Autore Topic: Consiglio  (Letto 437 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Aquila Fr

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2630
  • Applausi 149
  • Sesso: Maschio
  • cave ab homine unius libri
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU0OGA
Consiglio
« il: 17 Agosto 2021, 17:04:48 »
Salve a tutti, un amico sapendo il mio interesse per le radiotrasmissioni mi chiede di aiutarlo ad acquistare un rtx nautico. Io però non ho mai seguito il settore e non nascondo affatto che non so da dove cominciare sia come marche che come prestazioni, omologazione etc.etc.
Il principale requisito è che debba essere fisso e non portatile ma comunque non costare una fortuna perché il natante viene usato poche volte all' anno in modo turistico. L' amico ha comunque la necessaria patente/autorizzazione.
Cosa mi consigliate senza dover fargli spendere una cifra ?
Grazie in anticipo a chi vorrà darmi qualche "dritta"

P.S.
(Credo che abbia bisogno anche della antenna ma non ne sono sicuro...)

inviato M2004J19C using rogerKapp mobile

qrz.com nihil iuris habeat valorem


Offline pat0691

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1770
  • Applausi 72
  • Sesso: Maschio
  • QTH Latina
    • Mostra profilo
    • Stazione Meteo Meteolatina (Latina Sud)
  • Nominativo: IK0EHZ - 1AT643
Re:Consiglio
« Risposta #1 il: 17 Agosto 2021, 19:22:49 »
Ciao Marco,
e' un campo parecchio vasto. Ci sono anche degli economici cinesi, ma non ne conosco le performance.
Uno dei piu' usati e' l' ICOM IC-M330 che ha anche il GPS (molto utile in barca) ma costa qualcosina in piu' di 200 euro ed e' anche impermeabile.
https://www.dimensionemareroma.it/prodotti-605-icom_ic_m330_ge_vhf_nautico_marino_novita_2018

Offline IU4GPY

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 117
  • Applausi 13
  • Sesso: Maschio
  • IU4GPY
    • Mostra profilo
    • https://iu4gpy.jimdo.com/
  • Nominativo: IU4GPY
Re:Consiglio
« Risposta #2 il: 17 Agosto 2021, 19:32:59 »
Ciao, il padrone dell'appartamentino che affitto per una quindicina di giorni in settembre, sul suo motoscafo ha questo, essendo interessato all'argomento "radiantistico" ne abbiamo parlato. Ne è contento.
73

http://www.radiosystem.it/scheda.php?id=2589&x=RS508M-Recent&c=16&s=99&ord=data+DESC%2C+id+DESC&b=cat


Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4429
  • Applausi 186
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:Consiglio
« Risposta #3 il: 17 Agosto 2021, 19:47:38 »
L'Icom consigliato da Patrizio è ottimo, il GPS sul VHF è di uso molto specifico: per usare il DSC ci vuole un esame e una licenza a parte.
I meno cari sono i Cobra Marine, ma la differenza con gli Icom è molto relativa.
L'antenna non è particolarmente impegnativa trattandosi di Frequenze molto vicine ai 2m radioamatoriali.

Offline Aquila Fr

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2630
  • Applausi 149
  • Sesso: Maschio
  • cave ab homine unius libri
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU0OGA
Re:Consiglio
« Risposta #4 il: 17 Agosto 2021, 22:40:10 »
ICOM è una garanzia credo. Per usare DSC ci vuole esame ma comunque si può detenere la radio senza usare quella funzione. Sbaglio ?
Comunque ora mi guardo anche sti cobra marine..
Ringrazio chi ha risposto, se qualcun altro conosce altri modelli è gradito il suggerimento

inviato M2004J19C using rogerKapp mobile

qrz.com nihil iuris habeat valorem


Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4429
  • Applausi 186
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:Consiglio
« Risposta #5 il: 18 Agosto 2021, 09:36:27 »
Il VHF nautico è una dotazione di sicurezza, tutti gli apparati hanno le stesse caratteristiche tecniche "minime", quello che fanno la differenza sono gli accessori e le funzioni in più (e la forma, il colore, etc).
Il DSC è in dotazione a tutti gli apparati moderni, non cambia nulla delle funzioni di base, è una selettiva digitale che trasmette i dati della barca che chiede soccorso, per questo i VHF hanno il GPS integrato o l'interfaccia per il GPS, per usarlo basta essere in possesso del GMDSS SRC che è ottenibile dopo un esame presso il MISE o uno dei corsi con esame per il rilascio del certificato inglese (riconosciuto in Italia) che vengono organizzati da diversi enti. Il corso dura un giorno, compreso l'esame, e costa sui 200 euro, non credo sia nulla di complicato.
Se fai una ricerca quasi tutte le aziende che producono apparati elettronici per la nautica hanno i loro VHF in catalogo, con prezzi variabili, ma per un uso sporadico e per un natante (ovvero sotto 10m, mi pare che comunque non possa andare oltre le 12 miglia dalla costa) è abbastanza inutile spendere per funzioni che non si useranno mai.