Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - c64new

Pagine: [1]
1
Ecco, perfetto, Aquila tw71 ha per così dire, 'chiuso il cerchio' e ora si comincia a comprendere meglio il tutto!  [emoji108]
Pienamente d'accordo sulla componentistica militare, l'unica rimasta 'fuori' da leggi di mercato ormai 'ad capocchiam'  [emoji2]

2
Ok kz, se lo faccio ... lo pubblico  [emoji1]
L'esempio reale fatto da IZ1PNY, calza, come si suol dire, a pennello!
Se posso esprimere una mia, la vedo ancora più 'grigia' la cosa: penso che un componente venga progettato al computer, studiato al computer, simulato al computer, prodotto e ... provato dall'utente finale! Si rompe? E' in garanzia? Ti cambiano l'intero apparato. Si rompe e non è in garanzia? Ti attacchi al ...  [emoji12]
I test veri sulle apparecchiature prima di passarle alla produzione mi sembrano finiti da un bel pò, questo anche a causa dei 'tempi stretti' e di rapidissima obsolescenza: basti pensare agli smartphone dove un nuovo modello della stessa serie e della stessa fabbrica esce ormai ogni 3-4 mesi.
A proposito di questi ragionamenti mi stavo chiedendo da un pò di tempo su un costo apparentemente esagerato, per esempio (ma non il solo) dell'Alan 48 (il nuovo). Da una analisi superficiale sembrerebbe che il costo, non certo basso, sia dettato da una sorta di 'status symbol', giacchè pure le prestazioni complessive non tengono il passo con moderne soluzioni in SMD in quanto a rumore, sensibilità, funzioni e non ultimo purezza sullo spettro delle emissioni. Lo so qui alzo un polverone ma le misurazioni strumentali parlano chiaro. Ok passiamo oltre ...
In realtà oggi costruire un RTX tipo Alan 48 costa e (di nuovo) costa abbastanza! Costruire una motherboard con componenti discreti costa di più in termini di tempo ed economici rispetto a una motherboard in SMD. E lo abbiamo già detto: un commutatore meccanico a più sezioni costa abbastanza di più di un moderno commutatore rotativo a impulsi. Per non parlare della carcassa in metallo 'spesso' e delle manopole dell'Alan: tutte cose oggigiorno costose.
Vabbè stop altrimenti si va troppo OT (scusa admin!)

3
bellissima ed esauriente spiegazione, grazie!
domanda: anche se non lo farò mai, c'è la remota possibilità di poter sostituire l'encoder di bassa qualità con un altro encoder analogo ma di qualità migliore?
Grazie mille a te kz!
Credo di si e me lo auguro vivamente.
P.S.: credo che io ... la farò (la sostituzione)  [emoji12]

4
L' osservazione di Aquila tw71 di apparati ormai solo di larga produzione industriale e qualità non eccelsa direi che è praticamente inconfutabile e le frasi di pat0691, secondo me, sono altrettanto veritiere.
Praticamente è ciò che osserviamo su tutti i campi 'elettronici' e non:
costruire motherboard con miriade di funzioni e componenti è diventato molto (ma molto) economico (e ti credo, lo producono i robot!), aggiungere componenti 'esterni' meccanici di qualità, case (carcasse) rigide, metalliche e durevoli, commutatori e levette varie ben fatte, costano, alla ditta produttrice praticamente più della motherboard stessa!
E quindi: ricorso alle plastiche sui contenitori (che per un RTX è una 'bestemmia'), ricorso a commutatori e levette di dubbia qualità.
Per dirla tutta un encoder rotativo tipo quello da me aperto o quelli presenti nei moderni RTX dovrebbe durare (indicativamente) molto di più di un vecchio selettore meccanico (tipo Alan 48 e altri) poiché le parti meccaniche sono di gran lunga inferiori (i vecchi selettori sono a più 'sezioni') come pure minori sono le sollecitazioni meccaniche/elettriche. Questo non sta accadendo, è anomalo e non spiegabile logicamente. La conclusione è: produzione economica di basso livello.   

5
Ok ho 'sezionato/aperto' un encoder rotativo che avevo ...  [emoji33]


Nella foto di sinistra c'è la base dell'encoder dove ci sono i 2 pattini 'striscianti'(DX/SX), composti a sua volta da 3+3 linguette. Le linguette esterne fanno capo ai 2 contatti dell'encoder mentre le 2 linguette interne sono collegate al contatto centrale (foto a sinistra, contatto superiore). I 2 contatti inferiori sono quelli usati quando si preme l'alberino/manopola e in genere è adoperato per 'selezionare' voci del menù.
Nella foto destra invece c'è il dischetto 'strobo' in cui nella sua circonferenza ci sono alternanze di materiale isolante e conduttivo. La corona centrale 'continua' di materiale conduttivo, una volta chiuso l'encoder andrà a collegarsi ai 2 pattini più interni, mentre le zone 'strobo' vanno a contatto con le 4 linguette esterne dei pattini stessi.
La parte circolare interna 'argentata' (foto di sinistra) è in realtà un interruttore 'a cupola' premuto dalla parte circolare nera (foto di destra) che è calettata sull'alberino del commutatore.
Foto e descrizioni fatte con non troppa cura ma spero serva ugualmente.
Beninteso, l'encoder rotativo non è quello del CRT o del President ma serve come principio.
Questo tipo di encoder è presente su moltissimi progetti (Arduino, Raspberry, Volume o selezione sugli amplificatori, ecc.).
Il difetto lamentato dai possessori di RTX è lo stesso manifestatosi, per esempio, su degli ampli Marantz (di cui posseggo 1 esemplare) pure abbastanza moderni.
Praticamente i contatti striscianti possono:
1) allentarsi con il tempo, perdere elasticità e non fare più pressione sul piatto 'strobo' o farlo a 'tratti'
2) consumarsi come anche la parte 'strobo'
3) i pattini, seppur in minima parte, provocano, con l'uso, minuscole particelle di 'polvere conduttiva'
4) si ossidano sia i pattini e/o il piatto
Queste sono le principali e alcune spiegazioni della 'imprecisione' o del non funzionamento degli encoder rotativi 'meccanici' (ebbene sì ci sono altri tipi, per es.: ottici che sono usati anche nei mouse)
Fin qui stiamo parlando di 1 dei difetti e le cause che probabilmente affliggono gli apparati in questione.
Non voglio mettere il 'dito nella piaga' ma fin qui ci sono almeno 2 difetti distinti degli apparati menzionati:
1) (e l'abbiamo appurato) è il difetto 'meccanico' che può presentarsi sull'encoder
2) è il difetto del 'lag' da me 'filmato' che non dipende assolutamente dall'encoder (il mio è nuovo!) ma dall'apparato
Lo so non fa piacere sentire certe cose sui propri apparati ma per ora sono dati di fatto.
Beninteso quello del 'lag' è un 'peccatuccio veniale' che poi sarà presente pure in molti altri modelli e apparati moderni.
Saluti a tutti (sperando di non aver annoiato) [emoji112]

P.S.: purtroppo se nella riparazione dell'encoder se ne inserisce poi uno uguale a quello 'smontato' (stessa marca), il tutto si può ripresentare (prima o poi)

6
Nel filmato ho esasperato la velocità rotazione per rendere evidente il 'lag' del cambio canali e qualche incertezza di stabilità sui canali stessi.



Addirittura in certi momenti la mano non è neppure più sulla manopola ma i canali variano lo stesso.

7
Aquila, permettimi di dire, guardando il filmato, che questo non è un cambio di canale troppo veloce però ...
Se allora prendiamo un vecchio Alan 48 con cui giriamo la manopola dei canali velocissimamente come se fosse la corda di un carillon, a paragone il CRT (ma anche il Lincoln) sembreranno 2 vecchietti lenti e decrepiti!
Può però anche essere che sono io il cambia/canali/seriale compulsivo  [emoji1]   

8
Comunque senza 'terrorizzare' oltre i futuri acquirenti occorre dire che il difetto sin qui descritto appartiene un pò a tutte le nuove generazioni di RTX sulla gamma dei 10-12 metri per cui qui stiamo mettendo a fuoco ciò che del resto pare l'unico difetto di 2 apparati che, fino a prova contraria non hanno granché di concorrenti sul mercato a parità di prezzo per potenza, completezza di funzioni, modi di emissione, ecc.
Il titolo del thread del resto pone l'accento su 2 apparecchi con motherboard praticamente uguali e, ripeto, se l'uno è competitivo sul prezzo e sul design compatto e moderno, l'altro lo è sull'immediatezza delle impostazioni e su una disposizione classica dei pulsanti da subito 'user friendly'.
Soggettivamente parlando, oggi, non vedo granché di altre scelte. Ci sarebbero l'Alinco DX10 e qualcun altro ma, come per i 2 apparecchi 'gemelli' di questa discussione si nota ormai che pure tutti gli altri ruotano sulle solite 2-3 motherboard e stop.   

9
Solo un paio di cosette: il prezzo del CRT ha ormai superato i 200 attestandosi sui 220 e il Lincoln, per bene che vada è sui 280.
Per ciò che riguarda il rotativo, abituato con gli HF, da subito ho ruotato velocemente la manopola e, da subito ho notato la risposta 'moscia' tra gli scatti della manopola stessa e ciò che veniva visualizzato sul display con i conseguenti 'salti' di canale/frequenza.
La buttò lì: credo che il problema sia 'nativo' e il fatto che sembri che peggiori con il tempo è forse 'merito' dello scatto 'meccanico' della manopola che con il tempo si 'smussa' internamente permettendo una maggiore velocità della mano sulla rotazione stessa.

10
Tralasciando il particolare che sono perfettamente al corrente di cosa sia un firmware e dove risieda (certamente non sopra una RAM) il tutto detto senza intento polemico, vorrei però partecipare le mie impressioni in quanto novello possessore di un SS6900 che giudico, visto la mia provenienza CB iniziata con un pace100asa nel lontano 1974, troppo pieno di orpelli e funzioni semi inutili. Però per quanto riguarda il selettore dei canali o delle funzioni, il famoso encoder, ho trovato per mia esperienza personale che sia molto preciso quando la rotazione non viene fatta troppo velocemente. Ma perde qualche "colpo" quando lo si aziona troppo velocemente.

inviato Redmi S2 using rogerKapp mobile
Aquila, se rileggi i messaggi precedenti mi pareva che si iniziasse a fare confusione tra firmware e software. Il mio intendo era di fare chiarezza anche per chi legge e non solo per noi che partecipiamo al thread!
Quindi il tutto non era rivolto esattamente a te, né c'era intendo da parte mia di fare 'il saputello ' della situazione. Io ho riletto il thread e mi pareva alcune volte non fossero usati termini appositi al momento giusto. Tutto qui. Per il resto tutta la discussione la ritengo molto armonica tra tutti noi, cosa molto rara al giorno d'oggi  [emoji12]
P.S.: ecco anche tu confermi le mie e le impressioni di molti: la selezione non può essere fatta velocemente. La cosa è fastidiosa? Per me si, per altri no, è chiaro che per alcune conclusioni si va poi sul soggettivo ma non per questo qualcuno poi si senta offeso per il proprio apparato o le proprie impressioni giacché qui (credo) si sta tra amici con passioni comuni e chiacchiere spassionate.   

11
Ecco, vedo che siamo un pò tutti d'accordo sul 'difetto' di alcuni apparati moderni che oltretutto non sono neppure troppo a buon mercato!
E non vedo neppure una soluzione 'fai da te' a buon mercato e alla portata di molti per risolvere.
Restando sul problema imprecisione della manopola/encoder, non vedo risolutiva la mia prima ipotesi di sostituire l'intero encoder rotativo nè sul President, nè sul CRT poiché non mi pare che la 'colpa' sia dell'encoder stesso ma piuttosto di una lentezza della CPU nell'aggiornare frequenza/display/+varie funzioni! Questa lentezza fa si che mentre al CPU è occupata ad aggiornare le info sul display, ignori per frazioni di secondo, gli impulsi che provengono dall'encoder. Praticamente è come se un tot di persone volessero entrare in una porta che si chiude e si riapre continuamente: ne entra 1 ma l'altro deve attendere che la porta si riapra per entrare. Se questa ipotesi è valida non vedo soluzioni a meno di cambiare CPU/RAM/quarzi x varie temporizzazioni, in parole povere cambiare l'intero progetto/motherboard.
Ci si può chiedere perché non abbiano scelto 'a priori' maggiore velocità, senonché qui subentra il discorso costi/benefici/ricavi che qualunque azienda deve calcolare. E velocizzare il tutto non è economico.
Comunque è chiaro che un vecchio apparato non risente di questi problemi perché la commutazione è 'diretta' cioè sono solo livelli logici (0-1) e di tensione comunicati direttamente dalla manopola rotativa al (semplice) processore. D'altro canto i vecchi apparati hanno altri difetti (che è OT spiegare qui).     
Grazie ancora a chi segue (e ha la pazienza di leggere)  [emoji108]  [emoji112]
P.S.: spero vivamente di sbagliarmi e magari che il tutto si risolva con la sostituzione dell'encoder rotativo.

12
forse mi sbaglio, ma questa ipotesi mi pare di averla visto su qualche forum straniero.
il confronto è molto ben fatto e indica che a parità di hardware o in caso di hardware molto simili la differenza la fanno la semplicità dell'interfaccia, l'ergonomia e, nel caso sia differente, il firmware.
ma viste le economie di scala sarà poi così differente il firmware o pure lì si saranno limitati alle interfacce?
Sinceramente se c'è già un articolo in proposito non l'ho letto.
Questa mia è stata semplicemente una osservazione e curiosità che mi è venuta poiché ho il CRT9900 e in questi giorni ero interessato anche al President Lincoln II+. Documentandomi un pò su quest'ultimo e notando le troppe similitudini di funzioni ho cercato su internet una foto che facesse vedere abbastanza bene l'interno. E 'gli interni' hanno rivelato una quasi perfetta uguaglianza. Per quanto riguarda il discorso firmware che poi è il 'programmino' che è nelle rom/ram dell'apparato, credo sia molto simile tra i 2 ma non uguale perché il firmware deve necessariamente tenere conto dell'hardware. Detta brevemente se 1 dei 2 apparati ha 1 o più pulsanti differenti rispetto all'altro o con altre funzioni se ne deduce che, alla pressione del tasto corrisponde una 'scelta' sul firmware/CPU (a meno di far ricorso a porte logiche di integrati o a componenti discreti). Insomma firmware molto simile ma non credo uguale.

Se c è un microprocessore e una rom penso che ognuno sviluppi il proprio software come meglio crede. Da lì le differenze (anche di prezzo). Credo che quello del 9900 e di tutti gli altri cloni come per es. l anytone sia software fornito dalla factory che fornisce la M.B. mentre per quanto riguarda il president credo sia firmware sviluppato in casa...

inviato Redmi S2 using rogerKapp mobile
Forse conviene fare 2 distinzioni per chiarire meglio e può essere utile anche per chi sta seguendo.
- il firmware è il contenuto delle ROM/EEPROM/RAM che servono alla CPU per eseguire un dato comando. Il firmware risiede all'interno dell'apparato. Il firmware può essere fisso (non aggiornabile) per scelta della casa o per limiti hardware (firmware su ROM).
- il software è il programma istallato su PC o su altra piattaforma che fa 'dialogare' l'utente con il PC e quindi il PC con l'apparato. Naturalmente con apposite interfacce.
Detto questo è possibile che il firmware sia (leggermente) 'customizzato' separatamente per i 2 apparati.
Personalmente penso che i 2 firmware differiscono di pochissimo. Detta in gergo da 'programmatore' c'è differenza di pochi BIT.
sono meno fiducioso: visto che lo sviluppo del progetto e la realizzazione vengono fatti da un terzista in Cina è probabile che anche il firmware sia stato realizzato da un terzista che lo personalizza con le richieste del cliente.
Sono anche io di questo avviso.
Come detto, il firmware se varia, varia di pochi bit.
Invece sul software dei 2 apparati, tutti possono fare una semplice prova (come io ho già fatto): si istallano i 2 programmi su PC, senza gli RTX collegati e si notano le differenze.
Dopo averli avviati, purtroppo è evidente la 'matrice' comune dei 2 programmi: stesso disegno estetico, stesse finestre, stesse funzioni (quelle comuni). Praticamente stesso programmatore.

Considerazioni aggiuntive sui 2 apparati
Se da un lato sono rimasto piacevolmente sorpreso dai comandi/manopole del President, non altrettanto è stato per il software: troppo scarno quello del Lincoln e, quasi imperdonabile la non programmazione/customizzazione del 'beep'. Abbastanza completo il software del CRT.
Comunque tralasciando questi discorsi che per molti non sono determinanti per la scelta di 1 o altro apparato, su una cosa sono rimasto assolutamente deluso di ambedue gli RTX: la imprecisione della manopola/selettore/rotativo/encoder!

13
chi l'avrebbe mai detto, due apparati che sulla carta sono differenti, esteticamente ancor di più, internamente identici!

grazie per lo spunto c64new  [emoji106]

'73
Luca

Grazie a te Luca per aver seguito il thread!

Economia di scala... Il mondo industriale vive di questo. Daltronde la famosa ept36000xx ha equipaggiato decine e decine di apparati sui quali per decenni centinaia di ignari CB si sono accapigliati su quale fosse il migliore quando sotto la scocca c' era la stessa identica elettronica... Una volta lo scalo di partenza era il Giappone ora è la Cina...

Completamente d'accordo! Del resto 'provengo' da quegli anni (es.: Matsushita=JVC=Panasonic) made in Japan  [emoji1]

14
Forse già pubblicato altrove e se così fosse chiedo 'venia' ma un approfondimento mi pare interessante.
Posseggo il CRT 9900 V4 e come in genere fa il CB o radioamatore incallito ci si mette sempre alla ricerca di qualcosa ... di più.
In questi giorni sono stato attratto dai 'soliti' President e in particolare dal Lincoln II+ (o Plus), documentandomi un pò noto che le funzioni dichiarate sono troppo simili al mio 9900. Presa qualche foto in rete e, aperto il 9900 vedo che la motherboard è praticamente la stessa.




Delle 2 foto, quella del Lincoln è stata presa in rete mentre quella del 9900 è la foto del mio apparato. Tra le 2 motherboard maggiormente si nota una schedina in più sul CRT9900 che è quella relativa il CTCSS/DCS. Tali codifiche sono presenti anche sul Lincoln e qui si pongono 2 scenari: o sul Lincoln è stata integrata sulla motherboard oppure la foto del Lincoln è di un modello/serie precedente.
Ed ora andiamo un pò sulle differenze che, come si supponeva non sono troppo 'distanti' tra loro.
- Potenza erogata: più watt dichiarati in AM per il Lincoln e più watt in SSB per il CRT. In ambedue i casi forse un pò ottimistiche le dichiarazione delle 2 case e probabilmente dovute ai vari modi di misura.
- Estetica: qui si va sul campo soggettivo e, personalmente 1 punticino a favore del CRT nell'insieme fronte/retro più compatto, più moderno e con una bella alettatura posteriore pressofusa a differenza del Lincoln con la classica aletta sporgente 'decentrata e spigolosa'.
- Funzionalità: qui vince a mani basse il Lincoln staccando abbastanza il CRT. Tutte le classiche manopole e pulsanti sono quasi al 'solito classico punto giusto'. Anche il suo display più grande e con più info contemporanee (vedi frequenza + canale) è certamente più comodo e immediato, sul display del CRT si può far comparire o la frequenza o il canale. In più il Lincoln ha la modalità CW, assente sul CRT. Insomma sulle funzionalità secondo me non c'è storia. President e stop. Sul CRT per abilitare delle funzioni (per es.: roger beep, echo, ecc), bisogna per forza ricorrere ai vari menù e sottomenù cosa che con il President si fa con la pressione di 1 pulsante, quindi immediatamente e 'al volo'.
- Software: ho avuto modo di provare i 2 software e quello più completo è del CRT. Stranamente sul Lincoln non è possibile variare la tonalità beep o le sue note 'suonate' in sequenza (8 note) o la scelta del numero di toni e pause, sono assenti anche dei sottomenù secondari presenti invece sul CRT. Chissà che nelle prossime release President decida di ampliare o aggiungere altre funzioni.
- Difetti: i difetti o, per ora, il difetto che ho rilevato sul 9900 è lo stesso lamentato dagli utenti del Lincoln II+. La manopola principale dei canali che, premendolo, fa anche da selezione sui menù, non ha uno scatto deciso e preciso come sui 'vecchi' apparati. Oltre alla sensazione meccanica di 'leggerezza' c'è da aggiungere una imprecisione 'elettronica' fastidiosa che si traduce, alcune volte, in una certa instabilità se la manopola stessa viene ruotata velocemente: la frequenza/canale torna alla selezione precedente oppure provoca salti in avanti o indietro di 1-2 canali in modo imprevedibile. Il difetto scompare quasi completamente se la selezione è fatta più lentamente.
- Conclusioni: alla fine sono quasi sempre anche soggettive. Personalmente l'ago della bilancia lo vedo pendere per il President più completo e immediato, più complesso e meno intuitivo il CRT.
- Prezzo: nota dolente per il President. Quasi 100 euro di differenza con il CRT sono tanti. Se sono troppi o giusti a voi tutti l'ardua scelta, sappiate comunque che l'elettronica di base proviene ... della stessa mammà.  [emoji12]
Saluti e grazie a chi ha avuto la pazienza di leggere fin qui.  [emoji112]

15
President / Re:President Lincoln II+ V3 e V4 cosa cambia?
« il: 23 Maggio 2020, 17:56:00 »
Quello che chiamano V4 e' in realta' la versione Plus, che sul sito c'e' eccome:
https://president-electronics.com/CB-Radio_Ham-Radio/Ham-Radio/LINCON-II-Plus
Ecco! Quindi avvalori i miei 'sospetti' ...
Per cui non mi pare corretto scrivere 'President Lincoln II+ V4' giacché il '+' è già identificativo di 'V4'!
Mentre sarebbe corretto scrivere 'President Lincoln II' (serie precedente), 'President Lincoln II+' o 'President Lincoln II Plus' (le nuove serie) [emoji108]
Resta da chiarire chi vende con i titoli di:
-'President Lincoln II+ V3'
-'President Lincoln II+ V4' i cui prezzi sono superiori, e non di poco, al V3
Tutti e 2 con il '+'
Siamo alle solite (giungla di sigle) [emoji35]
Grazie per le risposte!  [emoji112]

16
President / Re:President Lincoln II+ V3 e V4 cosa cambia?
« il: 23 Maggio 2020, 14:58:55 »
Stranamente né sul sito ufficiale, né sui vari annunci di vendita USA si fa cenno delle versione V3 che V4.
Mi viene il sospetto che siano le solite, inutili, sigle create in Europa e/o in Italia al solo scopo pubblicitario o di vendita ...
Saluti
 

17
President / President Lincoln II+ V3 e V4 cosa cambia?
« il: 21 Maggio 2020, 19:08:41 »
Come da oggetto, ho provato a cercare in rete ma non ho trovato granché.
Tra l'altro mi viene anche il sospetto che il President Lincoln II+ abbia più o meno la stessa motherboard del CRT9900 V4 poiché le funzioni e le caratteristiche sono pressoché simili ...
Saluti e grazie anticipate a chi risponderà [emoji108] [emoji112]

18
riparazione radio CB / Re:President Jackson non modula in AM
« il: 12 Maggio 2020, 19:26:09 »
Riassunto con ... lieto fine!
Sostituiti pilota e finale (anche se il 2SC2166 era funzionante) con 2 mosfet IRF520N.
La corrente di riposo dei 2 mosfet, in verità, non dava letture affidabili rimanendo sempre su valori molto bassi anche ruotando i trimmer.
Probabilmente la colpa è da attribuirsi al tester elettronico (UNI-T UT139C), proverò in seguito con tester a lancetta o altro.
Però, con la 'frenesia' di un test tipo 'o la va o la spacca', ho fatto il tutto in maniera empirica regolando i trimmer del bias in modo che si avessero circa 12W in AM e 18 in SSB. Certamente in seguito farò una regolazione 'strumentale'.
Comunque 'tirando un pò il collo' si arrivano facilmente (e si superano) i 20W in AM e i 30W e oltre in SSB. L'amperaggio chiaramente in queste condizioni sale e l'aletta posteriore inizia a scaldarsi in maniera decisa se si schiaccia la portante in AM per passaggi di circa 30 sec. l'uno, con pause di 15 sec. e questo per 15 min. circa. Provato pure ad 'armeggiare' con il trimmer 'power AM'. Insomma pure 'maltrattato oltre la logica' il President con i suoi nuovi mosfet non ha fatto 'una piega'. Forse i valori dei nuovi componenti attorno ai mosfet (vedi resistenze e trimmer) sono stati 'sovracalcolati' con valori a .. 'prova di niubbo' [emoji14]
E' da precisare che, come suggerito da 'Sassa Ottone', ho inserito 2 zener da 5,1 e non da 5,6 come da schema preso su internet.
Che dire, soddisfattissimo con, chiaramente, i ringraziamenti finali che sono d'obbligo per chi a partecipato, suggerito o solo letto questo thread.  [emoji108]  [emoji112]

19
riparazione radio CB / Re:President Jackson non modula in AM
« il: 03 Maggio 2020, 20:15:43 »
Ok quando si scrive si ottengono delle incomprensioni ...
1) per evitare di 'allungare il brodo' ed evitare di andare a isolare il gate, se NON schiaccio il talk non produco RF giusto?
2) ho istallato i mosfet IRF520N perché in rete ci sono schemi principalmente con questi mosfet e non mi sono preoccupato di vedere se erano o meno per la RF. Ho anche gli IRFZ24N, i FQP13N10, ecc.
3) ho solo detto che DS501 e DS502 (MV1Y) erano sul circuito per regolare la tensione di bias al variare della temperatura sui 'vecchi' pre e finale ma non che li volessi adoperare per i mosfet anche perché dopo la modifica gli MV1Y sono stati tolti e sostituiti da diodi zener.
Tutto questo, ripeto, alla luce di modifiche prese in rete (ma anche su questo forum) senza altre info e tanto per passare una domenica ...
Certo è che sono benvenuti consigli per tale MOD  [emoji1]
Saluti

20
riparazione radio CB / Re:President Jackson non modula in AM
« il: 03 Maggio 2020, 18:37:25 »
Intanto grazie per la rapida risposta!
Solo 4 precisazioni/domandine:
1) trimmer a 'zero' = VR9 e VR10 fondo corsa 'antiorario'?
2) 'senza RF' = senza schiacciare il talk del mic?
3) 'non avendo un circuito che ti abbassa il voltaggio di bias con l'aumento della temperatura' = ciò che svolgevano DS501 e DS502 (MV1Y) prima della modifica?
4) Se non ricordo male il mosfet, in genere, soffre meno dell'effetto 'valanga' rispetto a un transistor dovuto alla temperatura, per cui a meno di non raggiungere temperature che fanno scaldare l'intero chassis e tenendosi 'bassi' come 'wattaggio' di uscita il tutto dovrebbe essere entro margini di buona affidabilità.
Saluti  [emoji112]

21
riparazione radio CB / Re:President Jackson non modula in AM
« il: 03 Maggio 2020, 13:03:55 »
Allora ... ci siamo ... quasi.
Tolti componenti originali e saldati i nuovi.
Ho scelto la soluzione di sostituzione di pilota e finale a mosfet (IRF520N).
Tolta la basetta per il check point sui punti TP-6 TP-8
Ora si tratta di regolare il bias su VR10 e VR9 per il pilota e il finale.
Sulle varie mod's ho trovato solo info incomplete e contrastanti per ciò che riguarda la regolazione del bias per i mosfet ...  [emoji35]
Saluti e grazie a chi risponderà  [emoji106]  [emoji112]

22
Citazione
{iLLErDj link=topic=39259.msg663009#msg663009 date=1444729193]
[ot]
Così uno dovrebbe mettersi a leggere un topic infinito per trovare la soluzione ad un guasto della sua radio?
Visto che il cerca non è così preciso (consulta la versione "wap" del forum dove le pagine non sono numerate nello stesso modo) e tra qualche mese diventerebbe una pagina impossibile da consultare...

Sarebbe stato molto più logico e sensato aprire un topic per ogni radio con all'interno tutte le varie soluzioni.
[/ot]

Concordo e aggiungo in piccolo OT/suggerimento: in cima a questo thread si potrebbe mettere un post fisso da aggiornare spesso in cui c'è un elenco dei modelli RTX e il relativo link al post che da la soluzione per la riparazione.
Saluti  [emoji112]
Antonello G.

23
riparazione radio CB / Re:President Jackson non modula in AM
« il: 18 Aprile 2020, 13:03:34 »
Ho già fatto acquisto di 4 IRF520 (che devono arrivare). A questo punto compro anche 3-4 IRFZ24N + i relativi zener (che dovrei averli ma la ricerca non è mai 'agevole' tra tutte le cassettiere e aggeggi vari!).
Certo è che 'beccare' oggi il componente originale e/o efficiente con i vari 'cloni' che circolano è diventata una roulette! Non si sa mai a cosa si va incontro, infatti con l'MRF477 acquistato il mese scorso, m'è andata male ...  [emoji31]
Saluti  [emoji112]

24
riparazione radio CB / Re:President Jackson non modula in AM
« il: 17 Aprile 2020, 15:20:12 »
Più che cercare in rete, è bastato cercare qui sul forum di Rogerk per trovare ciò che ha appena detto Max (sassa "ottone") ed infatti ecco una delle procedure/mod pubblicate da lui in un altro thread e prese da altro forum:

Old Jackson Mod.
Here go's remove.
C188 & C189 560P Cap's.
Remove L32 & Remove L36.
Remove TR502 MRF 477 & Replace with IRF520 FET & Remove TR503 2SC2166 & Replace with IRF520 FET.
Remove D501 MV1Y Thermal Diode and replace with a 5.6 volt zener diode anode end to ground of PCB or as some like the negative of PCB.
Remove D502 MV1Y Thermal Diode and replace with a 5.6 volt zener diode anode end to ground of PCB or as some like the negative of PCB.
Replace R237 with 100K Resistor.
Replace VR8 with a 100K Trimmer.
Replace R236 with 1k Resistor.
Replace R238 with a 47k 1/2W Resistor.
Replace R239 with a 47k Resistor.
Replace VR10 with a 100K Trimmer.
Replace R241 with a 1k Resistor.
For biasing you will need to play as i can not remember i think something like 3.8 Volt but don't hold me to that i hope this helps some one out there..

25
riparazione radio CB / Re:President Jackson non modula in AM
« il: 17 Aprile 2020, 12:10:08 »
Ciao,
se vuoi aver vita "semplice" e sicura, recupera un vecchio ed usato ampli per CB e smonta tutto ciò che possa essere da MRF455 (inclusi SD1446 et similia) in giù, passando per MRF450, MRF449, etc e montali al posto dell'MRF477 usando dei pezzetti di filo elettrico (più corti possibile) per adattarlo all'  "alloggiamento" previsto per un contenitore to-220 (quello dell'MRF477 originale per capirci).
Montarci un 2sc1969 prevederebbe un lavoro di adattamento di alcune capacità che complica le cose e montarlo così come sta la circuiteria intorno ora, otterresti un basso rendimento del 2sc1969 (perchè lavorerebbe disadattato) fornendo meno potenza del normale come 1969 e anche una vita più breve...
Se devi adattare capacità e pi-greco di uscita tanto vale osare oltre e passare al mosfet, cosa meno complessa di quanto alcuni vogliano lasciare intendere.
MRF477 nuovi se ne trovano pochi e sono cari, per la stessa spesa monta un MRF455 e non ci pensi più. Hai un minimo di lavoro di adattamento meccanico da fare. Sennò mosfet tutta la vita: sul mio Jackson solo adattando il pi-greco ed il circuito del bias (sembrano due parole, ma in definitiva non è poi così difficile da fare), da uno stupido IRF520N ottengo 28 watt con un mosfet da 1 euro; ma ho rifatto la rete di bias e eliminato alcune capacità sul pi greco che erano eccessive per il mosfet. Se avessi lavorato sul pre-driver per ottenere di più dalla sezione di pilotaggio, so che sarei potuto ad arrivare a 35 ed oltre watt, ma sarebbe durato poco il MOS.

73 - Max
Perfetto!  [emoji106]
Nella vecchia cassettiera 'dei miracoli' ho trovato un Motorola MRF455 usato e probabilmente dissaldato a suo tempo da un lineare.
Detta francamente però la 'gelosia' di vecchi componenti da conservare sta prendendo il sopravvento e a questo punto, modifica per modifica, su President ci piazzo l'IRF520N mosfet e amen! Da come ho capito trovo esempi di circuiti di adattamento per il mosfet in rete.
Ne approfitto per scrivere ora questo 'piccolo OT' che servirà a chi mi darà dei consigli:
sono 'ri-entrato' da un pò in questa bellissima passione di RTX che è stata mia da sempre dopo una pausa 'lunghetta' dovuta ad un collezionismo di retropc e annesse riparazioni. Ora la vecchia passione ha ripreso il sopravvento e sto ri-aggiornando componenti ormai diventati obsoleti e deteriorati dal tempo (rosmetro, cavi, antenne). Per il resto ho una stazione saldante Ersa iConPico, dissaldatore a pistola, oscilloscopio crt, generatori vari e tester vari.
Ok non annoio oltre ...
Grazie a chi ha letto e soprattutto @sassa "ottone" che mi sta 'indirizzando per il verso giusto'.

26
riparazione radio CB / Re:President Jackson non modula in AM
« il: 16 Aprile 2020, 13:14:47 »
Grazie @sassa "ottone" per la veloce e gentile risposta!  [emoji106]  [emoji108]
Pensavo che la modulazione AM avvenisse a livello pilota o prepilota e invece agisce direttamente sul finale.
Purtroppo mi ha 'deviato' in questa conclusione un MRF477 acquistato on-line (in Italia) che una volta opportunamente saldato non solo non modulava ma assorbiva troppo e riscaldava con pochi secondi di portante bloccando pure il funzionamento dell'RTX! Evidentemente si tratta del solito MRF477 rimarchiato e inservibile!  [emoji31]
Nel pomeriggio proverò con un Mitsubishi 1969 originale (cambiando la disposizione dei terminali sullo stampato) che per fortuna ho trovato nei 'meandri' della cassettiera di componenti di 'anta anni fa  [emoji14]
Grazie di nuovo!

27
Mi hanno regalato un President Jackson in cui si è bruciato il finale (solito MRF477) mentre il pilota è funzionante.
Tralasciando la sostituzione del finale che nel frattempo ho dissaldato, ho provato il President collegando all'alimentatore ed ho notato che modula, naturalmente a breve raggio, nei modi SSB (USB e LSB) e FM ma non in AM. Dove posso concentrare la mia attenzione sulla riparazione?
Saluti a tutti e grazie anticipate a chi mi vorrà rispondere.  [emoji112]
Antonello
P.S.: c'è anche altra discussione in 'tema' e anche io ho controllato il darlington che è efficiente.

28
Orcaloca, ragazzi (beh, si dice sempre cosi' a grandi e piccini) ...  :mrgreen:
non pensavo ad una accoglienza cosi' ...
ok, vabbe' .... mi fate commuovereeeeee :innamorato:
Devo dire che sto ricredendomi anche sulla 27 ... qui (in Molise) sembra tutto nel dimenticatoio ... avevo l'apparato che ormai era in ... 'stagionatura' perenne :'( ... ma vista qui 'sta po' po' di 'bravagente' entusiasta e numerosa, e' d'obbligo rispolverare anche il 'baracco' ... (tanto l'antenna e' ancora li' prrrrronta a sputare ...ondacce hertziane!)  8)
Vabbe' non mi prolungo oltre ... grazie di nuovo di cuore per l'accoglienza ...
Antonello

29
Antonello, benvenuto su RK.

Ma..di dove sei?
Scusate ... di nuovo ...
Non piu' giovanissimo (ma di spirito siiiii!)  :abballa: e con anni di 'navigazione' (su internet) e sull' etere (RTX) ho PRIMA inserito il messaggio e POI ho aggiornato il mio profilo! Incredibile! Sto invecchiando davverooooo  :-[
Beh comunque ora dovrebbe apparirvi sia la mia provenienza, sia la mia ... eta'!  :allah:
Salutoni
Antonello

30
Sono nuovo del forum ma ... vecchietto (-anta) d'eta'   :dance:  e di .... apparato-i  (ricetrasmittenti!) :-D
Un saluto a tutti voi e spero ... di farmi onore  :up:  :birra:
Antonello (c64new)

Pagine: [1]