Autore Topic: Sirio Gain Master HW vs dipolo 27 mhz ECO  (Letto 1920 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Alezio

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 148
  • Applausi 5
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Sirio Gain Master HW vs dipolo 27 mhz ECO
« Risposta #50 il: 01 Agosto 2022, 16:04:02 »
Avendo dismesso la Gain Master, non posso avviare comparazioni di sorta, seppur approssimative (dati gli strumenti in mio possesso).
Posso sicuramente riscontrare che la resistenza al vento è notevolmente diminuita, come l'effetto frustra che provocava la Gain Master su tutta la struttira e che mi costringeva a controventarla sia al palo che al fusto dell'antenna stessa.
Vedremo il rendimento;
posso riscontrare altresì - anche se ciò ha poco di scientifico, che collegando un operatore del Galles, ovviamente con il mio fronte nord/ovest e quindi su di lui, si dimostrava stupito di sentirmi, avendo lui - in quel momento, puntata la propria direttiva tre elementi a sud/ovest, ossia verso il Brasile.
Riesco inoltre a comunicare con la Turchia, addirittura in FM (anche se gli operatori che ho incontrato non sono stati molto empatici).
In prima analisi, sui primi giorni di utilizzo, la sostituzione si sta rivelando efficace.
Ma il mio obiettivo radio restano i tanto anelati States, come accennavo prima.
Bene ha fatto chi mi ha consigliato - dimostrato con grafici alla mano, che la sostituzione poteva essere proficua.
Grazie a tutti ed a presto.
W Marconi


Offline AZ6108

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2615
  • Applausi 46
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Sirio Gain Master HW vs dipolo 27 mhz ECO
« Risposta #51 il: 04 Agosto 2022, 10:39:38 »
Avendo dismesso la Gain Master, non posso avviare comparazioni di sorta, seppur approssimative (dati gli strumenti in mio possesso).
Posso sicuramente riscontrare che la resistenza al vento è notevolmente diminuita, come l'effetto frustra che provocava la Gain Master su tutta la struttira e che mi costringeva a controventarla sia al palo che al fusto dell'antenna stessa.
Vedremo il rendimento;
posso riscontrare altresì - anche se ciò ha poco di scientifico, che collegando un operatore del Galles, ovviamente con il mio fronte nord/ovest e quindi su di lui, si dimostrava stupito di sentirmi, avendo lui - in quel momento, puntata la propria direttiva tre elementi a sud/ovest, ossia verso il Brasile.
Riesco inoltre a comunicare con la Turchia, addirittura in FM (anche se gli operatori che ho incontrato non sono stati molto empatici).
In prima analisi, sui primi giorni di utilizzo, la sostituzione si sta rivelando efficace.
Ma il mio obiettivo radio restano i tanto anelati States, come accennavo prima.
Bene ha fatto chi mi ha consigliato - dimostrato con grafici alla mano, che la sostituzione poteva essere proficua.
Grazie a tutti ed a presto.

Ciao, direi che il risultato ottenuto sia tutt'altro che disprezzabile; a questo punto, se è vero che l'appetito vien mangiando, potresti considerare l'idea di costruire una Yagi 2 elementi [emoji1] se la cosa ti interessa, qui di seguito trovi il modello 4NEC2 per una 3 elementi (ma basta commentare il riflettore o il direttore per una 2 elementi)

Codice: [Seleziona]

CM ----------------
CM Yagi-Uda antenna
CM ----------------
CE

' symbols
SY freq=27.550            ' calc frequency
SY wave=(300/freq)        ' wavelength
SY hght=(wave*0.50)       ' height from ground
SY wire=0.0050            ' elements radius
SY lref=(wave*0.495)/2    ' reflector length
SY ldip=(wave*0.473)/2    ' dipole length
SY ldir=(wave*0.440)/2    ' director length
SY sref=(wave*0.114)      ' reflector spacing (from 0.1 to 0.25)
SY sdir=(wave*0.206)      ' director spacing (from 0.1 to 0.5)
SY segm=51                ' segments in model



' antenna geometry
GW  1 segm   -ldip       0  hght   ldip     0 hght wire  ' dipole
GW  2 segm   -lref   -sref  hght   lref -sref hght wire  ' reflector
GW  3 segm   -ldir    sdir  hght   ldir  sdir hght wire  ' director

' terrain (standard)
GE -1
GN  2  0  0  0  13  0.005

' loading (aluminium)
LD  5  0  0  0  37700000

' enable extended kernel for calc
EK

' feedpoint
EX  0  1  (segm/2)  0  1.  0  0

' test frequency
FR  0  0  0  0  freq  0

' end of model
EN


il modello prevede l'installazione a un'altezza pari a 1/2 onda ed una frequenza di calcolo di 27.550 Mhz ma è facile modificarlo come desiderato, l'impedenza al punto di alimentazione è di 18.9-j4.5 per cui servirà un sistema di adattamento (gamma match o altro) per poterla alimentare con il coassiale