forum radioamatori > discussione libera

Trend CB dagli USA

<< < (8/9) > >>

Pieschy:
Beh non volevo spezzettare il mio dire precedente. Che ci sia disorganizzazione e mancanza di coordinamento è un dato di fatto ma basterebbe che solo un'ente riservasse un paio di frequenze come "collettore" per eventuali chiamate di emergenza che poi potrebbe dispacciare via telefono,cellulare,ponti radio appositi. O anche pure diversi enti in ascolto continuo, non dico mica che ci debba essere una freq. della polizia,una dei vigili,etc.etc. ma basterebbe che solo uno ascolti (ed anche più) per poter comunque offrire un servizio di pubblica utilità.

Aquila Fr:
Mi pare si chiami 112...

inviato M2004J19C using rogerKapp mobile

IW4BJG:

--- Citazione da: Antenna - 12 Giugno 2021, 14:57:48 ---Prima di pensare ad una frequenza “unica” per interconnettete le varie forze dell’ordine /soccorso/ecc ecc,
Sappiate che l’Italia paga fior fior di soldi in sanzioni alla comunità europea ,anche per una semplice “cazzata” che ora vi riporto :

Tutti gli enti sopracitati, devono avere in uso frequenze in banda UHF!!!
(Questo detto in maniera estremamente semplicistica )....

Se questa direttiva europea fosse rispettata,allora ci sarebbe poi la possibilità di uno o più canali radio “comuni “!!!

Invece ad oggi abbiamo:
-Polizia di stato intorno ai 70Mhz, con alcuni link tra ponti radio in UHF
-soccorso alpino sempre intorno ai 70Mhz
-vigili del fuoco sempre in zona 70MHZ, con link ponti in uhf
-118 che poi é diventato 112 , radio in UHF (ma non é a copertura nazionale)
-CRI in VHF
-varie croci verdi/misericordie/ecc ecc, vhf o uhf in base a come viene gestito l’impianto
-ANPAS vhf
-protezioni civili varie Vhf/uhf a piacimento con sprazzi di 43MHz
-dpc (dipartimento protezione civile) vhf
-finanza : vhf
-carabinieri UHF
-polizie locali varie vhf /uhf a piacimento
...
....
Potrei andare avanti ore.

Come vedere, non esiste una volontà di unire o comunque rendere intercomunicanti i vari enti...


P.S:
Per gli “sceriffi” da tastiera,
Non ho divulgato frequenze specifiche ,ma solo la banda di lavoro (cosa che poi é sotto gli occhi di tutti )




Inviato dal mio iPhone utilizzando RogerKApp

--- Termina citazione ---
 
bisogna sottolineare un altro aspetto,e non secondario, di questo "spezzettamento" ovvero la difficoltà di mettere in contatto tra di loro le varie reti in caso di interventi congiunti ( ipotesi: sulla scena del disastro arrivano CC, VVF, 118 che paradossalmente non possono parlarsi e coordinarsi tra loro direttamente con le radio di servizio,ma devono " passare" dai rispettivi operatori). La risposta a questa esigenza doveva essere la rete unica basata sullo standard TETRA accessibile a tutti i servizi di emergenza. Una rete costruita e gestita da un ente e messa a disposizione di tutti i servizi. Non è andata così. Personalmente non so se è meglio o peggio. Una rete unica dovrebbe essere realizzata veramente a prova di bomba e avere una affidabilità quasi assoluta.Con la miseria che circola al momento nel settore TLC e le varie resistenze "corporative" (anche i tecnici interni ad ogni ente devono pur vivere..) la vedo molto dura. Ne si può pensare di usare la telefonia cellulare...quella ormai è ridotta alla fatiscenza con disservizi quotidiani.

Antenna:

--- Citazione da: IW4BJG - 12 Giugno 2021, 20:34:07 --- 
bisogna sottolineare un altro aspetto,e non secondario, di questo "spezzettamento" ovvero la difficoltà di mettere in contatto tra di loro le varie reti in caso di interventi congiunti ( ipotesi: sulla scena del disastro arrivano CC, VVF, 118 che paradossalmente non possono parlarsi e coordinarsi tra loro direttamente con le radio di servizio,ma devono " passare" dai rispettivi operatori). La risposta a questa esigenza doveva essere la rete unica basata sullo standard TETRA accessibile a tutti i servizi di emergenza. Una rete costruita e gestita da un ente e messa a disposizione di tutti i servizi. Non è andata così. Personalmente non so se è meglio o peggio. Una rete unica dovrebbe essere realizzata veramente a prova di bomba e avere una affidabilità quasi assoluta.Con la miseria che circola al momento nel settore TLC e le varie resistenze "corporative" (anche i tecnici interni ad ogni ente devono pur vivere..) la vedo molto dura. Ne si può pensare di usare la telefonia cellulare...quella ormai è ridotta alla fatiscenza con disservizi quotidiani.

--- Termina citazione ---

Cominciare ad usare una banda di frequenza unica (UHF), sarebbe già un passo avanti...e in secondo momento si potrebbe creare il canale o canali di interconnessione ....

Per il tetra, meno male che non é decollato per alcuni aspetti tecnici:
-per essere una rete efficiente,avrebbe bisogno di tante “celle” ,a circa 3/5km di raggio.

- i 4 canali fondamentali che usava, erano adiacenti e a 25khz di larghezza (cosa che in Italia,ma non solo, sono “vietati” da quando si é passati alla banda stretta di 12,5khz)

-il costo non indifferente dei vari apparati e la relativa formazione degli operatori .

Un progetto nato “vecchio” insomma...


Inviato dal mio iPhone utilizzando RogerKApp

kz:
Esperienza osservata durante un intervento della polizia locale: l'operatore chiama la sala operativa con la radio tetra e la sala operativa risponde chiamando l'operatore sul telefono cellulare.
Domanda: "ma vi hanno risposto sul cellulare?"
Risposta: "sì, queste (le radio tetra) non prendono quasi mai"

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa