Elettronica e Radiotecnica > Elettronica & Radiotecnica

pll/quarzi/divider

(1/3) > >>

matteo_:
ciao a tutti, spero di scrivere nel posto adeguato, recentemente ho avuto l fortuna di farmi dare delle vecchie schede di tv ecc, sto programmando i pll di queste, quello che riesco con arduino, sono i classici con i2c, ma la vera domanda è, come fanno prendere oscillazione di un quarzo e dividerla in positivo, nel senso, di solito in divider dovrebbe appunto dividere la frequenza in negativo, non aumentarla, come funziona? ci sono dei criteri e formule/libri o altro per capirne il meccanismo?

faccio un esempio con SN761662, e come funziona la divisione in bit?


inviato iPhone using rogerKapp mobile

trodaf_4912:
Se non sai come funziona un PLL allora siamo ancora "ad amico caro". E poi una volta che ti sei interfacciato via I2C che cosa fai ?.
Quel componente e' un tuner completo VHF-L, VHF-H, UHF per sintonizzare i canali televisivi.
E' logico che dentro ci sia un PLL e i tre segnali provenienti dai tre oscillatori locali + mixer relativi in conversione con il VCO esterno per poi dividerlo e compararlo in fase con un l'oscillatore di riferimento XTAL OSC per produrre in uscita la tensione di controllo VTU che stabilizza il VCO.

matteo_:
ma questo lo so, la mia domanda è un’altra, come funzionano internamente? nel senso com’è fa ad dividere oscillazione?   


inviato iPhone using rogerKapp mobile

trodaf_4912:
Scusami, ma dalla tua risposta si capisce invece che in realta' non sai come funziona un PLL. Gia' dalla prima domanda non comprendi come, partendo da un oscillatore a frequenza piu' bassa, si riesca ad ottenere una frequenza piu' alta dal momento che "il divisore divide e non moltiplica".
Pertanto ti consiglio di partire dal basso, esiste una moltitudine di documentazione, anche in rete, che spiega il funzionamento di un PLL.
Ti posso consigliare anche di studiarti lo schema di un RTX CB che e' relativamente semplice e dove, all'interno trovi sicuramente un PLL. Il PLL si basa sulla comparazione della fase tra due segnali, quello di riferimento e quello di un VCO. L'uscita del sintetizzatore pilota in tensione il VCO (oscillatore libero  ms controllato in tensione) facendo in modo che la fase del segnale del VCO, opportunamente diviso per renderlo compatibile in frequenza con quello dell'oscillatore di riferimento, anch'esso diviso, sia allineata con quella dell'oscillatore di riferimento. Il loop a retroazione che si e' creato mantiene stabile in frequenza (in realta' e' una continua correzione che provoca il classico rumore di fase che gioca un fattore di rumore nella catena del ricevitore. Piu' e' basso questo rumore, piu' pulita sara' la ricezione) il VCO.

matteo_:
intendevo sapere come programmarli, ma non sapevo appunto come facessero, ora so +|- cosa fa che era la domanda che cercavo risposta, ma se io volessi far lo stesso con dei componenti come transistor e quarzi, potrei farlo o sono cose complesse che conviene comprare un integrato già pronto?


inviato iPhone using rogerKapp mobile

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa