News:

[emoji295] [emoji295] PUBBLCITA' MOSTRATA SOLO AI VISITATORI, REGISTRATI PER NON VEDERLA [emoji295] [emoji295] [emoji295]

Menu principale

ALIMENTATORI NISSEI DIGITALI...

Aperto da HAWK, 19 Giugno 2023, 20:41:09

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Geremia

#25
Sommessamente vorrei ricordare che la cifra dopo la virgola risente dell'errore di quantizzazione  e quindi, come dice il venditore, se la tensione di uscita e' ad esempio 13.76 l'indicazione, visto che non c'e' la seconda cifra decimale, diventa 13.8, viceversa se e' 13.74 allora l'indicazione diventa 13.7. Con uno strumento analogico non lo si percepirebbe. In ogni caso, quando gli si attacca un carico da 20A, una diminuzione della tensione di uscita e' normale a patto che sia contenuta nei parametri specificati.
S = k * log W


riccardo74

Esatto, il problema dell'oscillazione in mV è fisiologica per un alimentatore consumer.

Il mio è un problem diverso, direeo abbastanza grave però. Da stamattina tutto nella norma, lo riaccendo e segna 13.8 peró non mi è piaciuto quel blocco a 10.1 con un potenziometro praticamente ininfluente. C'è evidentemente un difetto.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
--
Riccardo

Geremia

Mi era sembrato che il problema fosse lo stesso 
CitazioneMi riaggancio anch'io a questa discussione. Lamento lo stesso "difetto" se così si può definire nel mio NS-2230D. 

Addirittura alla tacca fissa in posizione centrale segna 13.7 e non 13.8 come dovrebbe (quei 100mV appunto forse in un analogico sono impercettibili) ma dovrebbero però essere 13.8 fissi!. Ho scritto all'importatore e vediamo cosa mi risponde, vi tengo aggiornati.
Che poi questo alimentatore abbia il problema dello start-up dell'oscillatore e' un'altra cosa in piu'.Gli alimentatori switching economici possono avere problemi all'accensione e, possono anche generare una tensione piu' alta di quella regolata causando danni all'apparecchiatura a valle se non dotati di protezione OVP. Infatti anche io sono stato colpito da questo problema  che mi ha bruciato lo stadio finale del mio rtx vhf visto che l'alimentazione dello stadio finale e' sempre collegata direttamente all'ingresso dell'alimentazione proveniente dall'alimentatore.
Infatti, per precauzione stacco l'alimentazione dell'rtx e solo dopo accendo l'alimentatore. A bocce ferme, inserisco le banane del cavo di alimentazione dell'rtx nelle boccole di uscita dell'alimentatore e accendo l'rtx.
S = k * log W

r5000

Citazione di: Geremia il 10 Febbraio 2024, 18:16:34Mi era sembrato che il problema fosse lo stesso Che poi questo alimentatore abbia il problema dello start-up dell'oscillatore e' un'altra cosa in piu'.Gli alimentatori switching economici possono avere problemi all'accensione e, possono anche generare una tensione piu' alta di quella regolata causando danni all'apparecchiatura a valle se non dotati di protezione OVP. Infatti anche io sono stato colpito da questo problema  che mi ha bruciato lo stadio finale del mio rtx vhf visto che l'alimentazione dello stadio finale e' sempre collegata direttamente all'ingresso dell'alimentazione proveniente dall'alimentatore.
Infatti, per precauzione stacco l'alimentazione dell'rtx e solo dopo accendo l'alimentatore. A bocce ferme, inserisco le banane del cavo di alimentazione dell'rtx nelle boccole di uscita dell'alimentatore e accendo l'rtx.
73 a tutti, concordo, purtroppo può capitare anche con alimentatori di marca e il circuito di protezione "esterno" all'alimentatore risolve, vuoi perchè scarica un relè o  l'interruttore d'accensione o perchè la stabilizzazione dell'alimentatore avviene in più tempo durante l'accensione capita di avere spike e instabilità anche con gli alimentatori switching e con gli apparati moderni che hanno parte del circuito sempre alimentato il rischio di far danni non è da escludere, per questo motivo il il circuito crowbar lo inserisco sui cavi degli apparati e nel caso dell'817 e ricevitori che consumano meno corrente il crowbar è dimensionato per questo consumo inferiore ai 25 A che invece servono per gli apparati da 100 watt, utilizzare scr o triac più piccoli rende la risposta più veloce rispetto ai componenti di potenza elevata che è necessario utilizzare per far aprire un fusibile da 25 A,  fino ad ora non ho bruciato nessun fusibile ma ad amici è andata diversamente e se pensiamo che alimentiamo apparati costosi con alimentatori da pochi € investire qualche soldo nel circuito crowbar è meglio di un'assicurazione....
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599


1vr005

#29
Citazione di: r5000 il 10 Febbraio 2024, 23:05:1673 a tutti, concordo, purtroppo può capitare anche con alimentatori di marca e il circuito di protezione "esterno" all'alimentatore risolve, vuoi perchè scarica un relè o  l'interruttore d'accensione o perchè la stabilizzazione dell'alimentatore avviene in più tempo durante l'accensione capita di avere spike e instabilità anche con gli alimentatori switching e con gli apparati moderni che hanno parte del circuito sempre alimentato il rischio di far danni non è da escludere, per questo motivo il il circuito crowbar lo inserisco sui cavi degli apparati e nel caso dell'817 e ricevitori che consumano meno corrente il crowbar è dimensionato per questo consumo inferiore ai 25 A che invece servono per gli apparati da 100 watt, utilizzare scr o triac più piccoli rende la risposta più veloce rispetto ai componenti di potenza elevata che è necessario utilizzare per far aprire un fusibile da 25 A,  fino ad ora non ho bruciato nessun fusibile ma ad amici è andata diversamente e se pensiamo che alimentiamo apparati costosi con alimentatori da pochi € investire qualche soldo nel circuito crowbar è meglio di un'assicurazione....
Questo è un argomento hot.
Sarebbe interessante aprire un topic apposito per far capire anche a uno zuccone come me che ci pensa da anni ma non ha ancora capito bene cosa sia un scr, come si fa e quali componenti acquistare [emoji1]
Una bella scatoletta esterna con boccole di alimentazione e un crowbar dentro sarebbe molto interessante per molti. Il dettaglio del rischio di friggere radio da più di 1000 euro con alimentatori da 50€ è sgradevolmente vero e plausibile.
Il fatto di avere il volmetro sull'alimentatore può non aiutare un granché, perché appunto parti dei circuiti sono sotto alimentazione anche ad apparato spento, per cui in assenza di protezione o si attaccano le banane solo dopo aver accertato che l'uscita sia corretta, o si passa per un relé normalmente aperto e con un pulsante si mettono in alimentazione le boccole a controllo di tensione effettuato. Ma un crowbar permetterebbe di andare più pacifici e spensierati.

sirbone

sono quasi sicuro che IK4MDZ abbia pubblicato schemi e componenti, anni fa; peccato che sia emigrato da rogerk durante una delle tante tempeste di troll

Citazione di: 1vr005 il 11 Febbraio 2024, 09:52:34Sarebbe interessante aprire un topic apposito per far capire anche a uno zuccone come me che ci pensa da anni ma non ha ancora capito bene cosa sia un scr, come si fa e quali componenti acquistare


1vr005

Citazione di: sirbone il 11 Febbraio 2024, 10:49:59sono quasi sicuro che IK4MDZ abbia pubblicato schemi e componenti, anni fa; peccato che sia emigrato da rogerk durante una delle tante tempeste di troll

Ma nel 2022 o 2023 sono andate perse le immagini. Se anche si recupera il topic, ci si arrangia con il testo. [emoji22]
Ci sono diversi topic in materia in un altro forum, di cui non ho mai capito un granché a dire il vero. Se ci ho capito qualcosa il principio è far saltare il fusibile in caso di sovratensione e aggiustare il valore di qualche componente fino a ottenere l'intervento alla tensione desiderata - sacrificando un po' di fusibili. Ma da questo a farmene uno funzionante ce ne passa. [emoji1]


AZ6108

#32
Se non conosci il crowbar, ci vuol poco a rimediare, già wikipedia ti permette di capire come è fatto e come funziona

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Crowbar_(circuito_elettronico)

poi, di circuiti in ambito ham e non solo, ne troverai a mucchi, ad esempio

https://www.chatteris.biz/blog/crowbar-overvoltage-circuit-to-protect-transceiver/


Presa di terra :
manciata di terriccio che, cosparsa sulle apparecchiature elettroniche, ne migliora il funzionamento