forum radioamatori > discussione libera

Chiedere aiuto

(1/5) > >>

bergio70:
E' evidente a tutti che lo scopo di questo luogo consiste prevalentemente nella possibilità di chiedere aiuto al prossimo.

Non so qualcosa, ho un problema, vuoi per riparare qualcosa, vuoi per realizzare qualcosa e chiedo info a chi ne sa più di me.

Questo non fa di me un incompetente totale, semplicemente su un determinato argomento le mia competenze non mi consentono di portare a termine quanto è nelle mie intenzioni, ovvero... da solo non ci riesco, dunque chiedo aiuto.

Sin qui nulla di strano.

I problemi arrivano ora.

Ho chiesto aiuto, alcuni colleghi hanno deciso di impiegare parte del loro tempo per aiutarmi.

La mia reazione dovrebbe essere di gratidudine nei loro confronti, in fin dei conti non mi conoscono e hanno comunque deciso di aiutarmi.

Io non solo non considero le risposte che ho ricevuto, ma ingarbuglio la situazione, aggiungo particolari che prima non avevo espresso, magari aggiungendone qualcuno che contraddice quanto avevo scritto prima.

Come prevedibile qualcuno si altera, moderatamente, facendomi notare la cosa.

La mia risposta è una lettura sgradevole, chiedo se costoro sono nati imparati, mi spingo fino a dichiarare che non capiscono nulla del mio problema, e via con altre amenità analoghe. Compresa l'antipatica dichiarazione che se non costoro non hanno nulla di utile da dirmi possono stare zitti. Non ho bisogno di gente che sale in cattedra, non ho bisogno di gente che critica in questo modo il mio operato, e via con altre antipatiche dichiarazioni analoghe.

Ora...
Se chiedo aiuto è, presumibilmente, perchè ho bisogno di aiuto, ovvero da solo non vengo a capo del mio problema.
Se la mia descrizione del mio problema è vaga, lacunosa, imprecisa, non è colpa di chi legge. Le risposte si baseranno inevitabilmente sulla descrizione del mio problema, quella che io ho fornito. A descrizione pessima fanno seguito risposte inutili.

Dunque... se chiedo aiuto... se ho bisogno di aiuto per risolvere in MIO problema... perchè diamine dovrei rifiutare, non leggere o criticare le risposte che altri (volontari) mi hanno fornito???

Chi risponde??

1ATR333:
Caro bergio70,

ho letto con attenzione questo tuo post scritto bene, in modo chiaro e pacato.

La risposta apparentemente potrebbe essere semplice ma, si sa, la natura umana è assai complessa e le risposte semplici spesso sono assai riduttive.

Pur essendo iscritto da pochissimo, seguo da tempo questo forum e, come per tutti gli altri forum, anche dedicati ad altri argomenti, vi si trova uno spaccato della vita reale, che per fortuna o purtroppo tutti noi abbiamo avuto modo di sperimentare.

Si spazia quindi da coloro che si iscrivono, fanno una domanda e appena risolto il problema non li senti più, anzi spesso si cancellano dal forum. Poi ci sono quelli che ti chiedono uno schema o una dritta e tu, magari ci perdi un bel po' di tempo a rispondergli e non ricevi manco un grazie. Infine quelli che pretendono la risposta in tre minuti altrimenti mollano tutto oppure si lagnano che non hai saputo interpretare ciò che magari hanno detto in modo approssimativo,

E' poi risaputo che la scrittura di post non può sostituire l'eloquio diretto dove si colgono le sfumature della voce, percependo lo stato d'animo dell'interlocutore; spesso ciò genera cattiva  interpretazione del tenore della domanda o della risposta.

E credimi, l'elenco sarebbe ancora lungo ed essendo tutti umani, può succedere che in un momento di stanchezza oppure di tensione del momento per problemi personali sfoci in una reazione di cattivo gusto.

Insomma, ciascuno con i propri limiti, e con tanta pazienza, deve tentare di "armonizzare" questa comunità virtuale alla quale sono sottese persone reali, con tutto ciò che questo comporta.

Vojamoci bene! 

Aquila Fr:

--- Citazione da: bergio70 - 04 Maggio 2022, 08:18:47 ---E' evidente a tutti che lo scopo di questo luogo consiste prevalentemente nella possibilità di chiedere aiuto al prossimo.

Non so qualcosa, ho un problema, vuoi per riparare qualcosa, vuoi per realizzare qualcosa e chiedo info a chi ne sa più di me.

Questo non fa di me un incompetente totale, semplicemente su un determinato argomento le mia competenze non mi consentono di portare a termine quanto è nelle mie intenzioni, ovvero... da solo non ci riesco, dunque chiedo aiuto.

Sin qui nulla di strano.

I problemi arrivano ora.

Ho chiesto aiuto, alcuni colleghi hanno deciso di impiegare parte del loro tempo per aiutarmi.

La mia reazione dovrebbe essere di gratidudine nei loro confronti, in fin dei conti non mi conoscono e hanno comunque deciso di aiutarmi.

Io non solo non considero le risposte che ho ricevuto, ma ingarbuglio la situazione, aggiungo particolari che prima non avevo espresso, magari aggiungendone qualcuno che contraddice quanto avevo scritto prima.

Come prevedibile qualcuno si altera, moderatamente, facendomi notare la cosa.

La mia risposta è una lettura sgradevole, chiedo se costoro sono nati imparati, mi spingo fino a dichiarare che non capiscono nulla del mio problema, e via con altre amenità analoghe. Compresa l'antipatica dichiarazione che se non costoro non hanno nulla di utile da dirmi possono stare zitti. Non ho bisogno di gente che sale in cattedra, non ho bisogno di gente che critica in questo modo il mio operato, e via con altre antipatiche dichiarazioni analoghe.

Ora...
Se chiedo aiuto è, presumibilmente, perchè ho bisogno di aiuto, ovvero da solo non vengo a capo del mio problema.
Se la mia descrizione del mio problema è vaga, lacunosa, imprecisa, non è colpa di chi legge. Le risposte si baseranno inevitabilmente sulla descrizione del mio problema, quella che io ho fornito. A descrizione pessima fanno seguito risposte inutili.

Dunque... se chiedo aiuto... se ho bisogno di aiuto per risolvere in MIO problema... perchè diamine dovrei rifiutare, non leggere o criticare le risposte che altri (volontari) mi hanno fornito???

Chi risponde??

--- Termina citazione ---
Sono d'accordissimo. Però accade anche che se uno si sforza di comunicare con rispetto cose su cui evidentemente ha scarsa o nulla conoscenza e riceve una risposta scortese e denigratoria magari ci può anche stare la risposta sullo stesso tenore.

inviato M2004J19C using rogerKapp mobile

bergio70:
Se non si è in grado di descrivere il proprio problema pare molto improbabile che si riesca a ripararlo.
Dunque chi consiglia di lasciar perdere potrebbe aver ragione...

Aquila Fr:

--- Citazione da: bergio70 - 04 Maggio 2022, 10:35:36 ---Se non si è in grado di descrivere il proprio problema pare molto improbabile che si riesca a ripararlo.
Dunque chi consiglia di lasciar perdere potrebbe aver ragione...

--- Termina citazione ---
Certamente ma ci sono molti modi per dire una cosa.

inviato M2004J19C using rogerKapp mobile

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa