Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - r5000

Pagine: [1] 2 ... 284
1
Radio Ascolto / Re:siti non più attivi?
« il: 04 Luglio 2022, 22:19:10 »
73 a tutti, il database non mi funziona da prima, non molto  ma se ricordo bene da fine marzo inizio aprile... è un peccato perchè era molto semplice ma funzionale ma non c'era modo di salvarlo con i soliti software che copiano i siti, ci avevo provato ma non funzionava...

2
riparazione radio CB / Re:Galaxy Saturn ballerino in frequenza
« il: 04 Luglio 2022, 00:45:22 »
Buonasera a tutti voi.Questo fine settimana per motivi vari non ho fatto nulla,spero in settimana di poterci lavorare,anche se dopo una giornata di lavoro(e caldo) preferirei dedicarmi a qualcosa di più rilassante,(come ad esempio fare spazio all' nuovo acquisto fatto con un gentile utente di questo forum).Appena possibile effettuerò i controlli suggeriti, e ringrazio sentitamente chi dedica parte del loro tempo per problemi altrui.
73 a tutti, quando fà caldo e non si viene a capo di un guasto è molto meglio mettere da parte l'apparato e poi riprenderlo invece di insistere tanto da non metterci la giusta concentrazione, magari nel frattempo fai pratica con l'oscilloscopio e qualche circuito funzionante, tornerà utile...

3
Radio Ascolto / Re:siti non più attivi?
« il: 03 Luglio 2022, 16:45:41 »
Sembra quasi che il COVID-19 abbia ulteriormente concentrato l'offerta informativa anche a scopo dilettantistico.
Sopra i 40 anni facebook, sotto Instagram, teenager/millennial tiktok.
Poi c'è YouTube che sembra la TV via satellite degli anni '90
73 a tutti, è l'esatta impressione che ho anch'io, il sito globaltuner c'è ancora  ma guardando i suoi link si vedono i social (che non sò se funzionano e come...) e il database che ha sempre funzionato ma ora non và più e non è da adesso ma almeno da aprile che ogni tanto ci provo ma è sempre off line... peccato perchè era comodo avere la conferma di ascolti casuali che vuoi identificare giusto per avere un'idea di cosa si tratta,  tanti pensano che le onde corte sono in disuso ma è vero l'opposto, si trovano molte trasmissioni se guardi l'sdr o giri il vfo...

4
Radio Ascolto / siti non più attivi?
« il: 03 Luglio 2022, 15:21:38 »
73 a tutti, stò sistemando i segnalibri del browser e noto un sacco di link non più attivi, in particolare swl ma non solo, mi dà l'impressione di abbandono o migrazione ad altre piattaforme che non frequento, quindi chiedo se avete notizie a riguardo, ad esempio http://qrg.globaltuners.com
ma anche HFAsia e ne ho tanti altri che portano a pagine pubblicitarie ecc... quando fino a qualche mese fà erano attivi, magari non propio aggiornati ma comunque on line...

5
Elettronica & Radiotecnica / Re:demodulazione ssb
« il: 03 Luglio 2022, 02:48:59 »

Ciao a tutti, ho appena finito di realizzare il circuito, ma ponendolo vicino al mio tecsun, non sento comunque nulla. La bobina con testa gialla è recuperata da vecchia radio guasta, ma non vi sono sigle… mi sono chiesto se l’oscillazione avvenga su altra frequenza. Non posseggo oscilloscopio, mi suggerireste un modo per testare il funzionamento della bobina ed essere certo che il bfo faccia il suo lavoro? Grazie a volesse rispondere. Buona serata!


Inviato dal mio iPhone utilizzando RogerKApp
73 a tutti, senza strumentazione si può usare il solo ricevitore che hai già ma se l'oscillatore oscilla fuori banda è da cercare sulle armoniche sempre che riesci a sintonizzarle in onde corte, già in onde medie dovresti trovare le prime armoniche ma di solito è più facile trovarle nelle bande poco affollate di segnali e accendendo e spegnendo l'oscillatore sei sicuro, certamente con un multimetro e un banale diodo per segnali ti fai un voltmetro rf e puoi vedere se oscilla collegando la sonda al secondario della bobina e in questo modo rilevi se oscilla, non sai ancora la frequenza ma almeno sei sicuro che da qualche parte oscilla... altro metodo "empirico" per vedere se oscilla è  toccare con le dita il transistor e ascoltare nel ricevitore vicino se varia il rumore di fondo\ disturbi ma ovviamente non si capisce dove oscilla, certamente si fà molto prima con un frequenzimetro ma se non c'è ci si arrangia e il radiotecnico  dilettante tanti anni fà non disponeva della strumentazione che adesso è veramente alla portata di tutti ed era normale costruirsi tutto, dal banale signal tracer al generatore di segnale modulato , attenuatori ecc... e anche il frequenzimetro che per molti anni è stato uno dei strumenti "inavvicinabili" e ci si arrangiava con l'autocostruzione... 
ps: ovviamente la bobina deve essere collegata come a schema, se diversa non è detto che và bene e oscilla, se l'hai recuperata da una radiolina funzionante e l'hai collegata correttamente oscilla, lo schema è valido e per nulla critico ma se parti da una bobina "ignota" può essere che non và bene e conviene fare una bobina nuova partendo da un tubetto di plastica (una penna ad esempio...) e filo di rame smaltato, le vecchie riviste che trovi in rete (http://www.introni.it/riviste.html) sono piene di progetti simili ed erano tempi dove l'autocostruzione era la regola...

6
riparazione radio CB / Re:Galaxy Saturn ballerino in frequenza
« il: 02 Luglio 2022, 00:00:45 »
73 a tutti, se non riceve in usb ma riceve in lsb direi che il difetto è abbastanza circoscritto, non ho capito se fà difetti anche in tx o solo in rx ma prendiamo per esempio che non funziona solo in rx e si guarda lo schema a blocchi del service manual, si identifica la parte del circuito per l'ssb e poi per l'usb e si confrontano le tensioni  riportate nel service manual, si parte dal tr15, visto che in lsb funziona si controllano le tensioni anche il lsb e dovrebbero corrispondere al service manual, a seguire tr20, tr21, tr22, tr31, tr36,tr37 ,tr52 e sempre commutando tra lsb e usb le tensioni sui transistor devono corrispondere, se non è così si segue il percorso del segnale o dell'alimentazione del circuito, a tal proposito io come prima prova controllerei che il commutatore di modo tra lsb e usb chiude correttamente il contatto, buona parte dei difetti e falsi contatti dipende dai contatti sporchi o rovinati dei commutatori e dopo aver escluso i commutatori si prosegue sul circuito, se il difetto interessa anche la trasmissione in usb bisogna identificare il circuito in comune e cominciare con quello, si parte sempre dal commutatore che "comanda" in comune i due stadi e poi le alimentazioni (che possono guastare più stadi apparentemente isolati tra loro...) e infatti quando si parte da zero con apparati spenti o con difetti diversi la prima cosa da fare è cominciare con le alimentazioni e poi se ok si continua uno stadio alla volta ma dopo avere controllato le alimentazioni...

7
riparazione radio CB / Re:Galaxy Saturn ballerino in frequenza
« il: 30 Giugno 2022, 22:39:16 »
Nuovo problema! Ieri sera mentre "scanalavo" o visto un filo di fumo salire dalla scheda,spengo immediatamente e do un occhiata per capire da dove proveniva,non vedo niente di anomalo e anche annusando non si sente nessun odore di bruciato,tanto da farmi venire il dubbio di aver visto anche il fumo.provo a riaccendere e mi accorgo che in usb (solo lì) non c'è più audio,alzando il volume quasi al massimo si sente qualcosa e si sente un crepitio che permane anche negli altri modi di emissione,andando in TX non c'è modulazione ,neppure il roger beep esce,sul preascolto invece sento tutto normale.che sarà successo? è collegabile al fischio che ogni tanto avevo in TX di cui parlo al primo post? In attesa di vostri eventuali consigli saluto.
73 a tutti, se c'è il fumo c'è anche l'arrosto HI!!! ora sempre con il service manual alla mano vanno controllate le tensioni di alimentazione nei vari punti del circuito e di sicuro qualcosa fuori posto si trova... poi se è collegato all'altro difetto senza risolverlo è impossibile saperlo, dopo averlo risolto vedi se si è sistemato anche il primo difetto o si ripresenta come prima, comunque il fumo  di solito dipende da componenti che si surriscaldano per ragioni diverse, sovraccarico o cortocircuito parziale, ad esempio componenti che si toccano, residui di saldatura non puliti ecc... anche condensatori elettrolitici che perdono acido o stanno per farlo  ma fumano anche componenti attivi che però di solito bruciano e non vanno più e questo è un difetto quasi "rognoso" come per il pll che sgancia perchè se un'integrato si guasta e si interrompe misuri tensione fino ai suoi piedini e non hai la certezza fin che sostituisci l'integrato, se và bene quando è interrotto non trovi alcune tensioni sui piedini ma è sempre un lavoro di ricerca con metodo e infatti si parte dall'alimentatore e a seguire tutti i rami alimentati senza escludere o saltare nulla, se la posizione del fumo è chiara indica il componente surriscaldato ma non la causa che magari è dalla parte opposta o esterna al circuito (non è questo il caso ma anni fà con le autoradio era un difetto classico quando per sbaglio collegavano un'amplificatore al comando dell'antenna e  fumava l'autoradio...) ma hai un punto preciso da dove partire...

8
Radio Ascolto / Re:Stop trasmissioni Rai onde medie
« il: 29 Giugno 2022, 01:06:10 »
73 a tutti, le radio la Sony le faceva veramente bene, sia quelle grandi e costose che le portatili da pochi €, hanno  una marcia in più e la cosa che mi ha sempre stupito è che se guardi lo schema montano integrati uguali ad altre marche  ma la resa è ben diversa, sia per la sensibilità che per il rapporto segnale rumore, ora in italia si sono adeguati anche loro e nelle versioni in vendita c'è il DAB a discapito delle onde medie  https://www.sony.it/electronics/boombox-radio-lettori-cd-portatili/t/radio-dab  e se vogliamo dirla tutta il costo non è più "popolare" come per le radio analogiche in vendita fino a 2 anni fà (che all'estero ovviamente vendono ancora  https://electronics.sony.com/audio/boomboxes-radio/c/radios ), cioè da quando c'è l'obbligo del DAB... comunque anche se spengono la Rai in onde medie resta la Cina e scommetto che furbi come sono amplieranno i programmi in italiano...

9
Radio Ascolto / Re:Stop trasmissioni Rai onde medie
« il: 28 Giugno 2022, 21:56:30 »
Ma quanto costa l'emissione in AM?
E quanto sono affidabili i dati di ascolto, pagati dai consorzi dei clienti di pubblicità?
73 a tutti, aggiungi anche quanto costa trasmettere in fm 88\108 e in DAB per avere la stessa area di copertura di un trasmettitore in onde medie e scopri che tanto dispendiosa non è,  anzi, è propio il contrario visto che solo in fm per avere la stessa copertura  servono decine di ripetitori e ognuno qualche decina di kW li consuma... sul discorso che le onde medie sono di bassa qualità musicale rispetto all'fm non ci piove ma ascolta la stessa stazione in fm per strada in montagna e ti accorgi che non è tanto piacevole  a meno che sparano kW su kW e si torna al punto che se vuoi la copertura costa più di un trasmettitore in onde medie e volendo migliorare la qualità si era pensato al DRM che come avete già scritto è stato un flop per la mancanza di apparecchi adatti alla ricezione, per il DAB ci sono voluti 20 anni per avere il divieto di commercializzare ricevitori senza DAB e i produttori si sono adeguati pur di vendere,  lo stesso non è stato fatto per l'am stereo (anche questa migliorava la qualità sonora delle onde medie...) e per il DRM, ricordo la presentazione e sono stato uno dei primi a modificare l'R5000 per ricevere con il pc e ho ancora la schedina installata ma propio per ragioni commerciali \ politiche non si è fatto nulla e invece di valorizzare le onde medie smantelliamo gli impianti... purtroppo la decisione è presa e non si torna indietro, poi  toccherà all'fm e alla faccia dei tanti ascoltatori (non i 4 gatti che ascoltano la rai con la radiolina a transistor...) il DAB non avrà mai la stessa copertura delle onde medie, certamente internet è il futuro (ce l'ho in macchina ed è molto meglio del DAB...) ma non c'è ovunque e sopratutto lo paghi nel contratto telefonico, io sono del parere che dismettere gli impianti invece di valorizzarli è sbagliatissimo, trasmettere programmi che nessuno ascolta  idem e infatti a pensar male il palinsesto lo fanno così apposta, come in tv, propinano sempre le stesse cose per spingere verso la tv a pagamento e infatti sarà lo step successivo al t2, di mezzo ci mettono anche l'hbbtv giusto per allungare la minestra ma i palinsesti restano quelli e sempre a pensar male il togliere i vecchi sistemi di trasmissione per poi proporre la stessa minestra con i nuovi sistemi all'utente non serve ma qualcuno sul cambio di sistema ci guadagna tanto...

10
riparazione radio CB / Re:Galaxy Saturn ballerino in frequenza
« il: 28 Giugno 2022, 01:51:22 »
73 a tutti, l'oscilloscopio da 20 mhz và bene per i cb, difficilmente uno strumento da 20 mhz non arriva a 27 mhz ma è facile che supera anche i 30 mhz e anche oltre (ho un vecchio oscilloscopio hp dove ci vedi anche i 100 mhz e lo danno per 50 mhz...) però và tenuto in considerazione che il produttore garantisce lo strumento per quella frequenza dichiarata e poi degrada e anche se vedi la forma d'onda non è detto che la misura sia precisa, basta saperlo e non è un grosso problema se misura 1 volt pp invece dei 2 volt pp reali, alla buona per sapere quanto "sbaglia" misura si prende un segnale campione e con due diodi in antiparallelo lo si tosa in modo d'avere un'onda quadra (quasi,è ben lontana dall'onda quadra...) e si varia la frequenza, si noterà che il segnale nella banda passante dello strumento è uniforme mentre fuori banda si riduce ma se non abbiamo pretese di precisione assoluta i diodi (1n4148 generici per piccoli segnali) tosano uguale un segnale da 20 o 30 o 40 mhz quindi se vediamo ridursi il livello del segnale è dovuto all'oscilloscopio e possiamo fare una tabella dove al valore reale (che sarebbe da misurare con un'oscilloscopio adatto) aggiungiamo quello che manca e compensiamo l'errore di misura fuori banda,  con questo giochino ho usato all'inizio oscilloscopi da pochi mhz e poi confrontati con oscilloscopi più moderni i conti tornano, per la misura dell'ampiezza si risolve, per il trigger purtroppo no ma c'è un motivo se esistono strumenti di misura sempre più potenti...
ps: ora che la radio funziona prendi nota dei livelli di tensione e poi li confronterai quando fà difetti, con l'oscilloscopio penso che hai la sonda 10:1 che và usata quando la tensione da misurare potrebbe essere troppo elevata per l'ingresso dell'oscilloscopio ma và usata anche per non caricate i circuiti sotto misura e quindi imposta la sonda 10:1 se misuri il vfo e circuiti ad alta impedenza, se anche con la sonda 10:1 capita che il vfo si spegne o il pll sgancia per il sovraccarico aggiungi in serie al test point un condensatore da pochi pF oppure fai un'accoppiamento induttivo con una piccola spira ma è difficile valutare il livello se non fermi bene la sonda sul circuito e ha senso più come cerca guasti che per fare tarature, prima fai pratica con circuiti funzionanti e poi vedrai che aiuta...

11
Radio Ascolto / Re:Stop trasmissioni Rai onde medie
« il: 28 Giugno 2022, 01:08:28 »
Beh, Arnaldo, nei pressi di Prato Smeraldo o Santa Palomba non è che ci fosse tutta questa densità di popolazione

Tornando al discorso, quando politica ed economia si intrecciano, c'è poco da fare, la lungimiranza viene mandata in pensione, come ben sanno ORA gli Australiani ed i Neozelandesi che stanno INVERTENDO il trend dello "smantellamento", per lo meno per quanto riguarda le onde corte

73 a tutti, concordo, nel paesino di montagna dove non prende nemmeno il telefono, l'fm e il digitale terrestre le onde medie arrivano e volendo si può fare tutto via satellite ma le onde medie sono un servizio e restano strategiche, altro che obsolete... poi se mettiamo assieme quello che costano e consumano n ripetitori fm per avere la stessa copertura di un trasmettitore in onde medie quei 100 kW li superiamo alla grande e peggio ancora per il DAB perchè se vuoi la copertura il numero di ripetitori necessari lievita ma questo  rientra nella strategia dell'azienda che noi paghiamo direttamente, più soldi ci sono più ne spendono e da quando il canone è pagato in bolletta non sanno più come spendere (male) e la prova è il palinsesto dei programmi trasmessi, a parer mio si salva gran poco e sarà anche colpa  della gente che vuole solo programmi spazzatura e che poi sceglie la classe politica che ci governa e decide di far buttare tutto per cambiare sistema e alla fine il palinsesto è ancora la spazzatura di prima...
ps: a novembre tocca agli impianti in onde medie, a gennaio tocca ai tv e si passa al t2 e poi dopo toccherà all'fm 88\108 mhz... e avremo tutto nuovo, bello e uguale a prima...

12
Radio Ascolto / Re:Stop trasmissioni Rai onde medie
« il: 27 Giugno 2022, 21:21:15 »
Salve a tutti.

Mi viene da rispondere come quando si faceva l'appello a scuola: "Presente!".

La maggior parte dei canali TV in genere ed in particolare quelli RAI, mi aggravano il reflusso gastrico.

Fa qualche eccezione, di tanto in tanto, RAI Scuola, poi ho sempre amato l'ascolto della radio e Radio 1, 2 e 3 a casa mia arrivano in modo penoso. L'unica che arriva (anche se fanno di tutto per non farla arrivare) è Radio 1 sulle onde medie dal ripetitore del Monte Conero.

Dico fanno di tutto per non farla arrivare perché il ripetitore si guasta spesso  e prima che lo riparano devono accendere un cero e riunirsi in preghiera per un mese.

Basti pensare che per diversi mesi è stata presente solo la portante di trasmissione senza audio.

Almeno finché non è tutto a posto, risparmiate i Kilowatt della portante!

Ho anche protestato su RAI WAY, ma non mi hanno minimamente "ca ... ato".

Infatti spesso mi tocca ascoltare il giornale radio regionale del Veneto, oppure quello della Lombardia o del Friuli Venezia Giulia.

Se mi staccano definitivamente le onde medie trovo la scusa per non pagare più il canone. Non sono stato mai d'accordo a pagare i programmi che fanno vedere.

Saluti a tutti da Alberto
73 a tutti, anch'io, non assiduamente ma è meglio dell'fm 88/108 MHz  che proprio non sopporto (e che spegneranno al prossimo giro...) e le onde medie già mi mancano in macchina visto che c'è tutto meno le onde medie... fm,DAB,podcast,web radio, bluetooth ecc...  e per ascoltare le onde medie  uso l'icom 705 ma tornando al topic trovo assurdo spegnere le onde medie quando sono strategiche e in grado di funzionare anche sotto terra, certamente sì può fare anche con il WiFi e internet ma se lo fai con la radiolina a transistor perché complicare una cosa semplice...  Poi sul discorso costo e pochi ascolti se è un servizio di stato è come per tutto il resto , lo paghiamo tutti,  anche se in perdita le biblioteche e  i musei li teniamo aperti e per fortuna dico io, sono un servizio da valorizzare e quí si può discutere sul perché in rai si buttano un mare di soldi per pagare ospiti e vip e il palinsesto fa' pena e  poi costa la manutenzione e si spengono le onde medie,  aggiungo anche che da quando il canone di paga in bolletta  le casse rai non sono senza fondi e senza toccare l'argomento politico (vietato  su Rogerk ) finisco con il dubbio che la rai funziona male perché fa' comodo così...

13
riparazione radio CB / Re:Galaxy Saturn ballerino in frequenza
« il: 26 Giugno 2022, 17:08:10 »
Penso che se tutti leggessero questa discussione, non direbbero che i riparatori sono cari come spesso si sente in giro, e stiamo parlando di un baracchino [emoji1]
73 a tutti, hai ragione ma non hai idea di quante volte ho sentito dire " è bruciato solo un fusibile" e poi era tutta un'altra storia... comunque tornando al difetto in questione può anche essere colpa dei diodi varicap ma se funziona su alcune bande direi che è da escludere come prima scelta, molto più facile che altri componenti hanno variato il valore nominale e l'oscillatore fatica a oscillare per tutto il range di frequenza richiesto, per questo sarebbe molto utile avere l'oscilloscopio dove vedi il livello del segnale generato e se è troppo basso o distorto tanto da sganciare il pll che poi comanda il varicap per mantenere stabile la frequenza del vfo, di sicuro è tra gli stadi più difficili da riparare perchè deve funzionare tutto alla perfezione e basta molto poco per sganciare il pll e avere il vfo libero, di varicap ne ho cambiati pochi in proporzione ai guasti mentre era molto più facile trovare gli stabilizzatori di tensione fuori specifiche, zener e integrati dedicati che sono talmente rumorosi da non venir compensati velocemente dal pll e l'utilizzo di un'alimentatore esterno aiutava propio per escludere o confermare il difetto nello stabilizzatore che in un cb è di pochi volt ma nei tv era da 33 volt e con l'elettronica del periodo era un valore vicino al massimo gestibile, ora ci sono transistor da 1000 volt ma 30 anni fà già  arrivare a 100 volt non era banale...
ps: metodo e tanta pazienza sono l'unica via per risolvere un guasto difficile, la strumentazione aiuta ma viene dopo il metodo, sostituire tutti  i componenti è difficile se non hai a  disposizione tutto uguale perchè come già scritto basta veramente poco (tolleranze e tipo di materiale diverso) per sbagliare sostituto e fare peggio...

14
e se invece di canne da pesca si usassero dei pali in vetroresina innestabili ?

https://radiosurplus.biz/accessori/per-apparati-radio/antenne-accessori-cavi/kit-8-pali-in-vetroresina-da-mt.-1-20/

 [emoji56]

73 a tutti, validi ma anche loro nel tempo si sfibrano e si devono usare i tiranti, sono molto pesanti e se cadono su una macchina fanno danni non da poco, sono ottimi per  direttive VHF e UHF ma per sostenere un dipolo o una verticale è più comodo  usare le canne da pesca, poi come dicevo dipende da cosa ci carica sopra e se si possono mettere i tiranti, io per il loop degli 80 mt ho usato e userò ancora delle canne da pesca senza tiranti perché sono fissate al muro della recinzione e non ho la possibilità di mettere tiranti ma all'interno ho un cordino in kevlar e nel caso di rottura (si sono incurvate e scolorite  ma non si sono mai rotte in 12 anni ) non volano in strada, però il filo del loop è sottile e leggero e con pance che permettono il movimento alle canne senza colpi che sono la causa di rottura quando si tende troppo il filo con le raffiche di vento...

15
73 a tutti ,concordo, le canne da pesca sono adatte per l'uso provvisorio o fisso se si può fare manutenzione e se nel caso si rompono non fanno danni, poi se bisogna pensare a installazioni durature o più pesanti ci sono questi https://hamradioboutique.com/collections/accessori-per-antenne ma vanno sempre installati con tiranti e manutenzione regolare... https://hamradioboutique.com/collections/accessori-per-antenne/products/power-pole-12-preordina-consegna-agosto-fine-agosto-2020

16
hai ragione, però se uno ha l'antenna in portata ottica rispetto al ripetitore, montare una 18 elementi ed un preamp da 40dB mi sembra "un pochino" ingiustificato [emoji56], specie poi se la discesa di antenna è breve e le utenze sono limitate

73 a tutti, un centralino TV da  40 dB è sempre esagerato anche per "villaggi" interi,  20dB è molto più diffuso e se non basta si fanno amplificatori di linea separati per scala o villetta, giustamente dipende dal numero di prese e da quanto segnale c'è in zona ma la regola d'oro è avere antenne ad alto guadagno e amplificare il giusto, mai usare antenne scarse e amplificare di più perché peggiora la cifra di rumore e l'intermediazione porta a non fare funzionare il digitale terrestre, anche l'utilizzo di preamplificatori TV è da fare solo se l'antenna ad alto guadagno non basta  e solitamente succede solo in zone schermate, certamente mai  se ci sono i ripetitori in portata ottica ma questo lo sanno tutti gli antennisti , un po' meno gli elettricisti ma anche loro si sono aggiornati per fare funzionare gli impianti con il digitale terrestre...

17
beh... gli installatori da qualche parte debbono pur guadagnare [emoji1] per cui ti mettono su antenne esagerate e preamp da millemila dB anche quando basterebbe un dipolo o una due elementi


73 a tutti, poi come la mettiamo con il cliente che al primo temporale o nevicata non vede più il canale preferito perché il segnale del dipolo si è dimezzato? Se non vuoi rogne e clienti scontenti si usano antenne ad alto guadagno per compensare le perdite dovute al tempo (negli anni il guadagno di riduce per l'ossidazione dell'antenna) e al meteo, aggiungi pure l'invecchiamento dei cavi ed ecco che è preferibile usare antenne ad alto guadagno per fare durare qualche anno in più...
PS: stesso discorso per i centralini TV, ci sono amplificatori  scadenti  economici e si rompono al primo temporale e amplificatori che durano 20 anni, non costano poco ma a conti fatti conviene usare materiale duraturo...

18
73 a tutti, come già scritto la differenza tra l'antenna tarata per gli 11 mt e per i 10 mt è minima e si possono utilizzare soluzioni diverse per far vedere alla radio ros 1 (accordatore, regolazione della bobina, accorciamento dello stilo) e cambierà ben poco anche il lobo d'irradiazione, cioè non è che se accorci 10 cm lo stilo abbassi il lobo d'irradiazione, siamo sempre lì e se propio vogliamo spremere il 1\2 dB bisogna rifare tutto, stilo, radiali e bobina ma quel 1\2 dB poi è da vedere quanto è reale, se abiti in cima alla montagna o su un condominio di 10 piani senza ostacoli all'orizzonte può essere che sfrutti al meglio il lobo d'irradiazione più basso ma se ci sono condomini, montagne ecc... che sono in linea con il basso angolo d'irradiazione è tutto tempo perso per nulla di più e quindi basta e avanza l'accordatore della radio per avere ros 1 quando l'antenna tarata in 11 mt presenta un ros 2 a 29 mhz, se poi si vuole fare senza accordatore ( perchè non c'è nella radio...) io ritoccherei la bobina se è regolabile comoda mentre se devo tirar giù l'antenna dal palo a quel punto riduco la lunghezza dello stilo e ritoccherò anche la bobina se necessario ma se ho la radio con l'accordatore non tiro giù l'antenna se non è per fare altra manutenzione...

19
riparazione radio CB / Re:Galaxy Saturn ballerino in frequenza
« il: 21 Giugno 2022, 00:17:14 »
73 a tutti, ok,ben venuto tra noi che abbiamo visto difetti rognosi... ora sai che non basta un giorno per risolvere, per fortuna non tutti i difetti sono così ma capitano e vanno messi in conto, non penso hai combinato qualcosa ma proseguendo troverai altri componenti fuori specifiche e si torna al discorso fatto qualche post fà, sostituire i componenti sperando di "inciampare" in quello difettoso è una perdita di tempo, sostituire a tappeto tutti i componenti può aver senso se trovi diversi componenti fuori specifiche (è capitato con apparati alluvionati che ho voluto comunque sistemare ma anche così resta il circuito stampato che può dare problemi...) ma il metodo corretto è misurare quando il circuito funziona e quando fà il difetto e risalire al motivo, ci vuole tempo e tanta pazienza e propio quando il difetto sembra impossibile da risolvere conviene staccare e lasciarlo da parte per un pò e poi ripartire con metodo perchè se insisti a oltranza diventa più facile fare errori e magari creare altri guasti, a scuola mi dicevano che un buon tecnico ripara i guasti esistenti e non ne aggiunge altri e ci arrivi con l'esperienza, ora tornando al topic i condensatori sostituiti sono "buoni" nel senso sono adatti al circuito? i condensatori ceramici npo sono gli unici che si devono usare in sostituzione ai condensatori ceramici npo, nelle vecchie radio a valvole c'erano anche i condensatori a carta e a mica argentata ma come dimensioni in un cb ci stanno solo condensatori ceramici e quelli per bassa frequenza non vanno bene al posto dei condensatori npo, escluso il componente sbagliato e escluso la pulizia del circuito dai residui di saldatura non dovrebbero esserci altri possibili errori, controlla comunque se le piste sono interrotte e se qualche componente tocca e quindi mette in corto con altri componenti, capita con le resistenze verticali che hanno il piedino lungo non verniciato ma direi propio che è molto raro come difetto, certamente oscilloscopio e magari anche un voltmetro rf ad alta impedenza ma anche un gdm https://www.pi.infn.it/~federico/GDM/GDM_CorradinoDiPietro.pdf hanno aiutato i radiotecnici a riparare le radio quando per la ricerca del guasto rognoso non bastava l'uso del tester...
non dico di comprare l'oscilloscopio per riparare questa radio ma di sicuro se vedi la forma d'onda del segnale puoi valutare meglio se lo stadio funziona correttamente...

20
riparazione radio CB / Re:Galaxy Saturn ballerino in frequenza
« il: 20 Giugno 2022, 01:04:21 »
73 a tutti, concordo, non cantar vittoria perchè potrebbe esserci altro ma aver trovato un condensatore che si interrompe è plausibile con il difetto, quel condensatore influisce sul guadagno del transistor e se questo amplifica poco il pll si sgancia e l'oscillatore che và per i fatti suoi, il valore non dovrebbe essere critico ma giusto per fare le cose per bene ci và dello stesso valore, poi è capitato di dover modificare il valore di alcuni componenti perchè con transistor diversi bisogna adeguare il circuito di contorno (capitava anche da nuovi con modifiche "volanti" a seconda del lotto di produzione) ma se non sostituisci transistor o integrati è raro dover cambiare valore a componenti passivi, mi capitava per compensare l'invecchiamento dei quarzi ma non è questo il caso e quindi recupera un condensatore di pari valore e se si ripresenta il difetto è il primo componente da sostituire, comunque complimenti per la perseveranza, tanti altri avrebbero già mollato l'osso...

21
Radio Ascolto / Re:radio da 30 a 800 mhz
« il: 18 Giugno 2022, 14:29:47 »
Salve ragazzi, stavo cercando una radio scanner, che partisse+/- dai 30 MHz, e arrivasse ad 800 MHz o anche oltre, però a frequenza continua, questo per metterlo in ricerca su tutte le bande, senza aver degli spezzoni mancanti, per questo sto cercando uno scanner con queste caratteristiche, per caso mi sapreste consigliare uno scanner, che sia, sia vitage, che moderna, non importa, magari non a prezzi esorbitanti.

inviato Redmi Note 8 Pro using rogerKapp mobile


73 a tutti, uniden bearcat se parliamo di vintage erano sicuramente gli scanner più veloci ma non a sintonia continua, anche perché avere gli 88/108 MHz senza filtri non è mai una buona idea e si poteva fare solo con apparati di classe elevata dal prezzo proibitivo, adesso con l'sdr è lo stesso, si trovano facilmente ricevitori in questo range ma se non hanno a bordo filtri le prestazioni sono mediocri, ti potrebbe andar bene l'sdrplay ,hai i filtri notch integrati e funziona bene ma c'è poi il problema della velocità di scansione, secondo me da questo punto di vista gli uniden bearcat sono ancora imbattibili ma anche gli AOR sono veloci, resta anche da vedere se hai un'esigenza precisa o vuoi tutto in uno perché con l'sdr vedi i segnali e ci vai sopra e ascolti, con i ricevitori tradizionali metti in  Scan e memorizza da solo tutto quello che trova, metodi differenti... Poi ognuno utilizza le radio come gli piace, ché chi preferisce girare la manopola del vfo e chi programma scansioni con limiti di banda (contenuti a pochi MHz se vuoi trovare anche segnali saltuari rispetto ai segnali continui) con l'sdr guardi lo schermo e hai sott'occhio diversi MHz alla volta ma ci devi guardare in continuazione, a parer mio servono più ricevitori,  uno in Scan e almeno uno fermo sulla stazione da monitorare...

22
riparazione radio CB / Re:Galaxy Saturn ballerino in frequenza
« il: 17 Giugno 2022, 02:23:45 »
Piu' che frequenzimetri sarebbe meglio chiamarli contatori di frequenza. A meno della sensibilita' che e' quasi sempre 60mVpp da 1 a 60MHz per poi passare a 100mVpp , nessuno di questi oggetti che si assomigliano tutti dichiarano la loro impedenza di ingresso che piu' e' alta meglio e' per non turbare il funzionamento del dispositivo sotto misura.
73 a tutti, sì, spesso non è specificato nulla ma basta non fermarsi al primo risultato e si trovano "spiegate" le caratteristiche sempre che le rispettano, è facile scrivere qualsiasi cosa poi è da vedere se quello che arriva corrisponde allo scritto ma guardando un'attimo meglio si riesce a scremare buona parte delle proposte e trovare qualcosa di buono, questo https://it.aliexpress.com/item/32970052485.html?spm=a2g0o.detail.1000014.19.8e6f252dnPQTQ8&gps-id=pcDetailBottomMoreOtherSeller&scm=1007.40050.281175.0&scm_id=1007.40050.281175.0&scm-url=1007.40050.281175.0&pvid=38912499-043a-4570-a60e-3fc68463aae3&_t=gps-id:pcDetailBottomMoreOtherSeller,scm-url:1007.40050.281175.0,pvid:38912499-043a-4570-a60e-3fc68463aae3,tpp_buckets:668%232846%238111%231996&pdp_ext_f=%7B%22sku_id%22%3A%2266600211086%22%2C%22sceneId%22%3A%2230050%22%7D&pdp_npi=2%40dis%21EUR%21%2113.89%21%21%21%21%21%40211b5e2616554217954967374e79fe%2166600211086%21rec ad esempio sembra valido, resterà sempre l'incertezza della misura perchè è da costruire e tarare con un'altro strumento di riferimento ma per l'hobbysta è sufficiente usare un rtx funzionate e tarare il compensatore per indicare la stessa frequenza di trasmissione, poi se è è precisa la frequenza di riferimento sarà preciso anche il frequenzimetro e se invece non è precisa avremo un'errore di misura e siamo punto a capo ma con 13.89€ spese di spedizione e iva comprese non possiamo pretendere uno strumento già calibrato in fabbrica, che poi è da vedere anche quanto è preciso un frequenzimetro comprato a 100€, quando lo apri scopri che è lo stesso circuito e se è stato tarato con un riferimento preciso vale i soldi che costa ma non sarebbe una novità che un frequenzimetro per cb nuovo tolto dalla scatola sbaglia di 3 khz, ovviamente se passiamo alla strumentazione nuova da laboratorio il problema non si pone ma le cifre sono ben diverse e difficilmente sono alla portata di hobbysta che poi userà lo strumento per riparare una manciata di cb, comunque tornando in topic se si segue la procedura del service manual si riesce ad allineare il cb e se non funziona vuol dire che c'è un qualche componente difettoso o comunque fuori specifiche e a quel punto si passa al livello successivo che non è facile nemmeno per i riparatori, come "metodo" vale sempre lo stesso, schema alla mano si deve seguire il circuito e misurare e controllare tutto senza saltare nulla, poi c'è chi cambia componenti a tappeto "sperando" di inciampare sul componente difettoso, ha un senso se parliamo di condensatori elettrolitici dove troviamo un componente in perdita e sul circuito ci sono altri condensatori identici, a quel punto è logico supporre che anche gli altri condensatori non dureranno più di quello in perdita e la sostituzione di tutti i condensatori elettrolitici risolve ma non è questo il caso, pll,vfo e oscillatori vari funzionano con condensatori ceramici , resistenze ecc... e i condensatori elettrolitici se ci sono  filtrano l'alimentazione ma se vengono utilizzati per filtrare la tensione dei varicap (facilmente sono al tantalio) ecco  il primo componente da controllare nel circuito pll, "in teoria" se c'è un condensatore di filtro difettoso il pll non aggancia tutte le frequenze mentre in questo caso alcune bande sono ok ma se devo cominciare a controllare i componenti parto dagli elettrolitici al tantalio che per la statistica sono più soggetti a guasti, poi, e quì si passa al livello successivo capita che non c'è un solo componente fuori specifiche ma sono invecchiati un pò tutti e alcuni difetti sono la combinazione di più componenti difettosi, ci sono anche componenti che variano in base alla temperatura e questo nella ricerca guasti è un'altra bella sfida, purtroppo il circuito pll e vfo sono circuiti abbastanza critici e non facili da riparare come ad esempio un'alimentatore o un'amplificatore audio ma non sono impossibili da riparare, la strumentazione aiuta ma conta di più l'impegno perchè non si ripara mai nulla da solo...

23
riparazione radio CB / Re:Galaxy Saturn ballerino in frequenza
« il: 16 Giugno 2022, 14:13:47 »
... e bisogna anche saperli usare [emoji1], restando in argomento, dei buoni strumenti che però mi sembrano poco diffusi qui in Italia, sono quelli prodotti da "Red Pitaya"

https://redpitaya.com/

non dico che siano paragonabili a strumenti da laboratorio di alto livello, ma per un laboratorio amatoriale o un piccolo laboratorio di riparazione, offrono prestazioni di tutto rispetto e permette di rimpiazzare vari strumenti usando un'unica unità

https://redpitaya.com/rtd-iframe/?iframe=https://redpitaya.readthedocs.io/en/latest/appsFeatures/applications/apps-featured.html#

la versione più "limitata" arriva a 50MHz ma offre comunque tutte le varie funzionalità (oscilloscopio, analizzatore di spettro, VNA, ...) e, volendo, può anche essere usato come SDR

https://redpitaya.com/product/stemlab-125-10-diagnostic-kit/

e, sebbene il prezzo non sia "minimale", se si confronta lo stesso con il costo di vari strumenti separati, la differenza credo sia evidente

73 a tutti, vero ma non serve una laurea per usare il frequenzimetro, anche per i costi adesso la strumentazione cinese è veramente alla portata di hobbysta e per tarare un cb basta e avanza... Ovvio che se vuoi un frequenzimetro professionale le cifre da investire lievitano e sono improponibili per chi non ci lavora ma direi che sotto le 100€ si trovano anche oscilloscopi usati di livello professionale che  sono più che validi anche se analogici... Non bisogna certificare nulla e se il frequenzimetro sbaglia di 10hz poco importa quando l'apparato da misurare di suo se vá bene deriva di 100 hz minimo e un frequenzimetro del genere nuovo fatto arrivare dalla Cina costa al massimo 20€...

24
riparazione radio CB / Re:Galaxy Saturn ballerino in frequenza
« il: 16 Giugno 2022, 01:03:00 »
73 a tutti, un multimetro è poco ma potrebbe anche bastare se fosse la bobina L17 da riallineare, capita che nel tempo bisogna ritoccare le bobine, ovviamente non è da fare a caso o a orecchio ma seguendo la procedura del service manual, in questo caso senza un frequenzimetro e oscilloscopio (assolutamente da avere se piace l'elettronica e si traffica con i circuiti...) bisogna misurare le tensioni e controllare se corrispondono, sul test point 2, devono esserci 5 volt sul ch40 banda E e poi spostando sulla banda A ch7 devono esserci 1.5 volt minimo, poi cambiando canale tra le bande varierà ma entro questi valori, ritoccando la bobina L17 troverai posizioni dove funziona meglio verso le bande basse o le bande alte ma piano piano trovi il punto in cui funziona su tutte le bande, attenzione alla ferrite che è molto fragile e se bloccata con la cera è un'attimo rompere e diventa difficile recuperarla, serve un cacciavite in plastica per tarature, se non c'è si usa la carta vetra e si sagoma a misura un pezzo di plastica o bachelite ecc...

25
riparazione radio CB / Re:Galaxy Saturn ballerino in frequenza
« il: 15 Giugno 2022, 22:41:16 »
Salve a tutti.

Sarebbe bello che ad ogni problema posto su questo forum venisse allegato direttamente lo schema in modo che non sia necessario andarselo a cercare con rischi di non trovarlo.

Nel caso specifico ho trovato la procedura di allineamento del Jackson che dovrebbe essere simile a quello del tuo apparato.

Prova a ad eseguire lo step 1 della tabella che ti allego, poi facci sapere il risultato.

Saluti a tutti da Alberto.
73 a tutti, penso che il sito http://www.cbtricks.com/ lo conoscono tutti ma se qualcuno non lo conosceva ancora lo consiglio TUTTO... sono anni che c'è, ricordo che le prime volte che lo consultavo avevo il modem a 56k...  il service manual c'è con diversi modelli e marche con piccole differenze ma lo chassis è uguale... http://www.cbtricks.com/radios/galaxy_other/ssb_base/index.htm
http://www.cbtricks.com/radios/galaxy_other/ssb_base/graphics/galaxy_ssb_base_om.pdf
http://www.cbtricks.com/radios/galaxy_other/ssb_base/graphics/galaxy_ssb_sch.pdf

26
riparazione radio CB / Re:Galaxy Saturn ballerino in frequenza
« il: 14 Giugno 2022, 23:56:01 »
73 a tutti, esatto, controlla e pulisci anche le saldature degli integrati, per la pulizia del circuito stampato lato saldature và benissimo un vecchio spazzolino da denti, li recupero tutti per questo lavoro...  ora che alcune bande funzionano stabili controlla se il pll aggancia e il vfo a che tensione lavora, nelle bande dove non funziona ancora controlla e confronta, facilmente hai il vfo fuori specifiche e non funziona sotto i 27.405 mhz,  se hai  oscilloscopio ecc... controlla la forma d'onda e il livello del segnale in uscita del vfo con il cambio di banda, livello e distorsione non devono cambiare molto tra loro, se succede (sicuramente...) c'è qualche problema nel vfo, tutti i componenti collegati al tr26 possono essere fuori tolleranza o in dispersione, le saldature delle bobine L16, L17,L18 devono essere perfette, pulite e propio per quella paraffina "malefica" le dissaldavo toglievo tutta la cera sotto e in giro e poi le risaldavo e pulivo con solvente, una goccia di cera solo sulla ferrite dopo le dovute tarature ( seguendo il service manual...) senza inondare tutto il resto, è vero che in origine è stata colata per ridurre la microfonicità dei componenti ma dopo qualche anno non è pìù una buona idea...

27
discussione libera / Re:Antenna per 40 e 80 metri,un aiuto.
« il: 14 Giugno 2022, 02:17:32 »
73 a tutti, ok, ma non hai risposto se l'antenna deve trasmettere o solo rx, se il vigneto lo puoi usare per attaccarci dei pali o meno, già così direi che se la canna la metti sul tetto oppure utilizzi un palo esistente (sotto l'antenna vhf\uhf) e i 4 estremi dei fili li puoi attaccare ai pali del vigneto ci siamo e l'unica spesa da fare è per il cavo coassiale , se lo usi solo in ricezione và benissimo anche il cavo tv, se ci trasmetti potenza serve il cavo coassiale da 10 mm...
ps: l'antenna del disegno a pagina 16 indica un palo di 4.6 mt che se contiamo la casa è un paletto da niente, se alzi a 6-7 mt da terra và anche meglio ma l'importante e sollevare il più possibile le punte dei dipoli, quindi il cordino và fissato il più lontano possibile , nel disegno dice 18 mt di spazio tra le punte sollevate dal terreno almeno 2 mt , se ci stà come misure è l'antenna più semplice e affidabile da fare...

28
riparazione radio CB / Re:Galaxy Saturn ballerino in frequenza
« il: 14 Giugno 2022, 00:38:17 »
Rigrazio per l'interessamento,come disossidante /lubrificante ho usato lo svitol electric che sui commutatori essendo lubrificante lo ritengo adatto. Questa sera sono riuscito a fare un po di controlli e ho notato che sul pin 7 dell PLL descritto come (phase detector)  in cui dovrei trovare un valore nominale di 4,71V alla frequenza 27.405 (ch40) rilevo un valore di 3,26V che decrescono fino a 2,63 V sulla frequenza 27,055(ch8)dopo di che crolla a 1,25V (ch7)sballando la frequenza a 26,095 . non rilevo nessuna tensione sul pin 17 (programmable imput) dove devono esserci 8,3V,tutte le altre ci sono anche se con piccole differenze. spero di avervi dato qualche indizio utile per risolvere il problema,
73 a tutti, a memoria sgancia il pll e oscilla libero, non penso dipende dallo spray ma una bella pulizia al circuito stampato la farei, difetti assurdi dovuti ai residui di flussante ne ho visti e non c'è bisogno di molto sporco dove basta un nulla per perturbare il circuito, se c'è la paraffina toglila con un phon caldo e pulisci il lato delle saldature con alcool e solvente, dopo con il circuito pulito e asciutto si misura schema alla mano, usa una lente e controlla bene le saldature, sempre a memoria c'erano i pin delle bobine e dei condensatori nel vco con l'anello che indica la saldatura fredda e vanno dissaldate e risaldate per bene...

29
discussione libera / Re:Antenna per 40 e 80 metri,un aiuto.
« il: 13 Giugno 2022, 22:16:59 »
73 a tutti, con un palo di 6 mt e un terreno a disposizione puoi fare un dipolo a v invertita ma sarà comunque basso a meno che non ci sono problemi a fissare i cordini molto lontano dal palo ma poi c'è il problema del peso e quindi partiamo dall'inizio, l'antenna serve per trasmetterci o solo ascolto? oltre al palo si può usare il tetto di casa in modo da avere due punti di ancoraggio abbastanza alti? il terreno è utilizzato o incolto? in base alle risposte si può vedere cosa si può fare, esistono anche antenne buttate in terra ma la regola più alto e libero da ostacoli vale sempre se non serve l'NVIS...
https://www.aripg.it/pdf/20171026%20Presentazione%20%20ANTENNE%20NVIS.pdf guarda il disegno a pagina 16...

30
Autocostruzione / Re:Finale tx 144 MHz
« il: 13 Giugno 2022, 01:56:44 »
73 a tutti, mettere in parallelo i finali rf è una scelta progettuale che non mi è mai piaciuta, nei cb galaxy e simili funziona da 50 anni ma a conti fatti basta poco per bruciare i finali, poi se facevano un'amplificatore in contro fase con 2 2sc1969 non selezionati era anche peggio e quindi "forse" la scelta del parallelo era propio per accoppiare anche transistor non selezionati, alla fine parliamo di apparati economici e non di apparati professionali o radioamatoriali ma di fatto ci sono da tantissimo tempo e se trattati a modo sono abbastanza affidabili e almeno una volta il costo dei finali era contenuto, comunque tornando ai kit di errori e leggerezze ne ho visti molti, a partire dai valori dei componenti sbagliati ai circuiti instabili per l'eccessiva differenza tra i componenti ecc... tanto che prima di comprare i componenti o il kit aspettavo almeno due, tre riviste successive per l'errata corrige mentre i miei compagni di scuola compravano e non funzionava come doveva, le mie prime riparazione erano propio i kit regalati come non funzionanti...

31
riparazione radio CB / Re:Galaxy Saturn ballerino in frequenza
« il: 13 Giugno 2022, 01:33:45 »
73 a tutti, premesso che a memoria non mi è mai capitato un difetto del genere ma molti vco con falsi contatti forse il tuo fà così ma che spray hai utilizzato e sopratutto il difetto era presente anche prima o ha cominciato a farlo dopo che hai usato lo spray? poi se le misure di tensione sui vari test point sono uguali con e senza difetto direi che il difetto è altrove anche se giustamente sembra un guasto sul vfo\pll ma sicuramente c'è altro e bisogna seguire il service manual per risolvere, con metodo e pazienza segui senza tralasciare parti che non ritieni difettose perchè con un difetto del genere (atipico...)magari poi scopri un componente in perdita che non immagini propio...

32
Radio Ascolto / Re:FM OIRT
« il: 11 Giugno 2022, 21:46:20 »
73 a tutti, finalmente un'apertura "giusta" e si sentono ancora le broadcastin russe \ ucraine...  sarà l'orario o lo stato di guerra ma c'è meno musica e più preghiere...

33
antenne radioamatoriali / Re:Spessore cavo per antenna filare
« il: 07 Giugno 2022, 19:39:47 »
Se costa poco probabilmente è acciaio ramato, lo vendono anche negozi italiani in matassine elegantemente imballate; te ne accorgi a casa quando provi a saldare.


73 a tutti,esatto, se và bene due o tre trefoli sono in rame ma il resto è ferro ramato... te ne accorgi per i pezzi che restano calamitati al cacciavite... ma la cosa più "sconcertante" è quando recuperi il filo degli avvolgimenti di motori e trasformatori (ventilatori, aspirapolvere ecc... abbastanza recenti... ) e scopri che non si salda perchè è alluminio smaltato con il colore del rame e non hanno la decenza di colorarlo di grigio giusto per capire che non è filo smaltato di rame...

34
antenne radioamatoriali / Re:Spessore cavo per antenna filare
« il: 07 Giugno 2022, 13:39:26 »
73 a tutti, se è temporanea e facile da sistemare basta e avanza anche un filo sottile 0.2mm, non devi tenderlo come una corda di violino ma lasciarlo appena teso, pesa poco e anche con le canne da pesca lo sostieni e quando oscillano al vento non si rompe nulla (proprio perché lasci la pancia che seguirà il movimento della canna...) Il ghiaccio su un filo sottile non si accumula almeno alle nostre altitudini, in Siberia sarà diverso ma se non lo usi in cima ai monti d'inverno il problema non si pone... Solo se deve essere un'installazione definitiva senza manutenzione  si pensa a roba robusta a partire dai pali e isolatori, poi ognuno la vede a modo suo ma io per antenne provvisorie , in giro ecc... uso il filo smaltato sottile, a 10 mt è invisibile, costa zero (recuperato l'avvolgimento di un pompa da lavatrice) e lo saldi appoggiando il saldatore senza nemmeno grattare lo smalto...

35
Radio Ascolto / Re:connettore a T bnc per collegare sdr e pl660
« il: 06 Giugno 2022, 23:05:48 »
73 a tutti, se colleghi in parallelo due ricevitori non si guastano, solo se un ricevitore (sdrplay duo) alimenta un preamplificatore con il comando biasT potrebbe essere che non funziona più il preamplificatore perchè il secondo ricevitore cortocircuita l'alimentazione ma nulla di che, togli il corto circuito e funziona tutto come prima, per risolvere questa eventuale problematica si usano dei partitori di segnale isolati con un banale condensatore verso i ricevitori che  possono avere l'ingresso d'antenna cortocircuitato per la statica, penso che il pl660 non è cortocircuitato ma è semplice verificarlo, con l'ohmetro misuri ai capi della presa d'antenna e se hai un circuito aperto o una resistenza elevata (10kohm o più...) non cortocircuita la tensione del preampli, se hai pochi ohm ci và messo  un condensatore...  ho scritto di preamplificatori perchè quando si collegano più ricevitori a un'antenna il segnale si ripartisce tra i ricevitori e si riduce di livello, questo vuol dire ricevere i segnali forti un pò più deboli ma perdere i segnali al limite e quindi entra in gioco l'uso di un preamplificatore per compensare le perdite del partitore, con due ricevitori forse ti accorgi poco della differenza ma se parliamo di più ricevitori diventa necessario compensare la perdita, altro problema che capita con più ricevitori in parallelo è l'attenuazione reciproca se utilizzano bande diverse e i filtri d'ingresso fatti per far passare la banda in uso attenuano i segnali fuori banda che magari vuoi ricevere con il secondo ricevitore, per risolvere questo problema si usano partitori induttivi che "isolano" tra di loro le porte d'uscita in modo da ridurre l'interazione tra i ricevitori e permettere di ricevere segnali che con i ricevitori in parallelo vengono attenuati dai filtri dell'altro ricevitore e questo partitore induttivo attenua parte del segnale che và amplificato prima di dividerlo tra più ricevitori, questa tipologia di impianti è diffusissima negli impianti tv dove un'antenna viene amplificata per poi distribuire il segnale a più tv che non devono disturbarsi a vicenda, in un qualsiasi condominio trovi impianti del genere ma anche in appartamenti dove l'impianto d'antenna è progettato per far funzionare più televisori, fino a 2 si può fare in modo passivo, cioè l'antenna stessa  è collegata al partitore a due vie ma se parliamo di 3 tv bisogna amplificare o utilizzare antenne ad altissimo guadagno ma dove i segnali non sono molto robusti  si deve amplificare... ora anche con le radio vale la stessa regola ma dubito che utilizzi antenne direttive ad altissimo guadagno e quindi và previsto sia il partitore induttivo che il preamplificatore,  ovviamente và scelto in funzione delle frequenze che vuoi ricevere e dall'antenna che utilizzi, per il partitore induttivo  questi https://www.manomano.it/catalogue/p/aev-divisore-partitore-derivatore-sdoppiatore-splitter-5-2150-mhz-f-2-uscite-24578200 vanno bene dai 5 mhz a salire, permettono l'alimentazione biasT e l'isolamento tra le porte è di 20 dB , modelli più economici spesso sono finti e anche se spacciati per induttivi non disaccoppiano le porte di 20 dB... per il preamplificatore vale lo stesso ragionamento, vanno scelti in base alla banda passante, cifra di rumore e guadagno, non serve esagerare con il guadagno (30 dB sono troppi, 6 dB compensano la perdita del partitore a due vie e tutto quello in più è guadagno ma spesso alza il rumore quindi se stai sui 10-15 dB massimi hai il miglior risultato possibile...) e il meglio è propio amplificare quanto basta senza aumentare la cifra di rumore... questo se fosse vero e non un fake https://it.aliexpress.com/item/1005003640094571.html?_randl_currency=EUR&_randl_shipto=IT&src=google&src=google&albch=shopping&acnt=631-313-3945&slnk=&plac=&mtctp=&albbt=Google_7_shopping&albagn=888888&isSmbActive=false&isSmbAutoCall=false&needSmbHouyi=false&albcp=15227475790&albag=129989760135&trgt=295988246616&crea=it1005003640094571&netw=u&device=c&albpg=295988246616&albpd=it1005003640094571&gclid=EAIaIQobChMIyI_X8NKZ-AIVzYxoCR1SOQTqEAQYBCABEgLNjfD_BwE&gclsrc=aw.ds&aff_fcid=97ffd4b55601465cbfc4533b64c2c010-1654546776994-08567-UneMJZVf&aff_fsk=UneMJZVf&aff_platform=aaf&sk=UneMJZVf&aff_trace_key=97ffd4b55601465cbfc4533b64c2c010-1654546776994-08567-UneMJZVf&terminal_id=aee9f5f6e5454a3ab588576d03f1bc1b&afSmartRedirect=y sarebbe perfetto anche per più ricevitori ma purtroppo è facile stampare una scritta e spacciare un componente per un'altro, quì https://www.rf-microwave.com/it/mini-circuits/pga-103-/amplificatore-phemt-mmic-sot-89/pga-103/ vai sul sicuro che sono originali ma devi costruirti il circuito oppure usarli al posto dei componenti che montano su quelle schedine cinesi che poi funzioneranno come si deve... poi c'è altro da mettere in conto, il biasT che deve alimentare il preamplificatore senza aggiungere rumore che poi ti ritrovi nel ricevitore e il probabile utilizzo di filtri notch per attenuare segnali troppo forti,  fm 88\108 mhz e DAB ad esempio possono essere talmente forti da intermodulare i ricevitori o il preamplificatore e quindi vanno usati tra antenna e preamplificatore, magari non sono necessari ma dipende se hai i ponti ripetitori a portata ottica, per ultimo se tutto questo "serve" per le onde corte e medie e utilizzi un'antenna filare sia il partitore che il preampli saranno da scegliere ottimizzati per le hf e non per le vhf\uhf, se si vuole tutto dalle onde medie alle uhf è necessario fare due impianti separati, preamplificatori e partitori così larghi di banda sono difficili da avere per i comunui mortali...

36
discussione libera / Re:Supporti in vetroresina
« il: 05 Giugno 2022, 18:36:20 »
73 a tutti, colpa del correttore che ha scritto rigidi quando io ho scritto ruvidi... capita con il telefono che non mi piace propio ma ogni tanto ci scrivo...

37
discussione libera / Re:Supporti in vetroresina
« il: 05 Giugno 2022, 17:26:24 »
Questi invece sono costruiti in modo diverso e secondo me + furbo.

Hanno un singolo autobloccante ad ogni sezione del palo. Li ho visti in fiera Montichiari e sono robusti anche per rinstallazioni fisse permanenti, oltre i 10 metri da controventare.

https://hamradioboutique.com/collections/accessori-per-antenne

Venditore persona seria e competente.
73 a tutti, concordo, hanno i tubi ruvidi nella parte che và bloccata e non c'è il rischio che collassano come per le canne da pesca  coniche, se la fascetta è allentata scende senza cadere come capita con le canne da pesca, per il loop ad onda intera ho usato dx Wire ma i prossimi saranno questi, confermo la necessità di controventare quando si superano i 10 mt ma se si può e si vuole stare al sicuro un controvento anche ai pali più corti è da mettere in conto, se poi ci và sopra qualcosa di più di un filo servono sempre più tiranti...

38
discussione libera / Re:Supporti in vetroresina
« il: 05 Giugno 2022, 16:50:08 »
Questi invece sono costruiti in modo diverso e secondo me + furbo.

Hanno un singolo autobloccante ad ogni sezione del palo. Li ho visti in fiera Montichiari e sono robusti anche per rinstallazioni fisse permanenti, oltre i 10 metri da controventare.

https://hamradioboutique.com/collections/accessori-per-antenne

Venditore persona seria e competente.
73 a tutti, concordo, hanno i tubi rigidi nella parte che và bloccata e non c'è il rischio che collassano come per le canne da pesca  coniche, se la fascetta è allentata scende senza cadere come capita con le canne da pesca, per il loop ad onda intera ho usato dx Wire ma i prossimi saranno questi, confermo la necessità di controventare quando si superano i 10 mt ma se si può e si vuole stare al sicuro un controvento anche ai pali più corti è da mettere in conto, se poi ci và sopra qualcosa di più di un filo servono sempre più tiranti...

39
antenne radioamatoriali / Re:Antenna filare con acc. LC
« il: 05 Giugno 2022, 01:03:42 »
il discorso è che una rete ad L fatta come si deve, riesce a trovare una soluzione di accordo tanto quanto una rete a T, PI o altre, solo che nel caso della L i valori di L e C possono essere piuttosto estremi in alcuni casi, di contro, un accordatore remoto ad L ha solo due aggiustamenti (di base) a fronte dei tre necessari per un T o un PI; per quanto poi riguarda la capacità minima, nulla vieta di inserire capacità fisse in serie (invece che solo in parallelo come nello schema di esempio) o di usare un variabile a sezioni multiple inserendo le stesse in serie o in parallelo come necessario, tutto dipende dalla gamma di combinazioni R+X che si vuole prevedere in fase di progetto

73 a tutti, esatto, può essere vantaggioso usare l'LC quando si trova nel range che riesce a coprire con i due soli comandi (roller e condensatore variabile) ma diventa più macchinoso quando devi prevedere commutazioni per aumentare o diminuire la capacità e a quel punto conviene il circuito a T (roller e due condensatori variabili) poi si può fare tutto utilizzando relè sotto vuoto o più condensatori variabili ecc... ma alla fine un circuito a T fatto con tre componenti motorizzati fà uguale e costa meno che una serie di relè sotto vuoto ecc... poi se in casa hai già del materiale ha senso utilizzare quello invece di comprare altro e ben venga l'utilizzo di commutatori in ceramica , relè ,bobine surplus e condensatori vari, non sarà piccolo e automatico come l'ATU-100 http://www.ik3ssg.it/atu-100_n7ddc.html ma ci accordi tutto ovunque, tornando in topic la prova strumentale con resistenze anti induttive non rispecchia le impedenze reali che trovi in antenna propio per la parte reattiva che non viene presa in considerazione e quindi direi che è una prova di massima ( come quella di provare un balun o un  trasformatore d'impedenza con una resistenza che non ha la componente reattiva dell'antenna reale...) e bisogna comunque vedere se funziona altrettanto quando ci colleghi l'antenna  e il contrappeso, già solo questo è in grado di aiutare l'accordo oltre a dare efficienza al sistema d'antenna, giocando con il numero e lunghezze dei radiali si può arrivare al punto che il circuito LC riesce ad accordare quasi tutte le bande ( dove non è necessario spostare la posizione del condensatore) ma se vogliamo trasmettere dai 160 ai 6 mt sicuramente due componenti non bastano e ne servono di più...

40
antenne radioamatoriali / Re:Antenna filare con acc. LC
« il: 04 Giugno 2022, 14:12:51 »
la soluzione potrebbe essere relativamente semplice: aumentare la capacità.
nota: anche se non hai detto la misura di riferimento che usi, la configurazione EFHW per sua natura ha una impedenza elevatissima al punto di alimentazione.
73 a tutti, è vero ma c'è anche un rovescio della medaglia, tanta capacità se fatta con un condensatore variabile unico poi non ha la capacità minima che può servire ad esempio per accordare le bande alte, se al posto di un condensatore variabile unico si pensa a commutatori e condensatori fissi (come nello schema) resta da risolvere il problema delle capacità parassite dovute al commutatore e cablaggio, alla fine si può fare tutto ma c'è da lavorarci di più rispetto all'utilizzo dell'accordatore a T , io il circuito LC lo trovo ottimo per un sistema mono banda (80mt) o un limitato numero di bande, ma se l'antenna la si vuole usare dai 160mt ai 10mt o anche 6mt  non è tanto semplice da fare con l'accordatore a LC...

41
Radio Ascolto / Re:FM OIRT
« il: 03 Giugno 2022, 00:06:18 »
73 a tutti, certamente, ma anche fino a 108 mhz, chi ha la fortuna di non avere i ripetitori locali fm 88\108 mhz a portata ottica e saturare tutto può tentare l'ascolto delle stazioni 88\108 mhz straniere quando la propagazione aiuta, io sono nella posizione meno favorevole ma chi abita in qualche isola o valle dove a mala pena arriva qualche segnale broadcasting in questo periodo potrebbe ascoltare quello che arriva via tropo...

42
Radio Ascolto / Re:FM OIRT
« il: 02 Giugno 2022, 21:16:54 »
73 a tutti, rispolvero questo topic perchè oggi (finalmente) c'è stata un'apertura e un paio di stazioni russe le ho ascoltate per bene, poca roba rispetto agli anni scorsi ma considerando la guerra in ucraina è tutto da vedere quante stazioni attive sono rimaste, comunque dai 30 ai 70 mhz c'è un mondo tutto da scoprire che normalmente non si sente propio...

43
Ciao, aprila e controlla le parti dove passa l'aria della ventola, pulisci per bene con aspirapolvere, sgrassalo con alcool, se lo trovi meglio quello isopropilico, fai asciugare bene, spero che risolvi perche il puzzo di fumo è duro da togliere.
73 a tutti , concordo, dopo anni resterà ancora distinguibile dall'odore "vintage" che hanno le apparecchiature normali, con le valvole poi l'odore della polvere calda fa' parte dell'apparato, comunque prima di tutto pulire bene la ventola e tutto l'interno con aria compressa, poi dove si riesce  alcool e pennellini vari ma resterà sempre qualcosa, lavare in lavastoviglie era fattibile con alcuni apparati ma eviterei assolutamente roba moderna in smd dove è difficile pulire sotto i componenti e ci sono piste nascoste sotto, con le valvole era facile (bastava aspettare che si asciugava bene tutto trasformatori compresi)  ma con l'smd è un'altra storia...
La pulizia industriale si fa' con azoto e miscele che non lasciano traccia di umidità e ripuliscono anche (soprattutto) le schede in smd ma non sono a portata di hobbysta...

44
discussione libera / Re:YAESU FT5DE
« il: 01 Giugno 2022, 21:17:18 »
Buongiorno a tutti, ho acquistato un YAESU FT5DE, 1000 funzioni, tutto da scoprire, ma…impossibile agganciare i ponti!
Qualcuno mi sa indicare la strada giusta?

Grazie 1000
Andrea IU2PCH



Inviato dal mio iPhone utilizzando RogerKApp
73 a tutti, non conosco la radio in questione ma è uguale, ho appena comprato l'icom 705 e con il manuale alla mano stó provando "quasi" tutte le funzioni che ha, alcune sono semplici e davvero intuitive, altre molto meno e bisogna  impegnarsi... Quello che non ho ancora fatto è proprio usare la radio sui ponti e avendo anche il dstar è tutta roba nuova dove non vai a intuito... Quindi il mio consiglio è usare la radio con il manuale a fianco e fare pratica poi trovare qualcuno che ha la stessa radio e se la conosce più di noi chiedere senza paura perché sono davvero un'altro mondo rispetto alle radio analogiche di qualche anno fa'...
PS: in rete si trovano un sacco di tutorial  e possono aiutare dopo che hai un minimo di famigliarità con i comandi...

45
Autocostruzione / Re:Finale tx 144 MHz
« il: 30 Maggio 2022, 14:28:30 »
Ciao a tutti, ma secondo voi è giusto che T3 e T4 vengano pilotati da T2 così, con una resistenza da 12 Ohm R8 tra la base di T3 e quella di T4?

inviato WAS-LX1A using rogerKapp mobile


73 a tutti, a naso c'è un'errore nello schema se non in tutto il progetto, mi ricorda un kit di tanti anni fa' dove per aumentare potenza mettevano allegramente in parallelo i transistor, poco male visto che veniva alimentato con la pila a 9 volt ma ne ho bruciati di transistor con l'alimentatore...

46
riparazione radio CB / Re:Taratura Frequenzimetro EuroCB EF 357
« il: 30 Maggio 2022, 12:23:10 »
73 a tutti, 2khz li recuperi facilmente, il difficile è tenerli precisi, quel frequenzimetro  non avendo quarzi termostatati ecc... cammina di suo e ogni misura che fai sarà diversa, pochi hz ma anche un centinaio se ti vá bene,  io al mio avevo aggiunto un riscaldatore termostatato e andava meglio poi ho trovato un hp... comunque per controllare  un cb và bene tutto, anche un frequenzimetro economico...

47
Elettronica & Radiotecnica / Re:Dove trovare un relè di ricambio?
« il: 28 Maggio 2022, 23:42:48 »
Vorrei/dovrei sostituire questo relè che distribuisce alimentazione segnale RF all'interno di un lineare

Datemi un consiglio..... Grazie

P.S. l'alimentazione quanto sarà ??
73 a tutti,  senza sapere cosa c'è scritto sul relè  si può solo dire che sembra un relè standard come piedinatura e     se scrivi il modello del lineare forse si può risalire al modello del relè se è scritto nello schema ( se si trova lo schema...) Ma fai sicuramente prima se c'è scritto sul relè stesso, può essere a 12 volt come a 220volt anche se a naso direi che  quasi tutti i lineari valvolari usano relè a bassa tensione, se a transistor è alla stessa tensione di alimentazione quindi 12 o 24 volt ma  visto la foto penso a un lineare valvolare...
PS: se non c'è scritto nulla sul relè bisogna misurare la tensione sulla bobina quando è in funzione, occhio all'alta tensione che può essere molto pericolosa, se non ti fidi a misurare sotto tensione puoi sempre alimentare la sola bobina con un alimentatore variabile e vedere a che tensione scatta senza incertezze, poi quando sai a che tensione lavora si cerca un relè uguale come numero di scambi e forma...

48
discussione libera / Re:HAMRADIOSHOP (come la pensate?)
« il: 28 Maggio 2022, 14:16:46 »
Marcello giustissimo punto di vista è propio così ma mi sfugge l'ultima parte ove porti l'esempio.
Forse ho capito male io. Se io da privato ti regalo il piatto di pasta allo stato non devo nulla perchè l'iva l'ho già pagata sulle materie prime al supermercato che me l'ha venduta iva inclusa ed a quanto mi risulta l'iva si paga sempre ma non due volte.
73 a tutti, sì, da privato puoi permetterti di regalare un piatto di pasta, un commerciante no, il regalo non esiste, puoi  formulare la vendita come omaggio, fare uno scontrino (simbolico di 1€)  o fare vendite combinate di più prodotti ma se hai a magazzino il prodotto lo devi scaricare e come diceva Marcello non muovi la merce senza pagarci le tasse, poi che ci siano scappatoie più o meno concesse (deperimento merce, furto ecc...) E che esistono deroghe con i saldi e promozioni e comunque mettere in vendita qualcosa a zero€ se non fa' parte di promozioni, vendite combinate ecc... è anche concorrenza sleale verso gli altri venditori, và bene la concorrenza ma c'è un limite a tutto...

49
ricetrasmettitori radioamatoriali / Re:Riparazione Zetagi LA1080
« il: 27 Maggio 2022, 20:53:17 »
73 a tutti, se parli dei compensatori ceramici servono ad adattare le impedenze di ingresso e uscita, a schema non vedo trimmer resistivi e non c'è possibilità di regolare la corrente di Bias del transistor...
PS: se hai 8A di consumo sicuramente non bastano per vedere 80 watt sul wattmetro, direi proprio che quel transistor è guasto o non è pilotato, controlla bene se i componenti in ingresso e contatti del relè sono buoni perché i conti non tornano, il fatto poi che lo hai pilotato con 70 watt mi sà che il transistor non ha gradito....

50
discussione libera / Re:HAMRADIOSHOP (come la pensate?)
« il: 26 Maggio 2022, 23:57:57 »
73 a tutti, che io sappia non si può vendere a zero €, almeno per i negozi fisici puoi fare sconti e "omaggi" con le offerte combinate ecc... ma mai un prodotto solo a zero €, il  prezzo sbagliato se esposto "vale" se il venditore ha già fatto lo scontrino a prezzo pieno e il cliente vuole il prezzo sbagliato esposto, se durante la vendita il commesso si accorge dell'errore salta la vendita ma il cliente non ottiene il prezzo sbagliato, infatti le etichette elettroniche che si aggiornano in automatico (quando non hanno le batterie scariche...) si stanno diffondendo per risolvere il problema delle offerte e volantini che modificano il prezzo giornalmente e restano sugli scaffali i prezzi sbagliati, la prima mansione dei commessi è propio quella di controllare se le etichette si sono aggiornate o meno, presto arriveranno le etichette bidirezionali (con il 5G...) ma per ora hai solo il riscontro visivo se si sono veramente aggiornate... con le vendite online le regole sono simili, c'è il ripensamento e relativo rimborso che invece nel negozio fisico è a discrezione del venditore ma direi propio che non c'è nessun obbligo a regalare a zero € anche se il sito permette l'acquisto a zero €...
Ps:  basterebbe che il sistema di pagamento rifiuta di procedere con l'acquisto a zero € ma onestamente dubito che un programmatore ha mai pensato a questa eventualità...

51
discussione libera / Re:Modi digitali, uno spunto di discussione
« il: 25 Maggio 2022, 23:58:37 »
73 a tutti, concordo con Plotino, anche perchè chi ha problemi di udito spesso è in difficoltà anche per le cose più semplici, (lo vedo tutti i giorni al lavoro...) spiegare banalmente come si usa un telecomando diventa un'impresa perchè se non ti vedono la bocca non capiscono e con la mascherina è ancora peggio, comunque tornando ai modi digitali si possono utilizzare l'rtty, il psk ecc... dove se vuoi scrivere qualcosa di personale tipo che radio usi o l'antenna ecc... è come fare qso in fonia, certamente volendo si può scrivere anche dell'orto e delle galline ne più ne meno dei qso tra amici in vhf, magari è meglio usare le vhf\uhf per non far fare il giro del mondo alle galline ma non mi farei problemi dai 30 mt a salire mentre non utilizzerei mai i 160 mt ma se si vuole fare dx come per la fonia si usa la banda aperta al momento, secondo me l'unica vera difficoltà è trovare corrispondenti che vogliono fare "salotto" con i modi digitali, cw a parte non ricordo di qso da salotto nei modi digitali, ok per lo scambio di auguri e descrizione della stazione ma ad esempio un qso improntato su qualche apparato l'ho sentito solo in cw e rtty...

52
discussione libera / Re:Modi digitali, uno spunto di discussione
« il: 25 Maggio 2022, 14:02:08 »
73 a tutti, ci sono innumerevoli modi digitali e basta scegliere quelli dove si può "parlare" e non solo lo scambio di rapporti, l'ft8 non si presta a questo scopo ma tanti altri permettono dei messaggi articolati e vanno scelti quelli, il punto è che per moda o necessità gran parte dei radioamatori è in ft8 e con gli altri modi è più difficile trovare corrispondenti ma è lo stesso per la fonia quindi basta organizzarsi, c'è sempre anche l'alternativa cw dove manipoli in trasmissione e riceve il PC, conosco un radiomatore con problemi all'udito non indifferenti che và solo in cw e decodifica con un decoder cw, basta che il segnale non sia proprio al limite (per questo servono antenne messe bene) per il decoder..

53
"hanno  un contenuto armonico e di spurie pessimo"

Sul  CH45 non cambierebbe nulla...tanto passano e proseguono invece la fabbrica resta  [emoji41]
73 a tutti, hai ragione ,più ce ne sono meglio è... frega zero di armoniche e spurie, anzi, è il segno distintivo HI!!!

54
Icom / Re:Novità ICOM micro-onde Remote Unit
« il: 24 Maggio 2022, 14:23:26 »
73 a tutti, "sembra" il 705 ICOM ma è solo uguale come mobile, il 705 non ha connettori di rete, molto interessante se ha le prestazioni dei tranverter  buoni si risparmia anche a sul cavo  di discesa visto che serve un cavo di rete e non un cavo coassiale , vedremo se andrà in produzione intanto il 705 (vero) collegato al tranverter c'è l'ho e funziona veramente bene...

55
Va da se che i vantaggi sono:

a) maggiore potenza RF disponibile con amperaggi di assorbimento + bassi a 50V = salva spazio
b) nuovi mosfet RF hanno ottime caratteristiche e larghezza di banda ed alcuni sono progettati per uso continuo non solo impulsivo, esempio MRF300
c) alcuni LDMOS sono praticamente indistruttibili, vedi i vari video test su Youtube senza antenna o con uscita RF in corto sul cacciavite [emoji33] che sfiamma.
d) lavorano bene anche in classe A con potenza ridotta

73
[/quote
Va da se che i vantaggi sono:

a) maggiore potenza RF disponibile con amperaggi di assorbimento + bassi a 50V = salva spazio
b) nuovi mosfet RF hanno ottime caratteristiche e larghezza di banda ed alcuni sono progettati per uso continuo non solo impulsivo, esempio MRF300
c) alcuni LDMOS sono praticamente indistruttibili, vedi i vari video test su Youtube senza antenna o con uscita RF in corto sul cacciavite [emoji33] che sfiamma.
d) lavorano bene anche in classe A con potenza ridotta

73
73 a tutti, ok ma attenzione, il video del cacciavite che sfiamma l'ho visto anch'io ma è un fake...esistono ldmos usati per saldare la plastica con l'rf e sopportano Ros elevati ma non sono per trasmissione, hanno  un contenuto armonico e di spurie pessimo, si possono usare nei forni industriali ma mai in antenna...
PS:quando in 10 mt  vedi sul waterfall della radio dei segnali ciclici che si spostano di frequenza per alcune decine di kHz e poi spariscono ripresentandosi più o meno dove era cominciato hai buone probabilità di vedere le spurie generate da questi forni e ti posso assicurare che non c'è bisogno d'avere la fabbrica vicino, fanno chilometri... all'inizio pensavo alle ionosonde e radar meteo ma quando ti allontani dall'aeroporto e ti avvicini all'area industriale li vedi anche senza antenna...

56
discussione libera / Re:HAMRADIOSHOP (come la pensate?)
« il: 23 Maggio 2022, 20:53:13 »
Se un prodotto è a zero euro... o è un errore oppure è una offerta per volume d'acquisto, tipo con euro 300 di ordine prendi un pmr a zero euro.
Insomma, era abbastanza improbabile come cosa.
73 a tutti, certamente ma si chiama combinata, lo vedo quasi tutti i mesi, compri un'elettrodomestico e il secondo è in regalo o giusto per fare cinema lo mettono a 1€ , ma ci sono 1000 forme di pubblicità dove si regala qualcosa ma mai un solo prodotto a costo zero...

57
Ci si può mettere un o-ring di misura idonea, o una guarnizione per rubinetti.
73 a tutti, và bene tutto , dal grasso viscoso al feltrino delle sedie ma se il potenziometro ha perso il grasso quando l'hai pulito c'è poco da fare, si deve smontare (se è fatto per essere smontato) e ingrassare il perno ma con i potenziometri   "moderni" è facile che sono in plastica termosaldata e non si riparano... Per assurdo i vecchi lesa di 60 anni fa' li ripristini come nuovi ma quelli dagli anni 90 difficilmente si aprono...

58
73 a tutti, quando si calcola un filtro passa basso proprio per non attenuare il segnale utile ( ad esempio 30mhz) lo si calcola per avere attenuazione a 60 MHz e non attenuare i 30 MHz,  la precisione di 1dB a 60 MHz conta poco o nulla ma 1 dB di attenuazione sulla fondamentale (30mhz) è troppo  e infatti di solito parliamo di  0.1dB, massimo 0.3dB quando lo strumento che usiamo è poco preciso e per prudenza si guarda il risultato peggiore, con il nanovna ci arrivi se fai la calibrazione per quella banda e poi quando cambi banda rifai la calibrazione, non servono strumenti più costosi se non si pretende di avere una misura precisa su 100 MHz di banda , poi per i componenti e loro tolleranze il filtro passa basso comincia ad attenuare 1dB a 34mhz o 37mhz non importa, basta che ho 0.1dB a 30 MHz e ho 40dB a 60mhz e se sono 50 dB meglio ma è sbagliato avere 50dB sulla prima armonica e 1dB sulla fondamentale...

59
73 a tutti, non ci siamo propio...

60
Sezione Amministrativa / Re:MiSE NUOVE NORMATIVE MAGGIO 2022
« il: 22 Maggio 2022, 17:23:55 »
l'unica cosa sarà che ci saranno meno disturbi in bansa sat, ma al tempo stesso molti radioamatore e sezioni saranno costretti a spegnere i ponti radio digitali o analogici con shift 5000... ho sentito alcuni amici di zona, che non potendo comprare 1000€ di filtri in cavità dopo anni e anni saranno costretti a spegnere i sistemi... praticamente tutto lo sforzo fatto in anni verrà buttato e in qualsiasi caso non avremo più copertura quasi capillare. rimarrà solo qualche ponte di qualche sezione che in passato ha potuto comprare le cavità
73 a tutti, speriamo sia così e comunuque le cavità non costano 1000€ (a meno che hai 5 ponti da adeguare...) ma il vero problema è per chi vuole lo stesso numero di ponti locali invece di pochi ponti regionali, adesso ne ascolto decine che trasmettono solo l'identificativo e sono deserti, spero che in futuro saranno solo 10 ma impegnati...

Pagine: [1] 2 ... 284