Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - microonda

Pagine: [1] 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23
1
LPD - PMR - SRD / Re:Ricetrasmittente G7
« il: 28 Gennaio 2020, 21:00:44 »
Ricordati , però , di non modificare mai la G7 . Perderai in autonomia e si scarica subito la radio .Ho notato che cercheresti anche una radio a 27 MHz canale 14 . Ebbene questa è una radio cb 40 canali ( fra cui anche il 14 ) . Ricordati che per qualsiasi tipo di radio dovresti prima chiamare qualche amico a telefono e metterti d'accordo a parlare via radio , ( come dice abusivo ) altrimenti potresti chiamare via radio per giorni interi e nessuno ti ascolta . Poi dipende anche da dove abiti : al nord , al centro o sud Italia . Devi anche mettere una buona antenna . Vedi i vari topic .

2
discussione libera / Re:Ricetrasmittente da scegliere
« il: 27 Gennaio 2020, 21:22:28 »
Carissimo Michele , per Gt3 ... Ci vuole la patente di radioamatore , e per tutte le radio VHF - UHF . Non avendo la patente , puoi usare solo le radio pmr che vanno da 446 , 00625 fino a 446 , 09375 e cioè quelle a 8 canali . Poi se vuoi andare un poco più lontano allora devi comprare i Brondi fx dinamic , oppure Brondi fx 332 , oppure ancora Brondi fx 490 che però , quest'ultima non so se tiene il tastino che si abbassa e va un poco più lontano . Per favore se qualcuno lo sa lo vuole dire ? Ricordati che se abbassi il tastino la radio non assorbe più circa 400 ma , l'assorbimento salirà a circa 650 ma e quindi dovresti mettere le ministilo minimo di 900mah . Le pmr si trovano ancora qualcuna nei supermercati di elettronica e se no si mandano a prendere su Amazon

3
discussione libera / Re:Ricetrasmittenti da usare
« il: 26 Gennaio 2020, 21:35:18 »
Io ho le Brondi fx dinamic e parlo da Castel San Giorgio e cava dei tirreni . Ma non le vendono più . Sono rimaste in commercio le Brondi fx 490  dichiarate che fanno 12 km in campo aperto . Questi sono i pmr e ci vuole una spesa di tassa di 12 euro all'anno . Dite anche voi se sbaglio

4
Innanzitutto un sentito grazie per avermi risposto , carissimo Franco . Mi sei stato utilissimo , se non indispensabile in quanto mi hai dato anche buoni consigli . Quindi fra i 2 stadi ci va un condensatore di accoppiamento di pochissimi picofarad e inoltre l'effetto mani riguardo all'antenna si sentirà di meno . In quanto a te Rick , grazie anche a te . In effetti la pagina 3 viene riportata come 483 . Se andrai a vedere e mi darai anche tu qualche consiglio , mi farà senz'altro piacere

5
Buonasera a tutti . Voi sapete bene , con tutto il vostro cuore , che ho bisogno di chiedere spesso e volentieri cose che non capisco . A pagina 3 di nuova elettronica n.7 viene presentato un ricevitore uhf con un preamplificatore vhf con un af 239 . Il signore che l'ha costruito afferma che aumenta la sensibilità . Ma sarà vero ? Oppure può essere in buona fede una sua impressione ? Questa domanda la faccio perché ho letto da qualche parte che un preamplificatore davanti a un ricevitore a superreazione non va bene . Ho letto che l'oscillatore disturba il preamplificatore e la sensibilità del ricevitore diminuisce . Ma sarà vero ? Oppure dipende da come lo si costruisce ?  Per favore mi potete rispondere ?

6
E questo è il montaggio . La piastrina è 31 x 21 fori . Sotto farò la parte ricevente

7
Ho cambiato idea . È meglio costruire a 144 mhz . Ecco il montaggio della parte trasmittente . Lo stadio di bassa frequenza assorbe 3,5 ma . L'oscillatore 16 ma . Il finale 18 ma . Tutto questo a riposo a 9 volt . Non avendo ancora costruita una parte ricevente , sono andato alla collina con il mio vx3 della yaesu con il gommino della confezione .Alla distanza di 3 km si sente 2 quadratini sopra il 5 . Avevo saldato un filo di rame di 47 cm in uscita come antenna all'autocostruito . Se facevo 10 metri  in modo da non vedere la casa , non si sentiva più . La radio ammutoliva : squelch 1 . Le bobine schermate non so se è semplice trovarle , ma penso che si possono pure avvolgere su un nucleo da 5 con nucleo di ferrite . Posto le foto . Per chi vuole autocostruire do tutte le informazioni su questo topic .

8
discussione libera / Re:test ic 2sc2166 rotto ?
« il: 22 Gennaio 2020, 17:32:08 »
Se hai già un bd135 , prova a montare questo se ha le stesse dimensioni e vedi come va in trasmissione . E se hai un bd137 dopo ci provi pure questo ... In riguardo al 2sc2166 non so se è rotto

9
LPD - PMR - SRD / Re:Utenti della Campania ne abbiamo?
« il: 17 Gennaio 2020, 23:48:28 »
 Ci sono io della Campania , domani forse andrò a cava dei tirreni dalle 13 in poi fino alle 17 . C'è pure un caro amico di nome Fiore . Canale 1 pmr ci sentiremo , se vuoi . Buonanotte ,  Antonio

10
discussione libera / Re:MI PRESENTO SONO: ........
« il: 07 Gennaio 2020, 22:24:47 »
Grazie , carissimo Alex . Anch'io sono appassionato ai transistor , ma non sono istruito . Capisco qualcosa , ma ho bisogno di aiuto . Sono più di 5 anni che cerco di costruire 2 walkie-talkie che si sentono almeno fra di loro . Ma non ci riesco . Adesso mi sono fissato per le antenne cortissime intorno ai 17 cm . In autocostruzione ho bisogno di aiuto perché da un' oscillatore a 71,705 mhz devo finire con un transistor a 430, 230 mhz . Ho finito lo stagno e fra pochi giorni lo comprerò e incomincio il montaggio . Se tu mi segui e mi dai qualche consiglio , a me farà molto piacere . Grazie di nuovo e buonanotte .

11
discussione libera / Re:MI PRESENTO SONO: ........
« il: 07 Gennaio 2020, 21:22:16 »
Benvenuto Alex , ho letto che sei autocostruttore incallito e amante della radio da quando avevi i calzoni corti . Ma sei rimasto appassionato solo dalle radio a valvole , oppure ti piacciono anche i transistor ? Grazie di un'eventuale risposta .

12
E queste sono le bobine schermate di nuova elettronica . Vanno bene anche i quarzi a profilo basso o alto a 24 mhz in fondamentale . Dimenticavo di dire che quella colore rame è a 433 mhz e possiede 1 spira al primario e 1 spira al secondario . Mentre l'altra è 6 spire al primario e 2 al secondario  ed è adatta da 20 a 48 MHz secondo come diceva nuova elettronica . Ma ho visto che va bene anche a 72 mhz con un piccolo condensatore aggiunto da 4,7 a 6,8 pf

13
Buonasera a tutti . Ho pensato di fare 2 walkie talkie modulati in am a 430 , 230 MHz o poco più o poco meno partendo da i quarzi di nuova elettronica che acquistai  30 anni fa . Posto lo schema . Vi dico subito che in parte lo costruii a 71,705 mhz e funzionava . Ciò che m'interessa di sapere sono i valori di C1 e C2 ed L1 e Jaf . Chiunque lo sa , o che almeno abbia idea , per favore me lo può dire ? Il tx deve avere alla fine 50 mw , massimo 100 mw . Grazie

14
Autocostruzione / Re:Attenuatore RF autocostruito
« il: 02 Gennaio 2020, 21:32:41 »
Carissimo Rommel , un sentitissimo grazie per le bellissime foto che hai postate . Tutti i montaggi autocostruiti sono veramente degli oggetti che quasi quasi si potrebbero definire " sacri " . Nel senso che sono stati montati con grande impegno e sforzi . Ho visto l'esterno del contenitore con su indicato il livello di modulazione , molto interessante !  Poi ho guardato anche l'interno vedendo la bobina con nucleo di ferrite , il quarzo , il compensatore verde , l'impedenza vk200 , il condensatore da 22nf , il trasformatore di modulazione ! L'ho guardato estasiato per qualche minuto . Sicuramente anche altri amici autocostruttori saranno rimasti contenti delle foto . Devo riconoscere che come istruzione in elettronica ne sai di gran lunga più di me . Io , in genere , vado più sul copiare dalle riviste introni . Ciao

15
Autocostruzione / Re:Attenuatore RF autocostruito
« il: 01 Gennaio 2020, 20:41:20 »
Salve a tutti e in particolare a Rommel , r5000 e Abusivo .  Tempo fa costruii un tx a 4 transistor . Ora ho pensato che se si toglie il microfono e il primo transistor amplificatore di bassa frequenza e si mette al loro posto un multivibratore astabile , può darsi che funzionerà come generatore di segnali monocanale . Posto lo schema . Qualcuno forse sorriderà nel vederlo , ma non fa niente . Come sta non so se usciranno 400 hertz . È probabile che vadano corretti i valori dei condensatori da 47 nf
Dimenticavo di mettere un ' eventuale attenuazione con un trimmer

16
Autocostruzione / Re:Attenuatore RF autocostruito
« il: 01 Gennaio 2020, 14:36:16 »
Carissimo Rommel , sei bravissimo nel tarare gli apparati . Ma una cosa mi è rimasta impressa : vuoi mandare in pensione un generatore quarzato autocostruito monocanale !!! Per favore ,puoi fare una foto al generatore , magari postando anche lo schema . Ti ripeto , complimenti per tutto quello che hai fatto , ma per favore , facci vedere il generatore autostruito . Sono convinto che non rimarrò contento solo io , ma anche altri centinaia di amici nel forum . Grazie .

17
Grazie dei consigli , carissimo r5000 . Infatti ho riflettuto bene sulla situazione . Se la frequenza di spegnimento fosse 1/100 della frequenza da ricevere , allora la ricezione sarebbe un cupo ronzio . Ho visto tutti i siti anche quello della radio di Sophie . E comunque è 100000 hertz

18
Però non ho capito una cosa  . Il libro di ravalico anno 1958 , nel capitolo che riguarda la superreazione dice che la frequenza di spegnimento dev'essere 100000 hertz . Invece sul n. 74 di nuova elettronica a pag. 387 dice che la frequenza di spegnimento dev'essere 1/100 della frequenza da ricevere per avere la massima sensibilità . Per favore ,qualcuno mi può dire come stanno realmente le cose ? . Faccio un'aggiunta . 5 minuti fa ho letto tecnica pratica novembre 1962 ( scaricabile) ricevitore in superreazione vostock  e dice lo stesso dev'essere 100000 hertz la frequenza di spegnimento . Ma come stanno le cose ? Per favore , me lo potete dire qual è l'esatto valore della frequenza di spegnimento ? Grazie. Attendo con fiducia e se non mi rispondete , continuerò a vedere io . Ho visto : la frequenza di spegnimento non dev'essere 1/100 frequenza da ricevere , ma dev'essere 100 khz

19
Carissimi amici ai quali piacciono i walkie talkie , ho fatto la prova  . Ho saldato un 33pf in parallelo alla 33ohm . Subito ha disinnescato l'oscillatore . Quindi vuol dire che là va bene così come stava prima . Poi ho voluto fare l'esperimento di elevare la frequenza da 430,1 a 469,1 mhz . Ma il pll non lo permetteva . Allora ho diminuito il condensatore da 3,9pf in mezzo ai varicap a 1,8pf e subito il pll ha agganciato la frequenza . Il ricevitore in superreazione funziona tranquillamente a 469 mhz , in quanto il bf480 ha 1500 mhz di frequenza di taglio . I ricevitori in superreazione funzionano benissimo in uhf , di gran lunga meglio ai 27 mhz . La frequenza di spegnimento ritenuta idonea per questi ricevitori è 100000 hertz . Ora 27000 khz : 100 = 270 hertz , ecco perché i ricevitori in superreazione a 27 mhz in superreazione si sentono distorti . Invece a 469 mhz si fa 469000 khz : 100 khz = 4690 hertz che sono perfettamente intellegibili

20
Salve. Voglio vedere se mettendo un condensatore in parallelo alla 33 ohm aumenta la potenza dell'oscillatore . Adesso non lo posso fare ; sono stato contagiato dal virus invernale e il medico mi ha detto che se voglio vivere ancora non devo assolutamente respirare neanche un poco di colofonia . Nel frattempo se qualcuno vuole rispondere in merito , mi fa piacere

21
Va bene , carissimo nic . Continua come tu desideri , stai seguendo una strada moderna nel fare i montaggi radio . Anche Franco dà ottimi consigli . Ciao

22
Buongiorno a tutti . Questo è lo schema del tx a 430,100 mhz . La bobina dell'oscillatore è un semplice filo da 0,6 lungo 7,62 mm e cioè dal primo al quarto foro . Può darsi che qualcuno lo vorrebbe vedere . Per parlare in nfm , bisogna diminuire i 2 condensatori di accoppiamento da 100 nf , ma non so di quanto

23
Carissimi forza12 e Abusivo , grazie che mi state seguendo . Io sto continuando a lavorare per fare i walkie talkie . Come vedete , quella resistenza da 220 ohm montata per aria era importantissima perciò i miei precedenti montaggi non funzionavano in uhf . Alla parte superiore al relè ci sono altri 2 fori dove ci devo saldare un filo di rame da 1mm lungo 17 cm che funzionerà da antenna . Poi vi farò sapere e metto lo schema

24
Autocostruzione / Re:ricevitori in superreazione
« il: 21 Dicembre 2019, 22:33:41 »
Salve . Ho fatto delle modifiche al ricevitore a superreazione avendo dei miglioramenti .
1) ho sostituito la resistenza da 3,9k con 4,7k . Adesso il bf480 assorbe solo circa 0,7 ma , però è aumentata l'amplificazione ed è più sensibile
2) ho sostituito l'impedenza da 1 microhenry con quella che vedete nella foto : filo 0,4 12 spire su diametro da 2 mm
3) il condensatore di antenna 1 pf invece di 4,7
4) il condensatore da 10n invece da 47n in parallelo alla 270 ohm .
È aumentata la sensibilità , però è aumentato un poco il fruscio ; da 12 è diventato 15 ma . In compenso l'audio è più forte . Funziona anche senza l'antiestetico ponticello bianco che avevo saldato lato saldature come supponevo. Dimenticavo di aggiungere che ho messo anche un piccolo condensatore da 470pf fra la base del bf480 e il gruppo RC 270 ohm - 10nf

25
Autocostruzione / Re:ricevitori in superreazione
« il: 21 Dicembre 2019, 11:54:44 »
... e queste sono le saldature . Dovevo spostare il montaggio di un cerchietto , in modo da non mettere il ponticello di massa . Comunque anche se non si mette il ponticello bianco , funzionerà lo stesso.

26
Autocostruzione / Re:ricevitori in superreazione
« il: 21 Dicembre 2019, 11:44:56 »
Questa è la foto del montaggio . Poi vi spiegherò...

27
Autocostruzione / Re:ricevitori in superreazione
« il: 21 Dicembre 2019, 11:41:21 »
Buongiorno a tutti . Riprendo questo topic perché penso che ci sono ancora quelli che vogliono costruire con le proprie mani un ricevitore . Dopo , oltre allo schema elettrico , posterò anche le foto . Funziona perfettamente . È a superreazione e il fruscio è bassissimo  . Consuma solo 12 ma in attesa  e in modulazione va da 15 a circa 28 - 30 ma . Spero che il disegno si veda bene . È facilissimo da montare .

28
attività radioamatoriale / Re:consiglio su antenna hf
« il: 19 Dicembre 2019, 13:41:00 »
Carissimo marc , a me sinceramente dispiace che hai comprato prima la radio . Io la vedo come una complicazione di vita . Forse era meglio comprare prima un'antenna per la 27 MHz e poi comprare un baracchino 27 mhz . Le frequenze che vuoi utilizzare sono troppo distanti le une dalle altre . Per fare un servizio buono , ci vogliono almeno 3 antenne

29
Carissimo forza12 , grazie che rispondi ai miei post . Sto continuando il montaggio a 430,100 mhz , come vedi nella foto non ci sono i condensatori sotto i 2 terminali del quarzo per mancanza di spazio . Chiaramente ne devo fare 2 perché parlano solo fra loro . Il ricevitore l'ho già fatto su un'altra piastrina e funziona bene e non ha slittamenti di frequenza . Era necessario costruirlo a pll in trasmissione , ho notato che la portata aumenta . L' oscillatore può assorbire più corrente senza timore che vada alla deriva e se tocchi l'antenna non slitta . Fra qualche giorno metto gli schemi . La piastrina dev'essere 31 x 21 fori e va giusto giusto nel contenitore 60 x 130 x 29 mm . Quando faccio un montaggio , saldo sempre per prima i componenti a basso profilo , in modo che il montaggio diventi più semplice . Vedi foto . Se qualcuno fa il montaggio non fare quei fori da 1 mm antiestetici perché la piastra è di recupero e quei fori sono vecchi

30
attività radioamatoriale / Re:consiglio su antenna hf
« il: 18 Dicembre 2019, 07:15:24 »
Carissimo Marc , scusami del " carissimo , ma non è ironico . Di antenne non ne capisco , però  so che i cambiamenti climatici aumenteranno sempre più . Pertanto consiglierei , affinché non se la porti via il vento , una antenna non troppo alta . Andrebbe bene la cp6 , che comunque devi fissarla veramente per bene . So che vorresti fare qso con tutto il mondo , ma ricordati che è nettamente aumentato anche l'inquinamento radio ... 

31
Metti una storm 27 , così vai sicuro che non se la porterà il vento . In quanto ai vicini , non avvisare nessuno

32
attività radioamatoriale / Re:consiglio si 2antenne
« il: 13 Dicembre 2019, 08:01:03 »
Buongiorno a tutti . Si tratta di antenne grandi e quindi costose . Giustamente prima di spendere soldi , Marc vorrebbe sapere : ecco perché l'insistenza a chiedere ... Se uno vuole rispondere in tono positivo , bene !! E se uno non sa quale antenna è migliore , può anche non rispondere ...

33
Sì , Franco , ho domandato a te . Come si fa ad imparare ? Per esempio sento la parola dds ma non so cosa sia , così anche per altre parole . Forse dovrei fare un elenco e andare a vedere su internet ? Oppure c'è un'altra via per imparare ? Però non voglio spendere soldi . Grazie

34
Sì , è vero !!! Ho guardato le foto . Effettivamente conviene come tu dici . Sarà anche più sensibile . Ma , si potrebbe sapere dove hai imparato ?? Per favore .

35
Problemi & Comunicazioni / Re:Stop caricamente immagini
« il: 05 Dicembre 2019, 13:00:38 »
Perché ho pensato che erano inutili in quanto sbagliati e avrebbero sovraccaricato inutilmente il server . Li ho tolti una mezz'ora fa . Ma il problema è un altro se non sbaglio ...

36
Problemi & Comunicazioni / Re:Stop caricamente immagini
« il: 05 Dicembre 2019, 11:50:33 »
Carissimo Marcello , ho messo alcuni schemi elettrici a matita negli ultimi 2 giorni . Desideri che ne tolgo alcuni ?

37
Buongiorno nic . Quel componente è una media frequenza a 10,7 mhz . Hai aperto almeno una radio tascabile vecchia ?? Hai visto le medie frequenze ?? Dev'essere colore verde o arancio . E comunque ti ripeto devi scaricare nuova elettronica n.172 -173 e studiare con cura da pag.69 a pag. 81 . Comunque vedi che l'ne602 ha l'oscillatore interno e puoi sfruttare quello . E comunque stai iniziando con una realizzazione abbastanza difficile ... Ma se sei tenace , c'è la puoi fare . Anche su computer vecchi e televisori vecchi che trovi , li smonti e ti prendi i componenti . Se vai da un rigattiere ( uno che vende ferro e rame pure puoi trovare ) . Ti posto una foto

38
Ciao r5000 e buongiorno a tutti . Lo schema non è stato provato , ma ho provato a disegnare qualcosa sul quaderno . Grazie di tutto i consigli che hai dato . Ho rifatto di nuovo lo schema e fatto la foto . Su nuova elettronica n.172 - 173 si parla ampiamente dell'ne602 pag.69 a 81 . Sicuramente sarà molto utile a nic ,almeno per la prima parte del ricevitore

39
Carissimo nic , ho fatto un'aggiunta all'ne602 . Però poi bisogna vedere come si fa il bfo . Ho cercato di mettere un bf966s davanti all'ne602 . Qualcuno pure ci aiuterà , come Franco che subito si è messo a disposizione . Carissimo Franco , grazie di avermi detto del condensatore da 100 fra source e gate

40
Carissimo Franco , innanzitutto un sentitissimo " grazie "  perché mi hai detto dove erano gli errori . Ho cercato di correggere gli errori che avevo fatto . Ho cercato di disaccoppiare i 2 stadi tramite la resistenza di 120 ohm e un condensatore da 100n .

41
Carissimo nic , ho cercato di fare un'oscillatore a fet seguito da un altro fet per non sovraccaricare l'oscillatore . Può darsi che non funzionerà , oppure , più probabilmente funzionerà ma non per la 7 mhz . Facci sapere che frequenza esce e aggiusteremo . Poi si vedrà per l'ne 602 ... Ricordati che questo va alimentato a 5v oppure a 6,8v . Non di più ,pena la distruzione .

42
Salve nic . Intanto vediamo se ho capito bene , Arnaldo ... Per fare l'oscillatore a 7 mhz può usare ne602 usando un quarzo per esempio a 4 mhz e facendo l' uscita a 3 mhz ? . Mentre per il ricevitore a 14mhz , può quarzare con un 12 mhz e uscire con 2 mhz ? Ho sbagliato tutto ? Oppure è così ?

43
discussione libera / Re:antenna cb fai da te
« il: 01 Dicembre 2019, 17:24:14 »
Buonasera a tutti . Ringrazio subito kz ed r5000 che mi hanno capito perfettamente che tipo sono e anche che mi hanno difeso in maniera eccellente . Ma Arnaldo è veramente un caro amico . La sua era solo una domanda provocatoria . In effetti faccio lunghi silenzi e forse sicuramente si voleva rendere utile se avessi avuto bisogno . Mi ricordo che per me ha dedicato molto del suo tempo a scannerizzare gli schemi elettrici e pratici  di un ' autocostruzione baracchino 27 mhz . Me li vado subito a scaricare

44
Salve , e tanti cari saluti specialmente a quelli che vorrebbero costruire i walkie talkie con le antenne corte . Finalmente ho capito perché i miei montaggi a 400 mhz a pll fallivano . All'uscita del prescaler ( divisore di frequenza " x 256 " ) ci voleva un condensatore da 1000pf con in serie a una resistenza di 220 ohm . E io montavo solo il condensatore pensando che il difetto era altrove . Adesso ne ho montato 2 a 469 mhz pll , ma la portata è bassa in quanto rende poco il bsx29 . A 430 mhz vanno più lontano e il bsx29 va meglio . Fra pochi giorni metto foto e schemi . Per capire meglio guardare c33 ed r23 pagina 99 rivista n.166 nuova elettronica .

45
Autocostruzione / Re:Costruzione ponte radio
« il: 24 Novembre 2019, 20:22:33 »
Non conviene scoraggiare chi vuole autocostruire . Se compri 2 boafeng basta metterle una diritta e l'altra a testa in giù con le antenne  sullo stesso asse . È sufficiente programmare una a 401 mhz e l'altra a 469 mhz . Si potrebbe anche provare 462 mhz e l'altra a 467 mhz

46
discussione libera / Re:MI PRESENTO SONO: ........
« il: 24 Novembre 2019, 10:01:05 »
Carissimo Franco ( ik2 njv) , anche a me piace autocostruire . Se nel passato hai costruito qualche baracchino , per favore vuoi mettere uno schema . Puoi venire , se vuoi , anche in " autocostruzione " . Grazie e saluti .

47
discussione libera / Re:Dubbi su pile e tempi di ricarica
« il: 14 Novembre 2019, 06:24:05 »
Carissimo Raffaele , stamattina vado a vedere nel garage se trovo una G7 che comprai tempo fa e ti faccio una foto per come si smonta  mostrandoti le viti da svitare . Mi dispiace moltissimo per ciò che ti è accaduto

48
discussione libera / Re:Dubbi su pile e tempi di ricarica
« il: 13 Novembre 2019, 12:45:37 »
Grazie Davide , di tutte le spiegazioni dettagliate che hai dato . Quindi con il trimmer e la r di 240 ohm potrò fare anche un regolatore di tensione oltre che di corrente . Molto interessante !

49
discussione libera / Re:Dubbi su pile e tempi di ricarica
« il: 13 Novembre 2019, 11:42:15 »
Grazie , carissimo Davide , delle tue spiegazioni molto precise . Mi ricordo che nel passato mi hai spiegato come mettere le antenne in un montaggio e parecchie altre cose e io te ne sono grato .Solo che io non capisco niente delle cose attuali di Arduino . Mi piacerebbe imparare , ma gratis , senza spendere soldi . Ma questo penso non sia possibile . Mi ero reso conto che aumentando la tensione all'ingresso dell'lm317 l'aletta di raffreddamento si faceva ancora più calda in modo che non ci potevo tenere più il dito sopra . Allora subito ho girato all'indietro la manopola dell'alimentatore variabile . Era necessaria questa prova per vedere se variava l'assorbimento delle pile . Ma questo era sempre lo stesso . Metto uno schema per Raffaele 90 e anche per quelli che iniziano

50
discussione libera / Re:Dubbi su pile e tempi di ricarica
« il: 13 Novembre 2019, 10:29:25 »
Grazie Davide per le spiegazioni che ci hai dato . Io prima così caricavo ed era sbagliato e non lo sapevo . Poco fa ho caricato 6 pile in parallelo a corrente costante con lm317 . Ho ottenuto questi risultati con lm317 di piccole dimensioni e cioè quello da 500ma massimi . Tensione minima all'ingresso dell'lm317 : 6volt
Resistenza 3,3 ohm
Corrente assorbita 360 ma
Tensione ai capi delle pile in parallelo 1,35 volt
Aumentando la tensione all'ingresso , la corrente di 360ma non aumenta affatto ! È sempre costante ! Attenzione però ! Usando lm317 piccolo bisogna mettere una bella aletta di raffreddamento altrimenti si brucia . Vedi foto

51
discussione libera / Re:Dubbi su pile e tempi di ricarica
« il: 13 Novembre 2019, 09:28:10 »
Scusami Pat , se continuo . Se hai un trasformatore con secondario che arriva a 5 o 6 volt , ebbene puoi caricare in parallelo come nella foto . A beneficio di quelli che iniziano , e non per te  che mi sembra sei anche capace di restaurare e riparare baracchini , dico che le pile in parallelo presentano tutte la stessa tensione , però aumenta la corrente di ricarica  ( vedi libri di ravalico scaricabili gratuitamente ) . Esempio : 10 pile in parallelo  , aumenta di 10 volte anche la corrente di ricarica e la tensione  sulle batterie si stabilizza da sola a circa 1,40 volt ( deve vincere la resistenza interna alle batterie ) . Qualcuno mi corregga se sbaglio . Però bisogna mettere  un ' aletta di raffreddamento a lm317

52
discussione libera / Re:Dubbi su pile e tempi di ricarica
« il: 13 Novembre 2019, 08:43:09 »
Carissimo Pat , ti dico subito che per caricare una batteria di pile per i tuoi portatili non ci vuole un trasformatore di grandi dimensioni . Ti ripeto che sto imparando da zampro 79 . Come m'impegno io a cambiare di continuo resistenze e perdere tempo , così anche tu devi perdere tempo . Vedi , stamattina ho dedicato 20 minuti per trovare la resistenza giusta di 27 ohm per avere una corrente di 50 ma per ricaricare le mie pile Brondi  da 600 mah . Con il caricabatterie mostratomi da zampro la tensione giusta se la prendono direttamente le batterie ! Si deve regolare e rimane costante  solo la corrente . Invece di mettere il trimmer , a me piace saldare e dissaldare la resistenza . Ti posto la foto ! Dimenticavo di dire che l'aletta di raffreddamento l'ho tolta . Ho visto che si riscalda lm317 , ma non eccessivamente . E comunque sto imparando che al diminuire della resistenza aumenta la corrente e quindi non mi faccio calcoli matematici . Mi piace cambiare le resistenze e provare la corrente al momento . Ebbene per usare lm317  e caricare a 12 volt , secondo me , e sottolineo secondo me , ci vuole un trasformatore minimo da 18v .

53
discussione libera / Re:Dubbi su pile e tempi di ricarica
« il: 13 Novembre 2019, 00:24:08 »
Buonasera Raffaele . Vedo che hai capito che le pile ni - mh vanno caricate con corrente costante . Ebbene lm317 è un piccolo integrato che funziona anche da regolatore di corrente . Ce ne sono di 3 tipi : uno per correnti deboli  , uno per correnti medie e uno per correnti forti . Se li vuoi vedere , vai su internet e digita " lm317 " e ti usciranno tutti e 3 . Siccome a te piace l'idea di mettere la radio nel carica batterie e prenderla ogni tanto , allora ci dai una carica debole di 50 ma costanti . Puoi usare anche lo schemino che ho fatto mettendo una piccola aletta di raffreddamento all'lm317  . Devi cambiare la resistenza , che come vedi nella foto , è di 100 ohm ( marrone - nero - marrone )  e ne metti una da 12 ohm ( marrone - rosso - nero ) . Metti un piccolo diodo sul positivo ,come l'ho messo io . Domani metterò una foto di come dev'essere , così tu ti rendi conto meglio . Buonanotte

54
discussione libera / Re:Dubbi su pile e tempi di ricarica
« il: 12 Novembre 2019, 17:38:14 »
Pat , dicci , ma tu vuoi ricaricare qualche portatile ??  Se non hai il trasformatore da 16 volt 2 ampère , allora puoi ricaricare anche con 15 volt 500ma  , e se no puoi provare ( è solo una prova che può anche non funzionare ) con un trasformatore 12 volt  200ma . Ci metti un elettrolitico di almeno 2200 microfarad subito dopo il ponte di diodi e metti una resistenza serie da 1 a 10 ohm al jack di ricarica . Controlla la corrente di ricarica ad apparato spento , come ha raccomandato Davide ... Scusami se mi sono permesso , forse già conoscevi queste cose ??

55
discussione libera / Re:Dubbi su pile e tempi di ricarica
« il: 12 Novembre 2019, 17:15:28 »
Carissimo Pat 0691 , non so risponderti . Sto imparando anch'io . Ma provo a rispondere anche se sbaglio . Poi qualcuno può sempre correggere . Dipende dalla potenza del trasformatore . La corrente precisa ,non si sa ... Se devi caricare un pacco batterie da 12 volt  2500mah  ,  allora puoi caricare a 250 ma con un lm317 da 1 ampère con aletta di raffreddamento e tenerlo sotto carica 12 - 13 ore . Il trasformatore dev'essere almeno 16 volt 2 ampère . Ho capito che vuoi ricaricare i portatili e li vuoi usare il giorno dopo . Ma ci sono amici che ne sanno molto più di me ... Aspettiamo , vediamo che dicono .

56
discussione libera / Re:Dubbi su pile e tempi di ricarica
« il: 12 Novembre 2019, 16:26:16 »
Grazie Tw71 della risposta (anche se non ho capito , ma non fa niente ! Meno cose so e meglio è ) . Grazie zampro 79 e abusivo dello schema postato con lm317 . Ho fatto il circuito e funziona perfettamente . Con la resistenza di 100 ohm , il pacco pile assorbe 13 ma . Ho anche lm317 da 1 ampère , ma ho preferito il piccolo . Se si riduce la resistenza , allora aumenta la corrente ( sempre costante ) . Questo penso possa interessare anche a Raffaele . Posto una foto. Per favore , come carica di mantenimento va bene 13 ma , oppure si deve aumentare ?

57
discussione libera / Re:Dubbi su pile e tempi di ricarica
« il: 12 Novembre 2019, 11:08:59 »
Provo a rispondere pure io , anche se è probabile che dico una sciocchezza . Poi , se volete , potete anche correggere . Perché le pile a litio hanno 3 attacchi e quindi si può fare il sistema che quando arrivano alla giusta tensione , si accende il led verde . È esatto ,oppure ho detto una sciocchezza ?

58
discussione libera / Re:Dubbi su pile e tempi di ricarica
« il: 12 Novembre 2019, 07:25:03 »
Carissimo Raffaele , sono andato a rileggere bene i tuoi post . Quindi hai comprato anche una g18 che ha la batteria li - ion . E quindi stai a posto . Quando la batteria è carica il led diventa verde . L'altra radio te la porti se la g18 non ti basta . Per quanto riguarda la carica di mantenimento della g9  , non so di preciso se è un cinquantesimo di corrente . Forse si potrebbe chiedere sul forum . Tieni presente , comunque che se ci dai una forte ricarica , la radio è sempre pronta per trasmettere ; però , guai se te la dimentichi nel caricabatterie acceso ( parlo sempre della g9 ) , si guastano le pile . Se invece ci dai una carica lentissima , la puoi anche dimenticare nel caricabatterie , però c'è l'inconveniente che se la prendi il giorno dopo e la usi si scarica dopo poco tempo . Dimenticavo di domandarti : nella g9 , hai trovato una batteria come questa ?

59
discussione libera / Re:Dubbi su pile e tempi di ricarica
« il: 12 Novembre 2019, 06:33:01 »
Carissimo Raffaele , ogni tanto può capitare che resti con le pile scariche e non puoi modulare . Non è un problema grave . Con l'acquisto della g9 , hai comprato una radio il cui caricatore con il led rosso non diventa mai verde , nel senso che indica quando la batteria è carica ! E allora come si fa ??? Ebbene , secondo me , ( quindi è un consiglio squisitamente personale che puoi anche non prendere in considerazione ) ti conviene cambiare le resistenze nel caricatore e mettere una sola resistenza che lascia passare un cinquantesimo della corrente scritta sulle batterie e lasciare lì la radio a caricare giorno e notte . Poi , quando vai alla montagna a modulare , ti porti le pile di ricambio appresso e le sostituisci , nel caso che si scaricano . Poi vedi tu , se vuoi fare diversamente puoi anche mettere in pratica i consigli che danno gli altri amici . Sono consigli ottimi quello di ricaricare con l'lm317 . Anzi adesso lo vado a montare per ricaricare i miei Brondi fx dynamic .
 Quindi devi rimanere con la batteria scarica mentre moduli e devi armeggiare con la quarta pila ogni volta che devi cambiare le pile , e devi anche perdere la pazienza . Però sei da lodare !! Perché sei previdente , portandoti le 4 batterie di ricambio !

60
discussione libera / Re:Dubbi su pile e tempi di ricarica
« il: 11 Novembre 2019, 22:24:02 »
Ogni tanto , carica in parallelo le 4 pile inutilizzate e così userai anche quelle . Ti devi comprare un multimetro digitale , un saldatore , 4 contenitori sfusi come vedi nella foto , 2 coccodrilli , una resistenza da 5 watt  , un diodo al silicio che troverai in qualsiasi vecchio carica batterie  .  La batteria alla fine dev'essere massimo 1,35 volt . Qualcuno mi corregga se ho sbagliato .

Pagine: [1] 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23