ROGERK

Discussione libera => discussione libera => Topic aperto da: it9acj - 15 Agosto 2019, 18:26:50

Titolo: DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: it9acj - 15 Agosto 2019, 18:26:50
 

sera a tutti e buon ferragosto  a chi lo ha fatto.
leggevo che vicino arkangelarsk (russia) dove ci sono basi di sottomarini nucleari l'8 agosto scorso sempre giocando con dei missilie facendo esperimenti abbia generato un incidente con fuoriuscita di radiazioni.
non dovrebbe essere come l'incidente catastrofico di chernobyl (scala nveis 7) o di fukushima, ma qualcuno ha fatto notare che come al solito i russi siano leggermente tirchi a sbottonarsi su eventi che potrebbero portare il livello sanitario europeo a livello di guardia o allarme rosso.
certo sta che arkangelarsk e lontana da noi, ma sta di fatto che i russi continuano a giocare con sottomarini nucleari che basta una cretiinata a farli affondare.
il kursk nell'estate del 1997 ancora i morti parlano.
non so se  e vero ma gira voce che il livello di radiazioni a livello terra parebbe sia aumentato ma non a livelli di contaminazione letale per gli esseri viventi.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Ricciolino - 15 Agosto 2019, 18:32:23
ho sentito la notizia di sfuggita, ma purtroppo finora ho letto talmente pochi dettagli che non ne so praticamente nulla.
Comunque ora che so almeno il nome del posto, proverò a cercare, grazie Roberto 
Sicuramente sarebbe stato meglio evitare qualsiasi fuoriuscita, ma i signori della guerra amano giocare coi bottoni sbagliati...
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: it9acj - 15 Agosto 2019, 18:55:41
salve ricciolino
non sono bastati 4 incidenti nucleari di cui uno gravissimo (chernobyl 1986).
non hanno imparato i russi che con un reattore nucleare non si gioca, o con una testata nucleare.
anche se relativamente sicura una testata nucleare (per creare l'esplosione dell'ordigno dovrebbero far collidere a velocità elevate il primario e il secondario della bomba), ma sempre una piccola dose di radazione fuoriesce.
cioè insomma tra usa, francia korea del nord, (israele), india pakistan e russia non sanno proprio come annientare un pianeta già malato.
sia usa che russia che francia negli anni del secolo scorso si sono divertiti a far detonare decine e decine di testate nucleari sia in atmosfera che nel deserto e dopo giu sottoterra.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: madison - 16 Agosto 2019, 12:59:44
buon giorno & 73'a tutti..questo tipo di incidente ,"secondo loro" rientra come "incidente Standard di percorso"...   Cordialità,Madison
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 16 Agosto 2019, 16:56:26
Dobbiamo preoccuparci?

Non vorrei sembrare cinico ma, visto che i media stanno dando un risalto relativo alla notizia e visto che ne abbiamo passato di peggio… Il tempo di far saltar fuori una notizia più fresca e più altisonante e tutto finirà nel dimenticatoio.

Ricordate la perturbazione che ha investito tutta Europa quattro giorni dopo Chernobyl?

Ricordate i diagrammi delle radiazioni negli oceani che circolavano su internet pochi giorni dopo Fukushima?
(con le relative paranoie sui codici dell'origine del pescato stampigliati sulle scatolette del tonno?)

Sinceramente: vi state preoccupando? Fate caso a dove è stato coltivato il grano per produrre la pasta o il pane che mangiate? Fate caso a dove è stato pescato il tonno?
O da dove proviene il pellet delle stufe che vi riscaldano casa?

Fra qualche giorno capiterà (purtroppo) qualcosa che metterà in ombra questo evento e tutti a parleranno di quello, dimenticandosi di quello che dal 1986 (e sicuramente anche da prima) mangiamo, beviamo e respiriamo.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: IZ1PNY - 16 Agosto 2019, 17:30:18
    
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: it9acj - 17 Agosto 2019, 07:21:22
l'inciidente nucleare sempre se si può chiamare incidente ma secondo alcuni ce stato un bel complotto per coprire le spese inutili di 7 miliardi di rubli in un paese ricco militarmente ma povero per la gente comune di un radar del tutto inutile(il duga-3) un radar oth distante 13 km dalla centrale tenuto segretato fino alla fine dell'unione sovietica.
la paranoia sovietica di subire un first strike usa sul loro territorio specialmente che ronald reagan gli aveva dichiarato guerra apertamente.
nell'incidente, durante i primi 3 giorni dall'esplosione sono stati immessi in aria tonnellate e tonnellate di materiale altamente radioattivo che portato avanti e indietro dalle correnti del vento sono arrivati in europa contaminando a vita con il pericolosissimo cesio 137, iodio 131, e cobalto un vastissimo territorio.
priprjat la "città atomica" vanto dell'ucraina è stata evacuata dopo 4 giorni,,, le autorità sovietiche dissero alla popolazione che il tutto sarebbe tornato normale dopo pochi giorni.
nessuno è piu ritornato in quel territorio.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Pieschy - 17 Agosto 2019, 08:56:55
Sorrido per non piangere. Solita mia sfiga (in alcune cose) ai tempi della nube tossica di chernobyl io che vivevo a Palermo indovinate dove ero? In gita scolastica vicino Venezia praticamente investita dalla nube tossica....beh son ancora vivo :-)
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 17 Agosto 2019, 09:07:12
Sorrido per non piangere. Solita mia sfiga (in alcune cose) ai tempi della nube tossica di chernobyl io che vivevo a Palermo indovinate dove ero? In gita scolastica vicino Venezia praticamente investita dalla nube tossica....beh son ancora vivo :-)

Pensa a me che ero andato a farmi un giro in moto quando mi sono preso il primo acquazzone della perturbazione…
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: IZ1PNY - 17 Agosto 2019, 09:11:59
Negativo, Pietro e Ivo, un virus ve lo siete beccato...

L'amore e la passione per le radio…!!! (RADIO) 

Un applauso a tutte due ci vuole...
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 17 Agosto 2019, 09:13:54
Negativo, Pietro e Ivo, un virus ve lo siete beccato...

L'amore e la passione per le radio…!!! (RADIO) 

Un applauso a tutte due ci vuole...

    
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: kz - 17 Agosto 2019, 09:16:49


l'inciidente nucleare sempre se si può chiamare incidente ma secondo alcuni ce stato un bel complotto per coprire le spese inutili di 7 miliardi di rubli in un paese ricco militarmente ma povero per la gente comune di un radar del tutto inutile(il duga-3) un radar oth distante 13 km dalla centrale tenuto segretato fino alla fine dell'unione sovietica.
la paranoia sovietica di subire un first strike usa sul loro territorio specialmente che ronald reagan gli aveva dichiarato guerra apertamente.
nell'incidente, durante i primi 3 giorni dall'esplosione sono stati immessi in aria tonnellate e tonnellate di materiale altamente radioattivo che portato avanti e indietro dalle correnti del vento sono arrivati in europa contaminando a vita con il pericolosissimo cesio 137, iodio 131, e cobalto un vastissimo territorio.
priprjat la "città atomica" vanto dell'ucraina è stata evacuata dopo 4 giorni,,, le autorità sovietiche dissero alla popolazione che il tutto sarebbe tornato normale dopo pochi giorni.
nessuno è piu ritornato in quel territorio.

E questa la mettiamo assieme alla terra piatta, al film di Kubrick sull'allunaggio del 1969, ai vaccini che provocano l'autismo, al bicarbonato che cura il cancro, alle teorie del dr. Hamer etc etc
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Pieschy - 17 Agosto 2019, 09:32:29
Grande Carmelo come sempre gentile e divertente. Si forse si la nube di chernobyl mi ha contaminato con la radio-attività ahahah :-)
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: sassa "ottone" - 17 Agosto 2019, 11:08:06
Spesso sono portato a credere che la tendenza a screditare ridicolizzando con sarcasmo gli studi e le teorie catastrofiche, sia niente altro che una maniera drastica e poco cordiale di esorcizzare le proprie paure. In alternativa debbo per forza pensare che si tratti di manie di protagonismo a tutti i costi.
E pure il tenore di certe risposte mi ricordano gli OM novizi che sostengono che la Rybakov sia un'antenna performante perché loro, in propagazione, hanno collegato pinco pallo dall'altra parte della terra.
Visto che siete iperscettici convinti e bisognosi di attenzione a costo di screditare con le offese sarcastiche, provate a dare un'occhiata alla miniserie Chernobyl e alle stime dei morti per via dell'incidente del 1986 fatte dall'OMS e poi magari ne riparlate. Incluso del grano, dei funghi e del pellet provenienti dai dintorni dell'Ucraina.
Come del resto di tutta la chimica nelle catene alimentari che fa aumentare il cancro dello stomaco e del colon.
Anzi, dato che il nostro vicino ha un diesel euro 3, accendiamoci un bel sigaro  giorno e inspiriamo profondamente.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 17 Agosto 2019, 11:20:38
Spesso sono portato a credere che la tendenza a screditare ridicolizzando con sarcasmo gli studi e le teorie catastrofiche, sia niente altro che una maniera drastica e poco cordiale di esorcizzare le proprie paure. In alternativa debbo per forza pensare che si tratti di manie di protagonismo a tutti i costi.
E pure il tenore di certe risposte mi ricordano gli OM novizi che sostengono che la Rybakov sia un'antenna performante perché loro, in propagazione, hanno collegato pinco pallo dall'altra parte della terra.
Visto che siete iperscettici convinti e bisognosi di attenzione a costo di screditare con le offese sarcastiche, provate a dare un'occhiata alla miniserie Chernobyl e alle stime dei morti per via dell'incidente del 1986 fatte dall'OMS e poi magari ne riparlate. Incluso del grano, dei funghi e del pellet provenienti dai dintorni dell'Ucraina.
Come del resto di tutta la chimica nelle catene alimentari che fa aumentare il cancro dello stomaco e del colon.
Anzi, dato che il nostro vicino ha un diesel euro 3, accendiamoci un bel sigaro  giorno e inspiriamo profondamente.

Perdonami Sassa, ma già vedo una contraddizione nella prima frase, dove scrivi di "studi e teorie catastrofiche"

Gli studi sono fondati su basi scientifiche e i loro risultati sono supportati da prove ripetibili in condizioni certe.

Le teorie… Beh, ognuno può avere le sue, più o meno fantasiose, più o meno credibili, più o meno supportate da argomentazioni e interpretazioni di dati esistenti o meno…
E in quanto tali, suscettibili di ogni genere di critica, anche canzonatoria (seppur questa non sia sempre condivisibile)

Spesso accostare le due cose, non è proprio un'idea brillante.



Quanto all'ultima frase, invece…
Beh, forse è criticabile chi si fuma il sigaro tutti i giorni perché il vicino ha il Diesel Euro3, ma anche chi diventa vegano/fruttariano/respiriano per lo stesso motivo… Insomma, non è che loro vivano mediamente tanto più di noi che viviamo "normalmente".
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: kz - 17 Agosto 2019, 11:49:41
Una cosa sono le conseguenze dell' incidente, che conosco abbastanza "da vicino", un'altra le cause; e constatare che a confondere causa ed effetto e a credere a teorie cospirazioniste miserabili sia una comunità che ha tra i suoi motivi fondanti la divulgazione scientifica a me fa una certa paura.
chi fuma o ha fumato il sigaro per 40 anni non potrà dare la colpa di un eventuale cancro al polmone alla diffusione dei motori a ciclo diesel.
Di incidenti in centrali a fissione ce ne sono stati prima e dopo il 1986 ( three Mile Island, super Phoenix, Fukushima i più noti) per ora Chernobyl è stato il più grave tra quelli noti, ma vi ricordo che fino agli anni '90 tutti i possessori di armi nucleari hanno fatto test balistici in atmosfera e nel sottosuolo (qualcuno ricorda Mururoa?) E che in URSS negli anni '50 tentarono l'uso delle esplosioni nucleari per scopi ingegneristici civili, se poi basiamo le nostre conoscenze scientifiche  su una serie TV, per quanto ben documentata, scritta, recitata, diretta, etc, siamo messi piuttosto male...
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 17 Agosto 2019, 12:23:33
Mururoa…

Quello splendido atollo diventato invivibile per l'uomo ma un vero paradiso per gli squali.

Restando sul faceto, paragonerei gli squali e il loro rapporto con le radiazioni al famoso bombo che non sa di avere una struttura corporea non adatta al volo…

Tornando invece sul serio (anche se sono più vicino al Ticino), penso a quanto l'uomo, nel suo egocentrismo, considera "il mondo malato" semplicemente come un rischio per se stesso, senza accorgersi che per la Natura noi siamo come la forfora sulle spalle della giacca blu: una scrollata e non ce n'è più traccia.
La Vita continuerà ad esserci comunque e malgrado tutto anche dopo di noi, indipendentemente da quello che facciamo per estinguerci.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 17 Agosto 2019, 13:38:18
Di stime sul disastro di Chernobyl ce ne sono a decine. Tutti hanno avuto diritto di confezionare le proprie stime. Di sicuro quello che é arrivato in Italia non ha alzato nemmeno di un millimetro l asticella dei rischi ambientali della popolazione italiana . Cosa che invece hanno fatto le cosiddette eco-mafie e gli imprenditori del nord e centro loro clienti.
Il rischio nucleare ha sempre fatto grossa presa sulle paure delle persone comuni. La veritá é che ancora adesso se ne sa poco o nulla sulle conseguenze certe di esposizioni a radiazioni nucleari. L uomo é una macchina complessa e diversa per ogni individuo e le stime di nocivitá sono solo approssimazioni basate spesso su dati empirici. Magari c é gente che ha fumato toscani fino a 90 anni e gente che non ha mai fumato che muore di cancro ai polmoni.
Quello che penso é che i catastrofisti e i complottisti non procurano nessun beneficio all accertamento della verità ma fanno solo danni distorcendo dati e fatti e quel che e peggio plagiando tante persone che non hanno gli strumenti culturali per capire o almeno tentare di capire i fatti e le loro conseguenze.

inviato Redmi S2 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: lake - 17 Agosto 2019, 13:42:32
Un po’ off topic ma non molto:
vado controcorrente , oggigiorno rispetto al 1986 sono stati fatti grandi passi x mettere in sicurezza le centrali nucleari, mi domando perche’ noi dobbiamo comprare l’energia elettrica dalla francia a caro prezzo (eh si oggi tutto cio’ che è elettrico è alla moda , ma  per produrre energia ci vogliono centrali e noi continuiamo a bruciare idrocarburi moooltttooo inquinanti e x l’effetto serra devastanti, il sole e il vento sono belle cose ma a tutt’oggi pochissimo utili), che è a pochi km da noi in caso di incidente  e abbiamo buttato via miliardi abbandonando e smantellando  le (pochissime)  centrali che avevamo…
beh è un po’ come il discorso della TAV… saranno 20 anni o + che se ne discute e spesi decine e decine di miliardi.. ma tutto resta bloccato, a che pro?????????????????????????? La vogliamo mettere in opera finalmente o no ???
So di avventurarmi su un sentiero minato , ma io la penso cosi’………
Crocefiggetemi pure se volete….
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 17 Agosto 2019, 13:50:58
Ciao lake,

Perché ti si dovrebbe crocifiggere per la tua idea?

Personalmente, all'ultimo referendum sul nucleare ho espresso parere negativo.

E, bada bene, non perché amo gli idrocarburi o sono un fanatico convinto dell'eolico.
Neanche per la paura di un incidente, che può sempre capitare anche in Francia, in Slovenia e in qualsiasi altro paese che ha deciso di mettere una centrale atomica a pochi km dal nostro confine.

Semplicemente, il fatto che la costruzione di un'infrastruttura così delicata venga affidata ad una qualsiasi Salini-Impregilio e la sua gestione ad una qualsiasi Società Autostrade od una sua controllata, mi fa accapponare anche i peli del...
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: kz - 17 Agosto 2019, 15:08:38
Lake purtroppo allo stato attuale il combustibile fissile avrebbe costi simili a quello fossile (il calembour cretino è voluto).
Non abbiamo giacimenti di uranio (che erano presenti in Germania e in Francia) e non abbiamo rapporti stretti con ex-colonie con vasti giacimenti, quindi malgrado siamo fornitori di tecnologia nucleare (tra i migliori al mondo visto che anche i francesi comprano da noi) non ci sarebbero gran vantaggi economici nè a breve nè a medio termine e gli impianti autofertilizzanti (tipo superphenix) non si sono ancora visti in esercizio con efficacia; inoltre c'è il problema delle scorie: pensa che dopo oltre 30 anni dal referendum non è stata smantellata ancora alcuna delle vecchie centrali, sebbene formalmente inattive, e ancora non è stato deciso come concentrare ed eventualmente smaltire le scorie esistenti, io sono del parere di affidarle al vaticano, conoscete altre istituzioni con 2000 anni di esercizio?
Sul TAV la verità è che non sono stati spesi molti soldi, malgrado la propaganda, e, purtroppo, i benefici sono tutti eventuali e ipotetici (tranne che per gli appaltatori), stante il crollo verticale del trasporto su ferro in UE, pensa che addirittura il trasporto passeggeri a basso costo si è spostato tutto su gomma...
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 17 Agosto 2019, 15:22:00
... stante il crollo verticale del trasporto su ferro in UE, pensa che addirittura il trasporto passeggeri a basso costo si è spostato tutto su gomma...

Gli svizzeri stanno investendo parecchio sul trasporto su rotaia, anche in Italia sulle tratte coinvolte.

Nella mia zona, prevedono fra un paio d'anni il passaggio di un treno proveniente dalla Confederazione ogni qualche manciata di minuti…


Ma loro, giustamente, non sono UE 
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: sassa "ottone" - 17 Agosto 2019, 16:47:29
Bene,
Ognuno ha le proprie opinioni e va bene, ma i numeri sui malati e morti riconducibili a Chernobyl divulgati dall'OMS sono numeri e non chiacchiere. A me va bene qualsiasi chiacchiera purché fatta nel rispetto delle opinioni altrui. E consentitemi di dire che il sarcasmo nei confronti di Roberto it9acj, non é rispetto. Meglio farlo al bar a quattro occhi senza diventare leoni da tastiera. A me giá basta che si sia ristabilito un confronto rispettoso, poi ognuno é libero nel suo piccolo di diventare vegano o avvelenarsi coi prodotti pieni di diossina, sapendo che ogni cosa va fatta decidendo solo ed esclusivamente per se stessi, non intaccando il diritto alla salute (se oggi puó ancora aver senso questo termine) dei propri figli e/o vicini. E consentitemi ancora di ribadire che una centrale nucleare, cosí come una terra dei fuochi, non sono esattamente diritto alla salute.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 17 Agosto 2019, 17:15:16
Non posso certo parlare per Pietro, anche se, per quel poco che lo conosco da quello che scrive, non mi sembra tipo da scherzare su certi argomenti (magari fare una battuta per sdrammatizzare, ma è cosa ben diversa)

Personalmente, quando ho scritto di essermi preso il primo acquazzone della perturbazione arrivata da Chernobyl (sottintendendo di essere ancora qui), stavo semplicemente riportando un fatto.
Come se avessi scritto che ieri ero sul tetto a pulire la canna fumaria (già che c'ero ho messo su un'antenna per la 27MHz un po' più performante  ).
Mica per forza deve essere uno scherno per chi respira polveri sottili o chi cade dai ponteggi.
Tanto per dire, con lo stesso tono potrei parlare anche dell'uranio impoverito che mi sono respirato nei Balcani senza nulla togliere a tutti quelli che si sono ammalati e non ce l'hanno fatta.




Voglio pensare che sia tutto frutto della difficoltà di interpretazione di quello che si scrive e si legge rispetto a quello che si dice a voce (con relative intonazioni, pause, linguaggi non verbali…)
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 17 Agosto 2019, 17:38:56
Saltando di palo in frasca, visto che si è scritto anche di Diesel Euro 3, voglio fare una domanda a voi che siete gente di larghe conoscenze e vedute e che ho fatto in molti altri "ambienti" senza mai ricevere risposte esaustive (anzi, senza mai ricevere risposte).



Qualcuno ha idea di quali siano (o dove eventualmente recuperare) i dati di un effettivo inquinamento delle così tanto di moda auto ibride / elettriche?

Quello che intendo: qual è il bilancio energetico e ambientale per la costruzione degli accumulatori, la loro messa in opera/uso e, soprattutto, lo smaltimento degli stessi in primis e di tutti gli altri componenti che servono a questo genere di mobilità "sostenibile"?

Il dubbio è che alla fine sia inquinante più una Toyota Prius a fine ciclo vitale rispetto alla mia Mondeo per tutta la sua vita, ma non avendo mai trovato dati certi…
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: kz - 17 Agosto 2019, 18:03:52
Bene,
Ognuno ha le proprie opinioni e va bene, ma i numeri sui malati e morti riconducibili a Chernobyl divulgati dall'OMS sono numeri e non chiacchiere. A me va bene qualsiasi chiacchiera purché fatta nel rispetto delle opinioni altrui. E consentitemi di dire che il sarcasmo nei confronti di Roberto it9acj, non é rispetto. Meglio farlo al bar a quattro occhi senza diventare leoni da tastiera. A me giá basta che si sia ristabilito un confronto rispettoso, poi ognuno é libero nel suo piccolo di diventare vegano o avvelenarsi coi prodotti pieni di diossina, sapendo che ogni cosa va fatta decidendo solo ed esclusivamente per se stessi, non intaccando il diritto alla salute (se oggi puó ancora aver senso questo termine) dei propri figli e/o vicini. E consentitemi ancora di ribadire che una centrale nucleare, cosí come una terra dei fuochi, non sono esattamente diritto alla salute.
Non mi permetterei MAI di fare sarcasmo, non su questi temi.
Però non accetto nemmeno la disinformazione, anche subita passivamente: vi pare che per coprire il fallimento tecnologico del duga3 facevano quasi fondere una centrale nucleare con rischi indeterminati e indeterminabili?
Questo è troppo anche per la propaganda, postuma, su "l'impero del male".
Le vittime non le ha messe mai nessuno in discussione, anzi non è rispettoso proprio per le vittime farsi strumento di propaganda di complotti assurdi.
Poi guardatevi, come ha fatto il sottoscritto, l'ignobile filmato di propaganda (di produzione USA-UK) "The Russian woodpecker": se resistete fino alla fine capite di che razza di operazione miserabile si tratti visto che è stato girato ed è stato distribuito proprio in concomitanza con le fasi più acute della crisi in Ucraina.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Pieschy - 17 Agosto 2019, 18:53:16
Ivo se parlavi di me (visto che mi chiamo Pietro) non scherzo su cose molto serie, ma è un grazie perchè la frase dimostra che mi credi.
Per il resto del thread il discorso è molto complicato ed in pochi pensano (dico in generale mi rivolgo alle masse non ai singoli). Si paga il prezzo del progresso e delle comodità e tutto comunque e da sempre inquina. Hai ragione anche l'auto elettrica in un certo senso inquina. Senza fare considerazioni per le quali non ho titoli, diciamo che la batteria la devi ricaricare quindi utilizzi energia elettrica che in Italia viene da centrali quasi sempre a carburante che quindi emettono dalle loro ciminiere "inquinamento".
Siamo stati così idioti da "bannare" le centrali nucleari in Italia ma poi le stesse sono in Francia (ad esempio) e poi da quelle importiamo energia! Ci siamo beccati la nube tossica ai tempi da chernobyl (ed è distante migliaia di km) però ripeto noi niente nucleare.
Le tecnologie attuali hanno un'elevatissimo livello di sicurezza poi ovvio l'incidente (per questo si chiama tale) può succedere. In giappone è successo a causa di una catastrofe naturale...ecco incidente chi può prevedere lo tsunami? Non era colpa della centrale nucleare in se. Le auto inquinano tutte. Stronzate tipo euro 1,2,3,4,5 servono e sono servite solo per spingerci a cambiare auto ogni 10 anni, per creare le ZTL, la'area A,B,C ed altre scuse per permettere alle amministrazioni di fotterci soldi con le multe. Ma inquinano tutte le auto senza se e ma. L'unica energia pulita sarebbe il fotovoltaico e l'eolico ma vento e sole non sono ne 24h al giorno ne 365 giorni l'anno quindi necessiterebbe comunque di mega accumulatori e ricadiamo al punto 1. Ovvio che a questo punto si torna implicitamente al punto 1...in 2 parole si ricorre al "meno peggio". Smaltire le batterie al piombo (ma anche di altro tipo) è inquinante ma non lo fai ogni anni magari dopo 10 anni? In ogni caso "inquini"...l'auto ibrida? Appunto da un lato batteria dall'altro comunque benzina. Studi non ce ne saranno mai perchè bisognerebbe vedere quanto usi la parte elettrica e quanto la parte a combustione, sulla parte elettrica considerare il costo ecologico dell'energia usata per ricaricare le batterie. E' un discorso obiettivo. Malgrado tutto penso che se vado in città a 30 all'ora, quindi utilizzo la batteria dell'auto ibrida, inquino "overall" meno di un'auto a benzina o diesel. Ma anche li...se vuoi incentivare una tecnologia perchè hai a cuore l'ambiente la sconti. Mi risulta ad oggi che le ibride costino più del diesel/benzina. Ecco sto fatto che devo pagare io per l'ambiente mi le fa girare...è come andando OT le grandi catene di supermercati da anni vendono i sacchetti biodegradabili per "rispetto dell'ambiente" peccato che prima il bel sacchetto di plastica portava 10 kg e te lo davano a gratis, questi costano 10 centesimi l'uno e per portare 10kg almeno due ne servono. Facile fare i gay col sedere altrui (vale per le auto, sacchetti e molto altro). Alla fine divento cattivo. Io max 40 anni ancora e schiatto quello che succederà dopo nel mondo non saranno fatti miei, nel frattempo però per quegli ipotetici 40 anni devo pagare "per un mondo migliore" quando è palese che sono esclusivamente scuse per fregarti quei pochi soldi che hai.

P.S: per creare sufficente energia "pulita" servono installazioni eoliche o fotovoltaiche di decine di kmq....ed arrivano poi gli ambientalisti che parlano di impatto estetico ed ambientale. Come vedete son tutte grandi bufale. Dell'ecologia non gliene frega niente a nessuno la tirano in ballo solo per interessi economici.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 17 Agosto 2019, 19:27:05
(Ciao Pietro. Si, facevo riferimento a te)

E come non darti ragione su tutto…



Per completezza: il mio discorso sull'impatto delle auto elettriche era un po' più profondo.
Vorrei dividere la cosa in due categorie di costi: diretti ed indiretti
(che siano essi energetici ed ambientali; parlando di "ambiente" facciamo finta che il discorso economico sia trascurabile in quanto la natura non ha prezzo)

I costi diretti possono essere ad esempio come scrivevi tu quelli dovuti alla ricarica dell'accumulatore (fatta tramite idrocarburi), sia tramite motore a scoppio che attaccando la spina alla famosa colonnina introvabile.

Ma quelli indiretti?
Partiamo dall'estrazione dei minerali per ottenere i metalli (es. litio), al consumo energetico necessario, alla deforestazione per raggiungere i giacimenti…
E l'industria della trasformazione? (spesso sono metalli di difficile raffinazione e utilizzo)
Facciamo finta che dopo 10 anni lo smaltimento dell'accumulatore a fine vita rientri nei costi diretti (alcuni dicono che le auto elettriche costino tanto perché nel prezzo è compresa questa quota), ma a quale prezzo energetico? E i costi (ambientali) di smaltimento della parte non recuperabile? (mica puoi mettere certa roba sotto il tappeto)

E ce ne sarebbe ancora parecchia da elencare…

Molti "ambientalisti" (e lo metto tra virgolette perché spesso lo sono più per moda che per convinzione) questi ragionamenti li fanno relativamente ai metalli rari e alle batterie degli smartphones, ma se gli parli di automobili… Secondo loro bisognerebbe andare tutti in giro con una Tesla (e se non te la puoi permettere, a piedi)




Chiedo scusa per le troppe parentesi… Spero di non far perdere a nessuno il filo del discorso 
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 17 Agosto 2019, 20:53:03
Parliamo delle stime dell' O.M.S. su Cernobyl ? Avete letto il rapporto o parliamo per sentito dire ? Leggete l' ultimo rapporto (2006) e poi ne parliamo.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 17 Agosto 2019, 21:16:14
Parliamo delle stime dell' O.M.S. su Cernobyl ? Avete letto il rapporto o parliamo per sentito dire ? Leggete l' ultimo rapporto (2006) e poi ne parliamo.

Quella che dice che le cardiopatie e gli ictus ischemici sono i più grandi “assassini” del mondo e sono causa di 15,2 milioni di decessi nel 2016?

Non per svalutare Chernobyl, Fukushima & Co. ma l'argomento del post non dovrebbe più essere l'inquinamento da radiazioni bensì stress e colesterolo...
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: kz - 17 Agosto 2019, 23:07:21


Qualcuno ha idea di quali siano (o dove eventualmente recuperare) i dati di un effettivo inquinamento delle così tanto di moda auto ibride / elettriche?

Nessuno.
Esistono dei dati ma limitati e isolati, inservibili da un punto di vista scientifico.
In altre parole vige il "chiedi all'oste se 'r vino è bono" che ci ha già condotti al c.d. "dieselgate".
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 17 Agosto 2019, 23:18:00
L inquinamento di un auto elettrica é ovviamente nullo, o minimo se ibrida. Ma in pochi pensano al fatto che la corrente venga da centrali che in una considerevole percentuale usino combustibili fossili. Quindi in una auto a ciclo otto avremo una sola conversione da combustione a trazione mentre in una elettrica ne avremo due. Conviene a livello ecologico ? Io ne dubito. Conviene a livello energetico ? Ho lo stesso dubbio...

inviato Redmi S2 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: luciano100 - 18 Agosto 2019, 08:27:44
Negativo, Pietro e Ivo, un virus ve lo siete beccato...

L'amore e la passione per le radio…!!! (RADIO) 

Un applauso a tutte due ci vuole...
AAAAA Antidoto cercasi.

inviato ONEPLUS A5000 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: luciano100 - 18 Agosto 2019, 08:33:45
Sorrido per non piangere. Solita mia sfiga (in alcune cose) ai tempi della nube tossica di chernobyl io che vivevo a Palermo indovinate dove ero? In gita scolastica vicino Venezia praticamente investita dalla nube tossica....beh son ancora vivo :-)
Avevo in quel tempo in Operaio Polacco ,preparatissimo (molti lavori durante la costruzione me li fece lui)
Mi raccontava che subito dopo l'incidente di Cernobyl ,degli aerei lanciarono delle polveri per schiacciare verso il terreno la.." nube radioattiva" .
Risultato: il suo bosco di svariati ettari
era ormai danneggiato..


inviato ONEPLUS A5000 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Pieschy - 18 Agosto 2019, 10:56:12
D'accordissimo con Ivo e condivido la parte sugli ambientalisti. E' moda ma sono spesso ignoranti perchè appunto (dai discorsi che stiamo facendo) guardano solo la punta dell'iceberg.
Se guardi quella allora si benzina/diesel inquinano auto elettrica no ma come spiegato da Ivo troppo facile guardare la punta e non pensare a tutto quello che ci sta dietro.
La tesla? E chi se la può permettere? Ci sarebbe poi da parlare dello smaltimento delle batterie e dei dispositivi in generale.
Restando in tema ma cambiando tema (gioco di parole) io direi che l'ecologia (giustissima come concetto in se) oggi spesso è diventata un'altro modo per spillar soldi ai cittadini.
Lasciando stare le auto andiamo sul quotidiano e vi racconto due fattarelli.
1) Vi ricordate (non sono troppo su con l'età ma non ho 20 anni) che molti anni va il vetro veniva rimborsato? C'era il "vuoto a perdere" ma c'era la cosa contraria cioè che riportavi indietro le bottiglie vuote e ti davano chessò 2/5 centesimi a bottiglia riportata indietro. Oggi io non solo mi devo sbattere a "differenziare" ma pago la tassa sull'immondizia differenziata. Ora se da un lato è giusto è anche vero che io differenziando ti faccio il lavoro a metà quindi dovrei essere economicamente "scontato" invece così non è.
2) Fatto reale. Ho cambiato il forno a microonde (si era guastato) l'istinto mi diceva di scender alle 3 di notte e lasciarglielo all'angolo della strada ma siccome sono civile mi son sbattuto a caricarmelo, metterlo in macchina e portarlo all'isola ecologica.Ora sembrerò esagerato ma pesava un 20kg circa...vabbè arrivo all'isola ecologica si apre la sbarra, quindi sono già dove civilmente dovrei essere e l'addetto mi dice: vada al container 6 e lo metta li.
Fra l'altro ho dato una rapida occhiata e non vedevo porte e che faccio te lo tiro a 2 metri d'altezza? Ma poi non ha senso io sono stato civile a portartelo all'"isola" ma tu allora la dentro (impiegato) che caxxo fai? E li sono sboccato. L'ho lasciato in mezzo alla struttura e gli ho detto: pensaci tu e ti va anche de cul che vista l'esperienza la prossima volta sto sbattimento non lo faccio te lo lascio fuori dalla barriera così te lo vieni a prendere tu. E lui spavaldo "abbiamo le telecamere ti mandiamo multe, carabinieri" ed io "si si fai fai indirizzo e casa mia è aperta a tutti fai fai".
Dove voglio arrivare? E' giusto ed etico essere ecologici ma ad oggi in Italia (non so altrove) amministrazioni e singoli esercenti/comuni dovrebbero incentivarti ad essere ecologico non può tutto finanziariamente e fisicamente ricadere sul singolo.
Sta storia dell'isola mi fa ancora venire il nervoso...cioè io disoccupato mi carico il fornetto faccio 10km (quindi spendo un pochino in benzina) e mi dovrei pure all'interno farti il facchino? E tu nel frattempo apri una barra sei un'impiegato comunale magari a tempo indeterminato per fare cosa?
Poi si diventa "cattivi". Visto che il microonde non è na bomba atomica col piffero che il prossimo lo porto all' "isola" mi metto il passamontagna e lo scarico di notte in mezzo alla strada e poi se lo prende lui :-(
Che poi....una volta li ho seguiti....io differenzio loro buttano tutto in unico centro quindi alla fine il cojon son sempre io che devo tenere la casa con 3/4 contenitori per differenziare?
Non solo a detta loro dovrei buttare a seconda del tipo di spazzatura a giorni  predefiniti.
Se vabbè a sto punto pure per la monnezz mi devo tenere il calendario?
E parliamo di Milano al sud manco la differenziata c'è...a Roma cammini fra la monnezz di tutti i tipi eppure innegiano all'ecologia.
Nuuuu meglio che mi fermo qui. E' solo un business
Un'abbraccio,

Pietro



Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: kz - 18 Agosto 2019, 20:58:24
Che brutta piega che ha preso questo thread
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 18 Agosto 2019, 21:52:48
Io abito in provincia di FR e la differenziata la facciamo tutti. Anche tutti i comuni limitrofi la fanno. Per piacere non generalizziamo a pene di segugio grazie.

inviato Redmi S2 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: (Surplus) - 18 Agosto 2019, 22:41:16
Che brutta piega che ha preso questo thread

Ti quoto al 100x100..
Ma mi sembra alquanto "Normale" che affinche' esistono certi Autori e Fautori ' nella Finestra di DISCUSSIONE LIBERA , si leggano certe cose..
Quindi non Piu' ROGERKAPPA , Radioamatori/Cb ed Amanti della radio... ma bensi' CHAT LIBERA..
Allora passare dal NUCLEARE ( che non ha nulla a che fare con il radioantismo,Contatti,Modifiche,Gestioni Radio Ed antenne, ecc ecc..), alla MONDEZZA  E' cosa  normalissima , quindi non ce da meravigliarsi..

Leggo e me la rido...

73's
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 18 Agosto 2019, 22:52:44
Chi non ha voglia di leggere o discutere di argomenti nei quali  non ha interesse non ha nessun obbligo, mi sembra...

inviato Redmi S2 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: microonda - 18 Agosto 2019, 23:16:53
Buonasera a tutti . Intanto dico subito che anche qui in Campania la differenziata funziona bene . Specialmente in provincia di Salerno . Per quanto riguarda la situazione mondiale c'è da preoccuparsi sì !! E in che modo !! La Terra si sta rovinando velocemente e tutto lascia prevedere che diverrà invivibile ! Ma queste cose sono già state predette dal più grande uomo che sia mai esistito . È chiarissimo che Dio non governa il mondo , ed ha ragione e c'è anche un motivo per cui non governa ! Mi fermo qui ,e non dico altro . Altrimenti qualcuno mi dice che vado fuori tema
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: (Surplus) - 18 Agosto 2019, 23:19:25
Chi non ha voglia di leggere o discutere di argomenti nei quali  non ha interesse non ha nessun obbligo, mi sembra...

inviato Redmi S2 using rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Non ho detto mica il contrario...
Solo che saltare da PALO in FRASCA  a me " mi sembra" un po anomalo..

Poi ripeto, non sono io a giudicare, per cio' ci sono gli Addetti..

l'Argomento Non e' di mio interesse, se cio' lo fosse, mi riferirei su Social molto di piu' addentrati nel discorso..di cui si parlerebbe SOLO
di quello....
pero' non mi puoi negare di leggerlo e neanche di farmi 2 risate !! e affermare di quanto detto da @KZ....

Parlare del Nucleare " molto interessante ", per poi passare ( anche solo x esempio), alla Raccolta Differenziata.......???

Buon PROSEGUO..

73's
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 18 Agosto 2019, 23:48:01
Non ho detto mica il contrario...
Solo che saltare da PALO in FRASCA  a me " mi sembra" un po anomalo..

Poi ripeto, non sono io a giudicare, per cio' ci sono gli Addetti..

l'Argomento Non e' di mio interesse, se cio' lo fosse, mi riferirei su Social molto di piu' addentrati nel discorso..di cui si parlerebbe SOLO
di quello....
pero' non mi puoi negare di leggerlo e neanche di farmi 2 risate !! e affermare di quanto detto da @KZ....

Buon PROSEGUO..

73's
Buon divertimento.

inviato Redmi S2 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: (Surplus) - 18 Agosto 2019, 23:51:46
 Grazie..!!  
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 19 Agosto 2019, 00:05:01
A me non viene per niente da ridere. Trovo certi commenti molto poco rispettosi nei confronti di tanti che qui hanno espresso le proprie idee e le proprie preoccupazioni con serietá. Ribadisco, se non si ha nulla dire e se l argomento non interessa sarebbe buona cosa tacere invece di sparare commenti inopportuni e non necessari.

inviato Redmi S2 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: luciano100 - 19 Agosto 2019, 05:52:05
Che brutta piega che ha preso questo thread


inviato ONEPLUS A5000 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: kz - 19 Agosto 2019, 08:23:33


Ti quoto al 100x100..
Ma mi sembra alquanto "Normale" che affinche' esistono certi Autori e Fautori ' nella Finestra di DISCUSSIONE LIBERA , si leggano certe cose..
Quindi non Piu' ROGERKAPPA , Radioamatori/Cb ed Amanti della radio... ma bensi' CHAT LIBERA..
Allora passare dal NUCLEARE ( che non ha nulla a che fare con il radioantismo,Contatti,Modifiche,Gestioni Radio Ed antenne, ecc ecc..), alla MONDEZZA  E' cosa  normalissima , quindi non ce da meravigliarsi..

Leggo e me la rido...

73's

Si poteva cercare di indirizzare la discussione.
Ad esempio chi era già on air all'epoca avrebbe potuto riportare se e come fosse stato influenzato lo spettro RF e in quali frequenze e occasioni; oppure se si erano intercettate trasmissioni correlate oppure semplicemente che non si era toccata l'antenna per mesi per paura degli isotopi portati dal vento e dalle piogge, etc
Ovvero se si vuole stare on topic si riesce a fare
In ogni caso anche il "cazzeggio" o "brainstorming" può talvolta portare degli argomenti utili nelle discussioni.
Quello che, personalmente, credo si debba sempre evitare sono la diffusione di tesi complottiste, certi discorsi "da bar", certo sarcasmo gratuito, la propaganda politica o religiosa.
Volendo tornare OT "radio": gli incidenti nucleari influenzano o hanno influenzato le frequenze  di nostro interesse?
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Pieschy - 19 Agosto 2019, 09:29:57
A volte resto veramente basito (stupito). Si da il caso che il thread è nella sezione libera del forum. Libera vuol dire che io posso parlare di qualsiasi cosa non per forza di radio.
E' stato aperto con una considerazione sull'incidente nucleare in Russia e di li si è passati a parlare in generale dell'ecologia.
Non ci vedo nulla di strano visto che inquinamento nucleare,emissioni auto,smaltimento rifiuti, etc. fanno tutte capo al settore "ecologico".
Quindi certi commenti tipo "ha preso una brutta piega" mi sembrano superflui. Fino a quando il thread è educato e rispettoso degli altri (no offese) si può liberamente disquisire anche di alieni,scie chimiche o di quanto altro....sennò non sarebbe sezione "libera".
Come giustamente scritto da altro utente, invece di "trollare" se il thread e/o i post non piacciono no si leggono e non si risponde.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: microonda - 19 Agosto 2019, 10:04:17
Sì pieschy , sta nella discussione libera . Il problema principale è che l'uomo non è stato creato per governare altri uomini , ma è stato creato per essere governato da Dio . E questo , che piaccia oppure no , è chiaramente esposto nella sacra Bibbia e precisamente in Geremia capitolo 10 versetto 23 a 25 ( Bibbia cei - ueci )
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: lake - 19 Agosto 2019, 10:31:32
Sì pieschy , sta nella discussione libera . Il problema principale è che l'uomo non è stato creato per governare altri uomini , ma è stato creato per essere governato da Dio . E questo , che piaccia oppure no , è chiaramente esposto nella sacra Bibbia e precisamente in Geremia capitolo 10 versetto 23 a 25 ( Bibbia cei - ueci )
visto che siamo in discussione libera... caro microonda ti stimo moltissimo come autocostruttore e sperimentatore (ce ne fossero come te, invece la maggioranza degli radioamatore sono pigiabottoni), ma questi continui riferimenti ai versetti della Sacra bibbia non li capisco... non me ne volere.....
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 19 Agosto 2019, 10:32:36
Sì pieschy , sta nella discussione libera . Il problema principale è che l'uomo non è stato creato per governare altri uomini , ma è stato creato per essere governato da Dio . E questo , che piaccia oppure no , è chiaramente esposto nella sacra Bibbia e precisamente in Geremia capitolo 10 versetto 23 a 25 ( Bibbia cei - ueci )


  

Senza offesa, eh?...

Però, se si doveva proprio saltare di palo in frasca, ci si è riusciti alla grande!!
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: microonda - 19 Agosto 2019, 11:05:41
Questo non è un saltare di pala in frasca . Noi tutti stiamo trattando la questione di come finirà questo pianeta . Ebbene questo è un pianeta speciale . La sua orbita quasi perfettamente circolare intorno al sole , la sua inclinazione di 23,5 gradi per favorire le quattro stagioni , la giusta durata della rotazione intorno al suo asse , la giusta quantità di ossigeno presente nell'aria , la varietà di frutti che mangiamo , quando parliamo nei baracchini la possibilità di perturbare l'etere con segnali radio ... Chi ha creato tutte queste cose ? Pensate che siano venute tutte per caso , in seguito a una scoppio incontrollato ? Ma se si procura un bello scoppio in un baracchino , si metterà a funzionare alla grande ? Se leggete il libro di genesi , vi accorgete che Dio diede un semplicissimo comando ad Adamo , che non avrebbe avuto nessuna difficoltà ad ubbidire . Ma sia lui che sua moglie si ribellarono apertamente a Dio pensando che potevano governarsi da soli , diventando simili a lui . Dio sta dimostrando ampiamente che l'uomo non può governare altri uomini senza la sua guida . È chiaro che interverrà distruggendo i malvagi e santificando il suo nome , vituperato e messo in ridicolo fra le nazioni , e rivendicando la sua sovranità . Poiché , anche se al momento non governa la Terra , questa è di sua proprietà .
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: lake - 19 Agosto 2019, 11:49:05
Questo non è un saltare di pala in frasca . Noi tutti stiamo trattando la questione di come finirà questo pianeta . Ebbene questo è un pianeta speciale . La sua orbita quasi perfettamente circolare intorno al sole , la sua inclinazione di 23,5 gradi per favorire le quattro stagioni , la giusta durata della rotazione intorno al suo asse , la giusta quantità di ossigeno presente nell'aria , la varietà di frutti che mangiamo , quando parliamo nei baracchini la possibilità di perturbare l'etere con segnali radio ... Chi ha creato tutte queste cose ? Pensate che siano venute tutte per caso , in seguito a una scoppio incontrollato ? Ma se si procura un bello scoppio in un baracchino , si metterà a funzionare alla grande ? Se leggete il libro di genesi , vi accorgete che Dio diede un semplicissimo comando ad Adamo , che non avrebbe avuto nessuna difficoltà ad ubbidire . Ma sia lui che sua moglie si ribellarono apertamente a Dio pensando che potevano governarsi da soli , diventando simili a lui . Dio sta dimostrando ampiamente che l'uomo non può governare altri uomini senza la sua guida . È chiaro che interverrà distruggendo i malvagi e santificando il suo nome , vituperato e messo in ridicolo fra le nazioni , e rivendicando la sua sovranità . Poiché , anche se al momento non governa la Terra , questa è di sua proprietà .
probabilmente adamo è stato punito perche' oltre a mangiare la mela non aveva fatto la patente radioamatore e si ostinava a fare il radio-pirata      
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Pieschy - 19 Agosto 2019, 12:02:16
In effetti amici cari se ammetto che spesso vado OT (ma comunque siamo in discussione libera) da li a passare ai sermoni ce ne passa :-)
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: microonda - 19 Agosto 2019, 12:34:43
Non è sermone . È conoscenza della parola di Dio  . L ' accurata conoscenza della Bibbia porta alla vita eterna , ma non quella che si vocifera in cielo , ma quella sulla Terra . Gesù disse : " beati i miti , perché erediteranno la terra ". (Matteo 5 : 3). Inoltre disse : " venga il tuo regno" e non disse :"venga al tuo regno " come insegnano nelle altre religioni . In apocalisse 21:3,4 si leggono i risultati del Regno di Dio . Nel salmo 2 : 8 spiega bene chi governerà la Terra
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 19 Agosto 2019, 12:46:57
Devo dire di essere basito.

Non dal fatto che si salti di palo in frasca e che da una nube nucleare si sia arrivati a discutere dell'Altissino (microonda, ti ho inviato un PM), quanto dal fatto che c'è chi critichi quello che si scrive nella sezione relativa alle discussioni libere.

Guardando il sito dell'ARI Genova

http://www.arigenova.it/chi-il-radioamatore.html

vedo scritto che

"Chi è il Radioamatore.....
Il Radioamatore è una persona che, debitamente autorizzata, si interessa di radiotecnica a titolo puramente personale e senza scopo di lucro, che partecipa al servizio di radiocomunicazione detto d’amatore, avente per oggetto, l’istruzione individuale, l’intercomunicazione e gli studi tecnici."

Nella mia attività di SWL ascolto spesso conversazioni tra OM.
Gli argomenti?

- Riattivazione dei tutor in autostrada e relativi rompimenti durante il rientro
- Ammennicoli tecnologici sulle automobili per parcheggiare autonomamente perdendo la capacità di farlo "in proprio"
- Grigliate (se mettere o meno il sale sulla carne, fino o grosso)
- Danni provocati dal maltempo nell'orto
- Resoconti della giornata in gita


Tutti argomenti assolutamente attinenti allo studio e all'istruzione in tema radiantistico, vero?

Non ci credete? Vi posso sempre mettere le immagini del log e linkare qualche registrazione… Con tanto di nominativi ministeriali!

Sinceramente, chi di voi non lo ha mai fatto?




Cosa voglio dire con questo?

Siamo nella sezione relativa alle discussioni libere, facciamo discussioni libere.

Come disse qualcuno un paio di millenni fa, "Chi è senza peccato, scagli la prima pietra."
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 19 Agosto 2019, 13:52:00
A questo punto non mi resta che citare i famosi otto condimenti che ci ha lasciato il "prodigioso spaghetto volante".

inviato Redmi S2 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 19 Agosto 2019, 13:59:42
A questo punto non mi resta che citare i famosi otto condimenti che ci ha lasciato il "prodigioso spaghetto volante".

inviato Redmi S2 using rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)


Non li conosco… spero almeno che ci sia qualcosa di piccante
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 19 Agosto 2019, 14:04:26

Non li conosco… spero almeno che ci sia qualcosa di piccante
https://chiesapastafariana.it/il-pastafarianesimo/otto-condimenti/

inviato Redmi S2 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 19 Agosto 2019, 14:21:46
  Rotolo!!!
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: kz - 19 Agosto 2019, 14:37:42
Con il flying spaghetti monster possiamo chiudere in bellezza

(https://cdn.britannica.com/s:500x350/57/198157-004-8D4743FA.jpg)
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 19 Agosto 2019, 23:07:56
probabilmente adamo è stato punito perche' oltre a mangiare la mela non aveva fatto la patente radioamatore e si ostinava a fare il radio-pirata      
Questa la voglio dire
In realtá nella bibbia non viene mai citato il frutto. La mela É una interpretazione cristiana di etá medioevale. La bibbia parla di albero della conoscenza del bene e del male. Alcuni esegeti autorevoli non parlano nemmeno di peccato originale.
Mi ritiro in buon ordine.

inviato Redmi S2 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Marcello iw9hli - 20 Agosto 2019, 01:13:49
Io vi consiglio di guardare delle conferenze di un certo Mauro Biglino. Dice cose molto interessanti sulla nostra origine e su come leggere la Bibbia .

E siamo molto vicini a cosa dice microonda. Io sto leggendo tutti i suoi libri. Ve lo consiglio veramente.

Tipo se vi sentite questa è un buon punto di partenza.

https://youtube.com/64OPKCuU9oE


inviato Redmi Note 7 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 20 Agosto 2019, 07:27:25
Io vi consiglio di guardare delle conferenze di un certo Mauro Biglino. Dice cose molto interessanti sulla nostra origine e su come leggere la Bibbia .

E siamo molto vicini a cosa dice microonda. Io sto leggendo tutti i suoi libri. Ve lo consiglio veramente.

Tipo se vi sentite questa è un buon punto di partenza.

https://youtube.com/64OPKCuU9oE


inviato Redmi Note 7 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)
Lo seguo da 3 anni . Ma tra tra quello che dice Biglino e quello che dice il credo di microonda c é un abisso !

inviato Redmi S2 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: kz - 20 Agosto 2019, 08:04:20
Mi sono un po' informato su Biglino: credo siano meglio microonda o Peter Kolosimo, il primo ritengo sia in buonafede, il secondo era più originale.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 20 Agosto 2019, 09:09:42
Mi sono un po' informato su Biglino: credo siano meglio microonda o Peter Kolosimo, il primo ritengo sia in buonafede, il secondo era più originale.

Su questo dissento fortemente amico mio. Biglino è uno che sa leggere e scrivere l' aramaico, il greco antico e l' ebraico. Ha tradotto 17 libri della bibbia per le edizioni paoline prima di rendersi conto che quello che traduceva non era quello che volevano scrivesse. Su una cosa solo non lo seguo: sul discorso degli extraterrestri, ma lui lo spiega bene e dice che è l' unico modo logico per spiegare una serie di fatti descritti su quel tomo che racconta la storia dei discendenti di Giacobbe.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: IZ1PNY - 20 Agosto 2019, 09:17:33
Visto la piega, simpatica, sdrammatizzante…

In zona 1, Liguria, c'è un divinato che potrebbe competere con i signori citati, il quale usando il plurale maestatis, può svelare gli arcani misteriosi ed interpretativi.
Eccolo a Voi, in abito ecclesiastico pure.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 20 Agosto 2019, 09:24:33
Siamo fuori strada. Biglino non è un pagliaccio 
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: kz - 20 Agosto 2019, 10:17:38
dal poco che ho capito temo che biglino sia un semplice affarista che ha trovato il suo filone d'oro, del resto "grande è la confusione sotto il cielo, la situazione è eccellente"
(eccellente per guru, sette, fondamentalisti, integralisti e ciarlatani di ogni genere)
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: microonda - 20 Agosto 2019, 10:20:16
Salve a tutti . Vorrei dire che della Bibbia ne sono state fatte circa ben 7 miliardi di copie e neanche il più grande bestseller si avvicina lontanamente . Questo , già di per sé , fa capire che c'è la volontà di Dio di leggere e capire ciò che ha fatto scrivere a circa 40 profeti dell'antichità dal 1513 a.C. al 98 d.C.   In genesi 1 : 28 benedì la prima coppia umana , disse di riempire la Terra , ma non disse " invecchiate e morite " . Poi in genesi 2 : 17 disse ad Adamo di non mangiare dall'albero che rappresentava il diritto di Dio di stabilire che cosa è bene e che cosa è male , altrimenti sarebbe morto . Solo dopo che Adamo trasgredì il comando di non mangiare da quell'albero , allora Dio disse in genesi 3 :17 - 19 che sarebbe morto . Appropriatamente in Romani 5 : 12 dice che la morte è entrata  nel mondo in seguito alla ribellione di Adamo . Quindi , per concludere , Dio ama il genere umano e lo creò affinché vivesse per sempre sulla Terra  . È importante , dunque , conoscere bene Dio e Gesù , e sapere cosa vogliono che facciamo per continuare a vivere sulla Terra .
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 20 Agosto 2019, 10:26:36
Salve a tutti . Vorrei dire che della Bibbia ne sono state fatte circa ben 7 miliardi di copie e neanche il più grande bestseller si avvicina lontanamente .



Perdonami se ti smentisco, ma il catalogo IKEA ha superato per tiratura anche il Sacro Testo.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: kz - 20 Agosto 2019, 10:33:32
quale bibbia?

Perdonami se ti smentisco, ma il catalogo IKEA ha superato per tiratura anche il Sacro Testo.

crudele
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: microonda - 20 Agosto 2019, 10:39:06
 Ecco perché Gesù venne sulla terra .  Adamo era perfetto ,prima di ribellarsi a Dio e morì in seguito alla disubbidienza . Ci voleva un altro uomo perfetto che morisse in ubbidienza senza peccare mai per coprire il peccato di Adamo e quindi aprire di nuovo la prospettiva alla vita eterna. Ma dove si poteva trovare un altro uomo perfetto se tutti i discendenti di Adamo per le leggi della genetica nascevano tutti imperfetti ?? Ebbene Dio mandò il suo stesso figlio sulla terra , che nacque come uomo e senza peccare mai , diede la sua vita per noi . Ecco perché si chiama " sacrificio di riscatto " . Il riscatto è un prezzo che si paga per liberare qualcuno . L' intera umanità era quindi prigioniera nella vecchiaia e nella morte . Leggi Giovanni 3 : 16 . Tutti i versetti sono stati presi dalla sacra Bibbia della  CEI
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 20 Agosto 2019, 10:49:11
Ecco perché Gesù venne sulla terra .  Adamo era perfetto ,prima di ribellarsi a Dio e morì in seguito alla disubbidienza . Ci voleva un altro uomo perfetto che morisse in ubbidienza senza peccare mai per coprire il peccato di Adamo e quindi aprire di nuovo la prospettiva alla vita eterna. Ma dove si poteva trovare un altro uomo perfetto se tutti i discendenti di Adamo per le leggi della genetica nascevano tutti imperfetti ?? Ebbene Dio mandò il suo stesso figlio sulla terra , che nacque come uomo e senza peccare mai , diede la sua vita per noi . Ecco perché si chiama " sacrificio di riscatto " . Il riscatto è un prezzo che si paga per liberare qualcuno . L' intera umanità era quindi prigioniera nella vecchiaia e nella morte . Leggi Giovanni 3 : 16 . Tutti i versetti sono stati presi dalla sacra Bibbia della  CEI


Perdonami ancora ma accostare il concetto scientifico di genetica come predeterminazione al peccato stride enormemente con il concetto biblico di libero arbitrio.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: microonda - 20 Agosto 2019, 11:16:03
Dio ha creato l'uomo con il dono del libero arbitrio . Però usando male il libero arbitrio è normale che si possono pagare delle conseguenze . Le leggi di Dio sono poche e sono chiaramente esposte nella Bibbia . Quindi , siamo noi che ci dobbiamo adattare a ciò che ci dice Dio e non è Dio che si deve adattare a noi . Leggi prima lettera ai corinzi 6 : 9 - 10 e Apocalisse 22 : 15.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 20 Agosto 2019, 11:18:28
dal poco che ho capito temo che biglino sia un semplice affarista che ha trovato il suo filone d'oro, del resto "grande è la confusione sotto il cielo, la situazione è eccellente"
(eccellente per guru, sette, fondamentalisti, integralisti e ciarlatani di ogni genere)

E non sono daccordo nemmeno su questo 
Non si può accostare uno studioso vero anche se con teorie "eccentriche" con personaggi da 4 soldi. Non dico di leggere i suoi libri ma basta ascoltare le sue conferenze liberamente fruibili su youtube. Almeno si ha la consapevolezza che le traduzioni che leggiamo nelle nostre case sono piene di balle mostruose (rispetto a quello che effettivamente c'è scritto nei testi della tradizione masoretica) Lui lo fa parlando di grammatica ebraica e spiegando i vocaboli usando i testi che si usano nelle università israeliane. Non inventa nulla.
Quello che lui dice che è poi quello che pensavo da anni è che la bibbia è semplicemente un libro di storia che di sacro non ha nulla. Lui apertamente afferma che nella bibbia non si parla di dio !.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Pieschy - 20 Agosto 2019, 11:24:14
Mi fate morir dal ridere e lo dico in modo ironico e giulivo. Vero che sono quello che ha detto che in discussione libera si parla di ogni e non solo di radio ma passare dall'ecologica (inquinamento etc.) alle citazioni bibliche ce ne passa. Lecito ci mancherebbe visto che è discussione libera, ma sinceramente vedo la religione come un'argomento che non accomuna perchè ognuno ha la sua o meglio la vive a modo suo.
Se voglio la bibbia, il vangelo me lo leggo per i fatti miei. Parlare di radioattività puòpotrebbe essere di interesse generico. Parlare dei testi sacri potrebbe non interessare a nessuno ma sopratutto ci sono diverse fonti sull'argomento che siano gli stessi testi o diverse fonti su internet.
Per chiarirmi io sono cristiano/cattolico/credente...prego ogni giorno, cerco di seguire i dettami della mia religione ma ad esempio non metto un piede in chiesa. Bibbia e Vangelo letti 30 anni fa, di ripassare non ho voglia, non credo nei preti e nel vaticano perchè è solo un centro di potere, non credo che un prete sia un ministro di dio, io "parlo" con dio direttamente. Non credo che un prete (un uomo come me) possa assolvermi da peccati che lui stesso commette, non mi piace che l'arcivescovo X abbia 300mq di attico a gratis o cammini col mercedes da 70K.Ovviamente non faccio di tutta l'erba un fascio. Un'esempio fra tantissimi...padre Puglisi è stato ucciso per il suo impegno nel sociale e contro la mafia. Moltissimi preticelli sono umili e buoni di contro altri sono dei pedofili, scrocconi, etc. Quindi diciamo che la categoria in generale non me gusta :-(
Se dovevamo andare OT ci siamo riusciti alla grande :-))))
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 20 Agosto 2019, 11:30:29

...Per chiarirmi io sono cristiano/cattolico/credente...prego ogni giorno, cerco di seguire i dettami della mia religione ma ad esempio non metto un piede in chiesa. Bibbia e Vangelo letti 30 anni fa, di ripassare non ho voglia, non credo nei preti e nel vaticano perchè è solo un centro di potere, non credo che un prete sia un ministro di dio, io "parlo" con dio direttamente. Non credo che un prete (un uomo come me) possa assolvermi da peccati che lui stesso commette, non mi piace che l'arcivescovo X abbia 300mq di attico a gratis o cammini col mercedes da 70K....

Ricapitolando NON sei ne cattolico ne cristiano ne credente.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 20 Agosto 2019, 11:37:19
Come non darti ancora una volta ragione.

A modo mio, pure io credo in Dio.
Credo nella chiesa? No.
Nei preti/sacerdoti/ministridiculto etc? Meno ancora?
Nei testi sacri? Per favore… Sono stati scritti da uomini.

Non per questo, per la mia innata curiosità, non mi sono sottratto dal leggerli. Bibbia, Vangelo (anzi, Vangeli), traduzioni del Corano, testi induisti e buddisti…
Così come Il Capitale di Marx, il Main Kampf di Hitler o i testi di Lao Tzu.
E molto altro ancora. Ho una biblioteca che parte in cantina e finisce in innumerevoli scatoloni stipati in solaio.

Non mi ritengo un esperto, solo un curioso.
Ma da questa curiosità ho imparato a riconoscere le mille contraddizioni esistenti nei testi scritti dagli uomini (e non da Dio) e ho imparato una cosa ancora più grande:

è tutto un gran casino.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 20 Agosto 2019, 11:39:10

Ho una biblioteca che parte in cantina e finisce in innumerevoli scatoloni stipati in solaio.

Non mi ritengo un esperto, solo un curioso.

è tutto un gran casino.

Scriverei le stesse cose.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Pieschy - 20 Agosto 2019, 11:40:18
Ricapitolando NON sei ne cattolico ne cristiano ne credente.

Drastico e non accetti (scusa se te lo dico) punti di vista diversi. Non credere nella chiesa come istituzione temporale non significa non credere in dio.
Se poi, visto quanto scritto prima, dici che la mia religiosità è "atipica" ci può stare.
Ma ne devo rispondere al creatore quando sarà.
Credere non significa accettare passivamente tutto quello che viene scritto.
Si il dono della fede cioè credere ma una mente pensante crede a certe cose e non ad altre.
Non si dovrebbe passivamente credere a tutto. Io credo in dio in suo figlio gesù, al bene che ha fatto ma penso che sia stato un'uomo come me,te e tutti.
Discorsi complicati. Non sarò un buon cristiano ma sono credente. Per il resto per me le porte dell'inferno (se esiste) sono aperte da decenni :-)
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 20 Agosto 2019, 11:43:19
Non sarò un buon cristiano ma sono credente.

Probabilmente sei meglio di molti altri 
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 20 Agosto 2019, 11:50:58
Drastico e non accetti (scusa se te lo dico) punti di vista diversi. Non credere nella chiesa come istituzione temporale non significa non credere in dio.
Se poi, visto quanto scritto prima, dici che la mia religiosità è "atipica" ci può stare.
Ma ne devo rispondere al creatore quando sarà.
Credere non significa accettare passivamente tutto quello che viene scritto.
Si il dono della fede cioè credere ma una mente pensante crede a certe cose e non ad altre.
Non si dovrebbe passivamente credere a tutto. Io credo in dio in suo figlio gesù, al bene che ha fatto ma penso che sia stato un'uomo come me,te e tutti.
Discorsi complicati. Non sarò un buon cristiano ma sono credente. Per il resto per me le porte dell'inferno (se esiste) sono aperte da decenni :-)

Non sono punti di vista, hai fatto delle affermazioni che si contraddicono. Tu hai elaborato una tua idea di dio personale quindi non sei ne Cattolico ne cristiano. Non sei credente perchè il dio che professi di seguire non assomiglia a quello che la chiesa cattolica cristiana ti dice che sia quello vero.
E te lo dico da ateo.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Pieschy - 20 Agosto 2019, 11:51:33
Ivo ti sei meritato un'applauso. In effetti è un gran casino perchè tutte le "sacre" scritture sono state scritte da uomini come me come te come tutti. Non è detto che riportino verità assolute in quanto interpretazioni di chi sostiene di aver visto e provato certe cose. Crederci? Si o no? Dipende da ognuno di noi. Io credo in un dio, credo che si chiami in quel modo e sia unico che poi lo chiamano allah etc, etc, naaa penso ce ne sia solo uno. Ci credo non solo per mera "fede" ma perchè ho vissuto fenomeni in prima persona che mi hanno fatto capire che qualcuno dall'alto mi proteggeva. Ho visto gli "angeli" mi hanno aiutato un paio di volte, ho avuto incidenti per i quali nessuno starebbe qui a scrivere...quindi dio esiste, come gli angeli. Esiste che il bene che fai ti ritorna come il male che fai, anche se spesso non lo capiamo. Do ut des. Credo quindi che esista un qualcosa/qualcuno di superiore che muove i fili della nostra esistenza ma in modo pragmatico. Si dice "aiutati che dio ti aiuta" ho detto tutto. Poi esiste il destino. Deciso da dio? Dalla sua controparte? Non lo sapremmo mai.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Pieschy - 20 Agosto 2019, 11:55:40
Ivo grazie :-)
TW71 mi sembri un'estremista ma uno che sopratutto (e mi ripeto) non accetta i punti di vista altrui.
Quello che dici ha senso per te non per me. Non devo spiegarti come vivo la mia religione ti posso solo dire che rispetto i comandamenti ma sopratutto rispetto il prossimo "Ama il prossimo tuo come un fratello" che prego e che di segni divini ne ho visti e tanti nella mia vita anche se non metto un piede in chiesa.
Poi ognuno, fratello, la pensa a modo suo.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 20 Agosto 2019, 12:02:53
Ivo grazie :-)
TW71 mi sembri un'estremista ma uno che sopratutto (e mi ripeto) non accetta i punti di vista altrui.
Quello che dici ha senso per te non per me. Non devo spiegarti come vivo la mia religione ti posso solo dire che rispetto i comandamenti ma sopratutto rispetto il prossimo "Ama il prossimo tuo come un fratello" che prego e che di segni divini ne ho visti e tanti nella mia vita anche se non metto un piede in chiesa.
Poi ognuno, fratello, la pensa a modo suo.

Ma... a me sembri te un estremista che non vuoi capire quello che ti si dice. Cerchi per forza lo scontro e la questione personale e non so cosa tu abbia contro le persone. ti dico solo relax e leggi quello che ti scrivono.

A me di quello che credi non me ne frega una esatta cippa (scusa il gergo romanesco) perchè dal punto di vista della religione sono un non credente quindi all' esatto opposto di quello che tu dici. il mio "credo" è: massima tolleranza.
Ti ho solo fatto notare che se uno si professa cristiano e cattolico deve seguire tutti i dogmi e i precetti che la chiesa impone ai suoi credenti altrimenti si è semplicemente fuori dalla religione cristiano cattolica. Punto. Credi nel messaggio di Cristo sono contento per te, credi che ci sia un dio che governa le sorti dell' universo ? sono altrettanto contento per te.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Pieschy - 20 Agosto 2019, 12:05:20
Quando è così ti dico: bravo hai ragione in tutto così finiamo la discussione.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: kz - 20 Agosto 2019, 12:08:05
E non sono daccordo nemmeno su questo 
Non si può accostare uno studioso vero anche se con teorie "eccentriche" con personaggi da 4 soldi. Non dico di leggere i suoi libri ma basta ascoltare le sue conferenze liberamente fruibili su youtube. Almeno si ha la consapevolezza che le traduzioni che leggiamo nelle nostre case sono piene di balle mostruose (rispetto a quello che effettivamente c'è scritto nei testi della tradizione masoretica) Lui lo fa parlando di grammatica ebraica e spiegando i vocaboli usando i testi che si usano nelle università israeliane. Non inventa nulla.
Quello che lui dice che è poi quello che pensavo da anni è che la bibbia è semplicemente un libro di storia che di sacro non ha nulla. Lui apertamente afferma che nella bibbia non si parla di dio !.

in pratica ha costruito una sua versione delle "bibbia" che vende attraverso libri e conferenze.
per me ognuno è libero di fare la sua esegesi, la sua lettura interpretativa, la sua lettura "alla lettera", accettare lettura e interpertazioni del clero/congregazione/chiesa/setta.
mi infastidisce molto l'apoditticità del modo di trattare l'argomento di questo biglino, tipico dei ciarlatani e dei complottisti; a 'sto punto sono quasi meglio i preti, i rabbini, i mullah e le fedi religiose, almeno gli scopi sono vecchi e scoperti.
io sono sempre dell'idea che sono più affidabili i nemici vecchi, non c'è bisogno di cercarsene di nuovi.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 20 Agosto 2019, 12:09:23
Non mi interessano le tue pacche sulle spalle. Non sono lo scemo del villaggio.
E certo, possiamo finirla qui.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 20 Agosto 2019, 12:13:05
in pratica ha costruito una sua versione delle "bibbia" che vende attraverso libri e conferenze.
per me ognuno è libero di fare la sua esegesi, la sua lettura interpretativa, la sua lettura "alla lettera", accettare lettura e interpertazioni del clero/congregazione/chiesa/setta.
mi infastidisce molto l'apoditticità del modo di trattare l'argomento di questo biglino, tipico dei ciarlatani e dei complottisti; a 'sto punto sono quasi meglio i preti, i rabbini, i mullah e le fedi religiose, almeno gli scopi sono vecchi e scoperti.
io sono sempre dell'idea che sono più affidabili i nemici vecchi, non c'è bisogno di cercarsene di nuovi.

Non è così Marco. Ascolta quello che dice. Poi ne parliamo in privato. Il termine ciarlatano nel suo caso è assolutamente gratuito.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 20 Agosto 2019, 12:18:57
Dai, ragazzi, non è il caso di scaldarsi.

Dire "ho ragione io, hai torto tu" è come sputare nell'oceano per farlo alzare di livello e vedere chi si prende il merito.

Chi ha ragione?
Il cattolico che crede nel Vangelo e nel premio nella vita che verrà?
Il musulmano che si aspetta fiumi di latte, miele e decine di vergini?
Chi si aspetta la reincarnazione in esseri più o meno superiori in base al comportamento in vita o chi crede in un karma cosmico?
E perché allora non credere nei carboidrati degli spaghetti al sugo?

Se la verità è una e una sola, già solo queste domande (e le relative correnti di pensiero) mettono in risalto la contraddittorietà del tutto.



Per quanto mi riguarda, ognuno è libero di credere in quello che gli pare, basta che non si metta una cintura esplosiva e venga a scassarmi i cabasisi mentre sono al supermercato o in metropolitana.

E, scusate se ve lo dico, purtroppo alla base di chi si mette le cinture esplosive c'è sempre qualcuno che dice "io ho ragione e tu sei un infedele"
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Aquila tw71 - 20 Agosto 2019, 12:25:47
Dai, ragazzi, non è il caso di scaldarsi.

Dire "ho ragione io, hai torto tu" è come sputare nell'oceano per farlo alzare di livello e vedere chi si prende il merito.

Chi ha ragione?
Il cattolico che crede nel Vangelo e nel premio nella vita che verrà?
Il musulmano che si aspetta fiumi di latte, miele e decine di vergini?
Chi si aspetta la reincarnazione in esseri più o meno superiori in base al comportamento in vita o chi crede in un karma cosmico?
E perché allora non credere nei carboidrati degli spaghetti al sugo?

Se la verità è una e una sola, già solo queste domande (e le relative correnti di pensiero) mettono in risalto la contraddittorietà del tutto.



Per quanto mi riguarda, ognuno è libero di credere in quello che gli pare, basta che non si metta una cintura esplosiva e venga a scassarmi i cabasisi mentre sono al supermercato o in metropolitana.

E, scusate se ve lo dico, purtroppo alla base di chi si mette le cinture esplosive c'è sempre qualcuno che dice "io ho ragione e tu sei un infedele"

Guarda, io sono assolutamente daccordo con te. Purtroppo le religioni quando non contengono il seme della tolleranza portano sempre agli estremismi e a tutto quello che ne consegue. Tolleranza dovrebbe essere il termine su cui costruire qualunque credo. Purtroppo siamo umani e spesso quel termine viene dimenticato.
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: ivo.nastasi - 20 Agosto 2019, 12:42:35
Purtroppo, fa parte della teoria del (casino nel) tutto.

Guarda solo nell'ultima grande guerra:

I "buoni" avevano (e tuttora hanno) scritto sulle loro banconote IN GOD WE TRUST
I "cattivi" sulle fibbie delle loro cinture avevano scritto GOTT MIT UNS
(buoni o cattivi sono virgolettati, perché in guerra non esistono ne buoni ne cattivi
EDIT:
, basta solo vedere cosa hanno fatto i "buoni" a Hiroshima e Nagasaki, con effetti che molti si portano addosso ancora oggi  (così magari torniamo con un balzo in argomento))


Eppure la base religiosa mi pare fosse pressoché comune…
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: lake - 20 Agosto 2019, 12:48:00
come qualche volra dice KZ, adesso si che secondo me il topic sta prendendo 1 brutta piega, religione e politica lasciamole a parte perche' altrimenti è moooltooo difficile gestire le discussioni.....
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: kz - 20 Agosto 2019, 13:24:05
come qualche volra dice KZ, adesso si che secondo me il topic sta prendendo 1 brutta piega, religione e politica lasciamole a parte perche' altrimenti è moooltooo difficile gestire le discussioni.....

bruttissima direi

Non è così Marco. Ascolta quello che dice. Poi ne parliamo in privato. Il termine ciarlatano nel suo caso è assolutamente gratuito.

nella storia dell'umanità, tutte le volte che ci sono dei grandi cambiamenti nell'aria, salta fuori qualcuno che pretende di spiegarti come sono davvero le cose; poi chiamalo come ti pare, di certo non è disinteressato.

continuo a preferire the church of subgenius o il pastafarianesimo
Titolo: Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
Inserito da: Pieschy - 21 Agosto 2019, 10:55:38
In generale tutto sommato il thread ha aspetti interessanti a patto che ci si rispetti e non si voglia (come spesso accade) prevaricare sul prossimo. Ognuno ha le sue idee ed il suo credo.
Lato religione (così la chiudo sul tema) non credo che ci sia alcuna religione che inciti l'odio fra le genti. Ci può essere semmai l'incitazione a "convertire" il prossimo a quella o questa religione. Non ho letto il Corano ma non credo che ci sia scritto "uccidi gli infedeli". Fra l'altro per par condicio ricordo che anche noi (per chi lo è) cristiani abbiamo fatto le crociate che non sono diverse da quanto succede dall'altro lato in questi anni.
Il problema è che si prendono versetti e strumentalmente alcuni facinorosi li interpretano in modo distorto e contorto per interessi nazionali/sovranazionali che portano l'ignorante a credere a quella interpretazione che ripeto è strumentale.
Fine paragrafo religioni :-)
Per il resto banalmente filosofeggiando non esistono verità assolute tranne che per i dati di fatto. Se oggi schiatto si quella può essere considerata una verità in quanto evento inconfutabile, per tutto il resto quel che è vero o falso spesso e a discrezione del singolo e dipende dal suo modo di pensare e vedere le cose.
A maggior ragione sul buono/cattivo. Dipende dai punti di vista per me una cosa può essere "buona" (mi riferisco ad azioni,comportamenti) e per altri "cattiva" ed allora tornando a prima dove è la verità? Ci sarebbero milioni di esempi ma per riagganciarmi anche a quanto letto.... il kamikaze che fomentato dal mullah si fa saltare in aria uccidendo gli infedeli...ecco per lui nella sua lucida pazzia in quel momento sta facendo una cosa "buona". Ovviamente per me è una cosa più che cattiva, ma ci sarebbero milioni di esempi era giusto per dire che buono/cattivo, giusto/non giusto sono concetti relativi che dipendono esclusivamente dal nostro modo di vedere,istruzione,contesto sociale, sensibilità e molto altro.
Per me non è giusto uccidere ed il rispetto del prossimo è fondamentale. Ma perchè? Perchè sono cristiano? No perchè è una mia convinzione anche se fossi musulmano o buddista o chissà cosa continuerei a pensarla così.
Certo poi andando più OT dell' OT stesso a volte situazioni ed eventi ti fanno momentaneamente diventare l'opposto che sei perchè, ad esempio, a quello che entra nel centro commerciale ed uccide indiscriminatamente 20 persone innocenti se fossi un poliziotto gli sparerei dritto in testa senza alcuna pietà perchè pagargli a spese della comunità la galera non mi va, perchè non ha nessunissima possibilità di essere recuperato, perchè ha fatto una strage rovinando anche 20 famiglie, ha causato morte e dolore a centinaia di persone. Ecco colpo secco in testa ed andrei a dormire comunque tranquillo.
Semplice e crudo esempio che il confine fra bene e male è molto labile. Non ucciderei è un mio principio ma nel caso di sopra cambierei idea per quella volta. Quindi un buono può essere temporaneamente cattivo ...purtroppo raramente i cattivi di indole diventano buoni.
Mi fermo va ahahah
Buona giornata,
Pietro.