Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - FoxG7

1801
discussione libera / Re:Mi presento
« il: 29 Marzo 2017, 21:01:27 »
Essendo un completo analfabeta in questo argomento, secondo voi da cosa dovrei cominciare? ci sono documenti da studiare per avere delle basi solide? i colleghi poi mi hanno consigliato una radio baofeng UV-5R Plus per cominciare a prendere con mano il mondo delle radio comunicazioni (praticamente hanno quasi tutti queste radio)

Ciao Pietro e benvenuto !

Penso ti riferisca alla specializzazione di TLC nel campo protezione civile di Croce Rossa....al riguardo....(a parte il fatto che ci sono qua sul forum proprio volontari CRI con tale qualifica) ti posso dire che mi è capitato di sfogliare il programma (mi era presa l'idea di farlo, poi...ho lasciato stare) per tale specializzazione  e son argomenti abbastanza distanti da quelli da studiare per l'esame da radiamatore :rool:

Per non essere proprio a zero, ti  basta farti  un 'infarinatina, ma proprio .ina di elettronica e di antenne, poi son tutte pratiche operative volte all'esercizio su radio civili e attività correlate...quindi gestione sale operative, comportamento in emergenza, etc rtc etc....poco di quanto ha a che fare con ilmondo radioamatoriale

Riguardo al discorso Baofeng, son tutte radio (come ti ha detto già Roberto) di uso non autorizzato in CRI.....quindi evita di acquistarle se vuoi star tranquillo ;-)


1802
Premesso che questo è un hobby nel quale se sei ben attrezzato hai delle chances in più però allo stesso tempo non è che con propagazione scarsa basti dotarsi di direttiva e amplificatore per avere successo altrimenti basterebbe essere ben attrezzati per non risentire delle variazioni del ciclo solare.

Certo che no.....ma le possibilità di successo in ambito Dx migliorerebbero di parecchio rispetto ad operare con "antenne di fortuna" come son quelle di molte di noi...... Te dici basterebbe attrezzarsi......ma non è mica da tutti dotarsi di un traliccio magari alto 20 metri sul quale mettere una direttiva 3-4 elementi che copra i 10-40 metri.... :grin: :rool:

La realtà media è molto molto diversa.... :-\ :-\ :-\

1803
Io non ho mai avuto antenne blasonate in Hf affidandomi solo ad antenne semplici autocostruite eppure ho fatto nella mia vita una miriade di collegamenti extraeuropei e spesso su bande difficili

Io posso giusto riportare la  riportare la mia modesta esperienze in ambito dx :  quando ho iniziato a fine 2013 , inizio 2014 con un filo arrangiato stile long wire e un un 9:1....ho fatto diversi collegamenti internazionali in 10-12-15 metri (peasi facili, tipo Brasile, Argentina, Cina, Indonesia..etc)  con i 100 w della radio che poi on air saranno stati forse 40 w pep nelle bande in cui funzionava meglio.....poi non soddisfatto e con la propagazione che inesorabilmente stava ancora calando..... ho provato diversi accrocchi......per poi trovare il migliore in una windom lunga 20 metri a V....situazione migliorata...soprattutto in 20metri...ove dimostrava di avere una discrteta efficienza e lobi abbastanza bassi per i dx...ma  sulle altre bande....no comment.....risultati solo quando c'era propagazione medio/buona ((ricordo che una sera in PSK 31...feci divesi collegamenti sulla Russia Asiatica in 40metri con 5 W (cinque !!) caso più unico che raro.... )):-\ :mrgreen: :P

Poi son passato ad un dipolo rigido a V  (mia attuale antenna messo a quasi 7 metri dalla copertura per poterlo sfruttare presumibilmente al 100%)....all'inizio... ho notato una differenza abissale rispetto alla Windom, ma poi....con la propagazione in ulteriore calo.....si è notevolmente ridimensionato ai miei occhi (ed alle mnie orecchie :grin: )...adesso la condidero si una buona antenna.....ma con i suoi bei limiti per l'attività DX "vera".... ;-)

Potessi cambiare adesso....soldi, vicinato e spazio permettendo.......sicuramente andrei direttamente su un traliccio con su una una direttiva che copra dai 10 ai 40 metri.....possibilmente non trappolata.....credo sarebbe l'unica antenna che in questa fase e per i prossimi 3-4 anni possa offrire buone possibilità di effettuare attività DX senza "dannarsi" ...in quanto credo che le aperture buone per i prossimi tempi saranno sempre di meno (soprattutto qurlle durevoli), in più difficilmente le avremo sui 10-15-20 metri  :-\ :-\ :-\ bande notoriamente ove molte verticali commerciali  danno il meglio

Beninteso, radio ed attività dx la potremo far comunque anche con antenne più modeste, ma a mio vedere sarà dura, molto dura.... :rool: :rool: :rool: :P


1804
Buon giorno.
Ero curioso di provare questa antenna chiamata come nel titolo. Qualcuno l' ha provata ed ha impressioni o altre considerazioni ?
Premetto che ora ho solo un dipolo windom a v invertita di fianco a casa ed una cp6 guasta che sarebbe eventualmente sostituita da quella in esame.
Grazie 73


Mah, personalmente lascerei perdere.....in periodi di magra come questi....ci voglion antenne con la A maiuscola....tutto il resto lascia molto a desiderare  :-\ :P

1805
Diverso e' premere il PTT e dir cio' che si vuole...per chi vuole la libertà penso valga molto più di 12 euro o della differenza di 7 euro ANNUI

A voler esser precisi....anche agli utilizzatori dei PMR446 (perlomeno a coloro che sono in regola) potrebbe esser richiesta collaborazione in caso di eventi calamitosi di notevole importanza....così almeno stava scritto nelle dichiarazioni di qualche anno fa..... 

1806
sezione Dx'ing - Contesting / Re:Primi contest
« il: 28 Marzo 2017, 14:56:40 »
.....e quindi ho provato a chiamare, scambiati i rapporti sulla trasmissione mi veniva richiesto "il numero"...

Diciamo che se te non hai fornito loro il numero.....credo che a log loro non ti abbian messo...quindi non credo che riceverai mai conferma del qso effettuato  :-\ :P

1807
sezione Dx'ing - Contesting / Re:Primi contest
« il: 28 Marzo 2017, 14:50:14 »
Salve a tutti, preso dalla foga della riuscita costruzione della mia delta loop per i 20 metri ho iniziato a testare sabato scorso l'antenna che con grande sorpresa mi ha fatto collegare gli USA senza fatica, però... nel week end sembravano esserci solo contest in giro e quindi ho provato a chiamare, scambiati i rapporti sulla trasmissione mi veniva richiesto "il numero", cosa che sentivo dare anche dagli altri corrispondenti. Ma che è sto numero? Da dove lo devo tirare fuori? Grazie a quanti avranno la pazienza di spiegarmi questa cosa.

inviato F3111 using rogerKapp mobile



Ciao Simone, il numero che ti richiedevano (magari anche con una certa insistenza...in quanto per le top station che puntano ai primi posti nella propria categoria.....ogni secondo è prezioso) non era altrpo che il numero progressivo con cui li stavi mettendo a log, per dire....se quello effettuato era il tuo primo collegamento  in costest, dovevi passar loro il n° 001, 002 per il tuo secondo, etc......

Il log va fatto tramite appositi programmi, tipo es. il Quartest che permette poi tutta una serie di funzioni utili, fra le quali la preparazione del file log in formato cabrillo che a fine contest (nei 3-4 gg successivi) va inviato all'organizzatore....ogni contest ha il proprio e proprie regole

Nell'occasione dei contest vengono messi in campo tutti i possibili mezzi che una ha in stazione (in relazione alla categoria cui si gareggia), per quel motivo è più facile collegare anche paesi lontani, che normalmente non saremmo in grado di collegare con antenne e potenze modeste

Io ascolto spesso molti OM che sfruttano tali occasioni per veder di collegare dei nuovi paesi, non essendo tuttavia partecoipanti attivi e NON inviando il proprio log  all'organizzatore....in altre parole oltre che avere un atteggiamento antisportivo, danneggiano la stazione collegata....in quando non essendoci in fase di conteggio punti es. il tuoo callsign e relativo numeroprogressivo dato durante il qso......il collegamento è nullo !! :-\



1808
Sezione Amministrativa / Re:Concessione
« il: 24 Marzo 2017, 11:02:47 »
ti confermo che la DIA e' unica sia per cb e pmr.. sul documento a genova vi sono due caselle da barrare.. e puoi barrare sia cb che pmr.. unico versamento di 12 euro.. tecnicamente a differenza della vecchia concessione che prevedeva 12 euro ad apparato con estensione ai famigliari, oggi con la DIA puoi avere un numero illimitato di apparati omologati ma li puoi usare solo tu.. non e' estendibile ai famigliari.. a presto!

Hmmm, il codice delle comunicazioni elettroniche  prevede  un 'unica dichiarazione sia per PMR446 che per CB....fatto sta che andando a vedere sulla pagina dell'Ispettorato regione Lazio...ci sono due paragrafi ben distinti..uno per i PMR446  e l' altro per i CB con specificato in ognuno di essi il pagamento di un canone di 12 euro annui.....mah.....se vogliono veramente un unico canone per entrambi....non è certo di immediata comprensibilità  :rool: :rool:


1809
Sezione Amministrativa / Re:Installazione antenna stazione radio
« il: 22 Marzo 2017, 12:07:09 »
115 visualizzazioni e neanche una risposta?

La tua autorizzazione da SWL ti rafforza il concetto di "diritto d'antenna", ma  se abiti in una zona soggetta a vincolo paesaggistico e per di più in un centro storico....aspettati rogne e contestazioni...poi oh...ci son tanti casi  reali  nei quali almeno i radiamatori son riusciti a mettere antenne...vedi ad esempio le stazioni situate a Roma centro o addirittura nel Vaticano

Io son della filosofia che sia meglio chiedere prima di montare, ma molti altri son della filosofia opposta...ossia montare e sperare che nessuno se ne accorga.......se poi se ne accorgono....oltre che il doverla magari smontare...ci pottebbe essere anche una sanzione da pagare :rool:


1810
Sezione Amministrativa / Re:Concessione
« il: 22 Marzo 2017, 10:09:30 »
Ovviamente Grazie... che casino però!!! ma lavorando in una P.A. so benissimo che questa è la "norma"..... seguirò la trafila normale... vediamo se qualcuno sa se devo attendere qualcosa o no!!! telefonare? e chi si fida di quello che dicono a voce!!! solo se vedo scritto ... Grazie di Nuovo

Se ci dici qual'è l'ispettorato di pertinenza per la tua zona, magari qualcuno può essere in grado di darti info più precise...anzi...ti consiglierei di contrallare questa sezione del forum

http://www.rogerk.net/forum/index.php?board=6.0

ci sta che trovi quel che cerchi  ;-)

1811
discussione libera / Re:Qrz
« il: 22 Marzo 2017, 09:40:07 »
Ho 2 richieste di conferma QSO su Qrz ma non riesco ad inviare.Ogni volta che compilo qso mi da errore dati.Eppure  i parametri coincidono.Qualcuno mi aiuta? Grazie

inviato SM-N7505 using rogerKapp mobile



Penso sia un problema di date ed orario....controlla bene tutti i dati ;-)

1812
discussione libera / Re:Qrz
« il: 22 Marzo 2017, 09:38:04 »
ocio che qrz.com forse dopo un certo numero di qso richiede una piccola contribuzione annua (spese mantenimento sito,,, ecc ecc) quindi sto parlando teoricamente senza questo contributo limita de brutto il numero di qso da accreditare.

Scusa Roberto, ma dopo quanti QSO dovrebbero chiedere obbligatoriamente un contributo ?? Se sei un utente pagante hai alcune agevolazioni, tipo il poter caricare un file log adif direttamente sul sito o tramite altri software + altri servizi minori .....ma non mi risulta che chiedano contributi obbligatori...almeno a me che ho circa 250 qso confermati....non hanno mai chiesto nulla  :-\ :-\ 8O


1813
Sezione Amministrativa / Re:Concessione
« il: 22 Marzo 2017, 09:32:44 »
Salve,
Ho acquistato due PMR,devo fare la "DIA" e ho qualche domanda da farvi
1) essendo un disabile, ho qualche agevolazione per il pagamento?
2) la richiesta di concessione posso mandarla via PEC?
3) inviata la richiesta di concessione devo attendere qualcosa o posso iniziare ad usarli?

Grazie a tutti

Ciao.....non credo che esistano agevolazioni o esenzioni, comunque la miglior cosa è che chiami o invii una email al tuo ispettorato di zona. 

Dovrebbero accettare i documenti anche via PEC......dopodichè....in qualche ispettorato....permettono di fare come dice Antenna....in altri bisogna attendere 30 gg (dalla ricezione della domanda o accettazione della PEC dal sistema informatico).......il famoso silenzio-assenso.......per iniziare a trasmettere :-\




1814
LPD - PMR - SRD / Re:Antenna per pmr / lpd
« il: 21 Marzo 2017, 11:17:51 »
tanti anni fa quando avevo preso i G 7 ci avevo abbinato queste flex della mdland e devo dire che andavano decisamente meglio di quelle di serie....

Il problema......è che ci vuole un bel po' di fegato ad andare in giro con un PMR466 ed una antenna del genere....  :mrgreen: :grin:

1815
attività radioamatoriale / Re:Cicli Propagativi o altro ?
« il: 20 Marzo 2017, 14:28:12 »
....la radio è divertimento non competizione perke se la mettete così che vi sentite superdotati che avete il 5dxcc su 18 bande e paesi impensabili collegati,,, avete sbagliato hobbies. ce gente ce deve campare e mandare avanti una famiglia e non ha soldi per prendere un lineare che costa un patrimonio di soldi

Ciao Roberto, non ho ben capito se le tue "accuse" sian rivolte a me o meno...comunque ti posso dire che io ad ora ho un semplice dipolo rigido come antenna, quindi tutt'altro che stazione "superdotata" e quel poco che ho fatto e  riesco a fare.....lo faccio dedicandoci tempo, sfruttando tutta la mia (poca) esperienza ed affidandosi un po' anche alla fortuna.... :grin: :-\


1816
attività radioamatoriale / Re:Cicli Propagativi o altro ?
« il: 20 Marzo 2017, 14:10:41 »
ocio che lavorano in split, leggeteli i cluster!!!!! cmq dovrebbe essere up 5

Osservazione giusta, ma obiettivamente non credo che Sterock77 abbia commesso tale errore che definirei "da principiante".....la realtà è che nonostante tanto si dica....le spedizioni Dx attirano tanti OM da tutto il mondo e spesso non è facile collegarle, questa è la realtà !!

Sui 17 metri non mi esprimo in quanto non ho antenna,  per quanto mi riguarda....è il  Bangladesh che rappresenta ad ora la mia "pecora nera"....son riuscito a collegarlo solo in 40 metri in fonia e (forse...aspetto conferma) in CW....sui 10-15-20 nada  !!!  :-\ :-\ :-\

1817
Io penso che ci sia sempre modo e modo per spiegare... io ho fatto la patente da privato e non ho MAI usato nessuna altra radio che non sia un portatilino v/u... dato che mi stó "allargando" ho fatto solo una semplice ed umile domanda per sapere come vanno realmente le cose e magari qualche buon consiglio per cominciare... ma vedo che sono molte piu le critiche che non buoni consiglio.
Detto ció io ho colmato la mia "grande" lacuna...
Grazie!

Mirko, mi ripeto, il mio intervento non era rivolto espressamente a te.....nel caso stessi pensando questo....le tue spiegazioni hanno dimostrato la tua buona fede e volontà di informarti per migliorarti pian piano (come tutti abbiam fatto e stiam facendo tuttora) e va bene così, 73 !  :up:

1818
Personalmente penso che il nostro Surplus al di là della risposta un po' "colorita" l'abbia fatto per il bene di Mirko, alias  IU2GGS...che di fronte ad una patente fresca fresca (non so se conseguita per esonero o meno) ha dimostrato con tale domanda di essere totalmente all'oscuro dei vari band plan, che a mio vedere rappresentano proprio le basi che uno dovrebbe conseguire ancor prima di premere per la prima volta il PPT......

Io personalmente penso che il conseguimento di una patente da operatore radioamatoriale debba /dovrebbe sottostare a determinate conoscenze base  che..... mi dispiace dirlo.....a leggere anche molte domande sul forum..... sono totalmente assenti in molti neo patentati (per fortuna non su tutti):    parlo dei linguaggio usato tipicamente in ambito CB trasbordato in ambito OM, l'uso non corretto del codice Q.......il modo NON corretto di comportarsi nei pile up, etc.....etc etc etc.....tutto quanto insomma dovrebbe fare un bravo operatore dando l'esempio e dimostrando professionalità nell'esercitare la propria passione

E' chiaro che nessuno nasce "imparato"...l'imbarazzo nell'eseguire i primi qso l'abbiam provati tutti, ma da qua a rifiutarsi di fare ascolto, leggere info in rete (sperando di trovarne di corrette..) rappresenta un  comportamento (errato a mio vedere) di molti  e per conto mio andrebbe pian piano corretto....... ;-)

A me piange il cuore sentir in frequenza frasi tipo "italiano maccherone" (o peggio)...ma a volte il comportamento improprio di qualcuno che magari si ostina a chiamare in ISO mentre l'operatore ripete di continuo UP UP UP,  oppure chiamare di continuo quando la stazione Dx chiama magari JA o NA.....o affidarsi completamente ai cluster in quanto incapaci di ascoltare e comprendere il callsign EFFETTIVO della stazione dx....pensando di aver collegato "Pinco" e poi ha collegato "Caio"......insomma...di comportamenti da affinare ce ne son tanti.....ma chi la la buona volontà di ascoltare ed informarsi dopo qualche mese commette la metà degli errori...chi invece è ostinato a fare di testa propria e vuol andare  per la sua strada......sarebbe bene per LUI che ogni tanto trovasse sulla stessa strada una risposta un po' colorita che lo facesse tornare sulla retta via.......

Parere generale senza riferimenti a nessuno in particolare, sia ben chiaro  :up:

Ciaoooo  :up: ;-)







1819
LPD - PMR - SRD / Re:Antenna per pmr / lpd
« il: 20 Marzo 2017, 10:14:18 »
Buona serata a tutti e complimenti per il forum.Volevo un consiglio su quale antenna montare per  avere un rendimento migliore sia in pmr che in lpd tra una intek k505 sr(monobanda) e una diamond HC200S tarabile. Se non erro tarando la HC200S per le pmr potrei non avere buoni risultati in lpd e viceversa.


Ciao...non citi la radio sulla quale vorresti apportare la modifica e per questo motivo....non è facile risponderti :-\

Io personalmente ti posso dire che normalmente...l'antenna che hanno in dotazione i Pmr446/Lpd di fascia media presenti sul mercato (tip il Midland G7-G9-G10-Intek 5050. altri...) offrono un buon compromesso fra le due bande, capita infatti che sostituendola con un 'altra migliori su una banda e peggiori sull'altra, oppure migliori in Tx e peggiori in RX (o viceversa).....questo per dire che non esiste una soluzione valida al 100% se non adottare  una soluzione compromesso già testata da altri (in modo serio, non per impressioni..... :-\ :-\).....oppure acquistare in proprio diversi gommini e usare di volta in volta quello apparentemente più adatto ;-)

Quello che ti posso dire con certezza è che non avrai in ogni caso dei miglioramenti evidenti, nel senso che un pmr446 /lpd resterà tale, in quanto legato alle caratteristiche fisiche dell'onda radio....otterrai buoni risultati recandoti in altura o comunque almeno in zone aperte, avrai risultati molto deludenti trasmettendo in mezzo alla città o comunque in ambito urbato

Giusto un accenno al discorso prettamente legale che già presumo conoscerai....modificare un pmr446/lpd è illegale, perde l'omologazione e come tale ti espone al rischio di sanzioni e/o denuce se ti divessero fare un controllo....a mio parere il  vantaggio non vale il rischio, poi...fai te  ;-)

Ciaoo  :up:


1820
attività radioamatoriale / Re:Cicli Propagativi o altro ?
« il: 19 Marzo 2017, 09:22:10 »
 Secondo me la spedizione in Bangladesh...non è riuscita ancora ad esprimersi al meglio.....la spedizione in Nepal non arriva fortissima...ma  è mediamente piu presente

1821
attività radioamatoriale / Re:Cicli Propagativi o altro ?
« il: 19 Marzo 2017, 09:15:14 »
Yaesu 450 d mic originale e antenna cornuta create a 5 metri dalle tegole su palazzina di 3 piani. Location : mezza collina 400 slm.

inviato SM-A510F using rogerKapp mobile

Sicuramente la tua location ti aiuta parecchio...tuttavia a mio vedere....in riferimento alle condizioni propagative attuali il collegamento su 40 m è fattibile con un po di impegno....molto peggio sui 20/15 m.... mediamente molto piu caotici e con split piu ampio

1822
attività radioamatoriale / Re:Cicli Propagativi o altro ?
« il: 18 Marzo 2017, 18:09:44 »
Se non hai i muscoli giochi  d' astuzia..
Eh eh...dai proprio senza muscoli non sei ( siamo... ;-)).....diciamo che bisogna decider bene quando ed in che competizione partecipare :grin:

1823
Gli LPD sono totalmente di libero uso....non c'é da richiedere e pagar nessun canone annuo ;-)

1824
Buongiorno, ho bisogno del vostro aiuto per alcune informazioni legali sull'uso delle radio PMR in cantiere.

Ammettiamo che io che ho pagato la tassa PMR e ho disponibili 2 radio, se in cantiere presto la radio ad un aiutante per provare degli impianti, il mio collega è automaticamente in errore se venisse un controllo, oppure basta dimostrare che la radio è la mia, prestata per solo dei test di pochi minuti?.

Attendo un vostro riscontro.
Distinti Saluti.
Luigi.
   A livello teorico....l 'autorizzazione all'uso di un pmr466 é esclusivamente personale....per un uso simile potrebbere esser meglio richiedere un ' autorizzazione tipo associativo o comunue che autorizzi un certo numero di persone a far uso di tali apparati.......ma andrebbe visto il caso specifico.  SE le distanze son modeste...perché non provi a cercare una coppia di LPD usati? ;-)

1825
attività radioamatoriale / Re:Cicli Propagativi o altro ?
« il: 18 Marzo 2017, 09:49:57 »
io comunque con soli 100 w in questi gg sto facendo diverse spedizioni dx.......

Bravo Carlo, vedo che sai ottenendo interessanti risultati e dimostri di saper andare a cercare i momenti e le frequenze migliori in relazione alle potenzialità della tua antenna  :up: ;-)

1826
attività radioamatoriale / Re:Cicli Propagativi o altro ?
« il: 16 Marzo 2017, 14:46:44 »
la nostra è una attività che si può fare anche con mezzi sempli e poco costosi, anzi per me il gusto è soprattutto nell'arte di arrangiarsi

Beh, certamente....ma qua stiamo parlando di attività DX e con un filaccio disposto "alla peggio" ed i  100 W della radio (che poi come emissione media in SSB son molti di meno) si arriva dove la propagazione e "gli altri" ti fanno arrivare...... :P :P

Questa volere o no è la realtà, poi sai come si dice, chi si accontenta gode......  :-)

La cosa certa è che NON è soltanto il kit radio+antenna+accessori che rende vincente una stazione nei confronti del mondo radiantistico impegnato sul DX, ci vuole come già detto "manico" rappresentato dall'operatore (io sono ancora in fase di apprendistato... :grin:) e la voglia di  dedicarsi con passione a questo hobby

 :up:


1827
attività radioamatoriale / Re:Cicli Propagativi o altro ?
« il: 16 Marzo 2017, 08:39:30 »
scusate il mio iperpessimismo cosmico e universale,,,, ma io la vedo durae con i tempi che corrono (soldi ce ne pochi e la gente di un hobbies costosissimo non sa che farsene, ha altre priorità a meno che sia sua emittenza berlusca).
già vedo che ce pochissimo o zero interesse per i 90 anni dell'ari, e siamo ben 15 0 20 stazioni in aria a fare attività e si collegano solo le solite stazioni
   Ciao Roberto....con tutto il rispetto per le iniziative effettuate da ARI e da altre associazioni....non è detto che un radiamatore sia interessato a tale tipo di attività.....io per esempio sono uno di questi....che poi il radiantismo sia un hobby costoso...son concorde al 100%  :-\

1828
attività radioamatoriale / Re:Cicli Propagativi o altro ?
« il: 15 Marzo 2017, 21:59:58 »
Ora su 10 volte che accendo la radio cioe' un mese solare , i risultati sono sempre deludenti o nulli. Questo mi toglie il piacere di operare. Saro' forse in errore ma per me deve essere un passatempo ed un relax non un altra frustrazione

Beh, penso che la nostra attività di Dx.er sia legata in modo inequivocabile alla "Dea propagazione", ma non solo a quella...il resto lo fa la disponibilità di tempo da dedicare alla radio, la voglia  di fare qualche levataccia o nottataccia per trovare i momenti migliori....e magari arrivare a discutere qualche volta anche con i propri familiari, se l'attività in qualche modo arriva un po' a disturbare.... :-\ :P

E' cosa sotto gli occhi di tutti che la possibilità di fare collegamenti su lunga distanza con continuità e con antenne mediocri è in calo esponenziale....già soltanto un 2-3 anni fa in 10-12 metri si riusciva mediamente a fare molto più di adesso, MA non è che non si riesca a fare più niente, basta cercare i momenti migliori per quanto possibile (il week end è sempre il momento peggiore !!! :rool: :rool:), cercare di utilizzare il miglior set up  antenna/e + radio che sta nelle nostre possibilità e sfruttare al massimo la tecnica e l'intuito che ciascuno di noi ha.... ;-)

Per dire....sul mattino presto, non è affatto difficile collegare Australia, Nuova Zelanda sui 40 e 20 m, forse più sul LP, ma si fa qualcosa anche su SP.......e nelle ore serali / notturne , si fanno abbastanza facilmente le zone ad W rispetto a noi, vedi USA in prima linea, zone caraibiche, America del sud, etc

Sto parlando di paesi "comuni", ossia ove la presenza di operatori locali è abbastanza normale, discorso diverso e molto più complesso è cercare di collegare i paesi attivati ogni x anni da spedizioni che soggiornano li per magari una settimana.....qua bisogna dir la verità....non son "pasti facili" per chi ha poco tempo a disposizione e può far radio solo nel week end..oltretutto se dotati di stazioni modeste, haimè..... :P

Tuttavia non credo sia il caso di abbattersi troppo, guarda è capitato pure a me di rimanerci male pochi giorni fa, quando ho cercato in tutti i modi di cercar di collegare Pitcairn Island....e Austral Island....ho provato a cercarle quando potevo, ma son riuscito appena a sentire la prima........la seconda neppur sentita per sbaglio...haimè 8O 8O 8O

Fatto sta che son ancora qua, un po' "ridimensionato", ma sempre a caccia di tutte le spedizioni che mi interessano per arricchire pian piano il mio DXcc ;-) :up:

Non vender nulla ed aspetta tempi migliori !! :up:


1829
Sezione Amministrativa / Re:Info su Autorizzazione Generale
« il: 09 Marzo 2017, 09:43:53 »
Mi permetto di ricordare però che il ricorso al "silenzio assenso" non è una facoltà ma una legge dello Stato che regola i rapporti con la Pubblica Amministrazione. Quindi tutti gli Ispettorati territoriali sono obbligati ad applicarla

Beh, così dovrebbe essere  e obiettivamente trovo assai poco giusto che in alcuni ispettorati (da quel che almeno si legge......anche qua sul forum) sia sufficiente consegnare la richiesta di AG per poter andare on air, mentre ad esempio in Toscana venga applicata fedelmente la legge, imponendo di aspettare 30 gg dalla ricezione della raccomandata (contenente richiesta di AG...) dall'ispettorato (il che vale a dire...data di protocollo del documento) per andare on air........

Sempre in Toscana, come già detto, se uno vuole un documento che testimoni l'ottenimento dell' AG.....è necessario pagare altri soldi per ottenere il tesserino CEPT tr 61-02, ma questo non è l'unico caso italiano, sembra....

Vah beh....è così.. :-\ :P





1830
E' arrivato il momento di pensare seriamente all'antenna per le HF.

Questa è la foto aerea del mio QTH:






Beh, da una prima valutazione dell'area e dalle dimensioni disponibili, potresti realizzare effettivamente una Loop triangolare ad onda intera per i 40 metri....resta da capire la resa complessiva di questa antenna in quanto soggetta a molte variabili, tipo il punto di alimentazione scelto e l'effettivo angolo di irradiazione. In  genere, visto e considerato che te la disporrai abbastanza "distesa" e che tenderà ad avere il  max rendimento in direzione perpendicolare al piano ove è situata l'antenna non la vedo molto adatta per i collegamenti extra europei,  in quanto irradierà pochissimo nelle direzioni del piano contenente l'antenna

Se ti interessa il DX non credo che obiettivamente sia il massimo,  molto meglio una buona verticale multibanda dotata di parecchi radiali alla base





1831
antenne radioamatoriali / Re:Verticale 40 metri
« il: 04 Marzo 2017, 15:33:32 »
Carlo ti ringrazio del consiglio ma visto che gli appartamenti al 4° ed ultimo piano sono mansardati la cosa non è fattibile

SE non hai modo di forare la copertura, l'unica opzione possibile è  piazzare un palo al camino (H Max 2 metri) e scegliere una antenna verticale corta e leggera (per la resa......accontentarsi è la parola d'ordine)  oppure veder di stender uno dipolo filare.... se hai modo di fissare  gli estremi da qualche parte sul tetto

Se poi ti va di rischiare ad ogni sventagliata.....le possibilità possono essere tante altre :P :rool: :(

1832
discussione libera / Re:Richiesta info su inizio
« il: 04 Marzo 2017, 15:25:04 »
Grazie ragazzi per la pazienza e cosa mi consigliate oltre la g7 c'è qualcosa di piu"professionale"

inviato ASUS_Z00ED using rogerKapp mobile



Beh, la tua domanda è assai ricorrente qua sul forum, il G7 (come anche il G9) non è male (vista e considerata tipologia di radio)  e  per una coppia  credo bastino un 100.io di euro . Ti consiglio magari di leggerti questo

http://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=66269.0

i modelli dal costo non eccessivo son più o meno sempre gli stessi, dipende da quanto uno vuol spendere   ;-)




1833
discussione libera / Re:Richiesta info su inizio
« il: 04 Marzo 2017, 14:22:57 »
Per fare radioascolto,  l'unico apparato regolamentare per uscire dalle bande sopra dette....è un ricevitore oppure uno scanner, insomma per capirsi..che non abbia possibilità di trasmettere

1834
discussione libera / Re:Richiesta info su inizio
« il: 04 Marzo 2017, 14:14:16 »
Ciao a tutti sojo un nuovo utente e neofita di queste cose,avrei intenzione di comprare una baofeng uv5r dual band whf-uhf per sentire sia la squadra della caccia al cinghiale sia un po di frequenze varie (il classico radioascolto).
Volevo sapere se ci vuole una patente,una denuncia per la detenzione e l'uso vi ringrazio anticipatamente


inviato ASUS_Z00ED using rogerKapp mobile



Ciao per usare un UV5R che è un apparato dedicato ai radiamatori bisogna essere in possesso della patente che si ottiene dopo conseguimento di un esame ministeriale, nonchè aver di seguito ottenuto niminativo ed autorizzazione generale

Sconsigliabile farsi trovare con uno di questi oggetti se non si è in regola, multe molto salate  e denuncia a carico !  Per gli scopi da te citati, ci sono gli apparati a tipologia LPD e i  bibanda tipo LPD-PMR446 (es. il Midland G7 o G9 )...molto usati in ambito caccia

Per utilizzare gli apparati soltanto LPD (se esiston sempre) nonè necessario nessun adempimento, per utilizzare  gli LPD/ PMR446 bisogna normalmente (informarsi presso il proprio ispettorato di zona) effettuare una comunicazione di inizio attività e pagare un canone di 12 euro/ annui per singolo utilizzatore

Info utili, qua http://www.rogerk.net/forum/index.php?board=6.0

1835
Sezione Amministrativa / Re:GMDSS ESONERO ESAME PATENTE OM
« il: 02 Marzo 2017, 14:29:02 »
Ciao e grazie delle info  :up:
 Avevo scritto una mail al mise di bologna, ma la loro risposta è stata: invii il documento e le faremo sapere cmq indicativamente ne avrebbe il diritto .
Il problema è che io devo ancora dare il gmdss e volevo capire se potevo prendere 2 piccioni con una fava  :-D  ma non riesco a capire se basta il SRC o ci vuole LRC  per essere esonerati ? Alla fine la differenza è solo economica SRC euro 200 LRC euro 650
(non è poco) !!
Ma in Italia queste cose vanno molto a sentimento :down:
Per questo chiedevo se qualcuno fosse a conoscenza di quale dei due servisse

73 grazie

Ho dato un 'occhiata ai "programmi" dei rispettivi corsi e personalmente (ma poi non è detto che l'ispettorato la pensi così..)  penso che l'esonero potrebbe esserci avendo documentazione da presentare riguardo il corso più evoluto (LRC)........che è più lungo più completo  rispetto al corso base proprio  sull'aspetto prettamente radiantistico

Anzi, spero che sia così.....altrimenti se con 5 lezioni (corso SRC) serali uno venisse esonerato dall'esame ....credo che le iscrizioni ai corsi GMDSS salirebbero velocemente..... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:




1836
antenne radioamatoriali / Re:Verticale 40 metri
« il: 02 Marzo 2017, 09:41:29 »
PST-1524TV DIPOLO A V ( Ipotesi più probabile )

Ciao...io ti sconsiglierei di mettere tal antenna, se non hai modi di realizzarti un buon sostegno, non perchè l'antenna pesi chissà quanto (se non erro neppure 10 kg), quanto piuttosto perchè è abbastanza voluminosa (rispetto ad una verticale) e sulla piastra centrale fa abbastanza presa il vento....

Se non hai modo di metter tiranti (ben disposti e che garantiscano una buona resistenza) non andrei oltre i 2 metri di altezza dal tetto, per un discorso di sicurezza (tempestedi vento, rare, ma non impossibili :-\ :-\ 8O)

Se poi  puoi mettere dei tiranti, ti consiglierei di metterla ad almeno 5 metri dalla copertura, solo così si esprime al meglio delle sue possibilità, beninteso...funziona anche se disposta a 2-3 metri, ma specialmente suoi 40 metri non rende al meglio :-\ :-\ Forse meglio una verticale in tal situazione

 ;-)


1837
lo prevede entro l'anno in corso.....dopo.....non è ben chiaro..

In rete si trovano "interpretazioni" varie....tipo che sia possibile pagare soltanto fino a giugno dell'anno di riferimento, se andiam oltre il tutto dedade comunque......

1838
Il mio dubbio era se dovevo o no rimandare la documentazione di inizio attività...

Se la norma non prevede la possibilità di  versare i contributi annui arretrati  (lo prevede entro l'anno in corso.....dopo.....non è ben chiaro), mi par di capie che l'autorizzazione decade, in pratica pare sia necessario reiviare il tutto da zero così come la prima volta.... :P :P :P

1839
Buongiorno.
Io ho inviato la documentazione di inizio attività 2 anni fa... pagando il relativo canone.
L'anno scorso non ho pagato in quanto non ho utilizzato gli apparati.

Quest'anno, dovrò rimandare la domanda o solo pagare la tassa?

Siccome non ho mai ricevuto risposta dalla sede di Ancona, se non devo rimandare la domanda, dovrebbe fare fede la semplice copia della domanda inviata all'epoca, giusto?

Saluti ^_^

Hmm, credo per te debba pagare anche la tassa (+ eventuale mora) per l'anno che non hai pagato, oltre chiaramente per quello corrente (anch'esso con aggiunta...in quanto abdava fatto entro il 31 gennaio)..... Se fai così dovresti essere a posto  ;-)

1840
Yaesu / Re:Microfono Yaesu FT-450D
« il: 26 Febbraio 2017, 11:22:23 »
Grazie per l esaustiva risposta.
Opterò sicuramente per l'MD100 penso che sia quello più adatto.
Avevo pensato di mettere un adattatore per mettere un microfono a condensatore...
Ma non saprei vedremo

Potresti in alternativa, valutare anche l'acquisto di cuffie dotate di microfono....a detta di molti, su quelle reperibili a costi accettabili (entro i 150-200 euro) il microfono in dotazione è mediamente inferiore a livello qualitativo ad un buon microfodo da tavolo, ma hanno tanti vantaggi in termini di comodità...e se è tua abitudine instaurare lunghi qso.....o muoversi nel mondo dei contest...potrebbe essere cosa da valutare  ;-)

1841
Yaesu / Re:Microfono Yaesu FT-450D
« il: 26 Febbraio 2017, 09:31:27 »
Ciao a tutti, la mia stazione è composta di un dipolo PST-4080C, una radio YAESU FT 450D e microfono MH-31.
Il problema e che gli altri corrispondenti dicono che mi sentono con una voce nasale, ho provato a fare prove varie con il mic gain e il mic eq, ma non ho risolto niente.
La mia domanda è se prendo un md-100 miglioro qualcosa?
Oppure se prendo un cavo adattatore RJ-45 a 8 Pin e prendo un microfono Zetagi MB+4 posso risolvere questo problema?
Premetto che le prove sono state fatte con un ROS di 1.1 e 100watt della radio, senza amplificatore e ne niente.
Attendo vostre risposte con la speranza di risolvere il problema.
73 da IU8HPD, Andrea.

Ciao Andrea.......spero di non offender nessun con tale mia considerazione personale, ma.....non vorrei che fossi capitato in un gruppo ove si stanno facendo eccessivi perfezionismi riguardo la qualità della modulazione.....  8O :-\ :P

L' Ft450D permette di ascoltare in cuffia la tua emissione ed permette di farsi abbastanza fedelmente un'idea sulla qualità della stessa, se poi vuoi essere ancora più sicuro, ti consiglio di farti registrare e farti inviare il file per poterti riascoltare con le tue orecchie

Il Ft 450D anche con il suo microfono non va affatto male se stai impugnando il microfono correttamente parlando a pochi cm dallo stesso;  se non lo hai già fatto potresti provare anche ad agire sul selettore posto sul microfono e vedere se cambia qualcosa.....

Resta poi anche da vedere come è realmente il tuo timbro vocale.....se hai una voce "nasale" di tuo....tale resterà ;-)

Ci sono radiamatori che hanno speso e continuano a spendere centinaia di euro per acquistare i migliori microfoni in circolazione, magari associandoli ad ottime radio ed equalizzatori esterni di alta qualità.....se  vogliamo paragonare la resa del Ft450D a sistemi di questo tipo...beh, chiaramente la resa sarà inferiore, ma si fa radio ugualmente !!   :-\ :-\ :-\

Con l' MD 100 la situazione sicuramente migliorerà e non costa eccessivamente.....se vuoi toglierti lo sfizio...acquistalo con tranquillità

Per finire  se capita, fatti ascoltare anche da qualcuno qua del forum, una valutazione in più, fa sempre bene  :up: ;-)








1842
antenne radioamatoriali / Re:Verticale 40 metri
« il: 24 Febbraio 2017, 19:05:47 »
Il condominio dove abito è di 4 piani quindi i 15 metri li abbiamo comodamente rispetto al piano stradale, ma ragionando alla superficie del tetto a quanti metri va posizionato?  Se parliamo di 2/4 metri non c'è problema se la distanza minima è maggiore le cose si complicano...

Anch'io e penso che come un po' tutti...abbiam cominciato ad entrare nel mondo delle HF con antenne di fortuna......fili posizionati alla meno peggio, magari con Un Un e/o Balun dall'efficenza discutibile, etc , ma  passato un po' di tempo (e maturata un po' di esperienza) le esigenze aumentano, la propagazione già minimale sta cadendo ai minimi del ciclo e se vogliamo fare un po' di radio in tema Dx.....i filacci non bastan più.....ed arriviamo ad un bivio.... 8O 8O 8O

1)Rimanere a fare collegamenti occasionali extraeuropei,  sfruttando qualche momento propagativo più favorevole e scegliendo momenti in cui non c'è molto "traffico" verso paesi dx, aiutati da bravura e tanta fortuna...... ;-)

2)Cambiare proprio filosofia operativa (abilità e bravura devon restare) ed aprire il portafoglio (di brutto) per acquistare radio di qualità, antenne più possibili efficienti (il più non guasta mai !!) e magari anche un buon amplificatore per aiutarci in situazioni veramente al limite....ossia quando con 100 W il nostro interlocutore non riesce a copiarci  e con "una spintina" magari riusciamo a portare a casa il collegamento.  Sottolineo "magari"...non è detto..gli amplificatori non fanno il lavoro da soli...se l'antenna non "spara" bene :rool: :rool: :'(

Il voler essere abbastanza (e sottolineo abbastanza) competitivi in tema Dx (almeno sulle bande principali)  è argomento "pericoloso"......porta a dover fare delle scelte tecniche ed economiche anche importanti, magari entrando in conflitto con il vicinato, con  la moglie, la famiglia.....ed il proprio portafogli......non per spaventar nessuno, ma più che 400 Euro..parlerei...a conti fatti.....di qualche migliaio di euro, spazio permettendo  :'( :'( :'(

Ma veniamo alle tue domande:   l'altezza di vertice indicata da LP_65 si riferisce rispetto al piano di terra che "vede" l'antenna.....normalmente il piano di copertura, il fatto di essere al 4°piano aiuta, ma non cambia sostanzialmente le caratteristiche irradiative del dipolo...in altre parole...un dipolo disposto a V rovesciato con vertice a 4-5 metri e lati a 1 m / 1.5 m dalla copertura......in 40 metri sarà mediamente penoso e NON adatto al traffico extra europeo

Le antenne verticali (che tuttavia hanno altre problematiche... son mediamente piuttosto rumorose e dall'efficienza medio-bassa a seconda delle bande, da qui il giusto consiglio di scegliere almeno quelle migliori)  offrono tuttavia degli angoli di irradiazione molto più bassi di un dipolo, di conseguenza offrono buone possibilità di fare anche attività dx....sempre SE il segnalino proveniente dalla stazione DX  lo si senta, haimè.... :-\ :P :rool:

Penso che avrai molti argomenti su cui riflettere..... ;-) :up:

bella disamina dell'attivita dx e di cio' che richiede caro fox g7, ma dato che la premura di turbomassi è di dotarsi principalmente di un'antenna per i 40 m, credo che l'attività dx non sia la cosa iniziale che desidera, fare dx in 40 m  (outside europe please) non è assolutamente facile

Giusta osservazione, ma ho preferito fare una panoramica proprio per evitare a Turbomassi di prendere quelle pesanti "legnate"......tipo quelle......che nonostante il mio impegno ed un minimo di investimento.....continuo a prendere io (e non solo io) .....quando arrivo a confrontarmi con il pile up aggressivo a caccia di paesi neppur troppo rari, haimè....... 8O :-\ :P

1843
antenne radioamatoriali / Re:Verticale 40 metri
« il: 24 Febbraio 2017, 18:48:45 »
Il condominio dove abito è di 4 piani quindi i 15 metri li abbiamo comodamente rispetto al piano stradale, ma ragionando alla superficie del tetto a quanti metri va posizionato?  Se parliamo di 2/4 metri non c'è problema se la distanza minima è maggiore le cose si complicano...

Anch'io e penso che come un po' tutti...abbiam cominciato ad entrare nel mondo delle HF con antenne di fortuna......fili posizionati alla meno peggio, magari con Un Un e/o Balun dall'efficenza discutibile, etc , ma  passato un po' di tempo (e maturata un po' di esperienza) le esigenze aumentano, la propagazione già minimale sta cadendo ai minimi del ciclo e se vogliamo fare un po' di radio in tema Dx.....i filacci non bastan più.....ed arriviamo ad un bivio.... 8O 8O 8O

1)Rimanere a fare collegamenti occasionali extraeuropei,  sfruttando qualche momento propagativo più favorevole e scegliendo momenti in cui non c'è molto "traffico" verso paesi dx, aiutati da bravura e tanta fortuna...... ;-)

2)Cambiare proprio filosofia operativa (abilità e bravura devon restare) ed aprire il portafoglio (di brutto) per acquistare radio di qualità, antenne più possibili efficienti (il più non guasta mai !!) e magari anche un buon amplificatore per aiutarci in situazioni veramente al limite....ossia quando con 100 W il nostro interlocutore non riesce a copiarci  e con "una spintina" magari riusciamo a portare a casa il collegamento.  Sottolineo "magari"...non è detto..gli amplificatori non fanno il lavoro da soli...se l'antenna non "spara" bene :rool: :rool: :'(

Il voler essere abbastanza (e sottolineo abbastanza) competitivi in tema Dx (almeno sulle bande principali)  è argomento "pericoloso"......porta a dover fare delle scelte tecniche ed economiche anche importanti, magari entrando in conflitto con il vicinato, con  la moglie, la famiglia.....ed il proprio portafogli......non per spaventar nessuno, ma più che 400 Euro..parlerei...a conti fatti.....di qualche migliaio di euro, spazio permettendo  :'( :'( :'(

Ma veniamo alle tue domande:   l'altezza di vertice indicata da LP_65 si riferisce rispetto al piano di terra che "vede" l'antenna.....normalmente il piano di copertura, il fatto di essere al 4°piano aiuta, ma non cambia sostanzialmente le caratteristiche irradiative del dipolo...in altre parole...un dipolo disposto a V rovesciato con vertice a 4-5 metri e lati a 1 m / 1.5 m dalla copertura......in 40 metri sarà mediamente penoso e NON adatto al traffico extra europeo

Le antenne verticali (che tuttavia hanno altre problematiche... son mediamente piuttosto rumorose e dall'efficienza medio-bassa a seconda delle bande, da qui il giusto consiglio di scegliere almeno quelle migliori)  offrono tuttavia degli angoli di irradiazione molto più bassi di un dipolo, di conseguenza offrono buone possibilità di fare anche attività dx....sempre SE il segnalino proveniente dalla stazione DX  lo si senta, haimè.... :-\ :P :rool:

Penso che avrai molti argomenti su cui riflettere..... ;-) :up:














1844
antenne radioamatoriali / Re:Verticale 40 metri
« il: 22 Febbraio 2017, 19:37:40 »
Eh eh...Carlo ha detto la parola magica..ossia propagazione...purtroppo mediamente molto scarsa in questi ultimi tempi....e non andremo a migliorare per altri 4_5 anni....Io personalmente soprattutto all inizio mi orienterei su un' antenna un po tuttofare...limitarsi solo ai 40 metri mi sembra molto riduttivo....chiaramente non si possono pretendere alte prestazioni....ma quando all inizio tutto è da scoprire....ci si diverte ugualmente ;-)

1845
discussione libera / Re:Info per uso lineare in Modi digitali
« il: 18 Febbraio 2017, 19:30:03 »
Onestamente non so quanto serva un lineare per i modi digitali,ho collegato Stati Uniti e Giappone con basse potenze in digitale, appena 30 Watt.

Se non hai concorrenti ed un minimo di propagazione c'è....in digitale si fanno collegamenti molto più facilmente che in fonia..... ;-)....il problema è quanto magari vuoi provare a collegare es. la spedizione che c'è adesso a Pitcarin...e i nostri colleghi russi, americani.e giapponesi...sparan fuori un segnale pulito in RTTY da 1 kW..... :mrgreen: :mrgreen:

In assoluto ci si può arrivare anche con 30 W in RTTY....però...è un tantino dura  quando c'è molto pile up  :P :P :P

1846
discussione libera / Re:Info per uso lineare in Modi digitali
« il: 17 Febbraio 2017, 15:17:35 »
farò delle prove e vedremo come si comporta!
se riscalda tanto non lo utilizzerò!
proverò ad iniziare con pochi watt

Ok, comunque se stai su quel livello lì, puoi andar tranquillo.....io te l'ho detto a scopo prudenziale....

1847
discussione libera / Re:Info per uso lineare in Modi digitali
« il: 17 Febbraio 2017, 15:01:23 »
PS. premetto che non ho guardato se ci sono discussioni in merito. in quanto non ho tempo di guardare perche sono al lavoro!
possiedo un ft 2000 con interfaccia modi digitali sbk2000 e lineare bla300.
ora volevo sapere se e possibile utilizzare il lineare x far uscire piu potenza osi arrostisce?
non è che devo uscire con 300watt in antenna, ma con almeno 150! si può utilizzare tranquillamente o si rischia di arrostire il lineare?
qualcuno di voi a sperimentato?

Ciao......mai provato tal lineare...tuttavia, viso e considerato che vien dichiarato per 250-300 W (presumo p.e.p)...eviterei di impegnarlo oltre i 100-110 W nei modo digitali, soprattutto il RTTY..... Se poi lo farai per brevi passaggi, magari regge anche di più, ma non ci fare un contest......ecco  :mrgreen:

1848
Radio Ascolto / Re:Ma c'è un contest in corso nelle Americhe?
« il: 11 Febbraio 2017, 22:21:41 »
Strano, quello che ho sentito io era anche in fonia.

Eh, beh...avevi ben sentito, ci sono altri contest in corso oltre quello in RTTY ed il buon Surplus da buon veterano dell'ambiente ne era perfettamente a conoscenza, mentre io no.... 8O :-\...in quanto ad ora non mi son mai interessato all'argomento, ma non è detto che prima o poi lo faccia  ;-)

1849
Radio Ascolto / Re:Ma c'è un contest in corso nelle Americhe?
« il: 11 Febbraio 2017, 19:27:41 »
C'è il tecsun che sta cantando come non l'ho mai sentito (con antenna loop attiva), sia sugli 80 che sui 40 metri, sia in fonia che in morse (velocissimi tra l'altro).


IU2IJZ - Francesco
1SDG01

Oggi e domani c'è il  "CQ WW RTTY WPX Contest"....quindi in RTTY

1850
discussione libera / Re:Portata a parità di potenza 27mhz-433mhz
« il: 11 Febbraio 2017, 18:23:08 »
Buona sera a tutti! Interessante il discorso, seguo con piacere. Mi sapete dire se come riportato su (stessa potenza- propagazione su entrambe le bande) se arriva più lontano la 27mhz oppure in banda UHF/VHF ? Non ho capito bene le risposte di su. 73 a tutt

E' difficile dire "stessa propagazione per entrambe le bande", in quanto si verificano per motivi completamente diversi e non necessariamente contemporanei...il discorso a grandi linea è comunque semplice.....se c'è propagazione (quanta e verso quali aree ??)  in UHF con antenne verticali e pochi Watt, se arriviamo a fare 500-800  km è tanta roba...... in banda CB (assimilabile ai 10 metri radioamatoriali), se fossimo in un periodo di notevole attività solare (adesso stiamo andando verso un minimo :-\) , non sarebbe impossibile fare collegamenti anche di 6-7000 km, ma allo stesso tempo non riuscire a parlare magari a 50 km da noi...

1851
Ecco è tutto lì il problema, incapacità di recepire una norma, sempre applicazioni personali.

E' scritto nelle norme legali d'esercizio ?
Si deve e si fa, fino a abrogazione di legge.

PUNTO.

Son d'accordo con te, io le poche volte che passo sui ponti annoto tutti i miei qso, ma l'abitudine non è comune......

1852
discussione libera / Re:Portata a parità di potenza CB-LPD
« il: 11 Febbraio 2017, 15:59:47 »
scusa , ma onde evitare solite polemiche riformula la domanda in : Portata a parità di potenza CB (27Mhz) UHF (433Mhz)

Vista così....secondo me....se la postazione trasmittente è  posta a quota media (200-300 m slm), è libera da ostacoli orografici (e non) e non c'è propagazione ionosferica in 11 metri (banda chiusa), il messaggio lanciato tramite apparato UHF può essere ascoltato da più lontano, in quanto favorito anche dal tipo di frequenza praticamente esente da disturbi

In altri scenari, la situazione potrebbe essere esattamente l'opposta....

1853
Avrei un paio di curiosità.
Ho l'autorizzazione da circa 40 giorni e in questo mio primo mese radiantistico ho messo a LOG circa 400 voci: queste comprendono tutti i QSO, ora di inizio e di fine, nominativi e nomi degli operatori, frequenza ed eventuali osservazioni.
Molto spesso le voci del LOG così come l'ho compilato fino ad ora si ripetono (anche due o tre volte al giorno a seconda di quante volte parlo con una stazione), anche nel caso in cui il collegamento sia tramite ripetitore V/U.
Non mi interessa sapere se sia inutile, discutibile, ecc......io vi chiedo se secondo la normativa sto compilando correttamente il mio LOGBOOK.
È giusto che segni più volte il contatto oppure è inutile (ai fini della normativa?).
Giusto per capire se sto facendo una fatica inutile (sempre ai fini di soddisfare la normativa).
Grazie

Ciao...a livello normativo...vien chiesto di annottare ogni qso che viene fatto, a livello di legge direi sia sufficiente indicare sul proprio log il callsign del corrispondente (quindi se c'è stato effettivamente un qso), giorno, data, ora, frequenza e modo

Io faccio pochissimo traffico sui ponti locali e di conseguenza il "problema" di annotare tutti i vari corrispondenti di una ruota...non me lo pongo proprio....ma a livello teorico e di legge andrebbe fatto, poi..........le interpretazioni son varie :mrgreen: :grin:

1854
discussione libera / Re:Portata a parità di potenza CB-LPD
« il: 11 Febbraio 2017, 15:30:45 »
Un saluto a tutti gli amici del gruppo !
E' qualche anno che non scrivo più su questo forum, causa lavoro ho dovuto ahimè abbandonare la radio, ma spero di riprenderla al più presto.
Avendo avuto una discussione su facebook con un amico chiedo a voi per avere conferma a riguardo della seguente questione:
a parità di potenza e di antenne, si ha maggiore portata con un CB o con un LPD ?
Grazie a gli amici che risponderanno.

Ben risentito.....ma trovo che il quesito si presti a molte interpretazioni....per dire....io per "LPD"  intendo un apparato portatile come da omologazione che abbia una uscita max di 10 mW....ma per CB...si possono intendere tante cose....partendo dal classico CB portatile (quindi uscita Max di 4/5 W ed antenna da portatile) fino ad arrivare ad un CB con antenna da stazione fissa tipo magari una 5/8 d'onda.....

A parità di apparato portatile (entrambi omologati)  il portatile con 10 mW ed il CB con 4-5 W...quest'ultimo arriverà mediamente (e sempre) più lontano.....se poi mi stravolgi un LPD....il discorso potrebbe esser da valutare meglio   :rool:

1855
discussione libera / Re:LE MIE PRIME 48 ORE DA OM
« il: 11 Febbraio 2017, 12:38:24 »
Complimenti pesciolino, sana invidia. Una domanda per tutti, se mi permettete: come caspita si leggono i giornali delle DX? C'è uno schema di riferimento? Ho provato a decodificarli da solo ma ammetto che non ci sono riuscito.


Hmmm, non ho ben capito cosa intendi per "decodificare"  le pubblicazioni sulle spedizioni Dx.....sulla Sx è comunque osservabile normalmente il nominativo con il quale trasmetteranno, il periodo in cui saranno attive e da quale zona.....altre info utili...possono essere quelle in cui sono riportate le bande  (e modi) in cui andranno ad operare ed il tipo di spedizione, ossia quelle ben organizzate tipo multi operatore, oppure quelle in "holiday style" magari a singolo operatore che va radio quando gli va, quest'ultime obiettivamente non facili da ascoltare ed ancor meno da collegare

Visto che sei proprio nuovissimo di nominativo (e probabilmente anche nuovo in questo mondo) ti consiglio di iscriverti si qrz.com e magari anche su qrzcq....così i tuoi corrispondenti avranno prova che esisti e non sei un piratone dell'etere...magari aggiungici anche un riferimento ad una email dedicata all'attività radiantistica, può tornare utile in tanti casi ;-)


1856
discussione libera / Re:Massima propagazione
« il: 10 Febbraio 2017, 19:14:43 »
Ma per il cavo non c'è problema tipo che uno fa solo vhf e uno solp uhf, un cavo fa tutto giusto? scusa la mia ignoranza ahaha

Ciao, se un cavo è buono, lo  è sempre su tutte le frequenze....la questoione è che scendendo in HF ...anche un RG58 è un cavo accettabile, in VHF sta stretto, in UHF, va pena...oltre...inaccettabile

1857
discussione libera / Re:LE MIE PRIME 48 ORE DA OM
« il: 10 Febbraio 2017, 18:23:38 »
Un gentilissimo radioamatore di torino si era offerto di montarmela ma non avendo assicurazione non posso farlo accedere.... sob

Mi associo a quanto detto sommariamente da IZ1PNY....non è che se un antennista è un professionista, lui  riesce a volare e non cadere dai tetti....diciamo che un professionista NON deve (dovrebbe...) accedere in copertura se questa non è dotata di sistemi di sicurezza progettati, correttamente installati e certificati.....

Diciamo anche che se il professionista è un professionista vero.....potrebbe riuscire ad operare anche senza la presenza di un sistema di sicurezza presente in copertura, avendo però  dei DPI idonei che gli permettano di lavorare in sicurezza...... La responsabilità  di valutare le soluzioni e permettere di far fare un lavoro ....è comunque sempre di chi commissiona il lavoro, ossia te, caro pesciolino 73

1858
discussione libera / Re:Massima propagazione
« il: 10 Febbraio 2017, 18:15:34 »
E un cavo "migliore" dell'rg58?

L' Rg58 è ancora usato in HF, ma per le frequenze maggiori si usano normalmente cavi più performanti...ma la scelta da effettuare va in relazione allaa spesa che vuoi fare ed alla possibilità o meno di passare un cavo di sezione più grande  dal locale radio fino all'antenna

Io per dire per le VHF /UHF ho un Belden H1000 (è un cavo da 10 mm, rigidissimo), ma se cerchi sul forum ci son tanti argomenti al riguardo, vedi es. i cavi Messi e Paoloni che di fronte a prezzi inferiori offrono prestazioni interessanti

Il discorso è comunque relativo, beninteso....se uno mette un buon /ottimo cavo, poi te lo ritrovi sempre...ma in VHF e ancor più in UHF, avrebbe forse più senso mettere su un preamplificatore d'antenna che magari spendere 50 Euro per 10 metri di cavo ad altissime prestazioni

Se vuoi stare più sul "tranquillo" un cavettino diametro 5/6 mm, abbastanza flessibile e che potrebbe andar sufficientemente bene per le VHF (lunghezze entro i 10 metri) potrebbe essere anche il Belden H155..unico neo.....bisogna trovare i suoi connettori dedicati perfare un buon lavoro




1859
discussione libera / Re:Massima propagazione
« il: 10 Febbraio 2017, 16:56:27 »
Il meno possibile....l' RG58 perde parecchio in VHF....il "quanto lungo" dipende dal guadagno dell'antenna che intendi utilizzare e l'intensità dei segnali che vorresti ricevere....

Per dare qualche numero....in VHF perde circa 20 dB per 100 m, quindi se ne utilizzi 10 metri, perderai circa 2 dB....con  -3dB si dimezza il segnale in entrata...il che ha poca importanza per segnali a S9, ma per altri molto più  deboli....tipo a S1-S2....la differenza fra avere un buon cavo a bassissima perdita ed un Rg58, la si percepisce  :rool:

1860
discussione libera / Re:Massima propagazione
« il: 10 Febbraio 2017, 16:52:12 »
Ho capito grazie mille, infatti per lo scanner volevo comprare un antenna esterna collegata con cavo da 50ohm rg 58,quanto potrei farlo lungo senza una perdita eccessiva in vhf?

Il meno possibile....l' RG58 perde parecchio in VHF....il "quanto lungo" dipende dal guadagno dell'antenna che intendi utilizzare e l'intensità dei segnali che vorresti ricevere....