utili anche se non con le dovute autorizzazioni ma con questo giochino si spera di far venire voglia a chi non conosce l'ambito OM e dare la patente

Mah, tutto può essere....  :rool:....comunque......riguardo al progettare e richiedere l'autorizzazione per un ponte in UHF una volta che avrai la patente......io ti dico la verità...eviterei di spenderci tempo e soldi, a meno che sia un ponte veramente particolare, posto a quota molto elevata e che permetta veramente collegamenti su lunga lunghissima distanza come appunto es. l' IR1DD posto in provincia di Imperia (però in VHF)

Di ponti che permettano qso "locali" ce ne sono fin troppi, la maggior parte dei quali deserti !   :-\ :-\ :-\

Riguardo al tuo parrot.....ben fatto.....ma un po' troppo in vista....forse :P :P :P

1887
sezione Dx'ing - Contesting / Re:CY9C---> ST.Paul DXpedition
« il: 17 Agosto 2016, 09:58:47 »
Grazie per l'avviso.....proverò quanto meno a collegarla  ;-)

1888
discussione libera / Re:L'amplificatore serve davvero?
« il: 15 Agosto 2016, 18:56:27 »
Non sono d'accordo, io ho fatto ottimi Dx "Outside Europe" in 40 metri che non è la banda più facile con meno di 100 watt e con corrispondenti spesso dotati di vecchi apparati, dipoli e niente amplificatori. Torna il discorso di sopra, l'ampli ti aiuta laddove serve, in altre situazioni i watt della radio e la propagazione bastano e avanzano

Non metto in dubbio che sia possibile effettuare ottimi dx su lunga distanza anche con antenne giusto"decenti", la sola potenza della radio ed una spintina della propagazione:  ho collegato pur io tanti paesi lontani, ma altrettanti paesi non son riuscito a collegarli e spesso neppure ad ascoltarli......quindi diciamo che una certa esperienza in materia me la son fatta e me la sto facendo tuttora ;-)   :mrgreen:

Se sei fermamente convinto che fra 350 e 500 W la differenza in termini pratici sia poca / nulla.....perchè non ti prendi l' ampli RM 350?  Lo provi per un po' di tempo, ci provi a fare qualche dx e poi ci sai dire le tue impressioni ?   ;-)

Io ad ora rimango abbastanza scettico su questi apparecchi, ma non è detto che in futuro possa cambiare idea....in quanto non li ho mai provati e neppur visti dal vivo :-\ :-\

a parte questo....per passare velocemente nei pile up "feroci",  la potenza non basta (fossero anche 2 kW), ci vuole anche e soprattutto una antenna molto efficiente......è "colei" fa il 90% del lavoro a mio vedere.....per non parlare dei grossi vantaggi che porta in ricezione !   :up:

1889
discussione libera / Re:L'amplificatore serve davvero?
« il: 15 Agosto 2016, 10:15:14 »
...se devo spendere in lineare, accordatore, cavi, antenne...spuriare per uscire con 800W (esempio) per avere una "tacchetta" in più no..non ne vale la pena. Mi gratificherebbe di più essere ascoltato con un centinaio di Watt anche se in mezzo al qrm che aumentare di 1 tacca usando 500W

Un saluto a tutti e Buon Ferragosto !  Parer mio....qua è necessario fare una distinzione fra cosa un operatore vuole o vorrebbe fare come attività radio.....

1)Se un operatore "X" è interessato principalmente all'attività sui ponti (per tutti i possibili motivi, non è questo adesso il punto) ed in HF soltanto a qso europei e/o comunque entro distanze limitate (parlo di lavorare nelle  attuali...scarse....condizioni propagative), ipotizzando che si posseggano non dico antenne buone (e ben posizionate)...ma giusto "decenti".......il nostro segnale arriverà al corrispondente..... poco cambia se sarà un S5 o un S7.....ti tirerà fuori ugualmente, se vuole......e vale anche il caso opposto, ciò il segnale del corrispondente verso l' operatore "X".  Se prova qualche volta ad andare oltre tentando un collegamento più distante......a volte ci riuscirà, a volte no...ma poco gli importa a livello di concetto ;-)

2)Se l'operatore in questione "X" si dedica invece prevalentememte ai collegamenti su lunga distanza (parlo dai 6000-8000 km in su), sempre con antenne non particolarmente efficienti .....sicuramente le difficoltà nell'effettuare qualche qso aumentano in modo esponenziale (non parlo dei qso ove i corrispondenti hanno mega direttive e 2 kw di potenza :mrgreen: :mrgreen:)

L'operatore medio dx che usa solo i 100 W della radio non arriverà (se ci arriva !) a noi con segnaloni in stile S5-S6, ma più probabilmente con un S2-3 in mezzo al qrm...tanto da risultare spesso non decifrabile con continuità a causa del qsb.....

L'esperienza  (anche se poca, nel mio caso  ) insegna ...basta anche un leggero cambio sulla propagazione (in direzione favorevole) giusto quel 1/2 punto...1 punto di S meter ed il collegamento diventa teoricamente fattibile......a meno che uno chiami a casaccio senza sentire realmente (almeno al 50% del tempo) chi sta tentando di chiamare :-\ :P

Questa situazione  a me capita spessissimo  :-\ :-\ :-\ su stazioni particolarmente lontane: a causa del qrm (e ricevitore non eccelso) non riesco a sentire bene la stazione dx (io haimè ho un dipolo, non una mega direttiva :rool:) ed a volte anche un "alito di propagazione" in più ti permette quantomeno di ascoltare....poi il riuscire a collegarla in mezzo al pile up....è un altro discorso  :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

In molti casi 1/2 punto o 1 punto di S meter non fa differenza, ma in situazioni limite.....tutto fa brodo !!! :-\ :-\ :-\ :candela:

1890
Radio Ascolto / Re:qualche domanda sull'ascolto
« il: 14 Agosto 2016, 21:46:03 »
....ultima domanda e prometto di non disturbarvi più (... non è vero), io vivo in un appartamento, se in futuro dopo aver acquisito i permessi per trasmettere volessi mettere un'antenna sul tetto avrò da picchiarmi con i proprietari degli altri 43 appartamenti o è una cosa che di norma si può fare senza troppi problemi?

A livello teorico, se consegui regolare "autorizzazione"..dsiciamo così....metter su un antenna è tuo diritto, ma il tutto deve tener conto delle normative di sicurezza relative all'installazione, non arrecare disturbo agli altri e comunque non entrare in contrasto in modo "pesante"con gli strumenti urbanistici vigenti nella tuia area

Normalmente, se uno si accontenta di metter su una antenna verticale multibanda...i problemi son modesti....se invece si vuol metter su  una grossa antenna direttiva, magari senza trappole..per i 40 metri.....beh...li.....ci vogliono i "santi in paradiso" :grin: :grin: :grin: oltre che sostenere un costo non indifferente :rool: :rool: :rool:


1891
Radio Ascolto / Re:qualche domanda sull'ascolto
« il: 14 Agosto 2016, 21:39:36 »
.....altra domanda, quando ascolto trasmissioni SSB (quindi tutti i radioamatori che posso captare con la mia radiolina, credo) come faccio a capire a colpo secco se quello che sto ascoltando è in USB o LSB? giro la rotellina sul mio de1103 sperando che la voce smetta di gracchiare o c'è qualche convenzione?  :mrgreen:


Ciao e benvenuto...non esistono regole fisse, ma giusto convenzioni....dai 40 metri in giù (quindi 80 e 160 m) si usa normalmente  l' LSB, dai 20 metri in su....l ' USB, ma ripeto sono convenzioni... ;-)


1892
discussione libera / Re:L'amplificatore serve davvero?
« il: 14 Agosto 2016, 15:13:51 »
Gli Ameritron sono buoni amplificatori e le valvole abbastanza economiche ma scaldano come delle stufe e fanno parecchio rumore (almeno l'Al-811 che ho usato io sembrava avere accanto una lavatrice!)

Boh, non so....io credo che tutti gli ampli valvolari scaldino parecchio......in quanto al rumore, non credo che l'AL 811 sia così fuori dalla norma da definirlo una "Lavatrice" :grin: :grin:

1893
discussione libera / Re:L'amplificatore serve davvero?
« il: 13 Agosto 2016, 19:03:04 »
Ascoltando sui vari ch,test da parte di colleghi,non danno un sostanziale incremento neanche 200watt in più(da400 a 600w) un mezzo punto"S" più meno,poi non so non ho mai avuto tutti questi watt

Le cose per sentito dire....si valutan male....a volte anche 200 W in più fanno la differenza fra esser messi a log da una stazione dx oppure sentirsi dire.."No copy your callsign, I'm sorry....QRZ QRZ....." beninteso, si parla di casi estremi (magari nel 5-10% dei casi) e chiaramente a parità di antenna, di banda e condizioni propagative......

Nei restanti casi e se l'operatore vuol collegarci.....ci farà ripetere il callsign anche 5 volte........quindi no problem !  :up:



1894
discussione libera / Re:L'amplificatore serve davvero?
« il: 13 Agosto 2016, 18:54:26 »
Quindi in termini di dB e quindi di segnale passando da 320/340 watt a 500 watt la differenza è esigua 

Non so che dirti Michele.....io se dovessi acquistare adesso un amplificatore, starei più su come potenza max disponibile.....se ti prendi un ampli che ti tira fuori 1 / 1.2 kW.....puoi pilotarlo con 15 W ed ottenere 300-350 W pep tranquilli tranquilli .....potresti fare magari anche chiamate a ripetizione per 1 ora di seguito senza rischiare di riscaldarlo troppo...dubito che con il Bla-350 si possa fare lo stesso..... :-\ :mrgreen:

1895
Forse un controllo estemporaneo o forse le radio sono tornate sotto la lente d'ingrandimento visto il periodo non felice.

Penso che siano i tempi a rendere più sospettosi le forse dell'ordine, che si adeguano ovviamente ai livelli  di sicurezza impostati dalle varie Prefetture.

Dubito fortemente che gli eventuali malintensionati usino la radio per pianificare i loro propositi, ma se qualche controllo in più vien fatto anche qua...meglio...siam  tutti puiù tranquilli !

1896
discussione libera / Re:L'amplificatore serve davvero?
« il: 13 Agosto 2016, 18:19:06 »
Ma io non discuto sull'uso e l'utilità dell'amplificatore, discuto solo del beneficio reale passando da 300 al massimo concesso come potenza legale. Sto dicendo che entro certi limiti le differenze apprezzabili sono poche e che per notare differenze rilevanti occorre andare ben oltre le potenze legali altrimenti non si venderebbero certi bestioni da 2 Kw e oltre

Parer mio.......le differenze fra 300 e 500 W, a parità di antenna, ci sono....non esaltanti, ma ci sono !  Se in un pile up furioso non passi con 300 W, non saranno certo i 500 W a far la differenza sostanziale...però una volta passato....magari se con 300 W il tuo operatore fatica a capire il tuo callsign e dovrai ripeterglielo magari 2-3 volte....con 500 W lo capirà in modo pressochè perfetto fin da subito


1897
discussione libera / Re:L'amplificatore serve davvero?
« il: 13 Agosto 2016, 16:36:38 »
.....fra 300 e 600 watt la differenza in termini di segnale è poca, se poi chi usa 600 watt ha un'antenna scadente in prestazioni e chi usa 300 watt ha un'antenna ottima la differenza può anche essere inesistente.

Ma allargati pure oltre.......come divevo sopra....con 100 W ed una antenna molto efficiente (non necessariamente una direttiva) si fanno grandi cose....con una antenna poco efficiente ed anche  1 kW...non è detto che neppure si arrivi al "pareggio" !  8O

1898
discussione libera / Re:L'amplificatore serve davvero?
« il: 13 Agosto 2016, 16:31:48 »
Per conto mio, l'amplificatore può si aiutare, soprattutto per rendere un po' più stabile il nostro segnale, ma è l'antenna efficiente e ben posizionata  (unita chiaramente ad un ottimo ricevitore) a fare veramente la differenza sulla possibilità di effettuare collegamenti a lunga - lunghissima distanza. ;-)

Se uno ha l'antenna poco efficiente e mal posizionata, potrà metterci anche 2-3 kW....ma arriverà lo stesso poco lontano  :rool: :mrgreen:

Viceversa...una antenna che rende bene....permette anche con soli 100 W della radio  di "bucare" anche dei discreti pile up, magari non subito, ma dopo un po'.....si...quindi oltre che attrezzatura, ci vuole anche tanta pazienza e costanza  ;-)

Io se ne avessi la possibilità (logistiche ed economiche)  mi giocherei tutto o quasi sulle antenne.......lasciando eventualmente  l'ampli per situazioni più difficili o per i pile up più feroci :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:...sapendo comunque che esiste sempre il rischio di non riuscire ad effettuare un determinato collegamento :rool: :rool: :rool:

Molti di noi hanno la tendenza a metter su antenne poco efficienti (magari siamo un po' tutti timorosi verso il vicinato....o con l'amministrazione comunale)  pensando che l'ampli sia la soluzione a tutti i mali.....non è così purtroppo !  :rool: :rool: :rool: :P

1899
LPD - PMR - SRD / Re:RETE RADIO MONTANA
« il: 11 Agosto 2016, 18:34:48 »

Esatto FoxG7!

Ricordo che lo scopo principale, e già ampiamente in uso, è quello di potersi interscambiare informazioni utili atte alla sicurezza. Interscambio di informazioni di sicurezza = Prevenire situazioni di emergenza in montagna. esempi pratici (leggere bene la didascalia della foto)

Le comunicazioni di emergenza, ovvero l'uso del CANALE 8-16 per allertare i soccorsi, è una cosa in più. Essa è attuabile solamente se il telefono non ha campo e se si hanno altre persone in portata radio (si legga l'articolo di cui sopra). Oppure, ad attivazione dei soccorsi già avvenuta, i soccorsi potranno mettersi in contatto con il disperso per velocizzare le operazioni di ricerca e/o soccorso. Il tutto è ampiamente spiegato QUI.

Per quanto riguarda il monitoraggio per chi non va in montagna, come già indicato sopra, si è liberissimi di farlo! La banda PMR-446 è di libero uso (previo pagamento dei 12 Euro e invio della DIA). Come ID però vogliamo rimanere puliti. E' già complesso "sorvegliare" tutto così, se "apriamo" ad una gran mole di persone, diventa critico. Si aggiunge a ciò anche il discorso "radio legali"... E' vero che il Team non deve vigilare sull'adempimento delle norme previste per i PMR-446, ma per i radioamatori diventa quasi scontato che utilizzeranno radio non omologate con relativi sistemi d'antenna sul tetto.

Noi abbiamo già moltissimi OM che monitorano, senza ID, il CANALE 8-16. E tra questi non mancano quelli da "QSO di qualche minuto", che si mettono a conversare in stile ponte locale, e che nonostante stanno li per RRM non capiscono che agli escursionisti non interessa sapere "ti ricevo RADIO x, SANTIAGO y, QTH z, faccio QRT" etc. etc..... Ovvio, non faccio di tutta l'erba un fascio, sia chiaro!!!

E' una serie di cose quindi... Che negli anni ci hanno portato a questa decisione.


Ok,  ti ringrazio per aver discosso con me/ noi le vostre motivazioni, principalmente mi riferisco al discorso di allagare ai non frequentatori della montagna l' ID RRM

Benchè esistano molti (mi fido) OM senza call della ID RRM a monitorare il canale 8-tono 16 pmr446, ritengo (mia idea assolutamente personale) che se ci fosse modo di interagire di più, quindi partecipare al portale di RRM ove annotare la propria attività, il numero sarebbe senza ombra di dubbio aumentabile e soprattutto, credo sarebbe possibile eliminare i "QSO di qualche minuto" svolti esclusivamente fra OM di cui parli e che non fanno altro che occupare il canale......con argomentazioni oltretutto poco attinenti al progetto RRM :rool:

Io personalmente, se decidessi di monitorare il canale 8, tono 16 con il mio Pmr446 omologato, mi farebbe piacere parlare esclusivamente con escursionisti / gitaioli.......magari del tempo, magari di viabilità, magari di qualche allerta diramata improvvisamente, etc....non certo con altri OM  per fare discorsi "tecnici" che uno potrebbe fare tranquillamente in diretta o tramite ponti.....cosa oltretutto che non faccio quasi mai.....essendo io un "patito" (per quanto nelle mie modeste possibilità :rool: :-\) del dx estremo..... ;-) :up:

Sono giusto delle osservazioni, nessuna critica, alla fine i responsabili e gestori del progetto RRM siete Voi :up: ;-)




1900
discussione libera / Re:Radioamatore
« il: 10 Agosto 2016, 14:24:39 »
A livello di siti non saprei dirti. Ma io mi ricordo che negli anni 80 col nominativo di iscrizione ai gruppi CB facevo DX ed ho inviato e spedito più di 40 QSL cartacee col nome 1ON.... o 1PA.... voglio dire secondo me anche l'iscrizione ad un gruppo di CB non dovrebbe precludere nulla. Anche perche' (scusa ma non ho mai fatto l'SWL) sei tu che fai un favore a chi hai sentito..quindi sei tu che mandi la QSL non lui ;-) Quindi a lui interessa sapere che l'hai ascoltato...se e' educato ti risponde con "grazie" ma a quel punto se lo scrive a Fabio Rossi o a 1SWLXXX non penso cambi nulla per lui e per te. Ovviamente sono punti di vista.

73,
Pietro.

Eh, beh....ma infatti te parli di qsl cartacee.....li  l' SWL "Pinco Pallino" ci può anche scrivere che ha ascoltato il qso intercorso fra l' OM "X" ed "Y" in tale banda e giorno /ora.....e magari se aggiunge una busta preaffrancata ci sta anche che l'OM cui è indirizzata la QSL.... contraccambi inviando la sua....

Purtroppo, leggo sempre di meno OM che "contaccambiano" gratuitamente a proprie spese (per ovvie ragioni) , per quello dicevo che se un SWL volesse iniziare ad inviare le proprie QSL senza nominativo ufficiale.......non utilizzando quindi i siti sopra detti.... credo che ne invierebbe poche e ne riceverebbe ancora meno.....a meno che se non inserisca la busta preaffrancata oppure....i classici 2-3 $ per le stazioni dx extra-europee

Questa è la realtà....che possa piacere o no... :-\ :-\ :-\






1901
discussione libera / Re:Radioamatore
« il: 10 Agosto 2016, 14:00:11 »
Senza offesa ma un nominativo di SWL vale quanto un 2 di picche :-)

Ok, son d'accordo che un nominativo per SWL non valga nulla dal punto di vista giuridico, ma.....qualcuno provi a iscriversi ad e-qsl  o qrz  come  "Fabio Rossi" e poi vediam cosa dicon........  :grin: :grin: :grin:

Non  conosco altri siti che permettano l'iscrizione come SWL (poi può anche darsi che esistano ;-))  quindi se togliam questi due  (i principali e più frequentati, tramite il quale molti SWL a livello mondiale inviano e ricevono conferme).......vorrei proprio vedere quante qsl cartacee l'amico SWL invierebbe (e riceverebbe indietro) scrivendoci sopra "QSL di Fabio Rossi" :grin:

Il nominativo da SWL servirà a poco, ma non proprio a niente, chiaramente....parere sempre personale  ;-) :up:

1902
discussione libera / Re:Radioamatore
« il: 10 Agosto 2016, 10:55:48 »


Beh, si....è cosa nota.....tuttavia almeno fino a quando rilasceranno l'autorizzazione SWL, io la richiederei ugualmente....non fosse altro per ufficializzare la cosa (di fronte ad un controllo, meglio avere una prova di regolarità in più che meno) e magari poter entrare (a chi interessa) nel circuito delle QSL cartacee e non....

1903
discussione libera / Re:Radioamatore
« il: 07 Agosto 2016, 16:18:57 »
Ma le frequenze che si vuole ascoltare con quale criterio le si sceglie? è solo per sperimentare che un radioamatore si alza la mattina e dice "Bhè oggi voglio ricevere i 40! "

Beh.......te devi sapere che il comportamento di propagazione delle onde radio è governato dal nostro Sole e dalla sua incostante attività solare......tutto ciò influisce in modo più o meno pronunciato sui vari strarti che compongono la nostra ionosfera, provocando dei "rimbalzi" verso terra delle onde radio emesse da una stazione.....rimbalzo che a dire il vero spesso non avviene e la nostra energia inviata sotto forma di onda radio....si va a perdere nello spazio

In seguito ai numerosissimi studi effettuati sull'agomento, oggi conosciamo abbastanza bene i comportamenti "base" del meccanismo, ma dal momento che l'attività solare è imprevedibile con precisione, rimangono sempre delle incognite  che possono determinare la riuscita di un collegamento radio o meno.......parlo principalmente quelli tipo dx....a salto anche multiplo, per distanze complessive di anche e oltre  15.000 km, per non parlare di quelli definiti "long path" che si effettuano puntandole direttive verso l' America...cercando di arrivare magari fino al Giappone...quindi per via lunga

Quello che ti posso dire, è che la banda dei 40metri, è la più usata in banda OM per i collegamenti su corta distanza durante il giorno, di notte normalmente  (ma bastano anche solo le 17 in inverno)...lo skip si allunga e riusciamo magari a comunicare  con un collega inglese, piuttosto che un OM sito a 200 km da noi.... :rool:

Se ti interessa iniziare ad ascoltare in HF , comincia da qua..... giri il VFO del tuo ricevitore (dotato di SSB-LSB)e troverai senza fatica qualche operatore radio che sta parlando

Le antenne filari, sono di facile realizzazione....un dipolo per i 40 metri te lo fai con 2-3 euro, il problema principale......è avere i posti dove piazzarlo..... :-\











1904
discussione libera / Re:Radioamatore
« il: 07 Agosto 2016, 07:14:26 »
Ciao...cerco di rispondere sinteticamente.....dunque...l'autorizzazione SWL è una cosa....la patente+nominativo+AG radioamatoriale...un 'altra....

A livello di legge, con uno scanner potresti ascoltare tutto ciò che non sia un "servizio", quindi escludi comunicazioni trasmissioni in banda aeronautica, capitanerie di porto, trasmissioni del 118, forse dell'ordine, etc etc etc

Il discorso è stato affrontato più volte....la legge dice qualcosa tipo....."non puoi ascoltare, ma se per caso ti dovesse capitare, gira il VFO e non divulgare quanto hai accidentalmente ascoltato".....questo significa ovviamente  evitare anche pubblicazioni sul "tubo", effettuare registrazioni, etc etc etc

Con la patente OM, almeno a livello teorico dovresti stare esclusivamente all'interno delle bande radioamatatoriali, neppure andare in CB o pmr446 per ascoltare.....assolutamente vietato trasmetterci ! :rool:

Per trasmettere lì'...ci vuole l' autorizzazione per CB / Pmr446.... ;-)

Se ti accontenti di ascoltare qso a livello italiano....ti basta poco, certo devi avere sempre un apparato che  vada in SSB e una antenna della misura appropriata per la frequenza che vuoi ascoltare...per dire....se vuoi ascoltare durante il giorno i 40 metri  in fonia, dovrai avere una antenna (parlando di  un semplice dipolo) che abbia lunghezza complessiva di circa 1/2 onda....quindi 20 metri circa......posizionata il più alto possibile 

Più scendi di frequenza (es. 80-160 m)  più le antenne diventano lunghe.....

Ti sto parlando di soluzioni che offrono dei risultati discreti  (poi dipende sempre dagli orari, dalle stagioni  e propagazione), ma ciò non toglie che uno possa semplicemente attaccare un pezzo di filo elettrico di lunghezza random al ricevitore.....e calarlo da un terrazzo....qualcosa dovresti ascoltare lo stesso

Apparati per fare quel che chiedi ( HF, V, U, + 6 metri)....uno Yeasu 857 / 897 potrebbe fare al caso tuo ...ormai li trovi usati sui 400-450 euro

L'argomento è comunque vasto, se hai domande specifiche, chiedi pure  ;-)






1905
discussione libera / Re:Radioamagore
« il: 06 Agosto 2016, 19:21:15 »

Altra possibilità.......

A dire ilvero..le possibilità di ascolto sarebbero tante altre...basta affacciarsi ai circuiti tipo il Cisar (circuito di ripetitori interconnessi che coprono praticamente tutta Italia), senza tralasciare le trasmissioni in digitale, vedi DMR, D.Star., etc etc etc  per le quali sono tuttavia necessarie apparecchiature specifiche  ;-)


1906
discussione libera / Re:Radioamagore
« il: 06 Agosto 2016, 18:51:30 »
Da un po’ di tempo mi sta incuriosendo il mondo dei radioamatori ma sembra tutto molto complesso e difficile da capire (a me da questa impressione) partendo dalle autorizzazioni/apparecchiature/frequenze e soprattutto termini.
Vorrei fare una serie di domande sperando che ci sia qualche volenteroso che mi voglia dedicare 5 minuti così da avere un po’ di delucidazioni e poter, perché no, stendere una piccola guida per chi è nella mia condizione:
1)   La licenza è obbligatoria solo per trasmettere?
2)   Per ottenere la licenza si spende
3)   Una volta ottenuta la licenza leggo che si deve versare una quota annuale di 5€, eventualmente si voglia sospendere la licenza (se si decide di non utilizzarla nel breve termine) lo posso fare? o mi tocca versare comunque annualmente questa quota?
4)    Se la licenza non la si può sospendere e non verso la quota di cui sopra per ad esempio 10 anni mi toccherà poi versare tutti gli arretrati con relativi interessi per rimettermi in riga?
5)   Bisogna necessariamente ricordarsi di versare la famosa 5€ giusto, non c’è qualcuno che annualmente manda qualche lettera?
6)   Per ogni comunicazione (rx-tx) avvenuta si deve obbligatoriamente redigere un log da tenere agli atti?
7)     Ad uno nella mia condizione consigliereste di prendersi uno scanner e ascoltare soltanto per qualche anno prima di procedere con l'apertura della licenza?

Per adesso questo.
Grazie


Ciao, te parli di procedere con "apertura della licenza", quindi presumo che abbia la possibilità di richiedere l'esonero esami in quanto hai fatto studi attinenti alla materia...altrimenti il primo passo è iscriversi alla prova d'esame che normalmente viene fatta un paio di volte l'anno, ma la cosa può cambiare da regione a regione

Tutta la "trafila" (poi ci arrivo...) è obbligatoria per detenere ed usare un apparato Trasmettitore, per prendertene uno solo Ricevitore (es. scanner) non hai bisogno di nulla, seppur sia consigliabile far richiesta del nominativo per SWL nel cavo volessi portarti lo scanner fuori dalle miua di casa....ricorda...con lo scanner per legge è consentito ascoltare soltanto trasmissioni OM / CB / PMR446........quindi se avessi intenzione di prendertelo per altro.....avvertito !

L'iter normale è : superamento esame, arrivo della patente, richiesta nominativo di stazione, richiesta di AG per poter installare una stazione in un luogo definito o comunque usarla in portatile

Per completare il tutto, non so dirti esattamente.....ma credo che fra bollettini e burocrazia varia.....andrai vicino ai 100 Euro

L'AG (associata al nominativo) dura 10 anni e per mantenerla attiva, è necessario pagare i 5 euro annui, per poi richiederne comunque il rinnovo alla scadenza

Se uno non paga per un anno, non puoi / potresti più trasmettere....ma se  riprende l'idea dopo 2-3 anni di rifare attività, credo sia sufficiente saldare le annualità non pagate, magari con relativa mora

Credo, e sottolineo credo, che se non paghi per diversi anni e nel frattempo ti scade l' AG.....mi sa che l'iter per poter riprendere è un po' più complesso.....ma non ti saprei dare indicazioni precise al riguardo....probabilmente ti annulleranno il nominativo e  resterà valida solo da patente....quindi tutto l'iter da rifare...credo... :-\ :-\ :rool:

Il log di stazione ad ora è sempre  obbligatorio, molti non lo tengono, ma la legge dice il contrario

Ultima risposta......se ti merita meno prenderti uno scanner: se intendi uno scanner da 100 Euro, magari solo AM/FM  da usarsi con il gommino...ti dico...lascia perdere.....sentiresti giusto i ponti ripetitori si zona o le dirette in FM.....non riusciresti a decifrare i qso radiamatoriali effettuati in SSB, praticamente quasi tutti....specialmente parlandi di HF (onde corte)

Se invece intendi prenderti un apparato più serio (e più costoso) che faccia anche le SSB e magari disponendo una bella antenna multibanda sul tetto......perchè no.....potresti iniziare ad entrare nel mondo radiamatoriale ascoltanto diversi QSO magari giusto a livello europeo (ed occasionalmente anche extra europa se la propagazione aiuta)

Altra possibilità...se vuoi farti un'idea di quanto è possibile ascoltare prima di prenderti qualsiasi cosa, potresti collegarti ad uno dei tanti apparati sdr che trovi in rete, cerca "websdr"......li potrai ascoltare ovviamente qso in banda radiamatoriale

Per altri dettagli, consulta la sezione amministrativa del forum

 http://www.rogerk.net/forum/index.php?board=6.0

troverai tante altre utili informazioni

 :up:


 












1907
Collegato moose oggi pomeriggio in vhf su rpt Monte Amiata ottimo!!!

Si, si....l' Amiata lo agganci benissimo da lì.......come pure da gran parte della Toscana !  Io penso che dovresti agganciare anche  IR1DD lì sulle alture liguri. Buoni collegamenti !  ;-)

1908
discussione libera / Re:ANTENNE MOSTRUOSE!!!
« il: 06 Agosto 2016, 12:25:31 »
.....io ho collegato i 4 angoli della terra con le mie antenne autocostruite e 100 w e sono più che sodfisfatto 73

Beh, obiettivamente mi vien da dire.....ok....uno con antenne autocostruite, magari di piccole dimensioni e 100 W della radio...può riuscire a collegare i 4 angoli della terra, ma sicuramente soltanto i country più facili e dotati di stazioni ben attreezzate

A mio vedere, per chi vuol fare DX in modo "serio" non  deve bastare far ciò, ma deve cercare di collegare il maggior numero di paesi (anche quelli con presenza assai sporadica) e non dotati di grandi stazioni trasmittenti / riceventi........sta lì il bello !! ;-)

Io lo ammetto pubblicamente, il mio ideale sarebbe metter su una direttiva almeno per i 10-15-20 metri.....il dipolo rigido che ho adesso.......già mi sta "stretto"....... :-\ :-\ :-\  E se potessi, farei anche mooolto di più.... :up:

Oh, chiaramente senza polemica, ognuno fa radio come megflio crede, ci mancherebbe !  ;-)

1909
LPD - PMR - SRD / Re:RETE RADIO MONTANA
« il: 04 Agosto 2016, 16:15:16 »
Vedrete che alla prima condanna che si prenderà un pmrista, da qualche denuncia di un familiare, assistito da qualche avvocato rampante, quanti ne rimarranno in ascolto... metto un assegno firmato da 5.000 euro in busta chiusa per scommessa, anche per mancanza di rapporti di inizio e fine e registrazioni facenti fede in giudizio, finche vi va bene va bene...

Mah, non so....per conto mio stai valutando tale iniziativa per quel che non è.......ossia un servizio di allerta H24.....da sempre è stato detto che si tratta più un servizio informativo che di soccorso vero e proprio e non potrebbe essere altrimenti, visto la tipologia di radio e banda utilizzata, nonchè la sporadicità degli operatori  realmente in ascolto specialmente in certe aree italiane.

Al riguardo, mi permetto di riprendere il discorso che faceva poco sopra Carlo....ossia quella di dar la possibilità anche ai non frequentatori della montagna di partecipare al progetto di monitoraggio....cosa che oltretutto all'inizio era stata concessa, poi in fase di riassegnazione dei nominativi, sospesa..... :rool: :rool:

Son scelte organizzative e per quanto mi riguarda va anche bene così, ma in effetti anche per me  il non concedere tale possibilità significa perdere una bella % di stazioni di monitoraggio......che ripeto, non devono servire necessariamente per gestire un soccorso (per quello, ci sono i servizi ufficiali..ci mancherebbe altro !), ma anche giusto per far vedere la presenza del progetto su un' area molto più vasta di quello che è adesso

Se il motivo di tale sospensione del monitoraggio è da imputare alla grande % di nominativi assegnati e poi...in soldoni...zero attività.....sarebbe sufficiente (parere mio, strettamente personale) effettuare una sorta di monitoraggio dell'attività di ogni singola stazione......chi non registra mai un collegamento....è chiaro che non fa attività....eccezione a parte per le aree ove l'uso del canale è molto sporadica....mica uno può parlare da solo !! :grin:

Se diversamente il motivo è da ricercare nella possibilità che una stazione di monitoraggio casalinga non usi il classico portatile pmr446 .....quello è un aspetto che secondo me esula dalle responsabilità di RRM.....non ci vedrei grosse problematiche al riguardo ;-)  Il problema....a parer mio è il medesimo di quando un utente "X" usa un apparato OM per andare in frequenza, oppure uno non omologato/ modificato

Ciaoooo  ;-)



 

1910
Ti ringrazio tantissimo, ho aperto il topic, ora aspetto che mi inviino una risposta, così appena sono nel database, vi avviso.


 :up: :up: :up:

1911
Ok lake, farò così.

Per quanto riguarda qrz.com, mi sono loggato ed entro normalmente, poi quando mi chiede se desidero aggiungere il nominativo nel database, mi dice che non ho i permessi... dove sbaglio?
Non capisco, forse ho sbagliato qualcosa o forse devo pagare qualcosa per essere inserito nel database?

Hmmm, qualcosa non va....non compari sul qrz. com facendo una ricerca.  Fino a qualche tempo indietro, era necessario essere "invitato" da un amministratore per poter accedere pienamente al sito...hai fatto tale procedura ?

Guarda qui....

http://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=36302.0

credo sia sempore valida come procedura

1912
ricetrasmettitori radioamatoriali / Re:Pareri su Ameritron AL 811
« il: 04 Agosto 2016, 14:11:30 »
Il discorso garanzia....su questi articoli usati.......c'è si....ma dipende su quali parti (?),  tieni presente inoltre che l' AL 811 trova nuovo a circa 900-950 euro SS comprese, valuta bene, quindi....

Precisazione.......sto parlando in modo assolutamente generale senza riferimenti a nessun negozio particolare, ma  la garanzia che i negozi specializzati danno normalmente su questi apparati (sulle radio è già un po' più globale) è diversa da quella "globale" che il produttore da sul nuovo........un po' come nelle auto usate....non compre frizione, cuscinetti, luci, etc....in genere imateriali "usurabili"

Per quello ti dicevo, se cerchi un usato, chiedi sempre cosa ti offrono, etc

Buona contrattazione !

1913
ricetrasmettitori radioamatoriali / Re:Pareri su Ameritron AL 811
« il: 04 Agosto 2016, 14:03:33 »
Grazie a entrambi per i pareri... davvero graditi.

A presto
Marc


Di niente, ti ho espresso semplicemente il mio parere, anzi, mi permetto di far di più.....chiedi info al venditore che ti ha passato Fabio sull'anno di produzione dell'apparato in questione, per quel prezzo a parer mio deve essere max del 2013 (non più vecchio) e sia perfettamente funzionante. 

Il discorso garanzia....su questi articoli usati.......c'è si....ma dipende su quali parti (?),  tieni presente inoltre che l' AL 811 trova nuovo a circa 900-950 euro SS comprese, valuta bene, quindi....

1914
ricetrasmettitori radioamatoriali / Re:Pareri su Ameritron AL 811
« il: 03 Agosto 2016, 22:50:33 »
73 a tutti ca ri amici...
Mi hanno offerto l'aquisto di un AMERITRON AL-811 (Versione con 3 valvole / 600w).
Il prezzo e' molto interessante (circa 500 euro meno del nuovo).
Le valvole sono in ottime condizioni e mi danno un set di ricambio

Ciao, come amplificatori in sè non son male...certo hanno bisogno di qualche cura ed attenzione in più rispetto ad un valvolare semi automatico oppure un transistorizzato.

Riguardo al modello, io eviterei di prendere il 3 valvole che eroga al max 600 W pep.....anche rimanendo nel legal power, saresti costretto a "tirargli il collo"spesso.......il che non fa troppo bene alle valvole (durerebbero poco)

Per operare in relativa tranquillità sui 500 W pep (legal power) .....potresti cercare il fratello maggiore (il 4 valvole), oppure anche il modello che ha Fabio che eroga di picco oltre 1 Kw...costano di più....ma poi te li ritrovi

Questo discorso ha un senso per antenne "normali", se te avessi la possibilità di metter su una bella direttiva ad elevato guadagno,  magari una dinamica......300 W pep il più delle volte bastano ed avanzano ;-)





1915
antenne radioamatoriali / Re:Windom non rettilinea
« il: 03 Agosto 2016, 10:37:41 »
Ciao a tutti

Ho trovato una Carolina beam di radioworks, che è una windom un po' particolare. Mi sto chiedendo se una windom può essere stesa non rettilinea ma a "L", intendendo questa configurazione sul piano orizzontale. In altri termini io potrei montarne un'estremita' a un palo, dopo circa cinque metri, presso un altro palo potrei "piegarne" la direzione di circa 90 gradi per fissarne l'altro capo a un traliccio. L'altezza da terra rimarrebbe costante, circa 8 metri.
Qualcuno ha esperienze dirette con una simile configurazione?

Grazie!

Ciao Moooose...io ho utilizzato per un anno abbondante una windom "tradizionale" seppur (penso) più corta della tua....ti posso dire che tale antenna ti permette a livello teorico di operare di quasi tutte le bande radioamatoriali (magari con l'aiuto di un piccolo accordatore), seppur la resa sia assai diversa fra banda e banda....

Il fatto di disporla in modo non rettilineo, introduce delle incognite difficilmente prevedibili.......di conseguenza, anche se riesci a trasmettere buttando giù il Ros con un buon accordatore, la resa finale non è detto che sia soddisfacente :-\ :rool:

Parli di disporla ad 8 metri costanti da terra.....ti posso dire che 8 metri non sono molti, potrebbero garantirti un discreto risultato fino ai 20metri, ma credo che per i 40 / 80 metri....avrà dei lobi di irradiazione abbastanza alti, quindi magari sarà più prestazionale a livello di medio/ corto raggio , ma scarsa sul dx...sempre se ti interessi farlo ;-)

Non ti resta che provare, io son convinto che una filare per render bene deve essere disposta mooollto alta......(tipo dai 20 metri dal suolo in su) se uno vuol dedicarsi a collegamenti su lunga distanza, poi...chiaro....radio la si fa comunque...basta non aver troppe pretese e pensare magari di passare alla seconda / terza chiamata su un mega pile up che si è venuto a creare  su una stazione dx, neppur troppo rara......haimè...purtroppo anch'io ne so qualcosa  :rool: :rool: :rool:


1916
Yaesu / Re:Differenza tra Yaesu FT 450D e FTDX 1200
« il: 03 Agosto 2016, 10:16:18 »
Ciao Fabio...io ti dico quello che farei io..da possessore di FT 450D....non spenderei soldi per l' FTDX 1200.....sicuramente estetica a parte, qualche miglioria anche a livello di ricevitore ci sarà, ma nel momento in cui uno cambia....è meglio fare un salto di qualità e passare a qualcosa di più sofisticato, a livello di selettività dei segnali  e di conseguienza avere un ricevitore "meno rumoroso"....

Molti stanno acquistando il nuovissimo Icom 7300....non è che poi la differenza di prezzo sia tanta.....ok..fa "meno stazione".....essendo di dimensioni assai contenure, ma le differenze in termini di resa rispetto al pur onesto Ft450D, penso siano evidenti.... ;-)




1917
discussione libera / Re:Delusione disturbatori
« il: 30 Luglio 2016, 16:59:25 »
Ciao men,
Chi di voi era in ascolto intorno le 14.10/30 sul link nazionale RU18 431.275?
Esco da lavoro e con l entusiasmo di un ragazzino accendo la mia cinesina portatile per fare la mia dose giornaliera di radioamatori diretto a casa per prendere mia figlia di 4 anni.
Un QSO cordiale e tranquillo mi tiene compagnia nel tragitto di rientro a casa.
Risalgo con mia figlia in auto e mi fa "papà, accendiamo la radiolina, voglio sentire insieme a te"
Accendo e cosa trovo? Il link nazionale monopolizzato da un disturbatore con tanto di voce registrata a loop che non vi sto a dire tra bestemmie e parole di poco gusto il contenuto.
Ora mi chiedo...possibile che nel 2016 con la tecnologia che si è sviluppata possano esistere in radio persone di questo genere? Possibile che tali individui possiedano un apparato magari anche migliaia di euro per poi comportarsi in questa maniera? Si può essere cosi ineducati? (Si ineducati, perché dire maleducati significherebbe dire che qualcuno almeno c ha provato ad educarli).
Ora mi interessa poco dell'accaduto. Non mi importa! Ho fatto richiesta per la patente per rientrare nel mondo della radio che sempre mi ha incuriosito ed appassionato e continua a farlo.
Ma a mia figlia come lo spiego? Cosa gli dico? E sta cosa mi ha alquanto turbato...
Scusate lo sfogo

Dille se non personaggi con grossi problemi e che non prenda esempio da loro se ungiorno volesse diventare radiamatore/trice !

A parte questo...non ti stupire più di tanto, i disturbatori...sia quelli che lo fanno in modo prettamente volontario e quelli che lo fanno magari anche senza volerlo più di tanto (es. coloro che chiamano sempre e comunque su una stazione dx anche questa è impegnata in altro qso) esistono e son sempre esistiti....ignorali / cambia frequenza o passa alle HF che non sian i 40 metri o gli 80 m a livello italiano...vedrai...ne sentirai mooltoi di meno !

1918
discussione libera / Re:Appuntamento sui 27 Mhz: facciamo QSO
« il: 24 Luglio 2016, 16:22:33 »
sì. .provato a chiamare...
mi sa che come anni fa,  mi occorre un rinforzino...
in settimana mi riorganizzo e poi sabato sera riprovo....

Beh io ti posso dire che son abbastanza contrario all' uso di "rinforzini"  e comunque uso di operazioni  illegali in banda CB, io vedo un po' la CB come la filosofia del QRP  in banda OM, ossia l'uso voluto di potenze basse (5 W normalmente) e cercare di sfruttare al massimo le condizioni propagative e orografiche per riuscire ad effettuare un collegamento, poi...chiaramente sei liberissimo di fare la CB come credi meglio...il tutto ovviamente gestito dal buon senso  ;-)

1919
discussione libera / Re:Appuntamento sui 27 Mhz: facciamo QSO
« il: 24 Luglio 2016, 10:21:07 »
riesco a sentire sul canale 16 Prato Arezzo Sesto fiorentino. ...
Ciao..penso sia la ruota toscana che ho sentito spesso anch'io......hai provato a chiamare ?

1920
discussione libera / Re:Questa mattina esame per la patente
« il: 23 Luglio 2016, 14:13:59 »
A meno di "problemi" nel frattempo non mi risulti nessuno che con patente e nominativo non riceva l'A.G.

Si...infatti i controlli "giudiziari" eventualmente dovrebbero venir eseguiti prima che il candidato partecipi alla prova d'esame......va beh....ci saranno dei buoni motivi che giustifichino tale procedura dei 30 giorni "di riserva" :rool: