Autore Topic: RYBAKOV E CHOKE  (Letto 1127 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AZ6108

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 921
  • Applausi 18
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:RYBAKOV E CHOKE
« Risposta #25 il: 22 Dicembre 2021, 14:58:30 »
riflettendo, non ci può essere ritorno di RF
perchè le due braccia del dipolo sono separate,
da una parte la calza e dall'altra il centrale

In teoria visto che il dipolo è un'antenna bilanciata, non dovrebbero esserci "ritorni di RF", in pratica... beh, se il bilanciamento non è perfetto avrai comunque delle correnti di modo comune che andranno ad impattare su vari aspetti del sistema di antenna, a questo punto, meglio assicurarsi di fare le cose per bene, anche perchè, vedi, come ho scritto sopra il dipolo è un'antenna bilanciata, solo che il coassiale è una linea di alimentazione Sbilanciata, per cui sebbene un dipolo connesso direttamente ad un coassiale funzioni, volendo avere un diagramma di radiazione migliore e volendo evitare i problemi dovuti alle correnti di modo comune, è buona norma inserire tra il dipolo ed il coassiale un BalUn (BALanced - UNbalanced) con un rapporto di trasformazione unitario (1:1 dato che il dipolo risonante ha un'impedenza caratteristica intorno ai 72 Ohm) e, già che ci siamo, usare una tipologia di BalUn che funga anche da "choke" (induttanza di blocco) per le correnti di modo comune, ed il semplice ma efficace "Guanella" è esattamente quello che fa al nostro caso

https://www.dj0ip.de/rf-cmc-chokes/different-kinds-of-chokes/d2-guanella-choke/

dato che non solo funge da BalUn ma, allo stesso tempo, se ben realizzato, è anche un'ottima choke

Citazione
spero di aver risposto giusto altrimenti
butto via la patente che mi deve ancora arrivare! [emoji1]  [emoji1]

Non buttare via nulla, se le cose non sono chiare, basta avere la volontà di documentarsi e capire, il detto "impara l'arte e mettila da parte" resta sempre attuale, secondo me

ciao, buone feste

[edit]

dimenticavo, per quanto riguarda la "sequenza" (ossia antenna-balun-choke-coassiale) ci sarebbe anche da considerare il caso in cui l'antenna non presenta un'impedenza caratteristica prossima a quella del coassiale, in tal caso, per massimizzare l'efficienza della choke conviene prima usare un BalUn con un rapporto di trasformazione opportuno e poi una choke che, a questo punto, andrà a lavorare ad un'impedenza "tollerabile", come credo sia chiaro, non c'è nulla di magico, semplice logica [emoji39] !

« Ultima modifica: 22 Dicembre 2021, 17:27:42 da AZ6108 »


Offline antonioA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 26
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU2QAY
Re:RYBAKOV E CHOKE
« Risposta #26 il: 22 Dicembre 2021, 17:18:01 »
Grazie AZ, sei stato gentilissimo e ricambio
gli auguri di cuore [emoji4]