Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Derrick

Pagine: [1] 2 ... 8
1
antenne radioamatoriali / Re: antenna parabolica x la 27 ?
« il: 01 Ottobre 2008, 15:06:45 »
Questa non l'avevo mai vista  :mrgreen:

Volendo fare l'avvocato del diavolo, voglio sperare che lo scopo di un tale obbrobrio radioelettrico sia solo quello di creare un'antenna CB invisibile (nel senso di irriconoscibile) all'occhio dei vicini e/o rompiscatole vari. Se lo scopo è questo, un prodotto del genere una qualche utilità potrebbe averla a costo però di un rendimento infimo.

Ciao!

2
sezione Dx'ing - Contesting / Re: CQWW SSB Contest 2008
« il: 21 Settembre 2008, 19:07:41 »
Negativo per me. I contest non mi piacciono.
Il mio obbiettivo per il momento è il "pezzo di carta" ( = DXcc )...
Provvedo per il momento in ssb e sono al limite delle mie possibilita' ( 46 contry collegati ). Tra breve conto di dare la cavata alla seconda parte del mucchio in cw
Comunque è dura con 100W e senza direttive

Caro Stefano, un contest tipo il CQWW è proprio quello che ti ci vuole per aumentare il bottino di countries: molte stazioni escono solo per il contest e inoltre con set-up galattici. In alcuni country sono installate stazioni da contest galattiche in grado di farsi sentire (e di sentirti) molto meglio di stazioni "normali" operanti da quelle parti. Inoltre il ritmo del contest evita il formarsi di pile-up galattici e questo aiuta chi cerca il DX piuttosto che il punteggio.
Dai retta, mettiti alla radio durante il CQWW e seleziona, anche con il cluster, le stazioni che ti mancano. Vedrei che farai un bottino di new one non indifferente anche con 100W.

Ciao!

3
attività radioamatoriale / Re: Esempio chiamata radioamatoriale
« il: 21 Settembre 2008, 18:56:27 »
Quoto in parte le osservazioni degli amici sull'accoglienza da parte di colleghi radioamatore a chi proviene dalla 27.
Il mondo degli radioamatore è comunque, bene o male, fatto così: è meglio perdere alcune abitudini acquisite sugli 11 metri (anche perché se si accetta "brekko" perché non accettare "kapaaa kapaaa" o "QRTappo" ecc. ecc.?) onde evitare accoglienze diciamo "fredde".
Ribadisco che alcune settimane di ascolto dovrebbero essere obbligatorie : In quasi 4 anni di attività in HF, VHF e UHF non ho mai sentito un "break" per entrare nel QSO. Allo stesso modo, ascoltare non dico tanto ma qualche oretta in VHF avrebbe consentito al nostro amico di evitare questa piccola figuraccia. Allo stesso modo il "controllino" o "QRK" (che non usa nessuno) può essere sostituito da un più consono "ti volevo chiedere come mi ricevi in quanto ho appena montato la stazione e volevo essere sicuro di non avere problemi in trasmissione" o giù di lì.

Ciao!


 

4
attività radioamatoriale / Re: PATENTE radioamatore
« il: 19 Settembre 2008, 13:34:38 »
ho saputo che questo di formato si puo richiedere al ministero e bisogna pagare credo due marche da bollo o qualcosa del genere .....si puo avere solo su richiesta ma non e' obbligatoria , va benissimo il foglio A4 in carta semplice
ciao

Ciao Papero... è un po' che non ci si sente!
L'attestato di A.G: si può richiedere qui a Roma: trovi il modulo nel sito dell'Ispettorato 

http://www.mincomisplazio.it/Modulistica/N.%20Mod.%20rich.%20%20ATTEST.%20AUT.%20GEN.%20RAD..pdf

Il bello è che arriva anche rapidamente (un mesetto circa. Il brutto è che non è quello della foto, su cartoncino a colori ma un normalissimo foglio A4 con spillata la foto, timbri ecc.  Sembra la foto autenticata che negli anni 70 rilasciavano ai minori di 15 anni (per i quali non era prevista la carta di identità) come documento di identità per portare il ciclomotore.  :grin: :grin:  Il federalismo nel nostro settore è in vigore da anni: ogni ispettorato fa come gli pare  :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Comunque è comodo averlo perché integra di fatto patente+AG ed è anche in inglese (utile se si vuole andara con la radio in un paese aderente all' HAREC)

Ciao!

5
Telegrafia (CW) / Re:utilita' del cw oggi: opinioni a confronto
« il: 18 Settembre 2008, 12:22:00 »
Anche se siamo un po' OT, quoto sia Stefano che Filippo.
E' infatti vero che il CW nella pratica sia un modo di emissione che consente spessissimo QSO impensabili in fonia (per intensità di segnale e per pile-up) a chi non è propriamente un big-gun. E' altrettanto vero che altri modi (PSK31 in primis) hanno caratteristiche anche superiori in termine di minimo S/N utile a decodificare il segnale. Necessitano però di computer o di apparati sofisticati (tipo 7700-7800) con encoder/decoder incorporati. Un nome per tutti, Vlad  UA4WHX che gira il mondo con la sua radio regalando  new one a tutti, non si porta mai un computer....
Infine ricordo che la necessità del CW è venuta meno quando i servizi in statuto primario su alcune bande HF radioamatoriali (dove gli radioamatore sono in secondario) hanno smesso di usare ufficialmente tale modo. E' venuta quindi meno la necessità che tutti gli radioamatore fossero (in teoria) in grado di capire l'eventuale richiesta di QSY da parte dei suddetti servizi. Questo almeno a livello ufficiale... poi i motivi "veri" possono essere altri  ;-)

Ciao!

6
Caro tuonoblu,
perdonami, ma il trasferire "avanti" nel tempo immagini, suoni, "proiezioni animate" o informazioni è di una banalità assurda. Se c'è sufficiente propagazione, per esempio, accade sovente che chi trasmette in CW full break in "risenta" l'eco della sua trasmissione che fa il giro del mondo, qualche istante dopo averla trasmessa. La differenza di tempo è minima, ma pur sempre di "attività proveniente dal passato" si tratta. Per non parlare di sistemi in grado di registrare e  riprodurre di continuo (basta un registratore a bobine con testina di riproduzione posta a qualche cm di distanza da quella di registrazione) ecc.ecc.
Gli stessi antichi romani ci hanno trasmesso una serie  infinita di messaggi incisi sul marmo, che si leggono ancora oggi. :mrgreen: GLi extraterrestri dalle parti di Sirio stanno forse vedendo in questo momento l'edizione 2007 del festival di Sanremo ecc.
Il problema insormontabile è invece trasferire informazione da oggi verso il passato  ;-)
 

7
E continuo... Se solo 1 giorno prima che Guglielmo Marconi... qualcuno vi diceva che domani... due persone si potevano parlare cn un pezzo di ferro e di plastica voi che facevate..??

Beh, se tra 20 anni (spero di esserci ancora) faranno la radio che trasmette indietro nel tempo.... mi chiamerò e mi detterò i numeri estratti del superenalotto nelle prossime estrazioni. Se a un certo punto mi leggerete dalle Hawaii saprete il perché  :mrgreen: :mrgreen:

8
sezione Dx'ing - Contesting / Re: CQWW SSB Contest 2008
« il: 14 Settembre 2008, 23:11:56 »
Ogni volta che ho programmato la partecipazione a un contest con molto anticipo è successo qualcosa (l'ultima volta per il WPX è venuta giù la direttiva  8O  e l'ho dovuto fare monobanda sui 10m.).
Il WW è sempre l'appuntamento più atteso dell'anno (anche se per i pivelli come me il WPX è più semplice grazie alle numerose sotto-categorie) e qualcosa si cerca sempre di fare.
Nel 2006 ho fatto poco più di 500 QSO e non è andata malissimo (7° Italia nella categoria "principale", All band High Power) ma il brutto è che quello prima di me ha fatto ben 1085 QSO... il che vuol dire che per salire di una sola posizione mi sarei dovuto immolare alla radio....

9
sezione Dx'ing - Contesting / Re: RGK in 80m: stasera sono a.....
« il: 14 Settembre 2008, 19:21:27 »
io vi ho ascoltato dalla bm mediamente 53-54, non mi sentivate, ho fatto un paio di bussatine ma nulla! Ero in zona un pò negativa quando ho provato!

Peccato! Speriamo meglio nelle prossime occasioni. Personalmente con 23 metri di filo non sono il più indicato per tirar fuori i segnalini.

10
sezione Dx'ing - Contesting / Re: RGK in 80m: stasera sono a.....
« il: 13 Settembre 2008, 23:39:09 »
Un saluto e una buona notte, Filippo e Stefano. Alla prossima!


11
sezione Dx'ing - Contesting / Re: RGK in 80m: stasera sono a.....
« il: 13 Settembre 2008, 22:49:08 »
Ciao Filippo!

12
sezione Dx'ing - Contesting / Re: RGK in 80m: stasera sono a.....
« il: 13 Settembre 2008, 22:32:54 »
Sono in QRX a 3.650 per un po'. Qualsiasi chiamata sarà la benvenuta

13
Raramente la garanzia per noi copre cose che non siano il display o la parte logica (CPU ecc.). Probabilmente si avrebbe qualche speranza nei primi 3 mesi di vita dell'apparato, quando l'onere della prova è a carico del venditore (che comunque potrebbe ottenere facilmente una dichiarazione da un laboratorio ufficiale della casa), ma passati questi... la colpa è sempre dell'operatore. Questo anche nel caso di guasti tipici degli apparati, come il pre-driver del 7400, il driver HF e VHF del TS2000 ecc. che tra l'altro sarebbe assai difficile bruciare "da fuori" anche volutamente, senza provocare altri danni.  Tant'è, non si può fare nulla.
Vorrei citare il caso di un radioamatore statunitense che su eHam raccontava di aver sollecitato il suo apparato a piena potenza in RTTY un mese prima della scadenza dei due anni di garanzia perché così, se si fossero "cotti" i finali glieli avrebbero sostituiti ancora gratis.
Proprio  come da noi, no?  :grin: :grin: :grin:

Ciao!

14
discussione libera / Re: AUGURI A MARCELLO......
« il: 11 Settembre 2008, 11:28:14 »
 :birra: :birra: :birra: :up: Auguri!

15
discussione libera / Re: Frequenze illegali: chi tocca muore....
« il: 11 Settembre 2008, 11:05:10 »
Proprio ieri ho comunicato ad un mio collega di aver presentato la domanda per gli esami di radioamatore; naturalmente lui è stato contento della cosa e poi parlando del più e del meno mi ha detto di aver acquistato un K3 Elecraft (per chi non lo sapesse si tratta di un RTX da assemblare). Ora in questi tempi di esasperato consumismo ( si rivendono apparati acquistati dopo solo 1, 2 o 3 mesi se non settimane) spendere una cifra non bassa per l'autocostruzione vuol dire che la passione per la tecnica è il vero motore che dovrebbe animare la nostra passione per la radio e non i vari rutti e parolacce.

Quoto quanto detto da Luciano da Bisaccia (mi piace il nick, mi sembra di parlare con un interlocutore medievale  :mrgreen:). Per puro dovere di cronaca segnalo che ahimé, il K3 viene inviato in Europa solo in versione "kit" (non si deve saldare nulla, si tratta di un semplice assemblaggio di schede già montate e allineate)  perché in questo modo viaggia e viene importato come insieme di "componenti elettronici" e non come apparato, non necessitando quindi delle autorizzazioni e certificazioni degli apparati veri e propri (tra l'altro vorrei sapere che tipo di garanzia si possa far valere da qui in caso di guasto). Un motivo quindi, (anche se per la sola casa produttrice) del tutto "consumistico".

Ciao!

16
La scienza deve andare avanti...spero che tutti questi soldi servano a qualcosa... :rool:
...sicuramente serviranno a portare praticamente soldi puliti nelle tasche del direttore dei lavori, che oltre ad aver speso un mucchio di soldi non suoi, si riempirà le tasche dei quattrini che arriveranno dal premio Nobel!
(la storia si ripete)

Alla fine Filippo si sarà avvicinato molto alla realtà. Purtuttavia, anche se gli esperimenti non porteranno grandi rivoluzioni nelle nostre conoscenze, si verificherà senza dubbio una ricaduta positiva in qualche altro settore (quantomeno occupazionale), nonché si può sperare in qualche "scoperta involontaria" (che sono di solito quelle più importanti).
Purtroppo non siamo più ai tempi di Marconi (1900), quando per inventare la radio sono bastati uno spinterometro, un tubetto di vetro con della limatura di ferro e poche altre cianfrusaglie di bassissimo costo.
Già negli anni 40 per la fissione dell'atomo sono stati necessari laboratori e risorse, nonché una spinta bellica non proprio edificante, negli anni 60 per la "conquista dello spazio" (alla fine siamo andati a pochi Km di distanza, altro che spazio...)  è stata spesa una valangata di soldi e diverse vite umane ecc. ecc. Il progresso diventa sempre più "complesso" e con le rane a fette di Galvani non credo si possa scoprire proprio più nulla.
Concludo con il ricordare le manifestazioni degli anni 50 contro la costruzione dell'Autostrada del Sole ritenuta "soldi sprecati" che invece dovevano essere investiti nella costruzione di scuole.

Ciao!

17
Non credo che da queste parti nessuno abbia mai monitorato il ch.9. Mi ricordo che già negli anni 70 si diceva di lasciarlo libero per le emergenze, ed addirittura qualche apparato aveva il tastino per passare immediatamente sul 9, ma non ho memoria di nessuna associazione o altro che lo monitorasse davvero.
Concordo sul fatto che ormai chi ha bisogno usa il cellulare. Salvo poi accorgersi, dopo essersi allontanato troppo al largo con il gommone ed essere rimasto in panne, che il cellulare non ha campo  ;-)

Ciao!

18

Mi spiegate la teoria delle bande laterali


Se cerchi nel forum (ma parecchio indietro nel tempo) dovresti trovare qualcosa. In soldoni un segnale RF in AM è costituito da tre parti fondamentali: la portante, la banda laterale superiore e la banda laterale inferiore.
Queste tre componenti sono il risultato dell'operazione di "moltiplicazione" tra il segnale BF (modulante) che vogliamo trasmettere e il segnale RF (portante) che ce lo trasla alla frequenza di uscita desiderata (es la 27).
L'informazione vera e propria risiede nelle due bande laterali e quindi, a patto di una maggiore difficoltà di sintonia in fase di ricezione, si può trasmettere il medesimo segnale anche sopprimendo la portante. Si ottiene una modulazione AM PS (AM con portante soppressa). Questo consente di sfruttare meglio la potenza disponibile al trasmettitore.
Per quanto riguarda le due bande laterali, non è necessario trasmetterle entrambi in quanto sono del tutto identiche anche se "speculari" (nel dominio della frequenza). Quindi si può decidere di trasmettere solo la banda superiore (USB) o quella inferiore (LSB). Anche in questo modo si sfrutta meglio la potenza disponibile al TX.

Per questo motivo nei collegamenti a lunga distanza, dagli anni 60 si usano le bande laterali. Il prezzo da pagare è una maggiore complessità di trasmettitore e ricevitore (e quindi costo dell'apparato) e una sintonia più difficile (ecco perché negli apparati con la SSB quarzati c'è sempre il controllo fine di sintonia.

Più sintetico di così non potevo...

Ciao!

19
sezione Dx'ing - Contesting / Re: I nostri dx
« il: 08 Settembre 2008, 12:39:20 »
Quoto quanto detto da Filippo:
in primis condivido lo spirito "non competitivo": ci si diverte a pescare anche senza partecipare a gare di pesca o a misurare il pesce più grosso con l'amico di turno.
Le QSL o le conferme elettroniche sono assai simili alla collezione di francobolli o monete, niente di più. A proposito, sabato ho avuto la piacevole sorpresa di ricevere, assieme alla QSL di conferma di E51JD dalle South Cook (a prima vista sembra un gran DX, ma con ben dieci radioamatori residenti è un country abbastanza facile) una moneta da 5 pence locali. Per il sottoscritto occasione più unica che rara di vederne una, visto che non credo andrò mai a Rarotonga.

In "secundis" (come diceva Totò) le eQSL (come diceva Filippo) sono valide per il corrispondente del DXCC di eQSL, ovverosia il diploma eDX100, ma non per il DXCC dell'ARRL. Per quest'ultimo sono accettate solo QSL cartacee o conferme LoTW.

Ciao!



20
alle 19.24 a Roma il termometro esterno segna 31,8 gradi. L'umidità non la so, ma è altissima  :'(

21
Stasera, se tutto va bene, forse ci sono anch'io se riesco a riattaccare il TS2000 al volo. Direttiva a Nord e vediamo...

Ciao!

22
Sezione Amministrativa / Re: Esonero esami patente Radioamatore
« il: 04 Settembre 2008, 10:37:28 »
Ciao NAU,
come ti ha detto Jack_Torino il certificato è sufficiente. Tieni presente, per esempio, che fino ai miei tempi (ahimé) per esempio per ricevere il diploma di laurea originale occorrevano 7-8 anni  8O 8O
Io stesso, per non staccare dal muro il diploma, ho usato per richiedere la patente un vecchio certificato di 16 anni prima.
Vai tranquillo

Ciao!

23
Brani tratti dalle denunce di sinistro alle assicurazioni:

* Andando a casa ho girato nella villetta sbagliata e mi sono scontrato con un albero che non ho.

* L'altra vettura mi ha urtato senza dare avviso delle sue intenzioni.

* Mi sono scontrato con una pompa di benzina proveniente dall'altra direzione.

* Un camion si é scontrato con la faccia di mia moglie.

* Un pedone mi ha colpito ed é finito sotto la mia auto.

* Il tipo barcollava in mezzo alla strada. Ho dovuto sterzare diverse volte prima d'investirlo.

* Mentre tentavo di uccidere una mosca, mi sono scontrato con un palo del telefono.

* Avevo comprato diverse piante. Arrivato a un incrocio, una di queste mi si fece davanti coprendomi la visuale; ecco perché non vidi l'altra macchina.

* Ho guidato per 40 anni; poi mi sono addormentato al volante e ho avuto un incidente.

* Giungevo all'incrocio, quando improvvisamente apparve un cartello di stop dove non era mai apparso. Non riuscii a fermarmi in tempo.

* Per evitare di colpire il paraurti della macchina davanti, stirai il pedone.

* Una macchina invisibile uscì da chissà dove, urtò la mia auto e scomparve.

* Avevo detto alla polizia che non ero ferito, ma togliendomi il cappello ho scoperto di avere il cranio fratturato.

* Il pedone non aveva idea di dove scappare, così io andai verso di lui.

* Il palo della luce si stava avvicinando. Stavo tentando di schivarlo, quando mi venne addosso.

24
antenne radioamatoriali / Re: Windom
« il: 01 Settembre 2008, 18:42:56 »
L'installazione che farà Gerix mi piace. La windom stesa altina senza ostacoli sotto rende bene e in campagna la sua lieve rumorosità intrinseca darà un fastidio relativo. Certo, più che la direttività si sentirà un po' l'attenuazione nella direzione delle punte (non si tratta di veri e propri nulli) ma nulla che possa precludere QSO interessanti, se non con stazioni veramente "al limite dell'udibile".
La windom è stata la mia prima antenna autocostruita e rappresente un po' il primo amore...
Dovendo essere "autoportante"  sarebbe bene usare un cavo che regga un po' la trazione. Occhio anche al balun, che sia del tipo adatto a reggere la trazione. Altrimenti si usa questo artificio:





cioè (perdonate il disegno arrangiato) di affidare lo sforzo di trazione ad un isolatore e poi appendere il balun a quest'ultimo.

Ciao e buoni collegamenti!

25
discussione libera / Re: titolo del film
« il: 01 Settembre 2008, 12:56:53 »
bello questo topic si fa interessante un altro bellissimo film che amo e frequenzy il ragazzo che sente il padre prima che morisse via radio
vedetelo ,,

Alcuni amici, sapendo che sono radioamatore, mi hanno regalato il DVD di Frequency lo scorso anno. E' un film un po' banalotto, ma si lascia vedere. Per curiosità, l'apparato a valvole che il ragazzo usa per contattre il padre indietro nel tempo nel film è un Heathkit SB 301. Peccato che si tratti di un RICEVITORE e non di un ricetrasmettitore. In quegli anni (60) infatti si usavano ancora RX e TX separati:
 
http://www.slipups.com/items/20486.html

Ciao!

26
Radio Ascolto / Re: Radio commerciali
« il: 01 Settembre 2008, 12:26:26 »
Ciao,
Le onde "corte" (così erano state denominate agli albori della radio, quando si usavano frequenze molto basse) sono state per anni le bande di emissione di migliaia di emittenti. Il motivo è semplice e lo intuisci dal tuo stesso ascolto: la diffusione in onde corte è in grado di raggiungere paesi assai lontani, cosa che la banda 88-108 non è assolutamente in grado di garantire. Le onde corte per anni (e anche ora,  con potenze che dovrebbero essere "ridotte") sono state usate per esempio dalla Radio Vaticana per raggiungere le comunità cristiane in ogni parte del mondo senza necessità di ripetitori che per motivi economico-politici non si potevano installare in altri paesi.

Ciao!

27
ricetrasmettitori radioamatoriali / Re: Ricezione Kenwood TS2000
« il: 29 Agosto 2008, 11:20:41 »
La modifica per le V e U non la conosco. C'è lo switch Local/DX sotto il pannello di fondo ma funziona solo per le HF se non vado errato.
Comunque non mi preoccuperei per l' S meter. Come dice giustamente Il buon Filippo veicolari e portatili sono progettati per lavorare con antenne poco performanti.  Il 2000 poi, se mi ricordo bene, secondo il manuale  dovrebbe essere tenuto in condizioni normali con pre inserito. Se si vuole diminuire la sensibilità non si leva il pre, ma si inserisce l' attenuatore  (att)  lasciando il pre inserito.

Lo so che è una cosa cervellotica senza senso, na tant'è  :mrgreen:

Ciao!

28
sezione Dx'ing - Contesting / Re: Collegamento in tempo reale....
« il: 28 Agosto 2008, 17:57:47 »
Ciao a tutti e grazie per il bel QSO di ieri sera. Questa sera non sarò dei vostri causa pizza con gli amici: voi fate i bravi e non mi fate arrabbiare il caporuota Stefano  :mrgreen:

Ciao!


29
sezione Dx'ing - Contesting / Re: Collegamento in tempo reale....
« il: 27 Agosto 2008, 22:51:14 »
Arriviamo!

30
sezione Dx'ing - Contesting / Re: Collegamento in tempo reale....
« il: 27 Agosto 2008, 22:33:24 »
Stante la penuria di stazioni interessanti (a parte la Martinica in RTTY in 20... nessuno la chiamava  ;-)) sono sin d'ora in ascolto in 80.  A 3660 attualmente c'è un QSO e quindi 3661 è impraticabile, ma più in basso "c'è posto".
Fate un fischio  :up:

31
Davvero una bruttissima esperienza. Coraggio

32
discussione libera / Re: ECCO LA MIA NUOVA STAZIONE RADIO
« il: 27 Agosto 2008, 16:50:54 »
Beh.... uno in versione b (600w) è a 50m dal mio QTH.... magari proprio quello un giorno se lo toglie.... ;-)
Comunque ne conosco un paio di radioamatore che lo possiedono, quindi spero nel mio pensionamento trovarne uno  :grin: :grin:

Se ne hai l'occasione, sarebbe interessante sapere se l'apparato è marcato CE e se è stato acquistato sul mercato ufficiale o si tratta di un prototipo ufficioso. Infatti la scusa che la Hilberling accampa è quella di aver trovato ripetute difficoltà ad ottemperare alle stringenti normative europee. Ora i casi sono due: o ha messo in vendita alcuni esemplari privi di qualsiasi certificazione (contro la legge) 8O oppure le certificazioni le aveva e i motivi della cessata produzione sono altri  :rool:


Ciao!

33
discussione libera / Re: ECCO LA MIA NUOVA STAZIONE RADIO
« il: 27 Agosto 2008, 15:22:39 »
e si, ho giurato a me stesso che quando comprerò l'hilberling non comprerò più nulla quindi....... devo pensar bene quando prenderlo   :grin: :grin: :grin:

Una cosa è certa... sarà comunque una grande rarità  :mrgreen: la produzione del PT 8000 è stata infatti cancellata a luglio. Non so se, a parte forse qualche proptotipo che forse da qualche parte del mondo esiste, sia mai stato effettivamente distribuito e se qualche fortunato radioamatore lo abbia nel proprio shack.

http://www.eham.net/articles/19810

Ciao!

34
sezione Dx'ing - Contesting / Re: Una monitor in hf
« il: 27 Agosto 2008, 11:01:35 »
Anche se per me è al di fuori del range accordabile della mia verticale, mi sembra che ieri la 3610 sia andata abbastanza bene anche con il 706 e random wire (che bontà sua il tuner remoto accorda ovunque  :mrgreen:). Ho avuto solo qualche problema per ascoltare Maico, ma con il DSP arcaico del 706 sono riuscito comunque a tirarlo fuori quasi totalmente.

Ovviamente se la frequenza risulterà occupata o disturbata ci si sposterà di conseguenza, usando il thread indicato da Stefano.
Per chi non ha gli 80 metri, credo sarà senz'altro possibile usare i 40 nelle ore diurne dei week end.

Spero che la ruota continui ad allargarsi!

Ciao


35
sezione Dx'ing - Contesting / Re: Collegamento in tempo reale....
« il: 27 Agosto 2008, 00:39:30 »
Grazie del QSO agli amici che c'erano e un appuntamento alla prossima occasione a chi non c'era.
Ciao Stefano, Filippo, Maico e Franco. 


Ciao!

36
sezione Dx'ing - Contesting / Re: Una monitor in hf
« il: 26 Agosto 2008, 23:24:44 »
Ok, esco con il 706 con la random, ma va ben!

37
sezione Dx'ing - Contesting / Re: Una monitor in hf
« il: 26 Agosto 2008, 23:20:49 »
non riesco ad accordare stefano

38
sezione Dx'ing - Contesting / Re: Una monitor in hf
« il: 26 Agosto 2008, 23:17:06 »
Non vi trovo  ???

Non sento nessuno degli amici... C'è un QSO su 3.655  e uno su 3.647.7 ma nessuno di queste parti  ;)

39
sezione Dx'ing - Contesting / Re: Una monitor in hf
« il: 26 Agosto 2008, 22:48:36 »
...speriamo che si affacci qualcuno stasera. Io sono qui  :mrgreen:

40
antenne radioamatoriali / Re: diramazione per ricevitore
« il: 26 Agosto 2008, 15:33:09 »
Da fare assolutamente con un commutatore coassiale, possibilmente buonino (ovvero che abbia un rapporto di crosstalk di almeno 50 dB).  Poi occhio sempre a commutare il baracco prima di accenderlo: se si va in TX con il commutatore nella posizione sbagliata i finali del baracco fanno puff.

Ciao!

41
sezione Dx'ing - Contesting / Re: Una monitor in hf
« il: 26 Agosto 2008, 13:15:01 »
Letta così, sembra una minaccia  8O 8O :-D :-D :-D ;-). Hi, naturalmente...


Mica vengo con Harry e la BMW d'ordinanza!  :grin: :grin:

Ci si sente presto...  ;-)

42
sezione Dx'ing - Contesting / Re: Una monitor in hf
« il: 26 Agosto 2008, 11:27:47 »
LA cosa è già reale perchè gia' quasi una settimana che ci si sente pressochè tutte le sere con Franco, Filippo ed R5000. In precedenza regolari qso con R5000 e Claudio. Un paio di volte è entrato anche Eurodani. Si tratta di prendersi la briga di spazzolare la gamma degli 80m nella porzione intorno ai 3650 lsb verso le 11.00 di sera.
Il vero problema non è tanto esserci, quanto non trovare la frequenza, per ipotesi la 3653 lsb, già occupata da qso precedenti o sblaterata da emissioni adiacenti.
Comunque, Derrik, io ci sono quasi tutte le sere e vedo che anche Franco c' è anche se entra leggermente più tardi del sottoscritto. Ovviamente, dato che non posso fare qso da solo, è giocoforza che in ruota ci sia qualche esterno.
A presto risentirci, magari anche stasera.

Buonissimo a sapersi! Vi verrò a cercare senz'altro!

Ciao

43
discussione libera / Re: rara malattia
« il: 26 Agosto 2008, 11:03:01 »
Su questo ultimo post ti quoto in pieno caro Nembo. Conosco colleghi IW della mia zona che hanno messo su fior di stazioni HF con traliccio, direttivona e PA ma non li incrocio mai nei DX e nei contest, né appaiono sui log online o sulle classifiche. Mah! Chissà, magari sono appassionati di SSTV o in digitale escono sempre e solo in OLIVIA....

Ciao!

44
sezione Dx'ing - Contesting / Re: Una monitor in hf
« il: 26 Agosto 2008, 10:55:09 »
L'idea mi piace assai. La mia presenza in radio è imprevedibile negli orari, ma cercherei di partecipare quando posso.
I 20 metri li scarterei perché raramente lo skip è favorevole. Sui 40 ci si può provare, ma forse la cosa migliore è sugli 80 su una freq. non tonda, come diceva il buon Magnum, anche se ci limita ad operare al calar del sole.
Spero che la cosa abbia un seguito.

Ciao!

45
discussione libera / Re: rara malattia
« il: 26 Agosto 2008, 10:41:11 »
Per una volta mi sento di contraddire il buon Nembo.... 8O Il discorso sulla moralità è pericoloso (chi si può ergere a censore dei comportamenti altrui?) e si presta ad esagerazioni: quanti di noi spenderebbero 25 euro per una buona cena al ristorante con gli amici se al tavolo di fronte ci guardasse un bambino denutrito del Benin che con 25 euro ci mangia per  sei mesi? Vogliamo parlare di quanto una famiglia media italiana spende per la festa di matrimonio dei figli con 12 portate? ecc. ecc. Ritengo che se i soldi sono guadagnati onestamente ognuno sia libero di farne ciò che vuole, salvo poi (assieme a tutta una serie di azioni) renderne conto a chi ci osserva dall'alto l'ultimo giorno della vita.

Per Skynrd... no no, avevo capito che il costo di quella consolle è di 4.000 euro. Quello che intendevo dire è che negli ambiti professionali dove viene utilizzata sono abituati a spendere per gli apparati cifre talmente elevate che la consolle in confronto è la voce di spesa inferiore  :mrgreen:

Ciao!

46
discussione libera / Re: rara malattia
« il: 25 Agosto 2008, 22:31:56 »
Se devo dire la verità, anche se siamo andati abbondantemente OT, a me la consolle di BAV (che ho avuto il piacere di conoscere un paio di mesi fa) non dispiace affatto. Purtuttavia, a parte il contante che utilizzerei più proficuamente sul tetto,  il sistema è valido solo a patto di poter girare dietro la consolle per poter accedere comodamente ai pannelli posteriori degli apparati, nonché dotando ogni colonnina rack di un proprio ventilatore tangenziale sempre sul retro (ne esistono di fatti apposta per l'uso) per il necessario riciclo d'aria.
Il costo è giustificato dalle origini professionali della produzione: sono consolle per sale operative o per regie TV... in questi ambiti con 4.000 euro non ci comprano neppure un generatore di black burst o un quadro incroci.

Alla fine serve una stanza ben più grande di quella a mia disposizione.....  Poi, da un punto di vista meramente estetico, sono molto più affezionato alle immagini degli shack radioamatoriali classici fatti con ripiani di legno su un'ampia scrivania come questo di EI7BA:



chiaramente autocostruita con un'occhio alla funzionalità (da notare i commutatori coassiali vicino alla cassettiera: soluzione semplice ma efficace).

Ciao!


47
discussione libera / Re: enel e dati catastali
« il: 25 Agosto 2008, 12:40:41 »
E' arrivata anche a me. Al di là dell'obbligatorietà o meno, in genere non è complicato rispondere: se l'immoblile è di proprietà basta tirar fuori l'atto di acquisto e i dati catastali sono necessariamente citati (salvo riaccatastamenti successivi a trasformazioni con DIA ecc., ma ovviamente noti al proprietario che li ha eseguiti) se invece ci si trova in affitto e i dati non sono citati nel contratto di locazione si richiedono semplicemente al proprietario.
Alla fine è un'occasione per rivedere un po' le cose come stanno... spesso vengono fuori sorprese che è utile sapere  ;-)

Ciao!

48
discussione libera / Re: ECCO LA MIA NUOVA STAZIONE RADIO
« il: 25 Agosto 2008, 12:27:19 »
per quanto riguarda l'amico che mi suggeriva l'acom 2000.....magariii ma sono a corto di denaro al momento e quello costa un bel po hihi....se qualcuno mi fa un regalo lo accetto :mrgreen:
 

Per il regalo, dovremmo tutti metterci in fila quando sbarca in qualche porto italiano l'emiro di cui si è parlato tanto questa estate...
Ti consiglio il 2000 perché, visto come hai messo la stazione e l'antenna, hai un bel set-up da DX spinto e a quel livello 2 Kw sono lo standard. Gli Acom poi sono una garanzia (io ho il 1000 ma il 2000 mi farebbe comodo assai avendo solo 2 elementi per banda sull'antenna) anche se costano un po' cari.
In alternativa, un bel SPE Expert allo stato solido (al quale puoi collegare tutte e due le radio perché ha due ingressi) che vedo molto comodo in contest per i suoi automatismi. Oppure l'Acom 1000 che ha tutti i pregi di un valvolare, con in più un'elettronica da urlo (ma va scaldato e accordato).
Al di sotto di questi non andrei. Certo ci sono anche i Rake, che costano meno ma hanno una elettronica molto semplificata rispetto agli Acom.

Ciao!

49
discussione libera / Re: ECCO LA MIA NUOVA STAZIONE RADIO
« il: 24 Agosto 2008, 12:55:16 »
Beh, su una stazioncina così metterei un Acom 2000: tutto automatico e riserva di potenza sopra la media.

Ciao e congratulations  :up:

50
discussione libera / Re: truffe su EBAY. attenzione!
« il: 22 Agosto 2008, 13:38:38 »
Non sono un grante ebayer, ma di recente ho fatto un paio di acquisti abbastanza sostanziosi dall'estero (due radio da collezione, una per me e una per un amico). Uso solo Paypal, e mi è tornato utile: l'ultima volta il venditore tedesco non aveva ancora inviato la merce a quasi un mese dal mio pagamento e farfugliava qualcosa per email. Ho aperto immediatamente il contenzioso Paypal: dopo una settimana guarda caso il pacco è arrivato e il tedesco mi ha scritto chiedendomi di chiudere il contenzioso perché Paypal si era risucchiata dal suo conto l'importo che avevo pagato.  Ergo, aveva inviato solo quando si era accorto che Paypal aveva revocato l'accredito. Se avessi pagato con bonifico come sarebbe andata a finire?

Ciao!

51
sezione Dx'ing - Contesting / Re: I nostri dx
« il: 21 Agosto 2008, 13:21:00 »
Ciao Mikele, ben risentito.
Come hai visto le mie fissazioni sono due: QSL e patacche (anche perché senza QSL non te le danno, HI)  :grin: :grin: Ne ho almeno altre 10 in un cassetto sia perché non ho più posto (già ora sostituisco quelle meno "importanti"  ;-) con quelle un po' più ambite quando mi arrivano) sia perché ce ne sono di veramente brutte  :-D E' più forte di me, quando c'è una patacca di un minimo di importanza in aria mi fisso... In agosto per esempio ho dato un po' la caccia alle stazioni cinesi delle olimpiadi. Sono arrivato al "silver" e ho deciso di fermarmi, ma so già che se ne acchiappo un'altra in 17 metri mi dannerò l'anima per il decimo slot pur di arrivare al "gold"  :grin:

Simpatico il racconto di VP6. La mia filosofia è simile: se l'occasione c'è cerco di collegare il new one con tutto l'impegno possibile, ma se non ci riesco o se per caso in quei giorni sono impegnato, dico "sarà per un'altra volta".

Colgo l'occasione per condividere la gioia del buon Nembo per la prima QSL dal Sol Levante. Poiché mi ricordo bene la fatica del mio primo anno di DX con la windom autocostruita e i 100W dell'apparato, non posso che brindare con te carissimo con l'augurio di 328 di questi giorni!  :birra:

Ciao!

52
Ciao,
anche se in ritardo non posso che quotare quanto già scritto dagli amici. Ho tuttora o ho avuto in passato gran parte degli apparati citati quà e là (706MKIIG, 897, TS2000) oltre ad HF di alto livello. Poiché ogni apparato ha i suoi pro e i suoi contro, il giudizio finale lo potrai dare solo tu con il TUO modo di operare e per il TUO tipo di attività. Non ultima la TUA antenna. 
Ti faccio un esempio estremo ma reale (perché successo) il TS2000 è un buon apparato tuttofare, che non sfigura in alcun tipo di shack. Però non è assolutamente un apparato usabile da un radioamatore ipovedente a causa delle dimensioni ridottissime dei suoi tasti e delle scritte colorate per le doppie/triple funzioni dei comandi. Ciò dimostra che quello che è ottimo per un radioamatore può essere addirittura inusabile per un altro. Ci sarebbero altre decine di esempi (QTH con emittenti broadcast vicine, situazioni dove il peso ridotto è più importante della selettività, attività prevalente di contest o di sola CW ecc. ecc.)...
Concludo con una osservazione: le differenze di prestazioni tra due apparati sono in genere MOOOLTO meno apprezzabili della differenza di prestazioni tra due antenne diverse e spesso anche per la stessa antenna montata in modo diverso (più alta/più bassa, sul balcone/sul tetto differente orientamento ecc.).

Ciao!

53
antenne radioamatoriali / Re: direttiva vhf 144
« il: 12 Agosto 2008, 11:25:11 »
Sorry.... se è per collegare qualche ponte lontano, o qualche corrispondente che va in verticale (tipicamente sulla porzione FM) forse può andar bene. Non ho grande esperienza... uso pochissimo l'FM.

Ciao e buon Ferragosto!

54
antenne radioamatoriali / Re: direttiva vhf 144
« il: 11 Agosto 2008, 19:55:51 »
Ciao Matteo.
Da quello che ho capito la userai in orizzontale per collegamenti a "lunga" (per quanto ci consente questa lunghezza d'onda) distanza.
Il mio consiglio è, se hai un minimo di spazio, di rivolgerti almeno ad una 8 elementi. In VHF i segnali in DX sono piccoli piccoli, le perdite di cavo, connettori, strumeti, commutatori ecc. sono significative e le potenze usate raramente superano i 2-300 W.
Per darti un metro di misura, una "stazione VHF" dalle mie parti (Roma) ha almeno una 9 elementi, che equivale a un uso "generale": qualche DX verso il nord Italia (zone 1-2-3-4), quando c'è qualche contest la Croazia, la Francia e la Corsica, mentre a sud la Sicilia senza problemi (gli amici di Carini si collegano anche in FM con la verticale quando c'è propagazione), ovviamente assieme alle zone 7 e 8. Con una 12 elementi si fa qualche collegamento in più, ma pochini. Lo step seguente è dai 17 elementi in su, possibilmente a boom "lungo", tipo le antenne di I0JXX.
Per i contest la storia è un'altra: con una 12 elementi e 300W in un contest nazionale qui non ho mai fatto meglio di un 15° posto....

Fortunatamente a queste frequenze le antenne sono economiche e compatte. Vedrai che dove ci sta una 4 elementi ci sta anche una 8.

Ciao!

55
DX su banda cittadina / Re: città del Vaticano!!!
« il: 10 Agosto 2008, 20:04:24 »
Non vorrei dire, ma Via della Conciliazione non è in territorio Vaticano. La sola piazza S. Pietro è formalmente territorio Vaticano, ma essendo sottoposta al controllo delle forze di polizia italiane non credo possa essere considerata radiantisticamente territorio straniero.  Ecco la cartina:





Personalmente considererei territorio straniero quello raggiungibile solo oltrepassando uno dei vari ingressi controllati dalle Guardie Svizzere.

Ciao!

56
DX su banda cittadina / Re: città del Vaticano!!!
« il: 09 Agosto 2008, 19:49:59 »
Anche nella storia delle attivazioni DXCC ci sono state delle famose fake più di trent'anni fa. Per questo motivo oggi i controlli sono molto stretti ed occorre produrre le autorizzazioni locali assieme ad altra documentazione per provare l'autenticità di DXpeditions in paesi most wanted.


Ciao!

57
attività radioamatoriale / Re: Un Affare ??
« il: 08 Agosto 2008, 21:11:45 »
Azzz....gli è andata bene che non lo hai messo a fare la preda d'allenamento per i tuoi giaguari da guardia,quelli che sguinzagli nelle tue regali residenze sparse per il mondo  :grin:

Ovviamente dopo avergli messo come collare uno dei suoi cinturini "Panerai"  (vedi feedback)

Ciao!

58
attività radioamatoriale / Re: Un Affare ??
« il: 08 Agosto 2008, 11:33:27 »
Siamo tutti ansiosi di sapere come va a fnire! Tienici informati

Ciao

59
discussione libera / Re: Apparati Radioamatoriali
« il: 08 Agosto 2008, 11:06:29 »
Non sono un esperto, ma in teoria, avendo avuto un nominativo assegnato anni fa ma mai l'A.G. perché incompleta la domanda, al 99% dovrai richiedere un nuovo nominativo.
La patente non è da convertire. Anche se riporta le diciture vecchie (classe B oltre 30 MHz ecc.) è automaticamente diventata una  A nel 2005.
Poiché la patente non scade mai, quello che ti serve è presentare una richiesta di nominativo e successivamente l' A.G. (indicando un qualsiasi apparato commerciale anche se non ce l'hai materialmente).

Da notare che tutto ciò non ti autorizza ad usare un apparato HF al di fuori delle frequenza radiomatoriali, neppure pagando la tassa CB (dovresti usare comunque un omologato e solo nei canali autorizzati). E' invece ovvio che in caso di ispezione da parte della autorità, se proprio non ti pescano in flagrante a modulare su 27.555 con un HF, il solo possesso di un apparato radiamatoriale "aperto" non è sanzionabile.

Ciao!


60
attività radioamatoriale / Re: i radioamatori a uno mattina !!
« il: 05 Agosto 2008, 22:20:16 »
Non ci si poteva aspettare di più da una trasmissione come questa. Obiettivamente, io avrei inserito, almeno sul settore "CW" un apparato autocostruito in modo da poterne parlare e avrei assolutamente evitato il PC, onde evitare confusioni. La radio è efficace proprio perché è utilizzabile con un pezzo di filo e via, se ci mettiamo un PC di mezzo, come giustamente dice Eurodani, appare tutto come una chat tra soli uomini  8O

Sulla "non dica parolacce" preferisco sorvolare, da che pulpito poi... peccato che uno dei colleghi non abbia avuto la prontezza di dire "parolacce? certo che non si possono dire, mica siamo al GF!"

Ciao!

Pagine: [1] 2 ... 8