Antenne cavi e rosmetri > antenne radioamatoriali

Accoppiare due direttive VHF o UHF

(1/1)

trodaf_4912:
Esistono vari sistemi per realizzare questo accoppiamento sia in commercio che autocostruiti.
Il primo e' quello seguente dove pero' la lunghezza dei due cavi e' fissa. Diamond lo produce con la sigla SS-770R. Nella immagine seguente sono indicate la lunghezza dei cavi, la loro impedenza caratteristica e il fattore di velocita' FV. 



Il secondo prevede la realizzazione di un modulo entro cui sono presenti i due cavi che vanno alle antenne.




Il terzo e' una variante del secondo 


E' fondamentale, per tutti e tre i sistemi tarare ogni antenna separatamente in modo da cercare di raggiungere la parte reale dell'impedenza molto prossima a 50 OHm e la parte reattiva molto contenuta e almeno di un ordine di grandezza minore della parte reale. 
In tutte le immagini infatti ho considerato 50 OHm come impedenza di ogni antenna in modo che la trasformazione introdotta sia puramente resistiva. 
Comunque, anche se Z fosse 50+/-J10 OHm il sistema funzionerebbe lo stesso ma i lobi delle due direttive sarebbero leggermente modificati.
I calcoli sono stati eseguiti considerando un cavo con Zc=50OHm e fattore di velocita' FV=0.67.

forza12:
il primo tipo lo ho utilizzato varie volte.

ik2nbu Arnaldo:
In alternativa e sopratutto per impianti da 4 antenne accopiate per EME o DX spinto,
le antenne vengono progettate per una impedenza "naturale" vicino ai 300 ohm.

La prima coppia di antenne in parallelo risulta 150 ohm ( coi cavi adatti), la seconda coppia idem,
le due coppie infine messe in parallelo, scendono a valori vicini 50/70.

Caso tipico sono 2 elicoidali UHF per satellite che presentano circa 150 ohm ciascuna,
messe in parallelo, scendono a valori utili per attacco diretto al TX.

Trovate i dettagli sul celeberrimo libro di Nerio Neri:

"Antenne 2 progettazione e costruzione"

a pagina 150/151.

E sopratutto anche le tabelle della distanza di accoppiamento verticale ed orizzontale in base al risultato che volete ottenere, gain e/o pulizia dei lobi.

73

Geremia:
Niente di nuovo sotto il sole.



La A e la B sono la stessa configurazione dove vengono usati dipoli ripiegati che hanno una impedenza di 300 OHm.
La C e' esattamente quanto descritto in :



dove ogni tronco di cavo puo' essere λ/4 , 3/4 λ, o un numero dispari di λ/4 a seconda della distanza tra le antenne. Un unico cosiglio , non esagerare tra le due lunghezze di cavo per non ottenere effetti sullo sfasamento tra i due segnali ricevuti dalle antenne a causa del tempo di ritardo introdotto dalla lunghezza del cavo.

Navigazione

[0] Indice dei post

Vai alla versione completa