Antenne cavi e rosmetri > antenne radioamatoriali

Antenna ascolto autocostruzione

(1/1)

matrix:
10 metri di cavetto unipolare da 1-1,5mm

Ora le ipotesi sono due:

1) Prendi i 10 mt di filo, un capo lo saldi sul centrale del connettore e
butti sul balcone, giù dalla finestra, insomma fuori della tua abitazione
quanto più ne puoi, e ti metti ad ascoltare. E la massa? Al connettore
salderai un altro spezzoncino di filo che collegherai ad un termosifone, ad
esempio.

2) Dividi la matassina in due parti uguali, 5 + 5 m. Un capo di una lo saldi
al centrale, l'altro capo dell'altra matassina alla carcassa del connettore;
poi te li sistemi come si fa con le antenne dei televisorini portatili, fin
quando non ascolti confortevolmente. Magari potresti fissare il dipolo così
ottenuto su di un muro di casa tua, in orizzontale, sghembo, storto...o
tenertelo arrotolato da portare appresso: non si sa mai! ;-))

Che  ne pensate?
Grazie info
73 Alberto

aquilabianca:
si può fare, ma già che ci sei perché non farla rtx ma solo per ascolto?
Si può fare un dipolo basilare accoppiato ad un accordatore per mantenere ridotte le stazionarie.
Comunque se solo di ascolto si tratta ed avessi due balconi con ringhiere separate attacca il polo caldo ad una e la massa all'altra e vedrai!!!!!!!
Basta ovviamente che le ringhiere non abbiano nessuna connessione fra di loro per non creare un cortocirquito!

IZ1KVQ:
ma che ne pensate dellantenna a telaio fatta con una tavoletta e 15 spire di filo per trasformatori se volete vi do le dimensioni era su un radiokit ... di quest'anno

grifone:
visto che parliamo di autocostruzione dietro al modulo radio dello stereo (un pò vecchiotto! :lol: ) ci sono varie prese per l'antenna, una di queste è la classica femmina tv 75 ohm  che dite gli basterà collegare uno spezzone di filo così libero?

Navigazione

[0] Indice dei post

Vai alla versione completa