Autore Topic: Quando il troppo è troppo. e ora di dire stop.  (Letto 4476 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16440
  • Applausi 421
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Quando il troppo è troppo. e ora di dire stop.
« Risposta #25 il: 08 Settembre 2013, 15:54:04 »
anni fa avevo (purtroppo...) un vicino di casa spacciatore, e il suo cordless mi entrava nella radio
un giorno lo sentii dare appuntamento ad un "cliente" con ora e luogo, dicendogli di portare gente che di roba ne aveva tanta...
ci pensai un attimo e andai dai CC a denunciare la cosa!
che poi non si sia mosso nessuno per andarli a prendere è un altro paio di maniche.. ma io feci la mia parte senza avere problemi
73 a tutti, hai fatto bene anche se non verrai mai a sapere come è andata a finire ma un conto è riferire di fatti gestibili direttamente dalle forze dell'ordine e un'altro conto è riferire che hai ascoltato un satellite militare americano usato da pirati ecc... se và bene archiviano la denuncia e la girano agli Americani ecc...  ma se invece interpretano male la cosa finisci tu nei guai pur avendo le migliori intenzioni, come ho già scritto è meglio consigliarsi con un'avvocato e agire nei modi opportuni e non dare per scontato che perchè denunci un fatto grave sei autorizzato ad ascoltare frequenze militari, certamente puoi anche dire che per sbaglio la radio è finita in scansione lì e hai scoperto la cosa ma puoi anche dire che ascolti un pò tutto e non si può lasciar correre una cosa del genere ma và fatto in via amichevole e non con una denuncia che se passa per le mani sbagliate diventa buona per fare carriera e probabilmente chi denuncia ci rimette pure, pultroppo in italia (ma vale anche per altre nazioni...) la burocrazia e la gestione della giustizia è roba da fantascenza e in una situazione del genere non darei nulla per scontato, basta vedere come gestiscono i pedofili nostrani che pur da condannati finiscono agli arresti domiciliari nello stesso caseggiato delle vittime per mettere in dubbio che una denuncia del genere venga presa sul serio, idem per le questioni internazionali dove conta di più l'interesse politico e economico e molto meno la certezza della pena ecc... poi con il Brasile ci sono già aperte altre questioni e di certo se non espatriano un terrorista figuriamoci se considerano una denuncia simile, idem per gli Americani, sono capaci di fare una guerra con la scusa delle armi chimiche ecc... ma non spengono un satellite strategico perchè c'è chi lo usa a sproposito...


Offline Bastard Inside

  • 1RGK531
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 538
  • Applausi 84
  • Sesso: Maschio
  • Possiamo essere liberi solo se tutti lo sono
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ7DUO
Re:Quando il troppo è troppo. e ora di dire stop.
« Risposta #26 il: 09 Settembre 2013, 13:54:09 »
Gli esponenti della polizia postale nn sono degli stupidi: apprezzeranno la segnalazione sorvolando sul perché o per come ti trovassi in ascolto su quella frequenza!  Rivolgiti con fiducia alle forze dell'ordine
Il senno di poi è una scienza esatta.

Sono altamente asociale e tremendamente socievole. Per questo ascolto tutti ma parlo con pochi.


Offline _Gianky_

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 359
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
  • 73 da Gianky_iz4akz
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: _Gianky_
Re:Quando il troppo è troppo. e ora di dire stop.
« Risposta #27 il: 17 Dicembre 2020, 20:36:38 »
vai dal papa ci  pensa lui


Online Aquila IU0OGA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2363
  • Applausi 132
  • Sesso: Maschio
  • cave ab homine unius libri
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU0OGA
Re:Quando il troppo è troppo. e ora di dire stop.
« Risposta #28 il: 17 Dicembre 2020, 22:03:20 »
vai dal papa ci  pensa lui
Questo topic è di 7 anni fa.
Aliena vitia in oculis habemus, a tergo nostra sunt...