banda cittadina (27 mhz) > riparazione radio CB

ROS alti a freddo

(1/1)

PapaGolf:
Buongiorno,
in questo giorni stò notando un comportamento strano del ROS sulla mia modesta apparecchiatura.

Allora setup:
President McKinley - KL203 - Rosmetro/wattometro - Antenna

Quello che stà succedendo è questo. Probabilmente è sempre stato così e non me ne sono mai accorto.

Situazione ROS con amp in bypass: (1) 1.2 - (20) 1.1 - 40 (1.2). Letture riproducibili e concordi con rosmetro interno al TRX e con Rosmetro esterno posto dopo il lineare.

Situazione ROS con amp inserito e pilotato con 2W: (1) 1.3 - 20 (1.2) 40 (1.3). Letture riproducibili e concordi con rosmetro interno al TRX e con Rosmetro esterno posto dopo il lineare.

Il problema è che la seconda situazione non è sempre così. Ho notato che sui canali bassi (diciamo dall'1 al 10) in modulazione di ampiezza, quando il lineare è stato appena acceso o quando passo in AM dopo che sono stato diverso tempo in SSB i ROS sono attorno a 2.0. Se smanetto con la portante (attacco, stacco, o ci stò sopra per un pò) i ROS diventano d'apprima oscillanti (verso il basso) e poi dopo un pò di smanettamenti finalmente tornano ai valori consueti che ho riportato sopra. Tutto questo ovviamente solo con l'amp (KL203) inserito. Il problema infatti non esiste se l'amp è in bypass.

Altra cosa da segnalare è che se la misura dei ROS la faccio con la portante il problema si evidenzia, ma invece se la lettura è tramite Rosmetro interno (in quel caso il mio apparato và in trasmissione in maniera autonoma e senza che io debba premere la portante) il problema sembra non presentarsi.

Ultima indicazione: nel frangente in cui registro i ROS alti vedo anche l'indicatore di potenza dell'apparato schizzare verso una maggior potenza). Quando tutto infine si regolarizza (dopo qualche minuto di sta giostra) sia ROS che potenza tornano ai valori consueti della mia stazione.

Qualche idea?

Un problema del lineare? e se si da cosa dipende?

Un' altro lineare in mio possesso (il kl60) sembra non soffrire di questa cosa!

Grazie,
Gianluca

ik2nbu Arnaldo:
Prova a verificare nell'ordine:

a) cavetti di collegamento con eventuali saldature difettose sui PL

b) la corrente/tensione di polarizzazione dei transistor del finale KL203 che sia quelle prestabilita

c) il circuito di ingresso del finale ed il corretto funzionamento dei relais di commutazione

d) che non ci sia troppo ritardo fra quando premi il PTT e quando questa tensione di polarizzaione arriva sul collettore di TR2 / Condensatore C12


Qui lo schema versione 4, attenzione alla versione, non so quale è la tua:

https://www.rmitaly.com/wp-content/uploads/2018/10/835_Manuale_tecnico_KL_203P_rel_1_4.pdf

73

PapaGolf:
Grazie Arlando,
da quello che mi hai descritto e dalla mia poca esperienza in elettronica credo lo farò vedere da qualcuno un pò più pratico di me, oppure proverò a mandarlo in assistenza in garanzia, (comprato un mese fa!).

Oltre al discorso della cavetteria e varie saldature sui PL, che ho controllato e ricontrollato più volte,  vedo che non hai contemplato altre possibilità esterne e quindi mi indirizzi su un problema sicuramente del AMPLI.

Solo una domanda aggiuntiva, ma perchè il problema si manifesterebbe a freddo e solo sui canali bassi?

Grazie,
Gianluca

ik2nbu Arnaldo:
Ho fatto delle ipotesi, sino a che amplificatore non è sotto banco di misura è difficile dare delle risposte.

Tutti i Mosfet ed in particolare quelli, hanno un range di temperatura entro il quale funzionano correttamente, ma la loro curva di assorbimento in Amper cambia dopo i primi 5 minuti di lavoro, passando da freddo a caldo.

La regolazione del Bias va fatta in maniera certosina, e bisogna inoltre trovare un compromesso fra SSB ed AM, perchè il carrier in AM polarizza a sua volta il Gate ed aumenta il rischio di danneggiarli.

E' successo anche a me di vederli saltare a freddo, 10 secondi dopo accensione del finale (home made), anche se il giorno prima amplificatore aveva funzionato senza problemi alla massima potenza x ore.

Questo succede con tutti i mosfet economici "adattati" a lavorare in radiofrequenza,
mentre con quelli veri per applicazioni RF sono dei muli quasi indistruttibili.

73

Navigazione

[0] Indice dei post

Vai alla versione completa