forum radioamatori > discussione libera

Trend CB dagli USA

(1/9) > >>

1vr005:
Nessuna fonte è menzionata. Da prendere con beneficio di inventario.

Aquila IU0OGA:
Diciamo che qui in Italia sta cosa non è che poi ci possa toccare più di tanto ma a prescindere da questo se in questo preciso momento accendi la radio puoi sentire su tutti e 40 i ch e oltre il "casino" più assoluto. Arriva mezza europa con segnali qui da me in centro Italia di 9, 9+10. tedeschi, francesi, rumeni, spagnoli e pure nord africani...
No, decisamente la CB non è sparita, almeno per ora, almeno in Europa, almeno in nord Africa.

kz:
5340 iscritti e 29 visualizzazioni?
non c'è nemmeno il beneficio d'inventario: lo abbiamo guardato noi e forse i parenti della speacker

1vr005:

--- Citazione da: kz - 09 Giugno 2021, 22:15:39 ---5340 iscritti e 29 visualizzazioni?
non c'è nemmeno il beneficio d'inventario: lo abbiamo guardato noi e forse i parenti della speacker

--- Termina citazione ---
Oggi siamo a 40 visualizzazioni.
40*100/5360 iscritti = 0,75%.
Questo numero potrebbe indicare in qualche modo la frazione di popolazione con un minimo di interesse o curiosità per il mondo delle ricetrasmissioni radio in generale o in banda cittadina più in particolare, tenendo conto che gli iscritti non sono un campione random della popolazione generale USA ma comunque persone connesse a internet e con possesso e uso di dispositivi vari.
Potrebbe essere realistico. So che al mio paese fra la II guerra mondiale e gli anni settanta c'era un radioamatore di quelli con nominativo I1, poi negli ottanta c'ero solo io, nei novanta io e altri due CB, e dopo i 90 solo io, su una popolazione che è passata da 550 a 300 abitanti. E' un argomento tutto sommato di nicchia. Una volta era di massa forse solo fra i camionisti e in certe zone fra i pescatori. Ora vedo che tramite un paio di canali Youtube si sta tentando di mantenere vivo l'interesse per i CB fra i camperisti, ma non so con quali risultati.

Pieschy:
Non voglio spegnere gli entusiasmi e non ho nessun dato per smentire quanto visto nel video. Ma bisogna per un'attimo ricordarsi che si parla di due stati, due culture, due olografie che non hanno nulla a che fare fra di loro.
In Italia ed Europa la CB e la radio in generale è un hobby tranne che per gli usi civili,militari,etc non della CB ma delle HF. Negli States la situazione è totalmente opposta. Non dobbiamo pensare a NY,DC,LA,SF,etc. grandi città industrializzate ma al restante territorio ove le case stanno a km di distanza una dall'altro ..meglio miglia...spesso distanti miglia dalla prima stazione dello sceriffo o dei vigili. Moltissime (l'ho notato di persona) non hanno copertura cellulare neanche 2G semplicemente perchè ai gestori non importa coprire e spendere per un centinaio di abitanti in decine di miglia quadrate. L'utilizzo della radio quindi passa in primis per le comunicazioni di emergenza ed in secondo piano per sentirsi con i vicini (lontani geograficamente ovviamente non troppo). Su questo gran parte dell'olografia del territorio americano che è pianeggiante e privo quindi di interferenze facilita la comunicazione a distanza via HF e la CB sono HF. La facilità, penso come in Italia, di detenere ed usare lecitamente un CB facilita poi il tutto. Non bisogna andar lì..basta vedere i film ove ogni abitazione rurale detiene un CB per il discorso di cui sopra. Sul ch.9 risponde direttamente l'ufficio dello sceriffo, sul 5 o equivalente i vari trasportatori che fanno coast to coast e si tengono in compagnia fra di loro.
Più quindi che passione è necessità. Due cose che non vanno mischiate.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa