Antenne cavi e rosmetri > antenne radioamatoriali

Lunghezza cavo bis

(1/5) > >>

Marcello:
Ho preso la 827 nuova.
Seguo le istruzioni di montaggio dove dicono che per una taratura a centro banda lo stelo terminale deve uscire di 43  centimetri. Fatto.

Controllo il ROS....con mia contentezza mi accorgo che l'antenna risuona bene ma non nel 20 cittadina....bensi nel 20 positivo...

Sto parlando di regolazioni di piccolissime, nella cittadina avevo 1.2 nel 20 positivo 1.1

Ma visto che sono un vergine di segno (molto pignolo), stamattina mi sono detto:

Devo regolare l'antenna e portare 1.1 nella cittadina.



Facendo un passo indietro, con la vecchia antenna MANTOVA TURBO non riuscivo ad ottenere 1.1 in nessuna banda, ma il valore minimo lo avevo con 1.3 in cittadina.
Solo con l'aggiunta di uno spezzone di cavo sono riuscito a portare la vecchia TURBO ad 1.1 nel 20 Cittadino.


E' proprio per questo motivo che ho cambiato antenna e preso la 827.

Tornando a stamattina, salgo nel tetto scendo l'antenna e la allungo di 2 centimetri, rimonto tutto convinto che il centro banda si sarebbe spostato.....vado a controllare e SORPRESA.....vedo che non è cambiato completamente nulla!


La 827 risuona ancora con il suo bel 1.1 di ROS nel canale 20 positivo.

Per scrupolo aggiungo quel pezzo di cavo che usavo quando accordavo la vecchia MANTOVA TURBO e sorpresa delle sorprese l'antenna si accorda nei canali bassi della banda cittadina.

Sono arrivato alla conclusione che con quel pezzo di cavo in più raggiungo la misura perfetta per poter agire e vedere cambiamenti sulla taratura della antenna.
A questo punto non posso dire che il cavo non conta niente se l'antenna è tarata perfettamente....lo so è un controsenso.

Prima grazie all'aiuto di DERRIK ero arrivato alla conclusione che se una antenna era proprio staratissima, intervendo sul cavo accordavo il sistema.

Adesso invece con 2 antenna Mantova TURBO e Sirio 827, con il cavo della misura giusta risco a tarare l'antenna.

Con la SIRIO almeno però un centro banda ad 1.1 lo avevo nei posivitivi con la mantova il minimo lo avevo ad 1.3.

Sono adesso convinto del fatto che il cavo ha una importanta notevole.
Sono più confuso che persuaso scusatemi se sono stato troppo lungo ma è per spiegarvi tutta la situazione.

Tra l'altro la misura "MAGICA" di questo cavo non la so.
Penso sia multipli pari di 3.68 metri, visto che 5.5 * 0.66 = 3.68 metri.

Ecco questa è la mia esperienza!
A questo punto il cavo conta anche se l'antenna è tarata perfettamente......
dimenticavo di dire che ho 30 metri di cavo passati dentro i muri della casa come se fosse un cavo eletrico.


Ho fatto una altra prova, al posto della antenna ho montato un carico fittizzio e sono andato a controllare le stazionarie per vedere se il cavo aveva qualche problema e non c'era niente, si alzava verso 1.2 il ros se slivo nei positivi e non si muoveva se scedevo nei negativi.

Ciao

aquilabianca:
e si, Marce, si scopri l'arcano.
Teorie apparte come ti dicevo l'altro giorno in verticale il cavo conta, eccome.
Se hai 30 metri e lo spezzone e di circa 3m hai raggiunto 3onde, ovvero 33m, misura multipla ed ideale della discesa del cavo. Altrimenti avrai con lo spezzone azzeccato una misura comunque vicina a questa lunghezza.
So che bisogna scordarsi teorie studiate per l'esame... Però la realtà è questa.
Il cavo è una parte fondamentale, per tarata che l'antenna sia il massimo si ottiene con un cavo a misura.
Nelle decametriche è differente poiche si va quasi sempre in accordatore è perché le antenne Hf sono strutturate da multibanda e quindi profondamente differenti da un'antenna 27, quindi, a banda stretta.
Ciò non toglie che nell'impossibilità di tarare al meglio direttamente l'antenna si può agire "di fino" col cavo.
Concludo con la mia esperienza personale, su decine di antenne montate ho sempre notato un miglioramento di rendimento tarando al meglio l'antenna con  la minor quantità di cavo possibile ma sempre con la misura multipla o sottomultipla ad 11m circa, nel caso di un cavo a casaccio si riusciva a tarare (bene o male) il tutto ma il rendimento calava drasticamente.
Inoltre non dimentichiamo che se si chiede a qualsiasi vecchio lupo, cb, radioamatore o radiotecnico ti diranno sempre in 27 di usare una lunghezza di cavo prestabilita.
Io credo nella teoria ma la pratica in questo caso dimostra il contrario, con una lunghezza adeguata si ottiene il massimo.
Scusate il post lunghissimo.
Ciao

Ardito del lago d'Orta:
Scusa Eli ma se io avessi 22 mt di cavo e dovessi aggiungerne per arrivare al cb quanto dovrei aggiungerne?
Un multiplo o un sottomultiplo di 11(es. 22+2,75)? :???:

aquilabianca:
22m sono due onde quindi hai già una misura adatta, dovendo aggiungerne uno spezzone o sostituirlo con uno più lungo potresti come ben dici aggiungerne 2,75m, 5,50, 8,25 oppure altri 11. (quindi un'altro quarto,mezza,tre-quarti oppure un'onda in pìu)
Sono le misure più comuni è che ti permettono un funzionamento ineccepibile.
Ne ho fatte veramente tante di prove ed il cavo (sempre in 27) fa la differenza.
Ciao

volta:
ciao marcello me la consigli la mantova turbo???

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa