Antenne cavi e rosmetri > antenne radioamatoriali

Resistenza di corto circuito

<< < (2/8) > >>

enzo74:
Ragazzi la boomerang della sirio che sto testando sul palo sul terrazzo in 10 metri ha l'unico problema di queste cariche elettrostatiche continue anche nei giorni di non temporale.
Io vorrei provare a fare qualcosa di simile con la speranza di diminuire le scariche che oltre a rendere difficili i qso più lontani ho paura che mi rovinano il front end dell'apparato.
Ne metto una da 47k (facendo il parallelo di più resistenze a carbone)?

@r5000 ma l'induttanza che hai messo in parallelo è solo per accendere la lucina neon?
Enzo

IZ0OWB:

--- Citazione da: acquario58 - 28 Novembre 2011, 13:01:56 ---
--- Citazione da: IZ0OWB - 28 Novembre 2011, 09:03:10 ---
--- Citazione da: r5000 - 28 Novembre 2011, 02:41:49 ---73 a tutti, più che il valore della resistenza è critico il tipo di resistenza, se la usi a carbone cioè non induttiva non hai problemi anche in vhf mentre se è una resistenza a filo risulta una bobina in parallelo e alle frequenze basse attenua e assorbe potenza mentre in vhf può anche risuonare sballando completamente il ros, io con le antenne non cortocircuitate tipo la GP  ho sempre messo una resistenza da 47kohm a carbone debitamente sigillata, ora sono introvabili ma una volta erano le comuni resistenze da mettere nelle ventose tvc...
ps: si può mettere anche  in stazione saldata sul connettore del wattmetro o commutatore d'antenna, ne ho uno con in parallelo induttanza e lampada al neon che durante i temporali vedi accendersi per l'impulso emp...

--- Termina citazione ---
Che tipo di lampada usi? Si possono usare alre tipi di lampade?
L'idea che si accenda e faccia l'antenna stroboscopica è una figata...immagino che anche in trasmissione la lampada si accende...o no?
Magari sarà visibile solo di notte...

--- Termina citazione ---

io uso delle normali lampadine spia al neon da 220 volts....
e sono ok ....si accendono solo in caso di cariche elettrostatiche dsurante le giornate ventilate e secche e temporali

--- Termina citazione ---
Ottimo, devo fare un dipolo multibanda e sarà stroboscopico  :abballa: :abballa:
Grazie

r5000:
73 a tutti, no, la lampadina al neon è in stazione, non sull'antenna HI!!! in pratica è saldata in parallelo al connettore del commutatore d'antenna e quindi al cavo di discesa, se l'antenna accumula l'elettricità statica arriva ai 70 volt e il neon innesca scaricando l'elettricità statica, il risultato è che in ascolto si sente la scarica e si vede lampeggiare il neon, io li recupero dai ferri da stiro ecc... si toglie la resistenza che limita corrente per funzionare a 220 volt e si usa solo la lampadina, per eliminare l'accumulo di elettricità statica se metti in parallelo al cavo di discesa una resistenza anti induttiva o un'impedenza di alto valore non si accumula elettricità e non si sente il rumore nella radio perchè l'antenna è cortocircuitata dall'impedenza, la lampadina al neon conviene comunque tenerla in parallelo all'impedenza o resistenza anti induttiva perchè fà da scaricatore nel caso arriva un'impulso emp, la resistenza o l'impedenza sottoposta a un picco di tensione indotto da un fulmine ( per esempio scoccato tra nuvola e nuvola o caduto a pochi chilometri di distanza) non fà altro che dissipare parte dell'energia in calore o in campo magnetico ma visto i valori in giogo è facile superare la soglia di tensione sopportabile all'ingresso del ricevitore e quindi danneggiare la radio,con la lampadina in parallelo all'impedenza quando si superano i 70 volt si ionizza il neon e scarica cortocircuitando il picco indotto dal fulmine, diciamo che è uno scaricatore di bassa potenza e protegge solo da piccoli impulsi mentre se cade un fulmine in giardino brucia  tutto assieme all'impianto di casa, però è meglio di niente e quando si vede lampeggiare il neon è ora di staccare la radio da tutto perchè il temporale è nelle vicinanze, volendo fare uno scaricatore di potenza maggiore ( consigliabile con antenne lunghe e sito soggetto a fulmini) o si compra o si costruisce mettendo in parallelo all'antenna filare delle candele d'auto collegate a un'opportuna massa terra efficiente e nel caso un fulmine cade vicino si scaricherà a massa tramite le candele, quindi questo scaricatore DEVE stare fuori lontano dall'impianto elettrico collegato direttamente tra antenna e puntazze con un cavo di opportuna sezione il più corto e rettilineo possibile...

RiciRich:
Quindi dovrei collegare una restistenza, una lampada al neon o addirittura una candela tra il polo caldo e la calza?

r5000:
73 a tutti, la lampadina al neon e la resistenza o l'impedenza vanno bene se usi un'antenna piccola tipo la ground plane cb o verticali hf corte, se hai 100 mt di filo che attraversano una collina o abiti in cima ai monti le candele o meglio gli scaricatori di potenza sono da mettere fuori lontano dalla casa con l'appropiato sistema di massa terra, se metti la candela d'auto in casa in parallelo al cavo di discesa fà poco o nulla come protezione perchè scarica quando raggiunge o supera i 1000 volt e a quel punto la radio è già cotta, fare gli scaricatori di potenza alla base dell'antenna lontano dalla casa salva o meglio riduce i danni all'impianto di casa e scarica direttamente a massa,ha senso se l'antenna è soggetta a scarice mentre non ha senso se hai l'antenna in città con tutti i palazzi più alti nelle vicinanze...

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa