Autore Topic: carichi fittizi  (Letto 1884 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline fab0656

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 53
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU1GJK
Re:carichi fittizi
« Risposta #25 il: 02 Giugno 2022, 20:03:15 »
Io ho un carico simile a quello in vendita da Borgia. L'interno contiene ossido di berillio come conduttore termico che è tossico e cancerogeno se inalato. Monta una resistenza tipo quelle della Diconex da 50W e ha un'uscita per misure disaccoppiata tramite condensatore di accoppiamento.
Ho anche quello della Intek che, bene o male, permette misure anche sulle vhf. Quello che però più mi soddisfa è un carico ex Laboratorio RAI comprato 20 anni fa in fiera

inviato WAS-LX1A using rogerKapp mobile

73 de IU1GJK


Offline Merlot

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 45
  • Applausi 1
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:carichi fittizi
« Risposta #26 il: 02 Giugno 2022, 20:41:36 »
Il carico di Borgia oltre ad essere perfetto fino ad oltre 1 GHz è fatto per dissipare 50 W da qui all'eternità, io lo ho usato molte volte anche a 150W col vecchio FT102 per tempi "normali" e non si è mai scomposto.