Normative leggi e regolamenti > Sezione Amministrativa

autocertificazione ??

(1/3) > >>

lake:
ho ricevuto una mail dall'amministratore dove si dice che:

Al fine di poter stipulare la polizza condominiale scaduta da Aprile, una delle compagnie che ha fornito il preventivo al sig. xx chiede esplicitamente la certificazione delle antenne posizionate sul tetto condominiale.

Le chiedo pertanto di volermene fornire copia quanto prima rispondendo a questa mail.


 come radioamatore patentato  dovrebbe essere sufficiente inviargli una autocertificazione dove scrivo che i lavori sono stati da me eseguiti correttamente, è corretto ?

mi ricordo che una dozzina di anni fa quando installai la mantova 5 (all'epoca non ero patentato) gli allegai una dichiarazione di conformita' fatta da un installatore, ma ora la situazione è diversa e leggendo in rete ho trovato che trattandosi di impianto radioamatoriale sperimentale soggetto a continue modifiche della sperimentazione in corso non puo' essere certificato

concludo dicendo che non sono socio ari

kz:
Evita le rotture di scatole e fai certificare l'esistente da un professionista qualificato.
Ovviamente essendo tu un radioamatore le cose in futuro potrebbero cambiare, la legge te ne dà facoltà.

HAWK:
Il radioamatore, in virtù agli esami di Stato sostenuti, può autocertificare le installazioni, di fatti delle assicurazioni come la Italiana (affiliato Reale se non ricordo male), ne pone la conferma, cmq. contatta IK2SAI assicuratore anche dell' A.R.I. ti dirà nello specifico.

ik2sai@yahoo.com

Le mie attrezzature sono due volte assicurate, con A.R.I. e dirette con IK2SAI della Italiana di Milano, dalla punta dell'antenna alla presa al muro, inserita nella assicurazione del capo famiglia di casa.

Ho un documento ufficiale della medesima che conferma quanto detto.
73'.

lake:
ho trovato questo interessante topic dove di dice tutto e il contrario di tutto..
https://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=74098.0

alla fine non c'è nessuna certezza e chiarezza, vi terro' aggiornati..

kz:
Ti posso dire come mi comporterei io, visto che ci sono interessi di terzi (assicurazione e condomini): cercherei quanto più possibile di condividere la responsabilità, sicuramente il tuo impianto è realizzato in modo migliore rispetto all'impianto fatto da un professionista su capitolato/preventivo, ma, purtroppo, l'autocertificazione è sempre un rischio che ti assumi; finché lo fai nei confronti dell'amministratore o del condominio, passi, vorrei proprio vedere se in un eventuale giudizio riescono a dimostrare che il tuo impianto sia stato causa di danni; ma se lo fai nei confronti dell'assicurazione e dei terzi che potrebbero essere interessati da risarcimenti diventa un'altra storia, rimani con il cerino in mano.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa