Antenne cavi e rosmetri > antenne radioamatoriali

UNUN 9:1 per longwire

<< < (2/4) > >>

AZ6108:
@chio

Il fatto che la risposta dell'unun non sia piatta, a meno di deviazioni estreme, non ha molto significato se andiamo a guardare alle variazioni R/X di una random, e direi che i valori rilevati siano più che accettabili (sempre che la misurazione sia stata effettuata su carico NON induttivo); per cui... vai avanti e metti in opera l'antenna, poi avrai tempo per correggere ed ottimizzare; ovviamente con un'antenna del genere DOVRAI avere un accordatore decente.

chio:
Si, la misurazione è stata fatta su una R a carbone il cui valore non era proprio 450 ma leggermente superiore (circa 460) .
Sono entrato in possesso di un tuner remoto (LDG RT-100) e la soluzione che vorrei adottare è quella di mettere il tuner e l'UNUN entrambi in un contenitore come da foto.
Non ho mai fatto questo tipo di prove quindi non so quali saranno i risultati. Non so per esempio, se è meglio mettere l'UNUN in un contenitore esterno e quindi collegarlo al tuner con un breve coassiale o metterlo direttamente dentro senza contenitore, come ho pensato di fare.

AZ6108:

--- Citazione da: chio - 25 Aprile 2022, 19:32:25 ---Si, la misurazione è stata fatta su una R a carbone il cui valore non era proprio 450 ma leggermente superiore (circa 460) .
Sono entrato in possesso di un tuner remoto (LDG RT-100) e la soluzione che vorrei adottare è quella di mettere il tuner e l'UNUN entrambi in un contenitore come da foto.
Non ho mai fatto questo tipo di prove quindi non so quali saranno i risultati. Non so per esempio, se è meglio mettere l'UNUN in un contenitore esterno e quindi collegarlo al tuner con un breve coassiale o metterlo direttamente dentro senza contenitore, come ho pensato di fare.

--- Termina citazione ---

se hai un ATU remoto, sarebbe da verificare se riesca ad accordare la random senza unun, in tal caso...

metti una choke 1:1 dopo l'accordatore e via

chio:
Le caratteristiche tecniche danno un range di accordo compreso fra 6 e 800 ohm . Teoricamente dovrebbe accordare anche le longwire basta tenersi lontano da lunghezze lambda/2 ; ho visto tra i link che hai indicato, la  lunghezza di 84 ft. sarebbe nel mio caso ideale in quanto corrisponde circa alla massima lunghezza che potrei stendere.
Appena possibile proverò questa configurazione, senza 9:1 .
Grazie per le info.

AZ6108:

--- Citazione da: chio - 26 Aprile 2022, 07:14:35 ---Le caratteristiche tecniche danno un range di accordo compreso fra 6 e 800 ohm . Teoricamente dovrebbe accordare anche le longwire basta tenersi lontano da lunghezze lambda/2 ; ho visto tra i link che hai indicato, la  lunghezza di 84 ft. sarebbe nel mio caso ideale in quanto corrisponde circa alla massima lunghezza che potrei stendere.
Appena possibile proverò questa configurazione, senza 9:1 .

--- Termina citazione ---

Fai sapere !

Il discorso è semplice, se NON si possiede un accordatore remoto si usa un compromesso, ossia l'UnUn 9:1, ma se si ha un accordatore remoto, è sicuramente meglio piazzarlo al punto di alimentazione e connettere allo stesso il radiatore ed il sistema di contrappeso, piazzando poi una choke sul coassiale, in quel modo il coassiale vedrà un carico accordato. Occhio a fissare il radiatore ed il contrappeso in modo da non mettere sotto sforzo i connettori dell'accordatore, per il radiatore usa un cordino per sostenere il filo a circa 50cm dal palo da dove il filo andrà poi all'accordatore, per il contrappeso fai circa lo stesso, l'idea come ho scritto è di evitare di danneggiare i connettori dell'accordatore, a quel punto il toroide FT140-43 che hai potrà essere usato per avvolgere la choke, la stessa potrà essere piazzata alla base del palo

per chiarire

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa