Troubleshooting nuova installazione (Sirio Gain Master)

Aperto da MaggiorTom, 07 Dicembre 2023, 19:27:13

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

AZ6108

Citazione di: 1vr005 il 13 Dicembre 2023, 20:04:12E questo implica tra l'altro che l'istallazione effettuata debba essere sostenibile, come sicurezza di accesso con interventi ripetuti e come sforzo da effettuare. Andrebbe tenuto presente anche il fatto che si è destinati a invecchiare e in futuro si potrebbero non trovare più facilmente aiutanti disposti a salire sul tetto per i controlli al sistema. Per cui è bene fare istallazioni con materiali robusti e duraturi certo con esagerazione di inox e di zinco spray prima di tutto, ma anche accessibili senza acrobazie, che in futuro possa visionare da vicino anche un sessantenne e poi un settantenne, e da solo.
Quando ci si accorge di non avere più tanta voglia di andare a controllare in che stato sono i tiranti o se i dadi sono ancora integri e stretti bene, è il momento di abbassare l'antenna o di pensare a toglierla.

Ma non bastano "materiali robusti e duraturi", per quanto possano esserlo, necessitano comunque di manutenzione/ispezione periodica, a meno di non costruire la piramide di Cheope per supportare l'antenna... [emoji1]

E per quanto riguarda il discorso età, avendo ormai superato da tempo i 60, confermo appieno (purtroppo)

Presa di terra :
manciata di terriccio che, cosparsa sulle apparecchiature elettroniche, ne migliora il funzionamento


1vr005

Citazione di: AZ6108 il 14 Dicembre 2023, 09:52:43Ma non bastano "materiali robusti e duraturi", per quanto possano esserlo, necessitano comunque di manutenzione/ispezione periodica, a meno di non costruire la piramide di Cheope per supportare l'antenna... [emoji1]

E per quanto riguarda il discorso età, avendo ormai superato da tempo i 60, confermo appieno (purtroppo)


Ne 2007 ho istallato sul mio tetto un anemometro wireless. Poiché avevo solo ferramenta in ferro zincato, ho spruzzato mezza bomboletta di zinco spray per proteggere la piastra che lo regge, la barra filettata a U, e i dadi.
Risultato, l'estate scorsa l'anemometro è caduto in cortile perché la radiazione solare aveva smantellato la plastica, ma quando sono andato sul tetto a togliere il palo, la ferramenta era ancora assolutamente perfetta. [emoji1]
Se fosse stata un'antenna da 2kg avrebbe potuto accoppare qualcuno. [emoji33]

AZ6108

Citazione di: 1vr005 il 14 Dicembre 2023, 09:55:49Ne 2007 ho istallato sul mio tetto un anemometro wireless. Poiché avevo solo ferramenta in ferro zincato, ho spruzzato mezza bomboletta di zinco spray per proteggere la piastra che lo regge, la barra filettata a U, e i dadi.
Risultato, l'estate scorsa l'anemometro è caduto in cortile perché la radiazione solare aveva smantellato la plastica, ma quando sono andato sul tetto a togliere il palo, la ferramenta era ancora assolutamente perfetta. [emoji1]
Se fosse stata un'antenna da 2kg avrebbe potuto accoppare qualcuno. [emoji33]

Già... come avevo scritto, non è solo il "supporto" ma l'intero "sistema" di antenna, inclusa (appunto) l'antenna, che va ispezionato e per quanto riguarda l'antenna ed il discorso età... è uno dei motivi per i quali preferisco (ormai) le antenne filari, se si spezzano o cadono per lo meno si evita di far danni

Presa di terra :
manciata di terriccio che, cosparsa sulle apparecchiature elettroniche, ne migliora il funzionamento

HAWK

Caro il mio amico, 35 anni or sono, lo avevo anche io, annesso ad un sostegno pneumatico, appena segnava tot di velocità, scendeva il sostegno da 9 a 3 metri.

Era una news, qualche tenda moderna in balcone lo ha il fatto.
Anemometro aggiunto.
Ero sempre in giro non potendo tornare a casa,  nel caso con batteria tampone pure, faceva tutto da solo.

Oggi, non mi risulta che qualche amatore radiante abbi questa buona cosa...magari qualcuno c'è, non saprei.


MaggiorTom

#54
Coincidenza. Sono giusto alle prese con l'installazione di un anemometro wireless.
🙄Ed è tutto di plastica.
Non solo ma si aggiorna ogni 60 sec. o su di lì. Una raffica dura meno di 60 sec.
Unitá economica, senza wifi, ma qualcuno lo ha collegato al pc tramite dongle sdr, e io ne ho uno. Ci proverò appena posso

MaggiorTom

Io lo acquisto e lo installo e poi chiunque nelle (strette) vicinanze ci si potrebbe collegare 😄 e ricevere i dati


MaggiorTom

#56
Update sull'antenna: ricambio in viaggio. Oggi dovrebbe passare il corriere a ritirare il pezzo difettoso.
Ieri ho tolto dal palo macchie di ruggine colata dai bulloni di bloccaggio delle sezioni, che avevo sostituito prima di questa installazione. Non credo che per i vicini cambierá molto, ma ho fatto il possibile. Spero che la zincatura non abbia risentito + di tanto dello strofinamento con lana d'acciaio fine. Ora lo vedo alquanto 'leopardato'


AZ6108

Citazione di: MaggiorTom il 15 Dicembre 2023, 11:19:33Update sull'antenna: ricambio in viaggio.

Come ti avevo già scritto, quando arriva fai foto al pacco e poi al contenuto dello stesso, con dettagli, non per altro, ma se anche questa non fosse "a posto" le foto ti potranno servire per ri-contattare il produttore
Presa di terra :
manciata di terriccio che, cosparsa sulle apparecchiature elettroniche, ne migliora il funzionamento

1vr005

Citazione di: MaggiorTom il 15 Dicembre 2023, 11:19:33Update sull'antenna: ricambio in viaggio. Oggi dovrebbe passare il corriere a ritirare il pezzo difettoso.
Ieri ho tolto dal palo macchie di ruggine colata dai bulloni di bloccaggio delle sezioni, che avevo sostituito prima di questa installazione. Non credo che per i vicini cambierá molto, ma ho fatto il possibile. Spero che la zincatura non abbia risentito + di tanto dello strofinamento con lana d'acciaio fine. Ora lo vedo alquanto 'leopardato'
Puoi spruzzarci zinco spray. Così se anche tu subissi un rapimento alieno e fossi liberato fra 50 anni, al tuo ritorno troveresti tutto ancora come nuovo.


1vr005

Citazione di: MaggiorTom il 15 Dicembre 2023, 11:04:20Coincidenza. Sono giusto alle prese con l'installazione di un anemometro wireless.
🙄Ed è tutto di plastica.
Non solo ma si aggiorna ogni 60 sec. o su di lì. Una raffica dura meno di 60 sec.
Unitá economica, senza wifi, ma qualcuno lo ha collegato al pc tramite dongle sdr, e io ne ho uno. Ci proverò appena posso

Il mio era un Oregon Scientific WMR968. L'anemometro Davis istallato due anni dopo è ancora lì perfetto. Altro produttore, altra plastica.

AZ6108

#60
Giusto come nota, se vuoi/puoi, prendi 10 o anche 20 di queste

https://www.amazon.it/s?k=snap+on+ferrite

con diametro interno opportuno e piazzale sul coassiale partendo dal punto indicato dalla freccia a scendere (vedi immagine allegata), tenendole ben raggruppate e fermandole con un paio di fascette (prima ed ultima) e del nastro, in teoria non servono, in pratica non faranno sicuramente male e permetteranno di disaccoppiare il coassiale dal palo

Presa di terra :
manciata di terriccio che, cosparsa sulle apparecchiature elettroniche, ne migliora il funzionamento

MaggiorTom

#61
Beh, ho testato il cavo e controllato lo stato del rame e del 'dielettrico' su uno spezzone.
Quest'ultimo mi è parso sin troppo solido. Scoprire il centrale non è operazione super semplice. Per riuscirci ho dovuto inciderlo longitudinalmente e ha opposto resistenza alla lama.
Il centrale su circa 34m ha resistenza pressochè nulla senza 'bocchettoni', sulla calza però misuro intorno a 400mOhm e più. Anche la capacitá non è bassissima, 3,75 nF sull'intera lunghezza, che sarebbe circa 110pF/m.
Il cavo, rg213, decisamente non è nuovo. Non userò l'intera lunghezza, credo basteranno circa 26m, ma forse farei bene a considerare di sostituirlo prima di rimettere su l'antenna.

AZ6108

potresti terminare il cavo su un resistore da 50 Ohm e verificare la lettura SWR ... o testare il cavo con un VNA se lo hai
Presa di terra :
manciata di terriccio che, cosparsa sulle apparecchiature elettroniche, ne migliora il funzionamento


r5000

73 a tutti, concordo, per testare il cavo il multimetro non basta, serve almeno il rosmetro/wattmetro  con il carico fittizio e spostare il rosmetro/wattmetro prima vicino al trasmettitore e poi spostarlo vicino al carico fittizio, la differenza dice quanto perde il cavo e se ha difetti...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

AZ6108

#64
basterebbe qualcosa di questo tipo

https://www.amazon.it/BECEN-PL259-Connettore-maschio-connettore/dp/B08FJ2DZ2L

usato insieme ad un ROSmetro per testare velocemente il cavo, prima si connette il carico al rosmetro e si leggono SWR e potenza, poi si connette il carico alla fine del coassiale, al posto dell'antenna, e si ripete la misurazione

nota: il produttore di quel carico è questo https://www.becenrf.com/ non sarà "Bird" ma credo sia decente
Presa di terra :
manciata di terriccio che, cosparsa sulle apparecchiature elettroniche, ne migliora il funzionamento

r5000

Citazione di: AZ6108 il 16 Dicembre 2023, 14:37:56basterebbe qualcosa di questo tipo

https://www.amazon.it/BECEN-PL259-Connettore-maschio-connettore/dp/B08FJ2DZ2L

usato insieme ad un ROSmetro per testare velocemente il cavo, prima si connette il carico al rosmetro e si leggono SWR e potenza, poi si connette il carico alla fine del coassiale, al posto dell'antenna, e si ripete la misurazione

nota: il produttore di quel carico è questo https://www.becenrf.com/ non sarà "Bird" ma credo sia decente

73 a tutti, sì, un carico fittizio da pochi watt come questo è quello che serve per testare cavi , rosmetri, commutatori ecc... per queste misure non serve un carico fittizio da 1000 watt o più, solo se serve testare apparati e lineari di potenza bisogna avere il carico fittizio di potenza adeguata ma per testare i cavi basta e avanza un carico fittizio anche più economico, 5 watt sono  più che sufficienti e volendo con pochi € si costruisce ma direi che un carico fittizio di buona qualità "serve" per avere un riferimento sicuro e poi magari costruire il carico fittizio di potenza risparmiando un pò di soldi...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

MaggiorTom


MaggiorTom


MaggiorTom

#68
È che sull'unico pl femmina che avevo ci ho fatto sta schifezza per ricevere i transponder degli aerei


MaggiorTom

Citazione di: r5000 il 13 Dicembre 2023, 23:33:3973 a tutti, è propio per questo motivo che sconsiglio di montare antenne alte e impegnative dove non si può \ vuole fare la normale manutenzione, nel 2023 trovo assurdo che fanno tetti nuovi ancora senza accesso e anche con il bonus 110 ecc... non fanno passaggi o botole per la manutenzione, quando non funziona l'antenna bisogna usare la piattaforma o il ponteggio e questo fà lievitare i costi di manutenzione ma fallo capire a chi costruisce le case e sopra ci mette pure i pannelli solari che vanno puliti regolarmente...  comunque tornando alle antenne radioamatoriali e la difficoltà di lavorare sui tetti è assolutamente sensato "ridimensionare" il parco antenne con l'età avanzata perchè il rischio di farsi male è reale e a 30 anni hai riflessi e ossa che reggono il colpo se scappa il piede e spavento a parte non hai problemi, già a 50 anni le cose cambiano e quando arriverò a 70 sicuramente sarà peggio quindi prevedere che certi lavori non sono più da fare è intelligente e per questo motivo ho montato il mio traliccio carrellato e non fisso che costava la metà o quasi... quando dico che alzare un palo  o salire su un traliccio di 10 mt non è una passeggiata è perchè ne ho fatti  diversi e man mano che passa il tempo pur avendo tutta l'esperienza acquisita alla sera ci arrivi piegato, ovviamente dipende dal sito, chi ha lo spazio per fare un traliccio che arriva a terra sarà in grado di lavorarci anche a 80 anni e la spesa per fare tutto in regola sarà ripagata ampiamente, se non c'è spazio e si deve usare un tetto spiovente ecc... pensare al traliccio e direttive ha senso se sei abbastanza giovane da poterlo utilizzare e mantenere in sicurezza oppure devi avere tanti soldi da poter pagare l'antennista che fà manutenzione al posto tuo e conosco  un radioamatore che fà propio così, 85 anni non può propio salire sul tetto e ogni volta che chiama paga 400€ per il noleggio della piattaforma e un paio d'ore di lavoro per controllare tiranti ecc... e chiama regolarmente dopo temporali e burrasche, preferisce spendere i soldi in manutenzione che in avvocati e eredi, parole sue...
Non avevo mai considerato la cosa da un punto di vista diverso da quello locale. Qui in 'nord Africa' niente tetti, solo terrazze (e non è il massimo del comfort per quanto riguarda l'isolamento termico, nè d'estate, nè d'inverno per chi abita all'ultimo piano).
Certo con le tegole su, installare antenne comporta problematiche a cui non avevo mai pensato.
Per quanto riguarda l'etá che avanza... prendersi cura di fisico e mente, quanto e più delle apparecchiature è fondamentale, così come tenere conto dei propri limiti.
Personalmente, etá a parte, ho una spalla 'scardinata' da un incidente stradale, che appena forzo un pò la parestesia alle dita della mano va alle stelle

1vr005

#70
Citazione di: MaggiorTom il 17 Dicembre 2023, 01:29:12È che sull'unico pl femmina che avevo ci ho fatto sta schifezza per ricevere i transponder degli aerei
Non ho mai provato e non  so quanto bene vada, ma puoi fare il carico fittizio anche usando un pl-259, usando un pezzetto di guaina per tenere isolato il reoforo che entra nel polo caldo.
Oppure con pochi centimetri di cavo coassiale. Da un lato saldi il pl e all'estremo opposto il resistore. Poi a seconda dell'uso che devi farne puoi usare doppi so-239 a barilotto o collegarlo direttamente al rosmetro.
Ho provato a farne uno con un resistore al cemento ma dà ROS molto alto perché è troppo induttivo. Non ho ancora provato un resistore corazzato, col dissipatore attorno, ma credo che sia a filo avvolto a bobina e quindi inadatto anche quello.

AZ6108

Citazione di: MaggiorTom il 17 Dicembre 2023, 01:29:12È che sull'unico pl femmina che avevo ci ho fatto sta schifezza per ricevere i transponder degli aerei

per gli aerei puoi anche usare questa

https://nomonsuhendar.blogspot.com/2020/12/flower-pot-antenna-calculator.html

la calcoli per il centrobanda e la realizzi con un pezzo di tubo in PVC ed una tratta di RG58, nella pagina c'è anche un link al video che mostra la costruzione...

ma tornando in argomento, direi che un piccolo carico fittizio sia un'acquisto utile o, volendo ti procuri dei resistori non induttivi e lo autocostruisci; con 20 resistenze non induttive da 1K 1/4W in parallelo ottieni un carico da 50 Ohm che regge 5W senza problemi e lavora decentemente sino a 30MHz

Presa di terra :
manciata di terriccio che, cosparsa sulle apparecchiature elettroniche, ne migliora il funzionamento

1vr005

Citazione di: AZ6108 il 17 Dicembre 2023, 08:51:24[...] con 20 resistenze non induttive da 1K 1/4W in parallelo ottieni un carico da 50 Ohm che regge 5W senza problemi e lavora decentemente sino a 30MHz
Non so come vada usando 20 resistori, ma usandone uno solo a film di carbonio da 51 ohm/2W saldato direttamente su so-239 ho ottenuto un dummy load che funziona anche in 2 metri. Poi volevo provare anche con resistori da 5w ma il venditore ha sbagliato il picking e me ne ha mandati da 5.1K anziché da 51 ohm e devo aspettare la nuova consegna. Intanto con i 5k mi ci faccio l'alberello di Natale. [emoji85]
A ogni modo i dummy load  cinesi da 25W per 18 euro spediti funzionano bene in hf, benino in 2 metri e accettabilmente in 70 cm. Li danno per 1GHz ma non ci spererei molto. Già a 433MHz danno ROS 1.3-1.4.

AZ6108


@1vr005

considerando le premesse, dubito ci sia la necessità di arrivare al GHz

per il resto, si può certamente autocostruire il tutto, specie se l'uso è in HF non vedo grossi problemi, se l'apparato ha potenza regolabile basterebbe anche solo un carico da 1W, ma visto che le resistenze costano poco e te le spediscono a casa, tanto vale costruirne uno da almeno 5W
Presa di terra :
manciata di terriccio che, cosparsa sulle apparecchiature elettroniche, ne migliora il funzionamento

AZ6108

Presa di terra :
manciata di terriccio che, cosparsa sulle apparecchiature elettroniche, ne migliora il funzionamento