ROGERK.net - Radioamatori, CB & PMR forum

banda radioamatoriale (patentati) => ricetrasmettitori radioamatoriali => ricetrasmettitori cinesi => Topic aperto da: IW2CEQ - 15 Gennaio 2017, 07:56:43

Titolo: Misurazione spurie su apparati cinesi: qualcuno le ha fatte?
Inserito da: IW2CEQ - 15 Gennaio 2017, 07:56:43
Come da oggetto. Volevo sapere se qualcuno ha notizia di misurazioni della purezza spettrale in trasmissione sia in V che U da parte delle varie radio cinesi, in particolare le Baofeng (io possiedo la GT-3TP). Se avete visto qualcosa su siti stranieri, postate pure qui il link.

Chiaramente misure fatte con adeguata strumentazione professionale (analizzatore di spettro), non "a sentimento" mettendo magari vicino un altro apparato.

Sono un pò preoccupato; non mi ero mai posto questo problema ma ieri girando in Rete ho trovato varie segnalazioni su problematiche di questo tipo. In definitiva, collegando l'antenna esterna, non vorrei sparare "sporcizia" a decine di Km quando passo in trasmissione.

Grazie a tutti.

Titolo: Re:Misurazione spurie su apparati cinesi: qualcuno le ha fatte?
Inserito da: SWL181TO - 19 Gennaio 2017, 16:43:15
Appena ho un minuto metto sotto il mio GT3, ma non credo possa riservare grandi sorprese.

Sto aspettando l'attenuatore per il mio Siglent.
Provato sull'IFR1200 si è dimostrato in linea con le aspettative (potenza, livello della seconda armonica, deviazione, tolleranza in frequenza).
Globalmente sono apparati che vanno bene e poco hanno da invidiare a vecchi blasonati o nuovi blasonati, spesso la differenza la fa il case.. o housing o contenitore; come volete.


Poi ci sono i soliti nostalgici e quelli della roba di qualità, tutto vero, fino ad un certo punto.
Titolo: Re:Misurazione spurie su apparati cinesi: qualcuno le ha fatte?
Inserito da: carlo_forever - 21 Gennaio 2017, 08:01:23
Chi conosce i popoli orientali, soprattutto i Cinesi, sa che non si arrendono mai, fino al raggiungimento dell'obbiettivo. Ora va di moda criticare i portatili cinesi, mentre i ricetrans nipponici (Yaesu, Icom, Kenwood, etc.) sono venerati come sante reliquie.
Io penso che i cinesi faranno di tutto per superare la concorrenza. Poi forse ci sarà qualcuno che farà contratti di fornitura esclusiva, tipo un signor MARCACCI o MARCHELLI o robe simili, e allora i cinesi costeranno 300 Euro come oggi costano gli altri. Detto tra parentesi, in posti tipo Hong Kong o Giappone, la roba radioamatoriale costa da 2/3 a 4/5 meno che da noi...
Gli ingegneri cinesi hanno studiato, magari meglio dei nostri, e le aziende cinesi sono tese al miglioramento continuo, quindi non possono che migliorare
Io ho due RTX portatili cinesi, e devo ancora rendermi conto di dove gli altri siano infinitamente superiori...

Carlo.
Titolo: Re:Misurazione spurie su apparati cinesi: qualcuno le ha fatte?
Inserito da: IZ1PNY - 21 Gennaio 2017, 10:09:39
Ciao, tutte prove su decine di modelli fatte, marche blasonate comprese, Made in China delle grandi marche...!?

Fate Voi allargando la foto...
Titolo: Re:Misurazione spurie su apparati cinesi: qualcuno le ha fatte?
Inserito da: Antenna - 21 Gennaio 2017, 13:13:46
Oltre che alla trasmissione,bisognerebbe vedere anche la ricezione..... ok il mio paragone è agli estremi, ma da casa stessa antenna sul tetto,stesse frequenze ...un a radio Motorola rispetto a una crt ... sono in linea d'aria a 4 km da ripetitori TV e radio...  da qualche parte ho il video comparativo anche se non fatto con strumenti,ma a orecchio


Inviato dal mio iPhone utilizzando RogerKApp
Titolo: Re:Misurazione spurie su apparati cinesi: qualcuno le ha fatte?
Inserito da: trodaf_4912 - 21 Gennaio 2017, 13:55:42
RTX prodotto in Giappone
Microfono prodotto a Taiwan
Kit di separazione prodotto in Giappone
Boh valli a capire.