Tutto sul radioascolto > Radio Ascolto

commutatore antenna BNC

<< < (5/5)

AZ6108:

--- Citazione da: Geremia - 18 Agosto 2022, 11:03:54 ---non credo che montare una femmina N da pannello al posto di un SO239 avrebbe spostato sensibilmente il costo del prodotto

--- Termina citazione ---

A livello di economia di scala credo proprio che lo avrebbe fatto, aggiungici che ci sarebbe sicuramente stato chi si sarebbe lamentato per i connettori diversi o per "la necessità di usare un adattatore da N a VHF" (sic) ed eccoci, a quel punto han deciso di usare quei connettori per non complicarsi la vita, evitare critiche e ridurre i costi.

Aquila Fr:

--- Citazione da: Geremia - 18 Agosto 2022, 11:03:54 ---Non e' sterile sarcasmo, ma una constatazione di fatto. D'altra parte non credo che montare una femmina N da pannello al posto di un SO239 avrebbe spostato sensibilmente il costo del prodotto ed inoltre l'ingombro e' il medesimo. Quindi una ragione con fondamento tecnico ci deve essere. Il fatto che non tutti i radioamatori sappiano intestare un N maschio su un cavo coassiale non credo sia la la ragione fondamentale. Se cosi' fosse allora sarebbe meglio che questi ultimi si dedicassero alla filatelia.

--- Termina citazione ---
Infatti su diversi apparati ci sono versioni USA o EU che usano N o PL. Viste le misure fatte da Davide sia il fattore tecnico che quello economico non fanno testo. È solo una questione di inutile perfezionismo che spinge le case a cambiare a seconda dei mercati.

Geremia:
Esatto, nel mercato USA non si fanno problemi, in quello Europeo siamo piu' perfettini.
Ti prego, AZ non venirmi a dire che la presa da pannello N incide su 330 euro del IC2730E o sui 1400 euro dell'FT991 tale per cui l'economia di scala impone un contenimento dei costi. Lo capirei per un produttore artigianale ma non per colossi quali Icom, Yaesu, Kenwood. Se ipotizziamo 5 euro in piu' di costo per una presa da pannello N rispetto ad una SO239, pensi che ribaltandoli sul cliente  questo non acquisterebbe in ogni caso l'rtx o desisterebbe per quei 5 euro?. 5 euro su un prodotto da 30 euro incide  alquanto, mentre su un prodotto da 300 euro e passa no. Se fosse realmente necessario dal punto di vista tecnico non avrebbero avuto impedimenti ad usare una presa N anziche' una UHF.
Posso pero' essere d'accordo che per potenze max di 35/50W si possa accettare in UHF l'uso di un connettore UHF ma per potenze superiori no. Ma questa e' una mia considerazione.
Sono altresi d'accordo che una giunzione N femmina femmina mantenga costante l'impedenza mentre l'UHF no, ma d'altra parte anche l'impedenza di uscita dei nostri RTX non rimane costante al variare della potenza di uscita.
Pertanto non trovo sconveniente l'uso di un connettore femmina UHF per l'uso in VHF e UHF, tanto e' che viene usato.

Aquila, hai ragione, l'articolo di Davide IZ2UUF, completo al solito di dati e misure documentate, dimostra che una giunzione fatta con un SO239 doppio e' praticamente comparabile in termini di attenuazione con un doppio N femmina.

Poi ci sono i patiti, come un mio conoscente, che non appena acquista un rtx gli sostituisce il connettore di antenna con uno N, fosse anche per le HF.
Ma questa si chiama patologia ossessiva.

A proposito, perche' si chiamano connettori UHF anziche' HF ?.

AZ6108:

--- Citazione da: Geremia - 18 Agosto 2022, 13:47:20 ---A proposito, perche' si chiamano connettori UHF anziche' HF ?.

--- Termina citazione ---

Perchè, se la memoria non mi inganna, quando quei connettori furono adottati, ci si riferiva alle frequenze al di sopra dei 30MHz come "VHF" e quei connettori erano stati progettati per lavorare entro i parametri di progetto sino a 100MHz (sempre se ricordo bene)

Geremia:
Personalmente trovo che siano molto piu' resistenti alla trazione i connettori N e, tra l'altro, con i connettori in commercio ultimamente, siano molto piu' comodi da montare rispetto agli UHF (PL259). Ho pero' notato che lo stesso produttore ha reso disponibili anche i PL259 con la stessa metodologia di montaggio e questo lo trovo ottimo. In quelli di una volta andava saldata la calza al connettore attraverso i 4 fori presenti nella gola del connettore stesso e, se il connettore non era di buona qualita', si rischiava di eseguire una saldatura fredda o peggio, insistendo si danneggiava il dielettrico del cavo.
Entrambe costano qualcosa in piu' ma sono affidabili meccanicamente e sono dotati di pin per varie tipologie di cavo.

Navigazione

[0] Indice dei post

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa