banda cittadina (27 mhz) > President

PErdita di potenza: soluzioni?

<< < (3/7) > >>

1PNP548:
hai fatto una prova con un'altra antenna e un'altro rosmetro prima di toccare i finali?

Ottone:

--- Citazione da: 1PNP548 - 02 Aprile 2009, 15:00:38 ---hai fatto una prova con un'altra antenna e un'altro rosmetro prima di toccare i finali?

--- Termina citazione ---

Giusto!  :mrgreen:
O con un carico fittizio.

nizoo:

--- Citazione da: Ottone - 02 Aprile 2009, 14:53:16 ---
--- Citazione da: nizoo - 02 Aprile 2009, 14:37:30 ---
Ciao, ti confermo che il mio dipolo non ha adattamento, e se il mio strumento non mente  :-\ti confermo il ROS 1:1. Lo schema per costruirlo l'ho trovato in rete, ma credo sia comune: il classico RG58 tagliato a 1/4 lambda, gli estremi calza-polo caldo cortocircuitati, al centro calza suddivisa e connessa alla linea di discesa a 50 ohm.
Credo che il motivo per cui risulta adattato sia dovuto alla configurazione V invertita che gli ho dato, con circa 80# di angolazione (forse meno?).
Infatti normalmente viene descritto questo dipolo come un 75 ohm in configurazione orizzontale, quale il mio non è!
Io l'ho centrato sui 27.555 a 1:1, ovviamente allargando la banda si arriva anche a 2:1... comunque per un centinaio di canali attorno alla freq. centrale è usabile e in AM mi hanno dato un controllino da una ventina di km, ricevevano s9  :up:
Ah... dimenticavo, è sul tetto al 2° piano, sollevato rispetto al tetto di altri circa 4m.
Spero di esserti stato utile  ;)

--- Termina citazione ---

Sulle prime credevo tu avessi fatto un dipolo in cavo coassiale del tipo folded coaxial dipole, che risulta più corto del convenzionale dipolo a V invertita, ma ha anche un'impedenza diversa di 50 ohm. Per il tipo di realizzazione che hai fatto, andava bene anche del convenzionale filo elettrico "monopolare" diciamo di 2,5 o 4 mmq, ma se ho ben capito come lo hai realizzato, va bene anche così.
Poi il rosmetro da la conferma (in effetti il dipolo a V invertita - alto e lontano almeno mezzo lambda da ostacoli conduttori - ha un'impedenza di circa 50 ohms al punto di alimentazione quando la V è tra i 90 ed i 120 gradi circa).

Resta il problema da ricercare, come dicevamo, con tutta probabilità nello stadio finale RF del jackson, forse dovuto al surriscaldamento del transistor.

--- Termina citazione ---

Si, inizialmente il dipolo lo avevo fatto con del comune filo elettrico da 2mm ma mi pare che il guadagno del dipolo fatto con RG58 cortocircuitato agli estremi sia maggiore. Ovviamente ti parlo di dati empirici, non ho modo di testare il guadagno effettivo in dB (anzi, domandona  8O c'è un modo semplice per determinare il guadagno reale di un'antenna??).
Comunque, in ricezione, con questo dipolo ho molta più sensibilità e tiro su segnali che col filo elettrico non riuscivo a decifrare  ;-)

Ottone:

--- Citazione da: nizoo - 02 Aprile 2009, 15:09:55 ---
Si, inizialmente il dipolo lo avevo fatto con del comune filo elettrico da 2mm ma mi pare che il guadagno del dipolo fatto con RG58 cortocircuitato agli estremi sia maggiore. Ovviamente ti parlo di dati empirici, non ho modo di testare il guadagno effettivo in dB (anzi, domandona  8O c'è un modo semplice per determinare il guadagno reale di un'antenna??).
Comunque, in ricezione, con questo dipolo ho molta più sensibilità e tiro su segnali che col filo elettrico non riuscivo a decifrare  ;-)

--- Termina citazione ---

E' strano, sai?  ;-)
Se parliamo di un dipolo convenzionale a V invertita, non dovrebbe cambiar nulla rispetto a realizzarlo con il coassiale (a parte forse un po' di larghezza di banda in più dovuta al diametro maggiore del conduttore).
Se invece parliamo di un coaxial folded dipole, per alimentarlo correttamente ed assicurarti un trasferimento di RF accettabile, ti servirebbe un balun 6:1, senza il quale il ROS sarebbe molto alto e l'efficienza zero.

Dipoli di quelle dimensioni hanno tutti 0 dBd (zero) di guadagno (oppure 2.15 dBiso, che dir si voglia), sempre stando alla teoria. Oovvero sono il riferimento per misurare il guadagno delle altre antenne (un po' come gli zero gradi centigradi, se vuoi).

Ce l'hai un carico fittizio oppure un'antenna a casa di un amico sulla quale provare il tuo Jackson?

nizoo:

--- Citazione da: Ottone - 02 Aprile 2009, 15:16:29 ---
--- Citazione da: nizoo - 02 Aprile 2009, 15:09:55 ---
Si, inizialmente il dipolo lo avevo fatto con del comune filo elettrico da 2mm ma mi pare che il guadagno del dipolo fatto con RG58 cortocircuitato agli estremi sia maggiore. Ovviamente ti parlo di dati empirici, non ho modo di testare il guadagno effettivo in dB (anzi, domandona  8O c'è un modo semplice per determinare il guadagno reale di un'antenna??).
Comunque, in ricezione, con questo dipolo ho molta più sensibilità e tiro su segnali che col filo elettrico non riuscivo a decifrare  ;-)

--- Termina citazione ---

E' strano, sai?  ;-)
Se parliamo di un dipolo convenzionale a V invertita, non dovrebbe cambiar nulla rispetto a realizzarlo con il coassiale (a parte forse un po' di larghezza di banda in più dovuta al diametro maggiore del conduttore).
Se invece parliamo di un coaxial folded dipole, per alimentarlo correttamente ed assicurarti un trasferimento di RF accettabile, ti servirebbe un balun 6:1, senza il quale il ROS sarebbe molto alto e l'efficienza zero.

Dipoli di quelle dimensioni hanno tutti 0 dBd (zero) di guadagno (oppure 2.15 dBiso, che dir si voglia), sempre stando alla teoria. Oovvero sono il riferimento per misurare il guadagno delle altre antenne (un po' come gli zero gradi centigradi, se vuoi).

Ce l'hai un carico fittizio oppure un'antenna a casa di un amico sulla quale provare il tuo Jackson?

--- Termina citazione ---

Ma... scusa la mia ignoranza  :allah: però non sono sicuro che quello che ho realizzato sia un dipolo semplice. Il segnale, nel mio caso, entra al centro dalla calza (interrotta), arriva ad un estremo percorrendo 1/4 lambda, qui cortocircuita nel polo caldo, percorre tutto il conduttore, riesce dall'altro estremo per ritornare sulla calza fino al centro dove "rientra" nella linea. I due bracci sono lunghi ciascuno 1/4 lambda per un totale di 5m e qualcosa... (1/2 lambda), non mi pare uguale ad un dipolo con gli estremi liberi.
Infatti leggevo che in questo caso, i due estremi possono essere anche messi a terra...
Il problema è che devo farmi una mega cultura sulla teoria delle antenne, cosa che ho COLPEVOLMENTE trascurato in questi anni  :sfiga:
Per il carico adattato si... non c'è problema, devo solo trovare una trasizione adatta per il connettore  :rool:

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa