ROGERK.net - Radioamatori, CB & PMR forum

banda radioamatoriale (patentati) => associazioni ed enti => Topic aperto da: marcosebastian - 16 Maggio 2010, 10:28:05

Titolo: ARI Quanto sei cara
Inserito da: marcosebastian - 16 Maggio 2010, 10:28:05
Cosa ne pensate??
Mercoledi' sera mi sono recato alla sede della mia citta' per iscrivermi alla mia sezione Ari.
Dato che per me la radio e' conoscere nuovi amici non poteva che farmi piacere iscrivermi
Sottoscrivo la scheda con i miei dati insieme al presidente...:
"Ecco fatto Marco sono 75 euro"
dentro di me e' sceso il silenzio.
Chiedo come mai  e 50 euro devono mandarli a milano per Radiorivista (la fanno d'oro sto' giornalino una volta all'anno??)
Unica cosa davvero interessante una polizza contro danni alle antenne. (ma che con 10 euro si puo' stuipulare bene o male in qualsiasi societa')
Mi dispiace di questo
li per li non avevo neanche i soldi sufficienti e ho deciso di lasciare stare. 80 euro mi stanno nelle mie tasche vuote.
non per niente all'esame eravamo nnon meno di 50 persone..iscritti all'ari 2.
ovvio il perche'!
e' un peccato perche' sono sicuro che la stessa somma potrebbe essere recuperata con neanche meta' prezzo e con il doppio della gente che si iscrive..80euro non sono niente per "un'amico in piu'" ma eccessivi pensando che per far vivere questo hobby bisognerebbe cercare di mettere le persone interessate in una condizione piu' conveniente..neanche  a dirlo sono straconvinto che su tale somma ci sara' il solito "magna magna" che in veneto significa---mangia mangia
ciao
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: stefano3 - 16 Maggio 2010, 11:47:28
Caro amico.
Io non sono radioamatore, non ho nominativo, sono semplicemente un BCL e ti rispondo paragonando la tua situazione con quella di altre migliaia di iscritti in altrettante associazioni varie  presenti nel nostro paese.
Tra presidenti, vice presidenti, presidenti onorari,  segretari, vice segretari  consigli direttivi, dei probiviri, portascartoffie varie etc... tante associazioni sono strutturate così.
Anche se, lo spero, nella gran parte dei casi le quote sono  quindi giustificate dalle spese, rimangan sempre elevate le cifre di iscrizione che spesso ti chiedono, semplicemente per una passione.
RIBADISCO PERCHE' NON SI FRAINTENDA: questo è un discorso GENERICO che  vale per molte   istituzioni.
Ed è per questo che ho fatto, da diverso tempo, notevoli "tagli" e nel portafoglio ho meno tesserini, ma un po' più di soldi.
'73 Stefano.
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: sliverbuild - 16 Maggio 2010, 13:14:23
Ciao Marco. Cerco di chiarire un pò . Non voglio difendere ARI che come associazione generale non so nemmeno chi o cosa ci gravita intorno. Ma ti prego di fare una botta di conti. Hai pagato circa 80 euro, giusto? Allora, a parte che RADIORIVISTA esce OGNI MESE e non una volta all'anno. Secondo me vale la pena spenderli solo già peril servizio boureau delle QSL. Ma sai quanto costa mandare QSL dirette? Per mandar 100 QSL spendi già i 75 euro che hai speso per ARI, e con loro puoi mandare QSL illimitate. Ora mi chiedo, cosa vuoi di più? Ti mettono a disposizione una sede, con radio ecc, ti fanno un corso e anche di più (io sto facendo ora quello da CW senza sborsare un soldo). Insomma, non vi sembra di esagerare? L'ARI è fatta di persone e quindi è IMPERFETTA. Poi tutto sta a trovare la sezione giusta. Io a quella dove sono iscritto sto da dio. Per me i 75 euro sono più che giustificati. ciao
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: asso - 16 Maggio 2010, 13:39:59
Ciao Marco. Cerco di chiarire un pò . Non voglio difendere ARI che come associazione generale non so nemmeno chi o cosa ci gravita intorno. Ma ti prego di fare una botta di conti. Hai pagato circa 80 euro, giusto? Allora, a parte che RADIORIVISTA esce OGNI MESE e non una volta all'anno. Secondo me vale la pena spenderli solo già peril servizio boureau delle QSL. Ma sai quanto costa mandare QSL dirette? Per mandar 100 QSL spendi già i 75 euro che hai speso per ARI, e con loro puoi mandare QSL illimitate. Ora mi chiedo, cosa vuoi di più? Ti mettono a disposizione una sede, con radio ecc, ti fanno un corso e anche di più (io sto facendo ora quello da CW senza sborsare un soldo). Insomma, non vi sembra di esagerare? L'ARI è fatta di persone e quindi è IMPERFETTA. Poi tutto sta a trovare la sezione giusta. Io a quella dove sono iscritto sto da dio. Per me i 75 euro sono più che giustificati. ciao
ciao anchio la penso come te, l'amico evidentemente non è stato informato bene!!! anch'io non mi sono piu iscritto(per cose personali) ma credo che mi iscriverò ancora. nella sezione della mia zona ci sono varie tipologie di iscrizioni con ovvie cifre diverse,la quota che si paga per un'iscrizione offerta normalmente agli radioamatore una piccola parte( non ricordo quando)rimane in sezione il resto va alla sede centrale a.r.i.ma non solo x la radio rivista ma per tante altre cose che non sto ad elencare ma sicuramente la persona che ha esposto la critica non sa.io come dicevo non sono iscritto pertanto non e una difesa di ufficio ma è realtà.
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: gigio90 - 16 Maggio 2010, 13:53:19
io non sono iscritto all'ari, ma sono iscritto all'Associazione Nazionale Alpini, e penso che la quota è anche da paragonare agli iscritti... non so quanto sia popolata l'ARI, ma io nella mia associazione pago 25€ all'anno con giornalino nazionale tutti i mesi, giornalino sezionale bimestrale e giornalino del gruppo semestrale... dico che è proporzionale perchè noi siamo davvero in tanti (solo la sezione di torino ha 14000 iscritto e la più numerosa è quella di bergamo con 20000 iscritti)... i tagli si possono fare ma a patto che ci siano molti iscritti...
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: marcosebastian - 16 Maggio 2010, 14:12:12
Ciao silver..io quando mi sono ritrovato nella situazione descritta nel mio post ho chiesto: "bene sono 80 euro..che cosa mi offrite?" la risposta sara' magari stata generalizzata ma: "un giornalino, qualche sconto per qualche fiera, il servizio boureau delle qsl, una polizza anti problemi antenne.
per carita' ti do' anche ragione incominci a ricevere cartoline a tutto spiano e i soldi ritornano , anche la polizza non e' male..io come cifra giusta direi che potrebbe essere 40/45 euro
il fatto e' silver che mi dispiace perche' tutte le persone che prendono un normale stipendio, per quanto ..scoccia ed e' un peccato perche' ci potrebbero essere molte piu' persone iscritte...su 50 nuovi radioamatore..5 si iscrivono a 80 euro il resto no..facciamo iscrizione a 30 euro e ci iscriviamo in 30.. facciamola a 20 e ci iscriviamo tutti...non sarebbe meglio?
tutti chi piu' chi meno sosteniamo l'esame principalmente per conoscere nuove persone,o almeno e' uno dei maggiori motivi che rendono ancora la radio un mezzo di comunicazione degno di essere vissuto alla grande tra "telefonini e facebook"
c'e' bisogno di questo perche' la radio continui a vivere..se una persona "aza i tacchi" peri prezzi troppo alti e perde l'occasione di nuovi incontri...e' un peccato

ciao  ;-)
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: sliverbuild - 16 Maggio 2010, 14:41:56
Ciao silver..io quando mi sono ritrovato nella situazione descritta nel mio post ho chiesto: "bene sono 80 euro..che cosa mi offrite?" la risposta sara' magari stata generalizzata ma: "un giornalino, qualche sconto per qualche fiera, il servizio boureau delle qsl, una polizza anti problemi antenne.
per carita' ti do' anche ragione incominci a ricevere cartoline a tutto spiano e i soldi ritornano , anche la polizza non e' male..io come cifra giusta direi che potrebbe essere 40/45 euro
il fatto e' silver che mi dispiace perche' tutte le persone che prendono un normale stipendio, per quanto ..scoccia ed e' un peccato perche' ci potrebbero essere molte piu' persone iscritte...su 50 nuovi radioamatore..5 si iscrivono a 80 euro il resto no..facciamo iscrizione a 30 euro e ci iscriviamo in 30.. facciamola a 20 e ci iscriviamo tutti...non sarebbe meglio?
tutti chi piu' chi meno sosteniamo l'esame principalmente per conoscere nuove persone,o almeno e' uno dei maggiori motivi che rendono ancora la radio un mezzo di comunicazione degno di essere vissuto alla grande tra "telefonini e facebook"
c'e' bisogno di questo perche' la radio continui a vivere..se una persona "aza i tacchi" peri prezzi troppo alti e perde l'occasione di nuovi incontri...e' un peccato

ciao  ;-)

ciao Marco. non credo che però se l'iscrizione stesse a 40 euro tutti si iscriverebbero. E non credo che serva un'associazione come ARI a far cooscere nuova gente. La gente la conosci in radio e quindi non devi per forza essere legato ad ARI. io continuo a ripetere che a rigor di logica per me i 75/80 euro sono spesi bene per i servizi che vengono offerti. Non si può chiedere troppo. L'associazione dal canto suo a spese vive da affrontare, energia eletrica, permessi, acqua, gas ecc. (non credo che di inverno ti facciano patire freddo o non ti mandino al bagno, giusto? Moltiplica la cosa per la grandezza dei locali..... fai 2+2 ed ecco che 75 euro ALL'ANNO non sono molte. poi ognuno logicamente la pensa come desidera. ciao Marco
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: TheGuardian - 17 Maggio 2010, 14:22:06
Caro amico comincio col dirti che l'iscrizione all' A.R.I.  è di 72 Euro e non 75 , 3 euro non cambia di molto ma su 15.000 iscritti sono tanti soldi , poi come ti hanno detto questa cifra viene suddivisa per i vari servizi che l'Associazione offre Radio Rivista che come detto non è un giornalino ma un mensile che abbraccia a 360 gradi quello che è il nostro Hobby, il servizio Bureau che ti posso garantire al momento è quello più economico pensa agli Americani che pagano una quota a parte sia per la ricezione che l'invio e và a peso...., l'assicurazione sul parco antenne e via discorrendo ma non viene menzionata un altra cosa che una parte della quota , se non sbaglio 12 euro a cranio, viene ristornata alla tua Sezione con la quale insieme alla altre servirà a pagare le spese di mantenimento e qualche altra cosa per cui vedi che alla fine non è una grossa cifra se confrontata ad altre , ed in special modo non farei un raffonto con una associazione tipo A.N.A. siamo su cifre molto superiori rispetto ai Radioamatori , comunque liberi di iscrivervi sono vostre scelte e le amicizie in radio si possono fare anche non essendo iscritti.........
73 Mikele
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: marcored24 - 17 Maggio 2010, 16:38:01
I MIEI NON LI PRENDONO...e la radio la faccio lo stesso....saluti e grazie.. :up:
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: N2oae - 17 Maggio 2010, 17:32:29
I MIEI NON LI PRENDONO...e la radio la faccio lo stesso....saluti e grazie.. :up:

Dipende dal tipo di attività fai
Se nel week end ti sei fatto una decina di qso fuori europa
che fai ? scrivi 10 buste ci metti 10 francobolli e poi se non
metti dentro almeno 2 $ a busta non ti risponde nessuno hi

certo se fai qso locali o stai suoi ponti fai bene a non iscriverti
spiegami la tua attività
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: marcored24 - 17 Maggio 2010, 17:34:36
I MIEI NON LI PRENDONO...e la radio la faccio lo stesso....saluti e grazie.. :up:

Dipende dal tipo di attività fai
Se nel week end ti sei fatto una decina di qso fuori europa
che fai ? scrivi 10 buste ci metti 10 francobolli e poi se non
metti dentro almeno 2 $ a busta non ti risponde nessuno hi

certo se fai qso locali o stai suoi ponti fai bene a non iscriverti
spiegami la tua attività

                      QSO IN HF,CON AMICI-IN VHF CON AMICI-IN UHF CON AMICI--non sono a caccia di qsl..e poi perche' no'...la cartola col francobollo e' anche piu' bella,non trovi maico?? :up: :up: :up:
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: Marcello iw9hli - 17 Maggio 2010, 17:51:54
Bè io sono iscritto, confermo la mia linea di pensiero è come quella di SilverBuild, sicuramente, 75 € sono una bella cifra, ma il servizio QSL, la rivista che esce ogni mese, (migliorabile senz'altro, anche se io non mi lamento), in più partecipare ad una vita associativa localmente, sono dei motivi più che validi per mantere l'iscrizione anche negli anni futuri.

Marcello


Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: N2oae - 17 Maggio 2010, 17:58:57
e poi perche' no'...la cartola col francobollo e' anche piu' bella,non trovi maico?? :up: :up: :up:

no é arrivano troppo rovinate

(http://s1.postimage.org/JBCoS.jpg) (http://www.postimage.org/image.php?v=gxJBCoS)

anche le mie devono arrivare non rovinate
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: N2oae - 17 Maggio 2010, 18:00:49
Bè io sono iscritto, confermo la mia linea di pensiero è come quella di SilverBuild, sicuramente, 75 € sono una bella cifra,

Marcello

Marcello sono 72 euro poi se ricordo bene la prima volta ci 5 euro per iscrizione.
73s'
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: asso - 17 Maggio 2010, 18:16:16
io attualmente non sono iscritto ,ma sono stato iscritto per tanti anni(credo che mi iscriverò ancora) ma come dice anche marcello ,importante è la vita associativa ,qsl, vita dx, dimostrazioni,ecc.ecc.non è che dobbiamo convincere qualcuno ,ma nello stesso tempo non è giusto fare una critica sul costo dell'iscrizione(senza un senso costruttivo)le sezioni hanno anche un costo di gestione come tutte le associazioni. e non fare come tanti quando hanno bisogno si presentano in sezione .
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: 1PNP548 - 17 Maggio 2010, 18:34:29
Ciao silver..io quando mi sono ritrovato nella situazione descritta nel mio post ho chiesto: "bene sono 80 euro..che cosa mi offrite?" la risposta sara' magari stata generalizzata ma: "un giornalino, qualche sconto per qualche fiera, il servizio boureau delle qsl, una polizza anti problemi antenne.
per carita' ti do' anche ragione incominci a ricevere cartoline a tutto spiano e i soldi ritornano , anche la polizza non e' male..io come cifra giusta direi che potrebbe essere 40/45 euro
il fatto e' silver che mi dispiace perche' tutte le persone che prendono un normale stipendio, per quanto ..scoccia ed e' un peccato perche' ci potrebbero essere molte piu' persone iscritte...su 50 nuovi radioamatore..5 si iscrivono a 80 euro il resto no..facciamo iscrizione a 30 euro e ci iscriviamo in 30.. facciamola a 20 e ci iscriviamo tutti...non sarebbe meglio?
tutti chi piu' chi meno sosteniamo l'esame principalmente per conoscere nuove persone,o almeno e' uno dei maggiori motivi che rendono ancora la radio un mezzo di comunicazione degno di essere vissuto alla grande tra "telefonini e facebook"
c'e' bisogno di questo perche' la radio continui a vivere..se una persona "aza i tacchi" peri prezzi troppo alti e perde l'occasione di nuovi incontri...e' un peccato

ciao  ;-)

75 euro all'anno sono 6,25 euro al mese, non tirare fuori problemi del tipo quanto si prende al mese perchè proprio non è il caso...
seconde te una rivista mensile quanto può costare?
secondo te il servizio bureau quanto costa?
secondo te l'affitto dei locali e le bollette ENEL e riscaldamento della tua sede quanto costano?
secondo te entrare in fiera a gratis ti pare poco?
l'assicurazione per le antenne?
il servizio ARI.RE è fatto gratuitamente?
etc etc....
concordo che sarebbe meglio che la maggior parte di questi 75 euro rimanesse nella tua sezione e non inviati alla "casa madre", ma questo è un altro discorso, W il federalismo  marameo

quanto costa un pacchetto di sigarette? almeno andare alla tua sezione 1 volta alla settimana non fa male  :up:

se ci pensi un po' non è tanta la cifra, certo, cacciarla tutta di un botto si fa sentire è vero
 :birra:

Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: N2oae - 17 Maggio 2010, 20:03:11


1) 75 euro all'anno sono 6,25 euro al mese, non tirare fuori problemi del tipo quanto si prende al mese perchè proprio non è il caso...
2) seconde te una rivista mensile quanto può costare?
3) secondo te il servizio bureau quanto costa?
4) secondo te l'affitto dei locali e le bollette ENEL e riscaldamento della tua sede quanto costano?
5) secondo te entrare in fiera a gratis ti pare poco?
6) l'assicurazione per le antenne?
7) il servizio ARI.RE è fatto gratuitamente?


Fabio provo a risponderti:
1) ma non sono 72 cosi' c'é scritto su RR
2) Radio Kit 4,50
3) in HB9 c'é una persona stipendiata quasi a tempo pieno
4) una volta alla sez. rimanevano 14 euro .. ma chi paga i ponti e la manutenzione ? la sezione
5) io vado 3 volte all'anno a Busto
6) in HB9 non c'é
7) in HB9 la fanno i militari

e paghiamo 75 Fr

 :birra:
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: 1PNP548 - 17 Maggio 2010, 20:37:19
ciao maico

infatti, tutto sommato non mi sembra tutta sta grossa spesa rispetto a ciò che "materialmente" ti danno, in più si conoscono un sacco di persone e amici,impari molto e ci si diverte, inoltre da noi in sezione c'è uno splendido mark V ed è in arrivo una direttiva ultra beam  :grin:

cosa volere di più  :abballa:

certo da voi in svizzera le cose funzionano meglio e si spende meno  marameo

come erano le salamelle a busto?  :birra:
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: Ardito del lago d'Orta - 17 Maggio 2010, 20:55:37
L'iscrizione all'ARI non è obbligatoria, e chiaramente non è regalata, ma ti posso dire una cosa:io mi ci trovo bene.
Sono iscritto alla sez. di Verbania http://www.retor.it/ariverbania/ (http://www.retor.it/ariverbania/) ,ma mi capita sovente di andare a trovare amici anche nelle sezioni di Domodossola(dove ho fatto il corso 2 anni fa) ed Omegna(che dista solo 4 km dal mio QTH).
Ho quasi sempre trovato persone cordiali e pronte ad aiutarmi, anche se sono un pricipiante e loro degli I1 quindi con anni di esperienza alle spalle.
Tutto sommato 72 euro non sono tantissimi(certo di botto sono 150.000 £) ma per quanto mi riguarda, posso stornare 21 euro già solo per i voucher della fiera di Busto e il bureau che mi fa risparmiare palanche.
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: N2oae - 17 Maggio 2010, 21:10:45
SI dipende che tipo di attività che uno fa
ma quello che mi fa incalzare é quando ti ritornano le qsl
con la scritta NOT MEMBER ...
quando fai un qso con una stazione straniere é quasi normale confermarlo
ma se non sei iscritto al bureau dillo !

 :culo:
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: asso - 17 Maggio 2010, 21:16:13
e si e proprio così dietro a una sezione ce tanto lavoro ,tanta gente che lavora, io negli anni passati mi divertivo,e ovvio chi ha aperto questo topic non è informato bene sulla vita associativa. vi metto una foto della vicina sede ari della mia zona del parco antenne!!!!
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: asso - 17 Maggio 2010, 21:20:57

(http://s1.postimage.org/KkKii.jpg) (http://www.postimage.org/image.php?v=gxKkKii)
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: 1PNP548 - 17 Maggio 2010, 22:47:28
si perchè in effetti le antenne si comprano da sole  :grin: anzi no, arrivano gratisse  :culo:

scherzo raga



(http://s3.postimage.org/hNBMS.jpg) (http://www.postimage.org/image.php?v=PqhNBMS)

(http://s2.postimage.org/Ebrk9.jpg) (http://www.postimage.org/image.php?v=TsEbrk9)
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: N2oae - 18 Maggio 2010, 11:38:44
Ma anche i ripetitori chi li paga ?
I soci che pagano le quote all' ARI o CISAR

73s'
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: Skypperman - 18 Maggio 2010, 21:34:37
I problemi incasa ari sono tanti e se ne è parlato fin troppo...
sicuramente una gestione più equilibrata potrebbe portare dei tagli, ma alla fine 10-20€ in più non fanno la differenza...

Forse, per risparmiare si potrebbero fare delle iscrizioni in cui il socio può decidere se ricevere o no radiorivista, oppure far pagare il qsl-bureau in base al numero di qsl scambiate (infatti c'è gente che manda 50 qsl all'anno e qualcuno ne manda 2000)... e via discorrendo.

Per ora c'è un malcontento generale, che si denota dal fatto che c'è una fuga di iscritti di anno in anno.
Si spera che le cose cambino un pò, almeno si attrarrebbero molti più iscritti e si darebbe spazio a nuove iniziative dai giovani iscritti...

Mhà.. staremo a vedere.

73's Alex.
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: 1PNP548 - 19 Maggio 2010, 09:24:23
la fuga degli iscritti e la chiusura delle sezioni è da imputare alle persone che formano e costituiscono le varie sedi.
alla fine le attività delle singole sezioni sono gestite da noi che le frequentiamo, se il "gruppo" che si forma è valido e ha voglia di "fare" la sezione funziona e aumentano gli iscritti.
nella sezione che frequento io quest'anno sono arrivati 8 colleghi da una sezione a 20km chiusa perchè erano rimasti in 16, e poi sempre da noi ci sono 9 iscritti nuovi
per la nostra realtà avere 17 iscritti nuovi e senza nessuno in uscita è tantissimo, visto che non siamo in una grande città

però da noi il gruppo solido c'è, si fa attività e si rinnova il parco antenne  :grin:
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: shineime - 05 Giugno 2010, 22:20:34
Chi non ha mai fatto i conti delle qsl che spedisce?
chi non ha mai pensato " se cade la mia antenna e distrugge una macchina, se non peggio, chi paga"
compro una rivista di elettronica ( ce ne sono ancora?) al mese e la pago almeno 5 euro con articoli di dubbio valore.

secondo il mio modesto parere le cifre sono in linea con l'andamento generale del mercato.
la fuga di alcuni per dissapori interni è cosa comune  a tutte le associazioni. di solito poi chi scappa si crea una sua associazione (cosi comando io e faccio quello che voglio).
e se invece si cercasse di appianare i dissapori e, ragionando, unire le forze anziche disperderle?

...................................................................... :allah: :allah: :allah:
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: asso - 07 Giugno 2010, 21:53:28
Chi non ha mai fatto i conti delle qsl che spedisce?
chi non ha mai pensato " se cade la mia antenna e distrugge una macchina, se non peggio, chi paga"
compro una rivista di elettronica ( ce ne sono ancora?) al mese e la pago almeno 5 euro con articoli di dubbio valore.

secondo il mio modesto parere le cifre sono in linea con l'andamento generale del mercato.
la fuga di alcuni per dissapori interni è cosa comune  a tutte le associazioni. di solito poi chi scappa si crea una sua associazione (cosi comando io e faccio quello che voglio).
e se invece si cercasse di appianare i dissapori e, ragionando, unire le forze anziche disperderle?

...................................................................... :allah: :allah: :allah:
hai perfettamente ragione creare altre associazioni è una dispersione di forze.poi gia adesso ogni fine settimana ci sono contest ari se ci sono altre associazioni le frequenze vengono invase da contest. io ho avuto dei dissenzi nella mia sezione fine non mi sono piu iscritto ma non ho mai parlato male della mia ex sezione ari,e non ho cambiato sezione! piu in la sicuramente mi iscriverò ancora.
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: asso - 08 Dicembre 2010, 08:32:49
come avevo accennato "mi sono iscritto ancora all'ari"!!!!!dopo   offerte di altre associazione,le critiche che piovono sull'ari ,ed altro!!!!!!! io come al solito vado dove ce bagar,dove bisogna sostenere,e dare una mano ,a riportare alle origini la passione per la radio  è l'autocostruzione e sperimentazione e non per dividere come succede spesso.io noto che in certe associazioni ari ce gente che va e che viene ma i vecchi sono sempre li ,osservano aiutano discutono insegnano!!!ma!!! sono sempre li che attendono!! poi si fanno nuovi direttivi(anche di nuovi radioamatore) qualcuno la pensa diversamente si vogliono apportare tante modifiche migliorie (stravolgere la sezione)cominciano i disguidi le polemiche  la voglia di comandare qualcosa(il podere di chi nella vita ......)induce qualcuno a complottare!!! uscirne e la soluzione?aprire un'altra associazione?certo questo e il succo di certe associazione,ma l'anziano(di fondazione ari di  sezione) è sempre li!!!! le censure non sempre hanno l'effetto voluto!! ma spesso rafforzano, tutto questo è servito per riportarmi in A.R.I.
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: N2oae - 08 Dicembre 2010, 09:39:59
Ragazzi l' ARI é fatta per chi fa radio !
Dove trovi i regolamenti di tanti contest e poi le classifiche ?
E il servizio bureau , se vai a fare un'attivazione e in fai oltre 100 collegamenti
quanto risparmi a inviarle via bureau ? (non solo francobolli ma anche buste e tempo a scrivere indirizzi)
Poi ci sono sezioni in ogni parte d' Italia !

Io naturalmente sono iscritto all'associazione del mio paese ma sono anche socio EU ARI e ricevo RR
e vi posso dire che é una bella rivista dopo QST la migliore che ho visto , purtroppo le Poste
la consegnano con inspiegabili ritardi ma questo é un'altro argomento.

buona festa 73s' maico
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: Marcello iw9hli - 10 Dicembre 2010, 01:27:45
L'ARI ha bisogno di me, e sopratutto in questo periodo negativo non posso abbandonarla.

Pure la sezione di Catania ha bisogno di me, i miei amici pure, non la abbandono in un momento difficile...anzi....

Sarà cara, avrà disservizi, ma votando gente diversa posso aiutarla e portarla avanti con la mia persona, fra 30 anni poi, a ragion veduta, considererò il caso di abbandonarla, ma adesso sono troppo giovane per farlo.

 :up:
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: berners27 - 19 Febbraio 2011, 11:57:35
Nel mio paese la sezione locale ARI è un locale che il comune ha dato in uso gratuitamente purché si paghino le spese come l'enel e il telefono. Dentro ci sono 4 pensionati molto gelosi (non delle radio, ma delle cose che potrebbero insegnare a un giovane.. ) che conosco e che mantengo a distanza. Tra l'altro giovani già non ce ne sono.. poi se fanno pure gli ostici, per me stanno bene lì.
Anche io sono daccordo con chi sostiene che l'ARI sia cara, anzi con l'utente che dice che le associazioni in generale sono care, e per il seguente motivo: la vita associativa per sua definizione dovrebbe includere solo l'entrare nella rete di conoscenze, amicizie e rapporti personali che si creano quando una persona si iscrive ad un'associazione. Tutt'alpiù si può chiedere di essere "attivi" nel senso di portare sè stessi e le proprie idee ed esperienze, ma non dovrebbero essere obbligatori i servizi materiali che un'associazione eroga anche se potresti farne a meno (nel caso dell'ARI la rivista, l'assicurazione sulle antenne e altre cose accessorie che qualcuno potrebbe anche non volere: per esempio io ho iniziato da poco e sto facendo le prime esperienze con un portatile e sto autocostruendo un ricevitore, {tra l'altro è quello di cui si parla in questo grazioso forum :up: } potrei non desiderare un'assicurazione sulle antenne che non ho o una rivista che ho visto che non mi piace come linea editoriale e taglio giornalistico).
Un'associazione in generale, dovrebbe chiederti na cosa irrisoria per pagare le spese della sede locale tutt'alpiù.. ed entrare a far parte della vita associativa. Poi se hai bisogno di un loro servizio (agevolato, esclusivo come le QSL) allora paghi il servizio nella tariffa che chiedono (e che dovrebbe essere pure ragionevole).

D'altro canto stavo seriamente pensando di iscrivermi in un'associazione (non si può restare soli in qualcosa che già sta scomparendo) e sto cercando quelle della mia zona che hanno più o meno la stessa filosofia: cioè costa poco, ha pochi fronzoli accessori e l'importante è stare insieme e condividere la passione, e magari imparare qualcosa.
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: ik1npe - 19 Febbraio 2011, 12:17:17
Salve, parli del tuo paese ma non hai detto di dove sei.
Io posso dirti che non tutte le sezioni ARI sono uguali, quella che frequento io è molto attiva.
Per attiva intendo i corsi per i giovani, attività di protezione civile,ponti ripetitori,contest e altro.
  73 de ik1npe
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: N2oae - 19 Febbraio 2011, 20:25:01
La quota ARI é piu' o meno come quella di altre Associazioni in Europa
poi ognuno deve cercare la sezione dove fanno l'attività che interessa

73s'
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: asso - 19 Febbraio 2011, 21:05:28
siamo alle solite inutili polemiche!!!!!l'iscrizione all'ari non  è una cura obbligatoria consigliata dal medico !!!!!!ognuno e libero di fare quello che vuole!!! senza infangare!!io ero iscritto poi decisi di non rinnovare piu per disguidi in sezione.ma mai mi sono permesso di criticare l'ari o la mia ex associazione,adesso mi sono iscritto di nuovo e non posso accettare certe critiche (tra l'altro non costruttive)verso persone che lavorano per noi,qualcuno a citato servizio qsl!!certo non arrivano e non vengono spedite dalle poste ma ci vuole qualcuno che fa questo servizio con quale criterio  si fanno certe accuse?chi critica quelle persone che lavorano (gratis per la gloria)si dovrebbero vergognare!!!!una critica e accettata se è costruttiva, io se critico una decisione devo proporre una cosa migliore altrimenti sto zitto , nella vita quotidiana e nelle associazioni ci sono  diritti e doveri!!!!!!secondo me si parla poco delle cose positive dell'ari,certo noi parliamo dell'ari ma  l'ari è formata da tante sezioni, le sezioni da tanti radioamatore,questo e una parte del mio pensiero!!! ma il discorso e molto  lungo!!!!
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: LPDboy - 09 Agosto 2011, 00:21:15
Carissimi,

questo topic vecchio di qualche mese mi dà la possibilità di esprimermi su una questione che mi sono posto ultimamente. Ciò che mi accingo a scrivere non vuole essere in nessun modo un attacco al lavoro, spesso ottimo, svolto dalle sezioni ARI, ma la libera espressione delle mie opinioni che forse potranno anche essere uno spunto per alcuni cambiamenti.

Sono patentato da circa un anno ma sto ancora allestendo la mia stazione. Negli ultimi mesi ho cercato di documentarmi il più possibile sulle associazioni radioamatore esistenti in Italia: ho visto che più o meno tutte hanno delle eccellenze in settori o aspetti specifici, ma quella che più mi convince è proprio l'ARI.

I motivi che mi porterebbero a preferire l'ARI sono i seguenti:
1) E' membro IARU;
2) Si tratta di un'organizzazione storica, con esperienza ben consolidata e radicata nel territorio;
3) E' Ente morale, il che in qualche modo è una garanzia;
4) Quasi tutti gli radioamatore storici della mia zona ne sono membri, e in particolare lo sono alcuni di cui ho una grande stima e che mi hanno molto incoraggiato;
5) Le sezioni della mia zona lavorano abbastanza bene.

A onor del vero mi risulta esistano anche alcune sezioni gestite in modo “patriarcale”, nelle quali alcuni radioamatore con una LORO idea dell'associazione e spesso poco aperti al nuovo accentrano le decisioni su di sé, di fatti comportandosi come se la sezione fosse una pertinenza di casa propria.
Situazioni di questo tipo però si verificano in molte associazioni italiane e in un'associazione democratica come l'ARI i soci hanno tutti gli strumenti per superarle. Non a caso esistono voci critiche all'interno della stessa ARI, anche a livello nazionale.

La quota associativa di oltre 70euro è sicuramente giustificata dai costi di gestione ma soprattutto dai servizi offerti: QSL bureau, Rivista, Assicurazione antenne.
Però è altrettanto vero che, ad esempio, per un “giovane” precario che deve limitare le proprie spese (ovviamente non solo per quanto riguarda la quota associativa) non si tratta di una cifra indifferente, e purtroppo in molti ci troviamo a vivere questa condizione.

Quindi, considerato che molti neopatentati non sono interessati ai servizi di cui sopra, -personalmente credo anche che in generale sarebbe una buona idea promuovere l'uso delle eQSL- potrebbe essere introdotta una nuova “categoria” di soci che pagando una quota molto ridotta ne siano esclusi. Questa possibilità potrebbe anche essere limitata agli radioamatore patentati da non oltre 5 anni.

In questo modo i soci “junior” non comporterebbero alcuna spesa di gestione aggiuntiva e potrebbero portare energie e idee nuove. Darebbero anche un contributo finanziario poiché la quota ridotta rimarrebbe completamente nelle casse dell'associazione, e credo che di questi tempi nessuno possa permettersi di rifiutare fondi aggiuntivi, anche se limitati.

Se l'iscrizione costasse 20euro mi iscriverei immediatamente, ma stando diversamente le cose considererò di farlo solo quando sarò certo di sfruttare il QSL bureau e l'assicurazione.

Sono perfettamente consapevole che iscriversi a un'associazione è facoltativo, e posso tranquillamente rimanere not member, ciò nonostante credo che sia legittimo e utile far presente rispettosamente ciò che al momento mi trattiene dall'iscrivermi, anche perché sono convinto che molti abbiano opinioni simili alla mia.

73
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: lucavr - 09 Agosto 2011, 06:43:46
Ho messo piede nella sezione ARI di Verona per la prima volta venerdi scorso.

Che dire....sulle Torricelle,le colline che circondano Verona,parco antenne da paura...il tutto dentro un antico forte.

La gente è Ok,tra giovani e meno giovani la sera è passata in un attimo.

Per i soldi ragazzi....è l'eterno discorso!
Queste sono passioni.Provate a paragonarlo alla pesca e vedrete che c'è da "guadagnarci" con le radio...o con la caccia.

Poi per le passioni non si spende mai abbastanza,come sempre. 8)

Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: LPDboy - 09 Agosto 2011, 10:52:30
Ho messo piede nella sezione ARI di Verona per la prima volta venerdi scorso.

Che dire....sulle Torricelle,le colline che circondano Verona,parco antenne da paura...il tutto dentro un antico forte.

La gente è Ok,tra giovani e meno giovani la sera è passata in un attimo.

Per i soldi ragazzi....è l'eterno discorso!
Queste sono passioni.Provate a paragonarlo alla pesca e vedrete che c'è da "guadagnarci" con le radio...o con la caccia.

Poi per le passioni non si spende mai abbastanza,come sempre. 8)


Opinione rispettabile, io invece vorrei che i miei hobby avessero il giusto peso nella mia vita e sul mio portafoglio ;-)
Ma non è questo il punto principale che volevo sollevare con il mio post, è una questione di approccio programmatico.
Secondo me con la possibilità di opting-out dai servizi e una quota associativa più bassa ci sarebbero più iscritti e più giovani.
Poi, ripeto, nulla eccepire sui serivizi e il loro costo.
73
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: LITTORINAVELOCE 1rgk362 - 09 Agosto 2011, 12:40:38
E anche vero....che qualunque e' il costo di qualche cosa.....e sempre Alto.....mi sembra di rivedere la solita scena.....scusa quanto viene?...(prima che risponde....no,no,..e troppo!!).....Hi :mrgreen: :mrgreen:...Penso che x una associazione seria,riconosciuta in tutto il mondo,e con Persone che lavorano...x la passione della radio,offrendo servizi e logistica...spesso senza un torna conto....Quei 75eu...sono il giusto compenso Annuo...da versare come TESSERAMENTO.....a un qualunque Club. :-D
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: LPDboy - 09 Agosto 2011, 13:18:11
Mah avrei da opinare, ma la discussione sta prendendo una piega poco costruttiva quindi sorvolo :-)
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: N2oae - 09 Agosto 2011, 15:22:23
Ragazzi se la Radio é il vostro hobby principale
se siete in radio tutti i giorni se inviate diverse migliaia di qsl in un anno
come fate senza il bureau ?

La quota ARI é +/- come quella USKA , ARRL , DARC ecc
hi pure io che abito in svizzera sono socio ari
73s'
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: LPDboy - 10 Agosto 2011, 19:47:24
Ciao Maico,

ciò che dici è corretto ma quello che vorrei si capisse è che non intendevo semplicemente fare una lagna su quanto è cara la quota associativa ma sottolineare che con una diversa politica di membership si potrebbero attrarre più soci giovani con benefici sia per loro sia per l'associazione.

Personalmente mi piacerebbe di più che uno studente squattrinato di 20 anni si sentisse rispondere "Non possiamo offriti i servizi gratis ma sei comunque il benvenuto e puoi diventare socio junior" piuttosto che "Ci disipiace ma noi siamo un faighissimo club esclusivo e le nostre tariffe sono il linea con quelle dei nostri omologhi club in altri paesi".
Tutto questo nell'ottica della filosofia proposta da ciruzzo su un altro topic che in sostanza condivido sebbene a un livello molto più soft.

Lo ripeto ancora per non essere frainteso, i servizi offerti giustificano la quota associativa ma se la si confronta con la membership fee di altre associazioni internazionali di ottimo livello (che non prevedono l'offerta di servizi) è oggettivamente alta.

73

PS
Da notare che molti iniziano con VHF e superiori e quindi non hanno particolare necessità d'inviare QSL
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: ik1npe - 10 Agosto 2011, 20:38:05
   Salve, vorrei dire che c'è già una quota soci juniores ed anche una per i soci non radioamatori cioè ARI radio club.
Rispettivamente per i soci juniores 36.00 € e per i ARI radio club di 64.00 € oppure per i giovani sotto i 18 anni di 32.00 €.
Pe altre informazioni andate nel sito www.ari.it oppure in quelli della sezione a voi più vicina.
          73 de ik1npe
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: LPDboy - 10 Agosto 2011, 21:11:49
Interessante, grazie!

Potresti postare il link alla sezione del sito dove hai trovato queste informazioni? Non sono riuscito a trovarla.

Grazie ancora.
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: LuckyLuciano® - 10 Agosto 2011, 21:20:43
   Salve, vorrei dire che c'è già una quota soci juniores ed anche una per i soci non radioamatori cioè ARI radio club.
Rispettivamente per i soci juniores 36.00 € e per i ARI radio club di 64.00 € oppure per i giovani sotto i 18 anni di 32.00 €.
Pe altre informazioni andate nel sito www.ari.it oppure in quelli della sezione a voi più vicina.
          73 de ik1npe


Io so che a Torino costa 70e e basta.
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: lucavr - 10 Agosto 2011, 22:03:35
60 euro di corso radioamatore  compreso di libro alla sezione ARI VERONA EST.
Dai su....niente di inarrivabile.Poi dura per sempre.

Niente a che vedere con i 2300 Euro di patente DE e 2000 euro di CQC...... :P
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: LPDboy - 10 Agosto 2011, 22:13:38
Ciao Luca,

non mi riferivo al costo del corso, quella è un 'altra storia :-) la patente ??? e la patente @@@ non ho nemmeno idea di cosa siano  :grin:  :birra:
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: ik1npe - 10 Agosto 2011, 22:40:02
Interessante, grazie!

Potresti postare il link alla sezione del sito dove hai trovato queste informazioni? Non sono riuscito a trovarla.

Grazie ancora.
Salve, non è un link è quello che c'è scritto nella Radio Rivista oltre alla quota di socio ordinario di 72 € .
 73 de ik1npe
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: LPDboy - 10 Agosto 2011, 22:42:38
Grazie è comunque un'informazione molto utile
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: ciruzzo - 10 Agosto 2011, 22:50:05
Personalmente mi piacerebbe di più che uno studente squattrinato di 20 anni si sentisse rispondere "Non possiamo offriti i servizi gratis ma sei comunque il benvenuto e puoi diventare socio junior" piuttosto che "Ci disipiace ma noi siamo un faighissimo club esclusivo e le nostre tariffe sono il linea con quelle dei nostri omologhi club in altri paesi".

Condivido.
Se non altro perché, pur non avendo prova di ciò che sto per dire, suppongo che l'ARI abbia anche finanziamenti dallo stato.
Non vedo perché un'associazione se finanziata dallo stato (soldi dei contribuenti) dovrebbe pure chiedere denaro extra.
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: gattonero - 10 Agosto 2011, 22:52:33
Mai stato socio Ari.........
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: ciruzzo - 10 Agosto 2011, 23:18:18
E' evidente che non siamo gli unici a sentire un disagio al pensiero dell'ARI..  :candela: :sfiga:
Vorrei segnalare due siti web:
1) http://www.progettoari.com/
2) http://www.ari.cosenza.it/ (Altra Radio Indipendente)
3) http://www.radiogiornale.org/

ho letto cosa fanno, si potrebbe far meglio, ma vedere che c'è chi si è rotto i maroni ed ha fatto qualcosa (più che qualcosa) gli fa onore.
Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: N2oae - 11 Agosto 2011, 08:36:17
Ciao Maico,

Personalmente mi piacerebbe di più che uno studente squattrinato di 20 anni si sentisse rispondere "Non possiamo offriti i servizi gratis ma sei comunque il benvenuto e puoi diventare socio junior" piuttosto che "Ci disipiace ma noi siamo un faighissimo club esclusivo e le nostre tariffe sono il linea con quelle dei nostri omologhi club in altri paesi".


Ti rispondo ...
Io penso che se tu ti presenti alla Sezione del tuo qth non ti manda via nessuno anche se non sei socio
potresti cosi' leggere RR in sezione o trovare qualche radioamatore che te la "passa"
io non sono l'unico che dopo averla letta la butta perché non si puo' tenere tutto hi

ciao


Titolo: Re: ARI Quanto sei cara
Inserito da: LPDboy - 11 Agosto 2011, 12:54:46
Ti rispondo ...
Io penso che se tu ti presenti alla Sezione del tuo qth non ti manda via nessuno anche se non sei socio
potresti cosi' leggere RR in sezione o trovare qualche radioamatore che te la "passa"
io non sono l'unico che dopo averla letta la butta perché non si puo' tenere tutto hi

ciao

Figurati, uno dei motivi per cui non sarei interessato nemmeno alla rivista è proprio che ho detto no al cartaceo (e sì al colesterolo), e già da qualche anno sfoglio tutte le riviste on-line selezionando solo quello che mi serve.

Ancora, la questione m'interessa più dal punto di vista della politica associativa che come “problema” personale.
Il punto è che trovo sia giusto che tutti i frequentatori si paghino la tessera, ma mi sembrerebbe anche giusto che chi non è interessato ai servizi potesse pagare una quota vicina a quella delle altre associazioni radioamatore.
Poi, volendo, un tozzo di pane non lo negano nemmeno alla CARITAS :-).

Dal lato personale, a volte sono stato a trovare gli amici dell'ARI e sono stato accolto tutt'altro che male, ma quest'anno 70euro e spiccioli ho scelto di spenderli per comprarmi la X-200 :-).

Quindi per ora la mia soluzione è rimanere not member, in futuro vedrò come si evolveranno le mie esigenze e quale associazione nella mia zona farà cose interessanti.

Sperò nessuno se la prenda se ho messo tutto sulla burla, a questo punto credo che il messaggio che volevo lanciare sia chiaro e non intervengo più sull'argomento. Altrimenti potrebbe sembrare che voglia infierire sull'ARI, e la mia intenzione non è certo quella.

73 a tutti.
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: I 0662/RM - 28 Novembre 2020, 09:26:10
Cosa ne pensate??
Mercoledi' sera mi sono recato alla sede della mia citta' per iscrivermi alla mia sezione Ari.
Dato che per me la radio e' conoscere nuovi amici non poteva che farmi piacere iscrivermi
Sottoscrivo la scheda con i miei dati insieme al presidente...:
"Ecco fatto Marco sono 75 euro"
dentro di me e' sceso il silenzio.
Chiedo come mai  e 50 euro devono mandarli a milano per Radiorivista (la fanno d'oro sto' giornalino una volta all'anno??)
Unica cosa davvero interessante una polizza contro danni alle antenne. (ma che con 10 euro si puo' stuipulare bene o male in qualsiasi societa')
Mi dispiace di questo
li per li non avevo neanche i soldi sufficienti e ho deciso di lasciare stare. 80 euro mi stanno nelle mie tasche vuote.
non per niente all'esame eravamo nnon meno di 50 persone..iscritti all'ari 2.
ovvio il perche'!
e' un peccato perche' sono sicuro che la stessa somma potrebbe essere recuperata con neanche meta' prezzo e con il doppio della gente che si iscrive..80euro non sono niente per "un'amico in piu'" ma eccessivi pensando che per far vivere questo hobby bisognerebbe cercare di mettere le persone interessate in una condizione piu' conveniente..neanche  a dirlo sono straconvinto che su tale somma ci sara' il solito "magna magna" che in veneto significa---mangia mangia
ciao
Mi pare che, ad oggi, la situazione non sia cambiata molto. Che ne pensate?

inviato Armor X5 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: kz - 28 Novembre 2020, 11:50:12
L'iscrizione non è obbligatoria
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: ik2nbu Arnaldo - 28 Novembre 2020, 11:50:50
Qui il dettaglio fra i soldi che restano alla sezione e quelli che vanno alla struttura ARI centrale.

https://www.arimi.it/Site/public/NR564.pdf?utm_source=mailpoet&utm_medium=email&utm_campaign=arimi-cq-milano-nr-564-newsletter-ari-milano_3

Se cerchi sul Forum troverai un post che paragona prezzi e servizi offerti dalle varie e tante associazioni di radioamatori presenti in Italia, puoi quindi scegliere non siamo + in regime di monopolio ! hi

73 Arnaldo ik2nbu
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: i5wnn - 28 Novembre 2020, 12:37:35
Qui il dettaglio fra i soldi che restano alla sezione e quelli che vanno alla struttura ARI centrale.

https://www.arimi.it/Site/public/NR564.pdf?utm_source=mailpoet&utm_medium=email&utm_campaign=arimi-cq-milano-nr-564-newsletter-ari-milano_3

Se cerchi sul Forum troverai un post che paragona prezzi e servizi offerti dalle varie e tante associazioni di radioamatori presenti in Italia, puoi quindi scegliere non siamo + in regime di monopolio ! hi

73 Arnaldo ik2nbu
Mai stati in regime di monopolio

inviato ANE-LX1 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: Alfa 5 - 28 Novembre 2020, 12:46:50
Oramai è passato un po' di tempo ma sono stato socio ARI per 3 anni,  il venerdì sera in sezione era come esser ad un bar, politica, economia, sport...e radio spente.
Per i contest, sezione solo per pochi.
Ogni proposta che ho fatto  per nuove iniziative...bocciata.
Esperienza non certo costruttiva.
Me ne sto a casa da solo  a far radio,  che mi diverto sicuramente di più.
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: dattero - 28 Novembre 2020, 14:09:52
Oramai è passato un po' di tempo ma sono stato socio ARI per 3 anni,  il venerdì sera in sezione era come esser ad un bar, politica, economia, sport...e radio spente.
Per i contest, sezione solo per pochi.
Ogni proposta che ho fatto  per nuove iniziative...bocciata.
Esperienza non certo costruttiva.
Me ne sto a casa da solo  a far radio,  che mi diverto sicuramente di più.
Purtroppo succede in altre sedi, radio spente e guai  a chiedere.
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: Alfa 5 - 28 Novembre 2020, 14:15:20
Purtroppo succede in altre sedi, radio spente e guai  a chiedere.


Già, queste situazioni andrebbero segnalate ma probabilmente a qualcuno sta bene così...
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: pat0691 - 28 Novembre 2020, 14:58:16
E' il solito discorso dell'assiciazionismo..ARI o non ARI.
Chi vi scrive e' iscritto all'ARI da 37 anni senza alcun interruzione. Ho ricoperto vari ruoli all'interno della mia Sezione che, fortunatamete e' una Sezione che funziona e dove c'e' tanta bella gente. Iscriversi all' ARI e' caro ? Io non credo, ma e' leggittimo pensarlo. Pero' tenendo conto di Radio Rivista (piaccia o non piaccia), dell'assicurazione sulle antenne, del servizio QSL gratuito e del far parte della piu vecchia e storica associazione radioamatoriale d'Italia, non mi sembra un prezzo esagerato.
E comunque...dipende tutto dalla Sezione. Se funziona ci si sta bene, nel caso contrario no, ARI o non ARI....
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: dattero - 28 Novembre 2020, 17:53:03
E' il solito discorso dell'assiciazionismo..ARI o non ARI.
Chi vi scrive e' iscritto all'ARI da 37 anni senza alcun interruzione. Ho ricoperto vari ruoli all'interno della mia Sezione che, fortunatamete e' una Sezione che funziona e dove c'e' tanta bella gente. Iscriversi all' ARI e' caro ? Io non credo, ma e' leggittimo pensarlo. Pero' tenendo conto di Radio Rivista (piaccia o non piaccia), dell'assicurazione sulle antenne e del far parte della piu vecchia e storica associazione radioamatoriale d'Italia, non mi sembra un prezzo esagerato.
E comunque...dipende tutto dalla Sezione. Se funziona ci si sta bene, nel caso contrario no, ARI o non ARI....
ma il succo è proprio quello, se la sezione è attiva, organizza serate in radio ( non cene), serate a tema, quando per esempio ci sono i contest  come il più classico IAC, ma anche altri , gli iscritti sono motivati a partecipare e a sua volta parlandone con altri radioamatore non iscritti magari si ci provano.

P.S.
 per il discorso caro o non caro, ti assicuro che , anche me e successo, quelle 80 euro diventano un problema tirarli fuori quando si ha una famiglia, ci sono spese molto più importanti dell 'essere soci ARI, o altre associazioni.
Comunque siamo ormai digitalizzati in tutto , la versione stampata di RR la potrebbero anche eliminare, non saranno quelle stampe che fanno guadagnare l'editore (spero)
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: IZ1KVQ - 28 Novembre 2020, 18:01:39
Ciao Marco. Cerco di chiarire un pò . Non voglio difendere ARI che come associazione generale non so nemmeno chi o cosa ci gravita intorno. Ma ti prego di fare una botta di conti. Hai pagato circa 80 euro, giusto? Allora, a parte che RADIORIVISTA esce OGNI MESE e non una volta all'anno. Secondo me vale la pena spenderli solo già peril servizio boureau delle QSL. Ma sai quanto costa mandare QSL dirette? Per mandar 100 QSL spendi già i 75 euro che hai speso per ARI, e con loro puoi mandare QSL illimitate. Ora mi chiedo, cosa vuoi di più? Ti mettono a disposizione una sede, con radio ecc, ti fanno un corso e anche di più (io sto facendo ora quello da CW senza sborsare un soldo). Insomma, non vi sembra di esagerare? L'ARI è fatta di persone e quindi è IMPERFETTA. Poi tutto sta a trovare la sezione giusta. Io a quella dove sono iscritto sto da dio. Per me i 75 euro sono più che giustificati. ciao
Concirdo
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: HAWK - 28 Novembre 2020, 18:43:51
Concordo
La disamina è giusta, concordo anche io…
Un minimo di QSL facendo molti collegamenti, le spese aumentano.

L' assicurazione A.R.I. va bene, io la ho integrata ancora più completa con lo stesso assicuratore IK2SAI, assicuratore A.R.I., ampliandola e con poca spesa.
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: IK3OCA - 28 Novembre 2020, 22:48:23
Salve, riguardo all'ARI io mi sono dimesso da socio e non per gli 80 Euro, ma per il comportamento tenuto dalla Dirigenza che da un certo momento in poi mi ha procurato sindromi allergiche da cui sono guarito solo uscendo.
Spero vivamente che oggi le cose siano cambiate, ma resta la diffidenza.
73 Rosario
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: Marcello iw9hli - 28 Novembre 2020, 23:55:49
Io credo che 80 euro in un anno non rappresenti un importo caro anzi....
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: Aquila IU0OGA - 29 Novembre 2020, 00:23:26
Tutto è relativo alle proprie possibilità e alle proprie priorità.
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: i5wnn - 29 Novembre 2020, 12:35:15
Tutto è relativo alle proprie possibilità e alle proprie priorità.
Ricordo che non è necessario essere iscritti a questa o quella associazione al di là del costo. Se uno crede in una associazione fa bene ad iscriversi altrimenti fa meglio a restare a casa. Circa le varie sezioni anche i singoli soci possono attivarsi e fare qualcosa. Non è necessario rivolgersi al direttivo per qualsiasi cosa.

inviato ANE-LX1 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: Marcello iw9hli - 29 Novembre 2020, 12:46:24
Tutto è relativo alle proprie possibilità e alle proprie priorità.

Ovviamente ognuno parla a titolo personale, non credo si debba specificare sempre (per me), penso sia sottointeso ed é quindi tutto relativo alle proprie possibilità e priorità, ripeto per le mie, 80 euro in un anno, considerando la rivista, le QSL, l'assicurazione, il piacere di fare parte di qualcosa, contribuire ai ponti ripetitori ci valgono tutti, eventualmente dovremmo, per fare un confronto e dire se una associazione è cara o non è cara,  fare un confronto con altre realtà associative anche di altro genere e capire ARI a che posizione si trovi rispetto che ne so ad ERA, al CISAR, alla crocerossa, al WWF, che ne so....

Un abbraccio
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: dattero - 29 Novembre 2020, 13:13:08
Ricordo che non è necessario essere iscritti a questa o quella associazione al di là del costo. Se uno crede in una associazione fa bene ad iscriversi altrimenti fa meglio a restare a casa. Circa le varie sezioni anche i singoli soci possono attivarsi e fare qualcosa. Non è necessario rivolgersi al direttivo per qualsiasi cosa.

inviato ANE-LX1 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)


non è così semplice come dici tu, soprattutto per i neo soci e se per caso hai delle idee diverse ai "VECCHI" è ancora peggio.
Quindi alla fine se si decide di rimanere iscritti ci si reca in sezione lo stretto necessario e si evita ogni qualsiasi argomento, si entra, si saluta ,si ritirano le eventuali QSL, si risaluta e si rientra a casa!!
 
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: I 0662/RM - 29 Novembre 2020, 13:20:36
Ricordo che non è necessario essere iscritti a questa o quella associazione al di là del costo. Se uno crede in una associazione fa bene ad iscriversi altrimenti fa meglio a restare a casa. Circa le varie sezioni anche i singoli soci possono attivarsi e fare qualcosa. Non è necessario rivolgersi al direttivo per qualsiasi cosa.

inviato ANE-LX1 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)
Sì, è vero che non è necessario...

Ma chissà come mai, quando uno chiede informazioni sul radiantismo e/o la patente radioamatoriale, su vari siti e social network (su tutti Facebook) gli appassionati consigliano quasi sempre di rivolgersi direttamente alla sede ARI più vicina a dove si vive; quindi uno che non sa nulla di tutte queste varie associazioni, e chiede solo qualche riferimento, viene indirizzato ad un associazione.

Si dice che non sia obbligatorio, ma di fatto per trovare altre persone che vogliano parlare di radio si è quasi "costretti" a rivolgersi alle varie ARI, AIRS, ARS, ERA, CISAR e chi più ne ha più ne metta.

Non mi invento nulla, fatevi un giro in qualche forum o gruppi dedicati, e provate a constatare se è vero o meno.

Buona domenica, 73 a tutti!

inviato Armor X5 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: pat0691 - 29 Novembre 2020, 13:30:57
Perchè una Sezione ARI e' la piu' indicata per ottenere tutte le informazioni necessarie, dato che e' formata da radioamatori che condividono questa passione insieme, e tante persone messe insieme hanno la possibilita' di condividere molte piu' informazioni di un singolo.
Tra l'altro una Sezione locale (che funziona...) e' in diretto contatto con la sede ARI centrale e il comitato regionale della regione di appartenenza, e questo fa si che si hanno sempre informazioni fresche dal Ministero.
Se poi una Sezione non funziona, puo' essere ARI, CISAR, ERA...Pippo...Pluto e Topolino...ma non funziona nulla.
Aggiungo poi che l'associazionismo fa crescere un radioamatore, proprio perche' esiste uno scambio di informazioni con persone piu' competenti di lui.
Titolo: ARI Quanto sei cara
Inserito da: IU2IDU - 29 Novembre 2020, 14:34:23
Quoto la risposta di PAT!

73 Giulio IU2IDU
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: kz - 29 Novembre 2020, 16:51:33
scusami dudeista ma forse se ti fossi rivolto all'ARI o simili e avessi seguito il corso di preparazione all'esame presso una delle associazioni tale esame lo avresti superato.
tanti anni fa mi hanno detto una frase, relativa ai gruppi di persone, che ho trovato semplice quanto precisa:"nelle situazioni ci trovi quello che ci porti"
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: I 0662/RM - 29 Novembre 2020, 17:16:08
scusami dudeista ma forse se ti fossi rivolto all'ARI o simili e avessi seguito il corso di preparazione all'esame presso una delle associazioni tale esame lo avresti superato.
tanti anni fa mi hanno detto una frase, relativa ai gruppi di persone, che ho trovato semplice quanto precisa:"nelle situazioni ci trovi quello ci porti"
Ne sono convinto anch'io.

Non sto denigrando le associazioni, intendiamoci; sto solo sottolineando che, se da una parte qualcuno dice che non è obbligatorio fare parte dell'ARI o di altre realtà, dall'altra viene detto che sarebbe molto difficile conoscere il radiantismo al di fuori di queste associazioni. E sono d'accordo.

Quello che faccio fatica a capire è perché venga pubblicizzata QUASI ESCLUSIVAMENTE l'ARI, mentre le altre sigle, decisamente più "economiche" in termini di quote e meno "elitarie", sono quasi del tutto ignorate dai radioamatori stessi, quando si forniscono consigli ad un aspirante radioamatore. Tutto qui.

inviato Armor X5 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: I 0662/RM - 29 Novembre 2020, 17:19:46
scusami dudeista ma forse se ti fossi rivolto all'ARI o simili e avessi seguito il corso di preparazione all'esame presso una delle associazioni tale esame lo avresti superato.
tanti anni fa mi hanno detto una frase, relativa ai gruppi di persone, che ho trovato semplice quanto precisa:"nelle situazioni ci trovi quello ci porti"
Aggiungo che io stesso intendo entrare in un associazione radiantistica, non appena sarò in possesso dell'attestato SWL: il giorno dopo la mia "bocciatura" all'esame per la patente da radioamatore, ho fatto immediatamente la richiesta al MISE.

Ribadisco che non sono più interessato a conseguire la patente, ad oggi.

Buona serata, 73!



inviato Armor X5 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: IK3OCA - 29 Novembre 2020, 17:34:25
Salve, in relazione a quanto si sostiene, in particolare da Dudeista, che sarebbe stato difficile conoscere il radiantismo al di fuori delle associazioni, per quanto ne so mi pare che il radiantismo sia stato fatto conoscere soprattutto dall'editoria cartacea e su Internet e dall'attività CB o simili, molto meno dall'ARI e quasi niente dalle altre associazioni.
Devo però dire che va a merito dell'ARI l'aver organizzato dei corsi per superare l'esame di radioamatore, cosa che non mi pare sia stata fatta da altre associazioni.

73 Rosario
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: dattero - 29 Novembre 2020, 17:39:12
Aggiungo che io stesso intendo entrare in un associazione radiantistica, non appena sarò in possesso dell'attestato SWL: il giorno dopo la mia "bocciatura" all'esame per la patente da radioamatore, ho fatto immediatamente la richiesta al MISE.

Ribadisco che non sono più interessato a conseguire la patente, ad oggi.

Buona serata, 73!



inviato Armor X5 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)



mi spiace per la tua bocciatura , ma mi viene strano ad oggi essere bocciati, senza offese, o hai avuto un blocco totale o sei arrivato proprio impreparato, ribadisco senza offese.
Comunque riprovaci , l'appetito vien mangiando.
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: IT9ACJ ROBERTO - 29 Novembre 2020, 17:54:33
discorso complicato,,, dal 1989 prima come simpatizzante ari acireale, nel 2009 socio effettivo. allo stato attuale ricopro in sezione un incarico di responsabilità (qsl manager delle stesse qsl di sezione che in un pc a parte ho il log e devo compilarle e dare al qsl manager primario).
di qsl ne spedisco un bel pò, ogni volta che ne arriva il pacco, 70-80 sono solo per me e se dovessi spedirle via posta 4000 euro non bastano.
quindi la somma richiesta dall'associazione in base agli oneri di esercizio va piu che bene.
a milano hanno 2 segretarie a tempo pieno che devono essere pagate e non sono volontarie come qualcuno pensa.
quindi le spese li hanno, luce, acqua, gas e riscaldamento (a milano fa freddo), devono essere considerate.
forse eccessive le spese telefoniche (una volta su una rr di qualche anno fa le spese telefoniche ammontarono a 12 milioni di vecchie lire.. e dove telefonavano in usa o in giappone per tutto il giorno).
rr ha un costo,, la carta costa, si potrebbe fare un elevato risparmio mandandola via email in formato pdf, ma qualcuno mi dice - roberto rr e la rivista del radioamatore e ce gente che non ha neanche una email e o pc dove riceverla, quindi teniamoci rr in cartaceo).
stampiamola in formato pdf si risparmia un bel pò di quattrini che di sicuro non farebbe male visto che il buon 45% dei soci ha all'incirca 50-70-80 anni e spariti questi i radiomatori sono estinti, si aiuta la natura (ma faglielo capire), si può aggiornare anche tramite aggiunta di add-on spedibili via email.
inoltre sempre via email non si ha il problema lamentato diverse volte sulle pagine di rr che a me non è arrivata per i soliti problemi mai o quasi irrisolti delle poste.
cmq sono considerazioni personali, io tramite ari spedisco le mie qsl e vi giuro che sono tantissime.
l'ultima volta ne abbiamo spedite 2 scatole intere.. quindi a conti fatti meglio spendere 80 euro l'anno e risparmiare sui costi della spedizione.
l'attività di sezione,, ne facciamo, castelli, caccia alla volpe, attivazioni di riserve naturali, attività vhf e uhf e microonde nei maggiori contest. insomma siamo una sezione attiva a cui piace farsi sentire in aria. siamo dal 1973 qui ad acireale e tra 2 anni faremo i 50 anni di vita.
in questi 50 anni la mia sezione di acireale ne ha vissuto tante di cose (terremoti, etna, gare ciclistiche, carnevale).
dal 1980 siamo stati ospiti per diversi anni del collegio pennisi (istituzione storica delle scuole serie), dove al piano terra prima che il comune smantellasse tutto c'era un bellissimo osservatorio sismologico  ben attrezzato.
ma le cose cambiano,, da noi non parliamo di politica (non ce ne frega na mazza!), ma cerchiamo di portare avanti i nostri progetti.
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: pat0691 - 29 Novembre 2020, 17:55:07
Ne sono convinto anch'io.

Non sto denigrando le associazioni, intendiamoci; sto solo sottolineando che, se da una parte qualcuno dice che non è obbligatorio fare parte dell'ARI o di altre realtà, dall'altra viene detto che sarebbe molto difficile conoscere il radiantismo al di fuori di queste associazioni. E sono d'accordo.

Quello che faccio fatica a capire è perché venga pubblicizzata QUASI ESCLUSIVAMENTE l'ARI, mentre le altre sigle, decisamente più "economiche" in termini di quote e meno "elitarie", sono quasi del tutto ignorate dai radioamatori stessi, quando si forniscono consigli ad un aspirante radioamatore. Tutto qui.

inviato Armor X5 using rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)


Semplicemente perche' e' la piu' rappresentativa e antica nonche' la piu' diffuisa a livello nazionale. Non credo debba esserci altro motivo, se non quello che le altre associazioni sono nate in epoca piu' recenti.
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: HAWK - 29 Novembre 2020, 17:59:50
E al 99% fatte da fuori usciti dall' A.R.I. mettendosi quindi a fare concorrenza…

Creandosi il proprio albero con ombra, almeno i fondatori...poi altri ci si iscrivono per scelta sulle info lette sull' A.R.I. non di loro gradimento, delusioni varie, non di meno costi minori.

73'.
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: I 0662/RM - 29 Novembre 2020, 18:10:46


mi spiace per la tua bocciatura , ma mi viene strano ad oggi essere bocciati, senza offese, o hai avuto un blocco totale o sei arrivato proprio impreparato, ribadisco senza offese.
Comunque riprovaci , l'appetito vien mangiando.

Entrambe le cose.

E non sono l'unico a non aver superato l'esame, da quello che leggo in giro per la rete. Ci sono diversi interventi su vari gruppi Facebook, su questo tema.

Non c'è molto da aggiungere. Non ne sento la mancanza o la necessità. Non credo che sia opportuno riprovare, per quanto mi riguarda.

73 de Dudeista!

inviato Armor X5 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)

Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: dattero - 29 Novembre 2020, 18:36:59

Entrambe le cose.

E non sono l'unico a non aver superato l'esame, da quello che leggo in giro per la rete. Ci sono diversi interventi su vari gruppi Facebook, su questo tema.

Non c'è molto da aggiungere. Non ne sento la mancanza o la necessità. Non credo che sia opportuno riprovare, per quanto mi riguarda.

73 de Dudeista!

inviato Armor X5 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)


non entro nel merito dell'accaduto, la mancanza non la puoi sentire di certo, più che cosa ti ha spinto a dare l'esame ???
Magari l'anno prossimo ti ritorna la voglia.
E' un bel mondo , ti si aprono tante possibilità a livello radiantistico, senza togliere niente al mondo CB/PMR446, e come ti ho scritto sopra ""l' appetito vien mangiando"" e hai la possibilità di tanti piatti da gustare.
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: Alfa 5 - 29 Novembre 2020, 19:20:30
non è così semplice come dici tu, soprattutto per i neo soci e se per caso hai delle idee diverse ai "VECCHI" è ancora peggio.


Solite storie oramai frequenti.
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: IZ1KVQ - 29 Novembre 2020, 20:16:28
Ragazzi non voglio "fare i nomi" perché ho amici che partecipano e sono addirittura dirigenti di associazioni analoghe
Il bureau ari è l'unico che non cambia mai mentre spesso altre associazioni passano da bureau "HE" poi passano "HB9" poi "9A" immaginatevi come "clienti" aspettare quella QSL conquistata faticosamente in radio e sperare che non cambi il manager???
La vita già è complicata non ne ho voglia.
Senza contare che il bureau non ari deve fare un doppio passaggio.
Non è assolutamente obbligatorio averlo ma a me piacciono le QSL di carta.
È già da un po' che si possono usare QSL elettroniche anche gratis e valide e forse il futuro sarà quello.
Comunque sia una associazione (qualunque)senza dubbio consigliabile per qualunque radioamatore agli inizi per essere indirizzato sui divertenti binari della radio fatta bene
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: acquario58 - 30 Novembre 2020, 11:35:15
Ho contattato Mauro...segnalando la discussione...ha risposto..

Caro Nino,

premesso che mi fa molto piacere sapere che sei rientrato in ARI, mi preme informarti che non ricopro la carica di VicePresidente, ma quella di Segretario Generale.

Ho letto gli scambi dei messaggi passati sul forum che mi hai cortesemente segnalato: mi sembrano – non so quanto volutamente – basati su informazioni non coerenti.

Se gli estensori dei post volessero veramente informazioni sull’ARI potrebbe trovarle sul sito dell’Associazione o sui social ufficiali o, al limite, scrivere alla Segreteria Generale.

In ogni caso, se desideri rispondere sono a tua completa disposizione, anche telefonicamente (3934253425), per fornirti tutti i ragguagli necessari.

Un abbraccio.

 

 

Mauro, I1JQJ
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: Marcello iw9hli - 30 Novembre 2020, 11:56:55
Comunque ARI essendo la più antica é inoltre quella più ramificata nel territorio, ci sono sezioni in tantissime città, sia piccole che grandi ed é per questo che viene segnalata spesso quando qualcuno chiede informazioni viene giustamente indirizzato là.

Io stesso faccio parte da oltre 10 anni, purtroppo frequento poco in presenza, ma la radio come gli altri hobby è a cicli, ma è sempre avere un punto di ritrovo.

Marcello
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: Skypperman - 12 Dicembre 2020, 02:24:28
Quest'anno per il RAC (Radio Amateur of Canada) ho speso 48C$ + iva (circa 35 Euro) con la rivista elettronica anziche' cartacea. C'e' da riflettere su quanto ormai sia tutto assolutamente e ingiustificatamente caro in Italia!
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: bergio70 - 12 Dicembre 2020, 08:23:36
La cosa positiva è che Mauro è vivo!!
Titolo: Re:ARI Quanto sei cara
Inserito da: I 0662/RM - 12 Dicembre 2020, 15:34:38
Non per fare pubblicità a questa o ad altre associazioni, ma vi riporto solo un esempio. L'URI, Unione Radioamatori Italiani, con appena 12€ all'anno, offre il tesseramento con il servizio QSL.

Altre realtà, come l'AIRS o l'ARMI, offrono il tesseramento addirittura gratuito (senza offrire nulla di più). Insomma, ce n'è davvero per tutti i gusti.

Esistono molte più associazioni radioamatoriali di quanto pensassi, e se da una parte la "frammentizzazione" potrebbe essere un male, dell'altra penso che lo sarebbe anche una situazione di monopolio. Quindi penso sia meglio che vi siano più opzioni, per scegliere di fare parte di una realtà associativa, o anche di nessuna.

73, buon weekend a tutti!

inviato Armor X5 using  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)