Autore Topic: NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...  (Letto 1375 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4023
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« il: 30 Aprile 2022, 15:09:51 »
nello spazio il tempo rallentato - YouTube


Onde Elettromagnetiche Nello Spazio - Appunti di Elettronica gratis Studenti.it


Generare figli sani nello spazio, non impossibile - Focus.it
Nascere nello spazio è possibile? • Rivista Studio

In occasione della ennesima attività periodica dei collegamenti tra le scuole e la ISS, collegamenti fatti da astronauti a bordo, i quali per poter usare le frequenze radio amatoriali, vengono forniti d' UFFICIO, di un titolo e patente Radioamatoriale, si notano, dei quesiti precostituiti su carta, per lo più quasi banali, molto generici, di livello informativo medio basso, anche in relazione alle conoscenze di studio aeronautico moderno.
E delle TLC amatoriali e professionali molto avanzate in merito.
Non ci si può discostare dai quesiti posti, è un bene per chi DEVE fare come previsto,  dal piano di attività e contratto di ingaggio, in quanto gli sponsor paganti, come gli Stati devono dare ristoro al proprio iinterno sui fondi usati,  nel caso l' ESA Europeo, Ente Spaziale Europeo, il quale gestisce i finanziamenti dei partecipanti.
Una ristrettezza per un giovane scout dell' etere e dello spazio...se nel pieno degli studi, sentendo a voce il report studiato prima su dei  libri.

Il tempo di passaggio della ISS è relativamente corto, quindi ovviamente  tutto deve essere condensato a minuti di copertura spazio temporale.

MA, un collegamento via satelliti triangolati geostazionari e la ISS ...in movimento...non viene valutato, l' attività di collegamento scolastico quindi viene sulla carta assolto in pochi minuti e tutti contenti.


Un interessante colloquio fatto con una astronauta donna, potrebbe essere come sulla vita a bordo, il concepimento di un figlio, in assenza di gravità e forze fisiche che sono assenti rispetto alla Terra, in quanto, nelle colonizzazioni di altri pianeti, la distanza pone che nel caso, arrivino su tale meta, non chi è decollato ma i propri nipoti o pronipoti, in relazione della vecchiaia e distanza della meta; viene allegato un link interessante sul concepimento della vita nello spazio.

Anche interessante una formulazione sul mantenimento della vita a bordo per lunghi periodi, oggi l' urina degli astronauti viene pompata a forza e riciclata, viene poi usata come acqua da bere, quindi c'è un riciclo liquido biologico, le feci verrebbero imbustate...c'è un link sulla biologia di vita di Link4universe...di prove a bordo.


Altra domanda sulla permanenza spaziale si colloca sul rallentamento del tempo vissuto, ovvero, più ci si allontana dalla terra più il tempo rallenta nello scorrere, teoria di Einsten spiegata da altro link allegato,
Quindi nel caso di comunicazioni radio a distanze mega kilometriche, il messaggio da chi verrebbe ascoltato, non da chi c'è attualmente ma forse dai futuri terrestri...domanda molto interessante.

Sarebbe inoltre interessante, leggere le tabelle ed i protocolli di istruzione della ESA, nel caso in Germania, dove c'è il fulcro degli esperimenti e dove la Cristoforetti si basa, COLONIA, dove le prove e piani, non divulgati al pubblico, trovano altri argomenti interessanti ma di non divulgazione, sui batteri, virus in vitro, esperimenti da piccolo chimico di bordo; nota, la Sig.ra Cristoforetti seppur usufruendo da sempre delle strutture di avionica russe, ha comunque dovuto addestrarsi anche su mezzi più internazionali, ed è un bene...di interscambio di competenze...

Uno spunto di questo 3D, è spingere allo studio, ricerca e conoscenza del fattore spaziale di oggi, dove si collocano vari argomenti molto interessanti, dalla trasmissione radio alla vita reale a bordo e nello spazio...per cui, avere un impatto con questi atipici uomini di attività diversa dall' usuale...più conoscitivo.

Ricordo che, ESA - L'ESA ricerca candidati per 'Missioni su Marte' simulate nel 2008/2009

Il progetto c'è, tra le righe, futuri candidati, senza titoli di studio particolari, anche portatori di handicap, anzi sono i ben venuti, per gli studi specifici, di ergonomia di bordo; per missione colonizzatrice senza ritorno...MA , vedremo cosa diranno in seguito sul sito ESA.

Grazie mille e buone letture.
E' un 3D di spunto alternativo, è più ricco, rispetto ad un contatto nudo e secco sull' argomento, non di repliche da confronti, nel caso chi volesse farlo dovrà chiedere alla ESA o ai divulgatori dei titoli posti, esempio link4universe - YouTube dove    come le interessanti recensioni su dei film famosi, Interstellar, Armageddon, ed altri, dove la cinematografia fa vedere a chi non è della materia cose impossibili scientificamente...p altre possibili, faccio i miei complimenti al ricercatore per la sua modalità semplice e dotta.
« Ultima modifica: 01 Maggio 2022, 08:32:59 da HAWK »



Offline Skywave

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 290
  • Applausi 13
  • Sesso: Maschio
  • QTH VC
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #2 il: 02 Maggio 2022, 21:21:32 »
Il rallentamento nello scorrere del tempo è un fenomeno relativistico legato alla velocità, non alla distanza dalla Terra...
Come tutti i fenomeni relativistici, la differenza rispetto alla meccanica newtoniana diviene rilevante solo a partire da frazioni significative della velocità della luce, quindi da 1/10 c a salire.

Offline Aquila Fr

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2971
  • Applausi 189
  • Sesso: Maschio
  • cave ab homine unius libri
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU0OGA
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #3 il: 02 Maggio 2022, 23:25:14 »
Il rallentamento nello scorrere del tempo è un fenomeno relativistico legato alla velocità, non alla distanza dalla Terra...
Come tutti i fenomeni relativistici, la differenza rispetto alla meccanica newtoniana diviene rilevante solo a partire da frazioni significative della velocità della luce, quindi da 1/10 c a salire.
Mi spiace ma non è così. Il tempo scorre in maniera diversa non solo in base alla velocità ma anche proporzionalmente alla distanza dalla massa degli oggetti (presenza di campi gravitazionali). Un esempio pratico sono gli aggiustamenti degli orologi posti sui satelliti GPS che tengono conto di ambedue gli effetti.

https://it.wikipedia.org/wiki/Dilatazione_temporale_gravitazionale
« Ultima modifica: 03 Maggio 2022, 12:48:19 da Aquila Fr »
Dirac, il monopolo esiste !!


Offline ik0deq

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 13
  • Applausi 1
    • Mostra profilo
  • Nominativo: ik0deq
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #4 il: 03 Maggio 2022, 19:10:26 »
Comunque sia la Cristoforetti, al ritorno, si ritroverà più giovane di qualche milionesimo di secondo, e sarebbe veramente interessante sentire le sue impressioni. Altro che le domande scontate delle scolaresche!

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4023
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #5 il: 12 Maggio 2022, 16:36:58 »


Ecco, un altra info interessante  che apre studi in progressione, credo che il prossimo passo, sia vedere dentro cosa c'è e fino a che profondità non c'è nulla o se c'è qualcosa.

Siamo sempre in argomenti un tantino più profondi...del semplice che tempo fa lassù.

Saluti.

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4023
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #6 il: 16 Maggio 2022, 06:02:39 »


Ancora delle info, afferente anche a delle emissioni di RF su largo spettro di frequenze di questi fenomeni naturali.

Buona visione.


1ATR333

  • Visitatore
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #7 il: 16 Maggio 2022, 18:58:44 »
Un bel video divulgativo. Mi piace perché è uno dei pochi che fa capire che anche se parliamo di "buco" nero esso in realtà non è un "buco" ma una sfera nera.
La spiegazione è "relativamente" semplice: nel nostro spazio ordinario a tre  dimensioni un "buco" ha due dimensioni, ossia è rappresentato da una circonferenza, mentre nello spazio-tempo a 4 dimensioni un "buco" ha 3 dimensioni, ossia è una sfera.

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4023
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #8 il: 16 Maggio 2022, 19:49:22 »
E' verissimo, vedendo la simulazione informatica, è affascinante.

Segio questo divulgatore, dovrebbe essere un professore o ricercatore universitario, un Ingegnere Aerospaziale...ma anche su Link4Universe, il Sig. Fartade spiega molto chiaro e simpaticamente.

Vedo nei tempi di attesa del lavoro, molti di questi video, mi attirano e mi prendono molto.

Contento di aver letto di un secondo utente che viene attirato dall' argomento.

Farò una email a codesto ricercatore, se sviluppa un argomento in merito ai segnali radio diffusi nello spazio...

Un mio nipote, trasferitosi a Milano per laurearsi a breve in Ingegneria Aerospaziale, ha una potenziale strada presso l' ESA, dove ha fatto degli stage, è proprio interessato al settore radiofrequenza e telescopi astronomici radio.

Prenderà la patente di radioamatore, consigliato dai Suoi Professori, come complemento utile post studi e poter in modo legale far uso di apparati anche HAM.

Grazie mille.


1ATR333

  • Visitatore
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #9 il: 17 Maggio 2022, 08:36:45 »
E' verissimo, vedendo la simulazione informatica, è affascinante...

Condivido, personalmente mi hanno sempre affascinato anche i suoni dei pianeti rilasciati dalla NASA. Ovviamente nel vuoto i suoni non si propagano, ma gli scienziati della NASA, tramite le varie sonde, hanno rilevato le emissioni radio (quindi onde elettromagnetiche) e le hanno convertite in banda audio;  come facciamo noi radioamatori quando usiamo un ricevitore  radio a conversione diretta  [emoji4].

I risultati sono impressionanti, come puoi ascoltare in
video.

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4023
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #10 il: 17 Maggio 2022, 08:40:12 »
Qualcosa mi dice che conosci la piattaforma di SETI HOME. [emoji12]


Su quelle bande, fatto poco...sulle Sub Marine VLF obbligatorio...RTX laser a fasci luminosi sperimentali ma poi ho cambiato colori...

Di aperte virgolette stranezze chiuse virgolette, sulle VLF non c'è di extra, quanto di partenza proprio GEO e BIO.

Di fatti quando Noi 35 anni fa ascoltavamo i segnali disturbanti la banda prima degli eventi sismici, in ambiti HAM, era una chiusura, oggi, anche i prosciutti si sono evoluti, studiando, almeno si fa per dire, i precursori sismici nelle VLF, ma un ritardo 30 ennale ci sta negli ambiti civili; ti ricordi il famoso sottomarino sovietico nella baia di Taranto anni 80 ?
TARANTO, CACCIA APERTA NEL GOLFO DEL SOTTOMARINO NESSUNA TRACCIA - la Repubblica.it
Lì si che ci fu da divertirsi a tracciare e inseguire...di disturbi ne emettevano a secchiate...HI.
Nessuna traccia non direi si vedeva benissimo e da pelle d'oca per Noi giovanotti.
[emoji85] [emoji86] [emoji87]
« Ultima modifica: 17 Maggio 2022, 11:29:42 da HAWK »

1ATR333

  • Visitatore
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #11 il: 17 Maggio 2022, 12:20:37 »
Vero! D'altro canto anche i radioamatori, da sempre, sono stati affascinati dalle comunicazioni spaziali. C'è chi opera con i satelliti Oscar, chi prova il brivido del collegamento o l'auto-ascolto tramite il rimbalzo lunare (EME).

Infine c'è chi fa il mega DX con Venere e ritorno (EVE) per la bellezza di un percorso andata/ritorno di 62 milioni di miglia, ossia 100 milioni di km  [emoji39] . Questo il relativo link: https://makezine.com/2009/03/29/amateur-eve-radio-bounce/

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4023
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #12 il: 17 Maggio 2022, 15:27:26 »
Non ho mai provato il sistema EME, dopo i lavori prossimi di ECOBONUS, cmq. metto su altro, per questo argomento che mi sollecita la curiosità.

Per l' EVE non lo avevo ancora letto.
Un applauso meritato per la stuzzicheria che hai postato... [emoji106]
« Ultima modifica: 17 Maggio 2022, 15:30:24 da HAWK »


Offline Bramax

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 140
  • Applausi 15
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: I2NOY
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #13 il: 19 Maggio 2022, 12:15:09 »
Infine c'è chi fa il mega DX con Venere e ritorno (EVE) per la bellezza di un percorso andata/ritorno di 62 milioni di miglia, ossia 100 milioni di km  [emoji39] . Questo il relativo link: https://makezine.com/2009/03/29/amateur-eve-radio-bounce/

Se leggete il link, hanno usato un riflettore parabolico da 20 metri di un radiotelescopio, con non si sa quale potenza e attrezzature in RX. L'unica cosa amatoriale è la frequenza di 2,45 GHz. [emoji6]
Per le attrezzature amatoriali la Luna è già un bel traguardo.
« Ultima modifica: 19 Maggio 2022, 12:16:51 da Bramax »

Offline AZ6108

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2600
  • Applausi 46
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #14 il: 19 Maggio 2022, 12:54:44 »
L'unica cosa amatoriale è la frequenza di 2,45 GHz

A proposito di 2.45GHz, mi hai fatto tornare in mente una cosa che leggevo giorni fa

https://qrper.com/2022/05/icom-drops-hints-about-the-shf-p1-controller-prototype-concept/

in breve, Icom sembra aver preso quella banda molto seriamente, dato che ha annunciato che presenterà alla "HamVention 2022" il prototipo di un modello di TRX chiamato SHF-P1 che lavora da 2.4 a 5.6 GHz e che è "in due pezzi", ossia ha un "controller" di stazione con tutti i vari controlli ed impostazioni ma senza alcuna sezione RF e la parte RF separata e controllata in remoto, quest'ultima può essere installata direttamente nei pressi dell'antenna, direi che per chi volesse "giocare" con EME o EVE l'apparato potrebbe essere una bella chicca





1ATR333

  • Visitatore
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #15 il: 19 Maggio 2022, 17:07:07 »
Se leggete il link, hanno usato un riflettore parabolico da 20 metri di un radiotelescopio, con non si sa quale potenza e attrezzature in RX. L'unica cosa amatoriale è la frequenza di 2,45 GHz. [emoji6]
Per le attrezzature amatoriali la Luna è già un bel traguardo.

Per essere onesti, di radioamatoriale c'è la frequenza e l'autore del collegamento DB2OS.

Un po' meno radioamatoriale la parabola di 20 metri e la potenza impiegata di 5 KW  [emoji39]

Certo in questo caso uno può prendersela con comodo ad ascoltare l'eco perché il tempo di andata/ritorno del segnale è di 5 minuti.

La potenza impiegata la trovate qui:
https://amsat-dl.org/en/earth-venus-earth-experiment-of-amsat-dl-successful/

Prima di questo esperimento sono stati usati i 10GHz con una potenza di 600 W. Per chi desidera molti più dettagli può andare su:
https://www.qsl.net/dl4yhf/speclab/earth_venus_earth.htm



... Icom sembra aver preso quella banda molto seriamente, dato che ha annunciato che presenterà alla "HamVention 2022" il prototipo di un modello di TRX chiamato SHF-P1 che lavora da 2.4 a 5.6 GHz e che è "in due pezzi", ossia ha un "controller" di stazione con tutti i vari controlli ed impostazioni ma senza alcuna sezione RF e la parte RF separata e controllata in remoto, quest'ultima può essere installata direttamente nei pressi dell'antenna, direi che per chi volesse "giocare" con EME o EVE l'apparato potrebbe essere una bella chicca

Molto interessante: sarebbe intrigante sistemare la parte radio sotto la direttiva (o parabola) e poi arrivare in casa, ad esempio via Bluetooth et similia, senza uso di cavo coassiale per la sola BF.
« Ultima modifica: 19 Maggio 2022, 17:09:20 da 1ATR333 »

Offline Aquila Fr

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2971
  • Applausi 189
  • Sesso: Maschio
  • cave ab homine unius libri
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU0OGA
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #16 il: 19 Maggio 2022, 17:43:30 »
Se leggete il link, hanno usato un riflettore parabolico da 20 metri di un radiotelescopio, con non si sa quale potenza e attrezzature in RX. L'unica cosa amatoriale è la frequenza di 2,45 GHz. [emoji6]
Per le attrezzature amatoriali la Luna è già un bel traguardo.
La freq. di 2.45 GHz non è scelta a caso. È la freq. di risonanza rotazionale della molecola di acqua. Tutti i forni a microonde funzionano intorno a quella freq.

inviato M2004J19C using rogerKapp mobile

Dirac, il monopolo esiste !!


Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4023
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #17 il: 21 Maggio 2022, 18:30:17 »


Carino video rilassante e divagante. [emoji56]

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4023
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #18 il: 02 Giugno 2022, 17:17:03 »
Apollo 11: antenne, frequenze e archivio audio | IK8LOV's weblog

Oggi ho collegato sui 10 metri, codesto Radioamatore, mi sono incuriosito di queste spiegazioni poste sul suo sito...ed ho pensato di favorire la consultazione al forum.
Tra l'altro, è uno dei progettisti della Smartech ANTENNA.
73'.

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4023
  • Applausi 174
    • Mostra profilo


Offline AZ6108

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2600
  • Applausi 46
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #20 il: 16 Giugno 2022, 21:24:06 »
la faccenda del RTS Cinese è finita sui social e divenuta un "boom" ma se si va alle fonti, si scopre che è ancora tutto in forse, come nel caso del "WOw signal"; per cui... usa delle pinze moooollto lunghe [emoji56]

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4023
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #21 il: 17 Giugno 2022, 08:25:17 »
E già.

Del resto è notizia quasi fresca che si ascoltano segnali radio, certamente, ma in tipologia di emissione non adducente ad un sistema di trasmissione codificata, qualunque essa sia...

Almeno da Noi umani conosciuta.

Da parte di sistemi di massa o pianeti o stellari o buchi neri o bianchi che poi sono sfere...

In un periodo ho prestato i miei PC a SETI HOME, per supportare le ricerche e scanneraggio e decodifica...un casotto succulento.
Mi sono ricordato da giovane, quando le Api a 3 ruote giravano, o i motorini, suonando il clacson li sentivo nella TV...

Esperienza che i giovani di oggi non hanno fatto.

Emissioni spurie terrestri, riflessi dalla Luna, di fatti è in progetto fare ascolti dal lato opposto del satellite per non avere disturbi dalla Terra.
Un radiotelescopio ivi installato.

Grazie.

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4023
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #22 il: 01 Luglio 2022, 06:08:39 »


Sono stato in giro, ho notato questo video che posto, l' ho trovato interessante, ci sono anche degli amatori della radio mi pare di ricordare, tra i cosmonauti.

Questo video, mi ha ricordato al storia dei fratelli Judica, mi sono chiesto, la storia ufficiale corrisponde alle gesta dei Judica ?
Nel senso che secondo loro molte cose nascoste, non chiariscono sul numero di vittime e voli...

Personalmente rimango neutrale, molti anni fa in zona 1 Piemonte ho assistito ad un incontro in una sede ARI con ì Judica; la mia obiettività, non mi porta a dare totale fiducia, alle gesta dei germani...
Posso solo dire che è vero che gli Stati, pongono veti e secretazioni su molte cose, ma questo non fa chiarezza totale.

Buona visione.
« Ultima modifica: 01 Luglio 2022, 06:10:35 da HAWK »


Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4023
  • Applausi 174
    • Mostra profilo
Re:NOTE SULLE MISSIONI SPAZIALI- TLC E VITA ...
« Risposta #23 il: 01 Luglio 2022, 07:00:01 »
Su link4universe, c'è un video, in cui si dice e riporta che a bordo delle navicelle spaziai, hanno le stampanti 3D e si fanno dei pezzi di ricambio, da soli, con un file inviato dalla Terra. [emoji106]