Autore Topic: Perplessità  (Letto 2962 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline IK3OCA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 768
  • Applausi 30
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IK3OCA
Re:Perplessità
« Risposta #25 il: 11 Giugno 2020, 20:42:13 »
Si nota che non ve ne intendete di MISE [emoji1] : prima di spedire la domanda bisogna portarla a farla benedire dal Santo di Padova, o dal Papa per chi è al centro o sud.
Se no non funziona.

 [emoji2] 73 Rosario


Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2631
  • Applausi 289
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:Perplessità
« Risposta #26 il: 12 Giugno 2020, 08:49:20 »
@IK3OCA beh come scrivevo precedentemente la patente la rilascia l'ispettorato territoriale quindi ogni regione ha il suo e li va presentata domanda previo esame ed esonero. Dopodichè almeno a fine 2014 ricordo (bacchettatemi se sbaglio) che la rischiesta di nominativo va inviata al MISE di Roma e questo vale sia che abiti in Val d'Aosta o a Lampedusa.
Ricordo che appunto la mandai io la A/R a Roma mica l'ispettorato Lombardo.
Dopo di che io maledettamente frettoloso comincia a scrivere mail al MISE di Roma (dopo aver accertato che avevano ricevuto la raccomandata) per farmi anticipare il nominativo in modo da non attendere i tempi postali e procedere prima a richiesta A.G che va all'ispettorato regionale.
Detto questo con un piccolo rimbalzo di mail fra di loro il MISE mi anticipò il fax con il nominativo. Ovviamente anche li a titolo di favore mi potevano benissimo dire "aspetti che le arrivi a casa".
Essendo quindi una cosa gestita a livello nazionale penso che per avere un certo nominativo o simile al precedente o quanto altro si possa esclusivamente allegare alla A/R una nota con la quale si chiede "cortesemente" quello che si desidera caso contrario non è scritto da nessuna parte che una volta che hai perso per conto tuo (cioè non hai rinnovato per tempo l'A.G) il nominativo te lo ridanno o se cambi zona te lo diano simile o che debba avere riferimenti a nome e cognome o quanto altro. Se trovi l'impiegato gentile ed "in vena" quel giorno magari se può ti accontenta al contrario visto che alla fine la mancanza a non rinnovare è stata tua, ti prendi quel che ti danno :-)

Offline IK3OCA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 768
  • Applausi 30
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IK3OCA
Re:Perplessità
« Risposta #27 il: 12 Giugno 2020, 10:28:56 »
Ciao Pieschy, io sono arrabbiato con la pubblica amministrazione: sono persone istituzionalmente al servizio del cittadino o del relativo utente e bisogna inventarsi tutti i modi perchè facciano quello che è il loro dovere, e proprio il dover pensare che ci voglia la speciale parola di cortesia per ottenere il servizio che ci spetta è la prova di come siamo trattati.

Vedo in generale nella pubblica amministrazione il disprezzo per il cittadino, come se fossimo non quelli che li pagano, ma dei questuanti, per esempio per pagare il dovuto alla ASL non si può mandare i soldi dalla banca; no: bisogna partire da casa e andare lì alla cassa facendo la coda. Mica è importante per loro il nostro tempo. Almeno fino a tempo fa.

Se conosci qualcuno ottieni subito: mi faceva male un'ingessatura per una frattura alla gamba, vengo presentato da una persona al primario, questo immediatamente mi fa fare i raggi, subito li ottiene e mi fa rifare l'ingessatura. Tutto in 1 ora. Senza spendere niente. Pieschy, mi sono vergognato.

73 Rosario




Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2631
  • Applausi 289
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:Perplessità
« Risposta #28 il: 13 Giugno 2020, 01:09:33 »
Rosario su discorso P.A. sono TOTALMENTE d'accordo se vogliamo ampliarlo a 360 gradi e non solo alla parte radio. Qui si va OT ma ci sono abituato. Io sono molto ma molto critico,petulante,etc. il vero schifo è tutto il sistema della P.A. Il problema sta nel mancato rinnovo generazionale. Basta andare alle Poste per vedere la mummia che digita 1 tasto alla volta e non sa le procedure, chiama la collega più giovane e per una semplice operazione che richiede 5 minuti ci mette 30 minuti per incompetenza e la gente aspetta...ma tanto la mummicella se serve 10 o 100 clienti se ne frega la pagano non a rendimento ma ad ore. A quelli frega di timbrare cartellino e farsi le 8 ore (sempre e quando le fanno) poi se nel frattempo le 8 ore sono 10 clienti, 4 cornetti, 10 caffè, 10 chiamate personale e chissene basta che passano le 8 ore son pagati lo stesso a scapito dei poveracci che aspettano anche ore.
Non solo a prescindere da questo una volta che entrano a meno di reati penali (peculato,assenteismo eccessivo,furto) il lavoro lo hanno a vita e relativa poi pensione. Che poi rendano o meno è secondario.
Basterebbe implementare la meritocrazia in positivo e negativo per migliorare il settore. Del tipo non schiavi ma se per il tuo lavoro tu in 8 ore puoi gestire 80 pratiche lo devi fare. Puoi sgarrare primo mese, ci sta, ti riprendo dal secondo mese in poi dico "hai carenze formative? Intervengo". Se continui ti dico e non bella bella io se da 80 che ne puoi fare ne fai 10 io ti pago x 10 quindi ti dimezzo lo stipendio. Se fai decine di assenze ingiustificate o giustificate in modo improbabile ti licenzio e largo ai giovani che hanno voglia di lavorare.
Ma è zappare l'acqua parlare di queste cose. In Italia sempre così è andato e sempre così andrà ahimè :-(

Offline IK3OCA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 768
  • Applausi 30
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IK3OCA
Re:Perplessità
« Risposta #29 il: 13 Giugno 2020, 15:11:42 »
Ecco, gentile Pieschy, io non voglio che vada sempre così. No proprio. E allora, da cittadino, se c'è roba ingiusta o anche doverosamente migliorabile, io mi attivo e ti assicuro che una raccomandata fa molto più effetto di 100 preghiere al santo protettore degli utenti della P.A.

C'è di più: la gente mugugna ma non fa niente. Perchè non sentono di avere diritti e si inchinano a chi individuano come autorità.
Quando in un ospedale ho dovuto attendere troppo per avere la cura che il primario mi aveva promesso all'atto della dimissione, dopo molte telefonate inutili ho mandato un telegramma indicando che quel giorno e a quell'ora mi sarei recato lì per ricevere la cura promessa.
Chi mi stava attorno mi aveva sconsigliato di questo... è la mentalità italiana dei bastonati.
Quando sono andato allo sportello si sono messi a correre, proprio così, e il viceprimario mi ha datto il foglio con la cura antedatato (sic!).
Hanno avuto paura, giustamente, di guai. Capisci? Sono loro ad avere paura.

Abbiamo diritti e possiamo farli valere. Se no con che diritto ci lamentiamo solo?

73 Rosario



Offline IZ1PNY

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2767
  • Applausi 136
  • ARI Milazzo IQ9MY - Qth Saluzzo "CN"
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ1PNY/5R8NY
Re:Perplessità
« Risposta #30 il: 13 Giugno 2020, 15:39:13 »
Antipatico discorso…
Tuttavia, Vi suggerisco, in casi di grande importanza, dove c'è un rischio pendente personale, imminente o potenziale, (non saprei se il caso di IK3OCA lo era), di fare sempre tutto per iscritto, MA, nella componente indirizzo, sotto il destinatario, aggiungete codeste parole,
Per Conoscenza a : Procura della Repubblica di…

Ora, non denunciate nessuno, MA, fate notare al destinatario che avete mandato in copia ad un ufficio giudiziario il richiesto, quindi nel caso chi di dovere è già informato.
Si cade nell' esposto preventivo a scopo cautelativo, evitandosi un concorso di colpa al 50% contro se stessi.
Come i reati di truffa, casi in cui il Giudice da ragione con torto, condanna il truffatore, ma fa il sedere nero al truffato per ingenuità, ad esempio.

La Vs missiva viene ricevuta al protocollo, numerata e catalogata, alla cancelleria civile o penale in ingresso.

Chi di competenza la legge e la mette in S.by, circa 6 mesi, se nulla prosegue in negativo, ovvero esposto denuncia in merito, viene archiviata d'ufficio.

Nel caso di pubblici uffici,  [emoji33] , si incorre in determinati reati d'ufficio non proprio leggeri...omissis.

Nel privato principalmente nel procurato danno...per la formula del non ledere...omissis.

Non sottovalutate questo piccolo suggerimento, Vi garantisco che è un passepartout...efficiente.

Provate prima di dare un giudizio negativo affrettato.
« Ultima modifica: 13 Giugno 2020, 15:43:41 da IZ1PNY »

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2631
  • Applausi 289
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:Perplessità
« Risposta #31 il: 15 Giugno 2020, 00:29:08 »
Rispondendo o meglio commentando alle ultime due riflessioni. IK3OCA se si parla di radio o di altre cosine vabbene la raccomandata e condivido che lamentarsi senza far nulla è solo patetico. Se si parla di salute le cose diventano diverse e li scatta l'embolo.
Personalmente anni fa ho passato con la febbre a 40, 4 ore al pronto soccorso alla fine a casa...zitto zitto tornai a casa e mi ripresentai il giorno dopo. Dopo un paio d'ore mi visitò una dottoressa, doveva essere semi primario insomma contava. Disse ai suoi collaboratori quest'uomo va ricoverato. Risposta eh non abbiamo posti. Ok chiamate altri ospedali nel milanse. Neanche loro. Alla fine si incaxxò e disse ora il posto o lo trovate qui o ve lo inventate ed alla fine in un ora ero ricoverato.
Dipende dalla diligenza di chi capiti.
Al contrario (ma forse sarebbe successo anche a MI) una volta che ero li e mio padre usciva da un ictus ed ha probemi cardiaci seri lo portai al pronto soccorso e quello che dissero malgrado abbiamo detto i problemi fu "sedetevi ed aspettate".
Mi spiace dirlo ma se non capisci le priorità te le faccio capire io. Non è uno col dito tagliato ma un anziano con diversi problemi molto seri. Presi il medico e gli dissi "allora ascolta o tu lo visiti subito o ti metto le mani al collo se poi me ne vado in galera non mi interessa ma devi visitare e salvare mio padre e guarda che non scherzo"
Solo così ottenne in pochi minuti visite e screening. Non si fa? Vero ma ci vorrebbe anche discernere. Se ti dico che potrebbe avere un'altro ictus o infarto tu non dovresti neanche farmelo dire non mi dici si sieda ed aspetti il suo turno. In quei casi mezz'ora potrebbe levare o salvare una vita...allora visto che è mio padre ti dico o lo fai o ti metto le mani al collo nel frattempo chiama anche la Polizia basta che lo curi.


Offline IK3OCA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 768
  • Applausi 30
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IK3OCA
Re:Perplessità
« Risposta #32 il: 15 Giugno 2020, 22:32:22 »
Si, cari amici, se si parla di salute le cose sono importanti e possono diventare aspre.
Questo non è un forum politico ma io non posso dimenticare il taglio di posti letto della spending rewiew del governo Renzi vendutoci come recupero di denaro, che invece era un ulteriore aggravio agli italiani. Forse anche per motivi come quelli, Pierschy, volevano mettere tuo padre a sedere e aspettare invece di aiutarlo subito. Forse.

Ero in Grecia col mal di pancia e sono andato all’ospedale di Calamata: mi hanno visitato subito (lì  fumavano… [emoji1] ) e dopo la visita in 20 minuti (attenzione ho scritto VENTI minuti) avevo fatto l’esame a raggi X e le lastre erano in mano al medico. Tutto gratis.

In Germania ho accompagnato un altro italiano che aveva il capogiro al pronto soccorso, 20 minuti di attesa e tutto fatto. Gratis.

In Grecia sono più poveri di noi, in Germania sono più ricchi, entrambi funzionano meglio. Questa cosa non si spiega nemmeno con i tagli della spending rewiew, che ci ha massacrato.

Una volta ho quasi preso per il collo un infermiere che non voleva chiamare il medico per mio padre morente, era notte e forse il medico si sarebbe arrabbiato…

Siamo vittime di altri, cari amici, ma io quegli altri lì li sveglio nei modi che posso.

73 Rosario

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2631
  • Applausi 289
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:Perplessità
« Risposta #33 il: 16 Giugno 2020, 08:31:03 »
IK3OCA concordo perfettamente. Purtroppo spending review o altro in Italia sopratutto la sanità è a 5 marce se non sei. Se voglio banalizzare direi che ti và a fortuna o meglio alla sensibilità di chi ti soccorre e successivamente ti visita.
Sono stato male in UK ed in 10 minuti arrivò automedica ed ambulanza ed in qualche ora mi fecero tutti gli esami del caso ovviamente senza pagare nulla o meglio ricaricando il tutto con la tessera SSN Italiana.
Ultimissima volta, sorpreso, qui a Milano sono stato male avevo allucinazioni, attacchi di panico, pensavo di esser stato drogato...sicuramente una fissa. Ho cercato di resistere ma stavo male alla fine ho chiamato il 118, in 10 min. l'ambulanza, entrato subito in pronto soccorso (non ero certo in pericolo di vita) e in 3 ore circa mi hanno ribaltato di esami da quelli del sangue, rx, tac, ecg, saturazione e molto altro. Rimasto basito. Sono esami che costerebbero un botto al comune mortale e costo a parte ci metteresti 6 mesi almeno a farli. Son rimasto basito perchè non è che avessi chissà che sarebbe bastato un tranquillante probabilmente ma sono stati iper scrupolosi. Ecco sono esempi positivi che però purtroppo non sempre accadono. Ovviamente parliamo di prima del covid. Ma in generale per la mia personalissima esperienza a Milano ho sempre visto una sanità d'eccellenza.Ovvio che ci sono "buchi" anche qui ma ripeto dipende sempre da chi capiti.
Ricordo e poi chiudo questa discussione perchè mi evoca brutti ricordi che dopo 15 giorni in ospedale dei quali 3 in terapia sub intensiva al tredicesimo giorno passò tutta l'equipe medica primario compreso. Lo stesso disse "lo potete dimettere oggi stesso" una dottoressa ebbe le "palle" di mettersi contro il suo capo dicendo "no dottore sta persona oggi non se ne va gli dia almeno altri 2 giorni di degenza". Ed era una che si è messa pubblicamente contro il suo capo. Come vedi dipende chi capiti. E' un business, ci sono pochi posti letto. I primari più che medici sono manager. Per loro meno stai meglio è così risparmiano e dimostrano efficenza. A loro del paziente gliene frega meno di zero, il giuramento di ippocrate se lo sono dimenticati da decenni ma money money quello se lo ricordano sempre. Invece molti (non tutti ma molti) medici in prima linea pagati 10 volte meno del primario si prendono cura di te perchè per loro è una missione prima di una fonte di guadagno. Ripeto ci vuole fortuna.


Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3926
  • Applausi 147
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:Perplessità
« Risposta #34 il: 16 Giugno 2020, 09:04:26 »
ricominciamo con la solita tiritera dell'autodenigrazione italiana.
provate ad avere bisogno di cure mediche negli USA o in america latina, tranne Cuba e Venezuela, o in qualsiasi paese africano, scoprireste che valore enorme ha il Servizio Sanitario pubblico, pur con tutte le sue eventuali inefficienze.
Per tornare On Topic: sarebbe interessante contattare qualcuno all'ufficio che assegna i nominativi per scoprire se c'è una regola precisa sulla riassegnazione, sulla base dei casi riportati direi che, come in altri casi, ogni ispettorato si regola per conto suo; è anche questo è segno di ritirata dello stato, come nella gestione della sanità (il caso lombardo fa scuola: se la sanità diventa macchina per soldi l'assistenza va a farsi benedire), come nel resto della burocrazia di stato (avete notato quanto è difficile inoltrare una pratica sul sito INPS e quanto sia più semplice e immediato per 'utente rivolgersi ai CAF?).
30 anni di "meno stato e più privato" ci hanno portato a questo delirio, altro che le due fesserie dei governi renzi o monti (che pure hanno dato il loro contributo allo sfascio).
vi ricordo che per decenni ci siamo presi in giro da soli sui "panettoni di stato" mentre in Francia lo stato partecipa a tutte le aziende più importanti (per quale motivo è scoppiato il caso Ghosn? in Giappone, soprattutto con Shinzo Abe, non sono così contenti che due loro importanti costruttori automobilistici siano controllati da uno stato straniero).
ma "continuiamo così, facciamoci del male"

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2631
  • Applausi 289
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:Perplessità
« Risposta #35 il: 16 Giugno 2020, 10:02:02 »
Kz nessuno sta denigrando il sistema sanitario nazionale. Dico solo che c'è dove funziona meglio e dove funziona peggio. Negli USA a meno che non sei in fin di vita non ti recupera nessuno e se lo fanno poi tì fanno pagare la degenza. Assicurazione o carta di credito ma devi comunque pagare. Sistema di m...si ammetto.
Tornando OT chiedere è lecito rispondere cortese ma non obbligatorio. Si puoi chiedere al MISE i criteri di assegnazione nominativi ma dubito sul fatto che ottenga risposta.
Malgrado il thread ci abbia diato modo di dialogare su tanti fronti in se e per stesso è una grande idiozia.
Se ti scordi di rinnovare A.G. ti prendi il nominativo nuovo che ti danno. Simile o dissimile? E chissene frega al ministero? L'importante che vai legalmente on-air non è scritto da nessuna parte che deve essere simile al precedente o riportare iniziali di nome e cognome o essere di tuo piacimento. Io non mi spiego....la mia auto è targata CZ XXX CR...appena vista ho pensato "caxxone cretino" con la moto meglio DJ...ancora ancora ma mica dico no non mi piace. Me la tengo e basta quindi discorso totalmente inutile.


Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3926
  • Applausi 147
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:Perplessità
« Risposta #36 il: 16 Giugno 2020, 11:18:39 »
ma se il nominativo radioamatoriale è univoco e non dovrebbe essere riassegnato, quindi per le AG non rinnovate giace in qualche repertorio, perché non poterlo riattivare se il titolare ne chiede la riattivazione?
perché complicare il processo con doppi nominativi che avevano un senso quando le patenti erano divise in classi o che hanno un senso in caso di cambio di residenza?
inoltre, visto che c'è una casistica di nominativi riattivati, chi governa il processo? i singoli dirigenti dei singoli ispettorati territoriali?
il nominativo di stazione può essere visto come una cosa estremamente frivola o estremamente seria ma il paragone con la targa dell'auto o della moto non è pertinente.

Offline IK3OCA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 768
  • Applausi 30
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IK3OCA
Re:Perplessità
« Risposta #37 il: 16 Giugno 2020, 13:05:32 »
Ciao a tutti, se vogliamo essere intellettualmente seri, si deve distinguere fra tiritere lagnose e i dati alla mano di quando esamini una situazione e riscontri i difetti e le cause dei difetti; in particolare nella sanità italiana il marcio e la corruzione sono noti, storici, endemici, palpabili e non si arrestano, come viene illustrato dalle relazioni ufficiali e dalle cronache.

73 Rosario


Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2631
  • Applausi 289
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:Perplessità
« Risposta #38 il: 17 Giugno 2020, 09:11:09 »
Kz il tuo discorso fila ma finchè non si conoscono i criteri di eventuale riassegnazione le nostre sono solo ipotesi. Ti faccio un'altro esempio vediamo se più pertinente. Qualcosa di simile avviene con il numero di cellulare. Se non ricarchi per 12 mesi ti resta un mese di grazia e poi il servizio disattivato. Ecco che succede al numero? Lo dico perchè ci sono passato, non voglio sbagliarmi ma per un'anno lo puoi eventualmente riattivare dopo lo perdi. Io feci i salti mortali per avere un storico 333 che avevo da 20 anni ed in quel caso con una serie di richieste riuscii a riattivarlo. Ora non ricordo se era passato un'anno,meno o più. Nulla ci fu da fare per un bellissimo 335 malgrado mail e telefonate non me lo riassegnarono più paradossalmente anche se al momento della richiesta quel numero non era attivo quindi si presuppone potevano riassegnarlo nulla da fare amen manco pagano il doppio o triplo. Anzi se non erro mi dissero stia tranquillo quel numero non verrà mai più riassegnato a nessun'altro utente. Come mai che ne so. Però secondo me c'entrano due cose. La prima il tempo. Se tardi a rinnovare l'A.G di qualche mese è un discorso se vuoi riavere il nominativo dopo 5 anni che non rinnovi ovviamente si pensa o che non te ne sia fregato nulla o che nel frattempo sei deceduto quindi in teoria anche a rispetto del deceduto eventuale il nominativo dovrebbe essere cancellato a vita dal DB.
Insomma pur capendo l'essere affezionato anche dopo anni al proprio nominativo ci sono delle regole in tutto se ti dicono che se non rinnovi rischi o perdi il nominativo inutile pretendere così come per il numero. Se ci tenevi rinnovavi prima.
In ultimo ormai da anni non c'è più distinzione fra nominativo di patente speciale IW e nominativo di patente ordinaria, quindi se ero un IW2 non mi riassegneranno mai nuovamente IW2 ma IU2 e di colleghi in questa situazione ne conosco a decine. Poi se si hanno i santi in paradiso e si riesce bene per chi ci riesce ma non c'è nulla di dovuto.
Questo voglio dire.