Autore Topic: demodulazione ssb  (Letto 7223 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline matteo_

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 191
  • Applausi 4
    • Mostra profilo
  • Nominativo: gabe
demodulazione ssb
« il: 16 Ottobre 2021, 15:57:53 »
ciao a tutti, ho fatto tempo indietro qualche circuito, alcuni miei da 0, alcuni un po ricopiati online ed ecc, ne ho fatte tante versioni per poi smontare tutto, la ricezione è molto buona anche di giorno con le hf solo con un filo diretto al circuito e dei transitor di recupero


ho fatto uno in am tempo indietro che si sentiva bene, e riceveva bene, ma ssb riuscivi a comprendere ma solo alcuni segnali quelli più vicini italiani, forse anche perchè conoscendo la lingua risulta più semplice a comprendere, ma praticamente modula solo in am


ora quello che ho fatto, è un miscuglio di circuiti online, di quello che ho imparato e della prima radio che ho fatto senza copiare, e riesce ad sentire il cw, si sente chiaro e bene, ma am lasciamo stare, devo allinearmi bene alla frequenza seno stridula, ma ssb ovviamente no, ovvero e diverso, ma funziona solo in cw direi


come posso fare a demodulare un segnale ssb?

ho già visto tante soluzioni, ma magari chiedo anche qui se avete idee al riguardo, magari dopo pensavo di mettere entrambi i circuiti e di far una radio unica, per am, cw ecc

la cosa che mi meraviglia che riceve segnali più di ogni altra radio, solo che è difficile col variabile in ssb ma sarebbe bello fare un circuito finale con le beta migliori che ho fatto

ma non perdendomi in chiacchiere, vorrei sapere se avete soluzioni


Offline 165RGK591

  • 165RGK591
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1530
  • Applausi 126
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 165rgk591
Re:demodulazione ssb
« Risposta #1 il: 16 Ottobre 2021, 16:11:28 »
come posso fare a demodulare un segnale ssb?
visto che la SSB è una modulazione laterale singola con soppressione della portante in trasmissione, per riceverla devi "ricostruire" la portante, preferibilmente a livello dell'ultima frequenza intermedia di trasmissione.
stazione Archimede operatore Paolo in Cagliari.
IS1054SWL

Offline matteo_

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 191
  • Applausi 4
    • Mostra profilo
  • Nominativo: gabe
Re:demodulazione ssb
« Risposta #2 il: 16 Ottobre 2021, 17:25:59 »
ora sto cercando i componenti per costruire un vfo, vediamo se funge


inviato iPhone using rogerKapp mobile

Offline CB_forever

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 75
  • Applausi 19
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:demodulazione ssb
« Risposta #3 il: 16 Ottobre 2021, 20:53:40 »
Ciao, non devi fare un VFO ma un BFO (Beat frequency oscillator), ossia un oscillatore che ti "ricostruisce la portante", come giustamente ti ha suggerito 165RGK591.
Se il ricevitore che hai autocostruito ha una media frequenza a 455 KHz, allora ti basta fare un BFO a 455 KHz che è molto facile da realizzare. Questo che vedi sotto è un BFO 455 KHz:



La parte dello schema che vedi tratteggiata è semplicemente la solita bobinetta a 455 KHz che puoi recuperare da qualche vecchia radiolina, oppure puoi acquistare online  per pochi spiccioli; è fatta così:



Dopo aver verificato che il BFO funziona, semplicemente lo avvicini alla tua radio (quindi non modifichi la radio) e, quando trovi un segnale in SSB, quest'ultimo diverrà comprensibile.

Buon lavoro.


Offline matteo_

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 191
  • Applausi 4
    • Mostra profilo
  • Nominativo: gabe
Re:demodulazione ssb
« Risposta #4 il: 16 Ottobre 2021, 22:26:51 »
ma quelle bobine hanno già il condensatore vero, lo stavo già facendo, ma per ora mi è uscito da 1 mhz e qualcosa per arrivare a 100 e qualcosa khz ☹️ pero forse riesco a trovare quelle bobine, il colore e quello giusto in foto? o ne hai messa solo come esempio?   


inviato iPhone using rogerKapp mobile

Offline CB_forever

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 75
  • Applausi 19
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:demodulazione ssb
« Risposta #5 il: 16 Ottobre 2021, 23:47:05 »
Ti allego una paginetta (PDF) dove troverai la piedinatura, lo schema interno (che coincide con lo schema del BFO sopra), i valori di induttanza e capacità ed i colori del nucleo.

Come puoi vedere per i 455KHz i colori sono i nuclei giallo, bianco e nero, mentre per 10.7MHz i colori sono marrone, verde e nero.

I dispositivi a 455 KHz li trovi facilmente online, ad esempio QUI.

Offline matteo_

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 191
  • Applausi 4
    • Mostra profilo
  • Nominativo: gabe
Re:demodulazione ssb
« Risposta #6 il: 17 Ottobre 2021, 08:25:30 »
 cavolo ma che alta impedenza che hanno, grazie comunque per le info, molto utili, credo di averne di quelle in mezzo a dei rottami


inviato iPhone using rogerKapp mobile


Offline matteo_

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 191
  • Applausi 4
    • Mostra profilo
  • Nominativo: gabe
Re:demodulazione ssb
« Risposta #7 il: 17 Ottobre 2021, 08:39:12 »
queste bobinr si può fare anche una radio reflex? 


inviato iPhone using rogerKapp mobile

Offline Geremia

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 270
  • Applausi 17
    • Mostra profilo
Re:demodulazione ssb
« Risposta #8 il: 17 Ottobre 2021, 08:58:13 »
Scusate la mia profonda ignoranza, ma cosa e' una "radio reflex" ?. Io conoscevo la macchina fotografica di tipo reflex.
« Ultima modifica: 17 Ottobre 2021, 09:00:09 da Geremia »
Just your few cents


Offline matteo_

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 191
  • Applausi 4
    • Mostra profilo
  • Nominativo: gabe
Re:demodulazione ssb
« Risposta #9 il: 17 Ottobre 2021, 09:06:51 »

Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1698
  • Applausi 68
    • Mostra profilo
Re:demodulazione ssb
« Risposta #10 il: 17 Ottobre 2021, 10:00:31 »
Carissimo matteo_ , buongiorno . Se vuoi usare le medie frequenze di recupero ( la gialla , la bianca e la nera ) , vedi prima se i primari e i secondari non siano interrotti. Comunque le radio reflex non usano le medie frequenze . Quando ero ragazzo per farla funzionare ne dovetti montare una a 4 transistor che stava su tecnica pratica marzo 1963 . Si sentivano le stazioni straniere , ma oggi penso che non si sente niente più . Sentiamo come risponde qualcun altro , perché non lo so di sicuro

Offline M74

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 397
  • Applausi 99
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: Maurizio
Re:demodulazione ssb
« Risposta #11 il: 17 Ottobre 2021, 10:21:14 »
Scusate la mia profonda ignoranza, ma cosa e' una "radio reflex" ?. Io conoscevo la macchina fotografica di tipo reflex.

Il circuito reflex è un evoluzione di quello rigenerativo, in pratica un unico transistor (o valvola) viene usato come ampli rf e bf mentre la rivelazione è affidata ad un diodo separato.

Carissimo matteo_ , buongiorno . Se vuoi usare le medie frequenze di recupero ( la gialla , la bianca e la nera ) , vedi prima se i primari e i secondari non siano interrotti. Comunque le radio reflex non usano le medie frequenze . Quando ero ragazzo per farla funzionare ne dovetti montare una a 4 transistor che stava su tecnica pratica marzo 1963 . Si sentivano le stazioni straniere , ma oggi penso che non si sente niente più . Sentiamo come risponde qualcun altro , perché non lo so di sicuro

Si sente gran parte di quello che si sentiva all'epoca, almeno in onde medie, tranne la rai che ha spento gran parte dei trasmettitori.

Offline matteo_

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 191
  • Applausi 4
    • Mostra profilo
  • Nominativo: gabe
Re:demodulazione ssb
« Risposta #12 il: 17 Ottobre 2021, 11:04:01 »
forse ho trovato la bobina, ora  devo fare un altro circuito diverso avendo transistor diversi e dovrei esserci, spero, vediamo

è piccolissima la bobina e vediamo se va

ne ho trovate altre ma non come quella, credo che siano sempre allineate a quella frequenza ma hanno solo 2 pin

potrei provare un quarzo anche, e muovermi con il condensatore in frequenza, ma sempre meglio con quello che si ha

grazie a tutti per l’aiuto, visto l’interessante argomento secondo il mio punto di vista, vi metto i link anche di questo:




inviato iPhone using rogerKapp mobile


Offline M74

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 397
  • Applausi 99
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: Maurizio
Re:demodulazione ssb
« Risposta #13 il: 17 Ottobre 2021, 11:17:44 »
forse ho trovato la bobina, ora  devo fare un altro circuito diverso avendo transistor diversi e dovrei esserci, spero, vediamo

è piccolissima la bobina e vediamo se va

ne ho trovate altre ma non come quella, credo che siano sempre allineate a quella frequenza ma hanno solo 2 pin

potrei provare un quarzo anche, e muovermi con il condensatore in frequenza, ma sempre meglio con quello che si ha

Per fare il reflex non ti serve il quarzo e non demodula l'ssb.
Per quello scopo volendo fare qualcosa di semplice ti conviene realizzare un ricevitore a reazione (o rigenerativo) perché con quello tenendo appunto la reazione al limite dell'innesco in qualche modo ricostruisci la portante e puoi ascoltare l'audio "in chiaro".

Offline Geremia

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 270
  • Applausi 17
    • Mostra profilo
Re:demodulazione ssb
« Risposta #14 il: 17 Ottobre 2021, 12:48:02 »
Che io ricordi esistevano i ricetrasmettitori tipo "Tower" o altri prodotti simili per ragazzi, tipici degli anni 70 che utilizzavano un ricevitore superreattivo cioe' un transistor che fungeva da oscillatore larga banda e amplificatore che riceveva tutta la gamma per la quale era stato progettato e un trasmettitore quarzato per trasmettere su una singola frequenza e il modo di emissione era AM.
Just your few cents


Offline matteo_

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 191
  • Applausi 4
    • Mostra profilo
  • Nominativo: gabe
Re:demodulazione ssb
« Risposta #15 il: 17 Ottobre 2021, 13:24:05 »
Per fare il reflex non ti serve il quarzo e non demodula l'ssb.
Per quello scopo volendo fare qualcosa di semplice ti conviene realizzare un ricevitore a reazione (o rigenerativo) perché con quello tenendo appunto la reazione al limite dell'innesco in qualche modo ricostruisci la portante e puoi ascoltare l'audio "in chiaro".

no no io parlavo per il bfo, che se non riesco ad ottenere la frequenza con le bobine, o mi faccio una bobina io o compro un quarzo a quella frequenza

per il reflex non lo so, nel video mi sembra che parli anche di ssb, poi non lo so, ma non é quello che sto facendo ora


il rigenerativo purtroppo no da quel che ho provato(non vorrei sbagliarmi pero), a reazione si teoricamente ma devo ancora capire bene come funziona, non voglio copiare circuiti e basta, ma capirne anche le basi per progettare circuiti con quello che raccatto da vecchie schede





inviato iPhone using rogerKapp mobile

Offline matteo_

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 191
  • Applausi 4
    • Mostra profilo
  • Nominativo: gabe
demodulazione ssb
« Risposta #16 il: 17 Ottobre 2021, 13:27:54 »
Che io ricordi esistevano i ricetrasmettitori tipo "Tower" o altri prodotti simili per ragazzi, tipici degli anni 70 che utilizzavano un ricevitore superreattivo cioe' un transistor che fungeva da oscillatore larga banda e amplificatore che riceveva tutta la gamma per la quale era stato progettato e un trasmettitore quarzato per trasmettere su una singola frequenza e il modo di emissione era AM.

stavo realizzando una cosa simile, perché mi e capitato che un singolo trasistor tx, nei vari test, ritrasmettesse le AM in quella frequenza con una larghezza do tipo 30 khz credo, mi ritrasmetteva una radio e un disturbo

e allora volevo farmi un ricetrasmittente a comando, essendo inverno dove ho l’antenna fa freddo, quindi se lo realizzo avere tutto tipo demotico sarebbe comodo, ovviamente qui arriva anche arduino 
« Ultima modifica: 17 Ottobre 2021, 13:30:50 da matteo_ »


Offline M74

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 397
  • Applausi 99
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: Maurizio
Re:demodulazione ssb
« Risposta #17 il: 17 Ottobre 2021, 13:48:23 »
Che io ricordi esistevano i ricetrasmettitori tipo "Tower" o altri prodotti simili per ragazzi, tipici degli anni 70 che utilizzavano un ricevitore superreattivo cioe' un transistor che fungeva da oscillatore larga banda e amplificatore che riceveva tutta la gamma per la quale era stato progettato e un trasmettitore quarzato per trasmettere su una singola frequenza e il modo di emissione era AM.
Il circuito reflex e quello a reazione sono schemi ideati negli anni '20 e 30', sono ben più antichi...servivano in sostanza per usare un unico componente attivo (ovviamente una valvola nell'idea originale) e risparmiare circuiti accordati, non avere tarature ecc.
Nel reflex il componente attivo svolge prima la funzione di amplificatore rf, poi il segnale una volta rivelato da un diodo viene rimandato allo stesso componente attivo per essere amplificato in bassa frequenza.
Nel circuito a reazione invece il segnale rf viene rimandato nel circuito di sintonia più volte per avere un amplificazione teoricamente infinita, cosa logicamente non possibile da cui c'è sempre un controllo della reazione per tenerla al limite dell'innesco delle oscillazioni.
Il componente attivo svolge anche la funzione di rivelatore, di fatto demodula tutto, per l'am si comporta da diodo mentre per l'fm e la ssb il segnale viene ricavato dal battimento con l'oscillazione locale generata dalla reazione.
Va da se che non è semplice tenerlo al limite dell'oscillazione incontrollata ma si fa volendo.
C'erano anche circuiti reflex/reattivi che combinavano entrambe le peculiarità, se interessano dovrei averne diversi schemi semplici da realizzare.

no no io parlavo per il bfo, che se non riesco ad ottenere la frequenza con le bobine, o mi faccio una bobina io o compro un quarzo a quella frequenza

per il reflex non lo so, nel video mi sembra che parli anche di ssb, poi non lo so, ma non é quello che sto facendo ora


il rigenerativo purtroppo no da quel che ho provato(non vorrei sbagliarmi pero), a reazione si teoricamente ma devo ancora capire bene come funziona, non voglio copiare circuiti e basta, ma capirne anche le basi per progettare circuiti con quello che raccatto da vecchie schede





inviato iPhone using rogerKapp mobile

Vedi qui:
http://www.introni.it/pdf/Elettronica%20pratica%201975_01.pdf
a pag. 54 che ti spiega come funziona il circuito a reazione (o rigenerativo che è la stessa cosa, mea culpa che ho ti tirato in ballo troppi nomi..).
Prova a fare quello li che è molto semplice e vedi cosa ne esce.
« Ultima modifica: 17 Ottobre 2021, 17:13:13 da M74 »

Offline matteo_

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 191
  • Applausi 4
    • Mostra profilo
  • Nominativo: gabe
Re:demodulazione ssb
« Risposta #18 il: 17 Ottobre 2021, 15:27:38 »
Il circuito reflex e quello a reazione sono schemi ideati negli anni '20 e 30', sono ben più antichi...servivano in sostanza per usare un unico componente attivo (ovviamente una valvola nell'idea originale) e risparmiare circuiti accordati, non avere tarature ecc.
Nel reflex il componente attivo svolge prima la funzione di amplificatore rf, poi il segnale una volta rivelato da un diodo viene rimandato allo stesso componente attivo per essere amplificato in bassa frequenza.
Nel circuito a reazione invece il segnale rf viene rimandato nel circuito di sintonia più volte per avere un amplificazione teoricamente infinita, cosa logicamente non possibile da cui c'è sempre un controllo della reazione per tenerla al limite dell'innesco delle oscillazioni.
Il componente attivo svolge anche la funzione di rivelatore, di fatto demodula tutto, per l'am si comporta da diodo mente per l'fm e la ssb il segnale viene ricavato dal battimento con l'oscillazione locale generata dalla reazione.
Va da se che non è semplice tenerlo al limite dell'oscillazione incontrollata ma si fa volendo.
C'erano anche circuiti reflex/reattivi che combinavano entrambe le peculiarità, se interessano dovrei averne diversi schemi semplici da realizzare.

Vedi qui:
http://www.introni.it/pdf/Elettronica%20pratica%201975_01.pdf
 a pag. 54 che ti spiega come funziona il circuito a reazione (o rigenerativo che è la stessa cosa, mea culpa che ho ti tirato in ballo troppi nomi..).
Prova a fare quello li che è molto semplice e vedi cosa ne esce.

interessante, ne ho visto uno simile, ma non con un jfet, ma ce sempre una amplificazione con un npn inizialmente

diciamo che è la soluzione più ideale visto che demodula tutto


inviato iPhone using rogerKapp mobile

Offline M74

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 397
  • Applausi 99
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: Maurizio
Re:demodulazione ssb
« Risposta #19 il: 17 Ottobre 2021, 17:22:53 »
interessante, ne ho visto uno simile, ma non con un jfet, ma ce sempre una amplificazione con un npn inizialmente

diciamo che è la soluzione più ideale visto che demodula tutto


inviato iPhone using rogerKapp mobile
E' anche elementare da assemblare..
Di contro non è tutt'oro quello che luccica, si sta poco a realizzarlo ma non è altrettanto semplice usarlo (bene).
Demodulare cose differenti dall'am richiede molta pazienza nel regolare la reazione (che di fatto è una costante, difficilmente ascolti due emittenti anche vicine senza toccare quel comando).
Se poi ti capita che sono sulla stessa frequenza, come capita ad esempio coi cb, una in am ed un'altra in fm le possibilità di rendere uno dei due segnali udibili è zero.
A breve voglio realizzare un circuito analogo, un po' più complicato, se ti interessa lo posto qui sul forum man mano che vado avanti.


Offline matteo_

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 191
  • Applausi 4
    • Mostra profilo
  • Nominativo: gabe
demodulazione ssb
« Risposta #20 il: 17 Ottobre 2021, 19:37:30 »
E' anche elementare da assemblare..
Di contro non è tutt'oro quello che luccica, si sta poco a realizzarlo ma non è altrettanto semplice usarlo (bene).
Demodulare cose differenti dall'am richiede molta pazienza nel regolare la reazione (che di fatto è una costante, difficilmente ascolti due emittenti anche vicine senza toccare quel comando).
Se poi ti capita che sono sulla stessa frequenza, come capita ad esempio coi cb, una in am ed un'altra in fm le possibilità di rendere uno dei due segnali udibili è zero.
A breve voglio realizzare un circuito analogo, un po' più complicato, se ti interessa lo posto qui sul forum man mano che vado avanti.


certo sarebbe interessante, diciamo che voglio far quasi tutto analogicamente, quindi ben venga




inviato iPhone using rogerKapp mobile
« Ultima modifica: 17 Ottobre 2021, 20:19:54 da matteo_ »

Offline M74

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 397
  • Applausi 99
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: Maurizio
Re:demodulazione ssb
« Risposta #21 il: 17 Ottobre 2021, 23:38:25 »

certo sarebbe interessante, diciamo che voglio far quasi tutto analogicamente, quindi ben venga




inviato iPhone using rogerKapp mobile
L'idea è riciclare uno dei tuner da hifi anni '70 che ho in grande numero per farci una radio multibanda, ovviamente senza grosse pretese e tecnicismi troppo moderni.
Del tuner originale rimane l'alimentazione, il variabile, tutto il sistema di funicelle/scala ed il mobile.
Tutta la componentistica originale la rimuovo e vedo cosa si può riciclare, al suo posto sfruttando il progetto in allegato ricostruisco un ricevitore come piace a me.
Dei componenti già presenti molti tornano utili subito.
Ad esempio, c'è una ferrite con due avvolgimenti per onde medie e lunghe, un bel po' in meno da lavorare, la media frequenza a 10,7 MHz la posso usare per sintonizzare le onde corte attorno a quella frequenza e molto altro.
Vediamo, quando inizio apro una discussione in merito e se son radio suoneranno!

Ho anche un paio di foto dell'oggetto sacrificale, dentro c'è tanta roba utilizzabile.
« Ultima modifica: 18 Ottobre 2021, 00:45:16 da M74 »

Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1698
  • Applausi 68
    • Mostra profilo
Re:demodulazione ssb
« Risposta #22 il: 18 Ottobre 2021, 04:39:54 »
Buongiorno a tutti . In particolare a te M74, Geremia e matteo_ . Ho visto che vorresti costruire un ricevitore . E questa è un ' idea buona . Facci sapere se poi vorrai fare un circuito stampato o una piastra millefori . Nel frattempo sto cercando di fare un portatile a un canale CB in am . Sensibile ma che faccia poco fruscio . Chissà se si riesce a fare a queste condizioni .


Offline listener

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 98
  • Applausi 6
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:demodulazione ssb
« Risposta #23 il: 18 Ottobre 2021, 09:36:07 »
La ssb oltre a prendere solo la metà sotto la portante va anche diciamo specchiata esatto?

Offline matteo_

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 191
  • Applausi 4
    • Mostra profilo
  • Nominativo: gabe
Re:demodulazione ssb
« Risposta #24 il: 18 Ottobre 2021, 09:37:35 »
L'idea è riciclare uno dei tuner da hifi anni '70 che ho in grande numero per farci una radio multibanda, ovviamente senza grosse pretese e tecnicismi troppo moderni.
Del tuner originale rimane l'alimentazione, il variabile, tutto il sistema di funicelle/scala ed il mobile.
Tutta la componentistica originale la rimuovo e vedo cosa si può riciclare, al suo posto sfruttando il progetto in allegato ricostruisco un ricevitore come piace a me.
Dei componenti già presenti molti tornano utili subito.
Ad esempio, c'è una ferrite con due avvolgimenti per onde medie e lunghe, un bel po' in meno da lavorare, la media frequenza a 10,7 MHz la posso usare per sintonizzare le onde corte attorno a quella frequenza e molto altro.
Vediamo, quando inizio apro una discussione in merito e se son radio suoneranno!

Ho anche un paio di foto dell'oggetto sacrificale, dentro c'è tanta roba utilizzabile.


interessante, anche perché hai giá in partenza un alimentazione filtrato immagino, hai un case come quelli di una volta, quindi da il suo tocco, poi magari ci fai un bel circuito, e hai anche componenti buoni da quel che vedo, verrebbe fuori, anche se impegnativo, un bel lavoro, ed sopratutto se fatto da te riesci a capire subito i guasti e ripararlo o modificarlo ma sopratutto da tanta soddisfazione e ci dai tanto valore avendolo realizzato te personalmente


inviato iPhone using rogerKapp mobile