forum radioamatori > Autocostruzione

WATT SOVIETICI !

<< < (3/10) > >>

ik2nbu Arnaldo:
progetto francese gia costruito 6 anni fa....saltavano ogni tanto.

Progetto aggiornato è sul mio sito, amplificatore Orca, sempre su schema francese.

ri-"ottone":

--- Citazione da: ik2nbu Arnaldo - 09 Settembre 2021, 10:58:39 ---progetto francese gia costruito 6 anni fa....saltavano ogni tanto.

Progetto aggiornato è sul mio sito, amplificatore Orca, sempre su schema francese.

--- Termina citazione ---

Sì infatti Arnaldo,
la differenza sta nel fatto che un IRFP250 costa 1-1,5 euro e se salta non viene il mal di pancia.
Diverso è il discorso se per una svista sovrapiloti un MRF300 oppure ti autooscilla: nemmeno ci voglio pensare alle lacrime di coccodrillo.
Non andrà in 27 con gli IRFP250 ma pazienza, per quello ci sono i collaudati ampli per CB.

denis751:
Negli amplificatorio con I moderni LDMOS sono indispensabili e assolutamente   necessari i seguenti elementi per le protezioni attive e passive.
Attenuatore in ingresso : in modo da poter pilotare la sorgente ( ricetrasmettitore ) con almeno 50 watt per la massima uscita.
Diodi soppressori di extratensioni sui gate dei mosfet : per tagliare gli spike
Controllo bias mosfet in base alla temperatura del dissipatore
Filtro passa basso in uscita per togliere le armoniche.
Controllo corrente di assorbimento e massima potenza rf in uscita.
Controllo swr in antenna.
Gestione sequenziale di tensione di bias e commutazione dei relè di scambio ( TX / RX )
 
Arnaldo : che tipo di filtro passa basso monti ?  fatto da te o progetto preso in rete ?  e per la gestione dei controlli ?

ik2nbu Arnaldo:
I filtri passa basso sono ormai 30 anni che mi li faccio da solo, in toto.

Per i controlli sicurezza uso KIT bulgaro LCD con sensore ROS e Temperatura,
se il ros va a 2 anche per un solo decimo di secondo, stacca i 50 volt di alimentazione
Li trovi su Ebay.  Il Bridge RF puoi costruirlo o trovarlo già dimensionato per 1 KW.

Protezione extra corrente sono utili sopratutto sui MOSFET "non RF" che soffrono di effetto valanga.
Sui mosfet RF come gli MRF300, una volta che non sovrapiloti e stai in "targa" come valori di assorbimento, vai tranquillo.

Non ho mai usato nè controllo ALC , nè sequenziatori, e non ho mai avuto problemi stando sempre " in targa" con pilotaggio ed assorbimenti sui miei ampli aucotostruiti.

In giro vedo delle cose "molto raffazzonate", dove manca l'ABC della RF ovvero rimandi di massa inconsistenti, capacità parassite a valanga, filtri passa basso mai tarati e verificati con cura...fori di fissaggio filettati con viti non perpendicolari al circuito / transistor etc. ...

Se costruisci a regola d'arte, problemi zero anche nel tempo. Se commetti delle " leggerezze" prima o poi una fumatina ti capita, soprattutto se vai in AM o modi digitali.

73

denis751:
Hai un link del bulgaro ?

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa