Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Gaskb

Pagine: [1] 2
1
attività radioamatoriale / Re:FT8 160 metri
« il: 15 Febbraio 2019, 12:31:51 »
Esattamente come a spiegato FoxG7 se vuoi puoi ascoltare ma non con l' RTX di stazione , semmai con un ricevitore. Questione log lo eviterei anch'io perché da radioamatore italiano quella frequenza non mi è consentita.

inviato PRA-LX1 using rogerKapp mobile

A dire il vero io ho detto una cosa differente:
Ritengo che se posso usare uno scanner per ascoltare legalmente allora poso usare anche il mio RTX. Non fa alcuna differenza.
Se non si potesse ascoltare fuori band plan avremmo gli RTX bloccati anche in RX, non solo in TX.

Ovviamente, sono solo i miei 2 cent, magari ci sono leggi che non conosco che regolamentano anche l'ascolto, ma mi sembrerebbe un nonsense.

2
attività radioamatoriale / Re:FT8 160 metri
« il: 15 Febbraio 2019, 09:36:47 »

E' sempre la famosa questione.....un radioamatore con i propri mezzi in stazione non può teoricamente (non solo TX) neppure andare ad ascoltare fuori frequenza, quindi no CB, Pmr446,no stazioni broadcasting etc....

Lo potrebbe fare utilizzando uno scanner, un RX o prendendosi l'autorizzazione per usare i CB, Pmr446, ma NON con i mezzi della propria stazione da radioamatore


Non sono forte in questioni di legalese.. ma c'è qualcosa che non mi torna.
Se Tizio (non radiamatore) può legalmente (con un mezzo che può comprare liberamente) ascoltare su una frequenza X (assegnata o meno al serivzio radioamatoriale) non vedo come la legge possa imporre limiti più stretti ad un radioamatore.
Se quella frequenza è ascoltabile (e non mi pare ci siano leggi che vietino l'ascolto fuori band plan, altrimenti anche gli apparati commerciai sarebbero limitati esattamente come in TX) non vedo alcun problema ad ascoltare tramite un RTX ed agire di conseguenza (AKA trasmettere in split).
Ovviamente a meno che le frequenze incriminate non siano frequenze usate da forze dell'ordine / militari o affini.

My 2 cent.

3
discussione libera / Re:Sei un vero radioamatore ?
« il: 17 Dicembre 2018, 09:22:44 »
perchè cosa succede in zona 4?





Purtroppo per chi non è della zona 4 probabilmente non è semplice da interpretare.. ma spero renda l'idea

Non succede nulla di che, solo il video postato è parzialmente in dialetto e si parla di città (e di paesi) di queste zone, quindi non è detto che tutti riescano a decifrare quanto viene detto  [emoji4]

4
discussione libera / Re:Sei un vero radioamatore ?
« il: 12 Dicembre 2018, 14:35:48 »
Ciao a tutti.

Devo ammettere che mi sfugge sempre un po' il senso di queste domande, che sono reiterate abbastanza spesso per cui è evidente che toccano un punto molto sentito.

Siamo una delle pochissime categorie di hobbysti la cui definizione è data addirittura da una legge:

1. L'attività di radioamatore consiste nell'espletamento di un servizio, svolto, in linguaggio chiaro o con l'uso di codici internazionalmente ammessi, esclusivamente su mezzo radioelettrico anche via satellite, di istruzione individuale, di intercomunicazione e di studio tecnico, effettuato da persone che abbiano conseguito la relativa autorizzazione generale e che si interessano della tecnica della radioelettricità a titolo esclusivamente personale senza alcun interesse di natura economica.


Il senso di queste domande ed il motivo per cui è un punto "sentito" è piuttosto semplice:
la legge che citi, purtroppo, non mi pare chiarisca in modo esauriente quali sono i radioamatori "di serie A" e cosa li distingue da quelli "da gommino"


Per cui se fai qualunque cosa che rientri in questa definizione, sei un "vero radioamatore". Ciò si differenzia da un "finto radioamatore", che potrebbe essere uno che va a funghi ma ama definirsi "radioamatore" perché fa figo, o uno che ha preso la licenza ma non nutre alcun interesse per il mezzo radioelettrico.

Se però la domanda intende come "vero radioamatore" uno che susciti ammirazione e stima da parte degli altri, beh allora, come in ogni altro campo della vita, bisogna guadagnarsela dimostrando di meritarsela secondo il giudizio altrui.
E' chiaro che in questo settore uno che il massimo che fa è parlare di pastasciutta sul ponte con il gommino non riceverà la stessa stima ed ammirazione di uno che va in telegrafia o che si è progettato e costruito le proprie radio. Saranno pure tutti "veri radioamatori" con gli stessi diritti e la stessa dignità, ma i secondi, essendo enormemente più bravi, riceveranno maggiore stima ed apprezzamento.

Ciaoo
Davide

Il problema è che non stiamo parlando di radioamatori che cercano ammirazione e stima negli altri, stiamo parlando di radioamatori che vengono presi in giro perchè ritenuti "meno fighi". Questa, IMHO, è mancanza di rispetto, niente di più niente di meno.
Non penso che il "pontarolo" vado in giro a vantarsi con gli amici dicendo "ho collegato il ponte a 2km da casa". Usa la radio per quello che ritiene sia il suo scopo. Ciononostante ci sono altri radioamatori che si sentono più fighi e quindi in dovere di ridicolizzarlo.
Idem per chi parla di pastasciutta, chi usa i modi digitali ecc.

Imparare CW, autocostruire apparati, fare collegamenti con altri continenti sono cose che richiedono sforzi e tempo e che danno soddisfazioni grandissime e, giustamente, meritano/richiamano ammirazione e stima.
Ma il rispetto, IMHO, deve essere uguale per tutti.

5
discussione libera / Re:Sei un vero radioamatore ?
« il: 12 Dicembre 2018, 10:52:11 »
Ops! Che messaggio lungo .
Per sapere se un individuo è un vero Radioamatore è semplice.

...fagli costruire (non un kit )ma trasmettitore cw 40 metri da 1 watt.
Fine del test[emoji56]

Non ti conosco, non ti giudico come persona.
Ma da questa risposta capisco che, se questa è la risposta di un vero radioamatore, io non voglio esserlo.

6
discussione libera / Sei un vero radioamatore ?
« il: 12 Dicembre 2018, 10:34:48 »
Ciao a tutti,
scusate se mi permetto. Questo voleva essere una risposta ad una discussione... poi è diventata troppo lunga e troppo noiosa, così ho pensato di metterlo come post, così può essere ignorato più facilmente.

Mi ritengo un radioamatore, ma non so se rientro nella definizione.
Ho diverse radio per fare HF, VHF e UHF, ho una patente, una autorizzazione generale, ovviamente un nominativo e mi piace usare con la radio. Mi sono divertito (e mi diverto ancora) a costruirmi le mie antenne da usare sul balcone e (quando ho tempo) principalmente faccio ascolto o FT8 e nel frattempo cerco di studiare un po di CW.

Mi chiedo se rientro nella definizione di radioamatore perchè, quando parlo con alcuni, pare che tu possa definirti un vero radioamatore solo se hai antenne da decine di metri, con altri solo se colleghi l'Australia con 5w, con altri solo se hai almeno 2Kw, con altri solo se fai CW.

Personalmente pensavo che essere radioamatore fosse "amare la radio" e quello che le sta attorno.

Dirò una banalità ma, nella mia testa, pensavo che tra radioamatori funzionasse così:

Ti piacciono le HF ? - Ottimo, sei un radioamatore.
Ti piacciono le V/U o fai solo ponti ? - Perfetto, sei un radioamatore.
Fai CW ? Non fai CW ? - Hai una radio e un nominativo ? Allora non mi interessa, sei comunque un radioamatore.
Usi FT8 ? - Ottimo, sei un radioamatore con sempre un pc acceso accanto.
Le tue conversazioni passano via internet ? - Stai usando una radio ? Si ? Allora sei un radioamatore, esattamente come tutti gli altri.

Invece qua (ma anche altrove) in molti casi ognuno è il solo, unico, vero portatore di verità e l'unico esempio virtuoso.

Usi i ponti ? - Sei uno sfigato, ringrazia gli altri che, per la cronaca, sono migliori di te e di te non gliene frega niente.
Usi FT8 ? - Non sei nemmeno degno di avere un nominativo, intasi solo le frequenza con del rumore inutile.
Non conosci CW ? - Mi stupisco che non ti abbiano ancora bannato dal forum e stracciato la licenza.
Usi più di 5 W ? - Così con capaci tutti, i veri radioamatori sfruttano ogni mW.
Usi meno di 2 KW ? - LOL, non ti sento.. e ad ogni modo con te non ci parlo.
Non fai DX in 160m ? - E quello lo chiami fare radio ?

Ho visto gruppi dedicati al FT8 in cui la maggior parte dei post era di gente che riteneva FT8 inutile e dannoso.
Ho visto post di richieste di consigli per una antenna VHF da balcone in cui gli unici commenti erano "quello non è fare radio", piuttosto non mettere nulla.

Che utilità ha tutto questo ?
Che utilità ha chiamare "radioamatore da stendino" o "radioamatore da gommino" qualcuno ?
Che vantaggio ne traete ? Sminuire gli altri vi fa sentire più importanti ?
Dopo andate contenti dai vostri amichetti e gli raccontate "Hai visto sul forum, gliene ho detto un paio che adesso ci penserà su due volte prima di scrivere di nuovo qualcosa, quello sfigato". ?

Boh, non ci vedo un gran divertimento.. ma forse, per alcuni di voi, essere radioamatori è solo questo.

--
Purtroppo per chi non è della zona 4 probabilmente non è semplice da interpretare.. ma spero renda l'idea

7
antenne radioamatoriali / Re:Dipolo a meandri per 160m
« il: 21 Novembre 2018, 09:55:31 »
I link che hai messo sono rotti: il link corretto è questo: http://www.hamradioweb.org/forums/showthread.php?t=8024  [emoji4]

8
Hmmm, buon per te che sei riuscito ad ottenere quello che ti eri preventivato di fare, ma nella tua descrizione vedo diversi errori quantomeno formali....poi cosa hai realizzato ai fini pratici lo sai soltanto te....verifica un po' il tutto e vedi se magari riesci a migliorare ancora qualcosina:

1)Te parli di BAL UN 4:1 in realtà da quel che vedo dal tuo schemino l'antenna assomiglia molto ad un END FED random...(non ho guardato il tuo link)...quindi sarebbe stato meglio un UN UN con trasformatore 9:1 o 6:1 e vedere quale va meglio. Forse in realtà ti sei realizzato un UN UN 4:1 ?  L'accoppiare due toroidi serve per gestire più potenza.....utilizzando 100 W non vedo la necessità ;-)

2)Il fatto di essere arrivato in FT8 in USA significa una cosa sola: che sei in una zona ben aperta verso gli USA e che hai beccato un 'ottima propagazione......in mancanza di questi due fattori .....purtroppo... :P.una tipologia di antenna così fatta non garantisce certo alte prestazioni

Mi associo pertanto a chi ti suggeriva di cercar di arrivare sulla coperura per metter su almeno un onesto dipolo multibanda..... :up: ;-)

Ciao FoxG7
Dato che i due bracci della antenna sono praticamente uguali opterei per la definizione "dipolo random con un ramo a terra".. ma onestamente il fatto che nel progetto abbiano messo un balun 4:1 (e io ho cercato di realizzare questo) in effetti un po mi confonde.
Non sono sicuro di aver realizzato la stessa antenna del progetto in quanto, nel progetto, i due bracci sono "raccolti", nel mio caso sono entrambi distesi. Immagino che la cosa abbia ripercussioni su tutto il funzionamento dell'antenna, non ultimo sul ROS.

Per il dipolo multibanda sul tetto.. mi piacerebbe, ma al momento non è proprio possibile.  :cry:


Aggiungendo altre impressioni....sull'apparente realizzazione dell'antenna:

1)Vedo che il radiale è molto lungo, normalmente molto più lungo di quello che si utilizza in una END FED.....l'antenna nel suo insieme potrebbe essere assimilabile ad un dipolo con un ramo disteso a terra ? Oppure un dipolo asimmetrico, tipo una windom, ma con rapporti diversi ?

2)Nel primo caso....se i bracci fossero di ugual lunghezza potresti provare a farti un semplice BAL UN 1:1 (un simmetrizzatore) e vedere come va..... nel secondo caso penso che andrebbe meglio un UN UN con rapporto di trasformazione (?)

3)In alternativa se hai un accordatore esterno bello "tosto" (non certo quello della radio) potresti eliminare il BAL UN o UN UN e fare un attacco diretto dell'antenna sul coassiale e vedere se ti migliora o peggiora.....

Il mettere i tanti pubblicizzati BAL UN o UN UN con trasformatore....ti facilitanell'avere un ROS più basso, ma non fa il lavoro dell'accordatore esterno....

Volendo hai di cosa provare per i prox tempi... :laugh:


Purtroppo, al momento, non ho un accordatore esterno, uso solo quello interno della radio. E' un acquisto che ho già preventivato.. solo non è ancora arrivata la busta paga giusta  :angel:
E.. si, concordo, di cose da provare ne ho un sacco.. e i bracci dell'antenna sono ancora "provvisori" (in particolare quello a terra devo trovare un modo per farlo passare meglio in un paio di punti) e i vari aggiustamenti che farò immagino modificheranno il comportamento dell'antenna (speriamo in meglio !  :mrgreen: )



Forse ancora meglio, in alternativa al punto 2)....anche se giusto per provare a meno che non abbia un accordatore remoto....potresti  collegare entrambi i rami direttamente all'accordatore (se predisposto) e vedere come sei messo a livello di ros e resa complessiva dell'antenna


Questo, in realtà, posso farlo anche senza accordatore, con l'analizzatore d'antenna potrei vedere cosa succede senza balun. Prossimo weekend, tempo permettendo, magari faccio qualche prova :)

Grazie per i suggerimenti !

73  :smiley:

9
UPDATE:

Ieri mi sono preso un oretta e ho fatto un tentativo.
Non sono sicuro di aver realizzato qualcosa di simile a quello che avevo postato ma.. qualche risultato l'ho ottenuto:
Ho messo la "antenna" lungo tutta la lunghezza del balcone sulla parte superiore del trave in legno a 2.2 m dal pavimento del balcone e il radiale a terra, che corre lungo il muro. Entrambi sono lunghi una decina di metri, la antenna probabilmente qualcosa in più, tipo 12 o 13.
Per il balun 4:1, visto che in casa avevo solo un ft240-43, ho provato ad usare quello seguendo le indicazioni trovate in questo PDF ( http://www.arivigevano.net/files/i2woq-COME-REALIZZARE-UN-VALIDO-BALUN.pdf "Variante Balun Guanella"), anche se da più parti ho letto che in realtà questo non è un vero balun e che per fare un vero balun 4:1 servono due toroidi e una costruzione molto più complessa. Per provare avevo solo questo e, visto che non ho un rivenditore di toroidi nei dintorni, non potevo fare altro.

Ho montato tutto e, analizzatore d'antenna alla mano, ho scoperto che:
- 160, 80 m ho ROS troppo alto (come mi aspettavo)
- 20, 17, 15, 12, (11), 10, 6 m ho ROS ragionevole, gestibile dall'AT
- 40 m ho ROS troppo alto per la prima metà della banda, gestibile sopra i 7.120



Ieri sera mi sono messo a fare qualche prova e.. davvero niente male: in FT8 ho collegato USA e Brasile in 20 metri ! Qui vicino, al contrario, mi pare di arrivare poco.. ma devo fare qualche test un po più approfondito :)

.. consiglio: non mettere antenne a balcone: è nota la sua limitazione.
(A meno che il tuo balcone si trovi all'ultimo piano in un altura invidiabile)
Un bel dipolo realizzato con cavo da 1,5 bleu per impianti elettrici o bianco ...sul lastrico solare,sul tetto condominiale ,non lo vedrà nessuno.
Ha! Anche il rame smaltato risulta invisibile [emoji4]!


Il mio problema è che non ho modo di far passare il coassiale da casa mia fino al tetto... e a dire il vero non ho nemmeno modo di arrivare sul tetto  :grin:

10
Beh, magari l'elemento "trasmittente" potresti provare a poggiarlo lungo i 10 metri del corrimano, ed il radiale sul pavimento. Con un pò di cavo elettrico fai la prova velocemente, se hai già un balun (ma anche a farne uno non ci vuole molto)

In effetti nel weekend proverò proprio con un po di cavo elettrico che mi avanza (spero di riuscire a costruirmi anche il balun, dopo il trasloco non sono sicuro di riuscire a ritrovare i toroidi  :P ).
Come su suol dire... comunque vada sarà un successo  :mrgreen:

11
Ciao a tutti,
mi sono trasferito da qualche tempo in un nuovo appartamento e sto cominciando a pensare alle nuove antenne (HF) che potrei montare. Essendo in un condominio e non avendo la possibilità di montare antenne sul tetto (sia per una questione di costi sia per una questione di "quieto vivere") vorrei affiancare alle mie due magnetic loop (con le quali riesco a fare un po di tutto tra i 10 e i 160 m) una antenna un po più.. comoda (o, per lo meno, che non necessiti di essere "accordata" per ogni variazione di frequenza).

Vi do un po di informazioni:
Il balcone è piuttosto grande (ha una forma molto irregolare, ma sostanzialmente è largo circa 10 metri e "lungo" circa 2 metri. Sono all'8° piano di 15, quindi sopra e sotto ho altri appartamenti. La parte esterna del balcone è per buona parte in legno, con un po di metallo a fare da sostegno ogni 1,5 metri circa. A circa 2,2 metri da terra, sempre dalla parte esterna, c'è un trave in legno che corre lungo tutta la lunghezza del balcone

Per darvi un idea, il balcone assomiglia a questo (non è esattamente il mio, ma è lo stesso fabbricato):


I limiti che ho sono abbastanza stretti: la antenna dovrebbe essere il più invisibile possibile dall'esterno e non dovrebbe eccedere le dimensioni del terrazzo (quindi niente antenne appese all'esterno)
 
Qui ( https://officinahf.jimdo.com/antenne-hf-mf/hf-antenne-da-balcone/ ) ho trovato un progetto che mi sembra interessante:


Vorrei provare a realizzare qualcosa di simile, qualcuno ha realizzato qualcosa del genere ?

Oppure.. avete qualche consiglio su cosa potrei realizzare ?

73 de IU4JLU :)

12
discussione libera / Re:Esami Bologna Giugno 2018 chi ci sarà?
« il: 23 Agosto 2018, 09:22:34 »
Nominativo arrivato! IU4LEG

Grande ! Congratulazioni !  :-D
Ti aspettiamo presto "on air"  :azn:

73 de IU4JLU

13
discussione libera / Re:Esami Bologna Giugno 2018 chi ci sarà?
« il: 05 Luglio 2018, 09:23:25 »
Pubblicati ora i nomi degli idonei sul sito del Mise Bologna. IDONEO! ho la patente! ci sentiamo on air non appena avrò nominativo e autorizzazione generale!

Congratulazioni !!  :smiley:
Quando sarai "on air" fai un fischio, se saremo a portata potremo provare a fare un paio di collegamenti  ;-)

73 !

14
discussione libera / Re:Esami Bologna Giugno 2018 chi ci sarà?
« il: 29 Giugno 2018, 09:16:45 »
esame fatto questa mattina.... adesso si aspettano i risultati....

tienici aggiornati ! :)

15
discussione libera / Re:migliore ventola per lineare
« il: 27 Giugno 2018, 09:28:21 »
si infatti ha una portata di circa 100Mc/h di aria con solo 18 dB di rumore,  l'unica cosa e' che e' a 12 Volt , ma con un piccolissimo riduttore di tensione tipo questo: 

https://www.ebay.it/itm/riduttore-convertitore-di-tensione-LM317-out-1-2V-37V-step-down-DC-DC-arduino/222566719571?_trkparms=aid%3D111001%26algo%3DREC.SEED%26ao%3D1%26asc%3D20140423084956%26meid%3

inserito dentro al lineare non avro' problemi ad alimentarla , inoltre a differenza di quella originale che e' da  92x92x25 , questa e' da 120x120x25

Sono lieto di aver dato un buon suggerimento, tienici aggiornati  :smiley:

16
discussione libera / Re:migliore ventola per lineare
« il: 25 Giugno 2018, 09:32:18 »
Io ho sostituito la ventola del mio alimentatore con una noctua (derivazione pc): tipicamente sono ultra silenziose e con una buona portata d'aria.

17
discussione libera / Re:FT8 e Modi digitali
« il: 04 Maggio 2018, 17:11:50 »
Hai quasi centrato la mia visione.  Ahhh dimenticavo : per me i contest li possono anche eliminare,  almeno che li facciano dal lunedì al venerdì, e ci lasciano liberi il sabato e la domenica

Hahahaha, ora è ancora più chiaro   :smiley:

18
discussione libera / Re:FT8 e Modi digitali
« il: 04 Maggio 2018, 16:32:29 »
[...]
Io ho sempre usato il digitale dove non arrivavo in fonia.

Mi permetto di leggere tra le righe di quello che scrivi: spero di non interpretare in modo sbagliato.
Credo che il succo sia proprio nella frase che ho quotato: da questa (se interpreto correttamente) mi par di capire che per te i modi digitali (in questo caso FT8) siano "un ripiego", da usare (solo) quando non ci sono altri modi da usare.
Penso che per alcuni, al contrario, il digitale sia un modo con pari dignità rispetto agli altri, del tutto intercambiabile.

Per spiegarmi meglio:
Personalmente, tra un contest in cui ci si scambia solo "nominativo + QTH + 59 + 73" e l'FT8 non vedo *davvero* nessuna differenza.

QSO più articolati in fonia, al contrario, mi interessano di più (non che sia mai riuscito a farmi sentire più di qualche decina di KM  :mrgreen: ), ma solo in quanto più "completi". Per quanto mi riguarda però, questi ultimi, sono assolutamente equivalenti ad un RTTY (per fare un esempio).

19
discussione libera / Re:FT8 e Modi digitali
« il: 04 Maggio 2018, 15:44:55 »
Certamente, ma come dicevo in un gruppo FB, se in bande come i 15 metri che non si sente mai nessuno in fonia e poi ti fermi sulla frequenza di ft8 e ricevi segnali attorno al 9 c'è qualcosa che non torna, e non venite a dirmi che il segnale ricevuto trasmesso in ft8 arriva più forte,  la portante è  quella,  se in ft8 con 100w dai un segnale di 9, in fonia ne darai 7-8.  Sono d'accordo che su segnali assenti ft8 lo decodifichi, la fonia non la senti.


In che senso qualcosa non torna ?
Se un radioamatore va in FT8 con 100W (in qualunque banda) penso che, banalmente, o preferisce fare FT8 rispetto alla fonia o, stanco di chiamare in fonia con gli stessi 100W dove nessuno gli risponde (non arriva ? non è abbastanza comprensibile? non è ritenuto un contatto interessante ? .. non credo faccia alcuna differenza)  preferisce usare un modo che (stesso apparato, stessa antenna, stessi W) gli permette magari di arrivare negli USA, o in Australia o $paese_a_piacere e dove sicuramente trova sempre qualcuno che gli risponde.

In questo non vedo nulla di strano (forse non ho interpretato correttamente il tuo intervento, nel caso me ne scuso)

P.S.
Se al contrario stavi parlando dell'opportunità di usare 100W con FT8.. questo è tutto un altro discorso.

20
discussione libera / Re:FT8 e Modi digitali
« il: 03 Maggio 2018, 16:17:23 »
Ciao a tutti, scusate l'intromissione  :smiley:
Nonostante l'età (son già 40 suonati) sono nuovo di questo mondo e, dopo aver conseguito la patente, ho cominciato lo scorso inverno ad ascoltare sulle varie bande e, per cominciare, FT8 mi è sembrato il modo ideale:
Poche possibilità di errore, facilità di apprendimento e, perchè no, la possibilità di togliersi una piccola soddisfazione una volta con un rapporto di collegamento dagli USA usando una piccola magnetic loop autocostruita posta in una posizione terrificante, un'altra con un'altra antenna autocostruita e portata a spasso per l'Europa.

Poi, certo, non sarà la passione della vita, ma per me è un inizio.. e capisco anche  che per alcuni possa essere anche appassionante per anni. Il fatto di non poter montare antenne "importanti", di essere in una posizione sfavorevole, di avere una radio con pochi W per alcuni può essere limitante. Se FT8 può aiutare a superare questo limite.. ben venga, no ?

Nel mio piccolo con FT8 ho cominciato a capire come funziona la propagazione, ho imparato che non sempre più W significano andare più lontano, ho imparato anche che alcuni Russi hanno impianti elettrici di svariati KW e che non hanno paura ad usarli tutti sparandoli in amplificatori lineari  :mrgreen:

Poi, certo, qualche QSO in fonia l'ho fatto e prima o poi penso di cimentarmi nel CW ma solo perchè sono espressioni diverse di una mia passione, non perchè li reputi più interessanti, più importanti o più "nobili". Probabilmente sono più utili, questo non lo nego.. ma al momento l'utilità di questa mia passione è davvero la parte che meno mi interessa.

Quello che mi ha spinto a non cominciare con la fonia (che in teoria dovrebbe essere il "modo" più semplice) è che, banalmente, ho scoperto esistere infinite regole spesso non scritte e non dette, tutte da scoprire tramite tanti ascolti prima e tanta esperienza diretta poi. Che non è necessariamente un male, è solo un ostacolo da superare con tempo e pazienza a disposizione..

21
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 28 Marzo 2018, 11:03:31 »
che radio hai? normalmente se hai un sistema di accordo esterno la radio deve dare, di massima qualche info al sistema esterno..
Ho una YAESU FT-991 e una ICOM IC-7300. Non so se in qualche modo riescono a comunicare il segnale.. ma anche in caso negativo potrei sempre utilizzare qualcosa di esterno. Il mio dubbio però è più sul come far arrivare questa informazione al tuner: tra la radio e l'antenna ci sono 20 metri di coassiale, preferirei non far passare anche 20 metri di ethernet per arrivare all'arduino / raspberry  :smiley:

https://it.aliexpress.com/item/0-1MHz-1200MHz-frequency-meter-PLJ-1601-C-frequency-components-of-the-frequency-measurement-display-module/32304649501.html?src=google&albslr=220588363&isdl=y&aff_short_key=UneMJZVf&source=%7Bifdyn:dyn%7D%7Bifpla:pla%7D%7Bifdbm:DBM&albch=DID%7D&src=google&albch=shopping&acnt=494-037-6276&isdl=y&albcp=664365055&albag=32654331814&slnk=&trgt=68416666751&plac=&crea=it32304649501&netw=g&device=c&mtctp=&gclid=Cj0KCQjw-uzVBRDkARIsALkZAdl7ab4a5sKVf0l_4OJOquUAu7RPuEcRupWBz67a4dkzokP3D31H2loaAnHgEALw_wcB&gclsrc=aw.ds

senno potresti usare questo ma vuol dire dare una "boddarella" con il ptt e attendere l'accordo almeno di massima

Questa potrebbe essere una buona alternativa.. con la scocciatura della "bottarella" ma.. senza bucare muri  :mrgreen:

22
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 28 Marzo 2018, 10:41:48 »
ieri sera ci ho dedicato un poco di tempo per capire meglio perchè mi da fastidio che non funzioni! allora il condesnatore è un c ad aria aria, evidentemente schifido, al che ne ho usato un altro molto piu grosso con 6 mm di isolamento ma il risultato era uguale, allora mi sono spostato sul controloop, (tondino in rame da 10mm) e il problema era li.
ho sostituito il controloop in rame con un rg58 (calza, e centrale cortocicuitati) accordato a mano e ros sotto 2 in 20m! ora dubito che il rame non vada bene ma cio che mi "puzza" un po è il supporto di sostegno tra loop e controloop, stampato in PLA. sto cercando le caratteristiche di conducibilità elettrica del pla ma dubito trovare qualcosa in frequenza.
Non vorrei dire una stupidaggine.. ma forse più che il sostegno il problema potrebbe essere il collegamento del cavo al controloop ? Magari il rame è un po ossidato o non sei riuscito a togliere bene l'isolante esterno (se presente)..
hai già il sistema "motorizzato" per l'accordo? se si e l'hai sviluppato tu l'algoritmo per autoaccordo è abbastanza semplice, la cosa che però dovrei acchiappare dalla radio almeno è la banda in cui sei, preposizionare l'antenna prendendo le info da un precedente learning e poi fare la sintonia di fine con il segnale che arriva da li. almeno la mia idea era questa.
Al momento non ho ancora nulla di pronto e .. sto ancora pensando come fare anche l'algoritmo:
Mi piace la tua idea di avere un preset di massima per poi andare a fare la sintonia fine controllando l'SWR.. ma, a meno di non mettere tutto in rete non mi viene in mente un modo semplice per far leggere la frequenza al "tuner".
Sono sicuro che la notte (e il forum) porteranno consigli  :smiley:

23
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 28 Marzo 2018, 09:16:24 »
Acc.. peccato  :-\
Che tipo di condensatore hai usato ?

Nel frattempo a me è arrivato il SWR bridge acquistato mesi fa (ho preso questo: https://www.ebay.it/itm/SWR-bridge-100W-for-power-meter-amplifier-LDMOS-BLF-tube/152060423368?ssPageName=STRK%3AMEBIDX%3AIT&_trksid=p2057872.m2749.l2649 ).. e adesso devo capire come riuscire ad utilizzarlo  :mrgreen:

24
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 13 Febbraio 2018, 09:54:32 »
Ciao,
sono nella pianura ai piedi dei primi "colli bolognesi", in JN54PL. Se escludiamo i palazzi  :mrgreen: non ho ostacoli importanti
Da quello che ho visto la zona che faccio con più facilità è la UK, seguita da Francia e Germania, quindi probabilmente l'antenna è orientata giusta anche per gli USA.

Questa mattina, ad esempio, andava così:


Tutto sommato.. non mi lamento, anzi !  :-D
Prima o poi riuscirò anche a mettere una antenna un po più in alto.. ma per ora va benissimo così  :smiley:

25
Bellissimo, complimenti all'autore !   :smiley:

26
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 12 Febbraio 2018, 17:34:42 »
Piano piano avanza il progetto, ho imbastito un po di firmware ed elettronica.
il motoriduttore è pilotato con un l298 in pwm.
per ora l'eletronica non fa nulla di piu che pilotare il motore utilizzando 4 pulsanti, 2 per velocità "fast" e 2 per posizionamento di fine.
salva la posizione corrente, la richiama  ma non ha ancora l'algoritmo di posizionamento.
manca ancora un bel po, compresa la meccanica. ho disegnato e stampato gli ingranaggi ma purtroppo ho sbagliato qualche dimensione... poco male!
vi tengo aggiornati sullo sviluppo






Complimenti !
Bella l'idea della vite senza fine per demoltiplicare, non ci avevo pensato !
Per il discorso "errore di stampa".. purtroppo (soprattutto per me che sono molto autodidatta) è la norma  :P Se poi aggiungi a questo il fatto che la mia stampante non sia proprio il TOP (o, più probabilmente, io non sono in grado di impostarla per bene..)  :brancard:

27
[...] Insomma un QRP che consuma come una stufa ed eroga 500mW [...]

Hahahaha, perfetto per le fredde sere invernali  :-D

28
Yaesu / Re:YAESU FT-991 e FT-991A - New firmware MAIN
« il: 07 Febbraio 2018, 16:05:50 »
Questo è quello che dicono di aver modificato:

• Improved the WIRES-X operation so that the receive frequency from the NODE station is displayed correctly.
• Improved the mode switching operation so that when AMS TX MODE: MANUAL is set, the mode switching by a PTT short press operation is performed continuously.
• When the CAT command (BUO or BDO) is executed after performing the all reset operation, the correct BAND is selected.
• Other improvements and optimizations are made

29
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 06 Febbraio 2018, 11:44:53 »
dalla mia abnorme ignoranza modale in questo momento ti dico che appena ho letto FT8 sono andato a vedere cosa fosse e direi che mi intriga, lo proverò appena la mia loop sarà pronta. cmq vedo pur essendo bello coperto come posizione colleghi bene il mondo!

Confermo, per essere un primo piano, interno e circondato da altri palazzi (anche se non vicinissimi) faccio dei collegamenti che  fanno paura.
Immagino fortuna del principiante unito al fatto che FT8 è estremamente performante: con 20-30w, una buona antenna (e un po di santa propagazione) c'è gente che fa davvero il giro del mondo.
Io per passare in mezzo ai muri.. devo dare un po più di gas  :mrgreen:

30
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 06 Febbraio 2018, 11:16:08 »
@Gaskb
Bellina anche quella piccola, quasi da passeggiata.
Le connessioni di quella grande sono piccoline, ma potrebbero aiutare a non avere una banda troppo stretta.
Ma il CQ l'hai lanciato in CW immagino!!!  Applauso eh!

HI, è vero, a confronto.. è davvero minuscola  :azn:
Confermo, le connessioni sono piccoline, ma al momento va bene così: non avendo un accordatore automatico e dovendo uscire in terrazza ogni volta che devo fare "1/8 di giro, anzi no, facciamo 1/12, accidenti era troppo poco, devo riprovare".. la banda un filo più larga è una manna.

Come ho scritto sopra.. sto usando FT8, il modo digitale del momento  :mrgreen:
Purtroppo per il CW mi serve ancora un (bel) po di tempo, sto imparando ma il tempo che riesco a dedicargli non è molto.

31
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 06 Febbraio 2018, 10:03:32 »
Questa mattina, dopo essere riuscito per la prima volta a fare un "QSO" in FT8 con gli USA (40 m , 70w)  :birra: , mi sono anche ricordato di fare un paio di foto alle loop :




Le dimensioni della nuova loop sono davvero notevoli... probabilmente in futuro aggiungerò un altro sostegno orizzontale per sostenere un po meglio il tubo.

Rileggendo quanto scritto da @r5000.. temo che più di una persona rabbrividirà guardando le connessioni e valutando gli ohm che vengono aggiunti :angel: ma, nel complesso, sono molto soddisfatto del risultato !  :mrgreen:



32
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 05 Febbraio 2018, 17:27:56 »
Li sto disegnando con inventor, eventualmente appena provo i miei te li adatto e, o ti passo l'stl altrimenti te li realizzo con stampante 3d e te li passo io, nessun problema! per tutto il resto anche io ho in mente come realizzare l'autoaccordatore ma aimè il tempo da dedicare è veramente poco! se, tutti i realizzatori di loop (in progress) si vogliono aggregare ci dividiamo le idee e il carico e realizziamo qualcosa insieme poi da condividere con tutti.

Quando hai fatto, se mi risci a passare l'STL posso provare a stamparlo con la mia stampante (poi, per il risultato, vediamo se la stampante è in giornata si o in giornata no  :grin: )
Per il progetto comune.. ottima idea: ci stò ! :)

33
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 05 Febbraio 2018, 16:50:37 »
LO SCHEMA ELETTRICO:
si, cioe' come sono collegati loop, controloop e C.  Immagino sia tutto un gigantesco circuito LC (con due L???) ma non lo so..  non capisco sto "controloop" a che serve.  Postate i link del progetto da cui vi siete rifatti x favore!

Prima di partire con la costruzione.. ho passato un bel po di ore a cercare in giro per la rete.
Ti posto alcuni di quelli che penso siano i link più interessanti:


Nel mio piccolo ho cercato di prendere quello che mi piaceva da ogni progetto, cercando di adattarlo alle mie capacità e alle mie esigenze.

Quello che ancora manca a me, ma è una cosa che devo assolutamente riuscire a fare e che ritengo praticamente indispensabile per chiunque voglia usare una loop.. è un controller per l'auto accordatura. Anche qua si trovano un sacco di progetti e di idee... al momento manca solo il tempo per fare tutto  :-D

Se sono riuscito a fare qualcosa di funzionante io.. c'è speranza per tutti  :mrgreen:

73

34
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 05 Febbraio 2018, 12:56:10 »
Gaskb chapeau! ottimo lavoro di analisi!! hai una termocamera per vedere la temperatura e le dilatazioni delle armature del condensatore? sicuro che il condensatore "statico" non perda effecienza? prova a farne tipo stub con un troncone di coassiale! e a sto punto vai ad esclusione, misura il valore del variabile e sostituicilo anhce lui con uno stub e vedi come va...

Grazie per il suggerimento.. ma purtroppo non sono dotato di termocamera. Penso che, appena avrò tempo, userò la mia interfaccia sensioriale (il mio dito indice  :mrgreen: ) per vedere se mi accorgo di qualche variazione di temperatura del condensatore ceramico (nel post non ho specificato che pensavo a lui, corro a correggere  :azn: ), l'altro è il condensatore a vuoto che usavo nell'altra loop, mi stupirebbe se fosse lui il problema (ma ovviamente, avendo cambiato banda di utilizzo, non lo escudo a priori)

Complimenti (nel video potevi far vedere il loop anche xo!)

Purtroppo non so aiutare sulle loop nessuna esperienza. Dico una cretinata da profano, ma hai pensato di fare una serie, tipo di quattro condensatori in serie e il gruppo  in parallelo ad altro/i gruppo/i di quattro in serie o semplici accrocchi simili?

@inge_simo  sieee' abbiamo le termocamere nel cassetto dei rosmetri!! XD  La capacita' di un coassiale e' un'idea, piu o meno 100p ogni 2 metri pero' eh molto in grandi linee, in effetti su quelle onde cosi' lunghe non dovrebbe fungere da stub vero e proprio, da provare...

QUALCUNO POSTI UNO SCHEMA ELETTRICO DI STE LUP!!

Da quando mi sono accorto che, dando 40w sui 40 m, il pc a qualche metro dall'antenna smetteva di funzionare.. ho deciso che l'antenna butta fuori W solo quando è fuori casa ;) Da allora in casa uso solo l'accordatore per farmi una prima idea degli aggiustamenti da fare.. per quello non ho messo nel video anche la loop ;)

Non ho provato a fare serie di condensatori perchè non credo possa essere un problema di tensioni: tutti i condensatori (e stub) che ho usato li avevo già usati sulla vecchia loop con potenze fino a 100W senza alcun problema. Per aumentare la capacità totale al momento li ho messi tutti in parallelo (vuoto, statico e uno stub che mi tornava comodo  :mrgreen:)

Per schema elettrico.. cosa intendi ?
Io come autocostruttore sono davvero alle prime armi, nonostante quello fare qualcosa di funzionante è stato davvero semplicissimo:
Tutto quello che serve è un po di tubo che contenga qualcosa di conduttore (o del coassiale), un po di coassiale per fare il contro loop, un condensatore che regga un sacco di V e.. un po di legno per fare una struttura che regga tutto. Per la mia costruzione ho aggiunto un paio di viti e di bulloni per creare dei punti conduttori con il loop, un po di filo elettrico, un paio di faston da crimpare e una scatola di quelle elettriche che avevo in casa inutilizzata.
Online si trovano una valanga di progetti, ma se fa comodo qualche dritta in più.. volentieri  :azn:

35
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 05 Febbraio 2018, 11:06:42 »
    Nel weekend mi sono trovato qualche ora libera... e mi sono cimentato nella costruzione della loop "grande" (5.2 m di circonferenza) per vedere di fare qualcosa anche sugli 80 metri.
    La costruzione, vista anche ormai l'esperienza con la "piccola" è andata via piuttosto liscia e in un paio di ore sono riuscito a montare il tutto.
    Purtroppo, una volta montato il tutto, mi sono accorto di non avere sufficiente capacità (quella dei condensatori, cosa avevate capito ??  :grin: ) per accordare gli 80 metri.
    Per fare qualche esperimento ho provato ad aggiungere un condensatore ceramico da 100pF (3kV) e ho visto che, con l'analizzatore d'antenna, riuscivo ad accordare ma.. con un SWR troppo alto. ( >3)

    Per curiosità ho provato a modificare la posizione e la forma del contro loop.
    Schiacciandolo verso il basso (purtroppo mi sono dimenticato di fare le foto.. ma le metterò quanto prima) e ho visto un miglioramento impressionante dell' SWR (sono arrivato a 1.3 - 1.4, sempre da analizzatore di antenna) !

    Ho poi posizionato l'antenna sul mio piccolo balcone ed ho provato a fare un paio di trasmissioni di prova (usando FT8) a potenza ridotta (20% pari a circa 16w).

    Con questo test ho ottenuto due risultati interessanti positivi:
    • Ho visto che l'antenna potenzialmente lavora molto bene: con 4 CQ e appena 16w sono arrivato abbastanza bene in Europa (e pare che il segnale sia arrivato anche negli USA !)
    • La ricezione è molto buona






Purtroppo ho avuto anche un risultato negativo che, momentaneamente mi preclude gli 80 mt:
Guardando il rosmetro si nota una cosa che non avevo mai visto prima (e che se volete potete vedere su questo video:
):
- la prima trasmissione pare cominciare con un SWR molto alto (anche se dall'indicatore della radio pare essere molto minore), che poi si abbassa velocemente a livelli accettabili.
- la seconda trasmissione (dopo lo stop di 15 secondi) inizia con un SWR accettabile (anche se stranamente oscillante) e poi comincia ad aumentare fino ad arrivare ad essere molto > 3.

Lasciando riposare tutto qualche minuto e riprovando.. si ripresenta esattamente lo stesso: la prima trasmissione ok, la seconda arriva a un SWR troppo alto.

Essendo un test mi aspettavo qualche risultato negativo, ma onestamente avrei pensato che saltasse il condensatore ceramico o che l'SWR segnalato dall'analizzatore non venisse confermato durante l'utilizzo "in potenza".. non questo risultato.
L'unico motivazione (ma che non mi convince per nulla) che posso dare a questo fenomeno è che il condensatore (edit: condensatore ceramico), per qualche motivo, si scaldi e che quindi perda momentaneamente le proprie caratteristiche..

Qualche idea a riguardo ? Qualche suggerimento ?

Nel frattempo (nei prossimi giorni) vedrò di accordare l'antenna per i 40m e vedrò come si comporta rispetto alla "piccola" e vedrò di procurarmi un altro condensatore (probabilmente ad aria, per spendere una cifra ragionevole) da aggiungere al primo e per vedere se riuscirò ad usarla sugli 80m.[/list]

36
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 25 Gennaio 2018, 17:24:33 »
bella, mi piace :up: :up: :up:
per curiosità quanto hai pagato il variabile sottovuoto ?

Purtroppo.. un capitale  :rool:
80 Euro + 15 (spedizione) + 20 (dogana)

Non mi aspettavo (stupidamente) la dogana e già ero al limite della mia cifra accettabile. Ma.. ormai che è in casa.. usiamolo  :mrgreen:

37
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 25 Gennaio 2018, 16:15:55 »
Un po in ritardo.. ma come promesso ecco due foto della mia loop  :grin:






Come si vede è tutto "work in progress" ma, tutto sommato, non lavora male, anzi ! :-)


38
attività radioamatoriale / Re:Consiglio
« il: 24 Gennaio 2018, 11:28:19 »
Per quello che è la mia piccolissima esperienza (e generalizzando sicuramente un po troppo) i radioamatori si dividono fondamentalmente in 2(3) categorie:
  • quelli a cui interessano solo le HF
  • quelli a cui interessano solo V/U/S...HF
  • quelli a cui interessano entrambe

Le HF permettono collegamenti potenzialmente intercontinentali, si parla di segnali che vanno e che vengono, giorni passati a montare/tarare una antenna.. in questo caso con il portatile di cui hai messo il link non puoi fare nulla, ti occorre una radio HF.
Le V/UHF per quello che ho visto io, principalmente vengono usate per ponti, satelliti o collegamenti a breve/medio raggio. In quel caso il portatile che hai indicato può essere un inizio, sicuramente economico, ma che ti fa vedere qualcosa delle V/UHF.

Un ottimo consiglio, secondo me, è quello che ti è già stato dato: se sai di una associazione di radioamatori presente nella tua zona.. vai a  a trovarli e loro ti potranno far vedere e toccare con mano le cose che è possibile fare. A quel punto saprai sicuramente orientarti anche da solo :)

39
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 24 Gennaio 2018, 11:09:33 »
è un bel loop! con quanti watt vai in antenna? ho visto che tanti utilizzano motori stepper per la movimentazione ma perchè non usare motori in cc demoltiplicati tipo da 30rpm? magari gestiti in pwm per la regolazione di fine?
sinceramente pensavo di far cosi, a prescindere di utilizzare un batterfly oppure un'altro tipo metterei comunque un potenziometro feedback, motore in cc non stepper controllato con pwm. tabellerei i valori alle varie frequenze per un posizionamento grossolano poi regolazione automatica di fine magati con un PI senza la parte derivativa cosi è piu veloce. altrimenti un algoritmo scarsissimo, quello vedremo.
comuque si, il segnale è il miglior modo per accordare l'antenna però il fine lo fai in assoluto in trasmissione con il ros. almeno è quello, che nella mia poca esperienza, ho visto come cosa migliore.
per il loop principale hai usato un rg8 o un 213 o che? io ho calandrato quel tubo ma per un'installazione definitiva va irrigidito.
la tua l'hai posizionata sotto tetto?

avevo pensato anche io alla meccanica stampata in 3d ma aimè ho preso una stampante 2 anni fa con crowdfunding e non è ancora arrivata, quindi mi adatterò ad altro...

Per il loop principale ho proprio usato il "multistrato": è un tubo in cui sono presenti uno strato in materiale plastico, uno metallico e ancora uno plastico ( io ho comprato proprio questo https://www.leroymerlin.it/catalogo/tubo-multistrato-gas-nudo-emmeti--20-mm-lunghezza-10-m-35759731-p rotolo, spero di non infrangere regole mettendo il link).
È molto comodo perchè è economicissimo e molto leggero.
Io ho provato fino a 80w in FT8 sui 40m senza alcun problema. Purtroppo non mi da moltissime soddisfazioni (ho fatto in FT8 più o meno tutta l'Europa ma pochissimo altro) ma il problema non è l'antenna... il problema è la mia posizione davvero infelice: l'antenna al momento è su un balcone interno al primo piano, circondato da palazzi  :rool:

Per il motore pensavo ad uno stepper solo perchè ne ho un paio in casa che non utilizzo  :mrgreen: ma penso che anche un cc demoltiplicato possa fare lo stesso identico lavoro.

Io non saprei bene come misurare la frequenza in ingresso per gestire la sintonizzazione "grossolana", quindi al momento pensavo di affidarmi solo ad un SWR meter.. ma onestamente non ho ancora cominciato a pensarci seriamente, in questo periodo ho davvero poco tempo a disposizione e troppissime cose da fare .

40
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 24 Gennaio 2018, 10:34:01 »
sinceramente ho cercato un po in internet e qualcuno lamentava questo problema, che il muoverlo frequentemente poteva portare a questo inconveniente. da qui la mia scelta di uno ad aria.eventualmente se utenti li usano da anni e frequentemente e possono sfatare questa cosa che ho detto, oppure confermarla si facciano avanti, è un fattore importante.
ho pensato anche io come automatizzarla, diciamo che ovviamente le cose vanno fatte a step ( io sono proprio all'inizio) ma direi che la base per l'automazione deve essere una radio che dia fuori almeno la frequenza a cui è sintonizzata.
come pensavi di farla tu?

Per automatizzare la sintonia pensavo ad un arduino collegato ad un misuratore di SWR che, quando attivato e quando rileva SWR > x, cerca di fare la sintonia.
Pensavo a gestire i fine corsa con potenziometro.
I miei dubbi sono più che altro su come motorizzare e come alimentare il tutto (tra l'altro.. volevo stamparmi con la stampante 3d gli ingranaggi ma ultimamente ho un po di problemi con la stampante)
Al momento pensavo di usare un motore passo passo (sperando che un nema 17 possa bastare), magari demoltiplicato un po.

hai qualche foto della tua loop? mi daresti qualche info su come l'hai costruita?
grazie
di che valore lo usi il condensatore?

Sono al lavoro e non ho foto con me (o forse, addirittura, non ne ho mai fatte  :P) : stasera da casa posso mandarti qualcosa.
In tutti i modi, a memoria:
Il loop ha una circonferenza di 2.4m m fatta con multistrato da 2cm di diametro (quello giallo trovato da Leroy Merlin o un negozio simile).
Il contro loop ha una circonferenza di 24 cm fatto con del RG-11.
Il condensatore variabile è a vuoto russo "5-250 pF 5kV" preso su ebay con a fianco un piccolo 10-80 pf preso ad una fiera che uso per switchare dai 20 ai 40 m senza dover regolare a mano ogni volta.
Il tutto montato su un asse di legno con piedistallo "homemade".





41
antenne radioamatoriali / Re:LOOP
« il: 24 Gennaio 2018, 09:32:26 »
Il problema del c a vuoto è che dopo un po che lo muovi il soffietto in rame si compromette, ed essendo la mia antenna principale per le HF dire che il rischio non vale la candela!
Non ho mai sentito parlare di questo problema dei condensatori a vuoto: in che senso il soffietto si compromette ?
(ho proprio un condensatore a vuoto su una loop e sto studiando come automatizzare la sintonia.. visto che farlo a mano è un tedio.)

42
[...]
E mi raccomando, con o senza esonero, applicati comunque nello studio! :up:
[...]

In teoria, l'esonero per studi effettuati, dovrebbe proprio indicare che una persona ha già studiato abbondantemente e conseguito titoli di studio inerenti le materie che sono oggetto d'esame  ;-)

43
discussione libera / Re:Yaesu VX-5R
« il: 11 Gennaio 2018, 11:29:56 »
Ciao,
non ho la VX-5, ho una VX-8 che spero sia abbastanza simile.
Hai provato a sintonizzare "a mano" una frequenza diversa da quelle proposte ? Magari è stata impostata una configurazione particolare per cui "band" cicla solo sulle bande su cui è possibile trasmettere (o qualcosa di simile). Se non lo hai già fatto ti consiglio di fare un reset totale della radio (nel manuale si chiama "procedura di azzeramento") in modo da avere una radio "come uscita di fabbrica".

44
attività radioamatoriale / Re:[MODI DIGITALI] - FT8 dall'estero
« il: 25 Dicembre 2017, 09:30:58 »
Credo sia da usare un tipo di messaggio "composto" vedi
http://physics.princeton.edu/pulsar/k1jt/wsjtx-doc/wsjtx-main-1.7.1-devel.html#COMP-CALL

Probabilmente ci sarà anche in italiano e qualcuno che lo spiega meglio, io al momento non ho approfondito.

Ma grande, non avevo letto quella parte  :angel:
Grazie mille, ora cerco di capire come procedere  :azn:

45
attività radioamatoriale / Re:[MODI DIGITALI] - FT8 dall'estero
« il: 24 Dicembre 2017, 15:36:34 »
perchè non ci sono abbastanza caratteri per il locator??   sono sempre 6 cifre che indicano la tua posizione

Mi pareva di ricordare che FT8 avesse come limite per ogni messaggio 13 caratteri e la conferma mi arrivava dal fatto che se cerco di mandare "CQ SP/IU4JLU KO00" nell'elenco dei messaggi inviati vedo solo "CQ SP/IU4JLU"

Guardando meglio però ho visto che alcuni messaggi che arrivano (o che vengono generati automaticamente) sono più lunghi, quindi il problema deve essere altrove.  :-\

46
attività radioamatoriale / [MODI DIGITALI] - FT8 dall'estero
« il: 24 Dicembre 2017, 13:08:05 »
Ciao a tutti,
sono in vacanza in Polonia.. e mi son portato dietro la fida FT-991 e una spiral loop che lavora sui 20 e sui 40 metri in modo da avere una piccola antenna con cui fare qualche prova.
Essendo all'estero so che in fonia devo usare come nominativoSP/IU4JLU ma.. mi è venuto un dubbio sui modi digitali: nella configurazione di WSJT-X devo specificare il prefisso SP o è automaticamente dedotto dall'indicazione del locator ?
Il dubbio mi è venuto perchè aggiungendo SP/ al nominativo non ci sono abbastanza caratteri per il loacator  :-\

73 !

47
Ciao a tutti,
per le prossime festività ho in programma un giretto in macchina per l'Europa, con meta finale la Polonia.
Pensavo di portare con me la radio (FT-991) per poter usare V-UHF durante gli spostamenti ed eventualmente una filare per HF da usare quando sarò a destinazione.
Quali documenti dovrò avere con me ?

73 de IU4JLU

48
Telegrafia (CW) / Re:suggerimenti per iniziare nel modo giusto
« il: 14 Dicembre 2017, 09:46:31 »
WOW, Ho letto tutto d'un fiato il "racconto a puntate" e .. mi ha appassionato e dato speranza (ho iniziato pochi giorni fa a cercare di imparare qualcosa, ma l'inizio è davvero ostico) :)
Complimenti per l'impegno e la costanza, mi auguro di leggere in futuro altri aggiurnamenti !

73 !

49
antenne radioamatoriali / Re:Analizzatore (super) economico
« il: 30 Novembre 2017, 16:07:09 »
leggendo i commenti.. passa la voglia di prenderlo :)

50
discussione libera / Re:Salve a tutti
« il: 29 Novembre 2017, 12:27:31 »
Benvenuto ! :)

51
modi digitali / Re:Quale cavo USB per connettere la radio a un pc ?
« il: 24 Novembre 2017, 15:33:29 »
Cerca ferriti a scrigno anche su ebay, in U.K. costano pochissimo.
Sono generiche anche se dovrebbero essere tagliate per il tipo di disturbo...in frequenza.
1 ad inizio ed una alla fine a circa 3 cm. dai capi.
O un toroide di quelli colore azzurro...sempre ferrite e avvolgi il cavo non meno di 8 giri...
Usa dei cavi USB di cat.7 o non meno del 6...sono schermati bene...
Tuttavia forse non riesci, in quanto tutto il loop DEVE essere a terra, pc, radio, alimentazione, cavi, antenna, etc. etc.

Rimango sulle indicazioni facili, non conoscendo il tuo step di conoscenze tecniche.

Apprezzo molto le indicazioni semplici, grazie !
Faccio qualche prova e poi riferisco i risultati :)

73

52
modi digitali / Re:Quale cavo USB per connettere la radio a un pc ?
« il: 24 Novembre 2017, 12:35:39 »
Ciao ! Prova un altro cavo , o con ferriti  o meglio se le metti tu. Anche più di una .
In caso non funzioni ci sono degli adattatori usb-usb che isolano galvanicamente le due apparecchiature, sono utilizzati su impianti hifi  ad alta risoluzione con convertitori dac esterni, quindi sono accessori carissimi però.

Avevo letto tempo fa che forse mettere ferriti sul cavo avrebbe aiutato.. ma non ho trovato da nessuna parte quali ferriti e.. come metterle  :mrgreen:
Qualche suggerimento ?

53
modi digitali / Quale cavo USB per connettere la radio a un pc ?
« il: 24 Novembre 2017, 09:51:47 »
Ciao a tutti,
sto sperimentando un po con i modi digitali usando una FT-991 e un portatile.
Dopo aver seguito un paio di tutorial sono riuscito ad "ascoltare" (o, meglio, leggere) qualche QSO sui 20 metri (al contrario, purtroppo, i miei (pochi) tentativi di farmi sentire per il momento non sono andati a buon fine.. ma questa è un altra storia  :rool: )
Mi sono accorto che, quando attacco il cavo USB della radio al portatile (un normalissimo cavetto USB trovato in un cassetto, probabilmente recuperato dalla scatola di una vecchia stampante) il segnale di fondo sale parecchio passando da 2-3 a 5-7, facendomi quindi potenzialmente perdere collegamenti.
Esistono cavi USB specifici per collegare la radio al pc che minimizzano questo problema ? Oppure ci sono procedure / indicazioni su come procedere per evitare il problema ?

Grazie a tutti !

73 de IU4JLU

54
Sezione Amministrativa / Re:Strage a Milano
« il: 20 Novembre 2017, 14:57:57 »
strage ?  ???
Sono uno dei fortunati che non ha dovuto passare l'esame per motivi di studio, quindi forse il mio commento è fuori luogo, ma durante gli anni di studio si parlava di "strage" quando passava il 10% delle persone, non il 75%   :azn:
In tutti i modi.. complimenti a chi è passato !  :up:

55
La cosa mi rattrista e, oggettivamente, mi preoccupa: sentire che per un apparato così recente (di cui peraltro anche io sono in possesso) non siano disponibili i ricambi è veramente incredibile.
Qualche mese fa, acquistato il mio, mi sono informato presso l'assistenza YAESU e mi hanno parlato di eventuali criticità di esmplari più vecchi (il mio è un "5N", non molto più recente del tuo) e in particolare sui 40m, non avevo letto di problemi su V/U-HF.

Ti auguro che la cosa si risolva più rapidamente del previsto

73 de IU4JLU

56
Si ho letto qualcosa in merito ai primi modelli che avevano problemi sui finali a lungo andare. Ma secondo te è meglio prendere la yaesu 991 o meglio prendere 2 radio magari una con HF/50Mhz e l'altra solo VHF/UHF? ho letto che comunque i quadribanda vanno bene ma sarebbe meglio prendere radio specifiche per le banda da ascoltare. Ho visto che i prezzi non sono male per alcune radio.
inviato SM-G955F using rogerKapp mobile

Con il quadribanda, per quel che vale, mi trovo molto bene.
Probabilmente un apparato di pari livello dedicato alle HF può avere qualcosa in più sulle HF e, stesso discorso, parlando delle V-UHF. Ma al posto di spendere (parlo di usato) 8-900 euro magari ne spendi 1500.
Quando ho preso il 991 avevo "in lista" anche il kenwood TS-2000 e l' ICOM IC-7300. Ho scelto il 991 per una questione di prezzo ma, a posteriori, penso di aver fatto bene. Poi magari tra qualche mese/anno deciderò di passare a qualcosa di livello più alto ma, per ora, il limite dell'apparato.. sono io :)
Per fare un esempio, in mattinata mi sono dedicato a qualche esperimento sui modi digitali in 20m, più che altro ascolto e qualche tentativo di chiamata. Non riuscendo a trovare nessuno che mi ascoltasse.. sono passato in un secondo in VHF su un ponte locale e li ho fatto 2 chiacchiere :)

73 !

57
Buonasera, ti ringrazio per la risposta e anche secondo me una buona scelta serebbe la 991 esattamente per lo stesso motivo. Capire cosa piace e poi dedicarsi alla banda preferita. Io con i portatili sento bene i ponti in zona e sono soddisfatto ma vorrei proprio una stazione fissa in quanto per ora non ne ho nemmeno una. Volevo provare le hf ma i miei dispositivi vanno solo in VHF/UHF a parte lo yaesu VX8DE che ha anche i 50Mhz. Diciamo che io preferirei il nuovo e ho visto su un sito che il 991 lo vendono a 990€ però poi ci metti spedizione, assicurazione, e 6% se paghi con paypal quindi alla fine spendo tanto comunque. Però rispetto ad amazon che la vendono a 1600€ è sicuramente conveniente sull'altro sito. L'acquisto comunque è programmato ai primi di gennaio e vediamo magari riesco a prenderlo direttamente nuovo. Comunque ho visto che nelle sigle in alcuni modelli alla fine mettono una lettera per esempio yaesu ft991D. Cosa cambia dalla yaesu senza la "D"? Grazie ancora.

inviato SM-G955F using rogerKapp mobile

Che io sappia (ribadisco, non sono un grande esperto) di FT-991 esistono solo due modelli:
- il primo FT-991 (quello che ho io) che è la prima versione
- il FT-991a la versione aggiornata

Per quello che so, funzionalmente, le due radio sono praticamente identiche: cambia la gestione dello "spectrum scope" che, a differenza del modello originale, funziona anche quando si è in ricezione (nel modello originale funziona "on demand", escludendo la ricezione)
Sono stati cambiati anche componenti interni, immagino per evitare il ripresentarsi di problemi che si sono verificati su alcuni modelli base, in particolare su quelli con i seriali più vecchi.

73 de IU4JLU

58
Premetto che non sono un esperto: sono patentato da poco e ho esperienza solo di una radio, la yaesu FT-991 di cui sono abbastanza soddisfatto.
Per il momento non posso parlare di prestazioni (per il momento mi sono dedicato a fare ascolto con la magnetic loop che sto costruendo e modificando ogni giorno o un poco di traffico di test su qualche ponte vhf) ma posso dirti che la radio è semplice da utilizzare ad abbastanza intuitiva (tranne la gestione dei menù un po .. macchinosa)
L'ho acquistata per avere una radio moderna che possa fare un po di tutto (HF-50-V-U + modi digitali), in modo da capire cosa mi piace e magari specializzarmi in futuro e, in questa ottica, mi pare davvero ottima.

Con il budget che ti sei dato ti è possibile acquistare una FT-991 usata (nuova costa decisamente di più) e penso possa essere una buona scelta.
Nel caso ti interessi l'usato.. presta attenzione a non acquistare uno dei primi modelli, che che pare abbiano qualche problema con l'AT che può portare a problemi con i finali.

Spero di essere stato in qualche modo utile

73

59
discussione libera / Re:Nuovo radioamatore
« il: 26 Ottobre 2017, 15:00:38 »
Così per curiosità: ma il ministero quanto ci mette a rilasciare la patente?? Perché ancora non mi è arrivato niente...

inviato SM-G935F using rogerKapp mobile

Ciao, innanzitutto complimenti per l'acquisto !
Ho anche io una VX-8D(E) con cui mi trovo molto bene quando sono a spasso (e non sono a casa con lo YAESU FT-991   :grin: ).
Venendo alla tua domanda.. non so se c'è uno standard:
Io sono di Bologna, quindi la situazione sarà sicuramente diversa dalla tua, e a me la patente è arrivata in pochi giorni (anche io non ho fatto l'esame, esonerato per studi effettuati). La cosa più lunga è stato attendere il nominativo (ci è voluto oltre un mese)

60
Topic interessante, seguo  :azn:
Mi permetto di chiedere qualche dettaglio in più:
Quanti W, che apparato e che antenna sono stati utilizzati ?
Io sto cominciando ora, ancora non ho nessun collegamento "lungo" all'attivo  :rool:

Pagine: [1] 2