banda Marina e Civile > Ricetrasmettitori banda Nautica

Consiglio

<< < (2/2)

kz:
Il VHF nautico è una dotazione di sicurezza, tutti gli apparati hanno le stesse caratteristiche tecniche "minime", quello che fanno la differenza sono gli accessori e le funzioni in più (e la forma, il colore, etc).
Il DSC è in dotazione a tutti gli apparati moderni, non cambia nulla delle funzioni di base, è una selettiva digitale che trasmette i dati della barca che chiede soccorso, per questo i VHF hanno il GPS integrato o l'interfaccia per il GPS, per usarlo basta essere in possesso del GMDSS SRC che è ottenibile dopo un esame presso il MISE o uno dei corsi con esame per il rilascio del certificato inglese (riconosciuto in Italia) che vengono organizzati da diversi enti. Il corso dura un giorno, compreso l'esame, e costa sui 200 euro, non credo sia nulla di complicato.
Se fai una ricerca quasi tutte le aziende che producono apparati elettronici per la nautica hanno i loro VHF in catalogo, con prezzi variabili, ma per un uso sporadico e per un natante (ovvero sotto 10m, mi pare che comunque non possa andare oltre le 12 miglia dalla costa) è abbastanza inutile spendere per funzioni che non si useranno mai.

Navigazione

[0] Indice dei post

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa