banda radioamatoriale (patentati) > SurPlus - Vintage Radio

Gemtronics GTX 5000 (-2)khz su tutti i canali

<< < (3/4) > >>

Franco Balestrazzi:
Grazie Massimo per la visone di insieme. Io non ne ero in possesso.
Pero', secondo me c'e' un errore nello schema a blocchi. Voi direte, come e' possibile, sei tu che sbagli. E' probabile, ma ricordate sempre la prima regola del sintetizzatore di frequenza : all'ingresso del comparatore di fase devono arrivare due segnali della stessa frequenza per produrre in uscita una tensione
proporzionale alla loro differenza di fase che controlli in tensione l'oscillatore libero VCO.
Adesso spiego le mie ragioni.
Il VCO lavora da 17.180 (canale 1) a 17.620 (canale 40), e questo e' un fatto dal momento che se portato a battimento con il range da 26.965 a 27.405 produce una IF di 9.785.
La spaziatura del VCO e' di 10KHz e cioe' 17.180 (26.965), 17.190 (26975).
Fino a qui tutto chiaro. Andiamo ora nel dettaglio del sintetizzatore.
Come si vede dallo schema a blocchi e' stato usato il "dinamico duo" MSM5907 (PLL Q13) e il suo compare divisore programmabile MSL2301 (Q12).
Soffermiamoci su quest'ultimo. In ingresso riceve 10.240 che sono divisi per 4 al suo interno producendo 2.56 MHz. Questo segnale viene iniettato nel PLL e diviso ancora per 512 ottenendo 5KHz che vanno ad uno dei due ingressi del comparatore di fase. Bene, mi aspettero' di trovare un altro segnale da 5KHz sull'altro ingresso del comparatore di fase.
Vediamo se e' cosi'.
Abbiamo visto che il VCO ha un range da 17.180 a 17.620. Questo segnale viene mescolato con un oscillatore da 15.250 ottenendo un range, per differenza, da 1.93MHz a 2.37MHz e cioe' 440KHz, come peraltro vediamo in uscita dal buffer Q16.
Adesso viene il bello.
Questo segnale entra nel PLL Q13 venendo diviso per 2 ottenedo cosi' un range da 0.965MHz a 1.185MHz.
Leggendo lo schema a blocchi questo segnale viene inviato ad un divisore programmabile da N=386 a 474 (e' il selettore rotante dei canali). Un ultimo sforzo, il segnale a 0.965 diviso per N=386 dovrebbe fornire un segnale a 5KHz che e' il secondo ingresso del comparatore di fase. Calcolatrice alla mano 965KHz diviso 386 da in uscita 2.5KHz. E cosi 1185 diviso 474 da in uscita 2.5KHz.
Quindi da una parte del comparatore di fase ho 5KHz mentre dall'atra ho 2.5KHz, e questo non mi torna.
Mi tornerebbe se il segnale da 1.93 a 2.237 MHz entrando nel PLL non venisse diviso per 2. Infatti 1930 diviso 386 da 5KHz e cosi pure l'altro estremo 2237 diviso per 474 darebbe 5KHz.
Altra ipotesi e' che siano errati i valori del divisore programmabile N che non andrebbero piu' da 386 a 474 ma da 193 a 237.
Oppure, reputando corretto tutto questo e avendo percio' 2.5KHz in un ingresso del comparatore di fase, l'errore potrebbe essere a carico del divisore Q12 dove, invece che dividere per 4 dovrebbe dividere per 8 ottenendo cosi' 2.5KHz anche su l'altro ingresso del comparatore di fase.
Nulla da dire per quanto riguarda il trasmettitore che prende un oscillatore quarzato a 9.785 e miscelato con il VCO genera il segnale trasmittente da 26.965 a 27.405 che poi sara' amplificato, modulato e filtrato per giungere all'antenna.
La mia analisi si ferma qui non avendo altri elementi per decidere dove e' l'inghippo.

73' Franco

Franco Balestrazzi:
Mi sono dimenticato di spiegare come e' fatto un comparatore di fase digitale. In genere e' un EX-OR o un FLIP-FLOP che genera una uscita PWM proporzionale alla differenza di fase tra i due segnali a pari frequenza in ingresso. Questa uscita va poi su un filtro passa basso generando una tensione analogica per il controllo del VCO.
Scusate la dimenticanza
73' Franco

Franco Balestrazzi:
Forse ho trovato il punto per rimettere in sintonia. E' il circuito FINE TUNE che attraverso un varicap modifica leggermente la frequenza di oscillazione del quarzo 15.250 sull'oscillatore Q14. Controlla in quel punto e verifica se con il FINE TUNE centrato l'oscillatore lavora esattamente a 15.250. Tieni presente che il FINE TUNE viene alimentato solo in ricezione.



Saluti e buon lavoro
Franco

madison:

--- Citazione da: IK4MDZ-Franco - 17 Febbraio 2021, 21:29:20 ---Grazie Massimo per la visone di insieme. Io non ne ero in possesso.
Pero', secondo me c'e' un errore nello schema a blocchi. Voi direte, come e' possibile, sei tu che sbagli. E' probabile, ma ricordate sempre la prima regola del sintetizzatore di frequenza : all'ingresso del comparatore di fase devono arrivare due segnali della stessa frequenza per produrre in uscita una tensione
proporzionale alla loro differenza di fase che controlli in tensione l'oscillatore libero VCO.
Adesso spiego le mie ragioni.
Il VCO lavora da 17.180 (canale 1) a 17.620 (canale 40), e questo e' un fatto dal momento che se portato a battimento con il range da 26.965 a 27.405 produce una IF di 9.785.
La spaziatura del VCO e' di 10KHz e cioe' 17.180 (26.965), 17.190 (26975).
Fino a qui tutto chiaro. Andiamo ora nel dettaglio del sintetizzatore.
Come si vede dallo schema a blocchi e' stato usato il "dinamico duo" MSM5907 (PLL Q13) e il suo compare divisore programmabile MSL2301 (Q12).
Soffermiamoci su quest'ultimo. In ingresso riceve 10.240 che sono divisi per 4 al suo interno producendo 2.56 MHz. Questo segnale viene iniettato nel PLL e diviso ancora per 512 ottenendo 5KHz che vanno ad uno dei due ingressi del comparatore di fase. Bene, mi aspettero' di trovare un altro segnale da 5KHz sull'altro ingresso del comparatore di fase.
Vediamo se e' cosi'.
Abbiamo visto che il VCO ha un range da 17.180 a 17.620. Questo segnale viene mescolato con un oscillatore da 15.250 ottenendo un range, per differenza, da 1.93MHz a 2.37MHz e cioe' 440KHz, come peraltro vediamo in uscita dal buffer Q16.
Adesso viene il bello.
Questo segnale entra nel PLL Q13 venendo diviso per 2 ottenedo cosi' un range da 0.965MHz a 1.185MHz.
Leggendo lo schema a blocchi questo segnale viene inviato ad un divisore programmabile da N=386 a 474 (e' il selettore rotante dei canali). Un ultimo sforzo, il segnale a 0.965 diviso per N=386 dovrebbe fornire un segnale a 5KHz che e' il secondo ingresso del comparatore di fase. Calcolatrice alla mano 965KHz diviso 386 da in uscita 2.5KHz. E cosi 1185 diviso 474 da in uscita 2.5KHz.
Quindi da una parte del comparatore di fase ho 5KHz mentre dall'atra ho 2.5KHz, e questo non mi torna.
Mi tornerebbe se il segnale da 1.93 a 2.237 MHz entrando nel PLL non venisse diviso per 2. Infatti 1930 diviso 386 da 5KHz e cosi pure l'altro estremo 2237 diviso per 474 darebbe 5KHz.
Altra ipotesi e' che siano errati i valori del divisore programmabile N che non andrebbero piu' da 386 a 474 ma da 193 a 237.
Oppure, reputando corretto tutto questo e avendo percio' 2.5KHz in un ingresso del comparatore di fase, l'errore potrebbe essere a carico del divisore Q12 dove, invece che dividere per 4 dovrebbe dividere per 8 ottenendo cosi' 2.5KHz anche su l'altro ingresso del comparatore di fase.
Nulla da dire per quanto riguarda il trasmettitore che prende un oscillatore quarzato a 9.785 e miscelato con il VCO genera il segnale trasmittente da 26.965 a 27.405 che poi sara' amplificato, modulato e filtrato per giungere all'antenna.
La mia analisi si ferma qui non avendo altri elementi per decidere dove e' l'inghippo.


...caro Franco ti ringrazio per la tua perfetta spiegazione ,il fatto è che tu sei molto avanti come preparazione tecnica ,al contrario di me che sono molto indietro e per me diventa difficile intervenire anche solo per il fatto che in questo caso avrei bisogno di una atrezzatura che io non possiedo ,io ho sperato che il Fine/Tune agiva anche in TX purtroppo come accennavi tu ma purtroppo questo potenziometro è abilitato solo per la RX..peccato che siamo un po distanti altrimenti te lo avrei dato volentieri da riparare ,comunque sia, oggi ho fatto ancora una verifica visiva e ho notato che l'unico quarzo che io vedo è il 10,240 MHz e non ne vedo altri ,tanto per darvi un'idea in questo momento ho la radio accesa sul ch 30 (27,305) e se vado in TX il frequenzimetro mi segna 27,303,70 ,alla fine potrei tenerlo anche così ,pero se riesco a sistemare il difetto sarebbe meglio..73 Madison   
--- Termina citazione ---

Franco Balestrazzi:
Se ricevi tutti bene con il FINE TUNE centrato allora puoi fare una cosa.
Immagino che almeno un multimetro lo avrai penso. Allora la prima cosa da fare e' controllare la tensione di alimentazione di Q14 (oscillatore quarzato a 15250). Dallo schema non riesco a vedere bene ma dovrebbe essere alimentato a 8,5V circa da Q19 con uno zener in base da 9V.Questa tensione cambia quando ruoti il FINE TUNE in ricezione, ma quando vai in trasmissione deve essere fissa. Puo' darsi che il condensatore da 170pF in serie al quarzo sia un po' cambiato nel tempo, in ogni caso e' una sciocchezza ripararlo, basta sostituirlo con un compensatore da 220pF e poi regolarlo in trasmissione per ottenere la frequenza centrata.
.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa