Autore Topic: Nuovo inquinamento elettromagnetico  (Letto 1635 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2857
  • Applausi 300
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:Nuovo inquinamento eletrromagnetico
« Risposta #25 il: 03 Luglio 2022, 16:56:53 »
Lasciando stare i romani e tornando all'acqua Arnaldo ha sottolineato il problema degli acquedotti fatiscenti. Si perde il 30% d'acqua strada facendo e di certo non è colpa della siccità.
Altra cosina. Perchè no i desalinizzatori? Abbiamo fortunatamente tanto di quel mare. In posti come Israele e via dicendo l'acqua desalinizzata supera il 50% del consumo totale.
Andando a cose viste e non lette a Lanzarote dove ho vissuto c'era il desalinizzatore anzi è stato se non il primo uno dei primi in Europa e come mai le palme erano rigogliose visto che è maledetto deserto roccioso? Perchè l'acqua desalinizzata gliela portavano col tubicino ad ogni albero...C'erano migliaia di km di tubicini solo per le palme...
In Italia? Nel nostro bel sud? Un paio e mal funzionanti.
La smetto col qualunquismo e dico che tutto quello che succede ce lo meritiamo e ci meritiamo anche di peggio visto che una e dico una sola cosa non la sappiamo fare. Ah una si anzi un paio...rubare e lamentarci sempre.
Abbiamo ciò che meritiamo. Punto.


Offline ik2nbu Arnaldo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3256
  • Applausi 261
  • Sesso: Maschio
  • Saldatore per Sempre
    • Mostra profilo
    • www.ik2nbu.com
    • E-mail
  • Nominativo: ik2nbu
Re:Nuovo inquinamento eletrromagnetico
« Risposta #26 il: 03 Luglio 2022, 17:55:01 »
Qualche approfondimento sui desalinizzatori (che abbiamo realizzato in diverse parti del mondo)

https://www.italiaoggi.it/news/siccita-si-stoppano-i-dissalatori-2567387

Pare che ci vogliano autorizzazioni degne di una centrale nucleare, per farli in Italia.

Mentre alle canarie sfruttano anche le pale eoliche per pareggiare il conto energetico, che nei vecchi impianti con tecnologia di 20 anni fa era di 5,77 kWh per metro cubo trattato di acqua.

https://www.infocanarie.com/rubrica-strategica/canarie-risparmio-energetico-elmasa-ristruttura-l-impianto-di-desalinizzazione-a-puerto-rico-gran-canaria-ottenendo-un-risparmio-energetico-del-32

Unione Europea ha varato un piano sulle nuove tecnologie di desalinizzazione, purtroppo da Noi Ecologia ed affari illeciti vanno a bracetto, esempio fra tanti la truffa del "re delle pale eoliche".

73
« Ultima modifica: 03 Luglio 2022, 17:57:31 da ik2nbu Arnaldo »

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2857
  • Applausi 300
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:Nuovo inquinamento eletrromagnetico
« Risposta #27 il: 03 Luglio 2022, 18:29:39 »
Esatto non avevo parlato di pale eoliche visto che si parlava d'acqua. Anche lì Lanzarote bell'impiantino..ci son stato sotto le pale eolice...col vento che c'è.
Ok stop. L'Italia ? Anche qui in molti posti non manca di certo il vento o il sole per il fotovoltaico ma arranca. E' vero quello che dici tu Arnaldo,licenze etc. ma perchè ovvio (scusate ma ho il dente avvelenato) poi ci si mettono gli ecologisti ed allora il desalinizzatore deturba l'ambiente, idem le pale eoliche. Abbiamo anche un pochino di petrolio ma non si trivella ...Avevamo il nucleare ..l'hanno fatto chiudere ma poi compriamo l'energia elettrica dalla Francia con le centrali a pelo del confine...Chernobyl docet i danni...ed era lontana Chernobyl. Ma dico io ...ma che dire solo che mi vergogno profondamente di essere italiano ed ormai da troppi anni. Prima che si levi giustamente qualcuno che mi dice "ma chi ti vuole vattene dall'Italia..." ragione..e ci ho anche provato ma le ciambelle non sempre riescono col buco e qui anche se non mi piace quasi nulla per istinto di sopravvivenza legato a cose che qui non si dicono..ahimè ci devo restare e crepare. Attenzione: io non mi lamento sono solo incaxx per quello che noto. Non piagnucolo e le cose ho provato a cambiarle a colpi di voto..ma non serve a nulla. Mi fa rabbia perchè potrebbero andar meglio tante cose ma non ci sono soluzioni il problema e' culturale la logica del fotti il prossimo, pensa ad oggi che domani poi si vede...pensa ai fatti tuoi e fregatene del resto è nel dna...tutto il resto (criminalità compresa) sono solo il frutto di questi geni bacati che abbiamo. Nel mio piccolo qualcosa di civile la faccio ma a volte mi sento solo il più fesso di tutti il che no ripaga sotto nessun punto di vista.

Offline acquario58

  • 1rgk043
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 11207
  • Applausi 387
  • Sesso: Maschio
  • TORINO-ITALY QTH locator : JN35TA94SV
    • Mostra profilo
  • Nominativo: sempre i miei
Re:Nuovo inquinamento eletrromagnetico
« Risposta #28 il: 03 Luglio 2022, 18:42:04 »
Qualche approfondimento sui desalinizzatori (che abbiamo realizzato in diverse parti del mondo)

https://www.italiaoggi.it/news/siccita-si-stoppano-i-dissalatori-2567387

Pare che ci vogliano autorizzazioni degne di una centrale nucleare, per farli in Italia.

Mentre alle canarie sfruttano anche le pale eoliche per pareggiare il conto energetico, che nei vecchi impianti con tecnologia di 20 anni fa era di 5,77 kWh per metro cubo trattato di acqua.

https://www.infocanarie.com/rubrica-strategica/canarie-risparmio-energetico-elmasa-ristruttura-l-impianto-di-desalinizzazione-a-puerto-rico-gran-canaria-ottenendo-un-risparmio-energetico-del-32

Unione Europea ha varato un piano sulle nuove tecnologie di desalinizzazione, purtroppo da Noi Ecologia ed affari illeciti vanno a bracetto, esempio fra tanti la truffa del "re delle pale eoliche".

73
Sono pugliese ...e ti posso dire che nei primi anni 70'  nel paese delle mie origini VIESTE (FG) era stato costruito in località Mandrione uno dei primi Dissalatori in Europa...peccato che lo hanno fatto funzionare al 20% delle sue capacità x circa 1 anno e poi lasciato fermo e abbandonato....  sempre perchè avevano interesse a non farlo funzionare...
Purtroppo è una piaga molto radicata in Italia quello della corruzione e degli sprechi pilotati...TANTO PAGHIAMO SEMPRE NOI CITTADINI.....
« Ultima modifica: 03 Luglio 2022, 21:45:52 da acquario58 »


Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4001
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:Nuovo inquinamento eletrromagnetico
« Risposta #29 il: 03 Luglio 2022, 21:33:43 »
Se si potesse correggere il titolo, da eletrromagnetico a elettromagnetico, un grazie.
Argomento interessante.
73'.

Offline IK3OCA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 938
  • Applausi 37
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IK3OCA
Re:Nuovo inquinamento eletrromagnetico
« Risposta #30 il: 07 Luglio 2022, 09:36:34 »
Il colpevole dello svarione sono io e non so come correggere il titolo, chiedo pietà :)

73 Rosario

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4001
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:Nuovo inquinamento eletrromagnetico
« Risposta #31 il: 07 Luglio 2022, 11:49:04 »
Devi andare nel primo post di inizio, con modifica e correggi il titolo, la prima finestra orizzontale in alto.
Ciao, grazie. [emoji106]


Offline IK3OCA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 938
  • Applausi 37
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IK3OCA
Re:Nuovo inquinamento elettromagnetico
« Risposta #32 il: 07 Luglio 2022, 12:52:37 »
Salve, il titolo del post che ho messo io, all'inizio, era corretto, poi è cambiato.
Misteri? :) 73 Rosario

Offline IK3OCA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 938
  • Applausi 37
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IK3OCA
Re:Nuovo inquinamento elettromagnetico
« Risposta #33 il: 07 Luglio 2022, 13:02:45 »
Salve, se si vuol parlare di roba fatta e disfatta, come il dissalatore che accenna Acquario58, il discorso rischia di non aver fine; io ricordo le belle pale eoliche al termine del lago di Resia, che ad un certo punto sono state tolte perché (udite udite) "disturbavano il paesaggio".
Quella spazzatura umana che circola negli ambienti delle opere pubbliche non viene messa nella discarica che merita e il parlamento pare che abbia altro da fare che punire nei modi che vorremmo gli sprechi del nostro denaro.

73 Rosario


Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4001
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:Nuovo inquinamento elettromagnetico
« Risposta #34 il: 07 Luglio 2022, 15:10:19 »
E caro mio, le pale eoliche durano 20 anni, poi devono demolire e rifare...ed anche lo smaltimento è arduo...ho sentito qualcosa su Radio 24 di Sole 24 ore, Smart City...
e 2024 in pod cast.
Messe in orizzonte in mare chi le vede ed a chi darebbero fastidio, eppure a gente, il pensare che oltre l' orizzonte ottico ci sono, li fa star male, ma Nettuno tace... [emoji56]

Offline AZ6108

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2586
  • Applausi 45
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Nuovo inquinamento elettromagnetico
« Risposta #35 il: 07 Luglio 2022, 15:38:06 »
Salve, se si vuol parlare di roba fatta e disfatta, come il dissalatore che accenna Acquario58, il discorso rischia di non aver fine; io ricordo le belle pale eoliche al termine del lago di Resia, che ad un certo punto sono state tolte perché (udite udite) "disturbavano il paesaggio".

Ma non è solo quello, abbiamo chilometri di coste, e basterebbe piazzare delle pale eoliche in mare (vedasi al proposito l'esempio dell'Olanda) per riuscire a generare fiumi di energia, o si potrebbero anche utilizzare delle turbine sommerse (come fanno in Giappone ed in altri paesi) per sfruttare le correnti... mentre invece si ricomincia a parlare di centrali nucleari che, in Italia sono un'assurdità, dato che il paese è zona sismica e/o carsica; costruire centrali nucleari date tali premesse, è il modo ideale per cercare il disastro.
« Ultima modifica: 07 Luglio 2022, 15:51:41 da AZ6108 »

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2857
  • Applausi 300
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:Nuovo inquinamento elettromagnetico
« Risposta #36 il: 07 Luglio 2022, 16:01:50 »
D'accordo su tutto e l'ho scritto. Meno d'accordo sul nucleare per quanto avevo scritto prima. L'Italia è sismica, vero, ma non ovunque. Se togliamo la tragedia del Giappone che fra l'altro non mi sembra abbia avuto conseguenze disastrose per la gente tranne il maremoto in se stesso, non ci sono dati di incidenti gravi dai tempi di Chernobyl che fra l'altro mi son preso la nube tossica essendo giusto giusto a Trieste in gita scolastica....
Consideriamo che da Chernobyl ad oggi la tecnologia è avanzata e con essa i criteri di sicurezza. Resta il fatto che è veramente stupido bandire il nucleare in Italia ma permettere (non lo si può proibire) che Francia&Co abbiano le centrali a pochi km dal confine. Lasciando star questo i livelli di sicurezza son tali che...insomma come dire "l'aereo è pericolo" quando è il mezzo più sicuro al mondo. Certo mediaticamente impatta perchè se cade un'aereo muoiono tutti così come una sola Chernobyl ha fatto grossi danni..ma ripeto erano gli anni 80. Rinunciare ad una fonte tutto sommato più pulita di molte altre a me sembra assurdo.
La verità è che non possiamo avere senza dare (in questo caso rischi) non ci si può lamentare dell'immondizia ma poi non volere i termovalorizzatori così come lamentarci della mancanza di energia ma bandire nucleare,carbone,etc e comprare l'energia a peso d'oro da paesi che invece quelle fonti le usano.
E' ipocrisia pura che merita almeno che non ci si lamenti della bolletta alle stelle.
E poi e poi....non me ne voglia nessuno, siamo tutti bravi a parlare sempre e solo quando le cose non ci toccano. Criticate giustamente chi non vuole la pala eolica ma vorrei vedere la reazione se ve la mettessero al largo della vostra casa di villeggiatura o dietro la collina di casa. E vale per tutto...si deve fare "si ma non a casa mia". Inutile prenderci in giro che il 90% la pensa così anche se a parole dice il contrario.

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4001
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:Nuovo inquinamento elettromagnetico
« Risposta #37 il: 07 Luglio 2022, 16:33:14 »
In merito al Nucleare, oggi c'è quello detto green, molto diverso dal primo, Chernobyl aveva avuto le barre di grafite troppo lente a rientrare nei cilindro di raffreddamento di acqua, quindi il calore le ha fuse, non potendo poi tornare negli alloggi raffreddati, ed era una prova di tenuta esposizione a secco...andata male.

In Giappone, la centrale di Fukushima, era pronta a degli eventi calamitosi, MA uno alla volta, la scossa tellurica ha fatto il suo relativamente, è stata l' onda dello tsunami, dal mare che ha scavalcato i soli 5 metri di protezione di cinta...per i danni maggiori.
La concomitanza è stata fatale...

Ma a Chernobyl ancora non si torna a vivere, a Fukushima sì, ci sono dei report sui motivi in rete.

Le centrali non fatte in Italia, sono frutto di non reale visione o magari non avendo istruzioni tecniche in merito.

No in Italia, bene la nube di Chernobyl se ne è sbattuta una mazza che da Noi non la volevamo...
Le centrali nucleari, francesi, sono a 50 Km. dall' Italia, specialmente zona Piemonte e Valle d' Aosta, quindi, se saltano, Noi non le vogliamo ed allora le esplosioni, vengono deviate altrove, la scossa non la sentiremo, 
le esalazioni portate dal vento non oltrepasseranno la frontiera...
Bene non lo sapevo, ne ho imparato una altra.

Quando avevo a che fare con gli enti locali, chiedevo ai COMPETENTI, ma la tabella COMUNE DENUCLEARIZZATO, a cosa serve ?
Ovvero, se arriva la nube tossica del vicino, essa essendo di famiglia morigerata ed educata, legge tale cartello, quindi devia la sua strada...oppure gli facciamo il foglio di via e la trasferiamo questa nube...radioattiva.

Direi che ci vuole forse, un piccolo passetto di ragionamento obiettivo...in più.

Ops. dimenticavo il CERN svizzero che passa sotto terra in Italia per Km e Km, se salta tutta la galleria, in Italia che si fà, respingiamo con un referendum l'onda tellurica ed i danni, agli svizzeri in tempo reale, ho capito...(è molto più lungo  di più di quello che dicono per dei NOS di cui dispongono).
« Ultima modifica: 07 Luglio 2022, 16:37:24 da HAWK »


Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 5309
  • Applausi 263
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:Nuovo inquinamento elettromagnetico
« Risposta #38 il: 07 Luglio 2022, 17:11:11 »
La produzione di energia nucleare ha due problemi insormontabili:
- il materiale fissile, di cui non abbiamo giacimenti e nemmeno abbiamo relazioni strette con le nazioni che ne hanno (Africa centrale), passeremmo dalla dipendenza dal fossile alla dipendenza dal fissile, cambia solo una vocale;
- il trattamento delle scorie e dei residui, tutte le volte che tirano fuori la questione diventa un problema di ordine pubblico (e non saprei dar torto a chi protesta), qualcuno conosce una istituzione in grado di tenere sotto controllo qualcosa per 2000 anni? (Chiesa Cattolica a parte).

In merito ai "comuni denuclearizzati" faccio presente che, pochi anni fa, un referendum consultivo ha sancito che una regione autonoma non possa ospitare siti permanenti per lo stoccaggio di scorie nucleari; i fautori del nucleare ne potrebbero organizzare uno speculare, sarebbe interessante vedere come va a finire

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2857
  • Applausi 300
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:Nuovo inquinamento elettromagnetico
« Risposta #39 il: 07 Luglio 2022, 18:10:01 »
Concordo con Hawk in toto. Kz non sono pro nucleare ne contro. Quello che dici è vero in parte.Non abbiamo combustibile "fissile" ma vuoi mettere l'energia di una barra d'uranio con quante tonnellate di carbone potrebbe essere sostituita? Tante. Le scorie nucleari? Si sono un problema...come lo sono le scorie in genere (ne ho già parlato) considerando quanto appena scritto sono poche nel rapporto con gli altri tipi di combustibile. Ovvio sono "rognose" perchè decadono dopo migliaia di anni...ma come sempre si ha il paraocchi o meglio (lungi da me offendere nessuno) si guarda solo un piccolo pezzo di un puzzle. Oggi e dico oggi è un dato di fatto che fra poco non respiriamo per la CO2, è un dato di fatto che non piove, è un dato di fatto quindi che si va in contro a carestie, è un dato di fatto la guerra OGGI non fra duemila anni. Quindi OGGI ci creiamo gli scrupoli per le scorie nucleari? Ce ne siamo fottuti del pianeta negli ultimi quanto 100,200 anni ed oggi mi dovrei preoccupare di qualcosa che resta "attivo" ma sotterrato chissà dove e che profondità per 1000 anni? Ma ci sarà il pianeta terra fra 1000 anni? Io dubito. A sotterrare le scorie chimiche invece quelle si...le ecomafie...quelle si...oops quelle decadono in meno di mille anni mi ero scordato .... I comuni denuclearizzati. Beh ci ero arrivato e si sposa con quanto detto prima. La monnezza la facciamo tutti ma deve stare lontano da casa mia. 
P.S e rincaro la dose...ma a chi risulta che una fuoriuscita di scorie radioattive sotterrate abbia mai ad oggi fatto un'ecatombe ...io non ricordo da quando son nato..e sono 50 i lumi....ma scordavo non son passati ancora secoli e millenni ...beh visto che voi 1000 anni ci camperete io di sicuro no mi racconterete della terra inquinata di scorie radiottive..magari proprio via "radio" chissà in quale dimensione ee:-)


Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4001
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:Nuovo inquinamento elettromagnetico
« Risposta #40 il: 07 Luglio 2022, 18:10:45 »
L' attenta risposta di KZ, porta a riflessioni.
Sulle denuclearizzazioni dei comuni,  ci vuole una analisi ben studiata, gli stoccaggi sotto terra, ho studiato in sez. architettura non ingegneria ne geologia, tuttavia saprei il drenaggio di scorrimento dei residui su contenitori marci, arriva alle falde acquifere...le quali interessano vari comuni, quindi problema provinciale.

Quindi in via tecnica, torno alla mia prima nota folcloristica, io sindaco dico quì no, il consiglio mi vota la delibera, un consiglio comunale per motivi tot, a 200 Km. invece offre lo stoccaggio, dopo la naturale corrosione dei contenitori, posso escludere la trasmissione su falde acquifere transitanti, ovvero, se sotto i nylon, prima del plinto che sostiene lo stoccaggio, metteranno i pannelli assorbenti, questi quanto possono impermeare ?
Le domande sono tante, 

Via aerea, fuori esce la  scoria, viene spazzata dal vento, pioggia e insetti che si appoggiano ovunque, poi impollinano al di fuori della zona, che succede ?
I frutti e fiori a Km di distanza cosa sono ?
Quindi, il mio pensiero mi dice che almeno una regione debba essere denuclearizzata se basta...

Il contadino della zona ricettiva che fa non vende nella zona denuclearizzata...?

Non credo che sappia il grossista dove piazza tutto.

Ai giovani del mio tempo ricordo le due navi del contendere, Karen B e Deep Sea Carrier...

Che il Signore ci illumini...e ponga giudizio...

Offline ik2nbu Arnaldo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3256
  • Applausi 261
  • Sesso: Maschio
  • Saldatore per Sempre
    • Mostra profilo
    • www.ik2nbu.com
    • E-mail
  • Nominativo: ik2nbu
Re:Nuovo inquinamento elettromagnetico
« Risposta #41 il: 07 Luglio 2022, 18:11:14 »
Diciamo che il Green ha fatto tendenza e la consapovelozza che abbiamo "1 solo pianeta" ...è aumentata negli ultimi 20 anni, ma tralascio che son tutti ecologisti solo quando l'impianto dista 50 km dal proprio comune di residenza.... [emoji18] 

Ma è realmente difficile sfruttare risorse energetiche ad impatto zero, perchè nessuna di loro lo è,
e quando lo fosse sulla carta non è poi una barzelletta realizzarla, ci vogliono investimenti consistenti e tempistiche da 10 a 20 anni, come il grande progetto per la fusione Nucleare di cui Italia è fra i fornitori e protagonisti a livello Europeo.

Le mini centrali nucleari "eco friendly" sono una bufala messa in giro dai politici, e la transizione dal diesel al motore elettrico farà ricchi i Cinesi che detengono il 90% del mercato del NIchel, Zinco e Litio, ovvero gli ingredienti delle batterie...

73
« Ultima modifica: 07 Luglio 2022, 18:16:07 da ik2nbu Arnaldo »


Offline ik0deq

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 12
  • Applausi 1
    • Mostra profilo
  • Nominativo: ik0deq
Re:Nuovo inquinamento elettromagnetico
« Risposta #42 il: 07 Luglio 2022, 20:01:21 »
..
No in Italia, bene la nube di Chernobyl se ne è sbattuta una mazza che da Noi non la volevamo...

Forse la piccola, insignificante differenza, è che a Chernobyl è ancora  molto, molto difficile vivere, e la stessa situazione rimarrà per tantissimi anni, mentre in Italia siamo, bene o male, ancora tutti al nostro posto.


73

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4001
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:Nuovo inquinamento elettromagnetico
« Risposta #43 il: 07 Luglio 2022, 20:22:16 »
Forse la piccola, insignificante differenza, è che a Chernobyl è ancora  molto, molto difficile vivere, e la stessa situazione rimarrà per tantissimi anni, mentre in Italia siamo, bene o male, ancora tutti al nostro posto.


73

GIusto, perfettamente ragione e verissimo, a Pripyat ancora tutto nel peggiore modo; di fatti ho ben scritto che c'è un video, per esempio che in Giappone sono tornati a viverci, dopo Hiroscima ad esempio, li nò, magari metto il link di uno dei che ne parla.
Grazie per la partecipazione, il futuro non è in mani nostre, ma alla politica...

Offline FabriBCL

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 159
  • Applausi 10
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Nuovo inquinamento elettromagnetico
« Risposta #44 il: 21 Luglio 2022, 23:44:18 »
Anche sui piani a induzione c'è chi solleva perplessità.


Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4001
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:Nuovo inquinamento elettromagnetico
« Risposta #45 il: 22 Luglio 2022, 06:54:36 »
Sulla induzione, non saprei, porto due info solamente.
Il mio termoidraulico, un casualmente Radioamatore anche egli, una volta consigliava di metterli, io li ho diceva in casa nuova, oggi li sconsiglia alla grande, togli la pentola e il metallo si raffredda subito ed i consumi sono non risparmiosi.
Una mia sorella ha la cucina ad induzione, spende esattamente la stessa cifra se non qualcosa di più di energia elettrica, non ha nessun risparmio.

73'.

Offline FabriBCL

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 159
  • Applausi 10
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Nuovo inquinamento elettromagnetico
« Risposta #46 il: 22 Luglio 2022, 07:45:29 »
spende esattamente la stessa cifra se non qualcosa di più di energia elettrica, non ha nessun risparmio.
La convenienza economica, ai prezzi attuali dell'energia, c'è solo se (e quando) ti produci la corrente da solo.
Sulla salute mi sto informando.
Si parla di 2 KW a fornello, tra 20 e 100 KHz, pensare che non ci sia un po' di dispersione ambientale mi pare un pensiero antiradiotecnico.
Allego un grafico di parte (Electrolux).