Autore Topic: Installazione delle linee bilanciate (scatetta, piattina)  (Letto 1365 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline marcuse (Iw0dxz)

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 28
  • Applausi 3
    • Mostra profilo
    • E-mail
Installazione delle linee bilanciate (scatetta, piattina)
« il: 12 Ottobre 2017, 12:13:09 »
Salve

Quali sono le regole di una buona installazione di una linea bilanciata (300, 450, 600 ohm) ?

Come far passare una linea bilanciata attraverso un muro?

Grazie


Offline iw2mur

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 337
  • Applausi 82
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU2FZA
Re:Installazione delle linee bilanciate (scatetta, piattina)
« Risposta #1 il: 12 Ottobre 2017, 12:24:46 »
Io uso una bifilare da 450 ohm, usando un accordatore sbilanciato, uso un tratto da circa 1,5 metri di coassiale al quale ho collegato un balun in corrente

Se hai un accordatore bilanciato, ho letto che solitamente si usa fare due fori nel muro, della stessa distanza dei conduttori della linea, si usa del normale RG58 avendo l'accortezza di stagnare tra di loro le calze dei due spezzoni di cavo e collegando i conduttori della bifilare ai respettivi centrali dei due spezzoni di coassiale

Io come già detto, ho preferito la "strada più semplice" e ne sono pienamente soddisfatto

Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando rogerKapp mobile


Offline marcuse (Iw0dxz)

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 28
  • Applausi 3
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Installazione delle linee bilanciate (scatetta, piattina)
« Risposta #2 il: 12 Ottobre 2017, 12:52:14 »




intendi questo sistema?

ma di che perdite parliamo in quel tratto?




Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 494
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Installazione delle linee bilanciate (scatetta, piattina)
« Risposta #3 il: 25 Ottobre 2017, 15:46:12 »
Salve

Quali sono le regole di una buona installazione di una linea bilanciata (300, 450, 600 ohm) ?

Come far passare una linea bilanciata attraverso un muro?

Grazie
In generale vale la regola che essendo le linee bilanciate -non schermate- esse non devono -mai- venire in contatto con elementi conduttivi che ne altererebbero le caratteristiche (vedasi la distanza necessaria facendo scorrere una piattina bifilare in presenza di un palo d'antenna metallico, ringhiere etc). Sta poi calcolare le reali e necessarie dimensioni della piattina bifilare in virtù del tipo di antenna, ergo ricordare che anche le linee aperte fungono da trasformatori di impedenza e vanno pertanto opportunamente calcolate (vedasi la nota G5RV), mentre nel caso di antenne "Levy" cioè dove viene utilizzato a valle della linea un accordatore di tipo bilanciato vale la regola che la linea bilanciata può assumere qualsiasi lunghezza poiché in virtù delle sue perdite trascurabili anche con Ros elevati non rappresenta un problema. Non esiste pertanto un problema specifico nel far entrare la piattina in casa purchè si rispetti la sua assenza di schermatura nonché la distanza fra i due conduttori.

73's - Michele
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV

Offline iw2mur

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 337
  • Applausi 82
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU2FZA
Re:Installazione delle linee bilanciate (scatetta, piattina)
« Risposta #4 il: 26 Ottobre 2017, 06:02:08 »




intendi questo sistema?

ma di che perdite parliamo in quel tratto?
Scusa per il ritardo nella risposta

Si, quel metodo, tuttavia, se dal muro alla radio il tratto è brevissimo, le perdite sono irrisorie anche se il cavo coax lavora con ros molto alto, ed a quel punto è molto più pratico posizionare un balun in corrente 1:1 all'esterno, sin dove arriva la bifilare, poi entrare con il coassiale all'interno di un accordatore sbilanciato

Tanto, gli accordatori bilanciati, contengono comunque un balun

Io ho circa un metro e mezzo di coassiale tra il balun e l'accordatore, ti assicuro che anche con ros ai limiti della capacità di accordo, la perdita è irrisoria, potrei anche posizionare una mensola per avvicinare ulteriormente l'accordatore al balun e ridurre a mezzo metro la lunghezza del coassiale che lavora con alto disadattamento, ho fatto anche delle prove in tal senso, non c'è alcuna tangibile differenza tra 50 cm e 150 cm, quindi non mi sono neanche posto il problema

L'importante è che il balun sia in corrente e non in tensione

Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando rogerKapp mobile



Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 494
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Installazione delle linee bilanciate (scatetta, piattina)
« Risposta #5 il: 26 Ottobre 2017, 14:56:57 »
Tanto, gli accordatori bilanciati, contengono comunque un balun

Mi permetto di fare una piccola osservazione: in verità buona parte degli accordatori con ingresso "Balanced" non sono accordatori Bilanciati ma hanno solo un Bal-Un in tensione. Sono molto molto pratici ma hanno il grosso limite che i Bal-Un non lavorano mai bene su tutto lo spettro Hf. Pertanto andrebbe valutato l'accordatore in base al tipo di antenna. Se l'antenna è ad esempio una G5RV questa ha una dimensione calcolata della linea bifilare che è dimensionata proprio per offrire un rapporto di trasformazione abbastanza ideale sulle varie bande e pertanto al termine della stessa vi è un Bal-Un atto a sbilanciarla per poi proseguire fino in stazione con normale cavo coassiale (più questo sarà breve meno saranno le perdite in caso di forte disadattamento e quindi Ros elevati). Le cose cambiano se si possiede una "Doublet" oppure una "Levy" dove la linea coassiale non avendo una lunghezza tipica può giungere fino in stazione ma che, agendo da linea di trasformazione (qualora antenna e linea hanno impedenze differenti la linea qualsiasi essa sia, agirà sempre e comunque trasformatore di impedenza), beneficerà maggiormente di un accordatore "Bilanciato" (vero) al fine di minimizzare le perdite indotte dal Bal-Un interno degli accordatori "Sbilanciati" con ingresso "Balanced" benché le linee bilanciate abbiamo perdite praticamente trascurabili ma lavorando comunque e spesso con alte impedenze in virtù delle antenne multibanda cui sono collegate, si rischia poi vanificarne i pregi se l'accordatore non è all'altezza.

Come accordatori Bilanciati ci sono vari schemi reperibili in rete così come ce ne sono di commerciali prodotti da varie aziende tra cui la nota Palstar e qualcosa della Mfj.

73's - Michele
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV