Analizzatore antenna economico

Aperto da aquiladellanotte, 18 Agosto 2016, 16:29:32

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

aquiladellanotte

Ciao a tutti,
Vedo che molto spesso se avessi un analizzatore di antenna faciliterei molte mie installazioni. Potete consigliarmene uno economico?
Grazie

inviato ASUS_T00J using rogerKapp.

aquila della notte 1adn089


i5wnn

Il cinese mini60 è il più economico. ovviamente ce ne sono di più validi ma molto più costosi.

inviato GT-I9505 using rogerKapp.


acquario58

Anche il cinese:Sark 100. Dalla Cina a meno di 100 €

Vincenzo IZ2WMW (Brian)

Confermo quanto detto dai colleghi sopra. Se cerchi qualcosa di economico che faccia solo HF e che si limiti a leggere impedenza e ROS questi fanno al caso tuo.

Evita come la morte l'mfj

73

inviato LG-D802 using rogerKapp.



aquiladellanotte

#4
Ciao a tutti. Si, solo ros e impedenza per le hf.
Sulla baya li avete presi?
Ma vale la pena la versione bluetooth?
inviato ASUS_T00J using rogerKapp.
aquila della notte 1adn089

aquiladellanotte

Up

inviato ASUS_T00J using rogerKapp.
aquila della notte 1adn089


aquiladellanotte

Ciao a tutti, rispolvero la discussione perché finalmente posso acquistare l analizzatore. Mi sto perdendo pero tra sark, mini, con e senza bluetooth e possibilità di collegarlo al pc...
Grazieee

inviato ASUS_T00J using rogerKapp.

aquila della notte 1adn089


rosco

Deve essere l'atmosfera natalizia, io ho appena ordinato un mr100.

Purtroppo non posso parlare per esperienza, ma condivido lo stesso le mie idee.

Da quello che ho capito mr100 dovrebbe essere un mini60 senza case e batterie,
Mini che a sua volta è un clone dello sark, che a sua volta è un clone del sark originale che era un kit di un om.

Secondo qui http://www.jtelectronics.co.nz/information_links/MINI60/Add-Bluetooth-Module-To-MINI60-Antenna-Analyser.htm il bluetooth si può aggiungere poi con le onnipresenti schedine per arduino , che io ho già;
le vendono in coppia, una è andata per il cat dell 817, l'altra aspetta utilizzo :-) 

Spero di poterlo aggiungere, vedrò quando arriva......

A me , per iniziare a giocare, dovrebbe bastare, anche perchè non ho rosmetro e l'indicazione del 817 non è il massimo.
Poi vedrò se servirà altro o se abbandonerò anche quello.

Secondo me il collegamento al pc è un must,  sennò come fai i grafici colorati ? ;-)

il bluetooth potrebbe servire in esterni e soprattutto se vuoi misurare vicino all'antenna senza influenzare troppo il tutto.


73 , Mauro





73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

aquiladellanotte

Ciao Mauro, grazie per aver condiviso.
Allora io non sapevo più cosa è clone di chi...pero dopo la tua spiegaione è molto meglioooo. Grazie
L'mr è tipo il sark?
Quello che mon capisco è perché alcuni mini sark hanno il bluetooth ma dicono o no pc, o usb solo per charge...come si collegherà??
Poi non capisco, se il bluetooth si può sempre aggiungere, la versione con il bt incorporato dovrebbero essere sempre interfacciabile per il pc, essendo una sorta della base con aggiunta la schedina, o no?

inviato ASUS_T00J using rogerKapp.

aquila della notte 1adn089

rosco

Non ho letto no pc, comunque qui dovresti trovare il manuale http://www.lxqqfy.com/index/products.php?id=MR100_e

a me sembra siano la stessa cosa, ma fino a che non lo avrò tra le mani non potrò sapere.....

Dalla cina con furore potrebbe arrivare di tutto, anche se credo gli costerebbe di più "azzoppare" il clone.

Non vorrei che per collegare il bluetooth stacchino la seriale usb ( anche se credo si possano collegare in parallelo.

Il mio unico dubbio era di non poter caricare firmware alternativi, come per l'originale, magari perchè usano componenti leggermente diversi.

Tieni presente che nel primo sito, c'è anche app "sbloccata", sembra che quella originale tarocca abbia "blindato" dei mac address per farla funzionare solo coi loro moduli.

Comunque, sempre e solo supposizioni da verificare, spero tra un mesetto.



73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

aquiladellanotte

Ma a che serve l app sbloccata?
Perché usare firmware diverso?
L hai preso sulla baya_?

inviato ASUS_T00J using rogerKapp.

aquila della notte 1adn089

acquario58

il MINI 60 con il bluetooth
lo puoi usare anche con lo smartphone...non é necessario il PC...
la mini presa usb serve x eventuali aggiornamenti o x collegarlo al pc oltre a potere ricaricare la batteria

aquiladellanotte

Ciao acquario, ma sulle inserzioni dicono che la presa USB serve solo per ricaricare...ti risulta? Grazie per l aiuto


inviato ASUS_T00J using rogerKapp.

aquila della notte 1adn089


rosco

Tieni presente che quello che dico è frutto di un pomeriggio si shopping compulsivo e relative ricerche ......

La app sbloccata serve per usare un bluetooth qualsiasi, ( da 5 euro o meno ) invece dei kit da 30 ( se ricordo bene )

Il firmware alternativo è solo una mia "tara", essendo informatico mi piacerebbe avere la possibilità ( che non è detto si realizzi) di poter modificare il software.
L'autore originale ( che ora vende lo sark110 ) faceva l'esempio banale di personalizzare la schermata di avvio.

Personalmente ho messo da parte il pensiero  visto che i tool di sviluppo non ci sono per linux ed il manuale dice espressamente di NON caricare firmware, ma mai dire mai......

Ordinato su aliexpress,     se cerchi trovi intorno ai 45 euro;
primo acquisto, quindi incrocio le dita.
73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

aquiladellanotte

#14
Ciao, mi hai convinto...lo prendo anche io. Se ti va possiamo tenerci in contatto per quando arriverà...ok?
Io penso di prenderlo sulla baya

inviato ASUS_T00J using rogerKapp.

Aggiornamento: preso
aquila della notte 1adn089

rosco

Citazione di: aquiladellanotte il 12 Dicembre 2016, 23:29:13
Ciao, mi hai convinto...lo prendo anche io. Se ti va possiamo tenerci in contatto per quando arriverà...ok?
Io penso di prenderlo sulla baya

inviato ASUS_T00J using rogerKapp.

Aggiornamento: preso

Se dici a me ..... non era mia intenzione convincere nessuno, comunque ok per condividere, spero solo non siano rogne.

Comunque io ho impiegato molto di più per buttarmi, ma il natale mi ha indebolito ;-)
73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

aquiladellanotte

Ahahahah hai fatto bene a convincermi, cosi ho fatto l' acquisto.
Spero anche io che vada tutto bene...

inviato ASUS_T00J using rogerKapp.

aquila della notte 1adn089

aquiladellanotte

Ma i pin liberi che si vedono dalle foto, sotto all mr, a che serviranno?

inviato ASUS_T00J using rogerKapp.

aquila della notte 1adn089

rosco

Alcuni saranno per collegare le batterie ( almeno spero) ,
suppongo siano liberi anche quelli per il circuito di ricarica che quasi sicuramente mancherà.

Purtroppo, contrariamente allo sark di cui si trova lo schema, dell'mr e del mini ( che suppongo condividano  lo stesso circuito di base ) non ho trovato niente, toccherà aspettare e vedere.
Il funzionamento a blocchi però suppongo sia lo stesso che trovi sul manuale dello sark100 originale ( si trova in vari siti)

Quando arriverà il mio, buona parte del gioco sarà tentare di identificare quanto assomiglia all'originale ....
73

Still learning, correct me if I'm wrong please.


aquiladellanotte

Appena arriva, vediamo un po'...comunque sembra siano identici in tutto, considerando quello che dicono nelle istruzioni (accendendolo si dovrebbe leggere sark)

inviato ASUS_T00J using rogerKapp.

aquila della notte 1adn089

acquario58

le funzioni del mini 60 e quello dello shark...a parte la funzione del blueooth...
sono le stesse io uso il manuale dello shark x il mio mini 60...

aquiladellanotte

Grazie acquario...speriamo non dia problemi con il pc e si interfacci bene con openoffice

inviato ASUS_T00J using rogerKapp.

aquila della notte 1adn089

acquario58

Citazione di: aquiladellanotte il 13 Dicembre 2016, 18:40:15
Grazie acquario...speriamo non dia problemi con il pc e si interfacci bene con openoffice

inviato ASUS_T00J using rogerKapp.
io lo uso con lo smartphone...prima con Samsung S3 e attualmente con HUAWEI P8 .....

i5wnn

Attenzione che il mini usa porte usb tarocche che non funzionano con driver recenti

inviato GT-I9505 using rogerKapp.


aquiladellanotte

Citazione di: i5wnn il 13 Dicembre 2016, 21:24:25
Attenzione che il mini usa porte usb tarocche che non funzionano con driver recenti

inviato GT-I9505 using rogerKapp.
Hai il link dei driver?

inviato ASUS_T00J using rogerKapp.

aquila della notte 1adn089

rosco

#25
Secondo il manuale i driver sono qui
http://www.ftdichip.com/Drivers/VCP.htm

anche se io , con linux, spero di non averne bisogno.

73

Poi fino a che non arriva, non si saprà se funzionano ....
73

Still learning, correct me if I'm wrong please.


mgiugliano

Citazione di: Brian il 18 Agosto 2016, 23:39:27

Evita come la morte l'mfj


Puoi essere più preciso, dettagliato e quantitativo sulla tua esperienza o percezione negativa di quella marca?


inviato iPhone using rogerKapp.

Vincenzo IZ2WMW (Brian)

#27
Citazione di: mgiugliano il 15 Dicembre 2016, 09:08:56
Puoi essere più preciso, dettagliato e quantitativo sulla tua esperienza o percezione negativa di quella marca?


inviato iPhone using rogerKapp.

Ciao,
esperienza personale:
L'mfj è costoso: a quel prezzo trovi vna con schermo touch, interfaccia usb e bluetooth e doppio connettore dut e det
L'mfj è grosso e pesante
L'mfj consuma dannatamente, devi mettere tre quintali di batterie stilo che si scaricano in qualche ora
l'mfj non si interfaccia ad un pc o ad un tablet in nessun modo: esportare i dati per elaborazione successive è utilissimo, anche poter collegare l'analizzatore in alto vicino al punto di alimentazione e visionare i risultati dal pc è molto comodo
L'mfj non ha la presa DET. In pratica fai solo i test di rilfessione ma non di trasmissione (che può anche bastare per alcuni usi, ma non a quel prezzo)
L'mfj  manca di notevoli funzioni, tipo la misure su più frequenze contemporaneamente

Il problema non è la mfj in sè ma quell'analizzatore d'antenna. Per il resto sono più che soddisfatto dei suoi prodotti.

73

mgiugliano

Citazione di: Brian il 15 Dicembre 2016, 10:08:30
Ciao,
esperienza personale:

73

Grazie da un beginner!!!
M


inviato iPhone using rogerKapp.

i5wnn

Non lo trovo più ma se xp dovresti andare. Cerca su internet elo trovi

inviato GT-I9505 using rogerKapp.



aquiladellanotte

Ciao arrivato...
Allora l ho provato poco fa...non sapevo che dovessi alimentarlo esternamente. Ho usato un alimentatore a 10v e si accende...solo che dice "uncalibrated"...successe anche a voi?
Al pc ancora non lo provo...

inviato ASUS_T00J using rogerKapp mobile

aquila della notte 1adn089

rosco

Che c**o, il mio risulta partito dalla cina il 15/12 ...... poi il nulla :-(

per l'alimentazione, io lo sapevo, ma dovrebbe anche esserci il posto per saldare l'alimentazione a 9 V
( io volevo provare una batteria da 9V, anche se non so quanto duri )
in realtà dovrebbero essere 8 da 1.2 , quindi 9.6.
Anche il mini mi sembra arrivi con i semplici fili, da saldare a "tuo carico".

Per la calibrazione, sul manuale c'è la procedura da fare, servono delle resistenze, anche se non ho capito se vanno bene quelle normali o servono antiinduttive,
spero che sia solo per il "ponte" e bastino quelle normali.

Mi sembrava di aver letto di qualcuno che lo avesse usato senza calibrarlo ed avesse risultati abbastanza attendibili,
ma non ricordo se aveva il warning o semplicemente non aveva mai fatto la calibrazione.

Ciao, Mauro
73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

aquiladellanotte

Ciao Mauro,
Quella da 9 v non mi sembra che riesca a fare il suo lavoro...ho usato un alimentatore per caricare il baofeng.
Ho visto due piedini che credo siano per le batterie.
Per il non calibrato ho letto su un manuale, del sark mi sembra, che funziona anche se perde un Po in precisione...tu dove hai letto??
Infatti neanche io ho capito che resistenze usare....
Ps ho scritto al venditore che pero un bottone non è ben fissato e 2 viti erano rotte!
Vediamo che mi risponde e poi invio il feedback!
Comunque per motivi di lavoro credo che per qualche giorno non potrò giocarci!!!

inviato ASUS_T00J using rogerKapp mobile

aquila della notte 1adn089

rosco

Citazione di: aquiladellanotte il 10 Gennaio 2017, 07:56:18
Ciao Mauro,
Quella da 9 v non mi sembra che riesca a fare il suo lavoro...ho usato un alimentatore per caricare il baofeng.
Ho visto due piedini che credo siano per le batterie.

l'alimentatore credo sia da usare 12v, per i 9v io intendevo proprio saldare il cavetto ai pin per le batterie.


Citazione di: aquiladellanotte il 10 Gennaio 2017, 07:56:18
Per il non calibrato ho letto su un manuale, del sark mi sembra, che funziona anche se perde un Po in precisione...tu dove hai letto??

purtroppo non ricordo, ma probabilmente era il blog di un OM che lo aveva provato; sicuramente in inglese.

Citazione di: aquiladellanotte il 10 Gennaio 2017, 07:56:18
Ps ho scritto al venditore che pero un bottone non è ben fissato e 2 viti erano rotte!

visto come funzionano le poste, non mi stupisce ..... poi dipende da come era l'imballo.

Buona fortuna.


73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

aquiladellanotte

Citazione di: rosco il 10 Gennaio 2017, 16:23:54
l'alimentatore credo sia da usare 12v, per i 9v io intendevo proprio saldare il cavetto ai pin per le batterie.


purtroppo non ricordo, ma probabilmente era il blog di un OM che lo aveva provato; sicuramente in inglese.

visto come funzionano le poste, non mi stupisce ..... poi dipende da come era l'imballo.

Buona fortuna.



Ora ho un alimentatorino a 12v,
vediamo come va...
Su internet ho letto che alcuni hanno avuto con il dds...spero di no con i nostri.
Purtroppo non ho un analizzatore di spettro, ma teoricamente se avvicino l'analizzatore alla radio, dovrei vedere se "emette" bene, no?
aquila della notte 1adn089

rosco

Citazione di: aquiladellanotte il 10 Gennaio 2017, 16:40:56
Purtroppo non ho un analizzatore di spettro, ma teoricamente se avvicino l'analizzatore alla radio, dovrei vedere se "emette" bene, no?

Sinceramente non saprei, speriamo che qualcuno più esperto risponda.

Pensandoci, 
si dovrebbe avere una portante non modulata, quindi magari provando a ricevere in cw
si può provare a sentire se la nota è pulita ..... ma sono solo illazioni.

73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

aquiladellanotte

o quantomeno se si ha il "picco" di ricezione.
Per le resistenze e la calibrazione, on line sembra che qualcuno abbia usato quelle non antinduttive.
Vediamo se qualcuno ci può aiutare.
ps per i 274ohm, come converrebbe fare (a limite usando la resistenza da 274ohm)?
aquila della notte 1adn089

aquiladellanotte

Provato e sembra che non dia problemi di shift di frequenza.
Ho semplicemente avvicinato l analizzatore vicino all'rtx. Si sente un rumore, non sempre uguale a dire il vero...ma credo dipenda anche dalla frequenza di emissione

inviato ASUS_T00J using rogerKapp mobile

aquila della notte 1adn089

rosco

Alla fine è arrivato anche il mio :-))

Sembra che funzioni, anche se non è calibrato.

Si collega al pc ed i risultati non sono sballati più di tanto.

Collegato alla loop, se metto il ricevitore a 3990 sento una specie di beep quando passa nel punto di minimo ros.

Ora non mi resta che giocarci un po.......

Per il bluetooth vedrò più avanti.

73
73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

aquiladellanotte

Ciaoooo, allora una cosa che ho fatto è  stata quella di verificare  se le frequenze corrispondono  al reale (dell analizzatore) avvicinandolo al rtx
Teniamo il thread aggiornato  allora

inviato ASUS_T00J using rogerKapp mobile

aquila della notte 1adn089

rosco

Oggi volevo provare un'antenna ed ho scoperto una brutta cosa,

attaccando il cavo usb, varia la misura :-(

Antenna quasi tarata , a 14.100 ros 1.9 ma minimo intorno a 15.000
volevo vedere il grafico per capire meglio la banda passante, ma appena attaccato il cavo, il ros va a 4.5.

La successiva scansione viene quindi falsata e non ho idea se i valori vengono solo "traslati" o cosa.

Probabilmente dipende dal tipo di antenna e della mancanza di bal-un / choke
comunque dovrò tenerne conto ed accelerare le prove col bluetooth.

Succede anche ad altri?
73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

aquiladellanotte

Ciao Rosco, sicuramente è  rf che rientra, e la.misura  è  falsata dalle correnti di modo comune
Considera che anche con il bt Rischi di non avere valori reali (se già misuri sotto l antenna o lontano).
Tienici informati

inviato ASUS_T00J using rogerKapp mobile

aquila della notte 1adn089

aquiladellanotte

Il minimo Ros comunque sì é spostato?

inviato ASUS_T00J using rogerKapp mobile

aquila della notte 1adn089

rosco

Citazione di: aquiladellanotte il 19 Febbraio 2017, 12:31:37
Il minimo Ros comunque sì é spostato?

si, ma non so se è solo spostato o sono sballate tutte le misure
leggi ros basso perchè aumentate perdite del terreno, il pc era appoggiato a terra.
73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

rosco

questo è quello che mi aspettavo,
con qualche variazione perchè fatto prova in giardino ( 3x3 ) tra le case, con vicino ringhiera metallica
alta circa un metro.

Era una prova preliminare, prima di portare tutto in mezzo ad un prato libero da ostacoli.

73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

aquiladellanotte

Ciao, però a questo punto non è  un problema del nostro "gioiellino", ma di rientro di rf, no? Sarebbe interessante vedere i risultati dopo avete messo un rf  choke...

inviato ASUS_T00J using rogerKapp mobile

aquila della notte 1adn089

rosco

Direi che è un problema di come lo uso io :-(

ovvero attaccato all'antenna che entra poi direttamente nell'817 o nell'accordatore.

Normalmente c'è la linea coassiale che dovrebbe essere "insensibile" ad eventuali fili collegati alla calza/massa.

Sabato riproverò,  non credo di riuscire prima.....

73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

i5wnn

Scusa Rosco ma non mi è chiaro come usi l'analizzatore. In genere si attacca direttamente all'antenna senza attaccarci altro.

inviato GT-I9505 using rogerKapp mobile


rosco

Allora lo uso correttamente,
credevo si collegasse in stazione, almeno quando si collega al pc.

Sul tetto credo siano pochi che portano il pc, discorso diverso per il bluetooth.
73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

rosco

Quando ho testato la loop magnetica, collegato al coassiale del controloop
evidentemente non influenzava molto, visto che ho verificato il picco col ricevitore.

Evidentemente l'antenna a filo che stavo testando, invece veniva influenzata.
e sembra normale, dopotutto si aggiunge il cavo usb alla massa dell'analizzatore
e quindi anche all'antenna.

Comunque proverò col choke appena prima del connettore.
73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

rosco

Premesso che non ho ancora fatto la calibrazione, anche se non credo sia importante,
volevo sapere se la misura della capacità è attendibile.

Da manuale, segna un valore solo se la reattanza è minore di 2000 ohm, e questo ci sta,
quindi mi aspetto che fino ad una certa frequenza segni un valore, poi nulla perchè va fuori scala.

Il problema è che su bande diverse, segna valori molto diversi.

Volevo vedere la capacità di 2 fogli di rame ( che dovrebbero diventare parte del condensatore variabile per il loop),ma
in 180m indica valori tra 800 e 1000 pF , un 80m intorno ai 400, in 40m intorno ai 300 .....
inoltre aumentando la superficie, la capacità rimane uguale o addirittura diminuisce.

Da calcoli spannometrici ( non sapendo la reale costante del dielettrico) dovrebbe andare dai 40 ai 130 pF
con altro strumento ( sempre cinese ) risultano 100pF ( in linea con le aspettative )

73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

aquiladellanotte

Ciao, Rosco credo che ave.ndo un 'antenna filare senza rf  choke sia più che normale. Fai una prova cambiando il cavo usb, più corto o più lungo...
Senza calibrarlo non dovrebbe dare grandi variazioni..
Come misuri le capacità?


inviato ASUS_T00J using rogerKapp mobile

aquila della notte 1adn089

davj2500

#52
Citazione di: rosco il 20 Febbraio 2017, 21:17:44
Premesso che non ho ancora fatto la calibrazione, anche se non credo sia importante,
volevo sapere se la misura della capacità è attendibile.

Da manuale, segna un valore solo se la reattanza è minore di 2000 ohm, e questo ci sta,
quindi mi aspetto che fino ad una certa frequenza segni un valore, poi nulla perchè va fuori scala.

Il problema è che su bande diverse, segna valori molto diversi.

Volevo vedere la capacità di 2 fogli di rame ( che dovrebbero diventare parte del condensatore variabile per il loop),ma
in 180m indica valori tra 800 e 1000 pF , un 80m intorno ai 400, in 40m intorno ai 300 .....
inoltre aumentando la superficie, la capacità rimane uguale o addirittura diminuisce.

Da calcoli spannometrici ( non sapendo la reale costante del dielettrico) dovrebbe andare dai 40 ai 130 pF
con altro strumento ( sempre cinese ) risultano 100pF ( in linea con le aspettative )

Ciao Rosco.

Tieni presente che la misura di capacità in radiofrequenza è piuttosto difficile per una serie di motivi.
Il primo motivo è che le reattanze che vai a misurare non sono mai "pure", ma sono combinazioni di induttanze e capaciità. Il fenomeno è tanto più importante quanto dimensionalmente grandi sono gli oggetti che vai a misurare. Perfino i terminatori di calibrazione puramente resistivi professionali hanno delle reattanze parassite (ad esempio quello Amphenol ha in parallelo 95 femtoFarad). Se vuoi provare lo strumento con qualcosa che non ti crei problemi con le rettanze parassite, devi saldare un condensatore SMD direttamente su un connettore:



Tieni presente che un VNA misura una capacità/induttanza misurandone l'impedenza in Ohm e convertendola in Farad (se negativa) o Henry (se positiva) in base alla frequenza. Se un componente è composto da una capacità e una induttanza, i rispettivi valori in ohm si combinano a formare un valore unico. Al salire della frequenza, il valore assoluto degli Ohm della capacità diminuiscono e quelli dell'induttanza aumentano. Salendo abbasanza di frequenza, un condensatore apparirà come un'induttanza.


Il secondo problema è il piano di misura relativo alla calibrazione. Quando tu colleghi un DUT (Device Under Test) ad un VNA, usi necessariamente connettori e cavi. Tali elementi di linea di trasmissione causano una trasformazione di impedenza che falsa i valori reali del DUT. Per questo i VNA appena seri consentono la correzione matematica del piano di misura rispetto al piano di calibrazione.

Qui sono ci sono un paio di misure di un condensatore SMD 0805 da 47pF nominali saldato su uno SMA, setup che ha reattanze parassite trascurabili fino ai GHz.
La prima immagine è il risultato con lo strumento calibrato al meglio sia come kit di calibrazione che come piano di misura:



Come si vede, a parte un minimo rumore, la capacità risulta costante su tutto l'arco 0-500 MHz. Su tutto l'arco l'oscillazione del valore è contenuta sotto lo 0.5%. Si vede che il condensatore da 47pF nominali ha una capacità effettiva di circa 45.5pF.

La seconda immagine che segue è la misura che si ottiene sempre con lo stesso kit di calibrazione ma interponendo 10cm di cavo rispetto al piano di calibrazione:



Come si vede i valori sono molto variabili e tutti errati: a 2MHz indica 35pF che scende fino ad arrivare a zero (risonanza) a 450MHz.

Per quanto riguarda la misura delle componenti reattive, come mostra l'esempio in cui ho spostato di 10cm il piano di misura, piccoli errori nei dettagli di calibrazione portano ad errori enormi nei valori calcolati. Questi errori sono tanto più grandi quando più alta è la frequenza: infatti i capacimetri si limitano a qualche centinaio di kHz non di più.
I vari strumenti low-cost (e quelli neanche tanto "low cost" tipo i vari MFJ & co.) producono valori di capacità e induttanza che, visto il grado di incertezza, sono alla stregua di numeri sparati a caso.
Perché un VNA possa produrre risultati attendibili nel campo reattivo (induttanze e capacità) è necessario che:
1) sia calibrabile almeno SOL (short-open-load) e non solo con una resistenza campione;
2) sia possibile inserire i dettagli del kit di calibrazione, che comprendono dettagli come la esatta resistenza del carico a 50 ohm, la sua capacità parassita,
il delay in picosecondi dei calibratori "short" e "open" e via dicendo;
3) sia possibile spostare il piano di misura (Port Extension)

Perché un VNA possa produrre anche risultati nella misura del Q di tali componenti, sono necessarie ulteriori calibrazioni che si basano su condensatori low-loss di riferimento e che ovviamente devono essere supportate dallo strumento.

Nota che il problema si pone molto meno con le misure resistive specie se vicine ai 50 ohm. Questa è la misura di una resistenza SMD da 50 ohm di precisione 0.1% il cui valore effettivo è 49.966 Ohm (misurato a 4 fili con DMM HP calibrato) fatta regolando accuratamente il piano di misura:



Come si vede il risultato rimane entro lo 0.2% del valore effettivo.
Se aggiungiamo 10cm di errore nel piano di calibrazione come abbiamo fatto prima, l'errore di misura aumenta (è del 5% a 350 Mhz), ma rimane contentuo e se rimaniamo sotto i 100 MHz, praticamente non c'è differenza.

La sostanza è che VNA che non consentano una accurata calibrazione (compresa una caratterizzazione precisa del kit di calibrazione) e una definizione altrettanto accurata del piano di misura, sono buoni giusto al posto del rosmetro per tarare l'antenna ma nulla più. Potendo caratterizzare con precisione solo componenti esclusivamente resistive e vicine ai 50 ohm, questi strumenti diventano precisi solo quando il ROS è molto basso. Negli altri casi mostrano un valore di ROS elevato anche se impreciso. Comunque di solito poco importa a chi li sua per tarare l'antenna (cioè il 99% degli usi di questi strumenti) se il ROS alto fosse in realtà 12 invece che 15 o cose del genere: la maggiore precisione interessa quando i valori di ROS sono bassi, es. 1.1 contro 1.2 o 1.06.

Ciaoo
Davide




rosco

Ciao a tutti,

il dubbio che misurasse anche l'induttanza dei fili per collegare la capacità mi era venuto,
ma sinceramente non credevo portasse ad un errore così grande in HF ( 1-5 MHz ).

Per Aquila,  avevo collegato convertitore bnc-banana a 2 pezzi di filo terminati con coccodrilli a 2 vetrini con nastro di rame....... alla faccia dei piani di calibrazione ;-)

Davide, grazie della spiegazione, se ho capito bene quindi,
- l'analizzatore, pur con le sue limitazione fa quello che ci si aspetta
- la sola misura affidabile è l'impedenza e la relativa frequenza di risonanza ( reattanza==0 )

quindi misurerò capacità ed eventualmente impedenze con l'altro strumento
e con l'analizzatore verificherò la frequenza di risonanza del circuito (più o meno) adattato.

Lo scopo ( per le capacità) è costruire e tarare antenna loop magnetica multispira.
73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

rosco

Ho provato con un choke ( anche se solo 2 giri intorno ad una ferrite ) e non cambia assolutamente nulla,
o meglio, si modifica il ROS ( probabilmente perchè si accorcia fisicamente l'antenna),
ma collegando il cavo usb, l'influenza è la stessa.

Probabilmente NON sono nel caso D di http://www.iz2uuf.net/wp/index.php/2017/01/14/a-ruota-libera-1/
ed un semplice choke non mi ci mette.

Aspetto con ansia la seconda parte dell'articolo in cui spero si parli di bal-un un-un.

Forse per mettermi nel caso D dovrei mettere un bal-un  ?
Sinceramente i dubbi sono tanti, soprattutto perchè l'antenna in questione NON è bilanciata ( e forse non è neanche un'antenna).

A me verrebbe di mettere un bal-un ma con primario e secondario completamente isolati tipo quello in figura
anche se NON collegherei la massa centrale.

Visto che l'antenna non ha funzionato ..... non ho visto il segnale in nessun sdr a 14060 ( anche se la posizione tra le case sicuramente non aiuta ) ed in 40m non accorda senza 4:1
il prossimo passo sarà giocare con un bal-un quindi questa prova la farò.


73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

rosco

Ho fatto qualche prova (  http://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=66926 ) , ma non sembra funzionare.

Visto che ( per ora) non trovo la scheda bluetooth ( che sicuramente ho da qualche parte )
proverò a fare meglio il bal-un.

Nel frattempo dovrei aver identificato dove collegare la schedina, ma NON ci sono delle piazzole ( come probabilmente ha il mini60 )
occorre seguire i piedini dell'integrato ed arrivare al primo componente smd ,
vista la mia manualità e la vista che cala, mi fa un po paura metterci le mani, ma non dovrebbe essere impossibile.

73 
73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

rosco

Alla fine ho preso il coraggio a quattro mani , il modulo che avevo riordinato ( naturalmente nel frattempo è saltato fuori quello "vecchio" ) e soprattutto la lente ed ho provato a saldare.

A parte l'inversione tx-rx  ( da mettere in preventivo ) sembra sia andato tutto bene.

In allegato la foto prima di aggiungere abbondante colla a caldo .....

Per ora ho misurato solo una resistenza da 75ohm.

PS
Il programma per pc NON vede lo strumento via rfcomm, ma la app per android si.
Evidentemente l'mr100 riconosce qualcosa perchè se collego a modulo già "accoppiato" ha come pc link "AT".

NB
come da istruzioni, il modulo bluetooth va settato per 57600


73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

rosco

Nel caso servisse, qui  http://www.die-jetzis.de/sark100.htm c'è la app e qualche istruzione.
73

Still learning, correct me if I'm wrong please.

metalliserg

Citazione di: IZ2UUF (davj2500) il 21 Febbraio 2017, 01:14:32
Citazione di: rosco il 20 Febbraio 2017, 21:17:44
Premesso che non ho ancora fatto la calibrazione, anche se non credo sia importante,
volevo sapere se la misura della capacità è attendibile.

Da manuale, segna un valore solo se la reattanza è minore di 2000 ohm, e questo ci sta,
quindi mi aspetto che fino ad una certa frequenza segni un valore, poi nulla perchè va fuori scala.

Il problema è che su bande diverse, segna valori molto diversi.

Volevo vedere la capacità di 2 fogli di rame ( che dovrebbero diventare parte del condensatore variabile per il loop),ma
in 180m indica valori tra 800 e 1000 pF , un 80m intorno ai 400, in 40m intorno ai 300 .....
inoltre aumentando la superficie, la capacità rimane uguale o addirittura diminuisce.

Da calcoli spannometrici ( non sapendo la reale costante del dielettrico) dovrebbe andare dai 40 ai 130 pF
con altro strumento ( sempre cinese ) risultano 100pF ( in linea con le aspettative )

Ciao Rosco.

Tieni presente che la misura di capacità in radiofrequenza è piuttosto difficile per una serie di motivi.
Il primo motivo è che le reattanze che vai a misurare non sono mai "pure", ma sono combinazioni di induttanze e capaciità. Il fenomeno è tanto più importante quanto dimensionalmente grandi sono gli oggetti che vai a misurare. Perfino i terminatori di calibrazione puramente resistivi professionali hanno delle reattanze parassite (ad esempio quello Amphenol ha in parallelo 95 femtoFarad). Se vuoi provare lo strumento con qualcosa che non ti crei problemi con le rettanze parassite, devi saldare un condensatore SMD direttamente su un connettore:



Tieni presente che un VNA misura una capacità/induttanza misurandone l'impedenza in Ohm e convertendola in Farad (se negativa) o Henry (se positiva) in base alla frequenza. Se un componente è composto da una capacità e una induttanza, i rispettivi valori in ohm si combinano a formare un valore unico. Al salire della frequenza, il valore assoluto degli Ohm della capacità diminuiscono e quelli dell'induttanza aumentano. Salendo abbasanza di frequenza, un condensatore apparirà come un'induttanza.


Il secondo problema è il piano di misura relativo alla calibrazione. Quando tu colleghi un DUT (Device Under Test) ad un VNA, usi necessariamente connettori e cavi. Tali elementi di linea di trasmissione causano una trasformazione di impedenza che falsa i valori reali del DUT. Per questo i VNA appena seri consentono la correzione matematica del piano di misura rispetto al piano di calibrazione.

Qui sono ci sono un paio di misure di un condensatore SMD 0805 da 47pF nominali saldato su uno SMA, setup che ha reattanze parassite trascurabili fino ai GHz.
La prima immagine è il risultato con lo strumento calibrato al meglio sia come kit di calibrazione che come piano di misura:



Come si vede, a parte un minimo rumore, la capacità risulta costante su tutto l'arco 0-500 MHz. Su tutto l'arco l'oscillazione del valore è contenuta sotto lo 0.5%. Si vede che il condensatore da 47pF nominali ha una capacità effettiva di circa 45.5pF.

La seconda immagine che segue è la misura che si ottiene sempre con lo stesso kit di calibrazione ma interponendo 10cm di cavo rispetto al piano di calibrazione:



Come si vede i valori sono molto variabili e tutti errati: a 2MHz indica 35pF che scende fino ad arrivare a zero (risonanza) a 450MHz.

Per quanto riguarda la misura delle componenti reattive, come mostra l'esempio in cui ho spostato di 10cm il piano di misura, piccoli errori nei dettagli di calibrazione portano ad errori enormi nei valori calcolati. Questi errori sono tanto più grandi quando più alta è la frequenza: infatti i capacimetri si limitano a qualche centinaio di kHz non di più.
I vari strumenti low-cost (e quelli neanche tanto "low cost" tipo i vari MFJ & co.) producono valori di capacità e induttanza che, visto il grado di incertezza, sono alla stregua di numeri sparati a caso.
Perché un VNA possa produrre risultati attendibili nel campo reattivo (induttanze e capacità) è necessario che:
1) sia calibrabile almeno SOL (short-open-load) e non solo con una resistenza campione;
2) sia possibile inserire i dettagli del kit di calibrazione, che comprendono dettagli come la esatta resistenza del carico a 50 ohm, la sua capacità parassita,
il delay in picosecondi dei calibratori "short" e "open" e via dicendo;
3) sia possibile spostare il piano di misura (Port Extension)

Perché un VNA possa produrre anche risultati nella misura del Q di tali componenti, sono necessarie ulteriori calibrazioni che si basano su condensatori low-loss di riferimento e che ovviamente devono essere supportate dallo strumento.

Nota che il problema si pone molto meno con le misure resistive specie se vicine ai 50 ohm. Questa è la misura di una resistenza SMD da 50 ohm di precisione 0.1% il cui valore effettivo è 49.966 Ohm (misurato a 4 fili con DMM HP calibrato) fatta regolando accuratamente il piano di misura:



Come si vede il risultato rimane entro lo 0.2% del valore effettivo.
Se aggiungiamo 10cm di errore nel piano di calibrazione come abbiamo fatto prima, l'errore di misura aumenta (è del 5% a 350 Mhz), ma rimane contentuo e se rimaniamo sotto i 100 MHz, praticamente non c'è differenza.

La sostanza è che VNA che non consentano una accurata calibrazione (compresa una caratterizzazione precisa del kit di calibrazione) e una definizione altrettanto accurata del piano di misura, sono buoni giusto al posto del rosmetro per tarare l'antenna ma nulla più. Potendo caratterizzare con precisione solo componenti esclusivamente resistive e vicine ai 50 ohm, questi strumenti diventano precisi solo quando il ROS è molto basso. Negli altri casi mostrano un valore di ROS elevato anche se impreciso. Comunque di solito poco importa a chi li sua per tarare l'antenna (cioè il 99% degli usi di questi strumenti) se il ROS alto fosse in realtà 12 invece che 15 o cose del genere: la maggiore precisione interessa quando i valori di ROS sono bassi, es. 1.1 contro 1.2 o 1.06.

Ciaoo
Davide



....senza parole....sei un mostro!


inviato iPhone using rogerKapp mobile

rosco

Citazione di: rosco il 18 Agosto 2017, 13:08:46
PS
Il programma per pc NON vede lo strumento via rfcomm, ma la app per android si.
Evidentemente l'mr100 riconosce qualcosa perchè se collego a modulo già "accoppiato" ha come pc link "AT".

In realtà è un problema del bluetooth di linux, come root funziona, per farlo funzionare da utente normale, occorre fare "l'accoppiamento a mano" invece che da interfaccia grafica.
73

Still learning, correct me if I'm wrong please.