forum radioamatori > Autocostruzione

WATT SOVIETICI !

<< < (2/6) > >>

iz0eyj:

--- Citazione da: Smemail74 - 09 Settembre 2021, 08:15:28 ---interessanteeeee.....

la prima i 50 volt di alimentazione dove li prelevi? switching dedicato opp trasfo ponte raddrizzatore e condensatoroni di livellamento???

--- Termina citazione ---
I 50V non sono un problema.
Fino ad un mese fa alimentavo il mio JRC con 60V presi da un enorme alimentatore a raffreddamento statico della Ascom.
Non era solo più grande della radio, ma distribuiva pure spurie su ogni dove con grande generosità.
Per fortuna che si trattava di un alimentatore professionale...
Adesso uso un piccolissimo switching cinese pagato una cifra più che ragionevole.
È pulitissimo, e nonostante sia da 1 KW di potenza massima ha dimensioni così ridotte che potrei inserirlo all'interno del ricetrasmettitore.

ik2nbu Arnaldo:
se andate su sito nxp, ci sono schemi sia singolo mosfet che 2 in push pull.
73

denis751:
Ne sto facendo uno anch'io. HF + 6 metri, 2xMRF300. Progetto di altro russo.  Seguiranno aggiornamenti

denis751:
Ecc

ri-"ottone":
73 a tutti,
per le gamme basse e basta (visto che con i mosfet che si usano sul progetto che linko, è difficile salire sopra i 7-10 mhz), preferirei questo:

http://f4eoh.free.fr/amplificateur_hf_6_x_irfp250_1110.htm

Almeno per una ragione essenziale,
visto il carattere sperimentale, gli IRFP250 costano davvero poco e non è escluso che c'è il rischiop concreto, in mancanza di protezioni più che valide, di bruciare più di una coppia di MRF300....

73 a tutti.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa