forum radioamatori > Autocostruzione

Gain Master sperimentale con choke W2DU

<< < (15/19) > >>

M74:
La costruzione procede ed ho assemblato tutta la parte elettrica.
Nelle foto sotto qualche dettaglio.
Nella prima ci sono le ferriti fissate assieme col termorestringente, si riesce a farle scorrere sul cavo per la taratura senza problemi.
Nella seconda c'è la bobinetta di corto circuito già saldata, ho fatto alcune prove e non "mangia" segnale utile.
In pratica ho steso l'antenna per terra (al secondo piano su pavimento in legno) ed ho cercato qualche segnale a filo del qrm, collegando la bobina di corto è rimasto tale e quale con una leggera diminuizione solo del rumore di fondo.
Nei prossimi giorni qualche test più operativo!

M74:
Riprendo dopo diverso tempo questa discussione perché dopo varie prove sono riuscito a fare un qualcosa di simile alla T2LT però senza il choke avvolto in aria, sostituendolo come per la GM da titolo con un choke W2DU composto da nuclei in ferrite infilati sul coassiale.

Con il cavo da 50Ω (RG58) non c'è stato verso di fare un qualcosa di utilizzabile, il ros era sempre sopra 2.
Probabilmente il problema era dovuto al fatto che il choke in coassiale oltre che da freno rf fa anche da adattatore d'impedenza tra il dipolo che ha più di 70Ω e la linea a 50Ω.
Ho provato poi con del cavo a 75Ω (cavo tv ignoto da Ø5mm) ed effettivamente ho notato un miglioramento, regolando con cura la posizione delle ferriti si riusciva ad arrivare ad 1,5 di ros (non troppo facilmente).
A questo punto ho aggiunto un adattatore d'impedenza tra l'antenna e tutto è andato più o meno a posto.

Nella prima figura sotto si vede da dove ho preso l'idea per l'adattatore d'impedenza fatto con due tratti di coassiale tagliati ad 0,081λ (lunghezza elettrica).
Qui è spiegato meglio se vi può interessare come si fa: http://ham-radio.com/k6sti/match.htm

Nella seconda figura c'è lo schema generale di come ho fatto l'antenna.
Come ferriti per fare il W2DU ho usato delle generiche Ni-Zn più altre più piccole dalle caratteristiche altrettanto ignote, in tutto sono 34 nuclei.

Le foto seguenti sono del primo test fatto oggi pomeriggio, tutto sommato promette bene, ha una banda passante molto ampia, per oltrepassare 2 di ros ora devo scendere a 25MHz oppure salire a 29MHz con centro banda a 1,2.

Ho messo anche la bobina di cortociruito visibile qualche post più su per eliminare la statica e funziona come deve, è "invisibile" per l'rf alla frequenza di lavoro ma di fatto è un corto circuito per la cc.

Per il momento è tutto, appena faccio qualche prova concreta potrò sbilanciarmi su come va realmente, pomeriggio oltre ai camionari rumeni non c'era nessuno da cui non è che potevo capire gran che.

M74:
Aggiungo qualche altra foto, ne ho fatte poche perché non sapevo come andava a finire.

Nella prima si vede la bobinetta da 250µH messa al centro antenna per il cortocircuito cc.
Il cavo bianco è quello da 75Ω e la guaina nera dell'RG58 copre il filo da 1,5mm² dove si salda col centrale del coassiale (si infila alla perfezione ed è più robusto del termorestringente).

Nella seconda c'è la parte dopo il choke che fa da adattatore d'impedenza, qui il bianco è 75Ω ed il nero 50Ω.
La mia fortuna è stata trovare il cavo tv da 5mm così ho potuto usare il PL per l'RG58 senza problemi.

Nella terza c'è l'antenna finita con la parte elettrica infilata dentro.
Ora non mi rimane che metterla in posizione più elevata e vedere cosa ci si può fare realmente!

kz:
è veramente un bel progetto.
riguardando lo schema mi è sorto un dubbio: si comporterà più come un dipolo verticale  1/2 λ o come un 1/4 λ?
perché, in fondo, lo spezzone da 1/4 λ da 75 ohm potrebbe fare da adattatore d'impedenza.
hai provato a simularla usando tutti i parametri?
comunque sia complimenti per il gran lavoro, per lo studio e la creatività.
(potrebbe andare a finire come il noto aforisma sul calabrone: che per massa, misura delle ali e velocità non potrebbe volare, ma lui non lo sa e vola lo stesso)

-E.N.I.G.M.A-:
PREMESSA: ADORO E AMMIRO LA SPERIMENTAZIONE, ma non capisco perchè complicarsi la vita procedendo dal semplice al complesso passando per l'inutile!

RIPETO AMMIRO L'IMPEGNO, ma un volgare choke è più seplice, più leggero, più economico, alla portata di tutti, e nel complesso anche più stabile ed efficiente in QRO.

A me sembra che tra ferriti e induttanza di "corto" si stia complicando il progetto originario della GM che di per se è abbastanza semplice e funzionale.

Poi sicuramente sbaglio.

Saluti.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa